jdomenico


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: ok
Solo un po' corta per i miei gusti, partendo dal colle dell'Iseran, ma la cima è in una posizione veramente spettacolare.
Crepaccio visibile in alcuni punti ma ponte per ora ben presente, anche se ho preferito non tardare troppo a scendere (caldazza).
Canale in buone condizioni, ma in discesa ho usato i ramponi, dato che le punte metelliche delle mie ciaspole
sono ormai al limite, E NON SI TROVANO I RICAMBI (vero TSL e Decathlon?).
In cima in felpa si stava benissimo!
Allungato poi il ritorno toccando il col de Pers, ne vale la pena.

Saluti a Kowalsky e grazie per i suggerimenti, ci contattiamo poi per i bastoncini.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Strada pulita perfetta fino a Dondena
effettuato l'anello per la Finestra di Champorcher e il Colle Pontonnet
Gita fatta con racchette da neve, indispensabili dal bivio per il Miserin in poi.
Usati anche ramponi per scendere dalla colle della fnestra lato Cogne (neve dura), per poi traversare tenendomi così in quota.
Neve farinosa, gran belle discese ma anche gran bel mazzo a battere tutto il percorso.
Solo la risalita sopra l'Alpe Ponton non ha neve e occorre togliere le racchette.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: provocato fratture al manto
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: ok con termiche a Indiritti
quota neve m :: 1400
Buona traccia, solo in alto scompare ogni tanto a causa delle placche di neve dura ventata, a cui bisogna prestare attenzione sul ripido. Gli ultimi metri prima della cima sono quasi senza neve, per il resto c'è, anche se fuori dal bosco è molto lavorata dal vento.
Meteo buono, fresco ma senza vento, freddo solo in cima.
Discesa in alto non tanto scorrevole, meglio nel bosco dove si riesce a tagliare il pistone.
Direi gita buona per le racchette (finchè non nevica sui placconi di neve dura...).
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: in auto alle Grange (Rifugi)
quota neve m :: 2200
Fino alla Maison de Chamois senza neve, poi nevai discontinui fino al ponte, poi sentiero sgombro fino al valloncello sotto il Grand Serus, dove finalmente la neve è continua e molto bella. Straticello di fresca su fondo duro.
IN DISCESA splendido vallone che conduce al lago del Gran Adritto, da cui per un agevole colletto a sinistra si ritorna sul percorso dell'andata. Una spanna di neve recente umida quasi intonsa (sui tratti in piano molti "whump" di assestamento!). Sconsigliabile invece la gorgia da noi percorsa sempre a scendere (quella che porta direttamente al pianoro della passerella), perchè interrotta negli ultimi 50 m dalle cascate del torrente ormai scoperto, si esce comunque bene sulla destra.
Meteo splendido fino alle 12.00, poi ha cominciato a coprirsi, questo però ha permesso alla neve di non mollare troppo (sono sceso senza racchette!).
Con neve non troppo dura consiglio il vallone di discesa alternativo, il tratto più ripido è quello sotto la cima, ma traversando verso destra ha pendenze BR (mio fratello l'ha fatto con le racchette, io con i ramponi).
Gita ripetuta anche quest'anno perchè il fratellino non ci era ancora stato... ma il vallone di discesa alternativo ne è valsa la pena! Veramente selvaggio!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino al ponte
quota neve m :: 1800
Spruzzata di neve fresca che nel canale era sui 10 cm, dove ho preferito da metà in poi salire per la massima pendenza con i ramponi, che ho tenuto anche per la cresta... più per il fango che altro! Un saluto a Rok.... dalla sua relazione l'ho riconosciuto... io poi sono ancora risalito al colle di Vens ma non alla Marchisa (eru strac) come te, compliments.

canalone e cresta (sembra più difficile di quel che è!)
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: con auto normale solo fino al rifugio causa breve tratto di neve dura
quota neve m :: 2300
Partenza ore 7.10
Portage fino a poco sotto le baite dove poi si imbocca la gorgia. Traverso per entrare nella gorgia un po' delicato con le racchette per la neve molto dura soprattutto all'andata, meglio i ramponi. Gorgia ben percorribile, poi quando si dirama occorre andare a sinistra, perchè dritti è interrotta da cascatella... ma forse è questa la via solita. Percorso tutto l'anfiteatro, su cui in alcuni punti incombe ancora qualche resto di cornice (casomai tornasse a fare molto caldo). Saliti a destra del colle su neve sempre duretta, ma sono bastate le racchette. Cresta fattibile ormai senza neve su ripida pietraia. Vento gelido in cima che ci ha costretto a breve pausa per non perdere le mani. Sarebbe stato bello dalla cima scendere sui pendii innevati lato Francia, ma usare le mani per mettere i ramponi era impensabile per il freddo. Sotto il colle finalmente qualche raggio di sole e meno vento: calzati i ramponi, oggi senz'altro più comodi delle racchette per la discesa, soprattutto nel lungo traverso. Neve che ha sempre tenuto, soprattutto nella gorgia, tenuto conto che abbiamo impiegato parecchio a salire (4h15) e quindi eravamo nella gorgia verso le 13.30.
Gitone, full-immersion tra le montagne, una stella in meno solo per il lungo portage (circa 1h15).

Perso orologio seiko da donna, se qualcuno trovasse... jdomenico@libero.it
Gita col fratellino Angelo, sempre più in forma!
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: ok
Salito col fratellino prima alla Cima delle Vallette, su traccia portante. Visto che velature e venticello limitavano la temperatura, scesi al colle e risaliti alla Ciantiplagna, su cui tirava un vento pazzesco. Iniziata discesa alle 12.00 con neve che ha tenuto benissimo sia in cresta che sotto, con molti tratti di neve ancora invernale, molto piacevole da scendere con le ciaspole. Non pensavo fosse possibile non incontrare NESSUNO su queste 2 cime di sabato... abbiamo persino temuto la presenza di qualche blocco in valle di cui non fossimo a conoscenza!
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Divieto poco prima delle grange del Bersagliere, ma fresa in azione
quota neve m :: 2400
Partito da Grange del Bersagliere alle 6.20, leggera discesa per afferrare le lingue di neve (slavine) e risalire in parte il vallone dell'Agnello fino alla strada, breve tratto su asfalto e poi di nuovo racchette fino al colle. Discesa rapida fino alla base del pendio del col de Chamoussiere, primo tratto di salita con racchette poi passaggio a ramponi e, visto che ce l'avevo, picca, dato che a tratti la neve era dura. Bella ridiscesa nel vallone di Saint Veran, anche se purtroppo dopo 15' ho dovuto rimettere le racchette perchè sfondavo. Raggiunto il valloncello a dx del Rouchon a circa metà del suo sviluppo, tagliando in diagonale... per prati! Aricalzati i ramponi, piccolo traverso verso il Rouchon e raggiungo la cresta, che dopo un breve restringimento si allarga e si allunga verso la cima (che non arriva mai!).
Gita lunga senza sci (circa 5h30)... soprattutto al ritorno (2 risalite), ma la varietà dei panorami e la sensazione di immersione tra le montagne ha ripagato della fatica, dovuta più che altro... ai continui cambi ramponi/racchette!
Saluto i velocissimi Anna-Renato che mi hanno raggiunto poco sotto al col de Chamoussiere, che ringrazio anche per il consiglio rivelatosi giusto. Temporalazzo a inizio pomeriggio verso il Monviso, che per fortuna ha solo lambito la zona dove mi trovavo. Un MEGA-GRAZIE anche ad Aldo di Sanpeyre che mi ha dato un passaggio sul tratto di asfalto che mi aspettava in discesa, salvandomi da una breve ma intensa grandinata!

Quasi al col de Chamoussiere, verso colle dell'Agnello.

Il tratto dal col de Chamoussiere (a sx) al taglio per prati verso Rouchon.

Rouchon e primo tratto di cresta (si arriva al colletto da sx)
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: fino a bivio per Grange Soubeiran (auto)
quota neve m :: 2000
Viste le previsioni di MeteoFrance, ho rinunciato ad una gita più "alta" evitando il confine (peccato, con queste temperature si poteva fare di tutto!). Quindi... rilassante gita al Gran Serin. Calzate racchette poco dopo Alpe Arguel, qualche breve tratto di strada senza neve, poi neve trasformata fino in cima. Sul pendio sostenuto prima del lago la strada non si vede... buona copertura nevosa! Non pensavo di fare questa gita a fine maggio!
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva ai rifugi.
quota neve m :: 1900
Dopo 9 anni di nuovo al Thabor (essì, ogni tanto bisogna rifare la stessa gita!) ma stavolta partendo dalle Grange. Ho tagliato in diagonale da dopo il bivio per il lago verde, trovando neve (slavine) dopo 10' circa. Qualche brevissimo tratto non raccordato fino alla passerella sul torrente, poi... una meraviglia: neve rigelata portante per una rapida salita. Non farsi ingannare però: alle 11.00 mollava già parecchio! Meteo buono, le nuvole prvenienti dal Frejus per fortuna si fermavano contro i Serous. Freddo solo in cima. Un saluto alla simpatica giovane coppia toscana (sci) conosciuta.

canale di salita

Dalla cima, il Pic Ombière, altra bella gita su neve (2012)
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Bertrand (Monte) da Upega, per la Colla Rossa e cresta SE (09/02/19)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (02/02/19)
    Riba del Gias (Monte) da Meire Bigoire (27/01/19)
    Arzola (Monte) da Posio (12/01/19)
    Sea Bianca (Punta) da Pian della Regina (29/12/18)
    Bocon Damon o Punta Giasset da Mont Blanc, possibile anello (15/12/18)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indiritti (01/12/18)
    Carabinieri (Poggio dei) da Bousson (25/11/18)
    Tre Chiosis (Punta) da Genzana per la Costa Savaresch (13/10/18)
    Rechasse (Pointe de la) da Bellecombe (29/09/18)
    Rochers Charniers (Pointe des) e Pointe de Chalance Ronde da Montgenèvre per il Passo dell'Asino (02/07/18)
    Bezin (Pointe Nord e Sud de) Pointe de la Met, Ouille de Tretetes da Pont de la Neige (26/06/18)
    Lombard (Pic) da les Fonds (18/06/18)
    Piatou (Pointes de la) da l'Ecot per il Refuge des Evettes (09/06/18)
    Almiane (Punta d') dal Ponte d'Almiane (26/05/18)
    Coin (Testa del) dal Ponte di Almiane (19/05/18)
    Giornalet (Monte) dalla Valle Argentera (12/05/18)
    Reou d'Arsine (Pointe de) da Le Casset (05/05/18)
    Galibier (Pic Blanc du) dal Col du Lautaret (28/04/18)
    Terra Nera (Monte) da Thures, traversata per la cime Dormillouse e Viradantour e Colletto Clausis (04/02/18)
    Fournier (Cima) da Bousson (13/01/18)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indiritti (23/12/17)
    Lusignetto (Punta) da Ala di Stura (16/12/17)
    Mondolè (Monte) da Artesina (11/11/17)
    Sommeiller (Punta) dal Rifugio Scarfiotti per la Cima dei Fourneaux (27/05/17)
    Civrari (Monte, Punta Imperatoria) da Niquidetto (23/05/17)
    Merciantaira (Punta) o Grand Glaiza da les Fonds (20/05/17)
    Aciano (Colle) da Travers a Mont, anello dei Rifugi Amprimo, Toesca, Val Gravio (16/05/17)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (29/04/17)
    Losetta (Monte) da Chianale per il Vallone di Soustra (22/04/17)
    Rossa (Rocca) - Pic Brusalana giro del Pic d'Asti per Breche Ruine e Sella d'Asti (14/04/17)
    Cervetto (Testa di) da Meire Bigorie (26/03/17)
    Challange (Montagne de) o Charoumu da Nevache per il versante Sud-Ovest (29/01/17)
    Becco (Costa del) da Rochemolles (21/01/17)
    Rossa di Sea (Punta) da Balme (03/01/17)
    Arp Vieille (Mont) da Bonne (29/12/16)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (24/12/16)
    Lera (Monte) e Monte Rosselli da Valdellatorre per la Bassa delle Sette (13/12/16)
    Gran Costa (Monte) da Grand Puy (10/12/16)
    Dormillouse (Cima) da Thures (03/12/16)
    Barbeston (Monte) da Veulla per il Colle di Valmeriana (22/10/16)
    Chenaillet (le) da Montgenevre (15/10/16)
    Echaillon (Crete de l') da Nevache (07/04/16)
    Faraut (Monte) da Sant'Anna (24/03/16)
    Mulattiera (Punta della) da Melezet (19/03/16)
    Giassetto (Punta) da Fondo per il Piano di Candelle (10/12/15)
    Pers (Aiguille e Pointe) dal Col de l'Iseran (08/11/15)
    Ponton (Tour) dalla strada per Dondena (31/10/15)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indiritti (31/01/15)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (10/05/14)
    Sebolet (Cima) da Sant'Anna (26/04/14)
    Malacosta (Testa di) da Sant'Anna per il Vallone Baiso del Colle (18/04/14)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais per il Colle delle Vallette (15/03/14)
    Sagnes Longues (Pointe des) dal Refuge d'Agnel per il Col de Chamoussiere (07/06/13)
    Gran Serin (Punta del) da Frais (24/05/13)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (11/05/13)
    Morefreddo (Monte) da Pattemouche (02/11/12)
    Glacier (Monte) e Tour Ponton giro dei Colli Fenetre, Pontonnet, Fenis, Foussi da Dondena (2/3 gg) (20/10/12)
    Merlo (Roc del) da Lanzo per la cresta di Monte Basso (06/05/12)
    Mirauda (Punta) da Pian delle Gorre per il Gias Fontana (05/05/12)
    Gardiole (la) da le Villard-Laté (01/05/12)
    Freidour (Monte) e Tre Denti di Cumiana da Bastianoni (17/04/12)
    Vallette (Cima delle) da Frais (10/03/12)
    Bellavarda (Uja di) e Punta Marsè da Lities (03/03/12)
    Pintas (Monte) dalla Fontana della Batteria (18/02/12)
    Ghilié (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (21/05/11)
    Coin (Testa del) dal Ponte di Almiane (16/04/11)
    Lusignetto (Punta) da Ala di Stura (11/12/10)
    Frontera (Roccia) da Chiandusseglio (04/12/10)
    Sbaron (Punta) da Prato del Rio (27/11/10)
    Bataillères (Crête des) dalla Valle Stretta (06/11/10)
    Pierre Muret (Tète) dalle Grange Mouchecuite (18/04/10)
    Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da Santa Elisabetta (06/03/10)
    Birrone (Monte) da Giusiani (27/02/10)
    Aigle (Pitre de l') da Villardamond (23/01/10)
    Allégra (Ouille) da Bessans (28/11/09)
    Lausarot o Lausaret (Punta) da Cro di Sap (22/11/09)
    Envie (Cappello di) da Prali (14/11/09)
    Pelouse (Tete de) dal Pont Rouge per il Vallon de Lauzanier (25/07/09)
    Escreins (Pointe des) dal Refuge de Bassa Rua per il Col des Houerts (23/07/09)
    Mortice (la) dal Col de Vars per la Tete de Paneyron e il Col de Sarenne (20/07/09)
    Pelvo di Fenestrelle (Monte) dal Forte Serre Marie per il versante Sud (05/07/09)
    Mezzodì (Guglia del) e Cima della Sueur dal Colle della Scala (28/06/09)
    Gran Truc dal Colle Lazzarà (07/06/09)
    Carro (Cima del) da Chiapili di Sopra per il Vallone del Carro (02/06/09)
    Ferra (Monte) dal Rifugio Melezè (22/03/09)
    Rastcias (Monte) da Fracchie (14/03/09)
    Briccas o Trucchet da Brich (23/02/09)
    Crosiasse (Colle) da Chialamberto (06/12/08)
    Golai (Punta) dall'Alpe d'Ovarda (12/10/08)
    Rossa di Sea (Punta) da Grange della Mussa (05/10/08)
    Rossa (Guglia) o Aiguille Rouge dal Colle della Scala (14/06/08)
    Pian Paris (Punta) dal Rifugio Selleries (08/06/08)
    Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per il Vallone di Collalunga (24/03/08)
    Dormillouse (Cima) da Thures (24/02/08)
    Maciarone (Monte) o Maceirun da Parco Montano (26/11/07)
    Doubia (Monte) da Ala di Stura (13/11/07)
    Bagnà (Punta) o Cime du Grand Vallon dal Vallone del Frejus per Punta del Frejus e Cote Traversiere (13/10/07)
    Almiane (Punta d') dal Ponte d'Almiane (22/04/07)
    Chalance Ronde (Pointe de) da Montgenèvre per il Passo dell'Asino (28/11/06)
    Clotesse (Punta) da Vazon o Pourachet per il Passo Desertes (11/06/06)
    San Chiaffedo (Passo di) da Meire Bigoire (19/04/06)
    Monti (I) dal vallone dei Duc (30/03/06)
    Cialma (la) o Punta Cia da Carello (04/02/06)
    Ciarm del Prete da Tornetti (12/12/05)
    Petit Rochebrune da les Fonds (21/05/05)
    Fiutrusa (Punta di) da Sant'Anna per il Vallone di Rui (07/02/05)
    Sommeiller (Punta) da Grange della Valle (05/06/04)
    Rossa (Rocca) - Pic Brusalana giro del Pic d'Asti per Breche Ruine e Sella d'Asti (08/05/04)
    Ostanetta (Punta) e Punta dal Razil o Rumelletta da Ostana, anello per Punta Selassa (02/05/04)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (04/04/04)
    Soglio (Monte) da Pian Audi (28/02/04)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indiritti (16/02/04)
    Garitta Nuova (Testa di) da Pian Munè (01/02/04)
    Tumolera (Monte) da Fontana (24/01/04)
    Valletta (Punta della) da Malciaussia per la Punta delle Lose Nere o Pointe des Loses Noires (20/09/03)
    Nera (Punta) da Grange della Rho (15/05/03)
    Rochers Charniers (Pointe des) da Montgenèvre (13/04/03)
    Barrouard (Monte) da Rivotti (19/03/03)
    Terra Nera (Monte) da Thures, traversata per la cime Dormillouse e Viradantour e Colletto Clausis (05/03/03)
    Tre Croci (Poggio) da Bardonecchia (18/02/03)
    Sourela (Punta) da Col San Giovanni (15/01/03)
    Bianca (Rocca) da Indiritti (04/01/03)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset da Piano San Nicolao (19/12/02)