ceruttil


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
attrezzatura :: scialpinistica
Splendido Flassin (fermati naturalmente all’anticima) con farina da cima a fondo, molta neve in tutta la zona. Completamente al riparo dal vento, in cima al sole eravamo comunue a -13. Una ventina di scialpinisti in totale.

Analizzando il manto ci sono oltre 130 cm lunghezza mia bacchetta) si rileva un primo strato di 40 cm che si appoggia su un lastrone soffice, ed un secondo profondo un metro molto più duro da rompere, da considerare per le prox gite.


Ottima compagnia di Roberto, come sempre!
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada aperta x 500m dopo il rifugio Melezè
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Bell'inizio di stagione, innevamento abbondante, canale finale di salita senza problemi. Dal colle alla vetta, pieno sud, la neve si sta umidificando moltissimo e pendii completamente esposti al vento. Nei pendii in ombra è ancora tutta farina ma il vento dalle 12 ha iniziato a lavorare moltissimo anche qui quindi da valutare nei prox gg eventuali accumuli. Da metà discesa in giù la neve è un po' umida ma bella da sciare, senza problemi.

Le stelle sarebbero 3 e 1/2, considerando che 7 giorni fa c'era la siccità più assoluta va bene così. In alto sciando leggeri o con spatole larghe non si tocca, anche se le pietre sono in agguato. In basso nessun problema.

Nei pressi del col di Vers (verso Marchisa) amici ci segnalano poca neve e pietre.

Se il vento non rovina troppo ed i prox gg (come sembra) ci sarà sempre sole, a mio parere si potranno valutare gite esposte a sud in zone con non troppa neve, possibile lenta trasformazione.
Un saluto agli amici del GSA Cai Uget che hanno condiviso la bella giornata, Buona Stagione a tutti i Gulliveriani.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
La gita tecnicamente è già ampiamente descritta nelle relazioni precedenti; noi abbiamo trovato ovviamente tutto molto asciutto, la cresta finale con piccoli tratti di ghiaccio ma senza problemi. Come da suggerimenti precedenti confermo di evitare il lenzuolo di ghiaccio prima di attaccare la cresta (ghiaccio verde e caduta sassi) almeno nei periodi di magra, chiaramente in caso di neve è il percorso ottimale per le modeste pendenze e la velocità di progressione.

Ottimo ed accogliente il locale invernale, consiglio di portare carta per accendere la stufa (o diavoline). No H2O nei pressi, arrivare pertanto con buone scorte.

Al bivacco presenza di segnale Swisscom (possibile pertanto telefonare)
Ottima gita con Roberto, alpinista saggio e di grande esperienza.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Bella ascensione su ottima roccia, l'avvicinamento ormai non richiede più ramponi in quanto i nevai si possono aggirare, soprattutto al mattino. L'attacco della via si comprende seguendo le tracce tra i detriti poco prima del colle sotto le Cadreghe. SI comincia procedendo a sx (ometto piccolo visibile) e si supera la placca di secondo grado, ove subito dopo si trova uno spit (non visibile dal basso).

Su tutta la via si trovano qualche vecchio chiodo, qualche ancoraggio per le calate, qualche spit, un friend incastrato ed abbandonato, quindi ci sono ampie possibilità di protezione, se per ulteriore precauzione se ne voglio aggiungere altre, bastano 2/3 friend. Quando si arriva in cresta suggerisco di lasciare un segno in modo che in discesa si veda subito dove c'è l'ancoraggio per la calata.

Dormito al rifugio Vallanta, no cellulare ma WiFi funzionante, docce calde a gettone.
Ottima compagnia di Marco, Annalisa e Roberto, del CaiUget di Torino.

Buone gite
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Bella gita neve appena sufficiente sulla strada ponderale fino al bivio per il Crete Seche poi ottimo innevamento fino in punta. Molto caldo in basso in alto un po' di vento ed in punta -4.

Primi 300 m crosta da vento varia e poi primaverile fino alla strada dove con il caldo alle 12 risulta colla.

Qui c'è poca neve un basso e non troppa in alto, il sole sta trasformando bene i pendii a sud, credo però che appena si cambia esposizione peggiori.

A nord parlano ancora di farina ma fa caldo quindi ogni giorno è a se.


Con Roberto ottimo compagno di gita, avviso che domenica saremo con il CAI in 50/60 a dare il Tour de la Tza.

Buone gite
Sciabilità :: **** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
attrezzatura :: scialpinistica
Ottima gita, abbiamo bucato le nuvole a quota 2.600. Primo 300 m di discesa ottimi, poi 300 m con scarsa visibilità e poi giù fino a Ruilles con tappa alla Crota, gestita da due simpatici nonni che vivono lassù da anni. La gita è MS, e secondo noi oggi non era opportuno andare su pendii più sostenuti, sia per la elevata quantità di neve, sia per i diversi strati non coesi.
Con il sempre magnifico Roberto, un saluto alla scuola di SciAlpinismo di Brescia che andavano a fare il Giassetz.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
attrezzatura :: scialpinistica
Bellissima gita, neve abbondante, buona traccia, in alto farina quasi primaverile, in basso farina compressa. Non abbiamo trovato tracce di discesa e sul percorso altre tre persone dietro di noi pertanto ci sono ancora ampi spazi, seppur la gita presenti tratti ove il percorso è obbligato. Consigliata, noi scesi alle 12, parecchio caldo in alto quindi okkio a scendere tardi perché l'ultimo pendio prende sole da subito.
In compagnia del Presidente Mike52. Buon Anno a tutti
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
500m lineari dal parcheggio ed inizia la neve lungo la strada per il colle del Preit, qualche cono di valanga da superare senza problemi e poi via fino in cima, ultimi 50m a piedi. Il versante non prende mai il sole in questa stagione pertanto abbiamo trovato farina compressa da sballo. Dal colle del Preit in giù stradina. Molta gente sul percorso dopo di noi.
5 stelle per la bella neve, naturalmente gita per chi apprezza spostamento (18Km in tutto) e strada iniziale.

In compagnia di Davide e Silvia, ottimi compagni.

Buon Natale a tutti
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Ottime condizioni su tutto il percorso, il caldo di oggi non dovrebbe rovinare troppo le condizioni per domani.

Buon Divertimento
Le 5 stelle sono solo x occasioni speciali, direi almeno 4 e mezzo oggi
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Splendida salita per questa via che aggiunge un pizzico di tecnica per raggiungere la panoramica vetta, da cui si dominano tutti i 4.000 circostanti, dal Cervino al Weisshorn, dall'Alphubel al Weissmies; sempre in primo piano la Nadelgrat con gli alpinisti in cresta che la percorrono.

Tecnicamente il ghiacciaio è ancora in condizioni, si stanno iniziando ad aprire i primi ponti/buchi, solo un pizzico di attenzione in salita la notte. La cresta è OK ma a circa 4.100 nel tratto più ripido inizia ad affiorare il ghiaccio vivo, consigliabili un paio di viti da ghiaccio per sicurezza. Se continua a fare molto caldo le condizioni peggioreranno in fretta, non c'è più molta neve che ricopre. Noi dal colletto siamo scesi in doppia ma nessun problema anche disarrampicando.

Tante cordate in giro, molti lungo la normale, abbiamo visto tracciata la via che sale al Taschhorn per questo versante.

Molto accogliente il rifugio (Dom Hutte), come sempre in Svizzera prezzi altissimi (10 Euro/Franchi x 1,5L di H2O).
Un ringraziamento agli amici e compagni Roberto e Claudio, sempre in gran forma

Dal rifugio le differenti vie

Il Dom con la sua cresta

L'alba dalla cresta

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Rognosa del Sestriere (Punta) da Ponte Terribile per il Versante Sud-Ovest (28/12/18)
    Bodoira (Monte) da Preit (22/12/18)
    Entrelor (Cima di) da Pont Valsavarenche (21/03/18)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (17/12/17)
    Sebolet (Cima) da Sant'Anna (12/11/17)
    Weissmies Cresta SE (21/10/17)
    Visolotto Via Normale della Parete Sud (08/07/17)
    Noeud de la Rayette da Ruz (22/02/17)
    Dormillouse (Cima) da Thures (12/02/17)
    Abisso (Rocca dell') da Limonetto (30/12/16)
    Giordano (Monte) da Preit (18/12/16)
    Beth (Punta del) o Bric di Mezzogiorno da Pattemouche (08/12/16)
    Mischabel (Dom de) Festigrat (30/07/16)
    Auto Vallonasso da Chialvetta (01/01/15)
    Galibier, Cerces, Ponsonnier (Colli) da Monetier les Bains, giro del Grand Galibier (13/09/14)
    Roisetta (Mont, Punta Sud) da Cheneil (06/04/13)
    Chiamossero Est (Monte del) o Ciamoussè da Limonetto, Pendio Nord (27/12/12)
    Vaccia (Monte) da Pietraporzio e la cresta N-NO (12/12/12)
    Rocca Brancia (Passo) da Pietraporzio, giro Colle Salsas Blancias, Rifugio Gardetta, Grange Serre (24/06/12)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (05/05/12)
    Pietraborga (Monte) e Monte San Giorgio da Trana, giro (27/04/12)
    Vertosan (Mont) da Vetan, traversata a Saint Oyen (25/01/12)
    Alpavin (Crete de l') da Saint-Martin-de-Queyrières (27/12/11)
    Buffère (Col de) da Val des Pres, giro per il Col du Granon e Nevache (06/08/11)
    Terra Nera (Monte) da Thures, traversata per la cime Dormillouse e Viradantour e Colletto Clausis (06/03/11)
    Tsa (Mont de la) da Buthier (08/01/11)
    Chiarlea (Punta) da Giordano (29/12/10)
    Leissè o Leysser (Punta) da Vetan (26/12/10)
    Tète Noire (Pointe de la) o de la Mandette dal Col du Lautaret per il versante Sud (18/12/10)
    Combeynot (Pic Ouest du) da Col du Lautaret (13/11/10)
    Péas (Col de) da Cervieres, giro del Pic de Rochebrune (02/10/10)
    Lagginhorn Cresta Sud (22/08/10)
    Rochers Charniers (Pointe des) da Montgenèvre (18/04/10)
    Marchisa (Rocca la) dal Rifugio Melezè, anello Colli Marchisa e Sagneres (10/04/10)
    Vallette (Cima delle) da Frais (13/03/10)
    Vallette (Cima delle) da Frais (13/03/10)
    Bisalta o Besimauda (Monte), q. 2276 a SSO (Bec Rosso) da San Giacomo per lo Sperone Centrale (24/01/10)
    Gardiole (la) da le Villard-Laté (05/01/10)
    Ciotto Mieu o Mien (Monte) da Limonetto (02/01/10)
    Teggiolo (Monte) da San Domenico (05/12/09)
    Sommeiller (Colle) da Bardonecchia (31/10/09)
    Ecrins (Barre des) Via Normale da Pré de Madame Carle (07/09/09)
    Meije (La) - Grand Pic Cresta del Promontoire e traversata delle creste (05/08/09)
    Chaberton (Monte) da Claviere per la Batteria Alta (01/08/09)
    Reou d'Arsine (Pointe de) da Le Casset (08/03/09)
    Sueur (Cima della) da Plampinet (22/02/09)
    Viso Mozzo da Pian della Regina (20/02/09)
    Pierre (Punta de la) da Daillet (08/02/09)
    Salancia (Monte) da Certosa di Montebenedetto (02/01/09)
    Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da Santa Elisabetta per la dorsale S/SO (24/12/08)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Oulx, traversata a Beaulard (14/12/08)
    Uja (Costiera dell') da Chiapili di Sopra (29/11/08)
    Almiane (Punta di) dal Ponte d'Almiane (14/11/08)
    Rho (Colle della) da Bardonecchia, giro per il Col de la Replanette e Colle di Valle Stretta (06/09/08)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (20/04/08)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (19/04/08)
    Cassille (Tete de la) da le Pont de l'Alp (07/02/08)
    Bianca (Rocca) da Chianale (27/01/08)
    Sigaro (il) quota 2820 m da Valgrisenche (13/01/08)
    Aigle (Pitre de l') da Traverses (30/12/07)
    Plate Longe (Tète de) da Larche (18/12/07)
    Udine (Punta) Cresta Est (25/08/07)
    Udine (Punta) Cresta Est (25/08/07)
    Arnas (Punta d') o Ouille d'Arbéron da Avèrole (21/05/07)
    Blanc (Truc) e Becca di Giasson da Surier, anello (13/03/07)
    Telliers (Monts) da Bourg Saint Bernard (16/01/07)
    Telliers (Monts) da Bourg Saint Bernard (14/01/07)
    Telliers (Monts) da Bourg Saint Bernard (14/01/07)
    Ventasuso (Monte) dal Colle della Maddalena (17/12/06)
    Ciotto Mieu o Mien (Monte) da Limonetto (18/12/05)
    Cibouit (Croix de) da Monetier Les Bains (07/12/04)
    Traversiere (Becca della) da Surrier (06/06/04)
    Balur (Monte) da Roaschia (11/01/04)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (10/01/04)
    Turge de la Suffie da le Laus (03/01/04)
    Palasina (Punta) da Estoul (14/12/03)
    Dormillouse (Cima) da Thures (15/11/03)
    Entrelor (Cima di) da Pont Valsavarenche (30/03/03)