grawal


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
tipo itinerario :: poco faticoso
tipo clima :: corretto
Aggiungo nota unicamente per segnalare ulteriori erosioni da parte del fiume Stura nei primi km. Occorre pertanto tenersi all’interno della sponda erbosa percorrendo la sinistra orografica del fiume.

Tratto maggiormente eroso
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
tipo itinerario :: poco faticoso
tipo clima :: corretto
note su accesso stradale :: Senza problemi
Nulla da aggiungere alle note tecniche.
In preparazione della "Strasimeno", siamo, in questo periodo sempre alla ricerca di lunghi itinerari corribili con scarso dislivello e, possibilmente immersi nella natura. Questa corsa possiede tutti i requisiti richiesti. Con Grazia. Incontrato alcuni colleghi e qualche biker.

Uno dei tre Santi


Grazia durante una delle ravanature iniziali
Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
tipo itinerario :: poco faticoso
tipo clima :: al limite del freddo
Veloce Trail che, dalla Valle Cervo attraverso il valico Bocchetto Sessera, introduce nella selvaggia Val Sessera. Relativamente ai punti di appoggio, occorre informarsi sull'apertura degli stessi. In particolare quella del Rifugio Piana del Ponte.
A giudicare dalle stesse parole dell'organizzatore, questa tredicesima edizione è stata la più difficile. In effetti la pioggia battente e continua, dal mio punto di vista avrebbe dovuto, prudentemente consigliare l'interruzione a Bocchetto Sessera. L'anello successivo, a parte il disagio del fango e dei sentieri tramutati in torrenti, presentava degli oggettivi pericoli di esondazione degli affluenti del Sessera ( sia di destra che di sinistra), oltre a possibili smottamenti. E' andata bene e sono contento di averlo concluso. In compagnia della sempre tenace Grazia.

Immagine di allenamenti precedenti


Passerella sul Sessera

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
tipo itinerario :: poco faticoso
tipo clima :: corretto
note su accesso stradale :: Accesso stradale interrotto all'ultimo tornante prima del bivio per il Truc, da lavori di messa in sicurezza della strad
In questo periodo sono presenti resti di valanghe nell'attraversamento dei torrenti e, nella parte alta, estesi nevai. Equipaggiarsi di conseguenza.
Si decide per un allenamento in montagna e, non essendo mai saliti al Ravetto dal versante Valsusino, l'occasione ci pare buona. Purtroppo, mancheremo l'obbiettivo per un soffio. Gli ultimi duecento metri ci richiedono di percorrere un inclinato nevaio con neve ancora dura. Con i ramponi sarebbe una banalità, ma noi ai piedi abbiamo solo scarpe da trail . Proveremo ad aggirare l'ostacolo sulla sinistra salendo su di un ripido costolone terroso ma alla fine l'esito sarà nuovamente negativo : quella che da sotto pareva una facile cengia rocciosa si rivela un infido, ripidissimo pendio di sfasciumi, inoltre la nebbia complicherà ulteriormente la cosa. Optiamo pertanto per una prudente ritirata.

A distanza di mesi dall'incendio

Il verde brillante dell'erba è un simbolo di riscossa

Un abitante dei boschi

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
tipo itinerario :: faticoso
tipo clima :: corretto
note su accesso stradale :: Già descritte
Gara ben organizzata; percorso ottimamente segnalato e punti ristoro adeguati con personale gentile e disponibile.
Però non fare trovare neanche una medaglia (anche di latta...) ai finisher non è stato bello.
Non è mia abitudine inserire la gita quando già sufficientemente descritta da altri compagni di avventura. Trasgredisco a questa mia regola, unicamente per congratularmi "ufficialmente" con Roberto (rfausone). Nonostante si sia avvicinato solo di recente a questa attività, ha dimostrato notevole tenacia e resistenza ad un passo superiore alla consuetudine per più di 50 km. e notevoli impennate.

Ultimi km.

IL Ciucarun
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
tipo itinerario :: faticoso
tipo clima :: al limite del freddo
note su accesso stradale :: SS 24 sino a Casellette parcheggio piazza Cays
Allenamento da non sottovalutare sia per la lunghezza ( circa 33,5 Km.) sia per il D+ ( oltre 1500). Ovviamente A/R.
Consiglio vivamente, onde evitare sgradite sorprese al ritorno, di non parcheggiare l'auto in Viale S.Abaco o limitrofi. Meglio utilizzare la più frequentata Piazza Cays.
In questo periodo buona parte del percorso è infestato dalle processionarie. Non esiste alcun rimedio preventivo in quanto gli aculei (fortemente urticanti), vengono trasportati dal vento. Il consiglio è di coprire il corpo il più possibile con abbigliamento tecnico, non cotone o peggio lana perchè passano attraverso. La buona notizia consiste nel fatto che ho già osservato alcuni di questi "serpentoni", in procinto di interrarsi, seguendo il loro ciclo biologico.
Oggi accompagnato per 10 Km. da Grazia che sta "testando" il suo tallone alla luce delle ultime terapie.
Non avendo nessuno con cui parlare ho abbassato di 27 ' i miei tempi precedenti.

highlander

La meta

Le famigerate processionarie
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
tipo itinerario :: divertente
tipo clima :: al limite del freddo
note su accesso stradale :: Senza problemi
Utile sessione di allenamento che alterna veloci tratti in salita/discesa ad una breve ma impegnativa salita immersa nel bosco.
Date le condizioni meteo odierne, siamo rimasti indecisi tutta la mattina se uscire o no. Poi è prevalsa la nostra dignità e ci siamo goduti questa simpatica uscita inizialmente sotto una fitta nevicata per circa la metà della stessa. Alla trattoria Superga gradita sorpresa, data la festa del luogo, di poter aggregarci per qualche momento ai festanti e, soprattutto condividere con loro una buona porzione di polenta e spezzatino...

Momenti lungo il percorso 1

Momenti lungo il percorso 2

Nebbia alla Basilica.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Senza problemi
Di tutto l'itinerario, circa nove kilometri tra andata e ritorno, si snodano lungo i terrapieni sud e nord del Canale Cimena. Il percorso, ancorchè inibito dall' Enel, è regolarmente frequentato, ed è esaurientemente descritto da adriespo in


Nonostante la vicinanza alla città ed a importanti centri abitati, si corre in insolito e particolare ambiente fluviale . sarebbe buon auspicio che i comuni interessati e l' ENEL, mettessero in sicurezza le sponde del canale, ( oltre settanta vittime in cinquant'anni...!)* offrendo così alla popolazione il libero accesso ad entrambi gli argini.


* Fonte: repubblica.it 20/06/2012



[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
tipo itinerario :: faticoso
tipo clima :: al limite del caldo
Tutto in regola, ma ai finisher una banale bottiglia di moscato... molto meglio una dozzinale medaglia ( anche di plastica) da appendere come ricordo ad un chiodo...
Corso la 54 km. Non ci aspettavamo impennate da piolet traction e discese da corda doppia. Neanche un muretto alto circa un metro da scalare... Nonostante l'allenamento ho avuto problemi di crampi fin da venticinquesimo Km. Questo ha fatto si che sforassi il tempo che mi ero prefissato ( otto ore), di circa un'ora.
Comunque a parte il mio problema soggettivo è un trail da fare. Veloce , lunghi tratti tra i vigneti alternati a gradite divagazioni nei freschi boschi delle Langhe. Interessante la scoperta di alcuni corsi d'acqua, ovviamente esangui in questa stagione, annidati in forre selvagge.
Per non farsi mancare nulla Grazia ha anche trovato un bel porcino.



Il bottino...
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
tipo itinerario :: poco faticoso
tipo clima :: corretto
Percorso che si presta ottimamente alla pratica del Trail. Interamente corribile, (con interessanti strappi in salita...),per 37 km. A/R, e 1100 mt. D+.
Alla relazione di rfausone, aggiungerei, se si è in crisi di acqua, la possibilità di rifornimento, con una brevissima deviazione verso la borgata di Campo Pietra, la quale, tra l'altro merita un'occhiata.
Sono diversi anni che utilizziamo questo percorso come "rifinitura" in vista di gare intorno ai 50 km. ( si presta anche ottimamente quale test per maratone stradali, in questo caso, eventualmente, si può fare l'andata su sterrato e il ritorno su asfalto.
Al momento è ottimamente ripulito e segnalato.
A noi , con qualche breve sosta, sono servite quattro ore e venticinque minuti. (Ma in due abbiamo un totale di 122 anni...!)
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • mostra tutte
  • Corona Verde Borgaro - Villanova Canavese - Lanzo (11/01/20)
    Corona Verde Borgaro - Villanova Canavese - Lanzo (23/02/19)
    Casto (Monte) da Andorno Micca (28/10/18)
    Aurelio Ravetto (Capanna) dal Trucco (15/06/18)
    Trailaghi XL Anello dei Mirtilli (15/04/18)
    Madonna della Bassa (Santuario) da Caselette per la Pista Tagliafuoco (24/03/18)
    Sassi, San Mauro, Superga da Torino, anello (03/03/18)
    Colletta (Parco della) a Gassino (13/02/18)
    Trail del Moscato (24/09/17)
    Forno Alpi Graie da Ceres per il Sentiero Natura Stura Valgrande (16/09/17)
    Marguareis Trail (07/07/17)
    Morenic Trail 109 km (01/10/16)
    Trail dei gorrei (17/04/16)
    Punt del diau (Gran Fondo Trail) (05/10/13)
    Maratona alpina Val della Torre (14/09/13)
    San Domenico (Cappella) Kilometro Verticale da Ru (31/08/13)
    Nuvient (Alpe) da Almesio. anello per Mezzenile, Chiampernotto, Ala di Stura (21/07/13)
    Lera (Monte) da Varisella per Colle della Bassa delle Sette (05/05/13)
    Soglio (Monte) da Forno, Trail del Monte Soglio (16, 36, 71 km) (02/05/13)
    Val della Torre Tour dei 50 km (02/03/13)
    Marmottere (Monte) da Tornetti (02/09/12)
    Grange Balma Massiet (Grange) Sentiero natura da Cantoira (19/08/12)
    Cibrario Luigi (Rifugio) da Villaretto (15/07/12)
    Daviso Paolo (Rifugio) da Pialpetta (08/07/12)
    Maratona alpina Val della Torre (22/04/12)
    Momello (Monte) da Pessinetto, anello per Lanzo, Sant'Ignazio, Chiaves (01/04/12)
    Val della Torre Tour dei 50 km (11/03/12)
    Cantoira Borgate Missirola-Urtire Cantoira (04/12/11)
    Musinè (Monte) e Mont Curt da Caselette per la Pista Tagliafuoco e sentiero Bruno Giorda (13/11/11)
    Ultratrail Puntdaldiau (10/09/11)
    Baita San Giacomo da Chiamorio (22/04/07)
    Corno (Monte, Croce del) da Cafasse (24/03/07)