elisafree


Chi sono

Mi piace il verbo sentire…
Sentire il rumore del mare,
sentirne l’odore.
Sentire il suono della pioggia che ti bagna le labbra,
sentire una penna che traccia sentimenti su un foglio bianco.
Sentire l’odore di chi ami,
sentirne la voce
e sentirlo col cuore.
Sentire è il verbo delle emozioni,
ci si sdraia sulla schiena del mondo
e si sente…(alda merini)

Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Oggi con il grande gulliveriano Teddy , la mia prima via a più tiri....
Descritta benissimo nell'itinerario di Gulliver, non scrivo altri dettagli tecnici.
Aggirando i torrioni più difficili, con la pazienza è la Simpatia di Teddy sono arrivata al Rocca
Sella scalando i 550 mt di dislivello... Tolta l'ansia dei tiri iniziali, divertente e di grande soddisfazione...
Grazie Teddy




Infine la cima insieme
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Partiti ieri mattina ore 9.00 da Rivotti case Giordano, giornata stupenda molto calda......
seguito segnavia bianco e rosso e poi il sentiero balcone (bellissimo e panoramico in una cornice rocciosa fantastica), fino alla fine poiché il "Sentiero" che doveva esserci poco oltre il Gias dei Signori, ["sentiero a destra (ometti)"] non lo abbiamo trovato/visto..... La giornata è bella limpida dunque decidiamo di risalire il pendio fino alla dorsale erbosa dove, ritroviamo gli ometti e il sentiero che ogni tanto si perde sotto le macchie di neve...... Saliti cmq bene, ultimi 200 mt di dislivello circa, tutti su roccia sono puliti e agevoli fino alla vetta. In discesa la nebbia di calore ci ha fatto sbagliare alla grande la discesa... ma alla fine siamo arrivati... Discesa faticosa come la salita se non di più tutta fuori traccia a causa dell'errore.... Cmq sia gita molto bella e allenante.....
Grazie è stato un gran bel regalo di Compleanno ........ Montagne belle e selvagge dalla cima una vista imngabile.

Sul bellissimo e panoramico sentiero balcone

Ultimi 200 mt rocciosi

Un pezzo di Panorama dalla cima

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: ANELLO MUSINE' CASELETTE - MILANERE - MUSINE' CASELETTE
Sabato pomeriggio partita per stare vicino causa temporali imminenti e minacciosi nell'aria, mi sono recata a Caselette lasciata l'auto mi sono incamminata sulla taglia fuoco, passato il punto panoramiche con le panchine sono scesa direzione Milanere. Arrivata al bosco ho preso a dx la salita alberata verso Pilone della Costa.
Alla fine della prima rampa mi sono trovata sulla dx una freccia per il Musinè mai fatto da questo versante decido di farlo.
Molto bello più ombroso e più selvaggio dei classici molto più battuti, segnalato da frecce gialle un sbiadite, ma cmq sentiero sempre visibile. Si passano un po di pietraie lungo il percorso, e si fa molto traverso fino a salire passando le ultime roccette sul monte sbucando da dietro l'obelisco, arrivata in cime la minaccia del temporale mi ha fatto scegliere il sentiero più diretto per Caselette dunque dritto su Sant'Abaco. Qualche goccia un bellissimo Arcobaleno giro di 17/18 km circa complessivi.
Nelle ore serali decisamente fresco e piacevole.

Punto panoramico

Arcobaleno

Arrivo alla cima
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Da Ala di Stura si sale al colle d'Attia 2104 e poi al Doubia (sul sentiero una fontana subito tra le prime case e poi al col D'Attia) Sentiero sempre bel segnalato con tacche rosse e bianche e dove meno visibili molto vivibili gli ometti..... Oggi con Barbara Paolo e Claudio escursione spensierata e in ottima compagnia nonostante il tempo non bellissimo, ma caldo, neve nell'ultimo tratto in cima dopo le roccette, nebbia.
Ringrazio gl amici di avventura perchè se in ottima compagnia si sente meno la fatica e ci si diverte un sacco

Primo tratto di sentiero dopo il bosco

Col d'Attia

Pochi metri sotto la Cima nelle nebbie

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Uscita Cava di Avigliana..... 3° uscita in falesia qualcosa incomincia ad entrare......
Tolta l'ansia di partenza, pomeriggio molto divertente e ricco di soddisfazione per miglioramenti fatti... Un grazie particolare a Franco che è stato molto gentile e paziente.
Vie percorse:
3-5-24-25
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Oggi alla mia seconda uscita a a Foresto settore "Isola felice", piccola e ben attrezzata falesia della Val Susa. Scrivo questa recensione per salvare qui qualche foto .. Vie su roccia calcarea molto piacevole al tatto ... Non ostante le mie difficoltà iniziali a
Rompere il Giaccio con la Roccia, arrampicata ricca di soddisfazioni e divertimento ...
Grazie a FP che mi ha assicurato e Incoraggiato nei passaggi più complessi della Via ... molto bello il contorno paesaggistico ..


Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Accesso facile da individuare
Oggi Partenza ore 9:45, da poco prima di Pian Neiretto, in un tornate facilmente individuabile per via delle bacheche che indicano itinerari del Parco Orsiera Rocciavré , e per le macchine parcheggiate nei pressi del tornante.
Con la bella Marianna, tra nuvolaglie e squarci di sole direzione colle della Roussa.
Abbiamo seguito la strada sterrata fino alle frecce che indicano la direzione per la Palazzina Sartori.
Da qui proseguiamo su "Sentiero" in ottime condizioni, arrivo al rifugio Fontana Mura ( chiuso il Martedì ☹). Qui decidiamo visto che, il tempo tiene salvo qualche nuvola passeggera, di proseguire per il Colle della Roussa.
Sentiero in ottime condizioni ben segnato non si può sbagliare, assenza di neve fino sulla cima del colle.
In ottime condizioni anche la salita al Bocciarda, ma la nebbia fittissima ci ha fatto desistere.
Ore 12:00 al colle ….. Intorno a noi nuvole dense si adagiano sulle punte noi ci godiamo qualche squarcio di sole e un panorama bellissimo.
Oggi ci è mancato solo un buon caffè ☺
Grazie Marianna come sempre ottima compagnia.


Salendo lungo il sentiero verso il Rifugio Fontana Mura

il Rifugio Fontana Mura

Al Colle della Roussa

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Ieri 24/04/2017 partiti da Torino, direzione Molette in Val d'Ala.
Arrivati a Molette poche case, parcheggiata l’auto ci troviamo proprio davanti alla partenza di più sentieri.
Imbocchiamo il sentiero 232 in mezzo alle case che sale a Molera dove, dopo un breve tratto asfaltato troviamo il Gta verso il “Colle di Trione” nel primo tratto ben segnato da segnavia bianco e rosso e omini raggiungiamo in brevissimo il primo alpeggio “Pian del bosch”. Dopo poco attraversiamo il torrente sulla destra, da qui risaliamo per raggiungere gli Alpeggi Vasuera inferiori e poi dirigiamo su quelli superiori.
Il sentiero segnato come GTA non è sempre visibile, forse avremmo dovuto tenerci più a destra da qui in poi non troviamo più la traccia. Arrivati agli Alpeggi Vasuera superiori, un gruppo di almeno 20 stambecchi ci guarda incuriosito e bivacca al sole.
Intorno ai 1800/1900 iniziano le prime macchie di neve che diventano sempre più continue salendo, facciamo un po’ di traverso puntando a destra per poi risalire ancora cercando il nostro Gta e ometti che non ci sono più. Probabilmente il segnavia è nascosto dalla neve e dalle slavine (parecchie).
Il panorama è mozzafiato per tutto il nostro cammino, L’Uja di Mondrone ci ha accompagnati e deliziati della sua vista facendoci venir voglia di metterla tra le mete estive. Infine raggiungiamo Alpe pian del Lago e subito poco sopra ci troviamo su un fantastico panettone di neve (a mt 2300), circa 100 mt sopra il Lago di Vasuera davanti a noi una discesa di neve strapiombante sul Lago. Il nostro giro oggi finisce qui sprofondiamo già fino alle ginocchia la giornata e molto calda, il panorama che ci circonda è a dir poco fantastico e invitante. Il sole caldissimo scalda la neve che diventa pesante e bagnata dunque ci sbrighiamo a ripercorrere le nostre tracce fino all'Alpeggio Vasuera superiore dove possiamo mangiare qualcosa e godere di un sole ancora caldissimo.


Un grazie particolare a Franco amico e compagno di molte avventure, che anche oggi è stato un ottima guida.
Ed un grazie a Claudio incontrato sul nostro itinerario e con noi a raggiunto il lago.

Un po' di Panorama spettacolare salendo

Vista sull'Uja di Mondrone fantastica e invitante

Bivaccano e guardano curiosi i disturbatori....

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Recensisco quest'uscita non perché non sia sufficientemente dettagliata, ma per memorizzare luogo data vie percorse(non si sa bene come), ed emozione della mia prima arrampicata in falesia dopo ben poche cose fatte in palestra.
Oratorio delle Delizie 5
Black Hole 4
Contatto Epidermico 5+
Giornata bellissima un ringraziamento particolare ad O.Filippo che mi ha incoraggiata ed assicurata non che rassicurata per l'intera
giornata.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
16-17 Settembre Partenza da Pian della Mussa raggiunto il Rifugio Gastaldi, 5 minuti prima del temporale copioso sulla valle....... Cena e pernottamento...Ore 6,30 partenza con sole che sorge dietro i profili delle montagne panorama davvero suggestivo....Breve traverso per raggiungere il sentiero che punta verso L'Uja di Ciamarella.
Arrivati al ghiacciaio superato senza ramponi e senza difficoltà, tagliandolo verso sinistra.
Infine il lungo sentiero su sfasciume che conduce alla cima, che purtroppo al nostro arrivo era già avvolta dalla nebbia....
Cmq sia bellissima.....Grazie al mitico Franco che mi ha accompagnata e guidata fino quassù.

Il sole che sorge

Rifugio Gastaldi

Conquista della cima

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Pietralunga (Monte) da Pontechianale, anello per Punta della Battagliola e Colle Bondormir (23/06/19)
    Renon (Bec) e Cima Battaglia da Scalaro, anello (16/06/19)
    Frioland (Monte) da Borgo di Crissolo per il Colle del Frioland (13/06/19)
    Ponte del Diavolo da Lanzo (14/05/19)
    Vallone (Punta del) dal Santuario di Prascondù per il Colle Crest, anello per Cima Rosta (17/02/19)
    Pala Rusà (Punta) da Pian Benot (13/02/19)
    Garitta Nuova (Testa di), Monte Riba del Gias da Ruà, anello per i Colli Cervetto e del Prete (27/01/19)
    Quinzeina o Quinseina (Punte Sud e Nord) da Chiapinetto (25/01/19)
    Casses Blanches da Grange Hubert (16/01/19)
    Vandalino (Monte) da Ponte Barfè (13/01/19)
    Gran Truc dal Colle Vaccera per il Monte Servin, anello (09/01/19)
    Patanua (Rocca) da Prarotto (06/01/19)
    Vaccarezza (Monte) e Cima dell'Angiolino da Saccona (02/01/19)
    Ostanetta (Punta), Punta dal Razil, Punta Rumella da Meire Durandini (30/12/18)
    Moross (Rocca) da Asciutti (23/12/18)
    Rognoso (Monte) Via dei Torrioni (19/12/18)
    Cialma (la) o Punta Cia da Carello (28/11/18)
    Mompellato (Falesia di) Settore Le Placche (24/10/18)
    Grand Aréa dalla Bergerie Saint Joseph, anello per la Porte de Cristol (15/10/18)
    Courmaon (Cima di) da Mua (10/10/18)
    Serous (Rocche dei) - Punta Ettore Mattirolo Cresta Sud-Est (03/10/18)
    Meja (Rocca la) Via Normale dal Colle del Preit (26/09/18)
    Tierce (Pointe e Chapelle de) da Bessans, con possibile traversata Ribon-Avérole (16/09/18)
    Beccher (Cima) da Piamprato (02/09/18)
    Politri (Monte) o Bric Rosso e Fea Nera da Balziglia per il vallone del Pis (25/08/18)
    Senghi (Rocca) Via Ferrata (20/08/18)
    Aussois (Ferrata di) (19/08/18)
    Bard (Cima di) da Grange dell'Arpone per la Capanna Vacca (05/08/18)
    Chaberton (Monte) Ferrata delle Batterie del Petit Vallon (04/08/18)
    Lauzet (Aiguillette du) Ferrata (02/08/18)
    Grigia (Testa) da Gressoney la Trinitè (31/07/18)
    Petit Mont Cenis (Signal du) o Punta Clairy dal Refuge du Petit Mont Cenis per il Col de Sollieres (28/07/18)
    Granero (Monte) da Pian del Re per il Passo Luisas e la cresta E (24/07/18)
    Roma (Punta) Via Normale da Pian del Re (18/07/18)
    Albergian (Monte) da Pragelato (15/07/18)
    Cristalliera (Punta) da Rifugio Selleries (12/07/18)
    Pelvo d'Elva dal Colle della Bicocca, anello per il Monte Camoscere (10/07/18)
    Rocciamelone da la Riposa (03/07/18)
    Lauson (Lago) da Linsard per l'Alpe Cialancia (20/06/18)
    Patanua (Rocca) da Prarotto (17/06/18)
    Rocciavré (Monte) e Monte Robinet da Molè per il Vallone della Balma (03/06/18)
    Fenera (Costa) da Alpe le Combe, anello per il Colle delle Coupe e Colle della Croce di Ferro (30/05/18)
    Arpone (Monte) da Borlera per la colata di pietra (20/04/18)
    Cou (Tète de) da Albard di Bard (17/04/18)
    Bracco (Monte), Croci di Envie, Sanfront, Rifreddo da Mombracco (28/03/18)
    Frontera (Roccia) da Chiandusseglio (20/03/18)
    Miette (Passo) quota 2002 m da Tornetti (16/03/18)
    Sourela (Punta) da Col San Giovanni (14/03/18)
    Prato di Fiera (Punta) dalla Fontana della Batteria (11/02/18)
    Grifone (Punta di) e Punta Sbaron da Prato del Rio, anello (04/02/18)
    Musinè (Monte) Versante Sud - Via degli Speroni (14/11/17)
    Sbaron (Punta) da Prato del Rio (09/11/17)
    Portia (Speroni della) Eco del Casternone - Libera nos a fix (24/10/17)
    Gros Peyron dal Rifugio Scarfiotti (06/10/17)
    Mompellato (Falesia di) Settore ovest - Vista su Suppo (27/09/17)
    Colombano (Monte) da Ciaine (22/09/17)
    Valtorrese (Contrafforte) Varie (20/09/17)
    Pelvo di Fenestrelle (Monte) dal Forte Serre Marie per il versante Sud (07/09/17)
    Rossa di Sea (Punta) da Pian della Mussa per il Ghicet di Sea (03/09/17)
    Udine (Punta) Via Normale da Pian del Re (25/08/17)
    Orsiera (Monte) dal Rifugio Selleries per la Via Normale del Canalone E (02/08/17)
    Rivolta, Tzan, Reboulaz (Bivacchi) da Valtournanche, anello per Col du Fort e Fenetre de Tzan (2 gg) (27/07/17)
    Rocciavré (Monte) e Monte Robinet da Molè per il Vallone della Balma (19/07/17)
    Albaron di Savoia Via Normale da Pian della Mussa (16/07/17)
    La Baita (Falesia) (08/07/17)
    Quattro Denti (Cima) o Denti di Chiomonte da S.Antonio di Ramats, anello (04/07/17)
    Civrari (Monte, Punta Imperatoria) da Niquidetto (02/07/17)
    Galambra (Punta) da Grange della Valle (26/06/17)
    Pirchiriano (Monte) Via Ferrata Carlo Giorda (23/06/17)
    Sella (Rocca) Cresta Accademica (14/06/17)
    Barrouard (Monte) da Rivotti (11/06/17)
    Musiné (Monte) da Caselette (03/06/17)
    Doubia (Monte) da Ala di Stura (28/05/17)
    Avigliana Wall (Cava Bertonasso) (18/05/17)
    Orrido di Foresto (13/05/17)
    Roussa (Colle della) da Forno di Coazze (09/05/17)
    Trione (Colle di) da Molette (23/04/17)
    Mompellato (Falesia di) Primo Torrione (18/03/17)
    Ciamarella (Uja di) Via Normale da Pian della Mussa (16/09/16)
    Granero (Monte) da Pian del Re per il Passo Luisas e la cresta E (01/01/70)
    Granero (Monte) da Pian del Re per il Passo Luisas e la cresta E (01/01/70)
    Petit Mont Cenis (Signal du) o Punta Clairy dal Refuge du Petit Mont Cenis per il Col de Sollieres (01/01/70)
    Lamet (Pointe du) dal Versante S/SO e il Signal du Lamet (30/09/69)