pigilm


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: buono fino a Thures poi il divieto fino al 23 aprile
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti tardi, confermo portage fino alla borgata di Ruilles poi traccia continua, anzi molteplici ovunque ... Dal Ponte Chabaud, abbiamo tirato su dritto nel bosco ma tra la neve dura e qualche placca a vento da evitare, non è stata una buona scelta: abbiamo perso tempo inutilmente. In alto gli ultimi pendii con neve dura. Utili i coltelli soprattutto per salire la punta a dx.
Discesa: troppi binari per poterci divertire, in alto l'aria fredda non ha fatto trasformare la neve; più in basso abbiamo trovato neve crostosa, umida e poi poca ... vale per allenamento
Con Lorenza CAI ULE GE sottosez. Sestri P. Ottimo terzo tempo all'osteria di Ruilles: i due gestori, estremamente gentili e cortesi, avevano già "chiuso" ma una frittata, un tagliere e una birra non ce l'hanno negati .. un bell'incontro di altri tempi con gli unici residenti stanziali della borgata. Grazie!!
Proprio i gestori ci hanno raccontato che, da tempo durante la settimana, i militari dell'esercito, salgono con i mezzi cingolati per poi transennare l'alta valle che viene vietata al transito ... pare che ora abbiano finito le esercitazioni ma è meglio informarsi in zona prima di decidere gite in valle nei giorni feriali e nel caso mai toccare materiale "bellico"!
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: senza problemi fino al Rif. Melezet
attrezzatura :: scialpinistica
Senza problemi, ben tracciata, fino al pendio sotto il colle: neve dura con placche particolarmente insidiose, rampant quasi necessari (brava Dana) Dal Colle alla cima, a piedi su sfasciumi e poca neve. Giornata superlativa sole e ... caldo (anche troppo) Discesa meglio del previsto ma quando la crosta non tiene, la faccenda si complica ... ambiente di alta montagna ma speriamo nevichi ...
Gita sociale CAI ULE GENOVA Sottosez Sestri P. Gruppo Carlo: in 11, tutto ok anche il terzo tempo al Rifugio Melezet (ravioles da ola) AUGURI a Mary, Filippo e Elena (ben arrivata!!!) : così abbiamo festeggiato con un "3000sociale"
Sciabilità :: *** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: senza problemi fino a Chiappi
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima giornata, sole e anche troppo caldo, gita molto segnata; buona copertura, in tutto 15 skialps sul percorso.
Discesa dopo un primo tratto di neve dura, tirata dal vento si entra nel vallone e cambia la storia: crosta e il divertimento ne risente...
In giro "estro e fantasia" ma al Tibert non c'è più neve, mentre per quello che si poteva vedere del vallone di S. Giacomo la copertura è sembrata ancora buona. Tante macchine e umani ovunque.
Con Lorenza, Manuela, Aldo e Guglielmo (sprinter). Ottimo il terzo tempo alla frazione Colletto, Osteria da Marì. Borgo caratteristico
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: senza problemi fino a Le Laus
attrezzatura :: scialpinistica
Traccia evidente; salita agevole. Da giorni ha fatto molto vento da queste parti e la neve è stata rovinata: versanti a sud comunque senza fondo, a nord con il tempo nuvoloso la neve si è rovinata e appesantita. In cima vento forte e nuvole in arrivo:
In discesa dalla cima neve difficile: crosta violenta con binari gelati .. poi nel bosco ho ritrovato un canalone di circa 400 metri, parallelo a dx al vallone di salita, ancora intonso, ripido q.b.: neve umida e pesante ma sciabile e anche divertente.
Nel pomeriggio tempo "basso" e umido: a Briançon ha piovuto mentre la quota neve era a 1800m. ca
solitario occasionalmente. Vale come allenamento. CAI ULE GE Sottosez Sestri P.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Prima gita della stagione ... forse poteva andare peggio: partiti tardi -3°, la neve non è certo troppa, anzi il vento si è divertito a levarne in basso e a renderla durissima in alto (coltelli) La discesa non è stata eccezionale, il pendio che scende dalla vetta oggi non era in condizioni ... in un breve tratto rimasto in ombra, abbiamo lasciato un bel ricamo ...
Bella giornata e panorama spaziale: dalla Barre al Bianco con il Grand Galibier incombente (da smarcare con la cumpa).
Poca gente sul percorso che è alternativo al frequentatissimo Pic Blanc.
3 stelle per essere alla prima gita e con meteo favorevole ... nulla più
Con Lorenza. CAI ULE GE sottosezione Sestri P.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Mai ritornare al passato ... dopo 27 anni cambia tutto o forse sono cambiato (in peggio) io ... Salita pulita, i ramponi sono raccomandabili almeno in salita. Tanta gente ma il percorso è lungo e articolo e ci si disperde ... Le nuvole corrono si addensano e scappano. Varie scariche di pietre: o cadono da sole o qualcuno, dovrebbe stare più attento a come si muove ...
ma quanto è lunga questa gita ?? Al rifugio super accoglienza, tutti molto gentili e poi quella birra alla spina me la sono sognata in discesa nella pietraia e gustata al ritorno. Uno dei migliori rifugi che mi ricordo di aver frequentato. Arrivati tardi alla sera abbiamo dormito in rifugio e domenica dopo colazione in max calma ritorniamo al Pian del Re. Grandissima Lorenza, sempre superlativa !!
Buon terzo tempo in valle al Ristorante Club Alpino: gli ultimi due posti, per miracolo, sembrava che tutti fossero andati a Crissolo per pranzo ...
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: senza problemi fino all'ingresso
Abbiamo saltato il campo intermedio pervenendo direttamente al Third Cave Camp, meteo variabile ma non ha praticamente piovuto ... stagione secca!! Per la salita alla vetta notte chiara e serena; Il cratere era innevato ma sulla cresta, rispetto alle foto di liperi, abbiamo incontrato meno neve: comunque ambiente grandioso. Temperatura ideale perchè in alto il sole ha compensato la quota, poi caldo. Discesa (luuunga) per la normale "dei rifugi".
Estremamente interessante attraversare varie fasce climatiche con vegetazione sempre diversa: salita dal versante NE e discesa dal versante S.
Gruppo Kailas 10 con Luca Colli leader e Gianfranco, Laura, Lorenza, Manuela, Marco, Marco, Roberto, Stefano, Veronica (Super gruppo, "Simba team") . Tutti in vetta (pole pole) e durante la salita al chiaro di luna, i canti ritmati delle guide hanno creato una colonna sonora assolutamente magika e indimenticabile. Per quanto mi riguarda, raggiunta una cima da anni immaginata e sognata. Mancava Miky ma questa è un'altra storia. Grazie Luca !!
Supporto logistico: VIVA tours con guide estremamente competenti e attente. Ottima organizzazione: sistemazione in tenda, pasti eccellenti e abbondanti. Max cura



[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
attrezzatura :: scialpinistica
Un 4000 in punta di sci ... tempo bellissimo, qualche nuvola ci ha aiutato a salire ... una bella processione ma poi in discesa quelli a piedi avrebbero voluto i nostri sci ! Bella sciata fino alla funivia, un peccato non poter rimanere.
Con Renzo e Lorenza
giusto per aggiungere una foto se ci riesco ...

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 2100
attrezzatura :: scialpinistica
250/300 metri di portage sul sentiero che sale direttamente ai laghi ... qualche dubbio ma le speranze sono state ben riposte ed usciti al primo lago comincia la neve. Percorso evidente ma per accorciarlo ed arrivare in cima scelgo la cresta N che in considerazione della stagione è lunga, rocciosa e infida ci rallenta ... Intanto le nuvole si addensano e ci arrivano addosso, qualche fiocchetto di neve ci suggerisce di fare presto ... Lorenza arriva in cima e in due, in vista dell'antenna di vetta (c'ero già salito) si torna dagli sci.
Nella prima parte per 500 metri, bella discesa, la neve tiene ... solo noi in giro. Sotto, la pioggia dei giorni scorsi, ha scavato nella neve profonde rigole colorate dalla sabbia del Sahara ma il caldo rende agevole la sciata. Togliamo gli sci dopo aver puntato al Ref. Drayer e ci scoppiamo, sci in spalla, la strada fino al parcheggio.
Il tempo ha retto e le nuvole sono rimaste in alto sulle cime che dividono la Clarée dalla Valle Stretta.
Con Lorenza e Renzo CAI ULE GE Sottosez Sestri P. E andata bene perche forse era rimasto lultimo vallone praticabile con gli sci ... sulla strada molti francesi a piedi e un gruppo di famiglie con bimbi al seguito in MTB Con gli sci, fine stagione da queste parti.
In auto si arriva agevolmente all-ultimo parcheggio della valle , diversamente ci sarebbe uno sviluppo biblico ...
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: senza problemi
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
10 minuti di portage, dalla Maison Blanche, (mini parcheggio) giornata incerta con nuvole che coprono le cime e all'uscita del bosco ha cominciato a nevischiare ... ho pensato: tra poco si gira ... invece no, Lorenza si è messa davanti a tirare... ok abbiamo deciso! Passiamo sul lato di una super mega valanga ... enorme con un fronte di più di 100 metri e una quantità di neve pazzesca, si è staccata da un couloir in alto e quindi ha interessato tutto il pendio a sinistra della salita! Uno spessore incredibile di blocchi enormi ... nel caso ... altro che arva ...
4 francesi tornano per le nebbie e le nuvole e visibilità limitata, altri 4 ci precedono e poi il tempo si apre e con il sole caldissimo arriviamo in cima anche noi. Ha nevicato nella notte e nel pomeriggio di ieri, pochi centimetri, non abbiamo notato rigelo e la neve che ha risentito del caldo, in quota è ancora tantissima (zoccolo imperiale); poi è salito il vento e la temperatura è scesa.
In discesa senza problemi anche se il primo pendio, ripido e con la neve pesante ci ha fatto stare più attenti del solito ... poi firn assoluto fino a metà bosco dove si scia nella polenta ma intanto si è ormai in fondo. Gitone.
Con Lorenza, oggi più entusiasta del solito. CAI ULE GE Sottosez Sestri P. ... terzo tempo a casa
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Alpe (Cima dell') o Alpenspitz da Wannserhof (20/04/19)
    Heachenberg dalla strada del Passo del Rombo (19/04/19)
    Galibier (Pic Blanc du) dalla strada del Col du Lautaret (14/04/19)
    Bellecote (Tète de), cima centrale da le Laus per il Versante Nord (13/04/19)
    Blafjell da Herdalen (30/03/19)
    Auskjeret dal lago (28/03/19)
    Heimste Blahornet traversata (27/03/19)
    BLÆJA da Fivelstadhaughen (25/03/19)
    Envie (Cappello d') da Prali (17/03/19)
    Tesina (Cima) da Strepeis (09/03/19)
    Giassiez (Monte) o Giassez da Thures (02/03/19)
    Sebolet (Cima) da Sant'Anna (24/02/19)
    Viridio (Monte) da Chiappi (17/02/19)
    Lausette (Crete de la) quota 2426m da Le Laus (10/02/19)
    Galibier (Cairn du) dal Col du Lautaret per il Vallone Sud del Galibier (01/12/18)
    Monviso Via Normale da Pian del Re (15/09/18)
    Kilimanjaro Rongai Route (28/08/18)
    Giordani (Punta) da Indren (30/06/18)
    Gran Tempesta (Rocca della) o Rocher de la Grande Tempéte da Chalets du Laval (03/06/18)
    Jumelles Sud (les) da les Boussardes per il Vallon du Fontenil (30/04/18)
    Bois de Pemeant (Crete du) quota 2391 m da le Laus (01/04/18)
    Seyte (Crete de la) da la Echaillon per il versante NE (31/03/18)
    Seyte (Crete de la) da la Echaillon per il versante NE (24/03/18)
    Cochette (Sommet de la) da la Vachette (04/03/18)
    Reixa (Monte) dal Passo del Faiallo (25/02/18)
    Chardonnet (Crete du) quota 2713 m da le Pont de l'Alpe, anello per i colli Aiguillette e Chardonnet (18/02/18)
    Chaligne (Punta) da Gorrey (04/02/18)
    Gorfi (Monte) da San Giacomo (28/01/18)
    Seirasso (Cima) da Prato Nevoso (20/01/18)
    Giobert (Monte) da Preit (13/01/18)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Beaulard (03/01/18)
    Bois de Pemeant (Crete du) quota 2391 m da le Laus (02/01/18)
    Carail (Croix) da Nevache par le Bois Noir (31/12/17)
    Saurel (Cima) da Bousson (29/12/17)
    Giulian (Monte) da Giordano (17/12/17)
    Pittè (Cima) da Tetti Rumiano (09/12/17)
    Pianard (Monte) da Palanfrè (26/11/17)
    Asti (Sella d') da Chianale (28/05/17)
    Ghiliè (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (07/05/17)
    Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per il Vallone di Collalunga (23/04/17)
    Galibier (Pic Blanc du) dalla strada del Col du Lautaret (16/04/17)
    Grand Area traversata Cresta S, Couloir N (09/04/17)
    Ombière (Pic) da Fontcouverte (08/04/17)
    Vaccia (Monte) da Pietraporzio (19/02/17)
    Tibert (Monte) da Santuario di San Magno (17/12/16)
    Galibier (Cairn du) dal Col du Lautaret per il Vallone Sud del Galibier (09/12/16)
    Combeynot (Roc Noir de) Couloir O (04/12/16)
    Ramière (Punta) o Bric Froid da Rhuilles (28/05/16)
    Ombière (Pic) da Fontcouverte (25/04/16)
    Ciaslaras (Monte) da Chiappera (10/04/16)
    Kjevagtinden da Havnnes (24/03/16)
    Stetinden da Sor Lenangen (22/03/16)
    Russelvfjellet da Russelv (21/03/16)
    Gardiola (Cima la) da Certosa di Pesio (06/03/16)
    Paglietta (Monte) da Prailles (23/01/16)
    Pierre (Punta de la) da Daillet (17/01/16)
    Breithorn Occidentale da Cervinia (31/05/15)
    Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per il Vallone di Seccia (02/05/15)
    Galisia (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (24/04/15)
    Calabre (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (23/04/15)
    Bonze (Cima di) da Scalaro (11/04/15)
    Baude (Crete de) da Nevache (05/04/15)
    Garbella (Costa della) quota 2253 m da Palanfrè (25/01/15)
    Galibier (Pic Blanc du) dalla strada del Col du Lautaret (30/12/14)
    Sibolet (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (14/12/14)
    Island Peak (Imja Tse) (02/11/14)
    Chenaillet (le) da Claviere (13/07/14)
    Petit Rochebrune da les Fonds (01/06/14)
    Negra (Rocca) da San Bernolfo (10/05/14)
    Peracontard (Colle) quota 2244 m da San Giacomo (30/03/14)
    Mezzodi (Guglia del) o Pointe de Barabbas da Plampinet (16/03/14)
    Tète Noire (Pointe de la) o de la Mandette dal Col du Lautaret per il versante Sud (15/03/14)
    Giulian (Monte) da Giordano (08/03/14)
    Ormea (Pizzo d') da Quarzina (02/03/14)
    Creusa Occidentale (Monte) da Limonetto (23/02/14)
    Cochette (Sommet de la) da la Vachette (09/02/14)
    Seita (Monte) quota 2505 m SO da Besmorello (12/01/14)
    Balur (Monte) da Roaschia (08/12/13)
    Vallette (Cima delle) da Frais (01/12/13)
    Janus (le) da Montgenevre (17/11/13)
    Charvie (Cime de la) cima SO da le Laus (14/04/13)
    Carail (Croix) da Nevache par le Bois Noir (13/04/13)
    Sea Bianca (Punta) da Pian della Regina (14/02/04)
    Bisalta o Besimauda (Monte) da Pradeboni (25/01/04)
    Vecchio (Monte) traversata Limone-Vernante (23/12/03)
    Viridio (Monte) da Chiappi (22/11/03)
    Grossstrubel-Wildstrubel Traversata Grossstrubel-Wildstrubel (06/04/03)
    Vanclava (Monte) o Tète de Vauclave da le Pontet (29/12/02)
    Alpet (l') da l'Eglise de Maurin (28/12/02)
    Aigle (Bec de l') da Larche per il Vallon de Font Crèse (27/12/02)
    Omo (Punta dell') o lo Cres de Gibert da San Giacomo (15/12/02)
    Aneto (Pico de) da Hospital de Benasque (25/03/02)
    Lausette (Crete de la) quota 2426m da Le Laus (01/01/70)