giovarav


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: ***** / ***** stelle
attrezzatura :: scialpinistica
Abbiamo azzardato e ci è andata alla grande! guardando le webcam ci sembrava la zona del torinese con più neve e con meno portage e così è stato. Parcheggio primaverile con strada pulita, sci ai piedi dal ponte del carro come in primavera, strada del vallone ben innevata fino al pianoro 0 sassi a scendere. Dal pianoro alla vetta 20/30 cm di poudre tassée su fondo da morbido/compatto a duro, tracciato fino in vetta, come prima dell'anno un discreto culo, ma che discesa per essere alla prima! sicuramente ottima i prossimi giorni se non chiudono la strada per la nevicata in corso... Con matte partiti ottimamente ma andremo in crescendo!
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Bel giro! Pendio sotto il colle vessona quasi trasformato alle 9 stava iniziando a mollare. Nelle condizioni odierne si trova polvere sulle prime due discese, spettacolo. Terza al sole ma decente, ultima neve di tutti i tipi polvere e crosta che ha mollato, per un giro cosi non si può chiedere di più! Ora la traccia c'è made in corso aga vda! Cin cin!
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Aggiungo qualche nota al commento di Edo. Per la capanna portage di 40min, un togli metti di 10min poi continua fino al rifugio. Corridor in neve farinosa con ottime peste sciato da molti lo stesso giorno, mur de la cote con ghiaccio che affiora in qualche punto ma scendibile in sci con un po' di pelo, corridor ottimo in farina un poco pesante, dal rifugio in giù discesa possibile nella gorgia con risalita di 150m per riprendere il sentiero (da verificare con più caldo). Oggi sull'itinerario almeno 30 persone, condizioni in ovvia mutazione per i prossimi giorni, informarsi al rifugio (molto disponibili). Saluti a Edo Michi Eli e Luca!!
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: aperto il passo Fedaia
attrezzatura :: scialpinistica
Arrivati fino alla spalla. Il pendio finale non lo abbiamo affrontato per questioni di visibilità (nuvole da 3100 in su). Innevamento eccellente e sicuro anche nella strettoia (dove abbiamo tolto gli sci per 20m in salita). Neve ottima e ben sciabile sia negli spezi vergini sia sul tritato. We in dolomiti sicuramente da ripetere.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissimo giro, a prescindere dalla neve. La neve è quello che è per il periodo, si incontra un po' di tutto. Dal col Falita scesi i ripidi pendii a destra faccia a valle, li trovata bella neve e pendenze molto divertenti. Comodo il rientro da Mottes sulla sponda destra idrografica. Oggi ci siamo voluti torturare ma ci è piaciuto così... bella sfacchinata con Carlo!!!
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok fino al divieto appena dopo il ponte del carro
quota neve m :: 2000
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti dal tornante appena dopo il divieto attuale. Sci in spalla abbiamo risalito la gorgia fino a prendere il nevaione sulla sx. Dato il buon rigelo abbiamo optato per tagliare alti e non mettere gli sci fino a un 100m sopra al lago. Discesa (iniziata alle 10.30) dalla punta e fino a 200m sotto il col d'Oin su crosta portante molto divertente, fino a 15m dalla macchina su ottimo velluto. Io ho fatto il canalino che si imbocca a sx un 200m sotto il col d'oin alla prima evidente sella lungo la cresta rocciosa della cima d'oin. Scelta non ideale perchè alle 11.00 era ancora cemento. Con Franz che ha optato per i pendii fino al colletto che avevano già smollato il giusto.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: aperta fino a San Giacomo
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Seconda gita della due giorni al rifugio Soria. Divertente traversata con discesa nel vallone di Pantacreus che consente di arrivare con gli sci fino a quota 1600 per lingue di neve. Abbiamo sceso la pala finale con gli sci ed è in buone condizioni anche se specialmente nella parte centrale la copertura nevosa non è abbondantissima, battendo traccia in un punto abbiamo "toccato" ma con gli sci nessun problema. Super conclusione di un we perfetto con il guado del fiume con acqua alla coscia!! Un saluto alla cumpa con cui ho condiviso questa bella due giorni!
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: aperta fino a San Giacomo
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Giro effettuato al contrario di come qua descritto. Gita completa e molto divertente sia dal punto di vista alpinistico (diversi cambi di assetto) sia sciistico. Ottime condizioni su tutto l'itinerario. Sceso sci ai piedi sia il canale est che il canale degli italiani una volta passata la strettoia in misto dopo 50m. Il canale degli italiani (di cui allego una foto) è ben più impegnativo ed esposto di quello est, a mio parere la difficoltà tecnica può essere 4.3 E3 (più di un passaggio a 50° e diversi affioramenti di rocce nelle condizioni attuali).
Prima di due gran gite dal rifugio Soria con un affiatato e motivato gruppo di torinesi. Scelta azzeccata venire in questa zona di valle gesso per qualità delle gite, meteo favorevole e soprattutto super ospitalità del rifugio!!!

condizioni canale italiani
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni eccellenti! Portage fino a By. Da lì in poi pelli e coltelli fino in cima. Neve gelata per tutta la salita e viste tutte le inversioni da fare nel canalone coltelli fondamentali! Discesa su ottima primaverile che al momento del nostro passaggio ha mollato il giusto. Fare una gita di sci alpinismo senza nessun altro sullo stesso itinerario fa aggiungere la sesta stella! Saluti a simo carol albi albi luisa e splitpol!
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: ok
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Senza dubbio miglior gita della stagione!! Neve polverosa per tutta la discesa compreso il canalino... uno sballo!! Sul versante Val Maira, oltre i colli presenti molti tratti gelati che hanno reso più complicata la progressione, in cima al Pic a piedi. Con Fro