ceruttil


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti da Besse Haut, dove si arriva con l'auto senza problemi, si trova la neve subito sulla strada. Amici sono partiti da Pont Terrible e sembra che da sotto sia tutto raccordato (ma non salendo verso Bessen Haut ma proseguendo sulla strada della Valle Argentera e poi tirando su per la Rognosa). Ottima traccia dalla strada in su, nessun problema. Dall'ultimo tratto prima del colle in su utili i coltelli.

In cima tempo velato e 6 gradi, stanotte deve aver gelato ben poco. In discesa parte alta crosta da vento portante, a seconda dell'ora di discesa e del sole, potrebbe mollare leggermente. Dal colle al pianoro noi abbiamo trovato crosta portante e non, se ci fosse stato più sole (viste le temperature alte) credo che avrebbe mollato e sarebbe stato leggermente meglio. Da lì in giù, seguendo i versanti più a ovest, ottima ed abbondante farina compressa. Qualche attenzione nel bosco e poi strada fino alle auto.

Viste le condizioni in giro, è uscita un'ottima gita. In zona sembra esserci parecchia neve, direi solo dai 2.000 m, salvo trovare (come i ns amici) i passaggi giusti più in basso.

Abbiamo notizie (e visto anche da lontano) di buone condizioni ai Rocher Charnier, naturalmente da Monginevro. Il meteo dei prox giorni non dovrebbe mutare le condizioni, ma se fa più freddo occhio ai pendii finali che saranno sicuramente duri.

Fino a quando non nevica direi che ci si può (o deve) accontentare.

Buon 2019 a tutti i gulliveriani e ... scrivete in questi giorni, c'è tanta gente in giro ma poche relazioni utili!!!
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Sci ai piedi dal parcheggio del Preit, grazie alla strada si prosegue senza problemi fino al colle del Preit, neve poca ma sufficiente (sulla strada). Dal colle del Preit la situazione cambia, neve ce n'è molta, ci siamo fermati poco sotto la Bodoira per vento fortissimo; nonostante il vento fa caldo: 5 gradi alla partenza ore 9, termometro a 2.700 mai sceso sotto lo zero, al parcheggio ore 13.30 c'erano 14 gradi.

Il vento oggi arrivava da Nord-Est, quindi tutto il vallone del Bodoira, oggi, era farina compressa con un po' di placche soffici, non abbiamo rilevato particolari pericoli; certamente suggerirei di evitare i pendii sottovento (come indicato dai bollettini) perché la neve trasportata dal vento su quei versanti oggi era impressionante!

In discesa, raffiche di vento permettendo, fatte un po' di curve belle, e poi strada fino all'auto.

Visto tutto perfettamente tracciato il vallone del Cassorso (probabilmente traccia di ieri), ma considerate le temperature al mattino e la direzione del vento, abbiamo deciso di andare al Bodoira.

Buon Natale a tutti.
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Splendido Entrelor da Pont: salita da metà con una decina di stranieri che stavano compiendo un Raid, discesa solo noi due su pendii meravigliosi; ultimi 50 metri in discesa prima di prendere la strada con filo di crosta (diamo 4,5 stelle!).

In salita la strada è a volte ricoperta da valanghe che però si superano agevolmente (molto morbide già al mattino nonostante il freddo perché in pieno sole), l'ingresso in galleria è molto ampio, l'uscita attualmente moto piccola in alto a DX (si esce comunque in piedi), da valutare nei prox giorni se altri scaricamenti possano occludere l'uscita, in tal caso consiglio di scavare con la pala appunto in alto a dx dove dovrebbe essere agevole sbucare; frontale utile sono in quest'ultimo caso, altrimenti si procede senza problemi. Seguita traccia di discesa presente su gulliver anche in salita in quanto poco dopo la strada era completamente cancellata da tanta neve e non ci fidavamo a traversare con quelle pendenze e con evidenti lastroni. La salita è andata bene, qualche punto delicato ma nei prox giorni credo che migliorerà per l'assestamento da gelo e fusione.

Da quota 2.300 in su pendii perfetti. Neve ce n'è tantissima, presenti diversi strati (il bollettino valanghe della VdA è assolutamente corretto), ma con le condizioni attuali noi abbiamo trovato salita e discesa molto tranquille (farina compressa da urlo).

L'Entrelor da Rhemes invece è veramente già molto battuto, oggi almeno 30/40 persone da quel versante.
In compagnia di Roberto, sempre ottimo compagno.

Ringraziamo la guida francese per la traccia da metà in poi.

Domenica su questo percorso ci sarà la sociale del Cai Uget, astenersi contemplatori della solitudine!
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Splendido Flassin (fermati naturalmente all’anticima) con farina da cima a fondo, molta neve in tutta la zona. Completamente al riparo dal vento, in cima al sole eravamo comunue a -13. Una ventina di scialpinisti in totale.

Analizzando il manto ci sono oltre 130 cm lunghezza mia bacchetta) si rileva un primo strato di 40 cm che si appoggia su un lastrone soffice, ed un secondo profondo un metro molto più duro da rompere, da considerare per le prox gite.


Ottima compagnia di Roberto, come sempre!
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada aperta x 500m dopo il rifugio Melezè
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Bell'inizio di stagione, innevamento abbondante, canale finale di salita senza problemi. Dal colle alla vetta, pieno sud, la neve si sta umidificando moltissimo e pendii completamente esposti al vento. Nei pendii in ombra è ancora tutta farina ma il vento dalle 12 ha iniziato a lavorare moltissimo anche qui quindi da valutare nei prox gg eventuali accumuli. Da metà discesa in giù la neve è un po' umida ma bella da sciare, senza problemi.

Le stelle sarebbero 3 e 1/2, considerando che 7 giorni fa c'era la siccità più assoluta va bene così. In alto sciando leggeri o con spatole larghe non si tocca, anche se le pietre sono in agguato. In basso nessun problema.

Nei pressi del col di Vers (verso Marchisa) amici ci segnalano poca neve e pietre.

Se il vento non rovina troppo ed i prox gg (come sembra) ci sarà sempre sole, a mio parere si potranno valutare gite esposte a sud in zone con non troppa neve, possibile lenta trasformazione.
Un saluto agli amici del GSA Cai Uget che hanno condiviso la bella giornata, Buona Stagione a tutti i Gulliveriani.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita neve appena sufficiente sulla strada ponderale fino al bivio per il Crete Seche poi ottimo innevamento fino in punta. Molto caldo in basso in alto un po' di vento ed in punta -4.

Primi 300 m crosta da vento varia e poi primaverile fino alla strada dove con il caldo alle 12 risulta colla.

Qui c'è poca neve un basso e non troppa in alto, il sole sta trasformando bene i pendii a sud, credo però che appena si cambia esposizione peggiori.

A nord parlano ancora di farina ma fa caldo quindi ogni giorno è a se.


Con Roberto ottimo compagno di gita, avviso che domenica saremo con il CAI in 50/60 a dare il Tour de la Tza.

Buone gite
Sciabilità :: **** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
attrezzatura :: scialpinistica
Ottima gita, abbiamo bucato le nuvole a quota 2.600. Primo 300 m di discesa ottimi, poi 300 m con scarsa visibilità e poi giù fino a Ruilles con tappa alla Crota, gestita da due simpatici nonni che vivono lassù da anni. La gita è MS, e secondo noi oggi non era opportuno andare su pendii più sostenuti, sia per la elevata quantità di neve, sia per i diversi strati non coesi.
Con il sempre magnifico Roberto, un saluto alla scuola di SciAlpinismo di Brescia che andavano a fare il Giassetz.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima gita, neve abbondante, buona traccia, in alto farina quasi primaverile, in basso farina compressa. Non abbiamo trovato tracce di discesa e sul percorso altre tre persone dietro di noi pertanto ci sono ancora ampi spazi, seppur la gita presenti tratti ove il percorso è obbligato. Consigliata, noi scesi alle 12, parecchio caldo in alto quindi okkio a scendere tardi perché l'ultimo pendio prende sole da subito.
In compagnia del Presidente Mike52. Buon Anno a tutti
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
500m lineari dal parcheggio ed inizia la neve lungo la strada per il colle del Preit, qualche cono di valanga da superare senza problemi e poi via fino in cima, ultimi 50m a piedi. Il versante non prende mai il sole in questa stagione pertanto abbiamo trovato farina compressa da sballo. Dal colle del Preit in giù stradina. Molta gente sul percorso dopo di noi.
5 stelle per la bella neve, naturalmente gita per chi apprezza spostamento (18Km in tutto) e strada iniziale.

In compagnia di Davide e Silvia, ottimi compagni.

Buon Natale a tutti
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Ottime condizioni su tutto il percorso, il caldo di oggi non dovrebbe rovinare troppo le condizioni per domani.

Buon Divertimento
Le 5 stelle sono solo x occasioni speciali, direi almeno 4 e mezzo oggi
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • mostra tutte
  • Rognosa del Sestriere (Punta) da Ponte Terribile per il Versante Sud-Ovest (28/12/18)
    Bodoira (Monte) da Preit (22/12/18)
    Entrelor (Cima di) da Pont Valsavarenche (21/03/18)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (17/12/17)
    Sebolet (Cima) da Sant'Anna (12/11/17)
    Noeud de la Rayette da Ruz (22/02/17)
    Dormillouse (Cima) da Thures (12/02/17)
    Abisso (Rocca dell') da Limonetto (30/12/16)
    Giordano (Monte) da Preit (18/12/16)
    Beth (Punta del) o Bric di Mezzogiorno da Pattemouche (08/12/16)
    Auto Vallonasso da Chialvetta (01/01/15)
    Roisetta (Mont, Punta Sud) da Cheneil (06/04/13)
    Chiamossero Est (Monte del) o Ciamoussè da Limonetto, Pendio Nord (27/12/12)
    Vaccia (Monte) da Pietraporzio e la cresta N-NO (12/12/12)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (05/05/12)
    Vertosan (Mont) da Vetan, traversata a Saint Oyen (25/01/12)
    Alpavin (Crete de l') da Saint-Martin-de-Queyrières (27/12/11)
    Terra Nera (Monte) da Thures, traversata per la cime Dormillouse e Viradantour e Colletto Clausis (06/03/11)
    Tsa (Mont de la) da Buthier (08/01/11)
    Chiarlea (Punta) da Giordano (29/12/10)
    Leissè o Leysser (Punta) da Vetan (26/12/10)
    Tète Noire (Pointe de la) o de la Mandette dal Col du Lautaret per il versante Sud (18/12/10)
    Combeynot (Pic Ouest du) da Col du Lautaret (13/11/10)
    Rochers Charniers (Pointe des) da Montgenèvre (18/04/10)
    Marchisa (Rocca la) dal Rifugio Melezè, anello Colli Marchisa e Sagneres (10/04/10)
    Vallette (Cima delle) da Frais (13/03/10)
    Vallette (Cima delle) da Frais (13/03/10)
    Bisalta o Besimauda (Monte), q. 2276 a SSO (Bec Rosso) da San Giacomo per lo Sperone Centrale (24/01/10)
    Gardiole (la) da le Villard-Laté (05/01/10)
    Ciotto Mieu o Mien (Monte) da Limonetto (02/01/10)
    Teggiolo (Monte) da San Domenico (05/12/09)
    Reou d'Arsine (Pointe de) da Le Casset (08/03/09)
    Sueur (Cima della) da Plampinet (22/02/09)
    Viso Mozzo da Pian della Regina (20/02/09)
    Pierre (Punta de la) da Daillet (08/02/09)
    Salancia (Monte) da Certosa di Montebenedetto (02/01/09)
    Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da Santa Elisabetta per la dorsale S/SO (24/12/08)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Oulx, traversata a Beaulard (14/12/08)
    Uja (Costiera dell') da Chiapili di Sopra (29/11/08)
    Almiane (Punta di) dal Ponte d'Almiane (14/11/08)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (20/04/08)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (19/04/08)
    Bianca (Rocca) da Chianale (27/01/08)
    Sigaro (il) quota 2820 m da Valgrisenche (13/01/08)
    Aigle (Pitre de l') da Traverses (30/12/07)
    Plate Longe (Tète de) da Larche (18/12/07)
    Arnas (Punta d') o Ouille d'Arbéron da Avèrole (21/05/07)
    Blanc (Truc) e Becca di Giasson da Surier, anello (13/03/07)
    Telliers (Monts) da Bourg Saint Bernard (16/01/07)
    Telliers (Monts) da Bourg Saint Bernard (14/01/07)
    Telliers (Monts) da Bourg Saint Bernard (14/01/07)
    Ventasuso (Monte) dal Colle della Maddalena (17/12/06)
    Ciotto Mieu o Mien (Monte) da Limonetto (18/12/05)
    Cibouit (Croix de) da Monetier Les Bains (07/12/04)
    Traversiere (Becca della) da Surrier (06/06/04)
    Balur (Monte) da Roaschia (11/01/04)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (10/01/04)
    Turge de la Suffie da le Laus (03/01/04)
    Palasina (Punta) da Estoul (14/12/03)
    Dormillouse (Cima) da Thures (15/11/03)
    Entrelor (Cima di) da Pont Valsavarenche (30/03/03)