powderdavide


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Parcheggio nello spiazzo all'ingresso del Parco Leopardi
attrezzatura :: telemark
Quota neve 200 circa, direi (non prevista nella casella apposita!).
L' ho fatta perché erano anni che la aspettavo! Ma direi che si tratta di una gita "da amatori". In alto sotto il faro la neve è ancora bellissima e si fanno belle curve, ma dura poco! In basso ravanage tra ruscelli con passaggi tra rami rotti, boschina, tratti di asfalto, e soprattutto vari saliscendi.
Consigliata a chi ci tiene a dire "sono salito da Torino alla Maddalena con gli sci", e in effetti quando si sbuca sul piazzale del faro è una sensazione unica.
Comunque devo dire che forse è più indicata con le racchette.
La nota secondo me veramente negativa è stata la presenza di innumerevoli "deiezioni liquide", soprattutto all' interno del Parco della Rimembranza, nei vialetti con i nomi dei caduti della Prima Guerra Mondiale. Vergogna!!!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Oggi ho percorso la via In Hoc Signo Vinces, e devo dire che, per chi non è (nel mio caso non è più!) avvezzo alle elevate difficoltà, è molto divertente e rappresenta sicuramente un modo diverso di salire al Musiné. La roccia è molto bella e ricca di appigli, per cui, se si ha un po' di pratica di arrampicata, si può percorrere tutta slegati, anche seguendo integralmente i bolli bianchi; è chiaro che in caso di dubbi è meglio procedere assicurati, ma così i tempi si allungano molto (io ero da solo e ho impiegato esattamente 1 ora dall' attacco alla fine della via, percorrendola integralmente tranne un lieve aggiramento sulla dx in prossimità di una placca, che immagino fosse il passaggio di 4°).
Segnalo solo la presenza di alcuni appigli un po' mobili.
Il vento presente non ha distubato più di tanto, anzi ha alleviato un po' la calura di questo assurdo inverno.
Oggi dalla cima c' era un panorama sconfinato!



Un saluto e un ringraziamento a Teddy, autore delle vie, incontrato in cima.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Come ultima gita dell' anno, dato che sullo scialpinismo è meglio stendere un velo pietoso, ho scelto questo bel giro proposto dal gulliveriano lucabelloni: ed è stata una scelta più che azzeccata, per cui lo ringrazio della "dritta"!
L' unico appunto lo farei sulla discesa dall' Arpone verso il colle della Portia, che secondo me è EE, in quanto, pur essendo segnata ogni tanto con segni bianco-rossi e rari ometti, bisogna districarsi tra roccioni a volte instabili e (in questi giorni) spesso ricoperti di neve e ghiaccio. Oggi era presente una traccia nella neve, dovuta ai passaggi dei giorni scorsi, che mi ha aiutato.
Dal colle in giù il percorso è piuttosto monotono, ma scendendo, come ho fatto io, con una corsa non troppo veloce, si riesce a ritornare a Val della Torre in un' ora circa.
Anche oggi bellissima e calda giornata...primaverile, con panorami estesissimi. Un solo umano, con quattrozampe al seguito, incontrato al bivacco, per il resto solitudine assoluta, tutti a preparare il cenone!!!
Buone gite e Buon Anno a tutti.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Si arriva ancora in auto fino al Pian dell' Alpe
quota neve m :: 2100
Oggi ho portato le racchette a prendere un po' d' aria sullo zaino!
La neve "quasi" continua inizia dal Colle delle Finestre ed è portante fino in cima, per cui sono salito tranquillamente senza usare gli attrezzi.
Giornata bellissima, con forte vento in cima.
Stranamente nessuno in giro, neanche sul Français Pelouxe, molto gettonato nei giorni scorsi, e che tra l' altro dalla cima del Pintas appare molto più ripido di quello che in realtà è!
Oggi da solo, ma in compagnia di un meraviglioso spirito libero!
P.S. Per "altro" (neve parte inferiore gita) intendo A.N. (assenza neve)!
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Come da relazioni precedenti
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: telemark
Oggi sono riuscito a convincere Alessando a fare questa gita, e credo che ne sia rimasto più che soddisfatto, anche perché iniziare la stagione così non càpita tutti gli anni!
La neve ovviamente è molto lavorata dai numerosissimi passaggi dei giorni precedenti, ma nella parte centrale del pendio è ancora ben farinosa e ci siamo veramente divertiti a fare belle curve a telemark. In salita è presente un'ottima traccia a partire da sopra il colle delle Finestre, e direi che i coltelli non sono necessari (noi li abbiamo messi all'inizio del pendio, e non li abbiamo poi tolti solo per pigrizia!).
Sinceramente pensavo che l'innevamento cominciasse un po' più in basso: calcolare 30-40 min. di "portage".
Anche oggi discreto affollamento, tra scialpinisti e ciaspolatori, sul Français Pelouxe, che è la star del momento!
Giornata spaziale con temperatura mite e assenza totale di vento, e degno fine-gita nell'ottima trattoria di Balboutet.

Alessandro

Che grinta!

Con questa neve bisogna aggredire il pendio!

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Oggi il cuore mi diceva "scialpinismo", ma non avendo avuto voglia di alzarmi presto ho ripiegato su questa sgambata, e non mi sono pentito della scelta, perché la giornata meritava veramente e perché ho fatto tutta la tagliafuoco alta e il sentiero in totale solitudine, mentre pare che sul Pelouxe (la mia meta originaria) si facesse la fila.
Di corsa da Caselette fino al secondo bivio per il Colle della Bassetta e poi a passo veloce fino in cima, e discesa dalla normale.

Secondo me questo è forse l' itinerario più vario e interessante (avendone percorso praticamente tutti quelli escursionistici), anche se piuttosto lungo, per raggiungere la cima del Musiné.
Certo, c'è chi dice che per farsi 750 m. di dislivello è molto meglio farsi anche qualche centinaio di km in auto per andare in Valle d'Aosta......questione di gusti, ovviamente, e dipende anche da quanto tempo si ha a disposizione!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Salita veloce prima al Monte Sapei e poi a Rocca Sella. L'ultima volta che transitai (in discesa, tornando dalla punta della Croce) sul sentiero che dal colle Arponetto porta al Sapei fu nel giugno 2009 e allora questo sentiero era ancora invaso da una grande quantità di alberi rotti dalle abbondanti nevicate di quell' inverno irripetibile; adesso la traccia è invece ben evidente.
Bella giornata, cielo un po' velato e temperatura sempre troppo alta per il periodo.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Strada chiusa a Balme
Oggi la gita preventivata con Pier Paolo era l' Uja di Mondrone, ma appena l' ha vista da Ala il mio amico si è un po' "allarmato", quindi abbiamo ripiegato sulla Punta Rossa, e per non farci mancare nulla siamo partiti da Balme, dato che c' è già il divieto di transito per il Pian della Mussa (ovviamente bellamente ignorato dai più). Oltretutto era una meta che in più di vent' anni avevo già tentato più volte e sempre fallito per motivi vari (nebbia, vento, temporale, solo nel giugno 2009 con Irina raggiunsi l' anticima con gli sci).
Oggi finalmente sono arrivato in vetta (P.P. si è arreso a 150 m. di disl.), ma devo dire che la gita non mi è piaciuta particolarmente: a parte il grande spostamento, (che
da Balme è ovviamente ancora maggiore) l' ultimo tratto di "erba e detriti" è in realtà un' infame pietraia che accompagna l' escursionista fino alla cima, dalla quale peraltro si gode di un panorama magnifico (più o meno lo stesso che si vede dall' Uja di Mondrone, che quindi secondo me rimane una gita più completa e preferibile, e io la rifarei sicuramente, pur avendola già salita tre volte, di cui due dalla cresta dell' Ometto; qui invece non ci tornerei, però "de gustibus...").
La poca neve presente nei tratti in ombra e sul pianoro che precede il pendio finale non disturba, anzi a mio avviso aiuta in discesa.
La giornata è stata spaziale, con meravigliosi colori autunnali e temperatura invece primaverile. Visti numerosi stambecchi.


Contrasti

Lo spigolo Murari e il canale delle capre

Nei pressi dell' Alpe la Rossa

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Salito alle Muande Freste seguendo la sterrata che parte poco oltre Niquidetto (direz. Viù) e secondo me è molto meglio rispetto al sentiero che parte dal centro del paese.
Nulla di particolare da segnalare. Colori e luce autunnali e temperatura ancora quasi estiva (alla faccia delle previsioni che continuano a dirci che arriva il freddo: beh, prima o poi arriverà, e speriamo anche la neve!). Assenza totale di vento.
Poca gente in giro, ma questa non è certo una zona molto frequentata!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Veloce salita pomeridiana, sperando di non prendere pioggia, e così è stato. Clima gradevole, con un fresco venticello che mi ha accompagnato per tutta la salita.
Tecnicamente nulla da segnalare. Per me è sempre una gran bella ferrata, breve ma varia e divertente.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Corleans (Cresta di) forcella 2733 m e quota 2780 m da Mottes per il Couloir N (03/03/19)
    Montestrutto (Falesia di) (02/06/18)
    Ceresole Reale Pista di Fondo (25/03/18)
    Alpet (Cugno dell') Versante SE (03/02/18)
    Ruceia (la) Via Ferrata di Condove (25/04/17)
    Pirchiriano (Monte) Via Ferrata Carlo Giorda (25/09/16)
    Corbassera o Combassera Canale NE (12/03/16)
    Due Dita (Passo) Canale NE (18/04/15)
    Grifone (Punta di) da S.Antonio (28/02/15)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (22/02/15)
    Mares (Cima) da Canischio (08/02/15)
    Crosa (Fortini di) Versante Sud-Est (31/01/15)
    Cervetto (Testa di) da Meire Bigorie (17/01/15)
    Blaves (Tete de) dal Colle della Maddalena (10/01/15)
    Cobre, cima Sud Canale Nord (04/01/15)
    Soglio (Monte) da Pratiglione, anello per la dorsale Canautà e Roc Cruasera (03/01/15)
    Mares (Cima) da Canischio, anello per le Rocche di San Martino (30/12/14)
    Bettaforca (Colle) da Staffal (26/12/14)
    Soglio (Monte) da Milani (20/12/14)
    Ciantiplagna (Cima) da Balboutet per il Versante SO (13/12/14)
    Français Pelouxe (Monte) da Balboutet (08/12/14)
    Faraut (Monte) da Sant'Anna (23/11/14)
    Musinè (Monte) Versante Sud - Via degli Speroni (08/11/14)
    Venezia (Punta) Cresta Perotti (01/11/14)
    Chaberton (Monte) cresta SE - via Mario Perona (19/10/14)
    Musinè (Monte) Versante Sud - In Hoc Signo Vinces (05/10/14)
    Emilius (Monte) Ferrata del Monte Emilius (28/09/14)
    Udine (Punta) Cresta Est (21/09/14)
    Mondrone (Uja di) da Balme per il dal Lago Mercurin e il Labirinto Verticale (06/09/14)
    Chavannes (Col de) da Porassey per il Vallon de Chavannes (22/08/14)
    Deffeyes (Rifugio) da la Thuile (20/08/14)
    Monviso Via Normale da Pian del Re (18/08/14)
    Guardia (Poggio la) Giro di Cala Violina (15/08/14)
    Vincent (Piramide) da Indren (19/07/14)
    Argentera (Cima Sud) Via Normale per il Rifugio Remondino (06/07/14)
    Coolidge (Colletto) Canale NO, Lourousa (28/06/14)
    Agnel (Cima dell') Canale N (22/06/14)
    Orrido di Foresto (Ferrata dell') (21/06/14)
    Musinè (Monte) da Caselette e la Pista Tagliafuoco (14/06/14)
    Croce di Ferro (Colle della) da Foresto (25/05/14)
    Soglio (Monte) da Pian Audi (11/05/14)
    Monviso Canale Coolidge Inferiore (04/05/14)
    Civera (Passo della) da Staffal (24/04/14)
    Barracco (Colletto) Canale NE (13/04/14)
    Viso Mozzo Canale dei Campanili ramo sx (06/04/14)
    Musinè (Monte) da Caselette e la Pista Tagliafuoco (16/03/14)
    Civrari (Monte, Punta della Croce) Versante E-SE (09/03/14)
    La Thuile - Fuoripista zona Belvedere (22/02/14)
    Angiolino (Cima dell') da Brancot (15/02/14)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (09/02/14)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (19/01/14)
    Sueur (Rocce della) Canale della Grotta (11/01/14)
    Garitta Nuova (Testa di) da Pian Munè (05/01/14)
    Grifone (Punta di) da Grange (29/12/13)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (21/12/13)
    Vallette (Cima delle) da Frais (24/11/13)
    Aquila (Punta dell') e Cugno dell'Alpet da Alpe Colombino (17/11/13)
    Rocciavré (Monte) e Monte Robinet da Molè per il Vallone della Balma (27/10/13)
    Rocciamelone da Foresto (21/07/13)
    Costafiorita (Punta di) da Comba, anello per Rocca Sella e Monte Sapei (14/07/13)
    Gran Sertz o Gran Serra da Valnontey per il Rifugio Sella (23/06/13)
    Rocciamelone da Foresto (16/06/13)
    Aiguillette (Monte) o l'Asti dal Refuge d'Agnel per il Versante NO (02/06/13)
    Rocciamelone Parete SE (26/05/13)
    Bianca (Rocca) Via Ferrata CHIUSA (19/05/13)
    Rocciamelone, anticima 3306 m o la Crocetta da La Riposa (12/05/13)
    Rognosa del Sestriere (Punta) Canale e Parete NO (04/05/13)
    Orsiera (Monte, Punta Nord) da Pra Catinat, per il canale Ovest (25/04/13)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (14/04/13)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (06/04/13)
    Curbasiri (Punta) da Strada di Pian Neiretto (10/03/13)
    Vallette (Cima delle) da Frais (24/02/13)
    Tre Croci (Poggio) da Bardonecchia (08/12/12)
    Jafferau (Monte) dai Bacini Frejusia (25/11/12)
    Mangioire (Passo delle) anello da Pian della Mussa per il Rifugio Gastaldi e il Lago della Rossa (22/07/12)
    Clari (Rocca) Ferrata Mario Perona - Aldo Saglia (24/06/12)
    Curbasiri (Punta) e Monte Bocciarda da strada Pian Neiretto (10/06/12)
    Pirchiriano (Monte) Via Ferrata Carlo Giorda (02/06/12)
    Mondolè (Monte) da Artesina per la Colla Bauzano (22/04/12)
    Funs (Ferrata dei), Ico Quaranta (08/04/12)
    Musinè (Monte) Versante Sud - Via Ivano Boscolo (01/04/12)
    La Thuile - Fuoripista zona Belvedere (25/03/12)
    Cervetto (Testa di) da Meire Bigorie (11/03/12)
    Aquila (Punta dell') e Cugno dell'Alpet da Alpe Colombino (19/02/12)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (12/02/12)
    Val Gravio GEAT (Rifugio) anello da Adret e la Certosa di Monbenedetto (05/02/12)
    Maddalena (Colle della) dal Ponte Isabella (04/02/12)
    Musinè (Monte) Versante Sud - In Hoc Signo Vinces (22/01/12)
    Arpone (Monte) da Molino di Punta, anello per Madonna della Bassa e il Colle della Portia (31/12/11)
    Pintas (Monte) da Balboutet (08/12/11)
    Français Pelouxe (Monte) da Balboutet (27/11/11)
    Musinè (Monte) da Caselette e la Pista Tagliafuoco (20/11/11)
    Sapei (Monte) da Comba, anello per il Colle Arponetto e Rocca Sella (01/11/11)
    Rossa di Sea (Punta) da Grange della Mussa (30/10/11)
    Civrari (Monte, Punta Imperatoria) da Niquidetto (16/10/11)
    Bianca (Rocca) Via Ferrata CHIUSA (18/09/11)
    Orrido di Foresto (Ferrata dell') (11/09/11)
    Rocciamelone da Malciaussia per il Rifugio Tazzetti e il Colle della Resta (03/07/11)
    Oren Est (Becca d') Via Normale dalla Diga di Place Moulin per il Rifugio Nacamuli (19/06/11)
    Aquila (Punta dell') e Cugno dell'Alpet da Alpe Colombino (12/06/11)
    Pirchiriano (Monte) Via Ferrata Carlo Giorda (08/05/11)
    Orrido di Chianocco (Ferrata dell') (01/05/11)
    Ciardonet (Roc) da Prà Catinat per il Versante SO (26/03/11)
    Matolda (Tomba di) da S.Antonio (19/02/11)
    Colombardo (Colle del) da S.Antonio (06/02/11)
    Aquila (Punta dell') Versante sud (16/01/11)
    Grifone (Punta di) da S.Antonio (03/01/11)
    Sourela (Punta) da Col San Giovanni (01/01/11)
    Lion (Monte) da Fondo (30/12/10)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (28/12/10)
    Français Pelouxe (Monte) da Balboutet (18/12/10)
    Français Pelouxe (Monte) da Balboutet (12/12/10)
    Musiné (Monte) da Caselette (08/12/10)
    Vaccarezza (Monte) o Castel Balanger per l'Alpeggio la Cialma (05/12/10)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (28/11/10)
    Sbaron (Punta) da Prato del Rio (22/11/10)