barrosismo


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: * / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: Parcheggiato sulla strada al bivio per Foyer du Montagne
quota neve m :: 1100
Io e Meme da ieri abbiamo un conto aperto con la Valgrisenche. Dopo aver tribolato con cancelli e recinzioni nei pressi della diga riusciamo a partire. C'è tantissima neve fresca, ci alterniamo a batter traccia sulla strada ma la fatica è tanta. Perdiamo una marea di tempo a cercar di capire dove andare. Il fatto di voler sempre andare in posti nuovi ci costa spesso ravanamenti e perdite di tempo, su percorsi semplici solo per chi conosce già la geografia della gita. Saggia scelta quella di tornare a valle senza aver raggiunto nemmeno il rifugio. Zeus era cotto e noi poco di meno...Ci è toccato pure il supplizio delle 3 ore e passa per arrivare a casa, visto che l'autostrada in Valle d'Aosta è gestita da ladri che fan pagare pedaggi improponibili.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Un lunedì di ferie speso alla grandissima! In autostrada e ai Resinelli vento forte. Scelgo di salire per la Sinigaglia, ben più panoramica della Cermenati. Parto verso il rifugio Porta e poi salgo per la cresta Sinigaglia. Le pareti sovrastanti riparano dalle raffiche. I pinnacoli, i canaloni e le rocce della Grignetta mi offrono all'alba uno spettacolo unico. Ritrovo il sentiero in mezzo ai ghiaioni, una spruzzata di neve rende il tutto più insidioso ma non ho grosso problemi. I panorami sono suggestivi ma all'arrivo alla prima bocchetta vengo accolto da un vento allucinante. Sono costretto a camminare quasi rasoterra e sul sentiero mi sento tutt'altro che sereno. Appena la traccia gira il vento si placa. Al saltino del gatto e nei successivi tratti verticali nessun problema, nonostante un po' di verglas. Lungo la cresta scatto centinaia di foto in una giornata che più limpida non si può. Nel bivacco in cima alla Grignetta mi riposo dalle raffiche e poi giù nel canalino Federazione (occhio che si muove tutto), qui l'esposizione in pieno N ha lasciato un po' di neve in più. Ramponi e picca sono comunque rimasti tutto il tempo nello zaino. Notevole il panorama dalla cresta tra le due Grigne. Gli scudi del Grignone sono a mio parere più semplici della Sinigaglia. Le catene azzerano le difficoltà comunque mai impossibili. Ostico (di certo non escursionistico!) il traverso 10-15' prima del bivacco Merlini. Questo sarebbe facile in versione estiva, nelle condizioni di oggi è un tratto di misto davvero non banale. Qualche cm di neve/ghiaccio sulla pala finale sotto la vetta del Grignone. Rifugio Brioschi chiuso. Mi scaldo nel locale invernale. Panorama indimenticabile. Sentiero della traversata bassa elementare ma faticoso per le decine di saliscendi. Giro consigliato per ben allenati. Gita inseguita da tempo e finalmente portata a casa!

Uno dei camini degli scudi

Verso la Sinigaglia

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Ritrovo con Davide alle 00.30 a casa mia. Alle 3.30 siamo a Pian del Re. Dormiamo un'oretta e alle 4.35 siamo sul sentiero. Perdiamo un paio di volte la retta via per colpa delle distrazioni da chiacchiere. Saliamo in compagnia di Andrea, solitario e ben felice di condividere con noi la gita. Arriviamo al Sella e ci gustiamo una bellissima alba sul lago. Procediamo verso il passo Sagnette, Davide sente la fatica. La parte finale della ferrata è facile ma ultraesposta. Scendiamo sulla morena e poi faticosamente verso l'Andreotti. Poco sopra il nevaio decidiamo di salire nonostante la forma non perfetta di Davide in evidente difficoltà fisica. La giornata è stabile e più che splendida a livello meteorologico, decidiamo di rischiare e tentare la vetta nonostante tutto. Iniziamo i passaggi più difficili e più facilmente di quanto ci aspettassimo possiamo toccare la croce e ammirare lo sconfinato panorama. Abbiamo pugnalato il Re di Pietra! E' un'emozione che ripaga da tutte le fatiche essere in vetta al Monviso. La discesa si rivelerà meno ostica del previsto. Occorre tanta attenzione, vietato distrarsi, visto che si è oggettivamente stanchi. Segnalo che la ferrata delle Sagnette in discesa è davvero hardcore, utilissimo sarebbe avere almeno un kit da ferrata per fare sicura. Purtroppo il mio socio accusa fortemente e siamo al Sella poco prima del tramonto. Come due imbecilli perdiamo il sentiero giusto sbagliando ad un bivio, nonostante una super ravanata ci ritroviamo in discesa verso Pian della Regina! Tra mille invocazioni ai santi scendiamo. Fortunatamente dei gentilissimi ragazzi, dopo averci offerto un genepy ci accompagnano in auto a Pian del Re, sono le 00.50. Grazie ancora del favore! Una lunghissima ed indimenticabile giornata.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Prima volta in val Susa per me e Meme. Solita tragica sveglia in piena notte. Che gioia avere qualcuno con cui condividere queste esperienze di viaggio e di scoperta delle Alpi. Essendo alle prese con dei problemi muscolari scegliamo di fare una gita senza troppi tratti pericolosi. Partiti alle 5.55 dal parcheggio con un buio totale che ci permette di vedere una stellata spettacolare. Saliamo velocemente verso il bivacco Blais, la luce dell'alba colpisce le rocce sopra di noi e appaiono numerosi stambecchi. Al bivacco conosciamo un ragazzo maltese che ci offre un tè e ci racconta della sua avventura per i monti valsusini. Sui massi accatastati sopra al bivacco siamo sferzati da un ventaccio gelido. Grande vista sul lago sottostante. Al ghiacciaio, praticamente di vetro, compiamo un errore in quanto arriviamo fino al colle tra i denti d'Ambin e la cresta del Niblè. Traversiamo su ghiaccio vivo, per fortuna ricoperto a tratti da polvere e croste di nevischio da vento. Non senza il rischio di una scivolata troviamo la giusta via verso gli sfasciumi sotto la vetta. Dalla cima grande panorama su montagne per noi quasi sconosciute come gli Ecrins, la Gran Casse, Pelvoux e sui soliti noti Monviso, Combin, Bianco. Il cielo limpidissimo del primo mattino è diventato velato col passare delle ore ma senza mai compromettere i panorami.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Parcheggio a Valnontey, gratuito o a pagamento (3 euro a giornata)
Grande giro! Ambiente tipico del parco del Gran Paradiso,uno spettacolo della natura unico! Giornata fresca, 5°C alle 7.40 a Valnontey. Visti tre camosci tra cui una mamma con un piccolo. Eleonora accusa un leggero malessere nei pressi dei Casolari così rinunciamo alla salita al bivacco Leonessa. Riusciamo a concludere l'anello che è davvero lungo. Il dislivello totale non è molto ma la strada da fare è tanta. Vi godrete al meglio questo giro solo se allenati. Poco dopo Valmiana il sentiero è chiuso per pericolo caduta sassi. Occorre passare sull'altra sponda idrografica, non cambia nulla visto che poco più avanti un ponticello ricongiunge al sentiero originale. Sono in corso anche dei lavori di ristrutturazione all'alta via n°2 a valle del rif. Sella. Anche in questo caso si può chiudere l'anello senza nessun problema rilevante. Complimenti ad Eleonora che soffre a inizio gita. Superato il problema dimentica le fatiche e le sveglie ad orari terribili che le faccio subire.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Davvero un modo originale di approcciarsi alla Costa Verde. Ambiente rurale fino alle pendici, poi si è immersi in uno splendido alternarsi di rocce ed alberi. I panorami sul blu del mare sono il grande valore aggiunto. Rassicurati dal gentilissimo pastore sul buon carattere dei cani presenti abbiamo preso coraggio ed attraversato l'ovile senza problemi. Abbiamo posizionato un ometto al bivio tra le due sterrate, comunque occorre puntare verso un rudere-baracca visibile dal basso, il sentiero passa obbligatoriamente di lì. Sono purtroppo ancora ben visibili i resti di un incendio che ha colpito la zona qualche anno fa. Molto facile fino alle rocce, poi occorre solo un po' d'attenzione a non scivolare visto il terriccio insidioso. Esposizione modesta, direi quasi nulla. Nella capanna presenza di molti oggetti di Fra Nazareno, libro di vetta e mini raccolta fotografica della montagna. Se passate in zona non mancate di passare da Arcuentu.

Monte Arcuentu

Dalla vetta panorama verso il golfo di Oristano ed Arborea

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Via alternativa di scendere a Gorropu. Canyon che lascia a bocca aperta per la singolarità del luogo. Le strapiombanti pareti e le rondini che giocano col vento ci hanno lasciato ricordi indimenticabili. Ambiente superbo, sono presenti alberi che mi azzarderei a definire millenari. Visto cadere pietre dall'alto sulla traccia nei pressi delle pietraie. Ci siamo goduti il canyon in totale solitudine, visto che siamo scesi ben prima dell'apertura ufficiale delle 10.30. Qualche nuvola presente è stata ben accetta, visto il refrigerio in salita. Con Elenora bravissima a districarsi anche sui salti di roccia più impegnativi all'interno del canyon. A breve le foto.



[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Presenza di curiosi e invadenti maiali semi-selvatici
Invasione di maiali selvatici che non ci permettono di partire. Grazie ad Ele che con le bacchette minaccia le bestiacce mentre preparo lo zaino con i viveri!
Gita impagabile! Ambiente super, un immersione nella Sardegna più selvaggia. Varrebbe la pena fare la gita anche se non si arrivasse a toccare l'acqua del mare. Il valore aggiunto di vedere ed immergersi in una delle cale più belle dell'isola, rende questo percorso indimenticabile. Scesi in 2h e 30min per miriadi di soste fotografiche. Siamo ripartiti alle 16 dalla spiaggia e abbiamo risalito per gran parte all'ombra, aspetto questo da non sottovalutare visto il caldo. Spiaggia purtroppo invasa dai turisti da barcone. Tutto quel rumore ed invadenza non toglie nulla alla bellezza incomparabile del luogo. Consiglio di nuotare fino alle boe, guardando verso la spiaggia si scorge verso l'alto il caratteristico arco di roccia e buona parte dell'itinerario. Dal forno si stacca un sentiero verso Spiaggia dei Gabbiani, non l'abbiamo raggiunta ma la vista dall'alto vale la deviazione. Oggi solo io, Eleonora e due ragazzi del posto su questo percorso. A breve le foto.



[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Parcheggio a pagamento: 4 euro tutta la giornata
Escursione facile su sentiero sempre evidentissimo. Frequentazione modello avvicinamento allo stadio nel giorno della partita, ovvero presenza di tutto il campionario umano possibile: giovani chiassosi, famiglie con figli settenni, panze modello anguria etc etc. Per questo motivo è consigliato partire presto, eviterete la ressa scendendo e vi godrete la spiaggia in pace almeno per un po'. Tassa di accesso all'arenile di 1 euro a persona. Ambiente stupendo, pareti di roccia bianco/grigia (sembrava di stare sulle Grigne...), lecci, olivastri e ginepri secolari e là in fondo il blu del mare, fantastico. Consiglio di deviare a dx (scendendo) poco prima di fare l'ultimo ripido tratto, si stacca un sentiero che porta al lato N della scarpata sopra la spiaggia. Da qui avrete la miglior vista possibile su Cala Goloritzè. Seguendo gli ometti sono salito fino all'attacco delle vie di arrampicata sulla famosa guglia. Invidia e rispetto per chi riesce a salire là sopra! Viste due maestose aquile nei pressi dell'enorme grotta a metà percorso!
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Per raggiungere Cheller: ad un laghetto artificiale a quota 1200m circa c'è un bivio. La strada principale prosegue a dx (cartello Zwischbergetal), prendere a sx in leggera discesa di fianco al laghetto e proseguire su sterrato per 4-5 km. Ad un certo punto c'è un ponte, non salirci ma andare avanti su terreno accidentato ma fattibile (eravamo con una Clio, nessun problema) fino alla diga di Cheller. Il divieto di transito è a quota 1430m. Noi rischiando la multa siamo arrivati fino alla diga a 1700. Il sentiero sale in un bellissimo ambiente, raramente ho visto così tante fioriture. Caratteristica di questa gita è anche la forte presenza di acqua, che spesso invade la traccia. Passaggi non banali a quota 2300m attrezzati con corde d'acciaio fisse. A quota 2600m abbiamo abbandonato il sentiero sulla morena indicato in bianco-blu e siamo saliti su neve portante fino a prima del passo. Al pomeriggio del sabato le nuvole scaricano acqua, per nostra fortuna il tutto si risolverà in pochi minuti. Arrivati ai pianori poco sotto il passo ci dirigiamo verso la cresta per poter dormire il più alti possibile, rincuorati dallo schiarirsi del cielo. Consigliato dormire al passo vista la presenza di alcune piazzole naturali comode per mettere una tenda. Dal passo vista grandiosa sul Pizzo d'Andolla e verso Rosa e Mischabel. Noi piantiamo la tenda in cresta a 3550m. Dormiamo in pratica su sassi a temperature polari. In piena notte assistiamo allo spettacolare tramonto della Luna dietro il gruppo del Mischabele. Alle 4.50, dopo una nottata estrema, attacchiamo la cresta. Rimaniamo sulla roccia affrontando dei passaggi in arrampicata assolutamente non banali (2+/3-) e spesso esposti. Sicuramente più semplice salire il lenzuolo in neve con picca e ramponi (max 35°) e attaccare la cresta in alto, visto che i passaggi più ostici sono fino a quota 3750m circa. Il "lenzuolo" va abbandonato nei pressi di un canale roccioso attrezzato con una malferma corda fissa, ove è presente un grosso bollo giallo. Finite le rocce la vetta si raggiunge facilmente su neve. Le nuvole nella notte sono sparite come da previsione e ci è stata regalata una giornata indimenticabile. Tantissima gente dalle due normali, solo noi (che strano...) dalla stupenda e ultraselvaggia Zwischbergental. Per primi in vetta oggi. Che viaggio. Una due giorni memorabile con Davide.

Zwischbergenpass e Piz d'Andolla

Il nostro colpo di genio, dormire in cresta!

L'alba dalla cresta

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Bussola (Corno) da Estoul, anello per il Colle Palasina e Punta del Lago (20/10/18)
    Legnone (Monte) dai Roccoli Lorla (13/10/18)
    Adamello (Monte) Via Terzulli dalla Val Miller (05/10/18)
    Bianco (Corno) dalla Val Vogna (29/09/18)
    Cengalo (Pizzo) Via Normale da Bagni del Masino (23/09/18)
    Paramont (Monte) Via Normale da la Joux (15/09/18)
    Benevolo (Rifugio) da Thumel (22/07/18)
    Polluce Versante Ovest (08/07/18)
    Roccia Nera e Gemello del Breithorn da Plateau Rosa (07/07/18)
    Rochefort (Aiguille de) Cresta di Rochefort (01/07/18)
    Gran Paradiso da Pont Valsavarenche per il Rifugio Vittorio Emanuele II (21/06/18)
    Dammastock dall'Hotel Belvedere (16/06/18)
    Grande Aiguille Rousse dal Lago Serrù e il Col d'Oin (10/06/18)
    Ormelune Ovest (Punta) dalla Valgrisenche (02/06/18)
    Valfredda (Punta) dal Ponte d'Almiane (26/05/18)
    Gran Truc da Crò per il versante Nord (18/05/18)
    Tambò (Pizzo) da Montespluga (06/05/18)
    Rebbio (Punta del) o Bortelhorn da Berisal (25/04/18)
    Rutor (Testa del) da Bonne (22/04/18)
    Pfannenstock da Schwarzenbach (14/04/18)
    Sulzfluh da Sankt Antönien (CH), Canalone di camosci (07/04/18)
    Grifone (Punta di) da S.Antonio (02/04/18)
    Carmo di Loano (Monte) da Verzi, anello (01/04/18)
    Chilchalphorn da Hinterrhein (25/03/18)
    Pianchette (Cima) da San Bartolomeo (08/03/18)
    Vigna Vaga (Monte) da Carbonera (16/02/18)
    Lupi (Cima dei) da Tartano (11/02/18)
    Monfandi da Fondo (03/02/18)
    Elgio (Punta d') o Helgenhorn da All'Acqua (28/01/18)
    Gàrdena (Monte) dai Fondi di Schilpario (20/01/18)
    Campioncino (Monte) da Schilpario (20/01/18)
    Chili Bielenhorn da Realp (13/01/18)
    Rosetta (Cima della) da Rasura (29/12/17)
    Stotzigen Firsten da Realp (24/12/17)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (23/12/17)
    Poncione di Val Piana da All'Acqua (03/12/17)
    Glatten da Saliboden (18/11/17)
    Arno (Bivacco) da Pila (11/11/17)
    Limidario (Monte) o Gridone da Mergugno (01/11/17)
    Pedum (Cima) da Fondo li Gabbi (28/10/17)
    Torretta (la) da Mont Blanc (22/10/17)
    Gran Lago da Mont Blanc (22/10/17)
    Piz Platta (15/10/17)
    Straciugo (Pizzo) da Pizzanco (24/09/17)
    Grigia (Testa) da Gressoney la Trinitè (03/09/17)
    Lyskamm Occidentale Via Normale dal Rifugio Quintino Sella (27/08/17)
    Arolley (Cima dell') da Pont Valsavarenche (23/07/17)
    Nadelhorn Via Normale della Cresta NE (16/07/17)
    Rochefort (Aiguille de) Cresta di Rochefort (08/07/17)
    Lagginhorn Via Normale della Cresta Ovest (04/07/17)
    Coudrey (Monte) Gatto-Nando (02/07/17)
    Allalinhorn Via Normale dal Mittelallalin (24/06/17)
    Teggiolo (Monte) da Bugliaga (18/06/17)
    Balma-Arietta (Colle) da Campiglia Soana, anello per il Santuario di San Besso (11/06/17)
    Sea Bianca (Punta) da Pralapia (07/05/17)
    Grigna Meridionale o Grignetta da Piani Resinelli per la Cresta Sinigaglia (30/04/17)
    Galisia (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (22/04/17)
    Disgrazia (Monte) dall' Alpe di Preda Rossa (14/04/17)
    Artanavaz (Aiguille d') da Planaval (09/04/17)
    Zapporthorn da S. Bernardino (07/04/17)
    Gelé (Mont) da Ruz (17/03/17)
    Olano (Pizzo di) da Rasura (12/03/17)
    Campioncino (Monte) da Schilpario (10/03/17)
    Bolenga (Cima) da Ponte delle Stue per il Passo Cadin o di Fiemme (25/02/17)
    Gross Leckihorn da Realp (18/02/17)
    Rosetta (Cima della) da Rasura (12/02/17)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (25/01/17)
    Mengol (Cima) Mengol Surprise (07/01/17)
    Blumone (Cornone di) da Bazena per il Passo di Val fredda e il versante Nord (29/12/16)
    Entrelor (Testa di) da Bruil per il vallone di Sort e il Col Gollien (28/12/16)
    Madonnino (Monte) Canali Nord (23/12/16)
    Foppa (Monte) Canale Teobaldo (18/12/16)
    Giasson (Becca di) da Surrier (09/12/16)
    Arp Vieille (Mont) da Bonne (04/12/16)
    Banchetta (Monte) da Sestriere Borgata (27/11/16)
    Flassin (Mont) da Parcheggio Flassin (16/11/16)
    Nana (Bec di) o Falconetta da Mandriou (01/11/16)
    Tornello (Pizzo) da Vilmaggiore (30/10/16)
    Faierone (Monte) da Cinzago, anello creste Est-Sud (16/10/16)
    Blanc Giuir dal Lago di Teleccio (29/09/16)
    Grand Assaly Via Normale da La Joux (11/09/16)
    Parrot (Punta) Via Normale, traversata Ovest-Est (28/08/16)
    Zumstein (Punta) Via Normale da Indren (28/08/16)
    Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita Via Normale dal Rifugio Gnifetti (28/08/16)
    Colorado River - Phantom Ranch South Kaibab Trail (16/08/16)
    Breithorn Occidentale e Centrale Traversata da Plateau Rosa (24/07/16)
    Su Gorropu (Canyon) dal Passo Ghenna Silana (16/07/16)
    Granta Parei via Normale da Thumel (09/07/16)
    Bishorn e Pointe Burnaby Via Normale da Zinal (03/07/16)
    Giordani (Punta) Via Normale da Indren (26/06/16)
    Lampedusa (isola) Giro lato Ovest (04/06/16)
    Ramière (Punta) o Bric Froid dalla Valle Argentera (21/05/16)
    Calabre (Punta) da Thumel per il Rifugio Benevolo (17/05/16)
    Fourchon (Mont) da Saint Rhemy (04/05/16)
    Costazza (Bec) dalla strada per Dondena (29/04/16)
    Grevon (Piatta di) da Pila (25/04/16)
    Arno (Bivacco) da Pila (25/04/16)
    Salmurano (Monte) da Pescegallo (03/04/16)
    Torretta (la) da Trovinasse (26/03/16)
    Pierre (Punta de la) da Daillet (23/03/16)
    Leissè o Leysser (Punta) da Vetan (20/03/16)
    Grigna Meridionale o Grignetta Canale Pagani (12/03/16)
    Zuccone dei Campelli Canalone dei Camosci (24/01/16)
    Redorta (Pizzo) per il Canalone NO (via del Canalone) (30/12/15)
    Arbola (Punta d') da Alpe Devero (27/12/15)
    Gran Zebru' Via Normale dal Rifugio Pizzini (22/12/15)
    Ferrè (Pizzo) Via Normale da Montespluga (13/12/15)
    Baitone (Corno) da Ponte di Guat (07/12/15)
    Sasso Canale da S.Bartolomeo (27/11/15)
    Poris (Pizzo) Canale Nord (22/11/15)
    Coca (Pizzo) da Valbondione (14/11/15)
    Breithorn Occidentale e Centrale Traversata da Plateau Rosa (07/11/15)
    Laurasca (Cima della) da Fondo Li Gabbi (11/10/15)
    Lavina (Torre di) da Campiglia Soana per il Canalino E (20/09/15)
    Ruvi (Monte) da Verthuy per il vallone di Valmeriana e il Colletto Giron (06/09/15)
    Ciamarella (Uja di) Via Normale da Pian della Mussa (29/08/15)
    Faroma (Monte) da Porliod e la Cresta NE (26/07/15)
    Castore Via Normale per il Rifugio Quintino Sella (28/06/15)
    Claro (Pizzo di) da Monti di Maruso (06/06/15)
    Granta Parei via Normale da Thumel (02/06/15)
    Sasso (Cima) da Cicogna (24/05/15)
    Recastello (Pizzo) Canale N (22/04/15)
    Grand Sertz o Gran Serra da Valnontey (12/04/15)
    San Fruttuoso (Abbazia di) da Camogli, traversata Portofino - Santa Margherita Ligure (03/04/15)
    Noeud de la Rayette da Ruz (13/03/15)
    Mombarone (Colma di) da San Giacomo (08/03/15)
    Resegone - Punta Cermenati Canale Comera (03/03/15)
    Leone (Pizzo) da Ronco (08/02/15)
    Torriggia (Monte) da Orasso (01/02/15)
    Aralalta (Monte) e Pizzo Baciamorti da Quindicina (25/01/15)
    Laglio (Poncione di) o Colmegnone da Germanello (11/01/15)
    Camino (Pizzo) da Schilpario (06/01/15)
    Arera (Pizzo) da Zambla Alta per il Versante Sud (02/01/15)
    Gino (Pizzo di) da Revolé (29/12/14)
    Bregagno (Monte) da Monti di Breglia, costone del Bregagno (26/12/14)
    Grigna Settentrionale o Grignone Cresta Piancaformia (20/12/14)
    Fontana Fredda (Punta) da Cheneil (07/12/14)
    Bardan (Monte) da Isola (22/11/14)
    Presolana (Pizzo della) Via Normale dal Passo della Presolana (01/11/14)
    Grigna Meridionale o Grignetta Cresta Segantini (25/10/14)
    Diavolo di Tenda (Pizzo del) da Carona (18/10/14)
    Kurz (Punta) Via Normale dalla Diga di Place Moulin (27/09/14)
    Bishorn e Pointe Burnaby Via Normale da Zinal (21/09/14)
    Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita Via Normale dal Rifugio Gnifetti (07/09/14)
    Corno Nero o Schwarzhorn Via Normale da Indren (07/09/14)
    Vincent (Piramide) e Balmenhorn via Normale da Indren (06/09/14)
    Garin (Punta) da Gimillan per il vallone di Grauson e i laghi di Lussert (21/08/14)
    Hjörleifshöfði da Vik i Myrdal (13/08/14)
    Kirkjufell Via Normale (05/08/14)
    Gran Paradiso Via Normale del Rifugio Vittorio Emanuele II (27/07/14)
    Emilius (Monte) da Pila per il Rifugio Arbolle (17/07/14)
    Delago (Torre) spigolo SO - via Piaz (06/07/14)
    Gay (Becca di) Via Normale dalla Diga di Teleccio (21/06/14)
    Grigna Meridionale o Grignetta da Pian dei Resinelli, anello Direttissima-Cecilia, Bocchetta dei Venti (18/05/14)
    Leone (Monte) dal Passo del Sempione (17/05/14)
    Cimone della Bagozza da Schilpario (04/05/14)
    Canzo Occidentale e Centrale (Corni di) da Canzo per la Forcella dei Corni (01/05/14)
    Scalino (Pizzo) dalla Diga di Campo Moro (26/04/14)
    Avic (Monte) traversata versante Nord-Est - cresta Ovest da Villa (13/04/14)
    Chateau Blanc da Planaval (29/03/14)
    Noli (Capo) da Varigotti, traversata (16/03/14)
    Chüebodenhorn da All'Acqua (15/03/14)
    Palasina (Punta) da Estoul (23/02/14)
    Bo Valsesiano (Monte) da Rassa (26/01/14)
    Grigna Meridionale o Grignetta Canale Pagani (12/01/14)
    Pizzetto (Il) da Fontane (06/01/14)
    Piz Tri da Loritto (31/12/13)
    Alben (Monte) da Colle di Zambia (14/12/13)
    Aralalta (Monte) e Pizzo Baciamorti da Quindicina (08/12/13)
    Tre Signori (Pizzo dei) da Ornica (08/12/13)
    Chalet de l'Epèe (Rifugio) da Bonne (24/11/13)
    Grigna Settentrionale e Grigna Meridionale da Piani Resinelli, Traversata Alta (11/11/13)
    Monviso Via Normale da Pian del Re (21/09/13)
    Niblè (Monte) Via Normale da Grange della Valle, possibile anello (14/09/13)
    Herbetet (Casolari dell') da Valnontey, anello per Vermiana e Rifugio Vittorio Sella (31/08/13)
    Arcuentu (Monte) dal versante NO (21/08/13)
    Su Gorropu (Canyon) dal Passo Ghenna Silana (15/08/13)
    Ispuligideniè (Cala Mariolu) dal Golgo (12/08/13)
    Goloritze (Cala) dal Golgo (10/08/13)
    Weissmies da Gondo per la Zwischbergental (21/07/13)
    Tresenta (la) da Pont Valsavarenche (13/07/13)
    Gran Lago da Mont Blanc (06/07/13)
    Marguareis (Punta) Canale dei Genovesi (30/06/13)
    Grabiasca (Monte) Canale Nord (23/06/13)
    Legnone (Monte) Canale Ovest (08/06/13)
    Resegone - Punta Cermenati da Morterone per la Cresta Nord (26/05/13)
    Breithorn dal Passo del Sempione (11/05/13)
    Pizzetto (Il) da Fontane (11/05/13)
    Gavin (Bec) da Champdepraz, anello per Alpe Panaz e Vasey (05/05/13)
    Sciguello (Monte) da Sciarborasca, anello (25/04/13)
    Reixa (Monte) e Monte Argentea da Case Soprane, anello (14/04/13)
    Pierre (Pointe de la) da Ozein (01/04/13)
    Montagnaya (Punta di) da Pouillayes (03/03/13)
    Massone (Monte) e Eyehorn da Alpe Loccia, anello (16/02/13)
    Grigna Meridionale o Grignetta Canale Caimi (10/02/13)
    Straolgio (Cimone di) da Fondo Li Gabbi (03/02/13)
    Piana (Cima) o Mont de Panaz da Mont Blanc (26/01/13)
    Meidassa (Monte) da Pian della Regina (05/01/13)
    Bertone Giorgio (Rifugio) da La Saxe (31/12/12)
    Facciabella (Monte) da Mandriou per il Colle di Vascoccia (30/12/12)
    Falinere (Punta) da Cheneil (25/11/12)
    Resegone - Punta Cermenati da Erve, sentiero delle creste (02/11/12)
    Blinnenhorn o Corno Cieco dalla Diga di Morasco (21/10/12)
    Blanche (Tète) da Glacier e il Rifugio Chiarella all'Amianthe (16/09/12)
    Grigna Settentrionale o Grignone dal Passo del Cainallo per la via della Ganda (09/09/12)
    Cinto (Monte) da Haut Asco (22/08/12)
    Anse Georgette da Anse Lazio (13/08/12)
    Morne Trois Freres da Sans Souci (08/08/12)
    Barbeston (Monte) da Veulla per il Colle di Valmeriana (29/07/12)
    Zeda (Monte) da Colle (22/07/12)
    Tersiva (Punta) da Gimillian (12/07/12)
    Bernarda (Testa) da Planpincieux (23/06/12)
    Furggen (Cima del) o Tète de la Forclaz da Cervinia (17/06/12)
    Tre Signori (Pizzo dei) da Pescegallo (10/06/12)
    Fallère (Mont) da Thouraz per il Lago Fallère (03/06/12)
    Zerbion (Monte) da Promiod per la cresta Ovest (26/05/12)
    Pierre (Pointe de la) da Ozein (22/04/12)
    Entrelor (Cima di) da Bruil (01/04/12)
    Petit Tournalin da Cheneil (18/02/12)
    Fetita (Punta) o Falita da Challancin per il Col de Bard (12/02/12)
    Paglietta (Monte) da Prailles (05/02/12)
    Clavalitè (Santuario de la) da Cheneil (14/01/12)
    Grand Tournalin (Cima Sud) e Petit Tournalin da Cheneil (16/10/11)
    Gratton Luciano (Bivacco) da Cretaz (24/07/11)
    Avril (Mont) da Glacier per la Fenetre Durand (10/07/11)
    Glacier (Mont) da Dondena, anello per il Lago Miserin (02/07/11)
    Aran (Becca d') da Cheneil (26/06/11)
    Entrelor (Colle di) da Eaux Rousses, traversata a Rhemes Notre Dame (25/07/10)