jackbonatti


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Oggi condizioni super nel canale e meteo perfetto! Neve trasformata praticamente su tutto l'itinerario, il canale si sale agevolmente e per il momento non ci sono rocce scoperte.
Bell' itinerario, molto divertente, consigliato.
Ritorno al Canale dei campanili dopo la doppia puntata al ramo sx dello scorso anno.
Un saluto a Battista e al suo gruppo che oggi hanno fatto da apri via!


Imbocco del canale con vista sul bivio


Vista dalla cima
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Bellissima gita molto gratificante sia dal punto paesaggistico che alpinistico. In quanto a difficoltà alpinistiche si tratta di un altro paio di maniche rispetto alle vie normali degli altri satelliti (venezia, udine, roma, granero) e alla normale di viso. A meno che non ci si voglia assumere il rischio di salire (e soprattutto scendere) slegati, sono necessarie un minimo di conoscenze (e il materiale) per gestire i primi due tiri di corda e la successiva progressione in conserva (che si può anche evitare). Per le discese in doppia necessaria corda da 60mt.
Ultimo tratto di salita molto divertente, il bollo bianco di attacco è veramente difficile da vedere se si giunge dalla valle po in quanto è orientato ad O ed è leggermente inclinato, se c'è a disposizione il gps aiuta molto ad individuarlo (grazie Lorry62 per le coordinate :) )
Oggi in punta vista meravigliosa su lato varaita/guil mentre un muro di nebbia su lato valle po.
Nostri tempi: 4h per la salita da pian del re e 3,5h per la discesa (meno faticosa di quanto pensassimo) con alcune pause.
Gita consigliatissima per ambiente e percorso!
Con Marco che ringrazio!!!


Bollo di attacco dell'ultima salita

Primo tiro visto dalla sosta

Salto del secondo tiro attrezzato con corda

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Neve a partire da quota 1900mt c.a., sfruttando il rigelo notturno si sale velocemente fino all'imbocco del canale ramponi ai piedi. Nella parte alta della gita c'è ancora tanta neve, anche la cresta è ancora molto carica (e sfondosa). L'ambiente veramente spettacolare, le guglie naturali creano una cornice suggestiva, sembra di essere in una cattedrale costruita da madre natura. Ridisceso dalla normale (nota. il pendio che porta al colle di viso era liscio come un tavolo da bigliardo, mi ha fatto rimpiangere di non essere salito con gli sci :) ) Scendendo ho osservato e udito numerose scariche provenienti dai versanti sud/est di visolotto, gastaldi, roma etc.
Giornata bella peccato per qualche nuvola verso fine mattinata.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Concordo con la precedente relazione, abbiamo trovato il secondo tiro decisamente più impegnativo e "atletico" del quarto tiro gradato 5c. Quarto tiro su placca veramente piacevole.
Oggi bella giornata insieme a Raf con pioggia e grandine sul tiro finale, ma non ci hanno fermati!

sciabilità :: / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
quota neve m. :: 1800
Salito e sceso con picca e ramponi. Partito presto per sfruttare il rigelo della nottata limpida. Salita senza patemi su crosta da rigelo, rentro più fastidioso sotto il sole e con neve che si lascia andare. Giornata eccellente e come sempre ambiente stupendo!
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1700
Gita lunga (circa 3h30m per la salita, pause escluse)...ma una volta arrivati in cima, ne vale veramente la pena! (meteo permettendo).
Oggi fortunatamente la vista era eccezionale su tutto l'arco alpino (monte bianco, rosa, rocciamelone, gran paradiso e ovviamente...monviso)!
Niente da segnalare sul percorso fino alle casermetta, da qui in poi, fino in cima, utilissimi ramponi per salita e discesa in sicurezza!
Gita consigliatissima!




Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Piacevole percorso che si snoda attraverso il meraviglioso bosco dell'alevé; adatto a tutti, anche a coloro che hanno meno confidenza con la montagna o a chi ha poche ore da impegnare. Arrivati al lago bagnour presenti numerosi spiazzi ideali per pic nic o solamente per rilassarsi sdraiati in mezzo alla pineta. Possibilità di effettuare un anello con il lago secco.
Giornata stupenda in compagnia della mia ragazza e della pazza leda che ringrazio!
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Saliamo dalla via che porta al buco di viso (non segnalata nell'itinerario qui sopra) con deviazione a sx verso il rifugio giacoletti, diretti inizialmente a punta Venezia ripieghiamo per cause di forza maggiore (operazioni di pulizia sul colour del porco) su punta Roma: imprevisto che si rivela essere piacevolissimo. Percorso divertente con tratti di alpinismo di base, adatti anche a chi mastica poco l'argomento come me, decisamente inadatti per chi non ne mastica affatto. Consigliati nei periodi affollati un casco per proteggersi dai detriti.
Bella giornata in compagnia di ziobobo che ringrazio!