ceruttil


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
Le 4 stelle grazie agli sci nuovi praticamente da freeride, che fanno volare letteralmente sulla crosta da vento, sopratuttto nella parte bassa della gita. Più obiettivamente direi 3 stelle. Neve continua ed abbondante, ma oggi tanto vento che sta iniziando a lavorare per bene i pendii. Noi in vetta per cresta da sinistra senza alcun problema, oggi parecchia gente, ovviamente nessuno è salito o sceso direttamente dalla vetta dove gli accumuli zono già evidenti. Maestoso il vento sul Monte Bianco e zona Rutor, visti dalla cima.
Con Marco, Ceci, Luigi, Tommaso e Sivia. Un saluto a tutti i Gulliveriani
Sciabilità :: **** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
Ringrazio tutti gli amici del Gruppo SciAlpinismo del CAI Uget di Torino ed auguri Buon Natale.
Aggiunta traccia GPS

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta portante
Ottima intuizione di Roby che ci porta, insieme al mitico Orfeo, su questa OSA. Neve ce n'è abbondante fin dal Col du Lautaret, in salita nessun problema fino al traverso dove bisogna fare parecchia attenzione in quanto la neve è incontistente ed a piedi si sprofonda ed è difficile progredire (ma fattibile), mentre con gli sci è più semplice ma c'è già un 5 cm di placca poco stabile. Lasciati gli sci poco sopra e proseguito a piedi (50 m di dislivello) in quanto il vento ha tolto parecchia neve; solo noi 3 + un francese siamo arrivati su, altri ski-alp sul percorso fermati prima del traverso. In discesa nessun problema, crosta dura (oggi non ha mollato, scesi alle 12.30) fino a 3/4, poi ultimo tratto del pendio da crosta non portante (ma sciabilissima) a firn.
Non avrei pensato di fare una gita del genere come seconda uscita dell'anno a Novembre, però effettivamente oggi ne valeva la pena; tanta gente sul Pic Blanc di fronte, la partenza originale implica un tratto a piedi, altrimenti con gli sci dal colle per la strada del Galibier.

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
tipo bici :: full-suspended
Uno tra i giri in MTB più belli che ci siano; giornata stupenda di inizio ottobre con gli alberi che iniziano ad ingiallire. Alcuni suggerimenti rispetto all'ottima relazione e traccia GPS: volendo evitare l'asfalto per salire al Col d'Izoard c'è un sentiero (non per motivi di tempo non l'abbiamo fatto) che la Le Laux sale fino al rifugio Napoleon (si chiama sulla carta francese Sentier Botanique). Da Les Fonds la strada sterrata inizia subito nei pressi del rifugio. Infine dove finisce il breve tratto di sterrato di risalita prima di Cervieres si può prendere una sterrata in discesa che porta in breve dall'altro lato orografico della valle e si ricongiunge in paese.
Discesa quasi tutta ciclabile (se si ha pelo proprio tutta), salita mai stancante, con lunghissimi tratti meravigliosi di sentiero pedalabile. In compagnia del grande Guido P.

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
La cresta è in ottime condizioni, si percorre tranquillamente senza i ramponi, assenza di verglass e tempo mite; la discesa per la via normale è su sfasciumi con poca neve fresca che date le temperature dovrebbe sciogliersi in fretta. E' assolutamente necessario correggere la descrizione di questa gita: a meno di essere superuomini in grado di correre come lepri, senza alcuna protezione (mi complimento per questo con i gulliveriani che hanno scritto su questa gita, devono essere veramente tosti), la gita non è assolutamente fattibile in giornata in tempo per prendere l'ultima funivia. Questi i nostri tempi: ore 7.50 arrivo in alto, ore 8.45 arrivo colle (quindi meno dell'ora indicata nella relazione), 2 ore per i primi 200 m di dislivello di cresta (slegati e veloci, è decisamente facile), 6 ore per i successivi 300 m legati in conserva protetta, in quanto le difficoltà aumentano, ci sono 4 doppie da fare ed è possibile incontrare altre cordate che si possono superare solo ove possibile. Noi arrivati in vetta alle 18, scesi subito ed usciti dal ghiacciaio della normale (okkio che ci sono dei buchi anche lì) alle 20, arrivati con un filo di luce alla Weissmieshutte e poi con pile frontale a piedi fino a Saas Grund. E pensare che non siamo proprio delle schiappe (fatta cresta Barre in 2 ore l'anno scorso) e soprattutto dietro di noi c'erano ancora almeno 3 cordate di cui una con una guida alpina. Consiglio quindi vivamente di dormire in quota e partire all'alba, anche perché noi abbiamo trovato meteo stupendo per tutto il giorno, ma se le condizioni peggiorano durante la giornata possono esserci seri problemi.
In compagnia di Roberto, un grande amico di cordata, e non solo.

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1700
Viste condizioni neve e meteo, decidiamo per questa gita, sud-ovest (prende tanto sole) e previsioni ottime con discesa molto presto. La neve negli ultimi 500 metri non è ancora trasformata, si presenta in salita con croste non portanti, ma scendendo molto presto (10.30) ... magia ... gli sci distribuiscono il peso, non si rompe e ne esce una discesa strepitosa con tanto di canalisi ripidi perfetti. Grazie alla cordialità del controllore della seggiovia del Montgenevre (tutti gli impianti in Francia sono aperti), risaliamo e tagliamo verso Claviere senza spingere. Le 4 stelle solo perché .... le 5 stelle si danno una volta l'anno.
Un ringraziamento agli amici Mauro e Paolo con cui ho condiviso la mattinata (alle 11.15 eravamo alle auto) ed ora via al Raid del Gran Paradiso con il Gruppo Scialpinismo del Caiuget di Torino. Buone gite a tutti
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta rigelo non portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile/firn
quota neve m :: 1700
Abbiamo effettuato il giro al contrario, salendo anche la piccola cima sopra il Col de Sagneres, per un totale di oltre 1.400 m di dislivello. Ambiente fantastico, la parte alta della discesa si sta trasformando ma oggi era una leggera crosta non portante, da meta in giù decisamente primaverile. A sud potrebbe essere meglio ma la neve si squaglia veramente presto. Inserita traccia GPS.
In compagnia dell'amico Roberto, entrambi del GSA del Cai Uget di Torino.
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Scrivo mentre stiamo bevendo una mega birra tutti insieme. Una delle più belle gite della vita, discesa per 1200 m in farina stupenda, non ci sono parole. Anche il canalino centrale è fattibile. La salita è stata effettuata prendendo nel bosco a sx. Oggi nessun pericolo oggettivo. Certamente domani sara diverso ma forse partendo presto si riuscirà ancora trovare bella neve.
Un saluto agli 11 amici del Gruppo Sci Alpinismo del Cai Uget di Torino con cui ho condiviso questa libidine.
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: recente leggera/asciutta
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
Scrivo mentre stiamo bevendo una mega birra tutti insieme. Una delle più belle gite della vita, discesa per 1200 m in farina stupenda, non ci sono parole. Anche il fanalino centrale è fattibile. La salita è stata effettuata prendendo nel bosco a sx. Oggi nessun pericolo oggettivo. Certamente domani sara diverso ma forse partendo presto si riuscirà ancora trovare bella neve.
Un saluto agli 11 amici del Gruppo Sci Alpinismo del Cai Uget di Torino con cui ho condiviso questa libidine.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: crosta da vento morbida
neve (parte inferiore gita) :: recente leggera/asciutta
quota neve m :: 500
Non posso che confermare le impressioni di Molalacorda. Aggiungo traccia GPS
Con Roberto e Guido, amici e soci del CaiUget di Torino, Gruppo SciAlpinismo
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Rognosa del Sestriere (Punta) da Ponte Terribile per il Versante Sud-Ovest (28/12/18)
    Bodoira (Monte) da Preit (22/12/18)
    Entrelor (Cima di) da Pont Valsavarenche (21/03/18)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (17/12/17)
    Sebolet (Cima) da Sant'Anna (12/11/17)
    Weissmies Cresta SE (21/10/17)
    Visolotto Via Normale della Parete Sud (08/07/17)
    Noeud de la Rayette da Ruz (22/02/17)
    Dormillouse (Cima) da Thures (12/02/17)
    Abisso (Rocca dell') da Limonetto (30/12/16)
    Giordano (Monte) da Preit (18/12/16)
    Beth (Punta del) o Bric di Mezzogiorno da Pattemouche (08/12/16)
    Mischabel (Dom de) Festigrat (30/07/16)
    Auto Vallonasso da Chialvetta (01/01/15)
    Galibier, Cerces, Ponsonnier (Colli) da Monetier les Bains, giro del Grand Galibier (13/09/14)
    Roisetta (Mont, Punta Sud) da Cheneil (06/04/13)
    Chiamossero Est (Monte del) o Ciamoussè da Limonetto, Pendio Nord (27/12/12)
    Vaccia (Monte) da Pietraporzio e la cresta N-NO (12/12/12)
    Rocca Brancia (Passo) da Pietraporzio, giro Colle Salsas Blancias, Rifugio Gardetta, Grange Serre (24/06/12)
    Marchisa (Rocca la) da Sant'Anna (05/05/12)
    Pietraborga (Monte) e Monte San Giorgio da Trana, giro (27/04/12)
    Vertosan (Mont) da Vetan, traversata a Saint Oyen (25/01/12)
    Alpavin (Crete de l') da Saint-Martin-de-Queyrières (27/12/11)
    Buffère (Col de) da Val des Pres, giro per il Col du Granon e Nevache (06/08/11)
    Terra Nera (Monte) da Thures, traversata per la cime Dormillouse e Viradantour e Colletto Clausis (06/03/11)
    Tsa (Mont de la) da Buthier (08/01/11)
    Chiarlea (Punta) da Giordano (29/12/10)
    Leissè o Leysser (Punta) da Vetan (26/12/10)
    Tète Noire (Pointe de la) o de la Mandette dal Col du Lautaret per il versante Sud (18/12/10)
    Combeynot (Pic Ouest du) da Col du Lautaret (13/11/10)
    Péas (Col de) da Cervieres, giro del Pic de Rochebrune (02/10/10)
    Lagginhorn Cresta Sud (22/08/10)
    Rochers Charniers (Pointe des) da Montgenèvre (18/04/10)
    Marchisa (Rocca la) dal Rifugio Melezè, anello Colli Marchisa e Sagneres (10/04/10)
    Vallette (Cima delle) da Frais (13/03/10)
    Vallette (Cima delle) da Frais (13/03/10)
    Bisalta o Besimauda (Monte), q. 2276 a SSO (Bec Rosso) da San Giacomo per lo Sperone Centrale (24/01/10)
    Gardiole (la) da le Villard-Laté (05/01/10)
    Ciotto Mieu o Mien (Monte) da Limonetto (02/01/10)
    Teggiolo (Monte) da San Domenico (05/12/09)
    Sommeiller (Colle) da Bardonecchia (31/10/09)
    Ecrins (Barre des) Via Normale da Pré de Madame Carle (07/09/09)
    Meije (La) - Grand Pic Cresta del Promontoire e traversata delle creste (05/08/09)
    Chaberton (Monte) da Claviere per la Batteria Alta (01/08/09)
    Reou d'Arsine (Pointe de) da Le Casset (08/03/09)
    Sueur (Cima della) da Plampinet (22/02/09)
    Viso Mozzo da Pian della Regina (20/02/09)
    Pierre (Punta de la) da Daillet (08/02/09)
    Salancia (Monte) da Certosa di Montebenedetto (02/01/09)
    Quinzeina o Quinseina (Punta Sud) da Santa Elisabetta per la dorsale S/SO (24/12/08)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Oulx, traversata a Beaulard (14/12/08)
    Uja (Costiera dell') da Chiapili di Sopra (29/11/08)
    Almiane (Punta di) dal Ponte d'Almiane (14/11/08)
    Rho (Colle della) da Bardonecchia, giro per il Col de la Replanette e Colle di Valle Stretta (06/09/08)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (20/04/08)
    Costabella del Piz (Testa della) da Pietraporzio (19/04/08)
    Cassille (Tete de la) da le Pont de l'Alp (07/02/08)
    Bianca (Rocca) da Chianale (27/01/08)
    Sigaro (il) quota 2820 m da Valgrisenche (13/01/08)
    Aigle (Pitre de l') da Traverses (30/12/07)
    Plate Longe (Tète de) da Larche (18/12/07)
    Udine (Punta) Cresta Est (25/08/07)
    Udine (Punta) Cresta Est (25/08/07)
    Arnas (Punta d') o Ouille d'Arbéron da Avèrole (21/05/07)
    Blanc (Truc) e Becca di Giasson da Surier, anello (13/03/07)
    Telliers (Monts) da Bourg Saint Bernard (16/01/07)
    Telliers (Monts) da Bourg Saint Bernard (14/01/07)
    Telliers (Monts) da Bourg Saint Bernard (14/01/07)
    Ventasuso (Monte) dal Colle della Maddalena (17/12/06)
    Ciotto Mieu o Mien (Monte) da Limonetto (18/12/05)
    Cibouit (Croix de) da Monetier Les Bains (07/12/04)
    Traversiere (Becca della) da Surrier (06/06/04)
    Balur (Monte) da Roaschia (11/01/04)
    Aquila (Punta dell') dall'Alpe Colombino (10/01/04)
    Turge de la Suffie da le Laus (03/01/04)
    Palasina (Punta) da Estoul (14/12/03)
    Dormillouse (Cima) da Thures (15/11/03)
    Entrelor (Cima di) da Pont Valsavarenche (30/03/03)