Gulliver outdoor - arrampicata, escursionismo, scialpinismo, sci alpinismo, alpinismo, canyoning, trekking, MTB, Cicloturismo

maigol


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Aggiungo un ennesimo parere entuasiasta su questa via, che ha quasi tutte gite con 4/5 stelline, e un motivo ci sarà...in effetti si viene subito catturati da un non so che di magico, sarà la bellezza della roccia a grossi grani bitorzoluti, il modo strepitoso con cui aggira l'enorme tetto, la scalata elegante con cui si risolvono i passaggi con astuzia, mai con forza bruta, lo stile un po' trad nonostante gli spit. A rompere la poesia della via ci pensa però L8: ho trovato questo tiro davvero inscalabile, nonostante che il grado dichiarato (6c?) non sia certo estremo. Comunque, a volerlo superare in libera, pare necessario passare a una scalata a incastri molto rude, che non ha nulla a che fare col resto. Consiglio vivamente uscita alternativa. Abbiamo fatto avvicinamento dall'alto ma...con dei dubbi che sia una buona idea. Ciò mi ha permesso però di scoprire l'esistenza della interessante falesia sulla cupola del becco, e inoltre il bec di Roci Ruta, più in alto ancora, che mi ha folgorato: pare davvero necessario andarlo a visitare. Sulla via del ritorno, ho deciso di allungare la strada andando a verificare le condizioni di alcuni svincoli della tangenziale: tutto in ordine anche qui, casello del pedaggio compreso.
col paziente Diego

L2
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Diciamo che è stata una bella avventura. Condizioni della parete perfette, condizioni di forma nostre un po' meno...ma salita comunque dignitosa. Purtroppo non liberato nessuno dei tiri dal 6b in su. Orecchio più duro del previsto, ben due resting su friend. Quasi passato sulla mitica placca centrale, ma gettata la spugna alla fine, mannaggia. Anche l'ultimo tiro, benchè pieno di chiodi, è bello rognoso: non molla mai, anche quando sembra finito! Attenzione agli attriti sul primo tiro dopo la cengia, dove peraltro sono possibili più percorsi tra i vari gradoni: camminare a sinistra sul primo o secondo balcone che si incontra. Alla fine della via spariscono i chiodi e sembra che manchi la sosta finale, ma c'è, posta su una paretina di roccia poco oltre un albero. Da qui occorre camminare su placca inclinata verso la sosta di Rattle snake, per fortuna ben visibile. In tre doppie a terra.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Attenzione!! nido di calabroni sul torrione dove si trovano i tiri Hiroshima, Pensiero di Ghenael, etc... (grosso nido in un buco della parte superiore, poco a sinistra degli spit di Ghenael)
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Confermo le buone impressioni di McCandless, aggiungendo qualche foto. La via merita di essere considerata tra le più belle del Bourcet. L1 è il tipico "5c" Michelin, non proprio paragonabile ai 5c di riscaldamento che si fanno in palestra indoor... L3 ingaggia in una dura e lunga battaglia, ma di grande soddisfazione. Su L5 c'è un singolo passo difficile, complimenti al socio che è riuscito a trovare una soluzione ingegnosa. Anche molto bello il diedrino di L6. Scesi su Action Directe, come suggerito.

L1 dall'alto

L5

L6
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
All'altezza delle aspettative. Si vede il primo spit di L1 abbastanza in alto, a circa 8 metri da terra. Dura prova d'ingresso su L2, spittata anche un po' lunga. Su L3 c'e' solo un passo duro, facilmente azzerabile, per alzarsi alla fine del traverso. Su L5 non pervenuto il 6c: fatta probabilmente la variante di 6a (Cambon), che si trova, però, mezzo metro a sinistra della linea degli spit!
Piaciuti molto L6 (concatenato con L5), L8, L9. Fortemente consigliato allungare alcuni rinvii, anche con fettuccia, per evitare attriti mostruosi, in particolare su L2 (due punti d'angolo) ed L6 (un punto d'angolo). Su L9 bisogna conservare energie per il faticoso strabiombino finale, parecchio fisico a meno di non impostarlo molto bene coi piedi: ne abbiamo fatto le spese sia io sia Marco, giunti con grande impegno fino alla fine del traverso (delicatissimo ma stupendo), e poi miseramente appesi sull'ultimo chiodo. Parecchio duri anche gli ultimi tre tiri, se si arriva a corto di braccia: sullo strapiombo di L11 ho gettato la spugna. Doppie abbastanza comode, ma molta attenzione a non tirare giù sassi con gente sotto. Globalmente, bella impegnativa, ben più dura, ad esempio, di Le Feu Sacre.
Gran coronamento di una bella stagione pre-ferie, con Diego, Marco, Claudio.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Gran bella via che arriva fin quasi alla cima della Rocca lungo una linea spettacolare, soprattutto nella parte finale. I cordini che segnalano la via erano rosa, ma ora sono grigi. Roccia "da urlo" per la maggior parte della via, con solo qualche tratto friabile. Sono rimasto anche io interdetto dal passo (singolo) di 7a di L6: la presa buona risolutiva sopra lo strapiombino si intuisce facilmente, ma io non ho trovato davvero nulla per le mani su cui artigliarsi per fare il passo...non facile neanche venirne fuori in A0. A chi non vuole mungere neppure un rinvio, consiglierei di provare la variante che utilizza un altro spit più a sinistra, verso il diedro: non provata, ma sembra più "umana" (per lo meno, con degli appigli). Non trovata la "sosta su cengia, su spit più clessidra" (come dice la guida di Belliardo/Bottero) alla fine di L8: io ho fatto sosta su uno spit visibile più in alto, in mezzo ad uno scudo giallastro, cui si può aggiungere un friend in fessurina sopra lo spit. Giornatona incredibile anche per come siamo riusciti a portare a casa la via in mezzo ai temporali: pioggia caduta mentre recuperavo il compagno su L6, ma non molliamo: il socio riparte con coraggio sul temibile L7, mentre torna il sole e asciuga tutto. Poi altre gocce, e altro sole. Grandinata finale appena usciti in punta! Globalmente, gita di grande soddisfazione, che consiglio anche a chi non ha l'obbligatorio solidissimo: i passi ostici sono ben protetti/proteggibili, serve solo un po' di coraggio per viaggiare da spit a spit su tratti più facili non proteggibili, dove però è davvero improbabile saltare giù.
Gita memorabile con l'ottimo McCandless, che ringrazio ancora per avermi convinto a fare questa via, su cui avevo qualche timore.

settimo tiro
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Prima volta al Bec di Raty. La via ci è piaciuta molto, consigliatissima nel suo livello di difficoltà. Unica sorpresa, arrivati all'attacco mancava il primo spit, proprio quello che protegge il blocco iniziale! C'era solo più la vite, con la placchetta caduta a terra vicino alla targa. Stavo per fare delle spericolatezze, quando Clod, da buon cercatore di funghi, ha trovato prima la rondella, poi anche il dado, parecchi metri giù per la scarpata! Abbiamo rimesso tutto a posto con una chiave inglese. Qualche osservazione: si arriva in macchina lungo uno sterrato, non una strada asfaltata. Conviene mettere imbrago al parcheggio, così scendendo non bisogna tornare alla base a recuperare gli zaini. Giornata tersa, sensazionale, con panorami stupendi.
Con Claudio.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Attualmente avvicinamento senza neve. Molto belli tutti i tiri da L5 in poi, ma anche i primi più facili hanno il loro perchè: molto da cercare, quasi interamente da proteggere, costituiscono un buon riscaldamento e permettono di ambientarsi in un contesto decisamente alpinistico. Ci siamo incasinati non poco su L4: invece di un unico tiro lungo, ne abbiamo fatti 3 corti! da quel che ho capito, è successo questo: c'è un evidente grosso tetto triangolare, sopra la sosta di L3, che si può aggirare a dx oppure a sx: noi siamo andati a sx, dove abbiamo fatto una sosta su chiodi; da qui, un altro breve tiro porta alla base di un diedro nero, un po' ad arco, solcato da una fessura larga (e una più stretta a sx con cunei di legno) con bella sosta raumer. Leggendo altre relazioni, credo che questo diedro sia in alternativa a quello giallo immortalato in tante foto, e qui descritto in L5. Volendo noi fare il diedro giallo, abbiamo dovuto fare un altro tiretto brevissimo a dx per aggirare uno spigolo: fatto perchè altrimenti le corde tirano e non si vede il compagno. A quel punto, una altra cordata che avevamo dietro e che ha scelto di aggirare il tetto a dx ci ha superato...altra nota: evitare i diedri che ci sono in mezzo tra quello nero e quello giallo: difficili e pericolosi. Lo schizzo allegato alla presente relazione ha alcuni problemi: 1) sembra che il tetto vada aggirato a sx, mentre io suggerirei a dx, per evitare i casini nostri. Per carità, si può andare anche a sx, ma a quel punto se si vuole fare il diedro giallo bisogna poi ritornare a destra verso la sosta non raumer con cordone rosso 2) L3 non è di 40m, max 15m 3) il finale di L5 ha secondo me il pezzo più ostico della via, dunque secondo me 6a 4) L9 non mi pare un 5a, direi in linea con gli altri, quindi "5c".
Per quanto riguarda la discesa, attenzione che una doppia arriva al pelo, con corde da 60m, credo la seconda dalla torre staccata: attenzione! Infine, la discesa a piedi risulta molto più diretta andando giù dritti lungo una cresta con ometti, invece dello zig-zag che si fa tipicamente salendo. In effetti in discesa uno si rende conto che ci sono mille modi di arrivare alla base della via, con tracce di sentiero, ometti sparsi, etc. Una cordata di stranieri si è spaventata di un tratto bagnato lungo lo zig-zag, ed è tornata indietro!

con Diego
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Finalmente su questo gioiello del pilastro...io, non so...se si potessero dare 6 stelline qui le metterei. A parte il primo metro di L2, e il boulderino di L5, che ci hanno dato qualche grattacapo, il resto è stato davvero un piacere da scalare.
Con Claudio
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Prima volta alla Meja, gran bel posto! purtroppo il viaggio da Torino è davvero lungo (2h e mezza), ma il grosso dello sforzo lo fa la macchina: dal parcheggio una amena passeggiata per prati di 20-30 minuti porta alle pareti, in posto incantevole. Scegliamo questa via, la più gettonata, plaisir ma neanche troppo, su roccia bellissima. Anche noi suggeriamo di arrestare a questo punto il processo di sgradamento avvenuto nel tempo, ormai giunto troppo in basso. L6 bello duro come 6b+: traverso complicato in partenza, e poi muretto da affrontare con decisione, credo a destra degli spit. Usciti dalla via in questo modo: aggirato il torriore in senso antiorario (spit non trovato), finchè si arriva ad un colletto, da cui già si vede il sentiero di discesa oltre un canale detritico: invece di scendere e risalire, meglio salire su 10-15 metri dal colletto per facili roccette, e sbucare più in alto. Incontrato personaggio molto curioso sul cengione mediano: tipo Saruman del Signore degli Anelli, apriva tutto solo con chiodi tradizionali una nuova via seguendo un fessurino estremo. Molte marmotte in giro, ma non affamate di zaini come le cugine d'oltralpe.
con Claudio
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Pentimento (Parete del) Attacco alla fessura Beuchod (02/07/20)
    Moulette (Vallon de la) - I Tour Moulinsard (28/06/20)
    La Mummia Ciccio Bum (24/06/20)
    Mummia (la) Belfagor (24/06/20)
    Nebin (Monte) e Monte Cugulet da Morinesio per la Bassa di Rasis o di Rocciaset (18/06/20)
    Titani (Parete dei) Aqualung (06/06/20)
    Caprie Estatè superiore (27/05/20)
    Bourcet - Settore Centrale Stella nascente (20/05/20)
    Ferra (Monte) Goulotte Grassi-Tessera (23/02/20)
    Oriana (Placche di) - Settore Sinistro Terraine d'Adventure (15/02/20)
    Ancesieu Orso poeta (27/10/19)
    Pilastro Gulliver Fessura Centrale (26/09/19)
    Naufrago (Parete del) Tra Parentesi (08/09/19)
    Titani (Parete dei) Titanic (04/09/19)
    Aval (Tète d') La Memoire de l'Eau (26/07/19)
    Destrera (Monte) Essere o Apparire (21/07/19)
    Destrera (Monte) via Directa (20/07/19)
    Bianco (Monte) Via Normale Italiana o Via Ratti dal Rifugio Gonella (14/07/19)
    Meja (Rocca la) Alpstation d'Isera (08/07/19)
    Castello (Monte) - Punta Phuc A Volte Ritornano (26/06/19)
    Musiné (Monte) da Caselette (22/06/19)
    Mroz (Scoglio di) L'Importante è Esagerare (08/06/19)
    Specchio di Iside Riflesso di te stesso - vs. 2016 (05/06/19)
    Inflazione strisciante (Parete della) Diedro atomico (03/06/19)
    Charvatton (Monte) Veuve Clicquot (30/05/19)
    Schiappa delle Grise neire Sleg Spa (22/05/19)
    Luna Nascente (13/05/19)
    Selletto (Parete del) Heremitage (01/05/19)
    Enverse del Paretone ...Tornato a casa (14-06-1998) (19/04/19)
    Bianca (Rocca) Via degli specchi (15/04/19)
    Lities (Rocca di) Un tranquillo Week End (01/04/19)
    Lomasti (Pilastro) Choc o Drill (13/03/19)
    Fer (Paretone del) SuperFer (05/12/18)
    Schiappa delle Grise neire Oceanic (28/11/18)
    Aimonin (Torre di) Una notte a Tahiti (24/10/18)
    Aimonin (Torre di) Via Papaveri e Papere (17/10/18)
    Tre Denti di Cumiana Pression Wall (13/10/18)
    Ancesieu Panorama su Forzo (23/09/18)
    Viana (Parete) Profumo di Donna (12/09/18)
    Specchio di Iside Diedro di Gollum (09/09/18)
    Verra (Rocca di) Granatina (30/08/18)
    Titani (Parete dei) Via del Problema Irrisolto (o Problema Risolto vs. 2018) (28/08/18)
    Anica Kuk The show must go on (22/08/18)
    Anica Kuk Nostalgija (16/08/18)
    Croux (Aiguille) Bertone-Zappelli (02/08/18)
    Campanili (Rocca dei) Nel segno di Zac (29/07/18)
    Campanili (Rocca dei) Trial (28/07/18)
    Minerva (Stele di) Mercanti di Fiandra vs 2018 (25/07/18)
    Lomasti (Pilastro) Vertigine (22/07/18)
    Meja (Rocca la) Ginko Biloba (18/07/18)
    Meja (Rocca la) Alchimeja (17/07/18)
    Specchio di Iside Seta di Venere (10/07/18)
    Schiappa delle Grise neire Via Beppe (04/07/18)
    Trono di Osiride settore dx Via Bolle di parole 2017 (27/06/18)
    Raisin (Cime du) Special dedicace (22/06/18)
    Bourcet - Spigolo grigio Michelin Martinelli (20/06/18)
    Rociruta (Bec di) Una Favola per Dinda vs. 2017 (15/06/18)
    Pianarella (Bric) Mio Nome (30/04/18)
    Sbarua (Rocca) Sperone Cinquetti - 50° Gerva (22/04/18)
    Mea (Bec di) Via del naso (28/10/17)
    Caporal Orecchio del pachiderma + Itaca nel sole + Tempi moderni (18/10/17)
    Caprie Oasi dei castagneti (29/09/17)
    Bourcet - Parete del deltaplano Deltaplano a motore (21/09/17)
    Queyrellin - 3ème tour Les Dents de Cyrielle (04/08/17)
    Meja (Rocca la) Correnti Gravitazionali (30/07/17)
    Raty (Bec) Diamante (26/07/17)
    Valsoera (Becco di) Via Mellano-Perego (23/07/17)
    Lomasti (Pilastro) Control... e vai tranquillo (07/07/17)
    Meja (Rocca la) Cosi Vicino cosi lontano (23/06/17)
    Termier (Tour) Le Feu Sacrè (12/06/17)
    Lomasti (Pilastro) Passaggio a nord ovest (02/06/17)
    Bourcet Spigolo Grigio due (26/05/17)
    Bourcet - Sperone rosso Volo di Farfalla (17/05/17)
    Courmoney (Monte) - Avancorpo Boia chi molla (08/05/17)
    Bourcet - Parete del deltaplano Action directe (13/04/17)
    Ciabert (Rocca) Via Michelin-Masoero (09/04/17)
    Lities (Rocca di) Alba Chiara (07/04/17)
    Bianca (Rocca) Mercanti di polvere (31/03/17)
    Rosso (Pilastro) Onde Gravitazionali (31/03/17)
    Sbarua (Rocca) Espérance (20/03/17)
    Sbarua (Rocca) Diretta al fungo (20/03/17)
    Sbarua (Rocca) Diretta del Fiurens - Fontana+Fungo+Ghiro (20/03/17)
    Valle di Bellino Limo Nero (Cascata) (21/01/17)
    Lities (Rocca di) La Cometa di Halley (27/10/16)
    Ostanetta (Punta) Papillon (06/09/16)
    Ostanetta (Punta) Via delle Clessidre (06/09/16)
    Mroz (Scoglio di) Impressioni di settembre (01/08/16)
    Draye (Paroi de la) Mescal (29/07/16)
    Lauzet (Aiguillette du) Bébert sur prises (28/07/16)
    Titani (Parete dei) Titanic (25/07/16)
    Montbrison (Tenailles de) Une Infinie Patience (15/07/16)
    Ancesieu Panorama su Forzo (13/07/16)
    Militi (Parete dei) Tomahawk (01/07/16)
    Lomasti (Pilastro) Bambi (27/06/16)
    Vallone del Bourcet Ombre Rosse (23/06/16)
    Sbarua (Rocca) Placche Gialle - Colpo Grosso (06/05/16)
    Bourcet (Vallone del) Folgore (15/04/16)
    Rosso (Pilastro) Onde Cerebrali (05/02/16)
    Sbarua (Rocca) Sperone Rivero - Nani acidi (26/09/15)
    Sbarua (Rocca) Torrione Grigio - Il padre degli imbecilli si batta sui marroni (26/09/15)
    Colombe (Tete) Effetti Collaterali (28/07/15)
    Tribolazione (Becco Meridionale della) Grassi-Re (26/07/15)
    Triolet (Monts Rouges de) II Punta Centrale - Cristallina (21/07/15)
    Titani (Parete dei) Venus (20/07/15)
    Rifugio (Croz del) La Mitica Iva (11/07/15)
    Rifugio (Croz del) Je L’ Ai Mandè a Caghè (11/07/15)
    Lomasti (Pilastro) Sylvie (05/07/15)
    Rifugio (Croz del) Via Classica (02/07/15)
    Udine (Punta) Visto per il Perù (28/06/15)
    Lomasti (Pilastro) La verde milonga (27/06/15)
    Militi (Parete dei) Albatross (19/06/15)
    La Griserie (06/06/15)
    Bourcet - Strapiombi Strapiombi 3 (17/05/15)
    Bourcet - Parete dei Corvi Sperone dei corvi (27/08/14)
    Aval (Tete d') Ranxerox (31/07/14)
    Visch (Parete del) Golem (16/07/14)
    Visch (Parete del) La Caduta del Caimano (16/07/14)
    Visch (Parete del) via dei 7 ponti (16/07/14)
    Verdon (Gorges du) Barbapoupon (13/07/14)
    Lys (Paroi des) Le Haut dans le gaz (11/07/14)
    Sergent Nautilus (05/07/14)
    Nera (Rocca) Figlio d'Operaio (01/07/14)
    San Marco (Pilastro) Via San Marco (13/06/14)
    Bourcet - Parete della vecchia Urlo di Munch (11/05/14)
    Nera (Rocca) Conigli Morti (26/04/14)
    Bourcet - Settore Centrale Grido di Pietra (13/04/14)
    Bourcet - Spigolo grigio Diedro delle lucertole (13/04/14)
    Gomorra (Cascata) (23/02/14)
    Pão de Açucar Via dos Italianos + Secundo (16/11/13)
    Rifugio (Croz del) B&B x M (20/08/13)
    Termier (Tour) Marmotta Impazzita (14/08/13)
    Sardières (Monolite di) via normale (06/07/13)
    Sardières (Monolite di) Dieu des elfes (06/07/13)
    Lys (Paroi des) La troisieme génération (05/06/13)
    Lomasti (Pilastro) La rossa e il vampirla (12/05/13)
    Bourcet - Strapiombi Aria sulla quarta corda (11/05/13)
    Champdepraz Castello Incantato (Cascata) (03/03/13)
    Bramafam (Cascata di) (16/02/13)
    Pineta Nord Bella d'Estate...Stupenda d'Inverno (Cascata) (26/01/13)
    Catteissard il Risveglio (02/12/12)
    Anello Verde Collina di Torino dal Parco Leopardi, anello verde (22/10/12)
    Bourcet - Strapiombi Via degli strapiombi (14/10/12)
    Sbarua (Rocca) Placche Gialle - L'armandone (13/10/12)
    Civrari (Monte, Punta della Croce) da Comba per Monte Sapei, Punta Costafiorita e la Cresta Sud (10/09/12)
    Sbarua (Rocca) Sperone Cinquetti - Fontana (09/09/12)
    Musiné (Monte) da Caselette (23/07/12)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Via Super Bianciotto (07/07/12)
    Sinagoga (Falesia della) (27/06/12)
    Balme Pontat (Cascata) (15/01/12)
    Pirchiriano (Monte) Via Intersezionale (27/11/11)
    Montestrutto (Falesia di) (31/07/11)
    Aimonin (Torre di) Pesce d'Aprile (30/07/11)
    Germana (Torre) Spigolo Boccalatte (23/07/11)
    Bourcet - Spigolo grigio Spigolo Grigio (10/07/11)