pinin


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Noi siamo partiti dall’Alpe Frera (m 1450), ma la strada sterrata è agevolmente percorribile per altri 2 km e mezzo abbondanti, che a piedi si riducono di poco tegliando qualche tornante, fino all’ampio spiazzo della Cava (m 1760). Il sentiero successivo resta agevole e morbido fino al rifugio Fornetto (m 2130), per divenire veramente ripido solamente nel tratto finale (dopo il bivio per il Piano dei Francesi), con un ultimo strappo di poche decine di metri prima della vetta (2406 m), più delicato e leggermente esposto, che può giustificare la classificazione EE. Allego la traccia gps per il dettaglio dei dati planoaltimetrici (sviluppo complessivo di circa 10 Km con un dislivello di 950 metri). Clima quasi estivo e fantastico panorama a 360° dalla cima.

Con Germana e gli amici Alessia, Carlo, Desireé, Graziano, Laura ed Ugo (in ordine rigorosamente alfabetico), tutti ugualmente soddisfatti.

strada sterrata percorribile fino alla Cava, la Punta Verzel al centro

il Rifugio Fornetto

guado delicato poco oltre il rifugio

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
La gita è davvero di soddisfazione, conoscevamo il Bec Renon e la Cima Battaglia, ma la traversata con sentiero attrezzato è un’altra cosa. La classificazione EEA è corretta, l’attrezzatura in posto è sicuramente utile, imbraghino e longe non stonano, soprattutto in caso di brutto tempo, ma il percorso, spettacolare e solo apparentemente severo, resta sempre amichevole e non può spaventare neppure gli escursionisti più prudenti. L’anello Scalaro, Bec Renon, Cima Battaglia e ritorno a Scalaro per l’Alpe Fumà (ma saltando la Cima di Bonze, che pure completerebbe degnamente la traversata) è di 12 Km, con un dislivello complessivo di 1100 metri Per sveltire ulteriormente il giro (e preservare le ginocchia) ho lasciato l’auto al parcheggio dell’Alpe Fumà Superiore (quello delle pareti di arrampicata dei Fiori e delle Stelle) e quindi sono sceso in bicicletta a Scalaro, riducendo così di altri 4 Km il percorso a piedi. Allego la traccia gps.

Come sempre con Germana, che da tempo adocchiava questa bella gita.

il Bec Renon salendo da Scalaro


in cresta verso la Cima Battaglia

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Eravamo partiti senza una meta precisa, per fare due passi, ed abbiamo pensato alla Cima Tressone, anche perché in inverno la pietraia della lunga cresta ci aveva respinti per ben due volte (sia da monte sia da valle) ed in effetti a ragione, è abbastanza infida persino in estate e con tempo asciutto. In compenso avevamo preso confidenza con i percorsi sul versante di Oropa, Orsuccio Inferiore, Superiore e dintorni e ci è venuta la curiosità di verificare se il percorso di cresta fra il versante di Oropa e la Valle Cervo (cresta est del Tovo), ben presto interrotto sulle mappe, ci potesse condurre fino in cima, e così è stato, con un tracciato abbastanza agevole e sempre bollinato, che si ricongiunge solo nell’ultimo tratto con il D14 proveniente dal Giass Cmun. Al rientro verso il Giass abbiamo inutilmente cercato il traverso di collegamento con l’Alpe Orsuccio Superiore (evidentemente scomparso nella vegetazione), così come non abbiamo trovato, dopo l’attraversamento del rio Orsuccio, il raccordo con l’Orsuccio Inferiore, ma tant’è, l’anello compiuto come da itinerario descritto è stato comunque completo e di soddisfazione. Allego traccia gps.
Con Germana come sempre.

Oropa dalla Cima Tressone

l'infida pietraia di cresta

alle nostre spalle le creste della Cima Tressone e del Monte Becco

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Gita compiuta lungo l’anello della descrizione d’itinerario, chiara e dettagliata (ma “Trecciolino” non si può proprio sentire e la regione “Salvini” di questi tempi sembra una battuta ;). Noi abbiamo lasciato l’auto al comodo parcheggio di Bagneri, quindi percorso il Tracciolino per circa 1,5 Km, abbandonandolo prima del ponte sulla Janca, passando per l’Alpe Valanca, attraversato il Ponte dei Cacciatori, l’area boscata (ed oggi acquitrinosa) fino alla strada sterrata che proviene da San Carlo, percorsa fino al Rifugio Alpe Pianetti (tratto di circa un chilometro e mezzo, un po’ noioso). Dopo altri 500 metri, abbandonata la sterrata, abbiamo deviato sul segnavia B4, ben segnato e relativamente agevole, per l’Alpe Steveglio, La Balma e l’Alpe Buscajun. Il successivo ripido pendio, fino al trasmettitore dell’anticima, pietroso e non chiaramente tracciato, è faticoso (con la neve anche delicato, sia in salita sia in discesa) e ci ha attardati un po’ (tanto da farci rinunciare alla vera cima, distante comunque poche decine di metri). Ritorno passando per l’Alpe Lasazza (tracciato di individuazione non immediata, dove con poca visibilità è facile perdersi), quindi Alpe Boretto, Riveri e strada delle Salvine, fino al parcheggio di partenza.

Con Germana, partiti all’alba di mezzogiorno, nella nebbia e sotto una pioggerellina sottile (ma per fortuna con una parziale apertura in vetta), il rientro con il buio è stato inevitabile, ma non ci ha affatto tolto il piacere della gita.

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Anello del Monte Cucco, ma senza passare dal Cucco, con un percorso leggermente ridotto rispetto all'itinerario proposto: passando da Pian del Lotto, deviazione alla Cascina Campo, breve ma ripida risalita per prati al sentiero D16 "dei profughi", passaggio per il Belvedere, Cascina Campetto, di qui in cresta al Monte Becco (D5), discesa al Colle della Colma e rientro ad Oropa dalle C.ne Orone, attraversando la bella faggeta con il segnavia D17 (GTA). Sviluppo di poco meno di 10 Km per 600 m di dislivello complessivo. Allego traccia.
Con Germana, passeggiata molto gradevole, adatta alla giornata dal tempo incerto.


sentiero dei profughi

Colle della Colma
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Dalla Bossola fra i faggi del sentiero B11, quindi all'Alpe Amburnero di sotto, dove inizia la neve (m 1420). Dall'Alpe Amburnero di sopra (m 1540) sono molto utili i ramponi, che nell'ultimo tratto di roccette (sentiero B7) diventano quasi indispensabili. Discesa più morbida dal versante ovest, compiendo un bell'anello per l'Alpe Nicoletto, l'Alpone ed infine rientro per il percorso compiuto in salita. Allego traccia gps.
Con Germana, molto soddisfatti, con queste condizioni climatiche la facile passeggiata estiva si trasforma in un'invernale non difficile ma molto gratificante, con qualche passo di sapore quasi alpinistico.

Amburnero di sotto ed in alto a sinistra Amburnero di sopra

inizio del tratto roccioso

Germana sulla cresta rocciosa

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Partenza da Oropa sport ed anello compiuto in senso antiorario, salita per la normale biellese al Mars (segnavia D23) e rientro passando dal Passo Sella (segnavia C11 del Rifugio Coda). Condizioni quasi estive, tracciato in ordine e canaponi in perfetto stato, messi dove servono, soltanto qualche chiazza di neve dura sul versante nord in discesa, poco sotto la vetta. Dalla cima solito incredibile panorama a 360 gradi, riservato a questa stagione.
Con Germana, eravamo partiti con l'intenzione di fare la Ciao Miki, ma al momento buono dagli zaini non sono uscite le longe da ferrata :(( .....e così abbiamo proseguito sul sentiero, comunque con piena soddisfazione :))

il laghetto del Rosso

la via biellese del Mars

avvicinandosi alle vetta compare il Rosa

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Gita breve ma carina, panorama notevole dalla cresta. Ci siamo fermati prima dell'ometto di vetta, ma a dire il vero il percorso non ci è sembrato alpinistico, forse EE/F per qualche breve passaggio di semiarrampicata.
Con Germana, dopo un guaio con l'auto la giornata sembrava definitivamente compromessa, invece con un po' di improvvisazione abbiamo recuperato un'escursione di soddisfazione, risparmiando anche le mie ginocchia disastrate...


i laghetti sul versante dell'Avic

avvicinamento alla cresta

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Servizio navetta fino al Arnouva
Gita breve ma abbastanza impegnativa (sentiero molto ripido nella seconda metà). La segnaletica locale riporta sconsideratamente la difficoltà E (palina al bivio di partenza), ma qualcuno ha saggiamente aggiunto la seconda E. Opportuno indossare calzature da montagna, soprattutto per la discesa, a tratti infida. Gradevole ed accogliente il piccolo bivacco con una bella fotografia del grande Comino. Panorama stupendo verso il Triolet. Allego traccia gps.
Con Germana, gita di fine vacanza che voleva essere defaticante, ma... fino a un certo punto...

il Triolet visto dal Bivacco

sguardo al dirimpettaio Dalmazzi

Germana al Bivacco, sotto il Mont Greuvetta

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Servizio navetta fino al Arnouva abbastanza comodo
Bella gita, relativamente breve e non troppo impegnativa, adatta a tutti nonostante la classificazione EEA, grazie ai numerosi canaponi nel risalto finale. Superflui i dispositivi di protezione individuale che avevamo portato con noi (imbraghino e longe), oltre tutto i canaponi di grande diametro renderebbero disagevole il moschettonaggio. Tracciato evidentissimo, impossibile sbagliare percorso, allego traccia gps soltanto per i dati planoaltimetrici. Al ritorno digressione per avvicinarsi alle pareti di roccia.
Con Germana, molto soddisfatti, il ghiacciaio del Triolet non poteva deludere.



[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • mostra tutte
  • Verzel (Punta) dall'Alpe Frera (27/10/19)
    Renon (Bec) e Cima Battaglia da Scalaro, anello (05/10/19)
    Tovo (Monte) dalla Galleria Rosazza, anello per il Giass Cmun (28/07/19)
    Turo (Pian del) o Truc del Buscajun dal Santuario di Graglia (11/11/18)
    Cucco (Monte), Monte Becco e Cima Tressone da Oropa, anello (28/04/18)
    Paglie (Bric) da Bossola, anello (04/02/18)
    Mars (Monte) da Oropa, anello (01/11/16)
    Gran Rossa da Alpe Chapy (28/08/16)
    Comino Gianni (Bivacco) da Arnouvaz (16/08/16)
    Dalmazzi Cesare (Rifugio) da Arnouva (12/08/16)
    Cuney (Oratorio) da Lignan (06/08/16)
    Aver (Becca d') e Cima Longhede da Praz, anello per il Col Fenetre (24/07/16)
    Bo (Cima di), Monte Manzo, Monte Cravile dal Bocchetto Sessera a Montesinaro, traversata di cresta (16/07/16)
    Mombarone (Colma di) da Trovinasse, anello per La Torretta e i monti Cavalpiccolo e Cavalgrosso (09/07/16)
    Guardie (Cima delle) da Bocchetto Sessera, anello dalle Tegge dell'Artignaga (18/06/16)
    Bonom (Cima del) dal Bocchetto Sessera, anello per il Monticchio e Colma Bella (11/06/16)
    Coda Adelfo e Agostino (Rifugio) da Molère (04/06/16)
    Dondeuil (Col) dal Vallone di San Grato (02/06/16)
    Sella (Rocca) da Celle, sentieri vari di Rocca Sella (25/04/16)
    Tagliaferro (Monte) da Rima (28/08/15)
    Grand Tournalin (Cima Sud) e Petit Tournalin da Cheneil (19/07/15)
    Grigia (Testa) da Champoluc (12/07/15)
    Finestra (Colle della) da Rosazza (27/06/15)
    Muanda (Costa) dal Santuario di Oropa per il versante Nord-Est (06/01/15)
    Mucrone (Monte) da Oropa per il sentiero del Limbo (02/11/14)
    Cresto (Monte) da Piedicavallo, anello per il Colle del Lupo (19/10/14)
    Camino (Monte) da Rosazza per Colle della Gragliasca e percorso di cresta (28/09/14)
    Raty (o Ratè), Vernouille e Muffé (Laghi) da Mont Blanc, anello (21/09/14)
    Chaparelle e Mologna Piccola (Colli) da Niel, anello (14/09/14)
    Tre Vescovi (Punta) e Monte i Gemelli da Niel, anello per i Colli Mologna Piccola e Mologna Grande (07/09/14)
    Soldini Elisabetta (Rifugio) da La Visaille (11/08/14)
    Tovo (Monte) da Oropa, anello per la Bocchetta di Finestra (09/08/14)
    Sella Quintino (Rifugio) da Staffal per il Vallone della Bettolina (04/08/14)
    Frudiere (Colle e Laghi) dalla strada per Wiessmatten (03/08/14)
    Rothorn e Piccolo Rothorn da Ostafa (19/07/14)
    Aran (Becca d') da Cheneil (12/07/14)
    Gastaldi Carlo (Bivacco) da Gressoney la Trinitè (05/07/14)
    Chiaromonte (Rifugio) da Scalaro (15/06/14)
    Ventolaro (Monte) da Frasso, anello (01/06/14)
    Lavaggio (Cima) da Mogliani per il Sasso della Colma (04/05/14)
    Cou (Tête de) da Bard (15/12/13)
    Valmeriana (Alpe di) da Cloutraz (12/10/13)
    Oropa (Santuario di) da Favaro per la Tramvia (06/10/13)
    Pouegnenta o Pugnenta (Becca) dal Colle San Carlo (20/08/13)
    Frety (Mont) o Pavillon da la Palud (18/08/13)
    Barbeston (Monte) da Veulla per il Colle di Valmeriana (24/11/12)
    Chiaromonte (Rifugio) da Traversella (27/10/12)
    Piode Nere (Cima delle) da Cunaccia, anello per Sella Piode Nere e Colle del Finestrolo (13/10/12)
    Crabun (Monte) da Fey Dessus/Prà (22/09/12)
    Alpetto (Passo dell') e Colle di Valdobbiola da Chemonal, anello (15/09/12)
    Boccalatte Gabriele - Piolti Mario (Rifugio) da Planpincieux (09/09/12)
    Fiorio Cesare (Bivacco) da Arnouva (08/09/12)
    Pancherot (Monte) da Crepin, anello per la Finestra di Cignana (02/09/12)
    Zerbion (Monte) da Promiod (01/09/12)
    Sant'Anna (Laghi di) da Sant'Anna di Vinadio, anello (22/08/12)
    Orgials (Passo) anello per il Vallone di Rio Freddo e Colle dei Morti (21/08/12)
    Rocciamelone da la Riposa (11/08/12)
    Bià (Bocchetta del) da Mollia (05/08/12)
    Giurà (Colma del) anello per Val Gronda e Val Sorba (04/08/12)
    Talamone (Lago) da Rassa (29/07/12)
    Talamone (Lago) da Rassa (14/07/12)
    Canalrossone (Bocchetta di) anello da Rassa per il laghetto di Scarpia (07/07/12)
    Capio (Monte) da San Gottardo, anello (23/06/12)
    Massero (Cima) da Fervento per l'Alpe Piano di Campo Alto (09/06/12)
    Ventolaro (Monte) da Boccioleto, anello per Colma Masset, Colma di Campertogno e Piaggiogna (27/05/12)
    Bià (Bocchetta) da Piaggiogna (19/05/12)
    Capio (Monte) dal Ponte della Giumenta (28/04/12)
    Cros (Pera dji) da Fondo, anello del Sentiero dei Mufloni (27/11/11)
    Barone di Coggiola (Monte) da le Piane, anello per la Spelonca e Bocchetta Foscale (19/11/11)
    Renon (Bec) da Scalaro (23/10/11)
    Mombarone (Colma di) e Punta Tre Vescovi da Trovinasse, anello (22/10/11)
    Ea (Bocchetta d') traversata da Riva Valdobbia a Mollia (15/10/11)
    Pietra Bianca (Monte) da Piedicavallo, anello per Colle del Lupo e Colle Gragliasca (08/10/11)
    Chaparelle e Vecchia (Colli) da Niel, anello (25/09/11)
    Tre Vescovi (Punta) da Niel, anello per Colle della Mologna Grande e Col Lazouney (24/09/11)
    Mars (Monte) da Oropa, anello (17/09/11)
    Sella (Punta) e Rifugio Coda dal Tracciolino (10/09/11)
    Vettore (Monte) da Forca di Presta (24/08/11)
    Tre Vescovi (Pizzo) Diretta e Cresta Nord-Est (23/08/11)
    Cimone (Monte) e Corno alle Scale Traversata da Sestola per Libro Aperto (21/08/11)
    Pania della Croce dal Passo Fociomboli (18/08/11)
    Tambura (Monte) da Resceto per la Cresta Sud (17/08/11)
    Losetta (Monte) da Castello, anello valloni di Vallanta e Soustra (13/08/11)
    Monviso (Giro del) da Castello, giro del Monviso (12/08/11)