barrosismo


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Sbarra a Bonne ma si arriva a Surrier senza problemi
quota neve m :: 1800
attrezzatura :: scialpinistica
Da Surrier su dritto per il pendio a monte, intercettata la poderale e poi a sinistra preso il sentiero che un po' ripido porta verso i pianori superiori. Bosco attualmente poco o per nulla sciabile in discesa. Gita all'ombra fino a poco prima del colle appena sotto la cima. Neve ancora polverosa in alto, con brevi tratti di crosticine che non danno fastidio. Molte tracce presenti ma neve sempre più che accettabile. Canali e pendii della parte intermedia sono super tritati e nei tratti più ripidi ho dovuto porre attenzione. Discesa sulla poderale modello pista. Ambiente bellissimo anche se 90% della gita è in ombra in questa stagione. Grazie ad Alessandra che mi ha fatto da guida in discesa e ai suoi per la compagnia in salita.
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Park a Bonne. Divieto con sbarra poco dopo la frazione
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Neve a 5 minuti dall'auto. Seguito la poderale fino ai pendii aperti a quota 2300. Salito fino a 2650m nelle nebbie, poi discesa senza problemi fino a 2300. Ripellata fino in cima visto che un local mi ha raccontato che dai 2700 c'era sole e spettacolo. In effetti poi panorami indimenticabili grazie al mare di nuvole. Neve ottima e facile nonostante i molti passaggi. Tornato nella nebbia mi sono accollato a un gruppetto e tra rocce e canalini ma sempre su neve ottima, a tratti addirittura primaverile siamo scesi fino alla poderale modello pista. Tanta gente in giro, condizioni ottime.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Polvere dalla cima e fino all'inizio delle piste fondovalle. Neve molto mossa per le innumerevoli tracce presenti. Visto l'affollamento è stata dura trovare tratti intonsi, così ci siamo infilati nella boschina a sinistra scendendo. Variante orobica apprezzata. Neve ok anche negli ultimi 200 m, ma un po' perché non ne avevo più, un po' per le fastidiose gobbette, molto meno divertente.
Truppa mista da Milano, Bergamo e Brescia per la lunga trasferta al Sestriere. Dopo aver visto sciare Achille, Gian e Nicolò, faccio loro i miei complimenti e provo della sana invidia... Tanto così forte non lo sarò mai! Grazie alla compagnia per avermi aspettato per tutta la discesa.
Sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Park nei pressi del camping
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Neve pesante su tutto il percorso. Gambe frantumate. Traccia spettacolare e molto comoda. Pesanti velature che pur compromettendo l'atmosfera non hanno fatto scaldare e bagnare ancor di più la neve. Stando nei pressi della traccia di salita non ho toccato mai sotto. Rimanendo sui prati sono arrivato con gli sci fino alla strada vicino al parcheggio.
Una decina di persone sul percorso, non male per essere un mercoledì. Ho sofferto la neve pesante e la mia forma approssimativa, ma tutto sommato buona la prima dopo sei mesi senza sci.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Pochi posti a Mandriou. Si possono lasciare le auto lungo la strada che sale da Antagnod.
Nulla da segnalare, sentiero sgombro da neve a parte qualche macchia innocua. Colori autunnali bellissimi! Segnaletica poco chiara al bivio nei pressi dell'alpe Tchavana. Occorre puntare la chiesetta visibile in alto, o col sentiero 5 che sfiora le piste o col sentiero estivo a mezza costa che passa dritto, non a sinistra come indicato dal numero 3 su un sasso. Dalla chiesa e poi fino in vetta nessun dubbio e nessun pericolo. In caso di neve attenzione ai ripidi e ad alcuni traversi che immagino insidiosi se innevati/ghiacciati. Panorama fantastico, difficile immaginare un meteo migliore di quello di oggi.
Con Eleonora apparsa in buona forma, in cima in 3 ore e mezza e all'auto in 1 ora e 55. Avvistato uno stambecco sotto la cima e sei escursionisti saliti tutti dalla val d'Ayas. Merenderos e famiglie schiamazzanti alla chiesa e nei prati a monte di Mandriou nel primo pomeriggio. Foschia e nebbie varie sulla pianura fino al confine con la Vallee. Che tristezza il ritorno in valpadana col suo grigiore...
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: di fianco alla chiesa a Vilmaggiore
Sentiero senza neve, ad oggi non servono i ramponi. Partiti da Vilmaggiore la traccia sale nel bosco con una certa ripidità. In breve si arriva ai pianori di quota 1600 m alle ultime propaggini del bosco. Meraviglia il panorama verso la Presolana e la val di Scalve. Salendo i colori autunnali si mischiano alle rocce, poi sempre senza nessuna difficoltà tecnica, per sentiero mai esposto e mai pericoloso, si arriva alla croce su sentiero sempre ben segnato. Occhio però in caso di neve vita la ripidità dei pendii. Giornata strepitosa per cui dalla cima s'è visto tutto il possibile. Tornato alla sella ho salito il Tornone stando a sinistra salendo, su labile traccia e con qualche passaggio di primo grado. Attenzione a dei punti esposti da non sottovalutare. Sono poi sceso su traccia molto ripida in direzione lago, in realtà senza più nemmeno sfiorarlo.
Gita in solitaria, avvistati solo due escursionisti incontrati al colletto tra Tornello e Tornone. Belle e affettuose le capre incontrate nei pressi del mega ometto. Val di Scalve sottovalutata e poco frequentata, non sapete ciò che vi perdete!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Ok nel parcheggio a Cinzago
Sentiero ben segnato da Cinzago a L'Agher. Da qui in poi il sentiero diventa ripido al limite del camminabile. L'erba bagnata peggiora le cose e si scivola sulle roccette. Le bacchette aiutano a salire ma queste pendenze spaccano i polpacci e mi innervosiscono. Fuori dal bosco da quota 1300 circa ci sono dei brevi tratti appoggiati. La cresta Est vera e propria è molto breve, ci sono alcuni passi verticali in cui l'esposizione è quasi assente. Presenti catene nei punti più complicati, inutili se come oggi non c'è neve. Gran panorama dalla vetta del Faierone, a picco sul lago e con le alpi occidentali in HD. Abbiamo proseguito verso Nord in direzione Punta Fronzina con alcuni passi esposti ma mai difficili. Dalla Fronzina siamo scesi ad un passo e poi su dritti fino in cima alla Cruit 2085m. Ripidità sempre, ma mai estrema. Neve solo nei tratti all'ombra, mai portante ma in quantità minima: nessun problema, i ramponi sono rimasti nello zaino. Dalla Cruit con saliscendi per circa 200 m di dislivello positivo siamo tornati in cima al Faierone e siamo scesi dalla cresta Sud. Arrivati a Pian Betulle, ci siamo infilati verso valle alla ricerca di una vecchia traccia verso Monti di Piè. La immancabile ravanata ci ha portato tra felci, funghi rossi e betulle fino a delle baite e poi ai Monti di Piè. Qui su un'altra traccia labile siamo tornati a Cinzago in mezzo ai boschi. Il giro così è stato di circa 2000 m di D+.
Ero indeciso se azzardare la prima scialpinistica di stagione: non me la sono sentita, anche se poi leggendo alcuni relazioni ci avrei potuto provare. Ho odiato il sentiero davvero troppo ripido per arrivare in cima al Faierone, per il resto gita panoramica perfetta in queste condizioni meteo-ambientali. Con Meme e Zeus entrambi in gran forma.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
La neve inizia circa 50 m di dislivello prima del colle. Altezza variabile dai 20 cm in su. La parte più faticosa è la pietraia di circa 250 m di dislivello per arrivare al colle dei Becchi. Dal colle neve riportata e non trasformata che mi ha fatto ravanare non poco. Qualche tratto sfondoso mi ha fatto rischiare le gambe. Nella parte alta esposta a nord la neve è non portante in quanto riportata dal vento; mi sono fatto il mazzo a ritracciare. Una volta sbucato sull'ultimo pianoro prima della cima tutto facile, neve gelata comoda da salire. Utili i ramponi e una picca per salire e scendere in sicurezza i brevi tratti innevati dal colle in su.
Panorami mozzafiato in una giornata meteorologicamente strepitosa. Nessun mammifero avvistato né bipede né quadrupede. Magnifica solitudine in un vallone incantato.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Attenzione: il ponte tibetano è inutilizzabile. Il cavo inferiore è lasco in maniera indicibile. Sotto il peso dell'alpinista il cavo si spancia e risulta quasi impossibile la progressione. Io sono 1.81 e solo con un grande sforzo fisico sulle braccia e cercando di tenere la calma sono riuscito a passare. Braccia tiratissime: con una mano appena appena mi tenevo, con l'altra tiravo più in basso che potevo il cavo tramite la longe. Una fatica immensa e uno spavento mica male. E avevo pure chiamato al rif Deffeyes al sabato per sapere se il ponte fosse agibile! Non fidatevi di ciò che vi diranno dal rifugio, NON fate il ponte!!! Al ritorno ho attraversato il lago glaciale a piedi nudi. Acqua gelidissima fino alle cosce in certi punti e sabbietta melmosa. Non mi sento di consigliare questa opzione visto che è una ravanata. Purtroppo non saprei quale soluzione intelligente sia possibile per accedere ai pendii superiori. Un consiglio lo posso dare: non chiedete al Deffeyes!
Gita in condizione: ghiacciaio vetroso nelle prima parte con qualche buco creato dai rivoli d'acqua e neve portante nella parte alta sotto al colle. Roccia asciutta e ometti presenti e ben visibili dal colle fino in vetta. Il tratto di 2° è di circa 15 m e si passa bene anche in discesa. Comunque presente chiodo per doppia. Attenzione a non perdere la traccia quando dalla pietraia occorre girare decisamente a destra. Molto utile la foto presente in relazione. Per accedere al ghiacciaio traccia ripidissima (in alcuni punti oltre l'umano) di sfasciumi e sabbia, molto faticoso. Ambiente e panorami straordinari. Splendida sensazione di isolamento in un luogo poco frequentato, vista solo una cordata da tre dal rifugio in poi.
Visto il passaggio del Tor dal rif Deffeyes ho impiegato quasi tre ore rifugio-macchina.
Montagna che era una mia fissa da tempo, finalmente in tasca. Concordo con chi afferma che il posto ricorda l'Islanda, verissimo.

Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
Saliti a piedi da Staffal dopo una notte in tenda nei pressi del Mantova. Cima raggiunta dopo la Parrot e prima della Zumstein. Troppa gente in vetta e panorama limitato dalla presenza della Capanna che ostruisce la vista. Traccia evidente e sicura, difficoltà legate all'aria sottile che rallenta il ritmo di tutte le cordate.
Con Meme e Matteo.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Gran Truc da Crò per il versante Nord (18/05/18)
    Tambò (Pizzo) da Montespluga (06/05/18)
    Rebbio (Punta del) o Bortelhorn da Berisal (25/04/18)
    Rutor (Testa del) da Bonne (22/04/18)
    Pfannenstock da Schwarzenbach (14/04/18)
    Sulzfluh da Sankt Antönien (CH), Canalone di camosci (07/04/18)
    Grifone (Punta di) da S.Antonio (02/04/18)
    Carmo del Finale (Monte) o di Loano da Verzi (01/04/18)
    Chilchalphorn da Hinterrhein (25/03/18)
    Pianchette (Cima) da San Bartolomeo (08/03/18)
    Vigna Vaga (Monte) da Carbonera (16/02/18)
    Lupi (Cima dei) da Tartano (11/02/18)
    Monfandi da Fondo (03/02/18)
    Elgio (Punta d') o Helgenhorn da All'Acqua (28/01/18)
    Gàrdena (Monte) dai Fondi di Schilpario (20/01/18)
    Campioncino (Monte) da Schilpario (20/01/18)
    Chili Bielenhorn da Realp (13/01/18)
    Rosetta (Cima della) da Rasura (29/12/17)
    Stotzigen Firsten da Realp (24/12/17)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (23/12/17)
    Poncione di Val Piana da All'Acqua (03/12/17)
    Glatten da Saliboden (18/11/17)
    Arno (Bivacco) da Pila (11/11/17)
    Limidario (Monte) o Gridone da Mergugno (01/11/17)
    Pedum (Cima) dalla Valgrande (28/10/17)
    Torretta (la) da Mont Blanc (22/10/17)
    Gran Lago da Mont Blanc (22/10/17)
    Piz Platta (15/10/17)
    Straciugo (Pizzo) da Pizzanco (24/09/17)
    Grigia (Testa) da Gressoney la Trinitè (03/09/17)
    Lyskamm Occidentale Via Normale dal Rifugio Quintino Sella (27/08/17)
    Arolley (Cima dell') da Pont Valsavarenche (23/07/17)
    Nadelhorn Via Normale della Cresta NE (16/07/17)
    Rochefort (Aiguille de) Cresta di Rochefort (08/07/17)
    Lagginhorn Via Normale della Cresta Ovest (04/07/17)
    Coudrey (Monte) Gatto-Nando (02/07/17)
    Allalinhorn Via Normale dal Mittelallalin (24/06/17)
    Teggiolo (Monte) da Bugliaga (18/06/17)
    Balma-Arietta (Colle) da Campiglia Soana, anello per il Santuario di San Besso (11/06/17)
    Sea Bianca (Punta) da Pralapia (07/05/17)
    Grigna Meridionale o Grignetta da Piani Resinelli per la Cresta Sinigaglia (30/04/17)
    Galisia (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (22/04/17)
    Disgrazia (Monte) dall' Alpe di Preda Rossa (14/04/17)
    Artanavaz (Aiguille d') da Planaval (09/04/17)
    Zapporthorn da S. Bernardino (07/04/17)
    Gelé (Mont) da Ruz (17/03/17)
    Olano (Pizzo di) da Rasura (12/03/17)
    Campioncino (Monte) da Schilpario (10/03/17)
    Bolenga (Cima) da Ponte delle Stue per il Passo Cadin o di Fiemme (25/02/17)
    Gross Leckihorn da Realp (18/02/17)
    Rosetta (Cima della) da Rasura (12/02/17)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (25/01/17)
    Mengol (Cima) Mengol Surprise (07/01/17)
    Blumone (Cornone di) da Bazena per il Passo di Val fredda e il versante Nord (29/12/16)
    Entrelor (Testa di) da Bruil per il vallone di Sort e il Col Gollien (28/12/16)
    Madonnino (Monte) Canali Nord (23/12/16)
    Foppa (Monte) Canale Teobaldo (18/12/16)
    Giasson (Becca di) da Surrier (09/12/16)
    Arp Vieille (Mont) da Bonne (04/12/16)
    Banchetta (Monte) da Sestriere Borgata (27/11/16)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (16/11/16)
    Nana (Bec di) o Falconetta da Mandriou (01/11/16)
    Tornello (Pizzo) da Vilmaggiore (30/10/16)
    Faierone (Monte) da Cinzago, anello creste Est-Sud (16/10/16)
    Blanc Giuir dal Lago di Teleccio (29/09/16)
    Grand Assaly Via Normale da La Joux (11/09/16)
    Parrot (Punta) traversata Ovest-Est (28/08/16)
    Zumstein (Punta) Via Normale da Indren (28/08/16)
    Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita Via Normale dal Rifugio Gnifetti (28/08/16)
    Colorado River - Phantom Ranch South Kaibab Trail (16/08/16)
    Breithorn Occidentale e Centrale Traversata da Plateau Rosa (24/07/16)
    Su Gorropu (Canyon) dal Passo Ghenna Silana (16/07/16)
    Granta Parei via Normale da Thumel (09/07/16)
    Bishorn e Pointe Burnaby Via Normale da Zinal (03/07/16)
    Giordani (Punta) Via Normale da Indren (26/06/16)
    Lampedusa (isola) Giro lato Ovest (04/06/16)
    Ramière (Punta) o Bric Froid dalla Valle Argentera (21/05/16)
    Calabre (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (17/05/16)
    Fourchon (Mont) da Saint Rhemy (04/05/16)
    Costazza (Bec) dalla strada per Dondena (29/04/16)
    Grevon (Piatta di) da Pila (25/04/16)
    Arno (Bivacco) da Pila (25/04/16)
    Salmurano (Monte) da Pescegallo (03/04/16)
    Torretta (la) da Trovinasse (26/03/16)
    Pierre (Punta de la) da Daillet (23/03/16)
    Leissè o Leysser (Punta) da Vetan (20/03/16)
    Grigna Meridionale o Grignetta Canale Pagani (12/03/16)
    Zuccone dei Campelli Canalone dei Camosci (24/01/16)
    Redorta (Pizzo) per il Canalone NO (via del Canalone) (30/12/15)
    Arbola (Punta d') da Alpe Devero (27/12/15)
    Gran Zebru' Via Normale dal Rifugio Pizzini (22/12/15)
    Ferrè (Pizzo) Via Normale da Montespluga (13/12/15)
    Baitone (Corno) da Ponte di Guat (07/12/15)
    Sasso Canale da S.Bartolomeo (27/11/15)
    Poris (Pizzo) Canale Nord (22/11/15)
    Coca (Pizzo) da Valbondione (14/11/15)
    Breithorn Occidentale e Centrale Traversata da Plateau Rosa (07/11/15)
    Laurasca (Cima della) da Fondo Li Gabbi (11/10/15)
    Lavina (Torre di) da Campiglia Soana per canalino E (20/09/15)
    Ruvi (Monte) da Verthuy per il vallone di Valmeriana e il Colletto Giron (06/09/15)
    Ciamarella (Uja di) Via Normale da Pian della Mussa (29/08/15)
    Faroma (Monte) da Porliod e la Cresta NE (26/07/15)
    Castore Via Normale per il Rifugio Quintino Sella (28/06/15)
    Claro (Pizzo di) da Monti di Maruso (06/06/15)
    Granta Parei via Normale da Thumel (02/06/15)
    Sasso (Cima) da Cicogna (24/05/15)
    Recastello (Pizzo) Canale N (22/04/15)
    Grand Sertz o Gran Serra da Valnontey (12/04/15)
    San Fruttuoso (Abbazia di) da Camogli, traversata Portofino - Santa Margherita Ligure (03/04/15)
    Noeud de la Rayette da Ruz (13/03/15)
    Mombarone (Colma di) da San Giacomo (08/03/15)
    Resegone - Punta Cermenati Canale Comera (03/03/15)
    Leone (Pizzo) da Ronco (08/02/15)
    Torriggia (Monte) da Orasso (01/02/15)
    Aralalta (Monte) e Pizzo Baciamorti da Quindicina (25/01/15)
    Laglio (Poncione di) o Colmegnone da Germanello (11/01/15)
    Camino (Pizzo) da Schilpario (06/01/15)
    Arera (Pizzo) da Zambla Alta per il Versante Sud (02/01/15)
    Gino (Pizzo di) da Revolé (29/12/14)
    Bregagno (Monte) da Monti di Breglia, costone del Bregagno (26/12/14)
    Grigna Settentrionale o Grignone Cresta Piancaformia (20/12/14)
    Fontana Fredda (Punta) da Cheneil (07/12/14)
    Bardan (Monte) da Isola (22/11/14)
    Presolana (Pizzo della) Via Normale dal Passo della Presolana (01/11/14)
    Grigna Meridionale o Grignetta Cresta Segantini (25/10/14)
    Diavolo di Tenda (Pizzo del) da Carona (18/10/14)
    Kurz (Punta) Via Normale dalla Diga di Place Moulin (27/09/14)
    Bishorn e Pointe Burnaby Via Normale da Zinal (21/09/14)
    Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita Via Normale dal Rifugio Gnifetti (07/09/14)
    Ludwigshohe - Corno Nero - Balmenhorn Traversata da Indren (07/09/14)
    Vincent (Piramide) e Balmenhorn via Normale da Indren (06/09/14)
    Garin (Punta) da Gimillan per il vallone di Grauson e i laghi di Lussert (21/08/14)
    Hjörleifshöfði da Vik i Myrdal (13/08/14)
    Kirkjufell Via Normale (05/08/14)
    Gran Paradiso Via Normale del Rifugio Vittorio Emanuele II (27/07/14)
    Emilius (Monte) da Pila per il Rifugio Arbolle (17/07/14)
    Delago (Torre) spigolo SO - via Piaz (06/07/14)
    Gay (Becca di) Via Normale dalla Diga di Teleccio (21/06/14)
    Grigna Meridionale o Grignetta da Pian dei Resinelli, anello Direttissima-Cecilia, Bocchetta dei Venti (18/05/14)
    Leone (Monte) dal Passo del Sempione (17/05/14)
    Cimone della Bagozza da Schilpario (04/05/14)
    Canzo Occidentale e Centrale (Corni di) da Canzo per la Forcella dei Corni (01/05/14)
    Scalino (Pizzo) dalla Diga di Campo Moro (26/04/14)
    Avic (Monte) traversata versante Nord-Est - cresta Ovest da Villa (13/04/14)
    Chateau Blanc da Planaval (29/03/14)
    Noli (Capo) da Varigotti, traversata (16/03/14)
    Chüebodenhorn da All'Acqua (15/03/14)
    Palasina (Punta) da Estoul (23/02/14)
    Bo Valsesiano (Monte) da Rassa (26/01/14)
    Grigna Meridionale o Grignetta Canale Pagani (12/01/14)
    Pizzetto (Il) da Fontane (06/01/14)
    Piz Tri da Loritto (31/12/13)
    Alben (Monte) da Colle di Zambia (14/12/13)
    Aralalta (Monte) e Pizzo Baciamorti da Quindicina (08/12/13)
    Tre Signori (Pizzo dei) da Ornica (08/12/13)
    Chalet de l'Epèe (Rifugio) da Bonne (24/11/13)
    Grigna Settentrionale e Grigna Meridionale da Piani Resinelli, Traversata Alta (11/11/13)
    Monviso Via Normale da Pian del Re (21/09/13)
    Niblè (Monte) Via Normale da Grange della Valle, possibile anello (14/09/13)
    Herbetet (Casolari dell') da Valnontey, anello per Vermiana e Rifugio Vittorio Sella (31/08/13)
    Arcuentu (Monte) dal versante NO (21/08/13)
    Su Gorropu (Canyon) dal Passo Ghenna Silana (15/08/13)
    Ispuligideniè (Cala Mariolu) dal Golgo (12/08/13)
    Goloritze (Cala) dal Golgo (10/08/13)
    Weissmies da Gondo per la Zwischbergental (21/07/13)
    Tresenta (la) da Pont Valsavarenche (13/07/13)
    Gran Lago da Mont Blanc (06/07/13)
    Marguareis (Punta) Canale dei Genovesi (30/06/13)
    Grabiasca (Monte) Canale Nord (23/06/13)
    Legnone (Monte) Canale Ovest (08/06/13)
    Resegone - Punta Cermenati da Morterone per la Cresta Nord (26/05/13)
    Breithorn dal Passo del Sempione (11/05/13)
    Pizzetto (Il) da Fontane (11/05/13)
    Gavin (Bec) da Champdepraz, anello per Alpe Panaz e Vasey (05/05/13)
    Sciguello (Monte) da Sciarborasca (25/04/13)
    Reixa (Monte) e Monte Argentea da Case Soprane, anello (14/04/13)
    Pierre (Pointe de la) da Ozein (01/04/13)
    Montagnaya (Punta di) da Pouillayes (03/03/13)
    Massone (Monte) e Eyehorn da Alpe Loccia, anello (16/02/13)
    Grigna Meridionale o Grignetta Canale Caimi (10/02/13)
    Straolgio (Cimone di) da Fondo Li Gabbi (03/02/13)
    Piana (Cima) o Mont de Panaz da Mont Blanc (26/01/13)
    Meidassa (Monte) da Pian della Regina (05/01/13)
    Bertone Giorgio (Rifugio) da La Saxe (31/12/12)
    Facciabella (Monte) da Mandriou per il Colle di Vascoccia (30/12/12)
    Falinere (Punta) da Cheneil (25/11/12)
    Resegone - Punta Cermenati da Erve, sentiero delle creste (02/11/12)
    Blinnenhorn o Corno Cieco dalla Diga di Morasco (21/10/12)
    Blanche (Tète) da Glacier e il Rifugio Chiarella all'Amianthe (16/09/12)
    Grigna Settentrionale o Grignone via della Ganda (09/09/12)
    Cinto (Monte) da Haut Asco (22/08/12)
    Anse Georgette da Anse Lazio (13/08/12)
    Morne Trois Freres da Sans Souci (08/08/12)
    Barbeston (Monte) da Veulla per il Colle di Valmeriana (29/07/12)
    Zeda (Monte) da Colle (22/07/12)
    Tersiva (Punta) da Gimillian (12/07/12)
    Bernarda (Testa) da Planpincieux (23/06/12)
    Furggen (Cima del) o Tète de la Forclaz da Cervinia (17/06/12)
    Tre Signori (Pizzo dei) da Pescegallo (10/06/12)
    Fallère (Mont) da Thouraz per il Lago Fallère (03/06/12)
    Zerbion (Monte) da Promiod per la cresta Ovest (26/05/12)
    Pierre (Pointe de la) da Ozein (22/04/12)
    Entrelor (Cima di) da Bruil (01/04/12)
    Petit Tournalin da Cheneil (18/02/12)
    Fetita (Punta) o Falita da Challancin per il Col de Bard (12/02/12)
    Paglietta (Monte) da Prailles (05/02/12)
    Clavalitè (Santuario de la) da Cheneil (14/01/12)
    Grand Tournalin (Cima Sud) e Petit Tournalin da Cheneil (16/10/11)
    Gratton Luciano (Bivacco) da Cretaz (24/07/11)
    Avril (Mont) da Glacier per la Fenetre Durand (10/07/11)
    Glacier (Mont) da Dondena, anello per il Lago Miserin (02/07/11)
    Aran (Becca d') da Cheneil (26/06/11)
    Entrelor (Colle di) da Eaux Rousses, traversata a Rhemes Notre Dame (25/07/10)