gianni.savoia


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: ** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
La gita si è molto 'deteriorata' e non è più molto consigliabile, salvo ad appassionati dei luoghi, peraltro meritevoli.
Pur dovendosi sobbarcare in salita il portage dalle Muande Freste sino al salto del Prete (mezz'ora), con un po' di inventiva abbiamo ancora portato a casa la gita quanto a discesa. I pendii della parte alta sono ben innevati e piacevoli. Dal lago in poi occorre stare sulla destra orografica dove la neve è migliore e non sfonda. Poi con evidenti traversi si scende a destra a traversare imponenti valangoni scesi da Punta della Croce per poi scendere nel bosco (nemmeno male salvo un paio di acrobazie...) giungendo poi a ri attraversare il torrente e a togliere gli sci a quota 1400 in prossimità di una presa dell'acqua / sentiero.
(Questa è una variante seguita spesso che evita il tratto a piedi che comunque non è quasi mai in condizioni)
Con un traverso e breve risalita in 10/15 minuti si torna alle Muande Freste dove si rimettono gli assi.
Di qui si scende in sci a 100 metri di dislivello dalla provinciale.
Per quest'anno non penso migliorerà più di così.
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Neve 100 metri dopo il parcheggio del campeggio, ben nascosta dietro la curva.

Ottima la risalita alla Torretta dove basta sporgersi al di là per rimanere incantati dai pendii esposti a sud della Valnera.
Che difatti abbiamo sceso per 600 metri di pura assoluta goduria vellutata.
Rimesse le pelli abbiamo iniziato a risalire spostandoci però lungo l'ameno vallone verso il Munbarùn e giungendo in vetta al Cavalgrosso.
Qui la neve esposta verso Trovinasse iniziava appena a rivenire e ce la siamo spassata sino all'auto su pendii che nella parte alta sono veramente bellissimi.
Neve da antologia.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Parcheggio Nevache
Non abbiamo fatto l'anello, ma andata e ritorno per il vallone della Buffere.

Si ritorna sempre volentieri in questa valle, soprattutto in questo periodo in cui Brianconnais (e Nevachie) regalano condizioni e meteò ben migliori che dalle nostre bande a chi sappia accorgersene e approfittarne.
Sci ai piedi da (e sino a) Nevache, ma non durerà per molto: sulla strada iniziano a comparire le prime macchie di asfalto.

Dal pont du Rately cambia la musica, e si fa farina.
Vallone molto percorso da racchettari & Co., ma spazi per tutti da queste parti, con traccia buona che rimonta il ripido pendio-canale Nord senza esitazioni.
Si sale sino al colletto sci ai piedi, utili i rampant nell'ultimo tratto dove c'e' qualche tratto un po' ventato.
In media 30-40 centimetri di polverosa su buon fondo, il tutto molto stabile. Dopo il colletto in breve in punta senza problemi con gli sci ai piedi.

Due local sono arrivati traversando da Villard Latè per il collettino sulla Crete de l'Echaillon, per poi risalire il canale Nord davanti a noi e scendere il canale ENE (che non è la parete Sud...) verso la Gardiole.
Qui la neve, per quanto non male, pareva un pò crostosa e senz'altro meno invitante della poudreuse che c'è a nord.
Viste tracce anche verso la Sud e verso la normale della spalla Sud.
In discesa, salvo fare attenzione in alcuni tratti a pietre abbstanza evidenti, si va con gran goduria su neve da sogno sino a raggiungere i pendii inferiori più dolci e per percorso di fantasia il rifugio Buffere (aperto, ottima birra comme d'habitude).
Sotto il rifugio non farsi mai tentare dallo scendere il pistone da bob che si segue in salita, bensì fare un bel respiro e buttarsi nel bosco ripido a sinistra. Neve buona dappertutto, con ampie possibilità di numeri da circo.
Giunti al pont du Rately, si riguadagna la strada e con due brevi sganci di sci si ritorna all'auto.

"Toujour du bon ski dans la Vallée de la Clarée".
Dopo la giornata spaziale, fatti pochi chilometri siamo tornati nel nebbione gelido del Monginevro e nella nitta della piana...
C'est la vie...

Local nel couloir ENE

Sempre commoventi Ecrins...

Sotto la Grand Area

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Partito da Balme, salito per Labirinto Verticale, quindi per il costone che divide i valloni del Mercurin e del Ru, e poi per cresta a Punta Rossa di Sea. Discesa per il costone sino al bivio di Labirinto Verticale e quindi per il percorso consueto del vallone del Ru.
Labirinto Verticale offre una salita che è più di una variante suggestiva, e, pur non essendo molto più difficile del sentiero classico, l'esposizione e il tracciato che si addentra nella parete, sono veramente particolari e meritevoli.
Poco dopo avere raggiunto, in alto, il sentiero del Mercurin, si trova un bivio con segnavia 'BTT'. Seguendolo, invece del percorso più disagevole del Mercurin, si supera il costone che divide i due valloni e si raggiunge la bocchetta che mette in comunicazione i due laghi.
Di qui si raggiunge facilmente la cresta spartiacque e, seguendola sul filo o poco sotto, la vetta di Punta Rossa.
In discesa meglio seguire il sentiero classico, che comunque non è banale neppure lui...
Il dislivello indicato nella relazione mi pare non corretto e dovrebbe sfiorare i 1500 metri.
Sono presenti corde fisse in alcuni punti che però in condizioni normali non risultano mai indispensabili.
Percorso abbondantemente segnalato, forse fin troppo; un plauso comunque a chi ha riscoperto e tracciato il tutto.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Via piacevole, mai troppo difficile e, almeno per noi che siam di bocca buona, gradevole anche nei tre tiri più facili.
Partire presto perchè la lunghezza c'è e si sente.
Chiodatura corretta ma non aspettarsi regali: i passi bisogna farli.
Dodici rinvii per i tiri più lunghi e nessuna necessità di integrare.
Cordini nell'eventualità di dover fare doppie.
Su tre soste manca una placchetta.
Soste a due spit, senza catene e con cordini vecchi.
Chiodatura a spit corretta.
Ailefroide in autunno non delude mai : pochissima gente, temperatura mite, colori spettacolari e, last but non least, Ecrins tutto intorno.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Buone condizioni per questa gita completa e remunerativa.
L'unica parte un po' noiosa è la salita al col di Valsorey. Poi abbiamo seguito la cresta dove, come sempre, stando sul filo ci si diverte un po' di piu', oltre ad avere scorci migliori.
Raggiunto il col di Chamois, abbiamo continuato per cresta al Capucin, anche in questo caso cercando di mantenere il filo dove si trovano due-tre chiodi e qualche passaggino divertente (utile conserva protetta).
Raggiunto il ghiacciaio senza problemi abbiamo continuato sulla destra idrografica del bacino glaciale (tracce), superando senza difficoltà un gobbone sui 40-45° e poi traversando a lungo sotto i Dents du Velan.
Abbiamo infine superato l'ultimo tratto prima della calotta sulla sinistra del gran pendio glaciale con uno strappo di una cinquantina di metri a 40° (pochi metri a 45° con un po' di ghiaccio fuori).
Poi, l'immensa calotta, la cima glaciale e un po' più in la' una cima rocciosa con ometto.
Panorama senza paragoni.
In discesa abbiamo percorso per un tratto la cresta est in quanto avevamo adocchiato un pendio nevoso che pareva migliore, ma in realtà era poi uguale a quello di salita. L'alternativa valida potrebbe invece essere quella di seguire tutta la cresta.
Poi, per sfizio, abbiamo disceso la traccia della normale svizzera che rimane sulla sinistra orografica del ghiacciaio.
Ambientalmente è spettacolare, in particolare il passaggio della seraccata, ma dal punto di vista della sicurezza è migliore la traccia 'italiana' in quanto nella seraccata i ponti di neve eterei e i crepacci insidiosi si sprecano e bisogna stare molto 'accuorti'.
Abbiamo ripreso la cresta al Col de Chamois senza problemi e sino al col di Valsorey abbiamo sceso non più il filo ma le varie tracce, ripide ma facili, pochi metri sul versante svizzero rispetto al filo stesso.
Salitone consigliabile.
Il bivacco è molto bello.
Siamo a fine stagione, e forse per questo la bombola del gas è finita e mancano candele e pennebiro, ma il resto è a 'quattro stelle'. Acqua nella fontana fuori dal bivacco.

Creste all'alba

Abbordando la cresta del Capucin

Ultimo tratto prima della calotta

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Roccia mediocre ma gita di soddisfazione con scorci meritevoli, in particolare dalla vetta.
Pernottato al Barenghi con simpatica compagnia e dopo nottata molto fresca (sottozero al bivacco) partiti alla volta dell'attacco salendo sin sotto al Gippiera e traversando poi.
Buona la traccia sino al gendarme giallo di attacco e ben tracciata tutta la via con ometti e segni evidenti di passaggio.
Giunti alla base della placca finale, senza pensarci troppo su, siam saliti sulla sinistra sfruttando la grossa spaccatura, proprio sopra a una sosta attrezzata, ritenendo che quella fosse la "fessura".
Solo scendendo poi, abbiamo visto che la fessura obliqua più a destra era non solo proteggibile, ma aveva ben due chiodi in loco...
Va bin listess... abbiam fatto gli antichi e l'itinerario classico penso sia quello che abbiamo seguito noi. Strano soltanto che sulle varie disquisizioni sui forum circa quella placca nessuno abbia mai citato "l'altra fessura"...
Nessun problema sull'ultimo tiro, nonostante la neve sul fondo del camino-canale.
Bella quindi le vetta raggiunta in poco più di due ore dal bivacco e tranquilla la discesa.
Al ritorno dal bivacco, siam passati dal consigliabile itinerario del colle dell'Infernetto che aggiunge ulteriori scorci e permette all'insaziabile occhio del freerider a riposo stagionale di annotarsi ulteriori pendii e canali interessanti.

Partenza, via...

Inizio difficoltà...

Uscita dalla placca

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Questa volta è andata in porto, e anche con una giornata molto bella.
Cavalcata parecchio remunerativa per chi ami il genere, con scorci inconsueti soprattutto nella seconda parte quando si scopre il vallone del Ribon con i suoi recessi. Cresta pulita e in buone condizioni e direi che conviene sempre stare il più possibile sul filo.
Qualche accenno di verglas nel tratto sotto alla Roncia, lato Francia, ma non tale da impensierire. Le tracce sulle rocce fanno comunque pensare che spesso vengano utili i ramponi in questo tratto.
Si pesta un po' di neve risalendo il crestone verso la Haye e poi nessun problema.
La discesa da Signal du Lac è evidente per un breve tratto poi, da quando ci si inizia a spostare verso il forte Roncia abbandonando la traccia che scende (penso) alla diga, la traccia diventa poco marcata e occorre seguire con attenzione le tracce sugli sfasciumi e i rari ometti. Concordo con l'osservazione che salire a piedi da questo lato sarebbe follia.
Per questa traversata utili, in pari misura, buon allenamento, ottima convinzione e passo costante.
Senza strafare, ma senza nemmeno perder tempo, ci ho messo poco più di 10 ore e trenta, ma da soli si viaggia più spediti. Nessuno sulla traversata, ho incontrato soltanto tre francesi sulla Roncia e uno sul Lamet.
Consigliabile.

Dal Signal du Lac, tutta la cresta

Seracco del Lamet : quel che ne resta...
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Cinque stelle per una gita in ambiente superbo con meteo spaziale. All'inizio ti chiedi perchè ti diano colazione alle tre del mattino, ma lo capisci dopo quando ti rendi conto dello spostamento cospicuo e dell'impegno complessivo in termini di ore di marcia...
Condizioni buone, ma ciò non toglie che il ghiacciaio, nonostante l'aspetto bonario, sia sufficientemente infido, soprattutto nella parte bassa, dove numerosissimi crepi sono ricoperti da neve marcia e richiedono attenzione costante, anche sulla traccia.
Panorama impagabile e commovente sul Rosa e satelliti.
Al Rifugio vi tratteranno bene, ma è meglio pagare in Franchi Svizzeri (la cresta al cambio, per una mezza pensione, è di 6 Euro).
L'acqua corrente non c'è e costa 10 Franchi la bottiglia da un litro e mezzo. Ragion per cui tutti bevono birra, che, alla fine, costa meno...

Verso la vetta

Ultimi passi

Rosa, parete Est

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Al mattino la situazione meteo con nuvole a coprire tutte le cime ci ha indotti a salire la normale rimandando il programma della cresta. Giunti in vetta, le nuvole si sono diradate e abbiamo quindi deciso di scendere la Hohlaubgrat, il che si è dimostrata un'ottima scelta. La cresta è panoramica e non difficile. Il salto della parte alta si passa facilmente, con attenzione alla roccia friabile e con l'ausilio, eventuale, di doppia di 15 metri su spit con maillon.
La discesa dalla cresta è senz'altro la scelta migliore rispetto al rientro al Felskinn soprattutto se, come noi, si intende raggiungere la Capanna Britannia.

Hohlaubgrat dal ghiacciao
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Bernauda (Rocca) dalla Valle Stretta per il Vallone Bernauda (09/02/20)
    Deserta (Punta) da Alboni (26/01/20)
    Bellagarda (Monte) anticima 2878 m da Alboni (25/01/20)
    Crocetta (Cima della) da Alboni per il Versante SE (18/01/20)
    Gran Bernardè (Monte) Canale Ovest o della Spalla (15/01/20)
    Rossa di Sea (Punta) Canale Sud diretto (Cumba Granda) (11/01/20)
    Marguareis (Punta) da Carnino Superiore (15/12/19)
    Gialin (Punta) Cresta ESE (22/07/19)
    Bessun (Monte) da Vonzo per il Colle della Terra d'Unghiasse (07/07/19)
    Collerin (Monte) da Pian della Mussa (16/06/19)
    Sommeiller (Punta) Canale Sud-Ovest (04/06/19)
    Francesetti (Punta) da l'Ecot per il Refuge des Evettes (01/06/19)
    Merciantaira (Punta) o Grand Glaiza da les Fonds (05/05/19)
    Lombard (Pic) da les Fonds per il Versante Nord (04/05/19)
    Ischiator (Becco alto d') da Pietraporzio (28/04/19)
    Longet (Tete de) da Saint Veran (27/04/19)
    Roisetta (Mont, Punta Sud) da Cheneil (22/04/19)
    Celse Niere (Pointe de), anticima Sud da Ailefroide per il Vallon de Clapouse (20/04/19)
    Charvie (Cime de la) cima NO da le Bourget per la Combe du Lasseron (14/04/19)
    Montbrison (Dome de) dalla Combe Brune (13/04/19)
    Gran Pinier (le) da Les Violins (30/03/19)
    Combeynot (Pic du Lac de) da le Casset per il versante SE (24/03/19)
    Grand Galibier (le) da le Pont de l'Alpe (23/03/19)
    Enchiausa, Feuillas, Boeuf (Colli) da Chialvetta, giro dell'Oronaye (17/03/19)
    Gias dei Laghi (Testa) dal Vallone di Rio Freddo (14/03/19)
    Malinvern (Monte) da Terme di Valdieri (10/03/19)
    Tablasses (Testa di) da Terme di Valdieri, per il colle di Tablasses e il colle di Prefouns (02/03/19)
    Carbonè (Monte) da Trinità (27/02/19)
    Rossa di Sea (Punta) anticima 2764 m da Balme (24/02/19)
    Freide (Monte) da Lausetto per la Val Fissela (17/02/19)
    Ormea (Pizzo d') da Quarzina (16/02/19)
    Pignal (Serriera di) da Strepeis, giro del Colletto dei Camosci (14/02/19)
    Binec (Punta del Vallone del) da Tetti Trocello (09/02/19)
    Vaccarezza (Monte) e Cima dell'Angiolino da Saccona (12/01/19)
    Serene (Punta delle) da Balme, traversata Nord-Sud (05/01/19)
    Franci (Punta) o quota 2803 m da Balme (03/01/19)
    Rossa di Sea (Punta) anticima 2764 m da Balme (01/01/19)
    Golai (Punta) dall'Alpe d'Ovarda (22/07/18)
    Agriates (Deserte des) Traversata per sentiero costiero (02/07/18)
    Arnas (Punta d') o Ouille d'Arbéron da Avèrole (23/06/18)
    Galisia (Punta) dalla Diga del Serrù, giro valli Orco, Rhemes e Isère (17/06/18)
    Sommeiller (Punta) da Grange della Valle (10/06/18)
    Ghicet di Sea da Pian della Mussa (09/06/18)
    Carro (Cima del) da Chiapili di Sopra per il Vallone del Carro (02/06/18)
    Rosse (Rocce) 3366 m, vetta sciistica di Punta Maria da Pian della Mussa (01/06/18)
    Almiane (Punta di) dal Ponte d'Almiane (27/05/18)
    Midì (Ouille du) da Bonneval sur l'Arc (20/05/18)
    Autour (Cima) da Cornetti (18/05/18)
    Negra (Rocca) da San Bernolfo (13/05/18)
    Pian Ballaur (Cima) da Madonna d'Ardua (30/04/18)
    Maniglia (Punto nodale del) da Sant'Anna (28/04/18)
    Mongioia (Monte) o Bric de Rubren da Chianale (26/04/18)
    Faraut (Monte) e Buc Faraut da Sant'Anna, anello (22/04/18)
    Filon (Tète du) da Glacier (20/04/18)
    Sautron (Monte) da Saretto, anello per il Colle Sautron e il Monte Viraysse (02/04/18)
    Gran Bernardé (Monte) da Vonzo (16/02/18)
    Maunero (Rocca) da Vonzo (26/11/17)
    Planaval, Crosatie, Passo Alto (Colli) da La Clusaz , giro del Monte Paramont (12/08/17)
    Giro dei Giganti Tappa 6: Valtournenche - Ollomont (05/08/17)
    Livournea (Colle di) da Oyace, giro della Becca di Luseney per i colli Terray, Chaleby, Vessonaz (15/07/17)
    Golai (Punta) da Cornetti (17/04/17)
    Ortetti (Cima) da Cornetti (16/04/17)
    Lesache (Aiguille de) o des Sasses da Saint Rhemy (09/04/17)
    Grand Creton, sella quota 2870 m E/NE da Mottes (04/04/17)
    Fourchon (Mont) da Saint Rhemy (03/04/17)
    Serena (Costa di) quota 2739 m da Mottes (01/04/17)
    Ciorneva (Monte) cima Ovest 2920 m da Mondrone per il Vallone Vallonetto o Casias (15/03/17)
    Golai (Punta) dal Vallone d'Ovarda per il Pendio Sud (11/03/17)
    Fallére (Mont) spalla 2973 m Canale NO (18/02/17)
    Corleans (Cresta di) forcella 2730 m e quota 2806 m da Mottes (29/01/17)
    Piure (Punta) Canale Nord (27/01/17)
    Serena (Costa di) quota 2785 m da Mottes (22/01/17)
    Vertosan (Mont) da Parcheggio Flassin (21/01/17)
    Champillon (Col) da Chatelair (15/01/17)
    Ipertrail della Bora (05/01/17)
    Vallette (Cima delle) da Frais (27/12/16)
    Roeses (Tète des) dalla Diga di Place Moulin (07/11/15)
    La 100 porte (15/05/15)
    Gran Guglia Canali NE e N (12/04/15)
    UTMB - Ultra Trail Mont Blanc (29/08/14)
    Turu (Il) Giro da Fiano per Passo della Croce e Ponte del Diavolo (17/08/14)
    Gay (Becca di) dalla Diga di Teleccio (26/04/14)
    Punt del diau (Gran Fondo Trail) (05/10/13)
    Bolis (Colletto) Traversata Frise – Castelmagno (25/07/13)
    Grifone (Punta di) da Sant'Antonio (15/03/13)
    Autour (Cima) da Cornetti (11/03/13)
    Panè (Truc) da Perinera (03/03/13)
    Marguareis (Punta) da Carnino Superiore (10/02/13)
    Sueur (Cima della) Canale Sud - Ravin de la Casse (09/02/13)
    Tsa (Mont de la) da Buthier (01/01/13)
    Meidassa (Monte) da Pian della Regina (30/12/12)
    Rossa di Sea (Punta) anticima 2764 m da Balme (29/12/12)
    Vallette (Cima delle) da Frais (15/12/12)
    Briccas o Trucchet da Brich (02/12/12)
    Lungin (Monte) da Pattemouche (25/11/12)
    Pelato (Monte) da Pattemouche (24/11/12)
    Casto (Monte) da Andorno Micca (28/10/12)
    Jacquette (Tète de) da Chateau Queyras, giro per Sommet Bucher, colli Prés de Fromage, Fromage, Estronques (21/10/12)
    Chentre Carlo - Bionaz Ettore (Bivacco) da La Ferrèra (07/10/12)
    Invergneux (Colle) da Cogne, giro valloni Urtier - Grauson (06/10/12)
    Tor des Geants (09/09/12)
    Obergabelhorn Arbengrat e traversata alla Rotornhutte (27/08/12)
    Herens (Dent d') Cresta Tiefenmatten (19/08/12)
    Lera (Monte) e Punta Sulè da Malciaussia, anello di cresta (15/08/12)
    Gran Trail Valdigne 20 - 50 - 100 Km (15/07/12)
    Van (Passo del) da Roaschia, traversata in Valle Gesso (08/07/12)
    Trail Oasi Zegna T.O.Z. (10/06/12)
    Rocciamelone da Malciaussia (02/06/12)
    Soglio (Monte) da Forno, Trail del Monte Soglio (16, 36, 71 km) (27/05/12)
    Le Porte di Pietra (12/05/12)
    Maratona alpina Val della Torre (22/04/12)
    Tos (Becca di) da Revers (09/04/12)
    Roccia Viva Canale Coolidge (01/04/12)
    Ondezana (Punta d') da Diga di Teleccio (31/03/12)
    Vallone (Testa del) da Pontebernardo (28/03/12)
    Piz (Becco Alto del) da Pontebernardo (28/03/12)
    Blanchen (Petit Becca) da Chamen (25/03/12)
    Vallone (Testa del) da Pontebernardo (19/03/12)
    Borgonio (Cima) da Pontebernardo (19/03/12)
    Borgonio (Cima) da Pontebernardo (18/03/12)
    Tenibres (Monte) da Pietraporzio (17/03/12)
    Cobre, cima Sud Canale Nord (11/03/12)
    Forciaz (Mont) da Valgrisenche (09/03/12)
    Grand Golliaz, anticima 3189 m da Mottes (04/03/12)
    Vertosan (Monte Rosso di) da Vetan, anello per Punta Leissè (29/02/12)
    Gelé (Mont) da Ruz (25/02/12)
    Grand Pays da Clemensod (05/02/12)
    Piure (Punta) Canale Nord (26/01/12)
    Pebrun (Monte) da Grange di Argentera (22/01/12)
    Noeud de la Rayette da Ruz (15/01/12)
    Chaleby (Col) quota 2695 m da Lignan (08/01/12)
    Sueur (Cima della) Canale Sud - Ravin de la Casse (28/12/11)
    Alpavin (Crete de l') da Saint-Martin-de-Queyrières (27/12/11)
    Gioffredo (Punta) da San Bernolfo (11/12/11)
    Carro (Cima del) da Chiapili di Sopra per il Vallone del Carro (26/11/11)
    Ramière (Punta) o Bric Froid diretta Versante Nord (25/11/11)
    Pianarella (Bric) Amicizia (31/10/11)
    Bellino (Monte) da Acceglio, giro per il Vallone Maurin (09/10/11)
    Chavannes (Col des) da Prè Saint Didier, discesa in Val Veny (01/10/11)
    Tor des Geants (11/09/11)
    Viraysse (Tete de) anello da Bersezio per i colli della Maddalena e de la Gipiere d'Oronaye (28/08/11)
    Rocca Brancia (Passo di) da Ponte Marmora, anello per i colli Preit, Margherina, Fauniera, Esischie (15/08/11)
    Soglio (Monte) da Forno, Trail del Monte Soglio (16, 36, 71 km) (29/05/11)
    Alphubel dalla Langfluehutte (08/05/11)
    Leone (Monte) dal Passo del Sempione (07/05/11)
    Grande Rousse, punte Nord e Sud da Surrier (25/04/11)
    Ormelune Ovest (Punta) dalla Valgrisenche (24/04/11)
    Autaret (Testa dell') da Strepeis (22/04/11)
    Ubac (Testa dell') da Pontebernardo (21/04/11)
    Scaletta (Monte) Canale NE (20/04/11)
    Cassorso (Monte), cima Ovest da Chialvetta (19/04/11)
    Galisia (Punta) da Chiapili di Sopra, anello per i colli d'Oin e Nivolettaz (16/04/11)
    Marchisa (Rocca la), Pic de Sagneres, Monte Chersogno da Chiazale, giro per il Colle di Vens (11/04/11)
    Maniglia (Monte) da Sant'Anna (10/04/11)
    Faraut (Monte) e Buc Faraut da Sant'Anna, anello (09/04/11)
    Sommeiller (Punta) da Grange della Valle (02/04/11)
    Français Pelouxe (Monte) da Balboutet (27/03/11)
    Civrari (Monte, Punta Imperatoria) da Niquidetto (26/03/11)
    Torretta (la) da Trovinasse (25/03/11)
    Grand Area Couloir N - Anello Buffere-Cristol (07/03/11)
    Rossa di Sea (Punta) Traversata da Balme a Pian della Mussa (26/09/10)
    Ailefroide - Tete de la Draye Pets de Rupricaprins (19/09/10)
    Velan (Mont) Via Normale da Ollomont (12/09/10)
    Chambeyron (Brec de) Via Normale da Chiappera (29/08/10)
    Ronce (Pointe de) - Pointe du Lamet traversata dal Col du Lou al Signal du Lac (22/08/10)
    Strahlhorn Via normale dalla Britanniahutte (18/07/10)
    Allalinhorn cresta E (Hohlaubgrat) (17/07/10)
    Breithorn Centrale da Cervinia (11/07/10)
    Albaron di Savoia Via Normale da Pian della Mussa (10/07/10)
    Terrarossa (Cresta di) Versante NE (05/06/10)
    Albaron di Savoia da Pian della Mussa (23/05/10)
    Sommeiller (Punta) da Grange della Valle (22/05/10)
    Sommeiller (Punta) dal Ponte d'Almiane e il vallone di Almiane (16/05/10)
    Ortetti (Cima) da Cornetti (25/04/10)
    Chalanche Ronde (Punta di) da Pra Claud (21/04/10)
    Jumelles Sud (les) da les Boussardes per il Vallon du Fontenil (17/04/10)
    Chaberton (Monte) Parete S (10/04/10)
    Maunero (Rocca) quota 2387 m N-NO da Porcili (08/04/10)
    Bégo (Monte) da les Mesches (01/04/10)
    Grand Area Couloir N - Anello Buffere-Cristol (14/03/10)
    Echaillon (Crète de l') da Nevache (13/03/10)
    Raisins (Tete des) da les Roberts (06/03/10)
    Rasciassa (Punta) da Foresto (27/02/10)
    Moussiére (Col de), la Platte da Villard (21/02/10)
    Gran Pelà da Frais (20/02/10)
    Chiavesso (Cima) da Cornetti (23/01/10)
    Combeynot (Pic Ouest du) da Col du Lautaret (15/11/09)
    Niblè (Monte) Via Normale da Grange della Valle, anello per il Rifugio Vaccarone (31/10/09)
    Udine (Punta) Cresta Est (16/08/09)
    Lyskamm Occidentale Via Normale dal Rifugio Quintino Sella (06/08/09)
    Agneaux (Montagne des) Via Normale da Pré de Madame Carle (26/07/09)
    Noire (Ouille) da Pont de l'Aiguilette/Pont de la Neige (23/06/09)
    Rocciamelone da Malciaussia (14/06/09)
    Ciamarella (Uja di) da Pian della Mussa (13/06/09)
    Perduto (Colle) da Ceresole Reale (01/06/09)
    Grande Aiguille Rousse Parete NE (31/05/09)
    Combeynot (Roc Noir du) Couloir NO, Orient Express (25/04/09)
    Combeynot (Pic Est du) versante E couloir banane (18/04/09)
    Corbassera o Combassera Canale NE (23/03/09)
    Porco (Canalone del) dal Pian della Regina (21/03/09)
    Frioland (Monte) Diretta Sud (19/03/09)
    Prete (Torretta del) Versante Sud e spallone Est (15/03/09)
    Alpet (Cugno dell') Versante SE (14/03/09)
    Verzel (Punta di) Versante sud, canale centrale (22/02/09)
    Civrari (Monte, Punta della Croce) Canale Sud (15/02/09)
    Doubia (Monte) da Chialamberto (14/02/09)
    Salancia (Monte) da Certosa di Montebenedetto (08/02/09)
    Moross (Rocca) da Monti (28/01/09)
    Gran Munt da ex impianti Palit (17/01/09)
    Roc Neir (Monte) da Ponte del Dazio (16/01/09)
    Colombano (Monte) dal Ponte del Dazio (11/01/09)
    Uja (Cima dell) o Uja di Corio da Pian Audi/Case Picat di Ritornato, (04/01/09)
    Grifone (Truc del) da Chiampetto (03/01/09)
    Sourela (Punta) da Mollar (21/12/08)
    Leretta (Punta) e quota 2051m da Pian Coumarial per il versante SO (08/12/08)
    Arpelin (Cime de l') da le Laus per il Col Perdù (27/11/08)
    Sbarua (Rocca) Sperone Rivero - Bon Ton (23/11/08)
    Uja (Costiera dell') da Chiapili di Sopra (16/11/08)
    Rognosa del Sestriere (Punta) Canale e Parete NO (15/11/08)
    Ailefroide - Tete de la Draye Face sud - Ein, Zwei, Draye (19/10/08)
    Ronce (Pointe de) - Pointe du Lamet traversata dal Col du Lou al Signal du Lac (28/09/08)
    Chaberton (Monte) da Claviere per la Batteria Alta (07/09/08)
    Monviso Cresta Est (30/08/08)
    Gran Vaudala (Punta Nord) Canale Est (22/06/08)
    Fourà (Punta) dal Lago Serrù (15/06/08)
    Ramière (Punta) o Bric Froid da Rhuilles (04/05/08)
    Rosse (Rocce) 3366 m, vetta sciistica di Punta Maria da Pian della Mussa (02/05/08)
    Baraccon des Chamois (Punta) dalla Piana di San Nicolao (26/04/08)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (06/04/08)
    Enchastraye (Monte) da Grange (05/04/08)
    Cassorso (Monte), cima Ovest da Chialvetta (30/03/08)
    Vanclava (Monte) o Tète de Vauclave da Chialvetta (23/03/08)
    Auto Vallonasso da Chialvetta (22/03/08)
    Grande Rousse, punte Nord e Sud da Surrier (24/02/08)
    Buffére (Col de la) da Nevache (18/02/08)
    Gran Pelà da Frais (20/01/08)
    Soglio (Monte) da Pian Audi (19/01/08)
    Sourela (Punta) da Mollar (13/01/08)
    Garitta Nuova (Testa di) da Serre (06/01/08)
    Sueur (Cima della) Canale Sud - Ravin de la Casse (02/01/08)
    Galibier (Pic Blanc du) dalla strada del Col du Lautaret (28/12/07)
    Crosa (Cima di) da Meire Bigoire (26/12/07)
    Verde (Roccia) da Bardonecchia e le Grange Chaffaux (22/12/07)
    Rossa di Sea (Punta) anticima 2764 m da Balme (02/12/07)
    Neire (Roc) Coulour Sole d'Autunno (01/12/07)
    Parey (Rocca) Via dei Torrioni (04/11/07)
    Senghi (Rocca) Via Ferrata (21/10/07)
    Fauset (Bec del) Anello da Balme (09/09/07)
    Pelvo d'Elva dal Colle della Bicocca, anello per il Monte Camoscere (02/09/07)
    Aouille (Becca dell') Ferrata Bethaz-Bovard (17/06/07)
    Bianca (Rocca) Via Ferrata CHIUSA (12/05/07)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset da Piano San Nicolao (11/04/07)
    Chateau des Dames dalla Valtournenche (17/03/07)
    Rutor (Testa del) da Bonne (11/03/07)
    Arp Vieille (Mont) da Bonne (10/03/07)
    Loit (Cima), Punta Arbella, Uja d'Ingria da Frachiamo (04/03/07)
    Verzel (Punta) dall'Alpe Frera (11/02/07)
    Turge de la Suffie da le Laus (10/02/07)
    Viradantour (Monte) da Cervieres (03/02/07)
    Ombière (Pic) da Fontcouverte (21/01/07)
    Trois Evechés (Pic des), colletto ovest 3050 m per il Vallon de Roche Noire (20/01/07)
    Galibier (Pic Blanc du) dalla strada del Col du Lautaret (14/01/07)
    Galibier (Pic Blanc du) dalla strada del Col du Lautaret (14/01/07)
    Baude (Crete de) da Nevache (13/01/07)
    Uja (Costiera dell') da Chiapili di Sopra (07/01/07)
    Giassiez (Monte) o Giassez da Thures (05/01/07)
    Lunella (Punta) da Andriera per la Cresta Nord da Cima Lusera (31/08/06)
    Gran Paradiso da Pravieux per il Rifugio Chabod (20/08/06)
    Ciamarella (Uja di) Via Normale da Pian della Mussa (15/08/06)
    Levanna Orientale Via Normale da Forno Alpi Graie (13/08/06)
    Carro (Cima del) da Chiapili di Sopra per il Vallone del Carro (01/05/06)
    Basei (Punta) dal Lago del Serrù (30/04/06)
    Forno (Colle del) da diga di Ceresole (17/04/06)
    Pelato (Monte) da Pattemouche (15/04/06)
    Autour (Cima) da Cornetti (02/04/06)
    Nel (Bocchetta di) quota 2980 m cresta NE della Levannetta da Chiapili di Sotto (26/03/06)
    Civrari (Monte, Punta Imperatoria) da Niquidetto (14/03/06)
    Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da Chiapinetto (12/03/06)
    Angiolino (Cima dell') da Brancot (11/03/06)
    Sourela (Punta) da Mollar (04/03/06)
    Cialma (la) o Punta Cia da Carello (26/02/06)
    Verzel (Punta di) da Cappella Visitazione (11/02/06)
    Ovarda (Truc d') da Inversigni (05/02/06)
    Maniglia (Monte) da Sant'Anna (03/07/05)