pigilm


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: ***** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata incerta dopo un giorno di pioggia e una notte di nevicata intensa, nubi alte e Marco decide di salire questo vallone secondario. Nel canalone valanghivo (in effetti ha già scaricato) sopra la boschiva di betulle, si sale velocemente e man mano rinforza il vento e cala la visibilità.
A q. 1350 ca si decide che è meglio togliere le pelli e scendere: discesa superlativa, su neve fantastica, peccato per la visibilità e il vento problematico. Pendii ideali.
Stage di stratigrafia e quando tutti si cominciava ad obliterare dal freddo, scendiamo gli ultimi pendii fino alla macchina
Ultima gita all'insegna del tempo perturbato, dalle condizioni limite, (un giorno di pioggia a dirotto !!) si sperava meglio ma insomma l'annata pessima per la neve e le temperature, ha colpito anche in Norvegia ... quindi mi rimarrà il dubbio sulla bontà della scelta ma forse più a nord si dovrebbero trovare condizioni migliori e ... più "nordiche". A queste latitudini abbiamo osservato che il fiordo mitiga le temperature (già sopra la media) ed influisce negativamente sullo stato della neve: molti pendii già scoperti.
Gita/viaggio sociale CAI ULE GENOVA e Sottosez Sestri P. con Marco Pellegrini (guida) Giulia, Lorenza, Loredana, Albana, Marino, Elena e Justin.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Al mattino ha piovuto e nevischiato, come previsto finestra di sole che ha durato più del previsto. Partiamo alle 12 ca. In salita siamo stati accompagnati da un vento sempre più forte che in cima ci ha costretto a muoverci con attenzione: decisamente "urlante" ritengo con raffiche superiori a 100 km/h: difficile stare in piedi.
Discesa in alto su neve dura perché lavorata dal vento e via via più umida fino ad arrivare alla "polenta" più bagnata. Gita rubata e bella sciata.
Gita sociale del CAI ULE GENOVA e Sottosez Sestri P. SunnmØre Alps 2019
con Dana (Travel) Lorenza, Elena, Justin, Marino, Albana, Giulia e Marco Pellegrini (amico, guida alpina giovane e professionale !!)



tutte le foto di Justin
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Mettiamo gli sci a circa 300 metri e seguiamo la strada con direzione N nel bellissimo bosco di abeti e betulle sino ad un pianoro con baite. Di qui saliamo al plateau con il vento che ci accompagna sempre più teso. Siamo in ombra e ci si accorge di essere in Norvegia anche se la neve scarseggia un pò ... diagonale e saliamo in vetta con un sole magnifico ma un vento freddo che non ci concede troppe riprese, in fretta seguiamo la dorsale che ci porta al colle tra le due cime ... Siamo bolliti dal vento e quindi lasciamo perdere l'altra cima che sta respingendo un gruppetto di 4 scialp saliti dall'altro versante che sta per diventare quello nostro di discesa. In tre tornano a riprendere le macchine e gli altri si godono una super discesa su neve primaverile, sempre più umida che poi lascia spazio all'erba e al fango di fusione. Si arriva sci in mano, alla strada 60 e arrivano le auto.
4 stelle per l'itinerario in traversata e l'ambente assolutamente nordico
Gita/viaggio sociale CAI ULE Genova e Sottosezione Sestri P. 11 partecipanti con Lorenza, Dana (travel) Marco, Marcella, Elena, Justin, Albana, Martino, Giulia e Marco Pellegrini (guida alpina, giovane, professionale e anche simpatico) ottima scelta nuova combinazione azzeccata.



in vetta
Sciabilità :: **** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: buono
attrezzatura :: scialpinistica
Si parte sci ai piedi, ci teniamo al centro del vallone e si sbuca al colle molto ampio di lì in breve alla vetta su dorsale esposta ai 4 venti.
Discesa su neve divertente sino alla macchina
Gita/viaggio sociale del CAI ULE Genova e Sottosez di Sestri P. con 11 partecipanti: Dana (travel), Lorenza, Marco, Marcella, Elena, Justin, Albana, Martino, Giulia e Marco Pellegrini (pro guida alpina di S. Lorenzo in Banale giovane, professionale e anche simpatico!!)

Sciabilità :: / ***** stelle
attrezzatura :: scialpinistica
Qui non c’è piu neve impossibile pensare a una gita qualunque in valle. Neve Solo sulle piste ... siamo arrivati in cima ma ...
Eravamo in 14 ... si sperava di sciare e invece non abbiamo trovato neve. Scusate speriamo nelle prossime. E non eravamo gli unici: qualcuno ha pascolato dai 13 laghi ...
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
attrezzatura :: scialpinistica
Nuova gita per tutti e senza notizie aggiornate: quasi una gita di scoperta.. Partenza dalla pista di fondo, che si segue fino a Calleri poi si imbocca a sinistra il sentiero estivo, nel bosco fitto, 200/300 metri lineari senza neve ... siamo indecisi ma si procede: ormai è tardi per cambiare meta e ci va bene perché poco dopo si apre il vallone innevato e in pieno sole.
Non ci sono tracce se non di animali ma il percorso è intuitivo. Zoccolo assurdo, ci dobbiamo fermare spesso per sciolinare le pelli ormai fradice, c'è caldo, troppo caldo; poi salendo Eolo aiuta noi e la neve a sopravvivere. Sopra il lago diventa tutto più ripido: la neve dura sotto due centimetri di neve fresca è insidiosa e decidiamo di salire sulla sinistra con percorso in alcuni punti, delicato. (Qui non è MS proprio no!!) Lungo la cresta ghiacciata e in alcuni punti insidiosa, arriviamo in cima. Vento teso, panorama super.
Discesa lungo il percorso di salita e appena sotto la cresta, stupenda sciata su pendii sostenuti con neve fresca/umida/trasformata su buon fondo, assolutamente divertente. Si "scia" fino al bosco poi si "scende" fino alla pista che ci riporta veloci alla macchina. Bella gita di altri tempi in ambiente "selvaggio".
In 6 con Lorenza (che ha festeggiato il compleanno con tanto di brindisi) Elena Justin Pietro (incontenibile) e Walter. CAI ULE GE Sottosez Sestri P e altri. Nessuno sul percorso e nella Gorgia dei laghi; La Rocca Saboule è una montagna bellissima e imponente, forse sconosciuta a molti. SuperTerzo tempo alla "Locanda sul fiume" rimarchevole e da non perdere, personaggi giovani, simpatici e appassionati con buone idee a Km zero. Buona montagna a tutti.

In salita foto di Elena

foto di Justin

foto di Justin

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: buono fino a Thures poi il divieto fino al 23 aprile
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti tardi, confermo portage fino alla borgata di Ruilles poi traccia continua, anzi molteplici ovunque ... Dal Ponte Chabaud, abbiamo tirato su dritto nel bosco ma tra la neve dura e qualche placca a vento da evitare, non è stata una buona scelta: abbiamo perso tempo inutilmente. In alto gli ultimi pendii con neve dura. Utili i coltelli soprattutto per salire la punta a dx.
Discesa: troppi binari per poterci divertire, in alto l'aria fredda non ha fatto trasformare la neve; più in basso abbiamo trovato neve crostosa, umida e poi poca ... vale per allenamento
Con Lorenza CAI ULE GE sottosez. Sestri P. Ottimo terzo tempo all'osteria di Ruilles: i due gestori, estremamente gentili e cortesi, avevano già "chiuso" ma una frittata, un tagliere e una birra non ce l'hanno negati .. un bell'incontro di altri tempi con gli unici residenti stanziali della borgata. Grazie!!
Proprio i gestori ci hanno raccontato che, da tempo durante la settimana, i militari dell'esercito, salgono con i mezzi cingolati per poi transennare l'alta valle che viene vietata al transito ... pare che ora abbiano finito le esercitazioni ma è meglio informarsi in zona prima di decidere gite in valle nei giorni feriali e nel caso mai toccare materiale "bellico"!
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: senza problemi fino al Rif. Melezet
attrezzatura :: scialpinistica
Senza problemi, ben tracciata, fino al pendio sotto il colle: neve dura con placche particolarmente insidiose, rampant quasi necessari (brava Dana) Dal Colle alla cima, a piedi su sfasciumi e poca neve. Giornata superlativa sole e ... caldo (anche troppo) Discesa meglio del previsto ma quando la crosta non tiene, la faccenda si complica ... ambiente di alta montagna ma speriamo nevichi ...
Gita sociale CAI ULE GENOVA Sottosez Sestri P. Gruppo Carlo: in 11, tutto ok anche il terzo tempo al Rifugio Melezet (ravioles da ola) AUGURI a Mary, Filippo e Elena (ben arrivata!!!) : così abbiamo festeggiato con un "3000sociale"
Sciabilità :: *** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: senza problemi fino a Chiappi
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima giornata, sole e anche troppo caldo, gita molto segnata; buona copertura, in tutto 15 skialps sul percorso.
Discesa dopo un primo tratto di neve dura, tirata dal vento si entra nel vallone e cambia la storia: crosta e il divertimento ne risente...
In giro "estro e fantasia" ma al Tibert non c'è più neve, mentre per quello che si poteva vedere del vallone di S. Giacomo la copertura è sembrata ancora buona. Tante macchine e umani ovunque.
Con Lorenza, Manuela, Aldo e Guglielmo (sprinter). Ottimo il terzo tempo alla frazione Colletto, Osteria da Marì. Borgo caratteristico
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: senza problemi fino a Le Laus
attrezzatura :: scialpinistica
Traccia evidente; salita agevole. Da giorni ha fatto molto vento da queste parti e la neve è stata rovinata: versanti a sud comunque senza fondo, a nord con il tempo nuvoloso la neve si è rovinata e appesantita. In cima vento forte e nuvole in arrivo:
In discesa dalla cima neve difficile: crosta violenta con binari gelati .. poi nel bosco ho ritrovato un canalone di circa 400 metri, parallelo a dx al vallone di salita, ancora intonso, ripido q.b.: neve umida e pesante ma sciabile e anche divertente.
Nel pomeriggio tempo "basso" e umido: a Briançon ha piovuto mentre la quota neve era a 1800m. ca
solitario occasionalmente. Vale come allenamento. CAI ULE GE Sottosez Sestri P.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Alpe (Cima dell') o Alpenspitz da Wannserhof (20/04/19)
    Heachenberg dalla strada del Passo del Rombo (19/04/19)
    Galibier (Pic Blanc du) dalla strada del Col du Lautaret (14/04/19)
    Bellecote (Tète de), cima centrale da le Laus per il Versante Nord (13/04/19)
    Blafjell da Herdalen (30/03/19)
    Auskjeret dal lago (28/03/19)
    Heimste Blahornet traversata (27/03/19)
    BLÆJA da Fivelstadhaughen (25/03/19)
    Envie (Cappello d') da Prali (17/03/19)
    Tesina (Cima) da Strepeis (09/03/19)
    Giassiez (Monte) o Giassez da Thures (02/03/19)
    Sebolet (Cima) da Sant'Anna (24/02/19)
    Viridio (Monte) da Chiappi (17/02/19)
    Lausette (Crete de la) quota 2426m da Le Laus (10/02/19)
    Galibier (Cairn du) dal Col du Lautaret per il Vallone Sud del Galibier (01/12/18)
    Monviso Via Normale da Pian del Re (15/09/18)
    Kilimanjaro Rongai Route (28/08/18)
    Giordani (Punta) da Indren (30/06/18)
    Gran Tempesta (Rocca della) o Rocher de la Grande Tempéte da Chalets du Laval (03/06/18)
    Jumelles Sud (les) da les Boussardes per il Vallon du Fontenil (30/04/18)
    Bois de Pemeant (Crete du) quota 2391 m da le Laus (01/04/18)
    Seyte (Crete de la) da la Echaillon per il versante NE (31/03/18)
    Seyte (Crete de la) da la Echaillon per il versante NE (24/03/18)
    Cochette (Sommet de la) da la Vachette (04/03/18)
    Reixa (Monte) dal Passo del Faiallo (25/02/18)
    Chardonnet (Crete du) quota 2713 m da le Pont de l'Alpe, anello per i colli Aiguillette e Chardonnet (18/02/18)
    Chaligne (Punta) da Gorrey (04/02/18)
    Gorfi (Monte) da San Giacomo (28/01/18)
    Seirasso (Cima) da Prato Nevoso (20/01/18)
    Giobert (Monte) da Preit (13/01/18)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Beaulard (03/01/18)
    Bois de Pemeant (Crete du) quota 2391 m da le Laus (02/01/18)
    Carail (Croix) da Nevache par le Bois Noir (31/12/17)
    Saurel (Cima) da Bousson (29/12/17)
    Giulian (Monte) da Giordano (17/12/17)
    Pittè (Cima) da Tetti Rumiano (09/12/17)
    Pianard (Monte) da Palanfrè (26/11/17)
    Asti (Sella d') da Chianale (28/05/17)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (07/05/17)
    Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per il Vallone di Collalunga (23/04/17)
    Galibier (Pic Blanc du) dalla strada del Col du Lautaret (16/04/17)
    Grand Area traversata Cresta S, Couloir N (09/04/17)
    Ombière (Pic) da Fontcouverte (08/04/17)
    Vaccia (Monte) da Pietraporzio (19/02/17)
    Tibert (Monte) da Santuario di San Magno (17/12/16)
    Galibier (Cairn du) dal Col du Lautaret per il Vallone Sud del Galibier (09/12/16)
    Combeynot (Roc Noir de) Couloir O (04/12/16)
    Ramière (Punta) o Bric Froid da Rhuilles (28/05/16)
    Ombière (Pic) da Fontcouverte (25/04/16)
    Ciaslaras (Monte) da Chiappera (10/04/16)
    Kjevagtinden da Havnnes (24/03/16)
    Stetinden da Sor Lenangen (22/03/16)
    Russelvfjellet da Russelv (21/03/16)
    Gardiola (Cima la) da Certosa di Pesio (06/03/16)
    Paglietta (Monte) da Prailles (23/01/16)
    Pierre (Punta de la) da Daillet (17/01/16)
    Breithorn Occidentale da Cervinia (31/05/15)
    Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per il Vallone di Seccia (02/05/15)
    Galisia (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (24/04/15)
    Calabre (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (23/04/15)
    Bonze (Cima di) da Scalaro (11/04/15)
    Baude (Crete de) da Nevache (05/04/15)
    Garbella (Costa della) quota 2253 m da Palanfrè (25/01/15)
    Galibier (Pic Blanc du) dalla strada del Col du Lautaret (30/12/14)
    Sibolet (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (14/12/14)
    Island Peak (Imja Tse) (02/11/14)
    Chenaillet (le) da Claviere (13/07/14)
    Petit Rochebrune da les Fonds (01/06/14)
    Negra (Rocca) da San Bernolfo (10/05/14)
    Peracontard (Colle) quota 2244 m da San Giacomo (30/03/14)
    Mezzodi (Guglia del) o Pointe de Barabbas da Plampinet (16/03/14)
    Tète Noire (Pointe de la) o de la Mandette dal Col du Lautaret per il versante Sud (15/03/14)
    Giulian (Monte) da Giordano (08/03/14)
    Ormea (Pizzo d') da Quarzina (02/03/14)
    Creusa Occidentale (Monte) da Limonetto (23/02/14)
    Cochette (Sommet de la) da la Vachette (09/02/14)
    Seita (Monte) quota 2505 m SO da Besmorello (12/01/14)
    Balur (Monte) da Roaschia (08/12/13)
    Vallette (Cima delle) da Frais (01/12/13)
    Janus (le) da Montgenevre (17/11/13)
    Charvie (Cime de la) cima SO da le Laus (14/04/13)
    Carail (Croix) da Nevache par le Bois Noir (13/04/13)
    Sea Bianca (Punta) da Pian della Regina (14/02/04)
    Bisalta o Besimauda (Monte) da Pradeboni (25/01/04)
    Vecchio (Monte) traversata Limone-Vernante (23/12/03)
    Viridio (Monte) da Chiappi (22/11/03)
    Grossstrubel-Wildstrubel Traversata Grossstrubel-Wildstrubel (06/04/03)
    Vanclava (Monte) o Tète de Vauclave da le Pontet (29/12/02)
    Alpet (l') da l'Eglise de Maurin (28/12/02)
    Aigle (Bec de l') da Larche per il Vallon de Font Crèse (27/12/02)
    Omo (Punta dell') o lo Cres de Gibert da San Giacomo (15/12/02)
    Aneto (Pico de) da Hospital de Benasque (25/03/02)
    Lausette (Crete de la) quota 2426m da Le Laus (01/01/70)