giole


Le mie gite su gulliver

sciabilità :: **** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
Finalmente neve super e meteo ottimo. Partiti oltre frontiera, qualche tornante sotto il colle, 10 min di portage, poi si sale bene fino al Colle di San Veran, da qui altro breve portage in cresta fino all'ingresso del canale, nascosto sino all'ultimo. Qui neve 5 stelle, burro liscio, perfetto, immacolato. Prende sole presto ma oggi l'aria frizzante aiuta. Innevamento ancora buono, ma alcuni passaggi sono al limite. Discesa sino al fondo del conoide, poi risalita verso il Pelvo e cresta aerea verso il Pic de Caramantran fino a metà parete circa. Prende il sole tardi, aspettiamo ancora un attimo, poi entriamo su una bella lingua di neve che, con alcune strettoie, scende abbastanza ripida dalla cresta sino a fondovalle. Qui neve 4 stelle, più scarsa ma sempre morbida il giusto, solo un pò meno liscia (soprattutto nella parte centrale della discesa). Bella paretina, con tante linee possibili, lontano dai classici itinerari.
Al fondo neve viola, non ce la fa più.
Con Fabri e Reine. Tanta gente in giro, nessuno sulle nostre tracce.
Sciabilità :: ** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Ad oggi strada chiusa dal margaro
attrezzatura :: scialpinistica
30 min circa di portage, in parte lungo la strada, pulita ma chiusa. Rigelo scarso ma si sale bene. Sotto la parete ramponiamo e battiamo traccia su neve caduta nei giorni scorsi.. crosta sfondosa che non complica la salita ma non promette bene in discesa. Spalla finale al sole, immacolata e bellissima. Discesa verso le 10.30, in alto la crosta persiste e si conferma pessima, tagliamo a sx in alto, più all'ombra almeno è portante e si fa qualche curva sul duro. Terminata la paretina prende il sole e cambia tutto, si scende ancora quiche bel pendio su 15 cm di burro divertenti. Peccato che finisce subito, poi per lingue di neve, asfalto e giardinaggio si arriva ancora sci alla macchina.

Con Reine e Fabri. Dopo di noi molti, saliti e scesi anche da est, insomma gran traffico, come ovunque in zona.

Portage stradale


Spalla finale

[visualizza gita completa]

sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: colle della Lombrada aperto
Gran bel giro proposto da Riccardo & C.: parcheggiato prima del colle della Lombarda e saliti verso la Valletta. Breve discesa a sud sfruttando le lingue di neve rimaste, poi risalito il canale della Lombarda. Saliti su neve già mollata nei punti al sole ma ancora dura all'ombra, breve sosta in cima poi giù, cercando i tratti di neve migliore ed evitando il rigolone omnipresente; la neve sfonda ma non eccessivamente, il giusto per divertirsi comunque. Risaliti al colle (10 min di portaggio sul sentiero estivo) e poi, per bella cresta pietrosa, raggiunta la cima della Valletta. Discesa dal canale NE, di difficoltà e condi simili, forse più lungo, anche qui bisogna tenere a bada qualche asperità sgradita ma ci sono buoni spazi dove aprire il gas per qualche curva. Quindi rapida risalita al vicino colletto e rientro alla macchina.
Super giornata, neve 3 stelle ma cumpa 5, grasse risate che hanno alleviato i tratti di ravanaggio sotto il sole cocente.
Giro mooolto redditizzio: con 1200 m di dislivello e relativamente poco spostamento si infilano 2 canali davvero niente male..
Con Reine, Fabri, Riccardo, Andrea, Robi e Danilo, che ringrazio per l'idea.
sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: Chiusa al pian della regina anche se oltre pare pulita
Partenza 6.30, temperatura fresca, 25min di portage, poi buon rigelo, ottimo dal lago in su. Il conoide è invaso da una enorme valanga ma siamo testardi e proseguiamo. Si sale a fatica, un passo duro come il marmo e l'altro che sfonda. Il canale è un campo di battaglia, varie trincee marmoree lo percorrono interamente, deturpando l'atmosfera entusiasta. Desistiamo a 2/3, quando iniziano a scendere proiettili giacchiati. Discesa accorta, a dir poco, cercando il metroquadro in cui curvare tra rigole infernali. A metà, nei punti al sole è già più morbida e dov'è liscia (raro) si fa qualche curva decente. Conoide inutilizzabile, poi gran bel firn nei pendii sottostanti, fino al lago, quindi molla ma divertente.
Con Reine in gran forma, torneremo a rendere omaggio al reverendo.

Situazione partenza

Sotto la nord

Inizio canale

[visualizza gita completa]

sciabilità :: *** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
Partenza 6.15 dalla casa del margaro, ma ormai si può proseguire fino all'ultimo tornante prima dei prati: da qui zero portage. Cielo coperto, nessun rigelo. Salendo non dà segni di miglioramento, allora cambiamo meta e, arrivati sotto lo scolettas, ci pare in condizioni accettabili e lo saliamo. In cima piccola cornice che non crea problemi. Desistiamo dal fare il Piz perchè sembra piuttosto segnato e il cielo, già grigio, sta peggiorando. Umidità tropicale.
Il fondo del canale non è proprio liscio, ma nemmeno terribile, la neve sfonda ma tiene bene e scorre abbastanza, quindi la discesa, pur contenuta, non è male. Dal conoide diventa più liscia e portante e si tirano belle curve, come nei pendii fino al prati del Vallone.
Con Reine, Fabri, Galfre e Baudo.
Un ringraziamento e un saluto a Flavio Uccio, che ci ha anticipati e si è tracciato 2/3 del canale.
Vari scialp verso la Lausa e dintorni.

In salita

Uscita

Gente

[visualizza gita completa]

sciabilità :: *** / ***** stelle
quota neve m. :: 2000
Partiti dal Migliorero (raggiunto venerdì sera - portage fino alla cascata alta se si fa il sentiero classico) senza rigelo fino al lago superiore ed alla spalla poco sopra, sulla quale scende il conoide. Da qui neve più dura, che agevola la salita sci in spalla. Fondo relativamente uniforme, viste le condizioni generali, ma ancora parecchio segnato dalle scariche passate. Nell'ultimo tratto c'erano tre dita di neve scesa da poco, ben incollata, peccato che erano pochi metri finali. Mi son fermato qualche metro sotto la cornice, molto pronunciata a sx, dove si dovrebbe uscire, io ho proseguito tenendomi tutto a dx dove era meno evidente ma il tratto di cresta è più roccioso, non so se si passi. Visto il meteo non volevo scoprirlo. Discesa cauta cercando gli spazi più lisci. C'è grip ma non troppo e la pendenza si sente, soprattutto nei primi metri in alto. Dal conoide in giù una buona moquette rossa, che scorre a sufficienza per divertirsi e mollare un po'. Alle 11 eravamo al Migliorero e stava diventando colla. Qualche bella curva ancora sotto il rifugio, poi ravanage sulla dx or. della cascata per arrivare a 10 min dall'auto.
Con Fabri e Reine, altra gran soddisfazione a prescindere dalla neve.
Alcuni altri arrivati in giornata.
Una citazione e ringraziamento per Oscar, custode del Migliorero, che ha aperto per noi accogliendoci alla grandissima!! Super consigliato!!

Partenza venerdì sera

Partenza dal Migliorero sabato mattina

Fabri e Reine nella parte del Canale

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Si parcheggia poco oltre campo base
attrezzatura :: scialpinistica
Seguendo la pista da fondo si fa poco portage a (10min a metà strada per le grange). Niente rigelo e umidità a mille, ma si sale comuqnue bene, le varie valanghe si stanno uniformando ed il vallone è ormai un tappeto. Il SE della tete de l'homme (nostra idea originaria) è invece ancora mal messo, come molti dei pendii ripidi in zona. Dirottiamo sul colle infernetto, punto meno disastrato. Discesa tra sprazzi di sole su neve morbida, non troppo sfondosa in alto e non troppo collosa in basso, in genere divertente, ma le belle sciate sono altra cosa. Gran giornata comuqnue, in ambiente superbo, con Fabri e Reine.

Al colle
Sciabilità :: **** / ***** stelle
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Chiappera alle 7.30, sci alla macchina, su discreto rigelo. Pista da fondo ancora ben innevata (tranne brevi punti). Salita nella valle di Marin ancora all'ombra, su neve dura, che rende faticosi gli ultimi 50 m, parecchio rovinati da scariche e piuttosto ripidi. Pendio finale interessato in parte da valanghe ma abbastanza ampio da riservare ampi tratti perfettamente lisci. Discesa alle 12.30 circa nei canalini in sx or., primi 20 metri incredibilmente ancora in farina con crosticina innocua, poi qualche curva abbottonata sul duro, poi solo firn stupendo, un pò sfondoso nell'ultimo lungo risalto sopra le grange, ma sempre molto sciabile e divertente. Rientro a Campo Base sempre su pista da fondo, marcia ma sufficientemente scorrevole.
Con Fabri e Oli. Una coppia verso il Bellino, che saluto. Un augurio di rapida ripresa all'infortunata soccorsa in elicottero sotto il Maniglia.

Sciabilità :: / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti alle 8 dal Remondino, raggiungiamo il lago di Nasta sperando vanamente di trovare il canale sud-ovest in condizioni accettabili ma così non è, essendo venuto giù di tutto, come un pò ovunque in zona. Proseguiamo allora al passo di Brocan, tastiamo il canale a dx del colle, salvo da valanghe ma ancora durissimo, quindi decidiamo di scendere i bellissimi pendii sud, verso il Chiotas, su neve già cotta a puntino. Tanto divertente che ci facciamo tirare ed il ritorno al colle diventa lungo e faticoso, anche per il gran caldo. Dal colle torniamo al Remondino, poi giù verso pian della Casa su neve ancora bella per 200 m poi pericolosamente marcia e sfondosa; peccato perchè la discesa sarebbe da urlo. Dal pian della Casa rientro a tetti gaina in modalità sci di fondo, su colla maledetta.

Gran weekend con Reine in valle Gesso, sempre severa ed affascinante.
Nessun altro verso pian della Casa, numerosi verso il Valasco.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti al Remondino da Tetti Gaina, 15 min di portage su strada pulita poi neve continua in quantità industriali. Rigelata da 2000 circa. La gran parte dei versanti ripidi, ad ogni esposizione, è svalangata o comunque compromessa da colate di neve e rocce. L'ambiente non ne risente e la salita, seppur lunghetta, è bellissima. Breve tappa al rifugio, ben sommerso dalla neve, poi ci dirigiamo alla Paganini su pendii morbidi e lisci. Il canalone appare invece in pessime condizioni, così come il Passo dei Detriti. Si torna in al Remondino su firn ottimo. Sosta ristoratrice e giretto pomeridiano alla catena del cai, risalendo un tratto del canale di sinistra (dx or.), relativamente uniforme ma ancora all'ombra, quindi duro come il marmo. Conoide breve ma vellutato. Notte nell'invernale del Remondino, sempre accogliente.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Freid (Monte), cima Sud da Chialvetta per il Versante Sud (09/12/18)
    Cassorso (Monte), cima Ovest da Preit (08/12/18)
    Viraysse (Monte) da Saretto (01/12/18)
    Alp (Punta dell') da Chianale (24/11/18)
    Maledia (Cima della) da San Giacomo (23/06/18)
    Bianca (Rocca) Canale Nord-Est (16/06/18)
    Pan di Zucchero da Chianale per la dorsale dal colle Vecchio dell'Agnello (09/06/18)
    Lombarda (Cima della) Canale NO (02/06/18)
    Monviso Canale Coolidge Inferiore (24/05/18)
    Scolettas (Becco delle) Canale O (19/05/18)
    Gioffredo (Punta) Couloir a Z (12/05/18)
    Infernetto (Valle dell') quota 2852 m da Chiappera (28/04/18)
    Freide (Monte) da Chiappera per il versante NO (23/04/18)
    Bròcan (Colle di) da Pian della Casa (22/04/18)
    Paganini (Cima) da Pian della Casa del Re (21/04/18)
    Sautron (Colle) da Saretto (15/04/18)
    Vanclava (Monte) o Tète de Vauclave Canale NE (07/04/18)
    Pebrun (Monte) Canale NE (02/04/18)
    Michelis (Punta) Couloir dar Goulhoun (31/03/18)
    Cassin (Bric) Canale NO+variante canalino N (24/03/18)
    Aguya (Colle) da Saretto, anello per Passo della Cavalla, Lago Apzoi, Lago Visaisa (18/03/18)
    Viraysse (Monte) Canale E/NE (17/03/18)
    Cobre, cima Sud canale N (12/03/18)
    Lose (Bosco delle) quota 2431 m da Argentera (10/03/18)
    Peroni (Rocca) da Chialvetta per il Canale Nord (04/03/18)
    Bert (Monte) Canale N (03/03/18)
    Soleglio Bue (Cima del) o Beau Soleil da Chialvetta per il colletto SE del Ciabert (24/02/18)
    Pignal (Serriera del) da Strepeis (17/02/18)
    Vanclava (Monte) o Tète de Vauclave da Chialvetta (11/02/18)
    Panieris (Testa di) Canale NE (10/02/18)
    Chambeyron (Brec de) Couloir Boujon (03/02/18)
    Pebrun (Monte) Canale NO (28/01/18)
    Cassorso (Monte), cima Ovest da Chialvetta (27/01/18)
    Pebrun (Monte) Canale est (20/01/18)
    Barsin (Aiguille de) Canale N (13/01/18)
    Plate Longe (Tète de) da Larche (03/01/18)
    Aguya (Colle) da Saretto, anello per Passo della Cavalla, Lago Apzoi, Lago Visaisa (31/12/17)
    Vallonasso (Monte) Parete Canale E (24/12/17)
    Viso Mozzo Canale dei Campanili ramo sx (23/12/17)
    Barsin (Aiguille de) da Saretto per il versante Est (17/12/17)
    Ciaslaras (Monte) da Chiappera (16/12/17)
    Passetto (il) quota 2580 m da Saretto (09/12/17)
    Bert (Monte) da Preit (08/12/17)
    Cobre, cima Sud canale N (18/11/17)
    Oserot (Monte) canale N (11/11/17)
    Bersaio (Monte) Muro dell arcobaleno-via don Frank (19/08/17)
    Ailefroide - Palavar Riviere Kwai (16/08/17)
    Gias dei Laghi (Testa), anticima SO q. 2701 Eroi di cartone (14/08/17)
    San Bernolfo (Guglia di) I doi lilu (13/08/17)
    Chersogno (Monte) I Dalton (12/08/17)
    Ailefroide - Settore Fessura Snoopy Directe (03/08/17)
    Udine (Punta) Visto per il Perù (29/07/17)
    Pianard (Contrafforti di) Ombre...nel Buio! (22/07/17)
    Aimonin (Torre di) Pesce d'Aprile (19/07/17)
    Stella (Corno) Via Lupetti (15/07/17)
    Castello (Rocca) King Line (08/07/17)
    Gias dei Laghi (Testa), anticima SO q. 2701 Cinquantini smarmittati (02/07/17)
    Stella (Corno) Roby (01/07/17)
    Valcuca (Cima di) Bim bum bam (24/06/17)
    Maurin (Parete del) Aubry (17/06/17)
    Brocan (Cima di) da Pian della Casa del Re (02/06/17)
    Brocan (Cima di) Canale SE (27/05/17)
    Viso Mozzo Canale Nord di Rocca Trunè (13/05/17)
    Brocan (Cima di) da Pian della Casa del Re (05/05/17)
    Rossa (Testa) Canale Nord (29/04/17)
    Gelas (Cima dei) da San Giacomo per Forcella Roccati, Colletto Saint Robert e Canale E (22/04/17)
    Chambeyron (Brec de) Couloir Boujon (15/04/17)
    Freide (Monte) da Chiappera per il versante NO (09/04/17)
    Panieris (Testa di) Canale NE (08/04/17)
    Vallone (Testa del) da Pontebernardo (01/04/17)
    Blaves (Tete de) dal Colle della Maddalena (26/03/17)
    Tablasses (Testa di) da Terme di Valdieri, giro con discesa Canale NO (19/03/17)
    Valcuca (Cima di) quota 2579 m da Terme di Valdieri (18/03/17)
    Oronaye (Monte) Canale sud di Sinistra (Via Normale) (11/03/17)
    Freid (Monte) Canale E (26/02/17)
    Passetto (il) quota 2580 m da Saretto (25/02/17)
    Teste (Punta le) Canale Nord (18/02/17)
    Viraysse (Monte) da Saretto (12/02/17)
    Pè de Jun (Testa) da Grangie (04/02/17)
    Verde (Rocca) da Villaggio Primavera per il Passo Fonget (29/01/17)
    Lose (Bosco delle) quota 2431 m da Argentera (28/01/17)
    Passetto (il) quota 2580 m da Saretto (22/01/17)
    Sautron (Colle) da Saretto (15/01/17)
    Oronaye (Monte) Canale Sud di Destra (08/01/17)
    Pebrun (Monte) Canale est (06/01/17)
    Peiron (Monte) canale N (29/12/16)
    Giordano (Monte) da Preit (17/12/16)
    Barsin (Aiguille de) Canale N (03/12/16)
    Oserot (Monte) da Chialvetta (27/11/16)
    Gias dei Laghi (Testa), anticima SO q. 2701 Comma 22 (25/09/16)
    Scoglio del Lup Via Vento Nuovo (11/09/16)
    Meja (Rocca la) Finanzieri (10/09/16)
    Querzola (Torrione) L'uccello di fuoco (25/08/16)
    Stella (Corno) Via Lupetti (23/08/16)
    Narbona (Bassa di) da Macra, giro per il Vallone del Tibert (22/08/16)
    Serriera del Vignal Route 66 (21/08/16)
    Rocca Brancia (Passo) da Pietraporzio, giro Colle Salsas Blancias, Rifugio Gardetta, Grange Serre (16/08/16)
    Castello (Rocca) King Line (13/08/16)
    Castello (Rocca) Solo per Bruna (12/08/16)
    Stella (Corno) Barone Rampante (05/08/16)