m.gulliver


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: lavorato
note su accesso stradale :: strada chiusa al bivio prima del ponte
Salita dopo Rio Gentira. Sci o racchette utili ma non indispensabili per l'avvicinamento attualmente tracciato.
Rispetto alle foto delle guide il primo risalto è in neve e si accede al ripiano centrale molto facilmente senza nemmeno fare un tiro, salendo per neve sulla sx, anche se più a dx un muro di 2-3 m verticale in ghiaccio buono è molto invitante ma difficilmente raggiungibile per la presenza di una terminale. Il secondo salto l'abbiamo salito sulla sx sostando dopo una trentina di metri sulla sx in una nicchia (sosta con chiodi e cordini vecchi). Secondo tiro verso dx, lungo 55 m fino all'ultima sosta sulla dx, in neve nella parte superiore dove spiana. Possibilità, dal ripiano centrale, di salire anche una linea sulla dx, dove calando abbiamo trovato due soste. Al centro invece il ghiaccio è molto sottile e si vede scorrere l'acqua.
Discesa con una prima calata di una trentina di metri, quindi una seconda di una cinquantina da una delle soste di dx (sx orografica).
Con Alberto.
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: buono
tipo ghiaccio :: lavorato
note su accesso stradale :: termiche
quota neve m :: 600
Condizioni complessivamente buone. Traccia coperta dall'ultima nevicata ma ancora visibile (10/15 cm). Noi abbiamo fatto due tiri: il primo (25m), fino alla sosta sull'albero, è abbastanza pulito, il secondo, più lungo, presenta invece i tratti più abbattuti coperti di neve. Discesa con due doppie usando le stesse soste. Complessivamente lo sviluppo è decisamente inferiore ai 120 m indicati.
Solo noi, poi è arrivato un solitario che ha salito solo il primo tiro. Dopo ci siamo trasferiti al Martinet.
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: discreto
tipo ghiaccio :: molta neve nei tratti appoggiati
Avvicinamento comodo su traccia gelata e portante. Primo tiro prevalentemente su neve ripida pressata, solo una parte del muretto finale è in ghiaccio (10 m), il resto è coperto da neve riportata dal vento. Secondo tiro in neve pressata di puro trasferimento. Terzo tiro molto magro, con uscita magrissima, tutto a sx, su teppe ghiacciate e neve (delicato). Scesi con tre doppie (corde da 60). C'è una quarta sosta, alla base, una 20ina di metri dopo l'ingresso della gorgia, sulla sx.

all'ingresso della gorgia

terzo tiro
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: buono
tipo ghiaccio :: morbido, neve e crosta nei tratti più appoggiati
note su accesso stradale :: Ok fino a Villanova
quota neve m :: 800
Dopo il Pis, nonostante l'ora (11.00) e il caldo, andiamo a vedere lo stato di questa colata, che prende meno sole e calore essendo più incassata. Avevo visto, qualche giorno fa, tracce di sci scendere dal canale d'accesso, ma per vederla bisogna necessariamente salire fino alla base (molto faticoso oggi, neve sfondosa fino al ginocchio). Cundi migliori del Pis e allora... via. Noi abbiamo fatto un tiro unico da 60m, facile, un po' più impegnativo solo nei metri sotto la seconda sosta.
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: discreto
tipo ghiaccio :: morbido
note su accesso stradale :: Ok fino a Villanova
quota neve m :: 800
Salita prima di Monviso71 e socio, che saluto. Condizioni un po' al limite e in veloce degrado (diversi buchi, ghiaccio sottile in certi punti, già scollato dalla roccia in altri). Fatto anche il salto superiore dopo i pochi metri orizzontali di trasferimento (occhio al tumpi se lo si vuole attaccare sulla sx). Credo che con il caldo dei prossimi giorni non sarà più fattibile.
Grazie al socio per avermi fatto vivere un''esperienza un po' nuova per me. E proprio sulla cascata "di casa".
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
quota neve m :: 1700
Ovviamente la cascata non è ancora formata ma io sono qui per vedere una via di discesa possibile nel caso un giorno potessi salirla e come accedere al canale superiore senza scalare la colata. Salgo così nel canale principale per un centinaio di metri di dislivello oltre il salto, quindi prendo un canalino a sx che sale ripido per 200 m circa e termina su una spalletta erbosa. Di qui traverso una cinquantina di metri verso sx e mi trovo nel canale della cascata, 200 m circa sopra di essa. Proseguo nel canale, via via più ripido e stretto, supero alcuni saltini ghiacciati e esco sulla cresta. Scendo quindi lungo questo verso valle fino ad intercettare il sentiero che collega Crosenna con il rif. Jervis.

obiettivo del giorno (la cascata è al centro della foto)

nel canale principale, già oltre la cascata, vista verso valle

nel canale principale vista verso monte

[visualizza gita completa]