mummo90


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Partito dal Colle di Sampeyre alle 8.30, in cima poco prima delle 11. Sentiero sempre marcato e ben evidente, processione di gente verso la cima (nebbia anche oggi), ottima la fonte della Nera per rifornirsi d'acqua, discesa rapida grazie alla natura del terreno. Proseguito poi per la Marchisa, salendo per il Col de Sagneres.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Partiti con poche speranze di trovare un meteo clemente, arriviamo alla Sella D'Asti con un bel sole e temperatura freschetta. Ci siamo legati all'inizio della placca, dopo forse siamo passati un pò più a destra del filo non trovando i bolli verdi, in cima purtroppo la solita nebbia è arrivata a guastare il panorama, discesa dal secondo cavo con corda da 60m (giusta). Anche oggi la pioggia è arrivata.. ma eravamo già a Pontechianale!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Scendendo dal Mongiòia, ho tenuto inizialmente il filo per poi spostarmi sul versante Italiano disarrampicando in alcuni punti, spostandomi sempre su sfasciumi e cenge cercando di non perdere troppa quota, gli ultimi due speroni gli ho attraversati sul versante Francese. Arrivato al Passo Salza ho proseguito per la cresta NO, seguendo una labile traccia puntando l'evidente sperone tenendosi sulla sx (qualche ometto aiuta), voltando a dx si risale un breve il risalto e si raggiunge la bellissima cresta, già in vista della croce. Discesa rapidissima sul versante SO per detriti mobili, breve pausa al bivacco e poi rientro a valle. Bello bello bello!

Prima parte di discesa dal Mongiòia.

Verso il Passo Salza.

Cresta NO.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Partenza dal Melenzè alle 8.20, sentiero sempre bello ed evidente, arrivato al bivio sono salito per la traccia che prosegue dritta tralasciando sulla sx la scritta gialla"facile". Proprio sotto la cima si risale sulla sx un risalto con un breve passaggio un pò più esposto. In vetta alle 10.40, proseguito poi per il Salza.

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Strada ok fino al Colle della Bicocca.
Partiti con l'intenzione di fare la cresta NE, abbiamo dovuto ripiegare sulla normale per via del meteo. Nebbia che ci ha accompagnato dalla partenza per tutta la gita, eccetto in vetta dove si è momentaneamente aperto. Sentiero evidente, ben segnalato da segnavia rosso/bianco, ed attrezzato con ottime catene nei tratti un pò più impegnativi. In discesa anche qualche goccia, ma il temporale è arrivato quando eravamo già in macchina ad Elva. Con i drichi e marzietta. La cresta sarà per la prossima volta!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Gran bella gita di soddisfazione, assolutamente da non sottovalutare, tratti esposti che necessitano di attenzione sia in salita che in discesa. I bolli rossi sono molto sbiaditi, specialmente nella prima parte dove invece è importante non fare deviazioni fuori via (finiti su qualche passaggio non proprio banale prima di ritrovare la strada). In discesa abbiamo seguito una comoda cengia discendente che ci ha evitato l'ultimo tratto e depositato a breve distanza dal sentiero che scende dal colle Greguri. Con Drico e Sandrozzi

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Partito alle 7.45 da Terme, veloce salita fino alla Bassa della Lausa, da lì la traccia da seguire non è sempre evidentissima ma puntando la Bassa del Claus è difficile sbagliare, seguendo i vari ometti. Canalino divertente purché sia in condizioni asciutte, tutt'altro discorso sarebbe la discesa con il bagnato, neve o ghiaccio. In cima in 3 ore, poi discesa sosta pranzo al Valasco, dove ho raggiunto i Drichi. Bella giornata assolata e calda. Fonte di acqua immediatamente sopra il Lago Superiore a fianco alla Caserma. Gran bella cima.. selvaggia! Sviluppo a/r 25Km.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Ok fino al Rif. Balma.
Veloce gita con limitato sviluppo e dislivello, ma in ambienti assai belli. Oggi quasi tutto il percorso tra le nebbie, saliti per la cresta N-E, discesa per la via normale. In cima per fortuna un po' di sole, anche se con panorami limitati.

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Saliti in giornata da Valnontey, con partenza alle 6.30, sul ghiacciaio del Lauson davvero poca neve, si arriva alla base dei canalini senza ramponi, questi sono entrambi scoperti, noi siamo saliti dal 2*, davvero uno sfasciume mobile, il problema più grosso è non far cadere niente in presenza di altre persone. Giunti al colletto ramponi necessari  per attraversare il ghiacciaio di Grand Val su neve ancora buona, arrivati in cresta tolti i ramponi e seguita la facile sequenza di risalti fin sotto la vetta, da qui salire a sx della picca commemorativa (i segni gialli a dx portano a delle calate da quanto ho letto in altre relazioni). In vetta alle 10.30 con giornata stupenda e tersa con panorami eccezionali. In discesa abbiamo abbandonato la traccia prima del Rif. Sella scendendo direttamente ai laghi del Lauson, proseguendo per la traversata fino ai casolari dell'Herbetet (bellissimo). Sosta per ricaricare le sacche (fontana) e via giù in picchiata per tornare a Valnontey. Facendo questa sorta di anello sono 28 Km. Gita super consigliata! Con Andre.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Si sale velocemente fino al Colle di Vens su buon sentiero (qui ancora un po' di neve in uscita, ma si può evitare passando sia a sx sul tetto della casermetta o a dx seguendo le rocce) . Da qui si prosegue fuori sentiero alzandosi in diagonale fino ad una conca ancora parzialmente innevata, si punta allora il canale sfasciumoso a sx del gendarme giallastro. Giunti in cresta si prosegue sulla dx per cengette instabili, ma molto facili (ometti).
Il meteo oggi non prometteva bene ma alla fine siamo stati premiati con un tempo più che accettabile (partendo tardi ci siamo anche schivati il temporale della mattina), un bel venticello a tratti teso ci ha riaccompagnato alle macchine .
Sviluppo: A/R 15 km, con Andre.

Dalla cima.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Maledia (Cima della) da San Giacomo per il Rifugio Pagarì e il canalino della Maledia (29/09/19)
    Chersogno (Monte) dal Colle della Bicocca (25/08/19)
    Asti (Pic d') Via Normale della Cresta SE (24/08/19)
    Mongioia (Monte) o Bric de Rubren da Sant'Anna per il Vallone di Rui (21/08/19)
    Salza (Monte) da Sant'Anna (21/08/19)
    Pelvo d'Elva Via Normale dal Colle della Bicocca (19/08/19)
    Provenzale (Rocca) Via Normale della Cresta Sud (18/08/19)
    Claus (Testa del) Via Normale dalle Terme di Valdieri per la Bassa della Lausa (26/07/19)
    Mondolè (Monte) da Prato Nevoso per il Colle della Balma (20/07/19)
    Gran Sertz o Gran Serra da Valnontey per il Rifugio Sella (14/07/19)
    Clai Superieur dai Prati del Vallone (07/07/19)
    Abisso (Rocca dell') da Colle di Tenda (23/06/19)
    Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per il Vallone di Collalunga (06/05/19)
    Conoia o Conoja (Bric di) Canale SO (03/01/19)
    Bisalta o Besimauda (Monte) da Meschie di Pradeboni (30/12/18)
    Missun o Missoun (Cima) dal Ponte del Giairetto per la Colla Rossa (09/12/18)
    Figne (Monte delle) e Monte Tobbio dal Passo della Bocchetta per Monti Leco e Taccone (30/09/18)
    Brugneto (Diga del) anello (16/09/18)
    Niera (Roc della) Via Normale e Via dei Diedri da Chianale (10/09/18)
    Matto (Monte, Cima Centrale) Via Normale da Terme di Valdieri (24/08/18)
    Baus (il) Via Normale dal Piano della Casa del Re per il Colle della Culatta (11/08/18)
    Nasta (Cima di) Canalone Sud (11/08/18)
    Rossa della Grivola (Punta) da Valnontey per il Colle della Rossa (05/08/18)
    Homme (Tète de l') e Tete de la Frema da Grange Collet, anello per il Passo Terre Nere e Colle Infernetto (29/07/18)
    Tenibres (Monte) e Ischiator (Becco Alto d') traversata per Rocca Rossa e Cima della Montagnetta (08/07/18)
    Tablasses (Testa di) e Testa Sud di Bresses da Terme di Valdieri, anello per i passi di Tablasses e di Prefouns (01/07/18)
    Mongioie (Monte), Cima Pian Comune, Cima delle Colme da Viozene, anello per Passo del Cavallo e Bocchino dell'Aseo (30/04/18)
    Galero (Monte) dal Colle di San Bernardo, anello per il Passo delle Caranche (01/04/18)
    Ormea (Pizzo d') da Quarzina (08/12/17)
    Ischiator (Becco Alto d') da Pian della Regina per il Vallone del Piz ed il versante NE (17/09/17)
    Pan di Zucchero dal Colle dell'Agnello (03/09/17)
    Mongioie (Monte) da Viozene per la Gola delle Scaglie (01/09/17)
    Malinvern (Monte) da Isola 2000 e i Laghi di Terre Rouge (22/08/17)
    Catinaccio Via Normale (07/08/17)
    Corborant (Cima del) da Besmorello per il Rifugio Migliorero e il versante N (07/06/17)
    Ciriegia (Cima di) crestone NO quota 2521 m Canale NO (03/06/17)
    Oronaye (Monte) Via Normale del Canale Sud di Sx (classico) e la Cresta Ovest (29/04/17)
    Campanili (Rocca dei) Canale dello Scudo (11/03/17)
    Saline (Cima delle) Canalino Sud (07/01/17)
    Castello (Rocca) Solo per Bruna (30/10/16)
    Marguareis (Punta) Canale dei Genovesi (25/04/16)