barrosismo


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Strada stretta ma ok
Nessuna traccia di neve su tutto il percorso, sentieri facili ed evidenti, nessun tratto esposto. Ambiente vario in continuo cambiamento man mano che si sale. Non ci credo ci sia mai tanta gente da queste parti...Ci sono alcuni tratti ripidi, come il lungo tratto di simil-cresta dall'ultimo colletto alla cima e tratti di puro trasferimento a mezza costa. Panorama un po' limitato dalla nubi che avvolgevano il gruppo del Weissmies, il Monte Leone e il Rosa. Solo il magnifico Piz d'Andolla è stato quasi sempre visibile.
In cima in tre ore precise dalla macchina, di buon passo. Incontrati solo quattro escursionisti nei pressi del rifugio Alpe Laghetto (chiuso, agibile il locale invernale sempre aperto) e avvistati due rapaci uno gigante (aquila, gipeto o grifone?) e uno grande come un gracchio con le ali marrone chiaro che volava avanti e indietro a mille allora sotto la cima, bellissimo. Gita in solitaria
Se è vero che con la neve "copio" le gite nella speranza di trovare la neve migliore (per una skialp/schiappa come me è fondamentale) questa non l'ho copiata da dutur, l'avevo in programma da molto tempo.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Al ponticello nei pressi degli impianti di Punta Jolanda a sinistra
Assenza di neve su tutto il percorso. 3°C a Gressoney alle 6, prati brinati oltre quota 2000 m. Sentiero subito ripido e redditizio, alba magica sul Rosa e poi splendido ambiente e ottimi panorami per tutto il percorso. Nessun problema fino in cima, i tratti attrezzati sono semplici in assenza di neve/verglas. Per la discesa optiamo per l'anello col sentiero 6: pochi metri prima del bivacco (venendo dalla Testa Grigia) si stacca una traccia ripida che scende tra terriccio e sassi fino al Col Pinter. Da qui traccia più evidente nel vallone fino ad incrociare il sentiero Walser che va seguito fino a Gressoney. Uno dei più bei panorami mai osservati da un 3000. Presente libro di vetta.
Con Meme e il grande Zeus 4WD che impavido sale anche i tratti attrezzati. Osservati camosci, stambecchi (tra cui un cucciolo nei pressi del bivacco), una pernice e un bel po' di escursionisti saliti dalla val d'Ayas.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Ghiaccio scuro da dietro al rifugio per circa 500 m lineari. Poi migliora un po'. Avvistati almeno 5 buchi con ponti che sembravano solidi, questo in tarda mattinata. Traccia autostradale fino al ripido pendio sotto alla crestina del colle Felik. Crestina facile con traccia larga, nessun problema. Dopo il pianoro, presenza di ghiaccio sul primo tratto moderatamente ripido che porta alle crestine affilate, ma si passa bene anche in discesa per le peste e per la pendenza modesta. La traccia passa a poche decine di centimetri dal baratro ed è ghiacciata, insomma ci vuole piede fermo. Più in alto c'è più neve (pallottolare dai temporali della mattina del sabato) e l'esposizione diminuisce. Pendio ripido tracciato con dei tratti a zig-zag incomprensibili. Dall'anticima alla cima nessun problema. Discesa super-safe e attenta ma tutta faccia a valle. Parte ghiacciata addirittura più semplice scendendo, dato che il fiato non era più corto... Dal colle Felik rapidamente al Sella. Discesa verso il Bettaforca interminabile. Ricordarsi della pausa pranzo (!) degli impianti. Ottimo trattamento al rifugio. Traversata giudicata in ottime condizioni da dei ragazzi che l'avevano appena percorsa.
Un grazie a Silvia che al Felik sceglie di non proseguire per la cima per evitare il rischio a me e Matteo di rinunciare ancora al Lyskamm dopo il dietro-front di due anni fa.
La mia peggior notte in un rifugio di sempre. Mal di testa insopportabile, nausea e ovviamente dormito pochissimo, un'ora se va bene. Dopo aver fatto colazione mi sale l'effetto del Moment e riesco a ragionare e si parte, menomale.
Con Matteo e Silvia
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Bel giro ad anello: presa la strada in sinistra idrografica del torrente (dal park di Pont non attraversare il ponte come per andare al Vittorio) e intercettato il sentiero 2A sulla destra dopo 15 minuti circa di piano. Salita con tratti ripidi ma sempre facili fino ad un alpeggio e fino al Gran Collet. Stambecchi, camosci, splendide fioriture ed un magnifico gipeto ci hanno accompagnato durante la salita. Dal colle ho proseguito, con difficoltà escursionistiche, fino alla Cima dell'Arolley. Segnalo croce di legno crollata. Panorama ottimo nonostante qualche nuvola, GranPa che si libera dalle nuvole presenti dal primo mattino proprio quando sono in cima. Scendo tra gli sfasciumi in qualche maniera, mi tengo basso e arrivo a valle del Gran Collet, dove con Eleonora scendiamo senza nessuna difficoltà fino ai piani Nivolet tra le fischianti marmotte. Splendido ambiente ai piani e poi picchiata verso Pont. Spruzzata di neve sul Gran Paradiso e sulla Grivola. Giro consigliato, bellissimo. No neve, tutto tracciato, tutto facile. Tanta gente in giro, park pieno.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Il forte vento chi ci ha accompagnati da Hannig alla Mischabelhutte sabato 15 non s'è calmato neanche durante la notte. Le nuvole avvolgevano il rifugio e tutte le vette circostanti fino alle 21 ma alla sveglia grande stellata e tutto sereno. Cena alle 17.30, colazione alle 2.30, partenza alle 3.10 vetta alle 7.05. Dovevamo fare anche lo Stecknadelhorn e l'Hohbarghorn ma il forte vento che ci ha fatto compagnia per tutta la salita e soprattutto la visibilità azzerata negli ultimi 200 m della cresta sotto al Nadelhorn ci hanno fatto saggiamente desistere. Almeno abbiamo portato a casa la vetta. Condizioni ottime: nessun nevaio prima del rifugio e crestone ripido di sfasciumi ben segnato e tracciato. Sul ghiacciaio traccia evidente e facile, visti solo tre piccoli crepi. Dal Windjoch inizia a farsi interessante, facili i tratti in neve meno ovvi i tratti di roccette con alcuni punti molto esposti. Ghiaccio solo a macchie ma non crea alcun problema. Vetta piccolissima, già in due si fa fatica a stare. Panorama nullo. Discesa attenta ma rapida causa vento superfreddo che ci aveva già abbondantemente sfiancato. Rifugio pieno e molto rumoroso, avrò dormito mezz'ora in tutta la notte/sera. Cena alla svizzera e colazione scarsina. Rifugiste gentili. Fare attenzione al sentiero ferrata sotto al rifugio, non è da sottovalutare, in linea generale più si sale più diventa facile. Discesa eterna.
Ennesima previsione svizzera errata (gggrrrr), ma a sto giro almeno una cima l'abbiamo fatta. Con Matteo bravo, veloce e affidabile come sempre.
Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
Presa la seconda corsa da Courmayeur, arriviamo in un attimo alla terminale. Mentre stiamo per approcciare il canalino che porta alla parte rocciosa della cresta veniamo accolti da una scarica di sassi. Questi vengono staccati da qualcuno più in alto, Matteo è sfiorato da una pietra da qualche decina di chili. Saliamo in fretta il canalino ghiacciato ma poi sbagliamo tenendoci troppo a sinistra, finiamo in un posto di m.... in cui è impossibile non smuovere pietre mentre continuano a piovercene addosso! Il posto più pericoloso in cui sia mai stato. Arriviamo alla gengiva alle 10.30, tardi! Ci avviamo comunque sulla cresta (molto affilata) visto che la neve tiene nonostante il caldo. Purtroppo il canalino ghiacciato ci fa perdere molto tempo costringendoci a manovre in sicurezza, col senno di poi meglio una doppia usando i maillont sulle rocce. Arriviamo sotto la verticale della cima a alle 13, rinunciamo a malincuore alla cima per evitare di perdere l'ultima benna. Cresta ripercorsa senza problemi di sorta e pendio sopra il ghiacciaio sceso stavolta nei punti giusti ma solo di poco meno pericoloso. Sul ghiacciaio finisco con una gamba dentro gli unici due crepacci che si vedono...gita da rifare fino al Dome ma dormendo al Torino. Tantissime cordate sul Dente, solo noi e altri due sulla cresta di Rochefort.
Con Matteo in una lunga e calda ma istruttiva giornata.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Dall'arrivo della funivia di Hohsaas bisogna passare sotto le cabine e dirigersi in leggera discesa su una stradina (ora innevata e con profonde peste) in direzione NE. Alla fine della stradina inizia una traccia che segnalata da ometti traversa su rocce montonate, terriccio e sfasciumi in direzione del paretone roccioso. Gli ometti portano al traverso esposto protetto da cavo sottile. Forse è proprio questo il punto più pericoloso della gita...Dopo questo breve tratto si sale su evidente traccia ripidissima, usando ogni tanto anche le mani, fino al colletto caratterizzato da due enormi ometti che immette al ghiacciaio. Questo è in realtà un nevaione tranquillo. Con grande fatica per il mancato acclimatamento (se come me salite in giornata da Saas Grund), si arriva all'inizio della cresta. Una landa di sfasciumi, che con grande sorpresa ho trovato stabili, pochi passi di arrampicata e per 350 m di dislivello si arranca alla ricerca del passaggio migliore e degli ometti. Esposizione quasi assente. La neve è presente da 200 m sotto la vetta. Attenzione agli ultimi 50 m che sono ghiacciati, pendenza minima ma attenzione e ramponi obbligatori. Passo di 2° sotto la vetta non pervenuto. Panorama ottimo, nonostante le nebbie sul lato ossolano. Discesa facile, solo occhio a cercare gli ometti. A fine ghiacciaio verso sinistra faccia a valle per Hohsaaas, le tracce verso destra portano a Kreuzboden/Weissmieshutte (io ho sbagliato e ho vinto 80-100 m in più di risalita). Una ventina di persone sul percorso, tutte dalla Weissmieshutte, eccetto 4 francesi che alle 12.30 ancora arrancavano a più di 200 m dalla cima. Itinerario facile (con queste condizioni PD è troppissimo), ma attenti in caso di nebbia, immagino che in quelle condizioni l'orientamento non sia per nulla semplice. 41 CHF la funivia per Hohsaas a/r, parcheggio a Saas Grund 12 CHF.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Bella via con pochi punti difficili. Roccia ottima, un po' d'erba e terra in alcune parti. Abbiamo concatenato i primi due tiri ma dato l'attrito creatosi non è un'opzione che consiglio. Non banale il traversino di 4+ e nemmeno così semplice il 7 tiro che ha alcuni passi di 5°. Problemi di comunicazione a causa del vento e del rumore proveniente dall'autostrada. Nome azzeccato: spesso si gattona sulla roccia cercando aderenza di placca! Discesa semplice col sentiero, in un attimo alla macchina.
Grazie mille a Silvia che si tira tutta la via senza nessun problema! Bel ripasso di movimenti e manovre fuori dalla mia comfort-zone.
Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
Fatta giusto per portare a casa un 4000. Ambiente devastato dagli impianti e disturbo totale per la presenza di innumerevoli e molto rumorosi gatti delle neve. A Saas Fee solo mezzi elettrici, ma sul ghiacciaio enormi gru a gasolio, valli a capire gli svizzeri! 14 CHF park per un giorno, poi 75 CHF per fare da Saas Fee fino al Mittelallalin (compreso un primo incomprensibile tratto di cabinovia), passando dal Felskinn. Metro Alpin improponibile! Contesto glaciale (in passato doveva essere strepitoso) completamente distrutto.
Gita fatta nel contesto corretto: nuvole, sole, caldo, panorami accettabili. Un posto come questo non si merita la spesa di una giornata splendida, meglio andare altrove.
Occhio ad un paio di punti in cui si vede il blu sotto! Non sottovalutare il pericolo crepacci, che ci sono eccome, ed alcuni ponti che non sembrano così solidi. A parte questo nulla: nessun punto ripido, nessun punto esposto. I pericoli oggettivi sono creati dal fatto che la traccia per lunghi tratti passa proprio sotto il tiro di alcuni enormi seracchi. In caso di nebbia potrebbe non essere così semplice districarsi tra i seracchi. Un po' di ghiaccio nel pendio sotto la cima ma date le pendenze nessun problema. Attenzione ad un inquietante buco con ponte debole a pochi metri dalla croce. Almeno 50 persone in vetta oggi.
Con Davide in una lunga giornata svizzera nella bellissima ed "economica" Saas Fee.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Pochi posti a Bugliaga
Itinerario tutto al sole, a parte brevi tratti di bosco. Splendide fioriture e ottimi panorami fin dalla partenza. Sentiero ben segnalato e bivi evidenti. Lunghi tratti ripidi permettono di guadagnare quota velocemente. Due punti acqua nei pressi degli alpeggi. Dal passo Possette calcolare ancora 30 minuti per la vetta, il dislivello da lì è poco ma la cima è lontana. Ottimo il panorama sul fondovalle e sul gruppo Weissmies-Andolla-Lagginhorn-Fletschorn. Monte Leone vicinissimo e torreggiante. Percorso facile e totalmente assente da pericoli oggettivi in assenza di neve. In cima in tre ore, all'auto in poco più di due. Occhio solo ad alcuni tratti poco sotto la cima in cui la traccia passa vicino al baratro, bambini al guinzaglio!
Ogni volta che ci muoviamo per un'escursione io ed Eleonora troviamo una gara. Questa volta era di corsa in montagna. Tutto molto bello, certo che potevano risparmiarsi la musica a tutto volume sparata a 100 dB dalla cima verso il passo Possette, e poi grande odio personale per le vuvuzelas di incitamento. Sfuggi dalla città per cercare pace in montagna e trovi tutto sto bordello di trombette stonate!
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Chuebodenhorn da All'Acqua (17/02/19)
    Poncione di Cassina Baggio da all'Acqua (17/02/19)
    Resegone - Punta Cermenati da Morterone (09/02/19)
    Bluemberg via Muotathal (19/01/19)
    Blüemberg (Bluemberg) da Chäppeliberg (19/01/19)
    Arp Vieille (Mont) da Bonne (06/01/19)
    Rottällihorn da Realp (29/12/18)
    Schollenhorn da Splugen (27/12/18)
    Bocon Damon o Punta Giasset dalla strada per Dondena (22/12/18)
    Brushghorn da Wergenstein (15/12/18)
    Breithorn dal Passo del Sempione (18/11/18)
    Bussola (Corno) da Estoul, anello per il Colle Palasina e Punta del Lago (20/10/18)
    Legnone (Monte) dai Roccoli Lorla (13/10/18)
    Adamello (Monte) Via Terzulli dalla Val Miller (05/10/18)
    Bianco (Corno) dalla Val Vogna (29/09/18)
    Cengalo (Pizzo) Via Normale da Bagni del Masino (23/09/18)
    Paramont (Monte) Via Normale da la Joux (15/09/18)
    Benevolo (Rifugio) da Thumel (22/07/18)
    Polluce Versante Ovest (08/07/18)
    Roccia Nera e Gemello del Breithorn da Plateau Rosa (07/07/18)
    Rochefort (Aiguille de) Cresta di Rochefort (01/07/18)
    Gran Paradiso da Pont Valsavarenche per il Rifugio Vittorio Emanuele II (21/06/18)
    Dammastock dall'Hotel Belvedere (16/06/18)
    Grande Aiguille Rousse dal Lago Serrù e il Col d'Oin (10/06/18)
    Ormelune Ovest (Punta) dalla Valgrisenche (02/06/18)
    Valfredda (Punta) dal Ponte d'Almiane (26/05/18)
    Gran Truc da Crò per il versante Nord (18/05/18)
    Tambò (Pizzo) da Montespluga (06/05/18)
    Rebbio (Punta del) o Bortelhorn da Berisal (25/04/18)
    Rutor (Testa del) da Bonne (22/04/18)
    Pfannenstock da Schwarzenbach (14/04/18)
    Sulzfluh da Sankt Antönien (CH), Canalone di camosci (07/04/18)
    Grifone (Punta di) da S.Antonio (02/04/18)
    Carmo di Loano (Monte) da Verzi, anello (01/04/18)
    Chilchalphorn da Hinterrhein (25/03/18)
    Pianchette (Cima) da San Bartolomeo (08/03/18)
    Vigna Vaga (Monte) da Carbonera (16/02/18)
    Lupi (Cima dei) da Tartano (11/02/18)
    Monfandi da Fondo (03/02/18)
    Elgio (Punta d') o Helgenhorn da All'Acqua (28/01/18)
    Gàrdena (Monte) da Fondi (20/01/18)
    Campioncino (Monte) da Schilpario (20/01/18)
    Chili Bielenhorn da Realp (13/01/18)
    Rosetta (Cima della) da Rasura (29/12/17)
    Stotzigen Firsten da Realp (24/12/17)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (23/12/17)
    Poncione di Val Piana da All'Acqua (03/12/17)
    Glatten da Saliboden (18/11/17)
    Arno (Bivacco) da Pila (11/11/17)
    Limidario (Monte) o Gridone da Mergugno (01/11/17)
    Pedum (Cima) da Fondo li Gabbi (28/10/17)
    Torretta (la) da Mont Blanc (22/10/17)
    Gran Lago da Mont Blanc (22/10/17)
    Piz Platta (15/10/17)
    Straciugo (Pizzo) da Pizzanco (24/09/17)
    Grigia (Testa) da Gressoney la Trinitè (03/09/17)
    Lyskamm Occidentale Via Normale dal Rifugio Quintino Sella (27/08/17)
    Arolley (Cima dell') da Pont Valsavarenche (23/07/17)
    Nadelhorn Via Normale della Cresta NE (16/07/17)
    Rochefort (Aiguille de) Cresta di Rochefort (08/07/17)
    Lagginhorn Via Normale della Cresta Ovest (04/07/17)
    Coudrey (Monte) Gatto-Nando (02/07/17)
    Allalinhorn Via Normale dal Mittelallalin (24/06/17)
    Teggiolo (Monte) da Bugliaga (18/06/17)
    Balma-Arietta (Colle) da Campiglia Soana, anello per il Santuario di San Besso (11/06/17)
    Sea Bianca (Punta) da Pralapia (07/05/17)
    Grigna Meridionale o Grignetta da Piani Resinelli per la Cresta Sinigaglia (30/04/17)
    Galisia (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (22/04/17)
    Disgrazia (Monte) dall' Alpe di Preda Rossa (14/04/17)
    Artanavaz (Aiguille d') da Planaval (09/04/17)
    Zapporthorn da S. Bernardino (07/04/17)
    Gelé (Mont) da Ruz (17/03/17)
    Olano (Pizzo di) da Rasura (12/03/17)
    Campioncino (Monte) da Schilpario (10/03/17)
    Bolenga (Cima) da Ponte delle Stue per il Passo Cadin o di Fiemme (25/02/17)
    Gross Leckihorn da Realp (18/02/17)
    Rosetta (Cima della) da Rasura (12/02/17)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (25/01/17)
    Mengol (Cima) Mengol Surprise (07/01/17)
    Blumone (Cornone di) da Bazena per il Passo di Val fredda e il versante Nord (29/12/16)
    Entrelor (Testa di) da Bruil per il vallone di Sort e il Col Gollien (28/12/16)
    Madonnino (Monte) Canali Nord (23/12/16)
    Foppa (Monte) Canale Teobaldo (18/12/16)
    Giasson (Becca di) da Surrier (09/12/16)
    Arp Vieille (Mont) da Bonne (04/12/16)
    Banchetta (Monte) da Sestriere Borgata (27/11/16)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (16/11/16)
    Nana (Bec di) o Falconetta da Mandriou (01/11/16)
    Tornello (Pizzo) da Vilmaggiore (30/10/16)
    Faierone (Monte) da Cinzago, anello creste Est-Sud (16/10/16)
    Blanc Giuir dal Lago di Teleccio (29/09/16)
    Grand Assaly Via Normale da La Joux (11/09/16)
    Parrot (Punta) Via Normale, traversata Ovest-Est (28/08/16)
    Zumstein (Punta) Via Normale da Indren (28/08/16)
    Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita Via Normale dal Rifugio Gnifetti (28/08/16)
    Colorado River - Phantom Ranch South Kaibab Trail (16/08/16)
    Breithorn Occidentale e Centrale Traversata da Plateau Rosa (24/07/16)
    Su Gorropu (Canyon) dal Passo Ghenna Silana (16/07/16)
    Granta Parei via Normale da Thumel (09/07/16)
    Bishorn e Pointe Burnaby Via Normale da Zinal (03/07/16)
    Giordani (Punta) Via Normale da Indren (26/06/16)
    Lampedusa (isola) Giro lato Ovest (04/06/16)
    Ramière (Punta) o Bric Froid dalla Valle Argentera (21/05/16)
    Calabre (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (17/05/16)
    Fourchon (Mont) da Saint Rhemy (04/05/16)
    Costazza (Bec) dalla strada per Dondena (29/04/16)
    Grevon (Piatta di) da Pila (25/04/16)
    Arno (Bivacco) da Pila (25/04/16)
    Salmurano (Monte) da Pescegallo (03/04/16)
    Torretta (la) da Trovinasse (26/03/16)
    Pierre (Punta de la) da Daillet (23/03/16)
    Leissè o Leysser (Punta) da Vetan (20/03/16)
    Grigna Meridionale o Grignetta Canale Pagani (12/03/16)
    Zuccone dei Campelli Canalone dei Camosci (24/01/16)
    Redorta (Pizzo) per il Canalone NO (via del Canalone) (30/12/15)
    Arbola (Punta d') da Alpe Devero (27/12/15)
    Gran Zebru' Via Normale dal Rifugio Pizzini (22/12/15)
    Ferrè (Pizzo) Via Normale da Montespluga (13/12/15)
    Baitone (Corno) da Ponte di Guat (07/12/15)
    Sasso Canale da San Bartolomeo (27/11/15)
    Poris (Pizzo) Canale Nord (22/11/15)
    Coca (Pizzo) da Valbondione (14/11/15)
    Breithorn Occidentale e Centrale Traversata da Plateau Rosa (07/11/15)
    Laurasca (Cima della) da Fondo Li Gabbi (11/10/15)
    Lavina (Torre di) da Campiglia Soana per il Canalino E (20/09/15)
    Ruvi (Monte) da Verthuy per il vallone di Valmeriana e il Colletto Giron (06/09/15)
    Ciamarella (Uja di) Via Normale da Pian della Mussa (29/08/15)
    Faroma (Monte) da Porliod e la Cresta NE (26/07/15)
    Castore Via Normale per il Rifugio Quintino Sella (28/06/15)
    Claro (Pizzo di) da Monti di Maruso (06/06/15)
    Granta Parei via Normale da Thumel (02/06/15)
    Sasso (Cima) da Cicogna (24/05/15)
    Recastello (Pizzo) Canale N (22/04/15)
    Grand Sertz o Gran Serra da Valnontey (12/04/15)
    San Fruttuoso (Abbazia di) da Camogli, traversata Portofino - Santa Margherita Ligure (03/04/15)
    Noeud de la Rayette da Ruz (13/03/15)
    Mombarone (Colma di) da San Giacomo (08/03/15)
    Resegone - Punta Cermenati Canale Comera (03/03/15)
    Leone (Pizzo) da Ronco (08/02/15)
    Torriggia (Monte) da Orasso (01/02/15)
    Aralalta (Monte) e Pizzo Baciamorti da Quindicina (25/01/15)
    Laglio (Poncione di) o Colmegnone da Germanello (11/01/15)
    Camino (Pizzo) da Schilpario (06/01/15)
    Arera (Pizzo) da Plassa per la Via Normale della Cresta SO (02/01/15)
    Gino (Pizzo di) da Revolé (29/12/14)
    Bregagno (Monte) da Monti di Breglia, costone del Bregagno (26/12/14)
    Grigna Settentrionale o Grignone Cresta Piancaformia (20/12/14)
    Fontana Fredda (Punta) da Cheneil (07/12/14)
    Bardan (Monte) da Isola (22/11/14)
    Presolana (Pizzo della) Via Normale dal Passo della Presolana (01/11/14)
    Grigna Meridionale o Grignetta Cresta Segantini (25/10/14)
    Diavolo di Tenda (Pizzo del) da Carona (18/10/14)
    Kurz (Punta) Via Normale dalla Diga di Place Moulin (27/09/14)
    Bishorn e Pointe Burnaby Via Normale da Zinal (21/09/14)
    Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita Via Normale dal Rifugio Gnifetti (07/09/14)
    Corno Nero o Schwarzhorn Via Normale da Indren (07/09/14)
    Vincent (Piramide) e Balmenhorn via Normale da Indren (06/09/14)
    Garin (Punta) da Gimillan per il vallone di Grauson e i laghi di Lussert (21/08/14)
    Hjörleifshöfði da Vik i Myrdal (13/08/14)
    Kirkjufell Via Normale (05/08/14)
    Gran Paradiso Via Normale del Rifugio Vittorio Emanuele II (27/07/14)
    Emilius (Monte) da Pila per il Rifugio Arbolle (17/07/14)
    Delago (Torre) spigolo SO - via Piaz (06/07/14)
    Gay (Becca di) Via Normale dalla Diga di Teleccio (21/06/14)
    Grigna Meridionale o Grignetta da Pian dei Resinelli, anello Direttissima-Cecilia, Bocchetta dei Venti (18/05/14)
    Leone (Monte) dal Passo del Sempione (17/05/14)
    Cimone della Bagozza da Schilpario (04/05/14)
    Canzo (Corno Occidentale e Centrale di) da Canzo per la Forcella dei Corni (01/05/14)
    Scalino (Pizzo) dalla Diga di Campo Moro (26/04/14)
    Avic (Monte) traversata versante Nord-Est - cresta Ovest da Villa (13/04/14)
    Chateau Blanc da Planaval (29/03/14)
    Noli (Capo) da Varigotti, traversata (16/03/14)
    Chüebodenhorn da All'Acqua (15/03/14)
    Palasina (Punta) da Estoul (23/02/14)
    Bo Valsesiano (Monte) da Rassa (26/01/14)
    Grigna Meridionale o Grignetta Canale Pagani (12/01/14)
    Pizzetto (Il) da Fontane (06/01/14)
    Tri (Piz) da Loritto (31/12/13)
    Alben (Monte) da Colle di Zambia (14/12/13)
    Aralalta (Monte) e Pizzo Baciamorti da Quindicina (08/12/13)
    Tre Signori (Pizzo dei) da Ornica (08/12/13)
    Chalet de l'Epèe (Rifugio) da Bonne (24/11/13)
    Grigna Settentrionale e Grigna Meridionale da Piani Resinelli, Traversata Alta (11/11/13)
    Monviso Via Normale da Pian del Re (21/09/13)
    Niblè (Monte) Via Normale da Grange della Valle, possibile anello (14/09/13)
    Herbetet (Casolari dell') da Valnontey, anello per Vermiana e Rifugio Vittorio Sella (31/08/13)
    Arcuentu (Monte) dal versante NO (21/08/13)
    Su Gorropu (Canyon) dal Passo Ghenna Silana (15/08/13)
    Ispuligideniè (Cala Mariolu) dal Golgo (12/08/13)
    Goloritze (Cala) dal Golgo (10/08/13)
    Weissmies da Gondo per la Zwischbergental (21/07/13)
    Tresenta (la) da Pont Valsavarenche (13/07/13)
    Gran Lago da Mont Blanc (06/07/13)
    Marguareis (Punta) Canale dei Genovesi (30/06/13)
    Grabiasca (Monte) Canale Nord (23/06/13)
    Legnone (Monte) Canale Ovest (08/06/13)
    Resegone - Punta Cermenati da Morterone per la Cresta Nord (26/05/13)
    Breithorn dal Passo del Sempione (11/05/13)
    Pizzetto (Il) da Fontane (11/05/13)
    Gavin (Bec) da Champdepraz, anello per Alpe Panaz e Vasey (05/05/13)
    Sciguello (Monte) da Sciarborasca, anello (25/04/13)
    Reixa (Monte) e Monte Argentea da Case Soprane, anello (14/04/13)
    Pierre (Pointe de la) da Ozein (01/04/13)
    Montagnaya (Punta di) da Pouillayes (03/03/13)
    Massone (Monte) e Eyehorn da Alpe Loccia, anello (16/02/13)
    Grigna Meridionale o Grignetta Canale Caimi (10/02/13)
    Straolgio (Cimone di) da Fondo Li Gabbi (03/02/13)
    Piana (Cima) o Mont de Panaz da Mont Blanc (26/01/13)
    Meidassa (Monte) da Pian della Regina (05/01/13)
    Bertone Giorgio (Rifugio) da La Saxe (31/12/12)
    Facciabella (Monte) da Mandriou per il Colle di Vascoccia (30/12/12)
    Falinere (Punta) da Cheneil (25/11/12)
    Resegone - Punta Cermenati da Erve, sentiero delle creste (02/11/12)
    Blinnenhorn o Corno Cieco dalla Diga di Morasco (21/10/12)
    Blanche (Tète) da Glacier e il Rifugio Chiarella all'Amianthe (16/09/12)
    Grigna Settentrionale o Grignone dal Passo del Cainallo per la via della Ganda (09/09/12)
    Cinto (Monte) da Haut Asco (22/08/12)
    Anse Georgette da Anse Lazio (13/08/12)
    Morne Trois Freres da Sans Souci (08/08/12)
    Barbeston (Monte) da Veulla per il Colle di Valmeriana (29/07/12)
    Zeda (Monte) da Colle (22/07/12)
    Tersiva (Punta) da Gimillian (12/07/12)
    Bernarda (Testa) da Planpincieux (23/06/12)
    Furggen (Cima del) o Tète de la Forclaz da Cervinia (17/06/12)
    Tre Signori (Pizzo dei) da Pescegallo (10/06/12)
    Fallère (Mont) da Thouraz per il Lago Fallère (03/06/12)
    Zerbion (Monte) da Promiod per la cresta Ovest (26/05/12)
    Pierre (Pointe de la) da Ozein (22/04/12)
    Entrelor (Cima di) da Bruil (01/04/12)
    Petit Tournalin da Cheneil (18/02/12)
    Fetita (Punta) o Falita da Challancin per il Col de Bard (12/02/12)
    Paglietta (Monte) da Prailles (05/02/12)
    Clavalitè (Santuario de la) da Cheneil (14/01/12)
    Grand Tournalin (Cima Sud) e Petit Tournalin da Cheneil (16/10/11)
    Gratton Luciano (Bivacco) da Cretaz (24/07/11)
    Avril (Mont) da Glacier per la Fenetre Durand (10/07/11)
    Glacier (Mont) da Dondena, anello per il Lago Miserin (02/07/11)
    Aran (Becca d') da Cheneil (26/06/11)
    Entrelor (Colle di) da Eaux Rousses, traversata a Rhemes Notre Dame (25/07/10)