one_giac


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: con gomme termiche 2 tornanti sopra alla chiesetta madonna della neve
quota neve m :: 900
la stella mancante è per la scarsa visibilità, per il resto 10-15 cm di polvere godereccia su fondo duro (a volte qualche placca ghiacciata sotto la polvere); sci ai piedi dall'auto, 3 tornanti su strada e poi si raccordano bei praticelli fino a s.bernardo; da qui piacevole pendio fino alla cima.

s.bernardo e cima mares
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: ok, un pò di ghiaccio sull'ultimo tornante
quota neve m :: 1000
aggiungo solo che dalla cima siamo scesi verso sud (Rueglio) con ottima sciata fino a quota 1100, poi ripellato fino in cima, nuova discesa sempre a sud fino alle grangie Bossola con rientro per la stradina fino sulla cresta. Della discesa a N confermo le molte rigole da pioggia. Le 4* sono per la bella neve primaverile a sud e la stupenda temperatura da 21 marzo. Ancora da fare per 1-2gg appena il sole la smolla un pò.
in compagnia del sempre grande Lorenzo

discesa a sud

le rigole da pioggia sopra al parcheggio
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: strada monfol a sestriere praticabile per qualche km con fuoristrada
quota neve m :: 2000
partiti da quota 2000 in direzione del Moncrons, spostandosi poi verso il Genevris senza toccare il colle fra le 2 punte (colle Costa Piana). Scesi al colle per versante sud su crosta portante con 10 cm ancora di polvere (10 mt derapando dalla cima per pietre scoperte). Risaliti al Moncros con discesa entusiasmante per il versante N diretti sul colle e rientro per piste, direzione ovest, sci ai piedi fino all'auto. uno sballo, cercando le zone più ombreggiate e comunque la leggera crosticina del mattino, complice il sole, si era ammorbidita in cristalli come brina, fruscianti e veloci per delle curve da sballo, senza una pietra. La migliore del 2008, anche se in basso non durerà più molto; un buon inizio, speriamo porti bene.
in buona compagnia di Lorenzo, dubbioso ma alla fine soddisfatto

discesa dal Moncrons
Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
note su accesso stradale :: parcheggio all'Ecot
le due stelle sono per le condizioni del (poco) ghiacciaio e delle (tante) pietre; ghiaccio nero con rigole d'acqua ovunque (no crepacci sul lato dx scendendo) ed ambiente desolante, assenza di neve tranne che per le poche lingue, tra cui quella, abbastanza ripida, usata in discesa dal grande ometto sulla cresta. In salita non abbiamo toccato il ghiacciaio, tagliando a mezzacosta sul fianco sx e puntando al grande ometto, ma lo sconsiglio per la quantità di detriti mobili

discesa sul ghiacciaio

discesa dal grande ometto

uscita dal ghiacciaio

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: strada del vallone rimessa a posto dopo l'alluvione di giugno
carina ed abbastanza fisica, attrezzatura ok, qualche goccia di pioggia ed un viperotto che non voleva "mollare" il cavo alla base dell'ultimo salto hanno movimentato un pò la salita. all'uscita varrebbe la pena indicare con chiarezza la via migliore di discesa. noi siamo scesi senza problemi seguendo i bolli rossi verso sx: solo i primi 100 mt sono un pò mobili, poi il sentiero è buono e ben segnato e si arriva sulla strada 200 mt a monte dell'attacco della ferrata.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: prima salita cestovia ore 8, ultima ore 16, ultima discesa ore 16,15
avvicinamento ok su neve portante, ferrata quasi tutta pulita (3 brevi tratti di misto con cavo coperto), roccia a tratti scivolosa per scolo/temporali notturni, cavo ok, discesa ancora su neve morbida e crepacci al momento chiusi. salita e discesa senza usare i ramponi ma il ghiaccio comincia ad affiorare sotto alla neve molle. canalino di discesa (via normale) ben attrezzato ed ampio semicerchio verso dx scendendo sul ghiacciaio (no crepacci). complessivamente 7 ore senza correre da/a rif. pian dei fiacconi. non difficile (in buone condizioni) e molto bella, consigliata prima che la neve si sciolga del tutto
consigliato dormire al rifugio per partire presto alla mattina (ottima ospitalità). attenzione ai temporali pomeridiani
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 2300
scendendo sull'ultima lingua sul torrente si arriva a 10 mt. dalla strada, 50 metri a valle del parcheggio dell'alpeggio.
Leggera crosticina di 2 cm dell'ultima bufera, ma solo in qualche tratto e non fastidiosa. Fattibili anche giro della Valletta e Pain de Sucre (traccie di discesa). Attenzione, domani dalle 9 alle 17 corsa in salita di auto d'epoca, oltre ai semafori a sensi alterni. Ancora consigliabile per una breve sciata.
saluti a Mauro, incontrato dopo tanti anni...
Sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: libero (poca neve su strada solo nei tratti all'ombra) fino a m 1200
quota neve m :: 1200
crosta di tutti i generi, tenendosi a dx orografica in discesa (a sx del torrente poca neve sulle pietraie della parte bassa); ogni tanto qualche metro di farina. Probabilmente buono il Grifone con esposizione est, quando il sole ammorbidisce la crosta.
Sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
note su accesso stradale :: libero fino alla sbarra
quota neve m :: 1600
la gita è alla fine; se ieri si scendeva fin quasi alla macchina, oggi non è più così. Neve quasi assente nel vallone sotto alla punta, bisogna scendere sulla dorsale S-O e poi utilizzare (ancora per poco) la strada per poi scendere malamente fino a 10 minuti dalla macchina. Perdipiù il firn è un miraggio (scesi alle 10,30): crosta portante in alto, non portante da 1750 in giù.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
note su accesso stradale :: strade quasi pulite
quota neve m :: 1000
Partiti da Col S.Giovanni. Dai 10 ai 25 cm di polvere su fondo portante, come sempre poca pendenza nella parte centrale per questo tipo di neve, comunque bella sciata, le vecchie traccie non disturbano. Bella giornata di sole, se le temperature salgono la farina non durerà molto.
Saluti al simpatico gruppo di pensionati che ci ha raggiunto in cima ed auguri al neopensionato da 20gg di cui mi piacerebbe conoscere il nome
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Coudrey (Monte) Bloody Mary (20/01/19)
    Bianca (Rocca) Anozament (29/09/18)
    Ovarda (Torre d') Via Normale dall'Alpe d'Ovarda (23/09/18)
    Mondrone (Uja di) - Contrafforti Sud Via Adriana (22/07/18)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset da Piano San Nicolao (27/05/18)
    Valfredda (Punta) dal Ponte d'Almiane (19/05/18)
    Founs (Rocce) quota 2762 m da Pian della Regina (22/04/18)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (07/04/18)
    Ciarm del Prete da Tornetti (02/04/18)
    Muanda (Costa) da Cascina Scaglia per il versante SE (25/03/18)
    Piana (Cima) o Mont de Panaz da Mont Blanc (04/03/18)
    Sbaron (Punta) da Prato del Rio (18/02/18)
    Blegier (Monte) da Grand Puy (03/02/18)
    Mindino (Bric) da Valcasotto (20/01/18)
    Martin (Punta) Cresta Federici - Contrafforte Sud (04/01/18)
    Saurel (Cima) da Bousson (28/12/17)
    Alpet (Monte) da Prà di Roburent (23/12/17)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Beaulard (17/12/17)
    Argimonia (Rocca d') Via SK2 (20/06/15)
    Lombard (Pic) da les Fonds per il Versante Nord (01/06/14)
    Sourela (Punta) da Col San Giovanni (25/01/14)
    Campaula (Costa), o Pian della Reina da Tetti Folchi (07/03/12)
    Bianca (Rocca) Via Ferrata CHIUSA (03/03/12)
    Granon (Col de) da La Draye (27/12/11)
    Quota 2717m da strada del Colle delle Finestre (04/12/11)
    Chaberton (Monte) da Claviere per la Batteria Alta (02/10/11)
    Pirchiriano (Monte) Via Ferrata Carlo Giorda (07/09/11)
    Gran Vaudalaz (Punte Sud e Nord) dai Piani del Nivolet, anello Col Nivoletta - Col Rosset (11/08/11)
    Rossa (Rocca) - Pic Brusalana giro del Pic d'Asti per Breche Ruine e Sella d'Asti (20/06/11)
    Rossa (Rocca) da Chianale (16/06/11)
    Pers (Aiguille) da Pont de la Neige (15/06/11)
    Durand (Cima) da Artesina (03/05/11)
    Sourela (Punta) da Col San Giovanni (28/12/10)
    Sises (Monte) da Sestriere (06/11/10)
    Asti (Sella d') da Chianale (24/06/10)
    Mombarone (Colma di) da Trovinasse (28/04/10)
    Pian Ballaur (Cima) da Carnino Superiore per il passo delle Mastrelle (10/04/10)
    Garitta Nuova (Testa di) da Rore (28/03/10)
    Turuj (Fontana del) o Piccola Sourela da Niquidetto (15/03/10)
    Cucco (Monte) da Santa Eurosia, Carameletto (06/02/10)
    Mares (Cima) da Alpette (06/01/10)
    Cialma (la) o Punta Cia da Carello (03/01/10)
    Bosco (Cima del) da Thures (25/04/09)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (18/04/09)
    Paglie (Bric) da Pian Bres (13/03/09)
    Sourela (Punta) da Mollar (08/03/09)
    Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da Chiapinetto (27/02/09)
    Mares (Cima) da Canischio (30/12/08)
    Bossola (Cima) da Strada Inverso-Marciana (21/12/08)
    Genevris (Monte) da Monfol (09/11/08)
    Girard (Punta) Via Normale da l'Ecot (06/08/08)
    Bourcet (Vallone di) Ferrata Nicola Ciardelli (13/07/08)
    Marmolada - Punta Penia Via Ferrata Cresta Ovest, traversata Ghiacciaio di Vernel (30/06/08)
    Fourchon (Mont) da Saint Rhemy (14/06/08)
    Matolda (Tomba di) da S.Antonio (09/02/08)
    Sbaron (Punta) da Prato del Rio (29/01/08)
    Sourela (Punta) da Col San Giovanni (17/01/08)