Gulliver outdoor - arrampicata, escursionismo, scialpinismo, sci alpinismo, alpinismo, canyoning, trekking, MTB, Cicloturismo

guidox


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Si arriva "quasi" a Ribba con un briciolo di attenzione per le "ruere"
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata splendida con buon rigelo almeno dai 2000m.
Compiuto in senso esattamente opposto il giro del gruppo di Molalacorda: saliti alla campana per il canale di sinistra della Gran Guglia siamo scesi sul pianoro sottostante e, ripellato, saliti tutti alla Cerisira.
In salita abbiamo optato per la ripida scorciatoia che porta a Bout du Col ma il percorso è al momento poco agevole e tutto sommato è consigliabile investire 10 minuti in più nella comoda stradina.
Scendendo verso le 12 su questa esposizione abbiamo trovato neve perfetta, compreso lo splendido canale basso ben sciabile con qualche comodo attraversamento di valanga, fino al piano e poi rientro a Bout du Col con qualche spinta e qualche breve gava buta.
Una ventina di minuti di portage per rientrare a Ribba.
Mi freno e non do la quinta stella, ma ci manca proprio poco.
Un saluto al gruppo Molalacorda incrociato nei pressi della campana.
Un grazie alla splendida compagnia del GSA: Annalisa, Lucia e MariaTeresa, Davide, Flavio, Guido P., Livio, Lorenzo, Marchi B&C&L, Michelino, Stefano (regolarmente con bastoncini) e Walter.


Si parte da Ribba

All'inizio del traverso, i canali della Gran Guglia

In salita nel canale
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe lastroni esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata spaziale con ottimo rigelo notturno tant'è che in salita abbiamo portato gli sci a spalle per una ventina di minuti su neve ben portante.
I fianchi dei valloni sono talmente svalangati che è difficile immaginare spazio per nuove valanghe.
Neve ed innevamento perfetti, in discesa si tolgono gli sci due minuti su stradina scoperta e poi si giunge bene fino al parcheggio.
Tre-quattro dita di marcia nel canale che prende il sole prestissimo, un dito di marcia su tutto il resto con discesa da urlo dalla punta all'auto.
Forse la valutazione 3.3 di Ski-rando è un po' severa ma anche il BS su queste pendenze sta un po' stretto anche se con la neve di oggi si poteva scendere in verticale.
Un grazie al meraviglioso gruppo di amici del GSA CAI Uget con cui ho condiviso questa stupenda punta desiderata da tempo: Annalisa, Bruna, Claudio, Davide, Flavio, Lorenzo, Lucia, Marco, Paolo, Stefano, Walter.

Calziamo gli sci

La nostra meta

Il canale

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: / ***** stelle
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata spaziale di delizioso relax.
Ovviamente impianti chiusi.
Saliti da San Sicario al Colle delle Rocce del Fraiteve (arrivo skilift Vallone Rio Nero), scesi nel Vallone di Rio Nero fino alla partenza seggiovie, ripellato e saliti al Col Basset e di quì lungo la dorsale al Fraiteve.
Il giro siffatto è di 1400m di dislivello, semplice, sicurissimo e consigliato.
Tentativi di fuori pista immediatamente rientrati per sfondamento anche a 2600m - h.9.
Discesa in pista bella e regolare ma duretta (9.30) sul Rio Nero.
Fantastica, piste fresate senza tracce con un dito di marcia (h.11.30), su SanSicario.
Buon innevamento dalla macchina.
Allego un paio di foto sulle condizioni nell'entourage.

Grazie a Michelino per la compagnia in questa splendida giornata e nella splendida sciata.

Appena sopra il Col Basset, l'Albergian.

Rognosa versante Vallonetto

Gran Roc
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Strada pulita
attrezzatura :: scialpinistica
Sono sempre estremamente restio a dare le 5* ma per non darle almeno un difetto bisogna trovarlo ed oggi lo Chaberton di difetti proprio non ne aveva.
Giornata spaziale, buon rigelo, caldo solo in basso al ritorno e non eccessivo, traccia comoda e regolare fino in punta, farina compressa fino al colle e di quì in giù firn vero con un dito, ma uno solo di marcetta su fondo regolarissimo.
E' vero, per ottenere questo siamo partiti alle 7 da Clavière, saliti comodamente in gruppo numeroso e sosta di oltre un'ora in punta sulla balconata delle torri, ma il partire un po' presto è quasi una regola in questi giorni.
Gita sociale del GSA CAI Uget Torino con 22 partecipanti tutti in punta e tutti euforici per la splendida discesa, compresi i 6 che dal colle sono risaliti anche alla Trois Scies perchè "non se ne poteva fare a meno".
Un grazie ai tre bravissimi Capogita Silvia, Orfeo e Roberto che prima hanno saputo prendere la decisione di rimandare il Pic de Rochebrune e poi ci hanno regalato al suo posto una gita perfetta.

C'è gia il sole sulla Trois Scies

Salendo al Colle dello Chaberton

Pendii sopra il colle

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: ***** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Strada pulita
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata spaziale con un po' di aria fredda nella parte finale e qualche folata di vento in punta.
Partiti da Torino pensando di fare la gita su "moquette" ci siamo trovati la bella sorpresa di venti centimetri, in alto anche qualcosa di più, di polvere sul fondo ben assestato.
Discesa stratosferica senza un difetto neppure a cercarlo con il lanternino.
E' evidente che su un versante Sud la condizione è un po' effimera e fra qualche giorno la gita si ripresenterà nella sua veste più consueta di neve primaverile.
Con la splendida compagnia di Ermes, Michelino, Orfeo Roberto.
Saliti con un gruppo di Francesi che stavano un po' gabolando (e una parte si è fermata) sull'ultimo ripido tratto per raggiungere la punta.
Certo, loro non avevano Orfeo che ci ha dato un'altra lezione di tracciatura sicura e perfetta.
Come sempre.

I dolci pendii sopra le Puy Jaumar

Nella parte centrale della salita

I pendii iniziano ad essere più ripidi

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata splendida con ottimo rigelo.
La nebbia di Lunedì notte ha umidificato il manto nevoso rendendolo a queste quote e su queste esposizioni veramente perfetto pur essendo la neve ancora piuttosto "bianca".
Innevamento ragguardevole.
Salito dal tornante sotto Bessen Bas alla Punta del Querellet, sceso a Bessen Haut, ripellato e salito al Passo di S.Giacomo e di quì sceso al tornante.
E' la partenza consigliabile al momento perchè si parcheggia comodamente su terreno asciutto ed il tratto fino a Bessen Haut richiede solo un paio di gava buta di pochissimi metri ma la neve e la discesa sono bellissimi.
Oggi neve ideale (un dito di marcia) verso le 13 mentre nella prima discesa verso le 11 la neve era ancora un po' dura.
Completamente solo in questo grande anfiteatro.
Complimenti ad Ermes e Michelino, non combinando coi quali, mi sono salvato un'altra volta dalla Trois Scies.

Salendo al Querellet

Dalla Ramiere alla Ciatagnera

Rognosa intonsa

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Sostanzialmente pulita
attrezzatura :: scialpinistica
Splendida giornata con phoen a Susa e assenza di vento lungo l'itinerario se non nell'ultimo tratto per raggiungere il Pintas.
Oggi discesa ancora bellissima su cinquanta centimetri di neve nuova che però si è già parecchio umidificata e sta cominciando a crostare sulle contropendenze ad O probabilmente per il sole di ieri pomeriggio.
Nessun problema nel tratto dopo il Prato in Fiera tutto su crosta portante.
Allegra compagnia di una decina di persone divise fra Prato in Fiera e Pintas.
Un grande augurio ad Anna per un rientro rapidissimo nel mondo ski-alp.
Un grazie per la splendida giornata a Roberto e Dado, GSA CAI Uget Torino.

All'uscita dal bosco

Il valloncello sotto il Prato in Fiera

Il tratto finale verso il Pintas

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: Senza problemi
attrezzatura :: scialpinistica
Giornata spaziale, decisamente fredda (-10°C alla partenza) ma, sorpresa positiva, quasi assenza di vento.
Saliti per questo bellissimo itinerario su neve fresca asciutta alternata a zone con leggere placche a vento superficiali. Nella parte centrale dell'itinerario c'è stato un piccolo scivolamento di neve superficiale senza danni.
Coltelli utili per la presenza di placche dure.
Ramponi oggi non necessari per salire sulla punta.
Discesa per l'itinerario classico del Gran Vallon su farina stupenda e poche tracce semi cancellate con qualche piccola placca a vento facilmente individuabile solo nella parte superiore.
Senza problemi e ben sciabile con qualche tratto di semplice derapache il salto inferiore.
Ho assegnato prudenzialmente, all'itinerario del Vallonet, la valutazione OS ma ritengo più corretta una valutazione BS+.
Oggi abbiamo percorso questo itinerario solo in salita in quanto abbiamo valutato lo stato della neve più favorevole sull'itinerario classico.
La discesa su questo itinerario è però dal punto di vista del terreno sciistico interessantissima ed evita tutto il tratto un po' gaboloso della parte bassa: prova ne sono, ahimè, le tracce di discesa in eliski che ogni tanto si intravvedono.
Giornata indimenticabile con la splendida compagnia di Ermes, Marco, Michelino ed Orfeo che ci ha aperto le porte di questo paradiso.
Un pensiero a Robi che ha dovuto rinunciare all'ultimo.
Un saluto a Lele e Eddy che abbiamo incontrato nei pressi della punta e con cui abbiamo condiviso la splendida discesa.

All'imbocco del Vallonet

In salita nel primo canale

Uscita sulla prima selletta. Alle spalle a Rognosa

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Senza problemi
attrezzatura :: scialpinistica
Mattinata splendida e decisamente calda mentre a metà giornata è arrivata aria più fresca e anche qualche addensamento che ha un po' ridotto la visibilità nella parte centrale della discesa e fatto perdere una stella.
Fondo ben portante su tutto il percorso con un po' di farina in alto ed umida in trasformazione in basso ma sempre ben sciabile.
Gran gita in ottime condizioni mettendo in conto una quindicina di minuti un po' gabolosi per raggiungere il Casolare 1660m.
Crestina dopo il Colle Frioland percorribile sci ai piedi con un minimo di attenzione. Oggi non necessari coltelli.
Nessuno in zona e grande giornata con la splendida compagnia di Roberto

Il tratto finale dal Colle Frioland

Roberto in punta

Arrivo in punta

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Strada pulita fino al bivio per Chez Chenoux
attrezzatura :: scialpinistica
A mio giudizio uno splendido itinerario sci alpinistico che in questo momento si trova in condizioni straordinariamente favorevoli.
Giornata con alternanza di sole e velature che hanno un po' ridotto la visibilità specie nella parte alta.
Le 4 stelle sono la media di 5 per la quantità e le condizioni della neve e 3 per la visibilità che è però evidentemente una condizione legata alla giornata odierna.
Da La Ferrere siamo scesi comodamente al ponte di Pouillayes e sempre sci ai piedi abbiamo risalito comodamente il sentiero che immette nel Vallone di Montagnaya.
30-40 cm di farina lungo tutto il vallone. Poco prima del gendarme bifido del colle svoltati a dx e ci siamo portati alla base del primo canale dove abbiamo lasciato gli sci. Troppo carico il pendio che porta al canale più a destra che consentirebbe di alzarsi di più.
Percorso il canale con ramponi (picozza comoda) fino alla punta senza difficoltà rilevanti.
Discesa in condizioni perfette (salvo come detto la visibilità) e ben sciabile anche lungo il sentiero che scende al ponte (condizione penso rara) con pochissimi metri poco agevoli.
Di quì ripellando in 20' si torna all'auto.
Ovviamente nessuno in questo vallone poco frequentato e nessuna traccia al di fuori di una che andava in direzione Luseney.
Un grandissimo grazie ai bravissimi compagni di gita Ermes, Marco, Orfeo e Renato che mi hanno consentito, anche con un po' di pazienza, di raggiungere un'altra meta da sogno.
Credo che ben difficilmente questa gita si possa trovare in condizioni migliori.

L'ingresso nel Vallone di Montagnaya

Una sosta in salita

In vista del Colle di Montagnaya

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Moncenisio La Roca (Falesia) (18/09/19)
    Novalesa (Falesie di) Settore del Toupè (19/06/19)
    Novalesa (Falesie di) Settore del Toupè (16/06/19)
    Novalesa (Falesie di) Settore del Toupè (20/04/19)
    Cateissard Cateissoft : la falesia delle scuole (11/02/19)
    Novalesa (Falesie di) Settore del Toupè (27/12/18)
    Novalesa (Falesie di) Settore del Toupè (13/07/18)
    Vaie Placche di Lorenzo (Falesia) (30/09/17)
    Alpherian Allegro con Brio (04/07/17)
    Nera (Rocca) Edipo abita ancora qui (30/06/17)
    Caprie Anticaprie (24/09/16)
    Oriana (Placche di) - Settore Sinistro Scaccia Pensieri (28/06/16)
    San Leonardo (Falesia) Settore Destro (09/06/16)
    Caprie Paretine Superiori (15/05/16)
    Rochers Charniers (Pointe des) da Montgenevre, giro per Pian dei Morti e Colle Chaberton (10/04/16)
    Genevris (Monte) da Gran Villard (18/03/16)
    Avigliana Wall (Falesia) ex Cava Bertonasso (26/10/15)
    Avigliana Wall (Falesia) ex Cava Bertonasso (24/10/15)
    Giornalet (Monte) da Ponte Terribile (08/04/15)
    Borgone (Falesia di) (20/10/14)
    Sbarua (Rocca) Sperone Rivero - Bon Ton (26/09/14)
    Albergian (Monte) da Soucheres Basses (12/03/14)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais (07/03/14)
    Pierre Muret (Tete) da Rochemolles (05/03/14)
    Caprie Sperone del Gran Ritorno (10/01/14)
    Avigliana Wall (Falesia) ex Cava Bertonasso (12/12/13)
    Avigliana Wall (Falesia) ex Cava Bertonasso (03/12/13)
    Morefreddo (Monte) da Pattemouche (30/11/13)
    Caprie Anticaprie (08/11/13)
    Lupo (Passo del) da Terme di Valdieri, giro del Monte Malinvern (13/05/13)
    Tablasses (Testa di) da Terme di Valdieri, giro dei Prefouns (12/05/13)
    Sommeiller (Punta) da Grange della Valle (08/05/13)
    Cerisira (Punta) da Giordano per il Vallone di Bout du Col (04/05/13)
    Moulinière (Pic de la) da le Lauzet (25/04/13)
    Fraiteve (Monte) da San Sicario (18/04/13)
    Chaberton (Monte) da Montgenèvre (14/04/13)
    Noire de Monetier (Tete) da le Monetier-les-Bains per il Versante Sud (10/04/13)
    Querellet (Monte) da Ponte Terribile (03/04/13)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (19/03/13)
    Gran Roc (Monte) dalla Valle Argentera (15/03/13)
    Frioland (Monte) da Borgo Crissolo per la Costa Rasiss (11/03/13)
    Montagnaya (Punta) per la Comba di Montagnaya (27/02/13)
    Tos (Becca di) da Chamin (19/02/13)
    Vertosan (Mont) da Parcheggio Flassin (16/02/13)
    Crosa (Fortini di) da Meire Bigorie (13/02/13)
    Cervetto (Testa di) da Meire Bigorie (13/02/13)
    Genevris (Monte) da Gran Villard (08/02/13)
    Viridio (Monte) da San Giacomo (05/02/13)
    Briccas o Trucchet da Brich (03/02/13)
    Costa Rossa (Bric) da Tetti Rumiano (29/01/13)
    Corleans (Cresta di) forcella 2730 m e quota 2806 m da Mottes (18/01/13)
    Jafferau (Monte) dai Bacini Frejusia (20/11/12)
    Rossa (Rocca) - Pic Brusalana giro del Pic d'Asti per Breche Ruine e Sella d'Asti (15/05/12)
    Banchetta (Monte) o Monte Motta da Sestriere Borgata (03/05/12)
    Banchetta (Monte) o Monte Motta da Sestriere Borgata (17/04/12)
    Baraccone di San Giacomo (Punta del) da Giordano (27/03/12)
    Ambin (Monte) da Grange della Valle (17/03/12)
    Carro (Cima del) da Chiapili di Sopra per il Vallone del Carro (07/03/12)
    Briccas o Trucchet da Brich (24/02/12)
    Vallette (Cima delle) e Gran Pelà da Frais, anello (22/02/12)
    Jean Rey (Pic) da Villar Saint Pancrace (18/02/12)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais (13/02/12)
    Borgonio (Cima) da Pontebernardo (28/05/11)
    Ubac (Testa dell') da Pontebernardo (28/05/11)
    Baraccone di San Giacomo (Punta del) da Giordano (21/05/11)
    Ghiliè (Cima) e Cima di Mercantour da Pian della Casa del Re, anello (17/05/11)
    Pan di Zucchero da Chianale per la dorsale dal colle Vecchio dell'Agnello (13/05/11)
    Rosse (Rocce) 3366 m, vetta sciistica di Punta Maria da Pian della Mussa (08/05/11)
    Colmet (Mont) da Arpy (05/05/11)
    Sommeiller (Punta) dal Ponte d'Almiane e il vallone di Almiane (01/05/11)
    Sommeiller (Punta) dal Ponte d'Almiane e il vallone di Almiane (26/04/11)
    Petit Rochebrune da les Fonds (25/04/11)
    Clapiera Settentrionale (Punta) dalla Val Thuras (20/04/11)
    Platasse (Monte) da Ponte Terribile (06/04/11)
    Rognosa del Sestriere (Punta) da Ponte Terribile per il Versante Sud-Ovest (03/04/11)
    Baldassarre (Punta) dalla Valle Stretta per il Vallon des Sables (31/03/11)
    Rochers Charniers (Pointe des) da Montgenèvre (27/03/11)
    Rochers Charniers (Pointe des) da Montgenèvre (26/03/11)
    Entrelor (Cima di) da Bruil (11/03/11)
    Giassiez (Monte) o Giaissez e Cima Fournier da Bousson, anello per il Lago Nero (27/02/11)
    Terra Nera (Monte) dalla Val Thuras, traversata per la cime Dormillouse e Viradantour e Colletto Clausis (23/02/11)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais (21/02/11)
    Chiarlea (Punta) da Giordano (18/02/11)
    Giulian (Monte) da Giordano (18/02/11)
    Gran Pelà da Frais (12/02/11)
    Cugulet (Monte) e Cima Lubin anello da Sampeyre (09/02/11)
    Dormillouse (Cima) da Bousson anello per Col Chabaud, Cima Fournier e Lago Nero (06/02/11)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indritti (02/02/11)
    Briccas o Trucchet da Brich (26/01/11)
    Sea Bianca (Punta) da Pian della Regina (23/01/11)
    Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da Chiapinetto (19/01/11)
    Pintas (Monte) da Balboutet (18/01/11)
    Chiamossero (Monte del) o Ciamoussè da Limonetto (15/01/11)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (14/01/11)
    Moncrons (Punta di) da Sauze d'Oulx (29/11/10)
    Jafferau (Monte) dai Bacini Frejusia (24/11/10)
    Morefreddo (Monte) da Pattemouche (22/11/10)
    Banchetta (Monte) o Monte Motta da Sestriere Borgata (19/11/10)
    Fraiteve (Monte) da San Sicario (17/11/10)
    Ciabert (Costa) da Chianale (06/11/10)
    Mondolè (Monte) da Artesina per la Colla Bauzano (30/10/10)
    Founs (Rocce) quota 2762 m da Pian della Regina (01/04/10)
    Cugulet (Monte) da Sodani (16/03/10)
    Ciantiplagna (Cima) da Frais (14/03/10)
    Ombière (Pic) da Fontcouverte (08/03/10)
    Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da Chiapinetto (02/03/10)
    Ricordone (Monte) da San Sisto (27/02/10)
    Pierre (Punta de la) da Daillet (25/02/10)
    Vandalino (Monte) da Ponte Barfè per il versante Nord (18/02/10)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indritti (14/02/10)
    Bossola (Cima) da Strada Inverso-Marciana (13/02/10)
    Chiarlea (Punta) da Giordano (02/02/10)
    Cavias (Testa di) quota 2500 m da Pietraporzio (29/01/10)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (26/01/10)
    Vergia (Punta) o Monte Gountin da Prà del Torno (22/01/10)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indritti (19/01/10)
    Pintas (Monte) da Fontana della Batteria (15/01/10)
    Granè (Monte) da Crissolo (12/01/10)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (10/01/10)
    Gorfi (Monte) da San Giacomo (17/12/09)
    Basei (Punta) dal Colle del Nivolet (25/06/09)
    Carro (Cima del) dal Lago Serrù (18/06/09)
    Sommeiller (Punta) da Rochemolles per il Passo dei Fourneaux Settentrionale (14/06/09)
    Arnas (Punta d') o Ouille d'Arbéron da Avèrole (13/06/09)
    Coin (Testa del) dal Ponte d'Almiane (07/06/09)
    Ronce (Pointe de) da Plan de l'Ours (04/06/09)
    Merciantaira (Punta) o Grand Glaiza da les Fonds (31/05/09)
    Sommeiller (Punta) da Grange della Valle (28/05/09)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset da Piano San Nicolao (27/05/09)
    Gran Paradiso da Pont Valsavarenche per il Rifugio Vittorio Emanuele II (23/05/09)
    Rognosa del Sestriere (Punta) da Ponte Terribile per il Versante Sud-Ovest (20/05/09)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (17/05/09)
    Terra Nera (Monte) dalla Val Thuras per il Colletto Clausis (02/05/09)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset da Piano San Nicolao (29/04/09)
    Rochers Charniers (Pointe des) da Montgenèvre (25/04/09)
    Pierre Muret (Tete) da Rochemolles (22/04/09)
    Aquila (Punta dell') da Forno di Coazze (31/01/09)
    Doubia (Monte) da Chialamberto (28/01/09)
    Palit (Punta) da ex impianti Palit (25/01/09)
    Matolda (Tomba di) da Sant'Antonio (21/01/09)
    Challange (Montagne de) o Charoumu da Nevache per il versante SO (17/01/09)
    Vandalino (Monte) da Ponte Barfè per il versante Nord (14/01/09)
    Chaleby (Col) quota 2695 m da Lignan (11/01/09)
    Ciarm (Monte) Traversata da Tornetti a Fucine (10/01/09)
    Giassiez (Monte) o Giassez dalla Val Thuras (03/01/09)
    Melmise (Punta) da Bardonecchia (02/01/09)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Beaulard (01/01/09)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (21/06/08)
    Thabor (Monte) da Grange di Valle Stretta (21/06/08)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (14/05/08)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset da Piano San Nicolao (08/05/08)
    Trois Frères Mineurs (Col des) Traversata da Claviere a Bardonecchia (03/05/08)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (02/05/08)
    Viso Mozzo da Pian della Regina (01/05/08)
    Ombière (Pic) da Fontcouverte (28/04/08)
    Galibier (Cairn du) dal Col du Lautaret per il Vallone Sud del Galibier (27/04/08)
    Ombière (Pic) da Fontcouverte (27/04/08)
    Banchetta (Monte) o Monte Motta da Sestriere Borgata (20/04/08)
    Mulattiera (Punta della) da Melezet (16/04/08)
    Moncrons (Punta di) da Sauze d'Oulx (13/04/08)
    Questa Emilio (Rifugio) da Terme di Valdieri (08/04/08)
    Tablasses (Testa di) da Terme di Valdieri, giro dei Prefouns (08/04/08)
    Malinvern (Monte) da Terme di Valdieri (08/04/08)
    Bresses (Testa Sud di) da Terme di Valdieri, giro per Passo di Prefouns, Colletto Bresses, Colletto del Valasco (08/04/08)
    Abisso (Rocca dell') da Limonetto (30/03/08)
    Faraut (Monte) da Sant'Anna (28/03/08)
    Giassiez (Monte) o Giassez dalla Val Thuras (24/03/08)
    Tète Noire (Pointe de la) o de la Mandette dal Col du Lautaret per il versante Sud (15/03/08)
    Saume (Pointe de la) Ubac de l'Aval (09/03/08)
    Rissace (Tète du) o le Longet da Ceillac (08/03/08)
    Thabor (Monte) dalla Valle Stretta (06/03/08)
    Galibier (Pic Blanc du) dalla strada del Col du Lautaret (02/03/08)
    Verde (Roccia) da Les Granges (26/02/08)
    Zucco (Punta dello) da Camperi, anello Val Corsaglia - Vallone dello Zucco (25/02/08)
    Portes (Col des) da le Laus (20/02/08)
    Cote Belle (Pic de), cima Ovest da le Laus (17/02/08)
    Terra Nera (Monte) dalla Val Thuras per il Colletto Clausis (16/02/08)
    Binec (Punta del Vallone del) da Tetti Trocello (14/02/08)
    Dormillouse (Cima) dalla Val Thuras (12/02/08)