powderdavide


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Avendo solo la mattinata a disposizione, io e Beppe siamo tornati al Musiné per fare questa via.
Molto bello il primo sperone, un po' deludente invece il secondo, a parte le prime placche. Abbiamo percorso tutta la via con le scarpette e slegati, tranne l' ultima placca verticale del primo sperone, dove ci siamo assicurati.
Sulla prima placca del secondo sperone mi è rimasto in mano un appiglio che sembrava sicuro.....prestare sempre attenzione. Inoltre, per esperienza diretta è consigliabile il casco......
Dalla cima oggi panorama fantastico, meraviglioso vedere la prima neve e pensare alle future discese......

Coincidenza.....anch'io ho usato delle vecchie Boreal risuolate......come Teddy, che ringraziamo sempre per l' idea che ha avuto di queste vie!
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Sempre una bella ginnastica per raggiungere la cima del Musiné, e per riempire una mattinata dal tempo incerto. In realtà volevamo fare la Ivano Boscolo, che è la prima arrivando da Caselette, ma inspiegabilmente non abbiamo visto l'indicazione e siamo passati oltre! Molta umidità sul sentiero, la roccia invece era asciutta. Alla fine della via abbiamo ravanato un po' per arrivare in vetta, perché i segni bianchi non sono piú molto evidenti.
Con Beppe, che si è divertito molto.
Un ringraziamento a Teddy, come sempre!
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Non avendo avuto voglia di alzarmi presto per una gita di scialpinismo, sono andato per l' ennesima volta al Musiné, questa volta per fare la Ivano Boscolo. Nel complesso mi è piaciuta un po' meno della In Hoc Signo Vinces, perché è più discontinua. Molto belle però le placche della parte alta.
Giornata magnifica, temperatura............forse era un pesce d' aprile, in realtà era il 1° giugno!!!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Oggi ho percorso la via In Hoc Signo Vinces, e devo dire che, per chi non è (nel mio caso non è più!) avvezzo alle elevate difficoltà, è molto divertente e rappresenta sicuramente un modo diverso di salire al Musiné. La roccia è molto bella e ricca di appigli, per cui, se si ha un po' di pratica di arrampicata, si può percorrere tutta slegati, anche seguendo integralmente i bolli bianchi; è chiaro che in caso di dubbi è meglio procedere assicurati, ma così i tempi si allungano molto (io ero da solo e ho impiegato esattamente 1 ora dall' attacco alla fine della via, percorrendola integralmente tranne un lieve aggiramento sulla dx in prossimità di una placca, che immagino fosse il passaggio di 4°).
Segnalo solo la presenza di alcuni appigli un po' mobili.
Il vento presente non ha distubato più di tanto, anzi ha alleviato un po' la calura di questo assurdo inverno.
Oggi dalla cima c' era un panorama sconfinato!



Un saluto e un ringraziamento a Teddy, autore delle vie, incontrato in cima.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .