bonamic


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Grande ravanata inziale per erba bagnata e terreno instabile. Poi sempre ripido ma logico e piacevole. Qualche sparuto ometto, rincuorante. Necessaria attenzione e concentrazione. Gita per intenditori e amanti della solitudine.

Punta Piure
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Ampio parcheggio a Thuumel
Lunga salita, ripida ma sicura su ottimo sentiero per il colle Bassac. A circa quota 3000 m si abbandona il sentiero e ci si inoltra sulla destra risalendo sfasciumi e pietraie, si contorna il gran lago sotto il ghiacciaio e ci si mantiene sulla destra, giro più lungo ma più agevole. Ancora molta neve primaverile, spesso non portante. Panorami spettacolari a 360°. Allego traccia
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
Neve polverosa e sole: bellissimo! Facile ciaspolata per iniziare bene la stagione.

Percorso

Cartello indicatore

Traccia

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Salita direttamente da poderale dopo circa un km della strada verso Estoul
La mancanza di neve invoglia il sottoscritto e non solo ad avventurarsi a fine dicembre su ripidi pendii rivolti a sud con scarpe da trail running. Sole e temperatura piacevole. Si incontra neve al lago Bringuez, naturalmente ghiacciato. Per salire sulle due punte sono ridisceso alle pendici del pendio est, ripido, senza traccia ma percorribile a zig-zag con attenzione (soprattutto in discesa). Dalla cima la vista è spettacolare in una giornata tersa.
Per il ritorno ho scelto il traverso verso Alpe Quiappa sino a Alpe Palasinaz. Il sentiero si perde sui calpestii delle mandrie. Poi poderale. Allego traccia GPS
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Parcheggio a bordo strada all'inizio della strada poderale
Poca neve in quota solo sui versanti a nord. La pietraia verso Mont de la Tsa con la neve è insidiosa e richiede attenzione. Ho scelto di scendere immediatamente verso sud lungo il pendio pratoso. Divertente e non pericoloso. Raggiunto la poderale nei pressi di Chezere
Purtroppo la giornata non è stata limpida. Peccato perché il percorso in vetta è molto panoramico
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: molti parcheggi a settembre
Gita effettuata in senso antiorario, analogamente ai vari bikers per cui questa gita è una classica.
Gita facile, lunga ma molto remunerativa. Da prevedere circa 30km e 1500 metri di dislivello, se effettuata in giornata è più simile ad un allenamento di trail running che ad una escursione. La salita su asfalto e poderale è agevole e veloce, occorre prestare attenzione solo sulla pietraia sdrucciolevole nei pressi del colle. In discesa, nel bellissimo vallone di Grauson occhio a non scivolare sulle scie fangose delle bici. Allego traccia

Cappella Alpini

Vallone Invergneux

vallone Grauson

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
wilderness allo stato puro!
Allego traccia

Casotto Arolla

Pendio senza traccia

Il colletto

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: piccolo parcehggio al termine della strada asfaltata sulla diramazione Proussaz della strada regionale Val di Rhemes
Partenza da Courthoud, piccolo villaggio sopra Proussaz al termine della strada asfaltata. Si raggiungi l'alpeggio di Feluma lungo una strada poderale a tratti molto ripida (ciclabile per buona parte, ma non tutta!), laddove si incrocia il sentiero proveniente da Melignon. Da lì in poi si segue il sentiero ben tracciato, prestare attenzione in quanto il crinale è insidioso in caso di terreno viscido per pioggia.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: parcheggio poco prima di Revers
Il canapone non c'è più. Il ghiacciaio (in esaurimento) è abbastanza ripido, sono consigliabili i ramponi. Altrimenti lungo le roccette ma attenzione al brecciolino scivoloso. La discesa verso Valgrisenche è intuitiva nella prima parte, poi un lungo traverso verso sud in cui non bisogna perdere quota, anzi forse risalire perché si riesce a raggiungere il vallone del colle Tzaboc a circa 2850 m di quota. Dopodiché è possibile scendere direttamente a Maison Forte in quanto il greto è completamente asciutto. Gita non semplice, priva di traccia, visti più camosci che ometti. Willderness!

Bivio


Vasca e Planaval

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Parcheggio nei pressi del Parc Avventura
Eseguita l'ascesa al mont Crammont, discesa verso Plan Praz, poi traverso nuovo e ben tracciato verso Youla. Da lì risalita al colle Arp e ridiscesa a Arpetta, poi Pre Saint Didier per chiudere anello. Circa 30km e 2300 m D+. Gratificante giro ad anello. Allego traccia
Giornata asciutta ma con passaggi nuvolosi e vento freddo in quota
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Grand Dent da Mandriou (15/09/19)
    Barbeston (Monte) da Bellecombe, anello (15/07/17)
    Champillon (Col) da Chatelair (02/01/17)
    Tresenta (la) da Pont Valsavarenche (30/07/16)
    Piure (Punta) da Champoluc (24/07/16)
    Blanc (Truc) da Thumel (20/07/16)
    Vers le Bois - Payel, da Degioz (05/01/16)
    Guà o Goà (Punta) da Estoul (28/12/15)
    Tsa (Mont de la) e Punta Chaligne da Thouraz, anello per Pointe de Metz (24/10/15)
    Invergneux (Passo) da Gimillan per il Vallone Grauson (27/09/15)
    Valletta (Punta) da Fenille (26/09/15)
    Changier (Lago di) da Melignon (06/09/15)
    Tos (Becca di) da Revers, anello per Maison Forte e Plantèe (05/09/15)
    Crammont (Mont) da Elevaz (22/08/15)
    Pierre (Punta de la) da Ozein, anello (16/08/15)
    Belleface, Trajo, della Rossa e Loson (Colli) Tour della Grivola (2-3 giorni) (11/08/15)
    Gran San Bernardo (Colle del) da Aosta (19/07/15)
    Lema (Monte) e Monte Tamaro da Pradecolo, anello (12/07/15)
    Guide di Ayas (Rifugio) da Saint Jacques (05/07/15)
    Crabun (Monte) da Fey Dessus/Prà (04/07/15)
    Via Francigena Tappa AO2: da Etroubles ad Aosta (28/06/15)
    Via Francigena Tappa AO1: dal Gran San Bernardo a Etroubles (28/06/15)
    Faveroy (Col) da Runaz (21/06/15)
    Drinc (Punta del) e Piatta di Grevon da Epinel, anello per il Col Tza Setze (20/06/15)
    Sberna Sebastiano e Renzo (Bivacco) da Pravieux (18/04/15)
    San Giorgio (Monte) da Porto Ceresio, anello (06/04/15)
    Borroz Egidio (Bivacco) da Lovignana (15/03/15)
    Benevolo Gian Federico (Rifugio) da Thumel (07/03/15)
    Vallée Blanche da Aiguille du Midi (06/03/15)
    Vascoccia (Col) da Mandriou (06/01/15)
    Fallère (Rifugio) da Vetan (05/01/15)
    Croce (Punta della) da Colle San Carlo (01/01/15)
    Court de Bard da Challancin (31/12/14)