mariomonaco


Chi sono

Gulliveriano dagli inizi Mario è partito per la sua ultima discesa il 5 maggio del 2014 sulla parte Ovest del Monte Charbonel.
Dopo centinaia di giornate vissute in montagna quella ha concluso la sua salita e la sua ricerca, che con la sua umiltà e la sua perveranza rimarrà nei ricordi delle persone che hanno avuto la fortuna di vivere queste emozioni con lui al fianco.

Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Cascata in buone condizioni, brilla stupenda nel sole del mattino; salita con Peru e Alberto, gitone di avvicinamento in sci, interrotto da sosta ristoratrice al rifugio Livio Bianco, aperto con la solita buona cucina. Je vous dis seulement: une cascade de grande classe.

all'alba, eccola al di là del lago

une cascade de grande classe

teleobiettivo dal Ventabren

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Saliti con Alberto e Michele da Celle di Bellino , passati per il colle Bondormir. Bella salita in questa nord del Ferra, primi due tiri impegnativi, ghiaccio magro e a tratti irregolare, da trattare con delicatezza, seguono altri risalti divertenti sino al diagonale verso destra per "agganciare" i piccoli nevai della parete nord (n.d.r. dove passa un percorso con gli sci, vedi sci ripido)e poi in vetta a gustarci il sole del pomeriggio.

al mattino, a destra la g. Grassi

la goulotte al mattino

ghiaccio delicato, maneggiare con cura

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Da una brillante idea di Paolo Rabbia, salita interessante su questa stella della valle Varaita in un periodo magro di neve che facilita l’avvicinamento. I risalti ghiacciati che si susseguono dovrebbero ancora “ingrassare” un po’, tuttavia la salita è gradevole e si conclude con alcuni metri verticali a secco (dry, per gli amanti dell’idioma di colonizzazione anglosassone), poi un tratto diagonale conduce sul pianoro sommitale con il sole che fa capolino dietro Rocca la Niera. Discesa per il classico canale est sul quale sarebbe bello avere un paio di sci ai piedi: ma pazienza, dopo una bella salita su questa via storica di Gian Carlo Grassi e Massimo Piras, un po’ di sgambata al ritorno si sopporta volentieri.

Il Marcocouloir al mattino

riflessi di cristallo

ghiaccio buono in questo risalto

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .