barrosismo


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
La vera difficoltà è ottenere il permesso di salita. Con l'aumento del flusso turistico, le agenzie di trekking e l'ente che gestisce il parco hanno fatto cartello. Risultato: solo affidandosi ad una 'guida' si è certi di salire. Il form on-line non 'funziona' e non è possibile registrarsi sul posto alla Casa da Montanha. I gestori del parco danno informazioni vaghe, e non rispondono alle domande sull'ottenimento dei permessi, se per salita in autonomia. Lo stesso avviene telefonando, non capirete come fare a salire. Risultato: abbiamo pagato 35€ [più 20€ di permesso] a testa una competente e simpatica guida locale. Guardacaso le guide riescono a registrarsi on-line, anche all'ultimo minuto. Ritrovo ore 2, partenza alle 2.45, in vetta con calma olimpica per le 6.20 ad aspettare un'alba clamorosa sopra il mare di nuvole.
Salita mai difficile, solo qualche passo in cui usare le mani negli ultimi 20m. Diverso il discorso per la discesa: in molti tratti si scivola tantissimo e viene giustificata la doppia E della relazione.
Consiglio: o venite fuori stagione, per non avere problemi con la capienza massima (160 persone/giorno) oppure vi presentate prestissimo sperando. Il sentiero è sempre evidente e anche finendo fuori via lo si ritrova, anche di notte.
Con Ele, Anto e Angy
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Parcheggio al museo del faro
Facile gita su terreno vulcanico. Belli i panorami sulla lava solidificata e sulle falesie di nuova formazione. Nessuna difficoltà. Attenzione a non sporgersi sui bordi, data la franosissima apparenza della roccia. Presenti piscine naturali vicino agli scogli, oggi impraticabili perché l’Atlantico non era certo calmo...
Con Ele, Antonella e Angelo
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Pedaggio: 30€
Calcolare ben più di tre ore per compiere il giro classico. Si faranno tante pause per fotografie...Consigliate scarpe adatte, non da ginnastica come molti. Ci sono dei tratti ripidi e si può scivolare. Centinaia di persone in giro. Pareti nord impressionanti! Bello nonostante l' affollamento.
Con Eleonora
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Parcheggio a pagamento. Pochi posti gratis
Il percorso è privo di neve. Fare attenzione alle roccette degli ultimi150m di dislivello: se umide come ieri il rischio di scivolare è elevato. Partiti presto per evitare le tipiche nebbie di calore, abbiamo incrociato più di 200 escursionisti in salita mentre noi già scendevamo. Percorso che alterna trasferimenti in piano a tratti anche molto ripidi. Gita consigliata a poco più di 2 ore da Roma.
Splendida giornata con Davide e Diego
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Qualche posto gratis a Valnontey, se no 4€/giorno
Piacevole passeggiata nel fresco bosco all'andata, che diventa però lunga al ritorno con la stanchezza. Consigliata la bicicletta. Dal bivio col 22C il sentiero alterni tratti molto ripidi a momenti più appoggiati. Superata la bancata rocciosa l'ambiente si fa meraviglioso al pari del panorama. I segni gialli aiutano sulle pietraie e sulla morena. Nessuna difficoltà particolare a cui porre attenzione, solo alcuni roccioni instabili e tratti franosi. Il tratto con catene non è difficile e deposita su una esposta cengia erbosa che in breve porta al bivacco. Meravigliosa la vista sui ghiacciai del Gran Paradiso e sul fondovalle. Osservata una coppia di gipeti in volo poco sotto il bivacco. Discesa attenta ma senza problemi. Vento in quota che arrivava sul nostro percorso solo a momenti, ma utile per rinfrescarci. Visto salire 6-7 alpinisti verso il bivacco nel pomeriggio. Solo altri tre su questo percorso.
Con Eleonora
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: OK a Barmasc
Facile itinerario reso faticoso dal caldo inenarrabile. In cima faceva caldo in maglietta. Percorso ripido sotto il col Portola e nel tratto sotto la cima. Splendide fioriture in basso e grandi panorami sul Rosa fin dalla partenza. Un solo piccolo nevaio facilmente aggirabile. Tanta gente in giro.

Con Eleonora
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Grande parcheggio a Estoul
Fatto un giro diverso: salito dal colle Palasina e sceso verso il lago Bringuez. Dal lago sceso verso Estoul evitando quasi del tutto le noiose poderali. Qualche tratto innevato sul 3C ma niente di che, ramponi rimasti nello zaino. Consigliata questa variante anche per la salita, a parer mio molto più bello. Zona dei laghi che obbliga ad avere molta memoria libera nelle schede SD delle macchine fotografiche. Partito insieme ad un gruppo di cacciatori che spero abbiano mancato tutti i colpi che hanno sparato. Ma ubriacarsi in osteria no? Maledetti!
Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
Troppa gente, troppi maleducati, previsioni errate, nebbie e caldo. Vista sul lago comunque fantastica. Percorso sempre evidentissimo. Bivacco Al Legn senza letti, presenti solo un materassino e un paio di coperte. Stufa funzionante.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Grande parcheggio a 0.15€/h
Sentiero basso chiuso (per nevai residui pericolosi?) ci si deve spostare verso l'alto e prendere la strada. Così facendo si allungano i tempi e di sicuro l'ambiente non è affascinante come col sentiero. In ogni caso posti splendidi. Tantissima gente in giro, soprattutto famiglie con tantissimi bambini. Giusto il tempo di un pic-nic nei pressi del rifugio e le nuvole hanno nascosto il sole. Scendiamo di fretta verso la macchina: un minuto dopo l'arrivo al parcheggio è iniziato un bel acquazzone estivo. Neve assente anche sui ripidi pendii verso il lago Goletta, che però non abbiamo raggiunto.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Strada sterrata percorribile con molta attenzione anche da auto basse
Da Castagnabanca seguito il sentiero 'due quadrati rossi' che porta al rifugio Pian delle Bosse posto in posizione clamorosamente panoramica. Da dietro il rifugio seguito il sentiero che porta in cresta. Nella realtà non è altro che una traccia bella ripida che porta sul roccioso costone del Carmo. Senza problemi all'anticima con teleferica e poi con un altro tratto ripido fino alla croce. Bel panorama dalle Apuane al Monte Bianco passando per la Corsica e il Monviso. Scesi verso il giogo di Giustenice con brevi tratti innevati, che non dureranno molto. Birretta meritata al rifugio e poi mesto ritorno verso la pianura. Nessuno in giro al mattino, trovate solo 4 persone in vetta ma rifugio preso d'assalto per il pranzo. Con Eleonora.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • mostra tutte
  • Pico da Madalena, via normale (21/08/19)
    Capelinhos (Punta dos) Sentiero del faro (19/08/19)
    Lavaredo (Forcella di) dal Rifugio Auronzo, giro delle Tre Cime di Lavaredo (06/08/19)
    Corno Grande - Vetta Occidentale da Campo Imperatore (20/07/19)
    Money (Bivacco) da Valnontey (06/07/19)
    Zerbion (Monte) da Barmasc per il Colle della Portola (01/07/19)
    Bussola (Corno) da Estoul, anello per il Colle Palasina e Punta del Lago (20/10/18)
    Legnone (Monte) dai Roccoli Lorla (13/10/18)
    Benevolo (Rifugio) da Thumel (22/07/18)
    Carmo di Loano (Monte) da Verzi, anello (01/04/18)
    Limidario (Monte) o Gridone da Mergugno (01/11/17)
    Pedum (Cima) da Fondo li Gabbi (28/10/17)
    Torretta (la) da Mont Blanc (22/10/17)
    Gran Lago da Mont Blanc (22/10/17)
    Straciugo (Pizzo) da Pizzanco (24/09/17)
    Grigia (Testa) da Gressoney la Trinitè (03/09/17)
    Arolley (Cima dell') da Pont Valsavarenche (23/07/17)
    Teggiolo (Monte) da Bugliaga (18/06/17)
    Balma-Arietta (Colle) da Campiglia Soana, anello per il Santuario di San Besso (11/06/17)
    Grigna Meridionale o Grignetta da Piani Resinelli per la Cresta Sinigaglia (30/04/17)
    Nana (Bec di) o Falconetta da Mandriou (01/11/16)
    Tornello (Pizzo) da Vilmaggiore (30/10/16)
    Faierone (Monte) da Cinzago, anello creste Est-Sud (16/10/16)
    Colorado River - Phantom Ranch South Kaibab Trail (16/08/16)
    Su Gorropu (Canyon) dal Passo Ghenna Silana (16/07/16)
    Lampedusa (isola) Giro lato Ovest (04/06/16)
    Sasso Canale da San Bartolomeo (27/11/15)
    Laurasca (Cima della) da Fondo Li Gabbi (11/10/15)
    Claro (Pizzo di) da Monti di Maruso (06/06/15)
    Sasso (Cima) da Cicogna (24/05/15)
    San Fruttuoso (Abbazia di) da Camogli, traversata Portofino - Santa Margherita Ligure (03/04/15)
    Laglio (Poncione di) o Colmegnone da Germanello (11/01/15)
    Arera (Pizzo) da Plassa per la Via Normale della Cresta SO (02/01/15)
    Bregagno (Monte) da Monti di Breglia, costone del Bregagno (26/12/14)
    Hjörleifshöfði da Vik i Myrdal (13/08/14)
    Emilius (Monte) da Pila per il Rifugio Arbolle (17/07/14)
    Grigna Meridionale o Grignetta da Pian dei Resinelli, anello Direttissima-Cecilia, Bocchetta dei Venti (18/05/14)
    Canzo (Corno Occidentale e Centrale di) da Canzo per la Forcella dei Corni (01/05/14)
    Noli (Capo) da Varigotti, traversata a Noli (16/03/14)
    Alben (Monte) da Colle di Zambia (14/12/13)
    Grigna Settentrionale e Grigna Meridionale da Piani Resinelli, Traversata Alta (11/11/13)
    Herbetet (Casolari dell') da Valnontey, anello per Vermiana e Rifugio Vittorio Sella (31/08/13)
    Arcuentu (Monte) dal versante NO (21/08/13)
    Su Gorropu (Canyon) dal Passo Ghenna Silana (15/08/13)
    Ispuligideniè (Cala Mariolu) dal Golgo (12/08/13)
    Goloritze (Cala) dal Golgo (10/08/13)
    Gran Lago da Mont Blanc (06/07/13)
    Resegone - Punta Cermenati da Morterone per la Cresta Nord (26/05/13)
    Gavin (Bec) da Champdepraz, anello per Alpe Panaz e Vasey (05/05/13)
    Sciguello (Monte) da Sciarborasca, anello (25/04/13)
    Reixa (Monte) e Monte Argentea da Case Soprane, anello (14/04/13)
    Massone (Monte) e Eyehorn da Alpe Loccia, anello (16/02/13)
    Resegone - Punta Cermenati da Erve, sentiero delle creste (02/11/12)
    Blinnenhorn o Corno Cieco dalla Diga di Morasco (21/10/12)
    Blanche (Tète) da Glacier e il Rifugio Chiarella all'Amianthe (16/09/12)
    Grigna Settentrionale o Grignone dal Passo del Cainallo per la via della Ganda (09/09/12)
    Cinto (Monte) da Haut Asco (22/08/12)
    Anse Georgette da Anse Lazio (13/08/12)
    Morne Trois Freres da Sans Souci (08/08/12)
    Barbeston (Monte) da Veulla per il Colle di Valmeriana (29/07/12)
    Zeda (Monte) da Colle (22/07/12)
    Tersiva (Punta) da Gimillian (12/07/12)
    Bernarda (Testa) da Planpincieux (23/06/12)
    Tre Signori (Pizzo dei) da Pescegallo (10/06/12)
    Fallère (Mont) da Thouraz per il Lago Fallère (03/06/12)
    Grand Tournalin (Cima Sud) e Petit Tournalin da Cheneil (16/10/11)
    Gratton Luciano (Bivacco) da Cretaz (24/07/11)
    Avril (Mont) da Glacier per la Fenetre Durand (10/07/11)
    Glacier (Mont) da Dondena, anello per il Lago Miserin (02/07/11)
    Aran (Becca d') da Cheneil (26/06/11)
    Entrelor (Colle di) da Eaux Rousses, traversata a Rhemes Notre Dame (25/07/10)