mimmo1928


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Bella e lunga gita da intraprendere con un buon allenamento.
Dall'anticima (m. 2965 grosso ometto) seguire gli ometti con leggeri saliscendi, poi scendere decisamente un canalino incassato per andare a seguire una evidente cengia erbosa in basso e non salire come hanno fatto 2 giovani partiti prima di noi. Con la detta cengia si raggiunge, in leggera salita, la cresta N. Da questo punto si sale in vetta a Dx della cresta. Si può salire anche a Sx, un pò orima di arrivare alla detta cresta.
In salita ci hanno superato in 2 che andavano alla cima q. 2921 a E della Paur. Poi 4 giovani (2 maschi e 2 femmine)e infine un'altro che si è fermato all'antima: quindi in 8 di cui 4 in cima. Ieri poi (16/10) sono saliti 3 nostri amici del CAI Sanremo. Animali invece solo 2 grossi mansueti stambecchi: quindi in questa settimana monte assai frequentato.
Saluto i miei soliti amici di montagna che mi hanno accompagnato: Emilio e Pino.

Versante N. del Matto

In vetta col Monviso sullo sfondo

Il gruppo dell'Argentera
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: buono
Ho attraversato il Rio Freddo, un pò prima del distrutto (da valanghe)nuovo Gias la Grotta, su tronchi e rami portati dall'acqua e poi su come descritto da chi mi ha preceduto. Si passa un piccolo pianoro con ricovero di fortuna (foto), poi un'altro con vecchio recinto di pietrame a secco (foto). Dopo un 1° ripiano morenico (massi e pietrame)arrivo all'inizio del vallone terminale (h 3) percorro l'interminabile vallone di massi accatastati (h 1,30)poi il pendio erboso a Sx (E+) sino alla selletta, quindi per crinale (F un passo di PD) e infine il canale a Dx (F) sino al ricostruito ometto di vetta (foto)h 2 (tot h 5 di salita). Ritorno x gli sfasciumi del contrafforte. Per me è un pò più lungo passare nel vallone ma meno faticoso.
Ero solo (faccio spesso solitarie) ma col GPS, tenuto conto anche del tempo incerto e di un pò di nebbia. Sono veramente soddisfatto tenuto anche conto dei miei 81 suonati.
Nota: posto veramente selvaggio ma rende tristi vedere il cimitero di tronchi (enormi) di pino lungo la Valle del Rio Freddo, abbattuti dalle valanghe dell'inverno scorso.



Riparo

Recinto

Vetta

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Nulla da aggiungere da quanto descritto da chi ci ha preceduto. Gita meritevole!
Solito gruppetto del CAI Sanremo (Emilio, Mimmo, Nello, Pino). Al ritorno ci siamo fermati un poco al Gias Vilazzo dai pastori: ci hanno detto che il sentiero l'hanno aggiustato loro dopo i danneggiamenti provocati dalle valanghe invernali. Per questo hanno i nostri ringraziamenti, però penso che dovrebbero essere gli Enti pubblici ad intervenire se vogliamo che più gente vada in montagna a respirare aria buona.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: ottimo
Piccola variante: partenza dal park Tetto Moretto (1354) a lato degli impianti di Limonetto e siamo saliti, prima x sentiero, poi x tratturo e quindi, al meglio senza sent., a prendere lo sterrato a q. 1539 prima del Ciabot di Pedù (1679 m. -cartina N. 4 A.S.F al 25.000). Poi come descritto da chi mi ha preceduto sino al Passo del Diavolo (2400 c.) e al seguente canalino (1° discesa). Poi mi permetto di aggiungere che dopo uno stagno e una breve risalita si effettua una seconda breve discesa (20 m.) e dopo un tratto un pò accidentato si giunge in una zona di grandi massi posti anteriormente alla bastionata che protegge il L. dell'Oro (non ancora visibile). Da quì si piega a Sx a prendere (qualche ometto e poi tacche) il pendio detritico ed erboso che porta in vetta.
Sono salito in compagnia dei soliti amici del CAI sanremo: Fernanda, Emilio, Nello e Pino che saluto.

Rocca d'Abisso da Bastera

Lago dell'Oro

Rocca Bastera e Abisso

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Buono
Eseguito variante, probabilmente nuova: dal'attaco saliti al piccolo intaglio, anziché traversare a Dx per raggiungere la cresta sono salito direttamente, raddrizzando il percorso: roccia discreta con difficoltà di 2 e 3-
Solo.
Non trovo mai anima viva sul percorso. E anche quest'anno per festeggiare i miei 81 ho scalato, senza alcun problema lil mio annuale percorso al Gelas, partendo e rientrando in giornata a Sanremo.

Solitario mattutino

Attacco Via d'Agrain

Variante diretta

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: buono
solo x escursionisti esperti e con voglia di conoscere posti nuovi, poco noti e poco frequentati: non ho incontrato nessuno
eseguita da solo x il mio 80esimo compleanno.



Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Fatta il 16/08/81- La mia valutaz. é sempre stata D- o AD+ e non PD!. h. 2,30 all'attacco, h.4,30 di scalata di misto non banale ne fanno un'ascensione da non sottovalutare, e anche la discesa x la via normale può, a seconda dell'innevamento, riservare spiacevoli sorprese.
Compagno ideale è sta Ino Abbo, ora marciatore senior di valore nazionale, che si autodefiniva il mio "portatore" (portava sempre la corda in salita e mi lasciava quasi sempre andare da 1°). Un saluto e un ringraziamento. Il g. dopo, visto che venivamo da Sanremo, siamo saliti sul Lagginhorn (m.4010) che si trova sulla stessa catena montuosa.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Non ho nulla da aggiungere alla descrizione, ban fatta, di Giada.
Gita sociale del CAI Sanremo (14 in vetta = vedi foto)
Da sempre cerco posti nuovi, poco conosciuti e privi di sentiero: spesso, nei punti obbligati, trovo tracce di camosci. Questa gita l'avevo fatta 2 volte nel 2006, di cui 1 da solo. In quella occasione ho preso spunto dalla guida Alpi Marittime n. 1 e precisamente la via per il contrafforte Est, che parte dalla Bocchetta del Forno (vecchie postazioni militari), però è stato un percorso lungo e sconsigliabile e in quella occasione sono sceso nel Vallone de Tre Coulpes, dove anch'io avevo messo qualche rado ometto per la sociale. La 2° volta che l'ho fatto in compagnia di Pino, sono ritornato per una traccia di sentiero, assai lunga, del versante E che va a finire al Colle di Finestra.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
E' una scalata classicissima di vecchio stampo, come del resto sono io, e questa, dopo molti anni è la quarta volta che la percorro. Certo non siamo sul 6a-7b ma vale la pena di ripercorrerla. Dopo la ven di quarzo non andare su un invitante percorso a Dx xké non ha sbocchi (x comuni mortali)
Ringrazio Beppe Tognini che mi ha fatto da 1° di cordata e Alex_73 che ci ha lasciato le sue corde per l'ultima doppia e un saluto a Monica. Di giovani come Alex che il g. prima ha fatto il "diedro rosso" con un lungo avvicinam. e recentem. la disc. in sci del can. di Lourousa ce ne vorebbero molti. Questi si che hanno le p...e!. complimenti anche a monica.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: dopo valdieri si va a sx x entracque, poi a dz e infine a sx x l.rovin
per la parte alpinistica darei 4 stelle, 3 nel complesso x la parte bassa. 2 anni fa son salito nel vallone del latous in spponda sx e mi è parso peggio che in sponda dx, però è una valtaz. soggettiva. Se non si è abituati a destreggiarsi fuori dei sentieri non conviene andarci.
un grazie a roberto che stoicamente mi ha accompagnato nel vallone del latous. nel 2006 ci son salito con emilio in spovda dx con nebbia fitta e nuvole in cima era il 13/09/06 e il 23/09/06 ci sono salito da solo in sponda sx e, data la giornata bell.ma, mi son beato ad osservare e fotografare il bel panorama. lo scrivente è del cai sanremo e ha, solo, 80 anni compiuti a marzo. coraggio giovani! avete 1 vita avanti
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Gerbonte (Monte) da Creppo (01/09/13)
    Tuor (Cime de) dalla Chapelle de Sainte Claire (18/08/13)
    Saccarello (Monte) da Realdo (14/08/13)
    Nauque (Cime de la) da Les Mesches (11/08/13)
    Gelas (Cima Nord del) sperone Sud-Ovest (05/10/11)
    Valrossa (Cima Centrale di) Versante Sud (13/09/11)
    Valrossa (Cima Sud di) da Terme di Valdieri (28/08/11)
    Bastione (Il) dal versante Ovest (21/08/11)
    Marta (Cima di) e Monte Pietravecchia dalla Colla Melosa, anello per Cima della Valletta (11/11/10)
    Causega (Cime de) da Fontan (28/10/10)
    Coss (Cime de) da Fontan (20/10/10)
    Souffi (Cima del) dal Gias delle Mosche (26/09/10)
    Fous (Cime de la) da Pont Countet (22/09/10)
    Gelas (Cima Nord del) sperone Sud-Ovest (19/09/10)
    Ventosa (Cima) da S. Antonio di Realdo (15/08/10)
    Fenestrelle (Punta di) dal Lago della Rovina (08/08/10)
    Aver (Monte dell') dal Vallone di Rio Freddo (01/08/10)
    Funs (il) dal Vallone di Rio Freddo (29/07/10)
    Stella (Punta) da Terme di Valdieri (25/07/10)
    Saccarello (Monte) da Realdo (12/12/09)
    Saccarello (Monte) da Realdo (09/12/09)
    Bellegarde (Cime de) da le Suquet, GR510 (05/12/09)
    Bertrand (Mont) da Morignole (22/11/09)
    Anan (Cime d') da Saorge est (19/11/09)
    Fourquin (Roche) da Rocchetta Nervina, anello (08/11/09)
    Charnassere Est (Cime) da Casterino (01/11/09)
    Mounier (Mont) da Col de l'Espaul e la cresta O-SO (25/10/09)
    Vial (Monte) da Plan du Var (F) (18/10/09)
    Valrossa (Cima Nord di) Cresta Nord (15/10/09)
    Valmiana (Rocca di) Via Normale dalle Terme di Valdieri (11/10/09)
    Pan Perdù (Rocca di) dal Gias della Grotta per il versante SSO (27/09/09)
    Frisson (Monte) da Palanfrè (10/09/09)
    Bastera (Rocca della) da Limonetto (06/09/09)
    Gelas (Cima Nord del) sperone Sud-Ovest (16/08/09)
    Cayre Cabrì da Pont de Countet (28/09/08)
    Weissmies Cresta Nord (11/09/08)
    Lombard (Cima del) da Madone de Fenestre (07/09/08)
    Stella (Corno) Via De Cessole (31/08/08)
    Oriol (Cima dell') dal Lago della Rovina (24/08/08)
    Ponset (Monte) Parete ovest - Via Diagonale (06/09/07)