jdomenico


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
quota neve m :: 1600
Dai 10 ai 30 cm di neve asciutta su fondo duro... per me sono le condizioni perfette! Salito ribattendo le tracce di sci di qualche giorno prima, coperte dalla neve polverosa trasportata dal vento soprattutto dalla fine degli alberi in su. Temperatura perfetta, fredda il giusto per mantenere la neve, cosa che mi ha permesso, dopo una sontuosa pausa in cima, nonstante fossero le 11.00, di conquistare anche la Ciantiplagna! Discesa divertente soprattutto nella valletta nascosta, ma anche dopo (solo un po' faticosa nel bosco) fatta quasi tutta fuori traccia per la max pendenza! Che goduria!
Raggiunto in cima dopo pochi secondi da simpatici skialp, che mi hanno offerto frutta secca e barzellette, più utili consigli.
Come non citare il Cassardo ed Emilio, più altri di cui non ricordo il nome. Contato in tutto almeno 50 skialp, nessun racchettaro!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Sabato sulla Bellavarda c'ero anch'io. Un saluto a tutti i gulliveriani/e (e non) incontrati! Stranamente per me non ho seguito il "convoglio" per la traversata alla Marsè: oggi avevo voglia di prendermela comoda e gustarmi la vetta. Salito con pedule basse (nessun problema per la Bellavarda, mi sarei invece riempito di neve credo per la Marsè!).
Fioriture di crocus, sempervivum gialli, primule, etc. fino a metà salita!

Gran Bernardè da Bellavarda
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: strapulito
Partito dal curvone (spazio per posteggiare) di Fontana della Batteria, poco dopo il bivio per La Losa (come da cartina). All'andata seguita la via più diretta (ex-stradina di servizio), da dove quest'estate hanno tolto un po' di ciarpame del vecchio impianto, che compare ancora nelle foto dell'anno scorso. Seguito ripida traccia di motoslitte, ultimi 50 m prima della cresta senza tracce, su crosta sfondosa, sconsigliabile. Salita però rapida (2h45). Ultimo tratto sulla cresta quasi senza neve. Bel panorama, interessante e vario (Albergian, spunta anche lo Chaberton).
Discesa per la dorsale canonica, più sicura e anche più bella, con neve abbastanza buona, anche se un po' di tutti i tipi (su poca pendenza conviene seguire la traccia).
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok in auto
quota neve m :: 2000
Confermo quello che ha scritto il compagno di gita Andrea72, neve con ottima tenuta sia in salita che in discesa, unica attenzione ai buchi vicino al torrente nella strettoia della CANALA. Cima in stupenda posizione, essendo nodo orografico tra lo spartiacque di confine e la dorsale che culmina con l'Argentera.
Aggiungo foto dalla cima verso l'Argentera, che è quella con la nuvoletta.

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: fino al ponte Almiane
Confermo la relazione di Andrea72, che, come già in montagna, anche sul web è più tempestivo di me!
Diversamente da lui, per me parecchi sfondoni nella parte mediana del tratto ripido fatto in discesa con i ramponi, all'ennesimo mi sono arreso a tornare alle ciaspole. Devo fare un po' di dieta!
Cima in posizione molto strategica, in corrispondenza di un marcato angolo che la Valfredda compie circa alla sua metà. Ben visibile la croce della Pierre Muret.
Relazione aggiunta più che altro per salutare a mia volta, oltre ad Andrea72 e MarcoTezza, anche l'affabile rfausone, anche se la mia voce l'ha sentita poco... perchè ero sempre indietro! Ciaooo!!!

I 3 compari giungono sulla "vera" Testa del Coin. A sx al centro il bianco triangolo dell'altra cimetta raggiunta per prima.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
note su accesso stradale :: ok
Stradina fino a Pian Belfè al limite, conviene calzare le racchette dopo il primo (e unico) taglio nel bosco, se non oltre.
Al tornante 1244 m tagliato verso Sud fino ad una stupenda baita (1308 m) con panchette "nominative" e poi a sx attraversata partenza skilift per imboccare mulattiera (no palina) che conduce al rif.agrit. Longimala dove, stavolta segnalata come 210, prosegue per l'alpe Chiapile e Vallone, da cui al colle del Vallone e per dorsale esposta a sud, superato un primo risalto alto più o meno come la meta, in cima. Battuta traccia da pian Belfè dapprima su poca neve (10-20 cm) non faticosa, poi da un po' dopo il Longimala... mazzo crescente, fino a culminare al breve pendio adducente al colle... dove ho sudato ogni passo (neve inconsistente e a tratti fonda). Sugli ultimi metri prima del colle e sulla dorsale qualche placca da vento, ma poca pendenza. Meteo stupendo e un po' di vento solo sulla dorsale/cima, gita che nonostante l'esposizione del versante, "gira" poi su pendii a est e sud, abbastanza soleggiati. Discesa a bordo pista veloce e molto più scorrevole di quel che pensassi, con neve non dura come temevo e qualche taglio divertente in neve ancora farinosa (in 1h10' all'auto!), tralascio invece i tempi di salita... ma ora è battuta!
Un saluto alla gentile ragazza, che stava a gelare nel gabbiotto di punta Karfen, a cui ho chiesto se potevo scendere a bordo pista (e lei si è invece preoccupata di dirmi di fare attenzione perchè la neve era mal battuta!).
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1000
Partito da Lemie seguendo la mulattiera che parte subito dopo il ponte sul torrente (segni rossi) e in breve conduce a Fontane. Da Fontane provato a seguire ancora sentiero segnalato per Inversigni, peccato che alcuni tratti sono invasi dai rovi, non sempre aggirabili... Da Inversigni evitato ancora la strada seguendo il sentiero che arriva ad una cappella e poi ad una stradina, che ho seguito per pochi metri a dx fino a delle baite diroccate, dove l'ho abbandonata (porta in lieve discesa a una centralina idroelettrica) per salire nel bosco raggiungendo in breve la strada comunale. Dopo 5'-10' ho nuovamente lasciato la strada comunale per imboccare sulla sx un'evidente mulattiera (c'è anche un segnetto rosso) che porta direttamente alla cappella di S.Bartolomeo, evitando un lungo tornante (redditizio). Da lì un altro breve tratto di strada poi su dritto a sx superando varie baite fino ad avere a sx il pendio nord della meta, che ho faticosamente risalito in neve farinosa senza fondo tutta da battere. Il punto roccioso culminante direi che è lo spuntone centrale, che ho raggiunto aggirandolo a dx. Raggiunto poi anche l'estremità est della dorsale. Discesa con le racchette fino a Lemie, ma... al limite!
Gita all'insegna del "meno strada possibile" giusto per rendere la prima parte della gita un po' meno noiosa! Bel panorama sulle cime del vallone d'Ovarda e sulla zona tra Civrari e Lunella. Incontrati caprioli e una grassa pernice. Gita molto sicura. Gelo all'ombra, sole tutto sommato caldo.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Fino alla sbarra con termiche non indispensabili, ma poi ha nevicato..
quota neve m :: 1500
Oggi voglia di gita vicina, senza pericoli e soprattutto... al sole! E allora, a costo di un po' di portage... Sbaron! Neve continua solo da Pian Vinassa, molle e poco coprente le buche tra le zolle erbose. Per non tagliare i pendii sotto la dorsale, passato per il centro del vallone fino al colle degli Astesiani (giro più lungo) da cui ho raggiunto la cresta, sempre battendo traccia (discreto mazzolino) anche se almeno era neve molle ma senza crosta sfondosa. In cresta qualche tratto di crosta, raramente portante, e aggirando un dosso un po' più ripido ho anche sentito un assestamento sotto i miei piedi. Bello calpestare "per primo" l'intonsa crestina nevosa creatasi nell'ultimissimo tratto in piano. Stranamente niente vento neanche in cresta (salito in maniche corte...), ma in punta un istantaneo frescolino che mi ha gelato le orecchie in 20 secondi!
Non mi sembrava vero di non incontrare nessuno di sabato allo Sbaron, e infatti al ritorno incontrata una persona che saluto, ma nessun altro!
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 2200
Meteo inizialmente velato, poi sempre meglio. Portage fino a poco prima del colle di valle stretta, ma poi ce ne ancora da fare...
Da poco sotto la cima, sceso non più per la cresta ma con diagonale puntando verso i laghi (neve poca e assestata), con un'unica momentanea virata verso sx in corrispondenza di un dosso un po' più ripido da scendere. In questo modo l'anello si chiude al Lac Long (il 2° salendo).
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Senza fuoristrada solo fino al bivio poco dopo Rochemolles
quota neve m :: 1500
Forse anche per merito del rigelo notturno (0° alla partenza alle 6:30), gita in ottime condizioni per le racchette: tanta e portante nel bosco (anche in discesa), sovente senza fondo ma poca in alto (sicura). Il tratto più ripido è nel bosco, dopo, percorrendo il bordo ovest del pendio, pendenze non così tremende, soprattutto con il tipo di neve presente oggi. Infatti la classificherei BRA, con la 'A' dovuta all'ultimo breve tratto per raggiungere la croce, un po' esposto (F+), dove abbiamo usato ramponi e picozza, soprattutto per far presa sul fondo pietroso. Dal meteo oggi non si poteva pretendere di più: sereno alla partenza, nuvole in arrivo dalla Francia ma buona visibilità dalla vetta, anche se ha spruzzato un po' di nevischio, ma poi si è riaperto. Temperature fresche, soprattutto in cima, che hanno mantenuto la neve portante nel bosco anche in discesa (io sono sceso senza racchette!).
Ottima compagnia di Andrea72, che anche stavolta ha azzeccato la gita e mi ha dato sicurezza sul tratto finale. Azzeccato anche l'itinerario: per la strada fino alle Grange Mouchecuite, poi leggermente a dx per le Grange LaCroix, poi lasciata la sterrata per la Valfredda, saliti nel bosco sempre tendendo leggermente a dx: in questo modo si arriva a lambire il crestone OSO che scende dalla vetta, che è già ben visibile e... sembra ben più vicina di quel che è!
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (19/04/19)
    Coin (Testa del) dal Ponte di Almiane (13/04/19)
    Dormillouse (Cima) da Thures (23/03/19)
    Meidassa (Monte) da Pian della Regina (16/03/19)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset da Piano San Nicolao (23/02/19)
    Bertrand (Monte) da Upega, per la Colla Rossa e cresta SE (09/02/19)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (02/02/19)
    Riba del Gias (Monte) da Meire Bigoire (27/01/19)
    Arzola (Monte) da Posio (12/01/19)
    Sea Bianca (Punta) da Pian della Regina (29/12/18)
    Bocon Damon o Punta Giasset da Mont Blanc, anello (15/12/18)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indiritti (01/12/18)
    Carabinieri (Poggio dei) da Bousson (25/11/18)
    Tre Chiosis (Punta) da Genzana per la Costa Savaresch (13/10/18)
    Rechasse (Pointe de la) da Bellecombe (29/09/18)
    Rochers Charniers (Pointe des) e Pointe de Chalance Ronde da Montgenèvre per il Passo dell'Asino (02/07/18)
    Bezin (Pointe Nord e Sud de) Pointe de la Met, Ouille de Tretetes da Pont de la Neige (26/06/18)
    Lombard (Pic) da les Fonds (18/06/18)
    Piatou (Pointes de la) da l'Ecot per il Refuge des Evettes (09/06/18)
    Almiane (Punta d') dal Ponte d'Almiane (26/05/18)
    Coin (Testa del) dal Ponte di Almiane (19/05/18)
    Giornalet (Monte) dalla Valle Argentera (12/05/18)
    Reou d'Arsine (Pointe de) da Le Casset (05/05/18)
    Galibier (Pic Blanc du) dal Col du Lautaret (28/04/18)
    Terra Nera (Monte) da Thures, traversata per la cime Dormillouse e Viradantour e Colletto Clausis (04/02/18)
    Fournier (Cima) da Bousson (13/01/18)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indiritti (23/12/17)
    Lusignetto (Punta) da Ala di Stura (16/12/17)
    Mondolè (Monte) da Artesina (11/11/17)
    Sommeiller (Punta) dal Rifugio Scarfiotti per la Cima dei Fourneaux (27/05/17)
    Civrari (Monte, Punta Imperatoria) da Niquidetto (23/05/17)
    Merciantaira (Punta) o Grand Glaiza da les Fonds (20/05/17)
    Aciano (Colle) da Travers a Mont, anello dei Rifugi Amprimo, Toesca, Val Gravio (16/05/17)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (29/04/17)
    Losetta (Monte) da Chianale per il Vallone di Soustra (22/04/17)
    Rossa (Rocca) - Pic Brusalana giro del Pic d'Asti per Breche Ruine e Sella d'Asti (14/04/17)
    Cervetto (Testa di) da Meire Bigorie (26/03/17)
    Challange (Montagne de) o Charoumu da Nevache per il versante Sud-Ovest (29/01/17)
    Becco (Costa del) da Rochemolles (21/01/17)
    Rossa di Sea (Punta) da Balme (03/01/17)
    Arp Vieille (Mont) da Bonne (29/12/16)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (24/12/16)
    Lera (Monte) e Monte Rosselli da Valdellatorre per la Bassa delle Sette (13/12/16)
    Gran Costa (Monte) da Grand Puy (10/12/16)
    Dormillouse (Cima) da Thures (03/12/16)
    Barbeston (Monte) da Veulla per il Colle di Valmeriana (22/10/16)
    Chenaillet (le) da Montgenevre (15/10/16)
    Echaillon (Crete de l') da Nevache (07/04/16)
    Faraut (Monte) da Sant'Anna (24/03/16)
    Mulattiera (Punta della) da Melezet (19/03/16)
    Giassetto (Punta) da Fondo per il Piano di Candelle (10/12/15)
    Pers (Aiguille e Pointe) dal Col de l'Iseran (08/11/15)
    Ponton (Tour) dalla strada per Dondena (31/10/15)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indiritti (31/01/15)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (10/05/14)
    Sebolet (Cima) da Sant'Anna (26/04/14)
    Malacosta (Testa di) da Sant'Anna per il Vallone Baiso del Colle (18/04/14)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais per il Colle delle Vallette (15/03/14)
    Sagnes Longues (Pointe des) dal Refuge d'Agnel per il Col de Chamoussiere (07/06/13)
    Gran Serin (Punta del) da Frais (24/05/13)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (11/05/13)
    Morefreddo (Monte) da Pattemouche (02/11/12)
    Glacier (Monte) e Tour Ponton giro dei Colli Fenetre, Pontonnet, Fenis, Foussi da Dondena (2/3 gg) (20/10/12)
    Merlo (Roc del) da Lanzo per la cresta di Monte Basso (06/05/12)
    Mirauda (Punta) da Pian delle Gorre per il Gias Fontana (05/05/12)
    Gardiole (la) da le Villard-Laté (01/05/12)
    Freidour (Monte) e Tre Denti di Cumiana da Bastianoni (17/04/12)
    Vallette (Cima delle) da Frais (10/03/12)
    Bellavarda (Uja di) e Punta Marsè da Lities (03/03/12)
    Pintas (Monte) dalla Fontana della Batteria (18/02/12)
    Ghilié (Cima) da Pian della Casa del Re per il Vallone di Balma Ghilié (21/05/11)
    Coin (Testa del) dal Ponte di Almiane (16/04/11)
    Lusignetto (Punta) da Ala di Stura (11/12/10)
    Frontera (Roccia) da Chiandusseglio (04/12/10)
    Sbaron (Punta) da Prato del Rio (27/11/10)
    Bataillères (Crête des) dalla Valle Stretta (06/11/10)
    Pierre Muret (Tète) dalle Grange Mouchecuite (18/04/10)
    Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da Santa Elisabetta (06/03/10)
    Birrone (Monte) da Giusiani (27/02/10)
    Aigle (Pitre de l') da Villardamond (23/01/10)
    Allégra (Ouille) da Bessans (28/11/09)
    Lausarot o Lausaret (Punta) da Cro di Sap (22/11/09)
    Envie (Cappello di) da Prali (14/11/09)
    Pelouse (Tete de) dal Pont Rouge per il Vallon de Lauzanier (25/07/09)
    Escreins (Pointe des) dal Refuge de Bassa Rua per il Col des Houerts (23/07/09)
    Mortice (la) dal Col de Vars per la Tete de Paneyron e il Col de Sarenne (20/07/09)
    Pelvo di Fenestrelle (Monte) dal Forte Serre Marie per il versante Sud (05/07/09)
    Mezzodì (Guglia del) e Cima della Sueur dal Colle della Scala (28/06/09)
    Gran Truc dal Colle Lazzarà (07/06/09)
    Carro (Cima del) da Chiapili di Sopra per il Vallone del Carro (02/06/09)
    Ferra (Monte) dal Rifugio Melezè (22/03/09)
    Rastcias (Monte) da Fracchie (14/03/09)
    Briccas o Trucchet da Brich (23/02/09)
    Crosiasse (Colle) da Chialamberto (06/12/08)
    Golai (Punta) dall'Alpe d'Ovarda (12/10/08)
    Rossa di Sea (Punta) da Grange della Mussa (05/10/08)
    Rossa (Guglia) o Aiguille Rouge dal Colle della Scala (14/06/08)
    Pian Paris (Punta) dal Rifugio Selleries (08/06/08)
    Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per il Vallone di Collalunga (24/03/08)
    Dormillouse (Cima) da Thures (24/02/08)
    Maciarone (Monte) o Maceirun da Parco Montano (26/11/07)
    Doubia (Monte) da Ala di Stura (13/11/07)
    Bagnà (Punta) o Cime du Grand Vallon dal Vallone del Frejus per Punta del Frejus e Cote Traversiere (13/10/07)
    Almiane (Punta d') dal Ponte d'Almiane (22/04/07)
    Chalance Ronde (Pointe de) da Montgenèvre per il Passo dell'Asino (28/11/06)
    Clotesse (Punta) da Vazon o Pourachet per il Passo Desertes (11/06/06)
    San Chiaffedo (Passo di) da Meire Bigoire (19/04/06)
    Monti (I) dal vallone dei Duc (30/03/06)
    Cialma (la) o Punta Cia da Carello (04/02/06)
    Ciarm del Prete da Tornetti (12/12/05)
    Petit Rochebrune da les Fonds (21/05/05)
    Fiutrusa (Punta di) da Sant'Anna per il Vallone di Rui (07/02/05)
    Sommeiller (Punta) da Grange della Valle (05/06/04)
    Rossa (Rocca) - Pic Brusalana giro del Pic d'Asti per Breche Ruine e Sella d'Asti (08/05/04)
    Ostanetta (Punta) e Punta dal Razil o Rumelletta da Ostana, anello per Punta Selassa (02/05/04)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (04/04/04)
    Soglio (Monte) da Pian Audi (28/02/04)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indiritti (16/02/04)
    Garitta Nuova (Testa di) da Pian Munè (01/02/04)
    Tumolera (Monte) da Fontana (24/01/04)
    Valletta (Punta della) da Malciaussia per la Punta delle Lose Nere o Pointe des Loses Noires (20/09/03)
    Nera (Punta) da Grange della Rho (15/05/03)
    Rochers Charniers (Pointe des) da Montgenèvre (13/04/03)
    Barrouard (Monte) da Rivotti (19/03/03)
    Terra Nera (Monte) da Thures, traversata per la cime Dormillouse e Viradantour e Colletto Clausis (05/03/03)
    Tre Croci (Poggio) da Bardonecchia (18/02/03)
    Sourela (Punta) da Col San Giovanni (15/01/03)
    Bianca (Rocca) da Indiritti (04/01/03)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset da Piano San Nicolao (19/12/02)