nicopanz


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento dura
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: Nessun problema, ma attenzione ai sassi sulla strada
quota neve m :: 1600
Bellissima gita, lunga e impegnativa... da non trascurare i 5 km di pista da fondo sui quali bisogna spingere anche in discesa! La neve era completamente trasformata nella parte bassa e grazie al vento gelido ha tenuto per tutta la giornata. Nella parte alta neve trasformata dal vento, quindi un po' irregolare ma sciabile. Arrivato solo fino al colle quota 3162 causa problema tecnico ai ramponi del mio socio. La cima sembra comunque fattibile... almeno da questo versante.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: primaverile/firn
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 900
La parte bassa della gita, direi fino a 900-1000 m, comincia a presentare zone senza neve, quindi occorre togliere gli sci almeno un paio di volte.
In alto invece neve bella per salire, in discesa invece il troppo caldo ha reso la molta neve presente molto pesante.

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 800
Dalla diga si sale subito con gli sci, ma occorre toglierli un paio di volte prima di arrivare sui prati con copertura nevosa continua.
Neve molto dura in basso, sia in salita che in discesa. Poi molto varia, crosta dura, crosta non portante, ventata e soffice fino alla cima. Per arrivare al colle conviene o togliersi gli sci o mettere i rampanti.

Vista sul lago

Si vede la cima

In vetta
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 900
Gita in 4, per tutti la prima volta nelle valli di Lanzo. Merita di tornarci anche se è un po' lontano da casa.
Veniamo alla gita: nonostante una fastidiosa crosta la discesa non è stata poi cosi male... comunque meglio del previsto.

Sciabilità :: **** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: La strada che si eleva sopra Andalo e' in parte ghiacciata
quota neve m :: 700
La parte inferiore e' veramente poco sciabile, quindi dare importanza alla stabilita' del manto nevoso e non alla presenza di neve anche in basso.
Noi abbiamo messo gli sci in salita a quota 800... mentre in discesa li abbiamo tolti a quota 1200 m.
Sopra molta neve, la racchetta andava giu tutta, ma molto bella da sciare. Questo e' pero' uno dei motivi che ci ha convinti a fermarci a quota 1900 m, poco sopra le baite del Sugheron in direzione Pizzo Alto.

Un grazie a Mauro e Nicola che si sono fatti convincere a fare questa gita impegnativa... e dobbiamo tornarci visto che non siamo arrivati in cima.

In salita poco sopra Andalo

Nel bosco subito sopra il ponte delle Guardie

I pendii si aprono dopo la casera di Mezzana

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 700
Neve piu' sicura del previsto. Fino a 1300m circa la neve e' stata indurita anche dalla pioggia, e quindi si ha un fondo duro con purtroppo in evidenza le vecchie tracce. Dal pialeral in su invece la neve caduta in settimana ha coperto le vecchie tracce e poi si e' gia' trasformata. Ieri saranno caduti solo 5-10 cm.. per rendere la sciata migliore.
Con gli sci ai piedi fino a circa 2000m, poi sci in spalla fino alla cresta dove ho depositato gli sci e proseguito leggero fino al brioschi.
Consigliabile, solo 3 stelle per la visibilita' non buona e per le condizioni della neve nella parte inferiore.
Sciabilità :: * / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
quota neve m :: 800
Gli sci si portano per circa 5' dal parcheggio della funivia.
Fino a circa 1200-1300 m ha piovuto, formando una crosta dura portante. Sopra ci sono 3 dita di neve sopra una crosta da rigelo portante.
Mi sono fermato all'arrivo della funivia...causa lavoro.
Sciata pessima perchè la neve è tutta dura e tritata.

Informazioni varie: il grignone è strapieno di neve, nota positiva si può ancora partire da Pasturo con gli sci ai piedi.. e domani è prevista altra neve. BENE!
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo non portante
quota neve m :: 1000
I canali hanno già scaricato, ma le nevicate previste per questa settimana renderanno la gita "vietata" per un po' di tempo. Le valanghe che scendono dal lato dx orografico sono molto grosse e partono dall'alto.. quindi nel caso i canali non avessero ancora scaricato la zona sarebbe molto pericolosa perchè non ci si accorge del pericolo. Oggi comunque condizioni sicure fino al colle (oltre non si riusciva ad andare causa molta neve e cornici in cresta). Discesa in neve farinosa sul lato sx orografico. Da quota 1400 in giu crosta.. ma nel bosco si riesce a scendere ancora bene.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: la strada per Ravizze non e' percorribile
quota neve m :: 900
Ottima uscita, in salita abbiamo percorso il sentiero alto nel bosco arrivando direttamente al ponticello di quota 1500m. In discesa invece siamo stati nel sentiero basso che consente anche di divertirsi grazie alla notevole quantit di neve. Il percorso e' stato battuto molto bene da una decina di scialpinisti valtellinesi... purtroppo la traccia tra i 1500 e i 1900m e' stata distrutta dalle discese. Neve farinosa praticamente su tutto il percorso (fin troppa), in basso un po' di crosta non portante (ma c'e' la strada), mentre nel bosco con un po' di attenzione ali alberi si riesce lo stesso a divertirsi. Gita consigliabilissima
Ringraziamenti ai miei soci, Roberto, Nicola e Paolo... alla prossima
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta rigelo portante
note su accesso stradale :: No problem
quota neve m :: 2100
Non potendo partire presto ho effettuato la gita in 2.5 gg per evitare di salire al rif. Amianthe nel pomeriggio.
Venerdi salita al Biv. Regondi (portato gli sci fino a quota 2100) dove ho incontrato 2 liguri. Questo tratto si può fare anche nel pomeriggio senza pericoli.
Sabato salita alla Grand Tete de By passando dalla Fenetre de Durand e sfruttando la traccia della Haute Route. Discesa al rif. Amianthe verso le 13:30, neve già molle (come le mie gambe) quindi ho deciso di dormire nell'invernale.
Domenica mattina, prima delle 8, discesa per il canalone a est del rifugio dove erano già passati 2 scialpinisti il giorno prima. La relazione suggerisce però di passare a ovest del rifugio.
Ovviamente ringraziamente alla moglie che sopporta pazientemente a casa!

discesa dal Rif. all'Amianthe
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Gran Paradiso Parete Nord (05/07/09)
    Diavolo di Malgina (Pizzo del) da Paiosa per il canalone della Malgina (25/06/09)
    Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita da Indren (20/06/09)
    Nordend dalla Monterosahutte (02/06/09)
    Vincent (Piramide) da Indren (17/05/09)
    Zupò (Piz), Argient (Piz) per vadret da Morterasch (09/05/09)
    Gnifetti Giovanni (Rifugio) dal Gabiet (03/05/09)
    Breithorn Occidentale da Cervinia (01/05/09)
    Bondasca (Cima della) o Pizzo del Ferro Centrale da Alpe Laret (25/04/09)
    Castore da Saint Jacques per il Rifugio Mezzalama (19/04/09)
    Luseney (Becca di) Traversata da Praz a La Ferrera (Valpelline) (22/03/09)
    Grigna Settentrionale da Pasturo (28/02/09)
    Marnotto (Monte) dal Ponte delle Seghe (21/02/09)
    Ciarm del Prete da Tornetti (15/02/09)
    Mezzana (Cima di) dalla val Lesina (31/01/09)
    Grigna Settentrionale da Pasturo (24/01/09)
    Orscellera (Pizzo) da Barzio e i Piani di Bobbio (22/01/09)
    Bo (Cima di) da Montesinaro (17/01/09)
    Rotondo (Monte) da Ravizze per la Val di Pai (11/01/09)
    By (Grande Tete de) da Glacier per il Rifugio Chiarella (03/05/08)
    Ponteranica Centrale (Monte) da Pescegallo (26/04/08)
    Coca (Passo di) da Armisa (01/03/08)
    Grigna Settentrionale o Grignone dal Colle di Balisio (09/02/08)
    Vertosan (Monte Rosso di) da Vetan (04/02/08)
    Bregagno (Monte) dal Dosso di Naro (26/01/08)
    Foisc da Madrano (20/01/08)
    Castore Via Normale per il Rifugio Quintino Sella (02/11/07)
    Redorta (Pizzo) da Vedello per la vedretta di Scais (10/04/07)
    Pedena (Monte) da Albaredo - strada Passo S.Marco (07/04/07)