paolokaps


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo portante
quota neve m :: 1700
Saliti dal percorso della vecchia pista, in discesa passati dal rifugio Rey e ritorno dal sentiero; traccia allegata.
Neve assente alla partenza, lasciate le ciaspole alla vettura.
Calzati i ramponcini 300m più su, saliti bene sopra la traccia recente di una motoslitta fino a 150m sotto il gabbiotto ex skilift in alto, poi un po' di fatica nella neve morbida.
Risaliti ancora di 80m oltre il gabbiotto, sotto i pini la neve era abbastanza dura, ma poi desistito.
Al ritorno nessun problema, coi ramponcini si viaggiava piacevolmente.
Nota tecnica. Il gabbiotto ex skilift, termine ragionevole della gita è a quota 2050m circa, quindi il dislivello reale da Chateau Beaulard è 650m circa, non 840 come nella descrizione itinerario. La stessa vetta Rocher de la Garde, quotata 2228m sulle carte, è indicata circa 100m sotto nelle curve di livello, qualcosa evidentemente non non quadra nelle rappresentazioni.
Giornata piacevole abbastanza limpida e soleggiata.
In compagnia di Danolo, Edolo, Micolo e Giammolo, grazie per la compagnia.


il gabbiotto ex skilift

Provvidenziale traccia di motoslitta
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: Crosta da rigelo portante
note su accesso stradale :: Nessun problema
quota neve m :: 1500
Qualche dubbio per il meteo, invece si è rivelata un' ottima mattinata soleggiata.
Saliti con le ciaspole dal parcheggio, ma anche i ramponcini sarebbero andati benissimo, li abbiamo messi infatti in discesa con soddisfazione. Neve su tutto il percorso, salvo che in cima, evidentemente spazzata via dal vento.
Nessun altro gitante sul percorso, solo altri 4 militari sugli sci.
Bellissima giornata in compagnia di Danolo, Vittolo e Sergiolo.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Farinosa
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa compatta
quota neve m :: 1500
Partenza dalle colonie, dove si riesce ad arrivare con la vettura.
Percorso facile parte sulla strada forestale parte sul sentiero n° 5 con diversi tagli di tornanti, traccia allegata.
Giornata bellissima e neve ottima, oltre 1 metro dappertutto dopo Lago Nero, con uno strato fresco di 20/30 cm.
Pista ben battuta per tutto lo sviluppo fino a 200/300 metri dal colle.
Risaliti sul cocuzzolo di confine e poi sul Poggio Carabinieri adiacente, splendida vista a 360 gradi.
In compagnia di Vittolo, Danolo, Sergiolo e Giammolo, grazie per la compagnia
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: Crosta da rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: Farinosa compatta
note su accesso stradale :: Nessun problema
quota neve m :: 1500
Saliti in direttissima di lato alla pista, a fianco della seggiovia, senza problemi perchè era giorno di chiusura impianti.
Nella parte superiore di cresta, lungo la pista molto battuta che ricalca il sentiero estivo, anche qui senza problemi.
Una dozzina di altri gitanti, quasi tutti scialpinisti.
Giornata discreta, abbastanza fredda, sole quasi sempre velato. Dall' alto uno sguardo verso la pianura mai vista così fosca in preda allo smog, anche a quote relativamente alte.
Vista con l' innevamento ancora quasi perfetto e piste battute alla perfezione, Pian Munè è in questi giorni un piccolo paradiso per sciatori, a costo contenutissimo.
Bella gita con Luciolo, Micolo, Giammolo e Vittolo che ringrazio per la compagnia.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Nessun problema
quota neve m :: 1400
Pista ben battuta, neve farinosa ed abbondante in alto.
Bella giornata, molta gente sul percorso, con ciaspole e sci.
Prima vera gita invernale, In compagnia di Edolo, Vittolo, Danolo e Giammolo.
Al ritorno pranzo ottimo e abbondante alla trattoria "Il Campanile" alla Maddalena, che raccomando.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: Nessun problema
quota neve m :: 1400
Giornata freddina ma splendida, ciaspole ai piedi già dal ristorante/rifugio, saliti senza troppa fatica su una pista diretta ben battuta. Al di fuori o si affondava in qualche buca piena di neve o si pestava erba, ma senza particolari problemi.
In cima abbiamo valutato la possibilità di ritornare ad anello dalla strada che porta all' Alpe Tartarea sul versante opposto, optando per il sì viste le condizioni meteo ottime, la neve poca e gelata nelle zone critiche sotto il Colle Cervetto e la presenza di molte tracce di scialpinisti. E' stata una combinazione favorevole ed eccezionale, da affrontare con molta prudenza, valutando bene le linee da seguire per evitare bruschi pendii pericolosi e non doversi sobbarcare risalite. Allegata traccia, ma ripeto VALUTARE MOLTO ATTENTAMENTE LE CONDIZIONI METEO/NEVE/PERSONALI PRIMA DI SEGUIRLA.
Un unico altro gitante proveniente da Testa di Garitta Nuova incontrato presso il colle.
Splendida gita del gioved' in compagnia di Danolo, Vittolo e Giammolo, gli altri nani non pervenuti.

percorso ad anello per l' Alpe Tartarea

alpe tartarea

Monviso e c.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Nessun problema
quota neve m :: 1400
Straterello di neve ancora sufficiente per ciaspolare, non più per gli sciatori a meno che siano molto bravi.
Giornata meteorologicamente splendida, temperatura da maniche corte, se non gela di notte tra una settimana si potrà probabilmente già fare la salita a secco. Solo altre due persone oltre noi.
Bella giornata con Danolo, Vittolo e Giammolo che ringrazio per la compagnia.

alta valle e Gran Paradiso

stemmino di vetta

percorso di salita
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1900
Neve ancora abbondante. messo le racchette all' altezza della prima seggiovia.
Attraversato gli accumuli di tre grandi valanghe, non più pericolose, prima della seggiovia, dopo nessun problema.
Impianti chiusi, quindi percorso in alto tutto a nostra disposizione.
Giornata calda e magnifica, panorama bellissimo a 360° senza una nuvola.
Gita a rischio dopo la partenza, una racchetta improvvisamente rotta. rattoppata egregiamente con un po' di pazienza.
Gita ridottissima in compagnia del solo Giammolo.

qualcuno lo riconosce?

valanga sotto Serre Thibaud

autostrada deserta

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
Strada per Thures pulita ma con frequenti punti ghiacciati al mattino, utili le gomme termiche. Pessimo lo stato del manto stradale.
Null' altro da segnalare, a parte l' abbondante coltre nevosa, si potrà ciaspolare ancora a lungo questa primavera.

Un saluto a Danolo, Vittolo e Giammolo, compagni di gita.

Vetta
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1500
Oltre 1 metro di bella neve su tutto il percorso, abbastanza compatta al mattino, più cedevole oltre il mezzogiorno.
Un briciolo di attenzione negli ultimi 100 metri dalla cima, tenersi centrali in salita per non percorrere il bordo di una recente slavina sulla sinistra. Vedere foto.
Strada abbastanza pulita oltre Oncino, ma nei pochi tratti in ombra indispensabili le gomme termiche.
Pochissimo parcheggio disponibile alla fine della strada, può risultare conveniente posteggiare già negli slarghi a bordo strada all' ingresso di Meire Bigoire e proseguire a piedi in piano per i primi 500 metri.
Giornata soleggiata spettacolare, ma piuttosto fredda, con vento gelido in cima, che ci ha consigliato una veloce ridiscesa.
I nani che oggi hanno risposto all' appello (oltre me) sono Danolo, Micolo, Luciolo e Vittolo, ai quali va un grazie per la compagnia.

Punto slavinato