ninu


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Stando sulla strada per il Colle dell'Agnello appena qualche centinaio di metri dopo Genzana si trova il cartello con le indicazioni. Si puo' salire con l'auto fino al cartello di divieto , dove c'e' uno slargo per lasciare la macchina. Queste note per quelli mattinieri come me, che non trovando qualcuno a cui chiedere informazioni data l'ora antelucana, evitano di perdere tempo per cercare l'inizio del sentiero. Si sale per quasi un chilometro su strada asfaltata fino al rifugio e poi su sterrata per piu' di quattro chilometri. Al secondo impianto sono salito direttamente seguendo i piloni della seggiovia lasciando la strada poderale e incrociando sulla Cresta Savaresch in alto il sentiero che arriva da Le Conce e che conduce comodamente in cima. La Tre Chiosis non e' una montagna che si nasconde , ma qualche segnale di riferimento in piu' non guasterebbe. Bella giornata con qualche velatura sottile che non ha impedito di godere della vista dalla vetta.

Cartello con indicazioni

Monviso e rifugio e lago Vallanta

Panorama dal sentiero
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
bella salita. Da tenere presente che su tutto il percorso non si trova un rivolo d'acqua. Sole in vetta e mare di nuvole nelle valli appena un poco in basso.

Aster e semprevivi

Ghiacciaio

Panorama

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
dopo il Colle di Vers trovato ancora un canalino innevato. Gli sfasciumi sotto la vetta sono faticosi e infidi. Un grazie a Riccardo e Cesare , padre e figlioletto undicenne, che mi hanno superato nel piano di Traversagn e saputo che era la prima volta che andavo da quelle parti, hanno lasciato i loro bastoncini come segnavia per indicarmi una scorciatoia al colle di Vers , che mi ha consentito di passare il torrione senza quasi scendere di quota. Alcuni escursionisti stavano facendo l'anello dei tre tremila, Pelvo, Chersogno e Marchisa . Ma per questo servono garretti meno vetusti dei miei. Un po' carenti le segnalazioni del sentiero nel piano di Traversagn. In vetta c'e' campo per il telefonino (TIM) . Il percorso da S. Anna di Bellino alla vetta e' di 7,1 km ( GPS Garmin ). Cielo terso tutto il giorno con a tratti una brezza gentile.

Due skyrunner dell'anello dei tre tremila

I faticosi sfasciumi sotto la cima

Panorama con Mongioia

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
fatta la gita partendo da Crepin ( 1577 m.) e rientrando da Perreres. Il sentiero inizia alla fine della frazione , oltre la chiesetta. A sinistra c'e' la palina che indica il percorso. Il sentiero incrocia piu' volte una strada poderale e poi la segue per un lungo tratto, ma sullo sterrato ci sono pochissimi segni sbiaditi e inintelligibili. Credevo di essermi sbagliato , tanto che stavo tornando indietro a cercare qualche riferimento, quando ho incontrato un pastore che accompagnava le mucche al pascolo che mi ha dato delle indicazioni. Sono risalito restando sulla poderale fino ad arrivare all'ingresso di una cava , e su una roccia in alto a destra ci sono i bolli gialli con le frecce. Poi e' tutto ben tracciato fino in vetta e con il Cervino in bella mostra. Al rientro, quando sono arrivato alla Finestra di Cignana, sono sceso seguendo il sentiero marcato 35 e 107 verso Perreres. Poco prima di passare il torrente Marmore ho preso a destra un bello sterrato pianeggiante marcato con il numero 8 , con un divieto di transito perche' stanno mettendo in sicurezza la strada soggetta a frane ( ma passano tutti ) . Dopo 2,5 km, e passando tre corte gallerie, si arriva ad un gruppo di case dove c'e' l'indicazione per scendere a Crepin , per ricongiungersi poco in basso con il sentiero dell'andata, completando un anello. Nella scala delle difficolta' nella locandina di Gulliver, questa gita e' considerata "E" . A mio avviso e' una valutazione decisamente scarsa e puo' trarre in inganno, considerando l'ultima parte del sentiero poco sotto la vetta , dove vi sono dei tratti ripidi ed esposti ( almeno la doppia "EE" ) . Il tracciato GPS ( garmin etrex summit HC , riferimento WGS 84 ) da uno sviluppo totale di 14,2 km ( andata 5,5 km e ritorno 8,7 km ) e un dislivello di 1050 metri. Bel giro e bella giornata di sole senza vento.


Una delle gallerie

A picco sulla diga di Cignana

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
sceso dalla Testa di Entrelor e giunto al Plan di Feye ho deciso di andare fino al Colle di Entrelor per approfittare della splendida giornata. Ho trovato qualche macchia di neve , ma il sentiero e' tutto pulito, eccetto una ventina di metri sotto il colle che si possono anche aggirare con facilita'. Il percorso totale e' cosi' di 14,5 km e il dislivello di 1460 metri, mentre il solo giro ad anello e' di circa 10 km.

Granta Parei

Linaria alpina

Alpeggio Plan di Feye

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
dopo il bivio per la Becca D'Aran ancora molta neve dura sul sentiero estivo. Senza ramponi sono arrivato ai 3150 metri del colle sotto l'ultima rampa. Ero solo e il lungo traverso un po' ripido su neve che cominciava a mollare mi ha fatto desistere dal raggiungere la punta. Molti escursionisti alla Becca d'Aran, ma qui' non ho incontrato nessuno. Visto un capriolo e un branco di stambecchi per nulla disturbati dalla mia presenza. Impressionante e' stato il frastuono di una grossa frana dalle pareti nord del Gran Tournalin. Il tempo e' stato variabile per tutto il giorno.

Il branco al pascolo

Canalone con neve

Ultimo tratto sotto la cima
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Strada per il rifugio stretta e senza protezioni laterali.
un grazie a Mauro e Lidia , simpatica coppia di Bibiana che conoscono bene la zona , a cui devo il fatto di aver raggiunto la vetta. Stavo per rinunciare a pochi metri dalla cima per l'improvviso alzarsi della nebbia, che si e' dissolta giusto il tempo per lasciarci ammirare il panorama. Siamo ridiscesi al colle Manzol su una traccia ben visibile vicino alla cresta , e non come avevo fatto io in salita , che per evitare l'unico facile salto di roccia ( ma in discesa non e' poi cosi' banale ) ero passato a sinistra , fidandomi di un ometto sormontato da una pietra bianca. Ancora un po' di neve nella conca sotto il colle Manzol , che non ha creato problemi. Bella giornata senza vento , ma con nebbie che andavano e venivano.

Discesa al colle con il Lago Nero ( nero ? )
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
salito come da descrizione. Ma le tracce nel canalone alla sinistra della cascina Valnera stanno scomparendo invase dai rododendri e dall'erba. Come anche sul sentiero di cresta. Disceso dal sentiero normale. Sole al mattino e qualche nuvola nel pomeriggio.

Il Mombarone dal lago Pasci.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: nulla da segnalare
qualche lingua di neve sul sentiero al Pas Entre Deux Sauts, che non crea nessun problema. Sole al mattino fino a meta' giornata e poi qualche nuvoletta ha limitato la visuale del gruppo del Bianco. Il GPS Garmin ( sistema di rilevamento WGS 84 )ha registrato un percorso di venti chilometri da La Vachey. Metto in rete la traccia GPS , anche se i sentieri sono ben segnalati . Belli e variegati gli ambienti attraversati.

La palina alla partenza

Il Colle Malatra' dal passo Deux Sauts

Col Sapin e Testa Bernarda dal Passo Deux Sauts

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Dalla Testa Bernarda ho proseguito per 500 metri e 50 metri di livello per arrivare alla Tete de la Tronche (2584 m. ). Dopo il sentiero inizia a scendere verso il Col Sapin. Superato il rifugio Bertone si e' alzato un venticello piuttosto fresco e qualche nuvola ha limitato la visuale verso il gruppo del Bianco. Il percorso dal parcheggio di Villair prima della sbarra alla Tete de la Tronche e' di 7,1 km. ( dati GPS Garmin ) sempre su sentiero ben battuto e privo di ogni difficolta' .

Nota gentile
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Aver (Becca d') da Plan Proriond, anello per Col des Bornes e Col 'Aver (27/11/11)
    Aver (Becca d') da Plan Proriond, anello per Col des Bornes e Col 'Aver (20/11/11)
    Pillonet (Colle) da Barmasc (30/10/11)
    Raty (o Ratè), Vernouille e Muffé (Laghi) da Mont Blanc, anello (23/10/11)
    Piana (Cima) o Mont de Panaz da Mont Blanc, anello per Col Terre Rousse e Col de la Croix (16/10/11)
    Camino (Monte) dal Santuario di Oropa per il Colle della Balma (09/10/11)
    Fenetre, du Bastillon, des Chevaux (Colli) Anello da Montagna Baus (02/10/11)
    Rascias (Monte) anello da Dondena per la Cima Dondena e Lago Miserin (26/09/11)
    Crespi Calderini e Pastore (Rifugi) da Acquabianca (21/09/11)
    Camino (Monte) dal Santuario di Oropa per il Colle della Balma (06/09/11)
    Taou Blanc (Monte) dai Piani del Nivolet (28/08/11)
    Basei (Punta) dai Piani del Nivolet (21/08/11)
    Ponton (Tour) da Dondena, anello per Fenetre de Champorcher e Col Pontonnet (22/09/10)
    Violetta (Punta) dall'Alpe Renarda per Bastalon e i Laghi Losere (11/09/10)
    Pouegnenta o Pugnenta (Becca) dal Colle San Carlo (04/09/10)
    Taou Blanc (Monte) dai Piani del Nivolet (29/08/10)
    Basei (Punta) dai Piani del Nivolet (22/08/10)
    Ros (Mont) da Mont Blanc per il Lago Vernouille (07/08/10)
    Rascias (Monte) anello da Dondena per la Cima Dondena e Lago Miserin (28/07/10)
    Pierre (Punta de la) da Ozein, anello (30/10/09)
    Chiletto o Chilet (Lago) da Outre l'Eve (27/10/09)
    Tovo (Monte) da Oropa, anello per la Bocchetta di Finestra (18/10/09)
    Mucrone (Monte) Ferrata del Limbo (11/10/09)
    Mombarone (Colma di) da San Giacomo per i Monti Torretta, Cavalpiccolo e Cavalgrosso (04/10/09)
    Leynir (Punta) dai Piani del Nivolet per il Col Rosset (30/09/09)
    Camino (Monte) dal Santuario di Oropa per il Colle della Balma (27/09/09)
    Zerbion (Monte) e Monte Tantanè da Barmasc (23/09/09)
    Mombarone (Colma di) da Trovinasse, anello per La Torretta e i monti Cavalpiccolo e Cavalgrosso (17/09/09)
    Zerbion (Monte) e Monte Tantanè da Artaz (13/09/09)
    Glacier (Mont) da Dondena, anello per il Lago Miserin (09/09/09)
    Basei (Punta) dai Piani del Nivolet (06/09/09)
    Mombarone (Colma di) e Punta Tre Vescovi da San Giacomo (30/08/09)
    Mars (Monte) da Oropa, anello (27/08/09)
    Mongioia (Monte) o Bric de Rubren da Sant'Anna per il Vallone di Rui (21/08/09)
    Taou Blanc (Monte) dai Piani del Nivolet (16/08/09)
    Gros Peyron da Grange Adret (12/08/09)
    Tre Chiosis (Punta) da Genzana per la Costa Savaresch (05/08/09)
    Rocciamelone da la Riposa (29/07/09)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna per il Colle di Vers (25/07/09)
    Pancherot (Monte) da Perreres per la Finestra di Cignana (19/07/09)
    Entrelor (Testa di) da Bruil, anello per i valloni di Sort e di Entrelor (16/07/09)
    Roisetta (Mont, Punta Sud) da Cheneil (12/07/09)
    Manzol (Monte) dal Rifugio Barbara Lowrie (09/07/09)
    Mombarone (Colma di) da San Giacomo per i Monti Torretta, Cavalpiccolo e Cavalgrosso (03/07/09)
    Tronche (Tète de la) da Lavachey, anello per Passo Entre Deux Saut e Col Sapin (28/06/09)
    Bernarda (Testa) da Villair superiore (21/06/09)
    Barbeston (Monte) da Veulla per il Colle di Valmeriana (13/06/09)
    Camino (Monte) dal Santuario di Oropa (02/06/09)
    Mombarone (Colma di) e Punta Tre Vescovi da San Giacomo (28/05/09)
    Miserin (Lago) da Mont Blanc (24/05/09)
    Nivolet (Colle del) da Chiapili di Sopra (16/11/08)
    Stolemberg da Stafal (26/10/08)
    Glacier (Mont) da Dondena, anello per il Lago Miserin (19/10/08)
    Sagnette (Passo delle) da Castello, anello per i valloni delle Forciolline e Giargiatte (15/10/08)
    Ponton (Tour) da Dondena, anello per Fenetre de Champorcher e Col Pontonnet (11/10/08)
    Bo (Cima di) da Montesinaro (05/10/08)
    Losetta (Monte) da Castello per il Vallone di Vallanta (28/09/08)
    Fenetre (Tète de) e Lacs de Fenetre da Montagna Baus (25/09/08)
    Resy (Palon di) da Saint Jacques (20/09/08)
    Mombarone (Colma di) da San Giacomo per i Monti Torretta, Cavalpiccolo e Cavalgrosso (17/09/08)
    Meidassa (Monte) da Pian del Re (08/09/08)
    Viso Mozzo da Pian del Re (02/09/08)
    Rognosa del Sestriere (Punta) da Sestriere per il Passo di San Giacomo (28/08/08)
    Taou Blanc (Monte) dai Piani del Nivolet (24/08/08)
    Servaz, Noir, Cornu, Grand Lac, Gelè (Laghi) da Veulla, anello (18/08/08)
    Vacca (Cima della) dal Lago del Serrù (14/08/08)
    Basei (Punta) dai Piani del Nivolet (09/08/08)
    Fourà (Punta) dal Piano del Nivolet (03/08/08)
    Roisetta (Mont, Punta Sud) da Cheneil (31/07/08)
    Mezove, Eyele e Fussy (Colli) da Mont Blanc, giro dei laghi del parco dell'Avic (27/07/08)
    Traversiére (Becca della) da Thumel per il Colle Bassac Déré (22/07/08)
    Bocon Damon da strada per Dondena (09/07/08)
    Creya (Monte) da Moline (04/07/08)
    Mars (Monte), Monte Rosso, Monte Camino dal Santuario di Oropa, anello (27/06/08)
    Gran Rossa da Alpe Chapy (21/06/08)
    Barbeston (Monte) da Veulla per il Colle di Valmeriana (18/06/08)
    Mombarone (Colma di) e Punta Tre Vescovi da San Giacomo (01/06/08)
    Miserin (Lago) da Mont Blanc (07/05/08)
    Camino (Monte) da Oropa (13/04/08)
    Vernouille, Raty e Giaset (Laghi) da Mont Blanc, anello (19/02/08)