Gulliver outdoor - arrampicata, escursionismo, scialpinismo, sci alpinismo, alpinismo, canyoning, trekking, MTB, Cicloturismo

attila89


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Traversata integrale Bassa Madre di Dio - cima del Souffi effettuata in due giorni. Bivacco in punta alla cima S dell'Argentera, usato corda tripla omologazione da 50 m + cordino in kevlar di recupero, ottima soluzione per le doppie.
Partenza sabato alle 8 dal Gias delle Mosche, si pesta davvero poca neve fino alla Bassa della Madre di Dio. Poi bella cavalcata, con qualche passaggio un po' scabroso nei versanti N della punta dei Camosci e sulla De Cessole. Siamo arrivati al punto sommitale dell'Argentera alle 18:30, ci sono tre mini-piazzole nei pressi della cima, e una macchia di neve comoda per fare acqua; abbiamo guardato i temporali più a nord, ma qui solo vento forte.
Notte tranquilla, freddina (-1 la minima), con vento in rinforzo in mattinata.
Risveglio alle 5:30 e partenza alle 7. Abbastanza agevole la parte fino al Gelas, poi 4 doppie lunghe (su spit) ci hanno permesso di scendere rapidamente i duri nevai e raggiungere la base dello spigolo SE del Corno Stella.
Lo spigolo superiore propone i primi due tiri molto belli, il terzo invece è bruttino, formato da crolli. Per questi tre tiri abbiamo messo le scarpette e le consiglio.
Poi discesa in doppia dallo spigolo inferiore; noi abbiamo preso una calata su spit non recentissimi vicino ad un roccone, nel punto più basso del pianoro sommitale; c'è una doppietta di 10 metri fino ad una sosta con catena nuova; calata lunga di 50 metri; calata di 50 metri (abbiamo lasciato un cordino in kevlar giallo di abbandono su due chiodi e nut... la sosta a spit era 1 metro sotto, nascosta da un tettino, l'abbiamo vista solo calandoci!), e poi calata 40 m fino a terra.
Da lì, si risale il diedro a sinistra (facile, 1 spit nel passo duro) e poi si segue la cresta. Molto bella la prima parte della Catena delle Guide, con una bella cresta, e qualche passaggio di arrampicata più tecnica, in particolare al Ciat. Attenzione alla parte finale sui blocchi rossi e sulla cresta delicata. Abbiamo incrociato molte cordate sulla sommità delle varie vie, e siamo alla fine giunti alla tanto sospirata Cima del Souffi alle 17.

Ci siamo legati solo per il corno Stella, ed in conserva per buona parte della Catena delle Guide.
Abbiamo effettuato una decina di doppie in totale e i 50 metri ci sono parsi una buona soluzione, abbiamo sostituito gran parte dei cordoni marci (soprattutto il primo giorno!), abbiamo lasciato una quindicina di metri di cordoni e fettucce.
Non si incontra acqua in fusione, bisogna fondere la neve, tenetene conto quando scegliete la bomboletta del gas!
Nelle condizioni attuali, ramponi e piccozza sono inutili.
Il nostro materiale: corda tripla omologazione + cordino di recupero in kevlar 50 m; serie friend 0.3-2; nut (prendere una scelta minima); fettucce e 8 rinvii; chiodi e 1 martello (allo stato attuale sono inutili perchè abbiamo ribattuto tutto, ma possono essere utili per costruire una sosta di emergenza).
Ancora due note: ci sono molte vie di fuga, e non ci sono molti posti da bivacco clamorosamente comodi (cima S Argentera sono piccolini; appena prima ci sono posti comodi sulla cengia, come anche sulle cenge del versante E dell'Argentera; ottimo posto sul corno Stella). Il telefono non prende un granchè lungo la traversata.


Con Trilly e i suoi scarponcini nuovi di pacca e i Saikebon.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Salita molto bella e tecnica, apertura di grande audacia.
Si parte dalla cengetta (posto merdico) sotto la Forcella Ribaldone; si sale un diedrino (1 chiodo) e si sosta poco sopra. Già lì, è delicato.
Il secondo tiro parte con un diedrino fessurato con roccia dubbia; si va a sinistra, in placca, fino ad un nut incastrato; poi si sale per presoni a sinistra, bello verticale ed esposto, fino in sosta.
Poi terzo tiro, capolavoro, e mi è perfino riuscita la libera: non si va direttamente sopra la sosta, ma si va alla linea di debolezza a sinistra. Lì ho messo due protezioncine psicologiche sopra la sosta, poi si viaggia per 5 metri senza mettere una cippa, non durissimo ma neanche facilotto, e non si vedono i chiodi fino all'ultimo, nè possibilità di protezione... poi ci sono tre chiodi vicini, si sale per spigoletto bianco a destra, e via per lo strapiombo, atletico e con bei movimenti, poi diedrone fino a ginepro. Poi facile fino in cresta, noi siamo andati in vetta alla Provenzale per cresta (15 minuti?), e poi per cenge fino alla forcella Provenzale.
Attenzione, portatevi dietro le scarpe, e non fate come il sottoscritto che confonde la forcella Ribaldone con la forcella Provenzale e si fa quindi il tutto in scarpette!
In calata dalla forcella Provenzale, due doppie da 30, poi meglio farne una lunga dalla catena.
Con Trilly; sulla Figari, solo una cordata sulla via dei Passeri.
Via capolavoro, purtroppo un po' corta. Anche solo immaginare alla salita in solitaria slegato su questa via è da alieni!

arrivo al primo tiro

arrivo al secondo tiro

in partenza sul terzo tiro... che viaggio!

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: ottimo
Un po' di neve nell'avvicinamento al colle Greguri, molto dura al mattino e molto sfondosa al pomeriggio.
Arrampicata molto bella, con tratti su muro verticale o leggermente strapiombanti; abbastanza impegnativa per la necessità di proteggersi con un po' di intelligenza. Spesso le partenze dei tiri sono esposte per qualche metro, e si ringrazia di avere delle soste a spit. Il primo tiro è molto bello, e completo, il tettino non è così difficile, ma bisogna trovare il tempo e la pompa di proteggere bene l'uscita, sperando che le corde non si blocchino nella fessura del tetto (ops...).
Anche il secondo tiro è un po' esposto, mentre il terzo è molto bello e ben proteggibile. Nel quarto tiro la partenza è esposta, poi noi abbiamo sbagliato itinerario; in pratica, appena si doppia lo spigolo, bisogna puntare ad arrivare ad un chiodo nerastro che fuoriesce per metà, e poi salire tendendo verso destra (troverete chiodi in un diedrino accennato, e non penso che sia possibile integrare). Io invece ho tralasciato quel chiodo mezzo fuori e ho traversato su una cengetta spiovente per circa sei metri fino alla base del diedrone, dove ci sono due chiodi ravvicinati; sono salito dritto nel diedrone fin dove ho potuto, poi ho seguito tre chiodi sulla faccia sinistra del diedro per poi ristabilirsi al di là dello spigolo (duro), e ho attrezzato una sosta improvvisata. Da lì, in pochi metri si arriva sulla cresta terminale.
Doppie da S5-S4-S2, ottime, la prima bene in traverso.
Al mattino vento molto forte, e freddo; nel pomeriggio, una leggera nevicata dal quarto tiro in poi.
Nel gruppo Castello, solo un'altra cordata era presente sullo spigolo Maria Grazia.
Siamo stati un po' rallentati dalla nostra dimenticanza della magnesite e, come al solito, abbiamo dovuto rivedere i nostri piani di concatenamenti; forse questa non era la via più indicata per riprendere confidenza con le protezioni veloci! Per noi, sono stati indispensabili i nuts. Abbiamo anche raddoppiato i friend da 0.3 a 2.
Spettacolare incontro con un'aquila reale che stava sfilettando una carogna di marmotta.
Bella giornata con un arrampicatore sotto copertura (Globulorosso)!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: divieto a Bessé, ottimamente ciclabile fino al primo tornante dopo il Rifugio.
Davvero un itinerario carino. In effetti, in molti casi le difficoltà possono essere aggirate per pendii erbosi, specialmente nella prima metà. Tuttavia, seguendo la linea spittata e l'itinerario proposto, si ritrova una certa verticalità ed una piacevole esposizione, con roccia solida e appigliata.
Avvicinamento effettuato in bici da montagna da Pinerolo (circa 3h15 da casa a rifugio degli Invincibili, che era chiuso, ma ho sfruttato i suoi tavolini al sole per un ottimo picnic); poi parcheggiato incatenando la bici ad una betulla nei pressi del tornante; avvicinamento molto suggestivo a piedi, ben segnalato ed evidente. La via parte ripidina, con alcuni tratti verticali, ma la roccia è buona e solida, e non si presta all'utilizzo di protezioni veloci. Il tiro più impegnativo è l'undicesimo.
Ho effettuato la salita slegato e in scarpe da ginnastica, con ritmo non troppo di corsa, dalla base 35 minuti per arrivare sopra a L11; un piccolo riposino e una mezz'oretta per raggiungere la vetta. Discesa rapida fino alla bici, e poi ancora più ripida per il raggiungere il fondovalle e quindi casa.
Consigliata per testare le doti di progressione in conserva, complimenti agli apritori per la scoperta e per l'ottima attrezzatura.
Il telefono prende abbastanza dappertutto, eccetto in qualche tratto durante l'arrampicata.
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: ventata
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: accessibile fino a divieto.
attrezzatura :: scialpinistica
Si arriva in auto solo fino al divieto di transito, quindi si può partire con gli sci sulla stradina; alcuni brevi tratti (20 metri) sono scoperti, ma niente di troppo faticoso. Dopo i tornanti, noi non siamo saliti nel torrente Fenils, ma dai pendii precedenti. Poi il vallone si apre, è enorme e neve con ottimo grip. In punta vento freddo.
In discesa prima parte nel vallone con neve polverosa vecchia, con qualche tratto in crosta leggera, molto bella da sciare. Seconda parte del vallone in neve primaverile rinvenuta da sballo. Poi abbiamo seguito il letto del torrente molto divertente perché più all'ombra! Ultimi 40 metri di dislivello delicati per poca neve (seguire la buona esposizione!), niente di scandaloso.
Poi su stradina alcuni brevissimi gava e buta, a seconda di quanto amate il vostro materiale.
Consigliata.
Partenza a ore 7, in punta verso 10:30?, condizioni della discesa ottime. Solo noi nel vallone e nei paraggi.
Con Trilly che torna finalmente in montagna

Vallone alto al mattino

Neve dura un po' ventata sotto la punta, molto sciabile

Curvoni in alto in neve vecchia

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: Strada chiusa a Thures (divieto d'accesso in periodo invernale)
quota neve m :: 1500
attrezzatura :: scialpinistica
Partenza da Thures con sci ai piedi su stradina innevata ed un po' ghiacciata fino a Rhuilles. Poi la strada era battuta fino a Thuras 1951 m da un gruppo di ciaspolari. Abbiamo continuato lungo il sentiero verso il colle di Thures, sentito assestamenti sul pianoro dove non batte il sole. A quota 2250 circa abbiamo attraversato il torrente (completamente coperto dalla neve) e risalito su neve primaverile dura ma con ottimo grip, tenendoci leggermente a sinistra del pendio, inizialmente un canalino, come indicato sulla carta IGC 1:25 000. In realtà, credo sia più agevole passare leggermente a destra su pendii più comodi.
Poi saliti nel vallone molto largo, fino ai pressi del colle; quindi puntato alla punta, tolti gli sci negli ultimi 20 metri prima di arrivare in vetta. Panorama stratosferico.
Discesa su neve primaverile e rinvenuta, un po' meno trasformata nel tratto intermedio del pendio (meno ripido) ma poi bella molla, si trovano comunque canalini dove il fondo rimane bello duro; discesa molto divertente.
Giunti al fondovalle, si scende abbastanza bene senza spingere troppo (a parte nel rientro tra Rhuilles e Thures!)
Con Nic che si fa un bell'allenamento, grazie per avermi aspettato e controllato dal basso.
Oggi una discreta folla al Terra Nera, tre che sono saliti ripidissimamente al Roc del Boucher (che appare in ottime condizioni).
Ottima pausa ristoratrice da Alba e Carlo alla Crota di Rhuilles, tappa obbligatoria.
Siamo partiti verso le 8:00, in cima alle 14:00. Viste le temperature (previsioni 3bmeteo -4/5 a Sestriere), forse conviene partire un'ora prima (o essere più rapidi!).
Un pensiero per Tanguy Vulliet, giovane atleta, rapido a correre in salita e purtroppo troppo rapido ad andarsene da questo mondo, deceduto sfondando una cornice di neve negli Aravis.

Colle a destra, cima a sinistra, ottima neve

belle curve su neve primaverile rinvenuta

Il tratto mediano, meno ripido e quindi meno lavorata dal sole

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ok
attrezzatura :: scialpinistica
Neve continua e sci ai piedi dalla macchina. Seguito la stradina, poi abbiamo raggiunto il colletto ad ovest della punta e raggiunto la cima per cresta. Discesa verso la costa Zalet nei primi 250 metri, inizio ventata poi in contropendenza al sole bella primaverile. Poi dritti nel bosco con neve polverosa molto divertente. Poi breve risalita a scaletta sulla stradina, e discesa con aualche divertente curvetta su neve primaverile rinvenuta (attenzione alla crosta sotto gli alberi).
Nel complesso, condizioni discrete ed un bel giro per una bella mezza giornata.
Direi che si sale bene da Villardamond, partendo dalla statale lo spessore è al limite.
Partiti verso le 8, rientro alla macchina verso le 11.15.
Con Benny e Nic, gran fiuto per la scelta della gita!
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: Umido il primo tiro, secco secondo tiro
La cascata prende il sole dalle 9:20 alle 10:00. Il primo tiro è con molta acqua corrente in superficie e in profondità, è al limite della sicurezza, le prime due viti erano pessime. Partenza a sinistra e traverso a destra alla fine. Guanti di ricambio e impermeabilità obbligatori. Sostato a destra su ghiaccio secco e ottimo, a contatto con la roccia.
Secondo tiro, partenza su cavolfiori ben rinsaldati, poi breve passaggio leggermente strapiombante (con alcuni agganci) e poi continuità, ghiaccio secco e duro, con forme molto bizzare. Viti generalmente buone (in particolare ne ho testata una a metà!). Siamo arrivati fino alla sosta su roccia a sinistra, ma viste le pessime condizioni dei chiodi, abbiamo preferito fare sosta su ghiaccio.
Terzo tiro, 65° su ghiaccio per una ventina di metri, poi continuato fino a fine corda (sosta su picche); per scendere a piedi si traversa delicatamente a destra, per raggiungere il canalone da discendere (molto pericoloso con neve non assestata completamente!).
Con Titty in gran forma.
Nei giorni scorsi ha nevicato 2 cm circa, che ricoprono la pista del fondovalle (che ha un fondo molto ghiacciato). Consiglio ramponcini da avvicinamento.

Avvicinamento

Titty sul primo tiro fa la doccia

sguardo sul secondo tiro

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: generalmente secco
note su accesso stradale :: Tracce di sci su sentiero estivo, poi da battere (40 cm neve leggera)
Saliti nel pomeriggio, dopo Coboldo Caustico.
Avvicinamento abbastanza breve, si sale bene alla base. La base della cascata è disseminata di enormi blocchi di ghiaccio. La parte centrale e quella sinistra sono aperte e molta acqua scorre. Noi siamo stati totalmente a destra:
1-inizio nel diedrone-nicchia a destra, poi verso destra (petali rigelati e crosta!), poi colonnini a destra e muro verticale di 15-20 metri, in ghiaccio secco e solido, con magnifici appoggi per i piedi! Sosta a 55 metri circa, dove spiana un po'.
2-Poi traverso a sinistra per cercare ghiaccio sorbetto, e poi si cammina un po' nel rio, fino a degli spit, poi fatto sosta su pino a destra, nei pressi dell'ultimo salto, di 20 metri. 60 metri di tiro fino alla sosta su pianta.
3-il tiro facile di 20 metri è troppo sottile, aggirato a destra su neve.
Abbiamo effettuato la discesa a piedi a destra, seguendo il percorso estivo, mi sento di consigliarlo, è sicuro e pratico. Si ritorna a 5 minuti dalla base della cascata e si passa in bei posti.
Con Titty in gran controllo sul lunghissimo primo tiro.

prima parte primo tiro

sul verticale nel primo tiro

esposizione dalla prima sosta

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
condizioni ghiaccio :: primi due tiri ottimo; inizio terzo cristalleria, poi secco solido, uscita umido stupendo
note su accesso stradale :: parcheggio su statale (discesa a Pont Terrible è ghiaccio vivo)
Bellissima ed estetica gola ghiacciata; fatta in 4 tiri.
Tiro zero: passaggino su ghiaccio, poi neve fino a dove inizia il ghiaccio massivo. 55 metri, sosta su ghiaccio bene a sinistra su una vite. Nessuna vite usata.
Tiro 1: facile e ottimo ghiaccio. Sosta a spit a destra. 35 m
Tiro 2: molto bello l'inizio, poi più facile, sosta a spit a destra della colonna.
Tiro 3: 30 m, vedendo le foto del passato, forse la colonna è ancora in formazione, ma comunque a mio parere ben solida. Inizio su ghiaccio fragile ma solido. Poi si può usare la roccia in opposizione con schiena e piedi. Si sale sul velo che è secco e solido, buone protezioni. Poi traverso verso sinistra, con un passo più delicato, ma con piedi buoni, per salire sulla frangia che pende. L'uscita nella strettoia finale è in ghiaccio sorbetto. Sosta finale su ottimo su pino a destra con cordino nero e maillon.
I primi due tiri portavano dei segni di passaggio, e sono molto meritevoli; il tiro finale è eccezionale per estetica, non troppo fisico, ma delicato.
Discesa con due doppie (pino, e prima sosta a spit) da 58 e 60 metri (mancano 10 metri per tornare agli zaini, ma si può scendere arrampicando).

Con Titty in gran forma. Continuato poi la giornata sulla cascata del Rio Pelvo.
4-5 cordate su Boucher, noi soli su Coboldo; una panda 4x4 (CARRO ARMATO) è riuscita ad arrivare fino a su con catene. Oggi noi siamo saliti a piedi.

Coboldo Caustico dalla strada oggi

dopo l'inizio delicato, si può usare la roccia

Uscita, prima del traverso a sinistra
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • La Balma (Falesia) (02/07/20)
    Valsoera (Becco di) Via Mellano-Perego (30/06/20)
    Dorèes (Aiguilles) Traversata Integrale Est-Ovest (26/06/20)
    Matto (Monte, Cima Est) Cresta Est (23/06/20)
    Ale Lunghe (Costa) traversata Creste OSO a ENE (19/06/20)
    Prefouns (Caire di) Traversata Nord-Sud, Cresta Savoia (14/06/20)
    Mafalda (Punta) - Cresta Savoia Spigolo Nord-Est (05/06/20)
    Sergent Cannabis (02/06/20)
    Bourcet - Spigolo grigio Michelin Martinelli (01/06/20)
    Bourcet - Parete della vecchia Urlo di Munch (27/05/20)
    Parias Coupà Sperone Est (24/05/20)
    Ciotto Mieu o Mien (Monte) da Limonetto (16/02/20)
    Desertes (Passo di) da Chateau Beaulard, giro della Punta Clotesse (15/02/20)
    Coin (Testa del) da Rochemolles per la Valfredda (14/02/20)
    Lungin (Monte) da Rodoretto (08/02/20)
    Orsiera (Monte, Punta Sud) da Seleiraut (07/02/20)
    Nera (Rocca) da Meire Tirolo (Oncino) (05/02/20)
    El Paso (03/02/20)
    Soma (Clot della) da Pragelato (27/01/20)
    Bric Maria o della centrale (Cascata) (25/01/20)
    Dormillouse (Cima) dalla Val Thuras (24/01/20)
    Liste (Cima delle) o Punta Gardetta da Indritti (22/01/20)
    Grand Miuls (Monte) da Pragelato (20/01/20)
    Verde (Colletto) vallone dei mandarini e vallone della Doire (19/01/20)
    Valnontey Sentinel Ice (Cascata) (17/01/20)
    La Favola di Alice (Cascata) (17/01/20)
    Sogno di Uno Gnomo (Cascata) (16/01/20)
    Valnontey Repentance Super (Cascata) (15/01/20)
    Chisonetto (Vallone del) Ghiacciolo Gigante (Cascata) (11/01/20)
    Valle Argentera Very Nice (Cascata) (10/01/20)
    Oserot (Monte) da Serre per lo scivolo SE (06/01/20)
    Rouit (Cascatone del) (05/01/20)
    Pian Regina (Bastionata di) Le Lacrime di Lulu (Cascata) (04/01/20)
    Granè (Monte) G-spot (03/01/20)
    Placca del Tabacco (Falesia) (02/01/20)
    Palavas (Monte) - Torrione Superiore Via Michelin-Masoero (12/10/19)
    Ostanetta (Punta) Okstanett Plaisir (28/09/19)
    Ostanetta (Punta) Passaggio a Nord Ovest (28/09/19)
    Pis di Massello (Parete del) Michelin-Martinelli (27/09/19)
    Placche nere di Massello Buchi neri (27/09/19)
    Oubliée du Vallonet (Aiguille) Via Boeuf - Lombard - Ricciardi (17/08/19)
    Furgon (Monte) Super Furgon (15/08/19)
    Furgon (Monte) Parete NO - Furgon Plaisir (15/08/19)
    Sinagoga (Falesia della) (13/08/19)
    Ciavazes (Piz) Via Irma (11/08/19)
    Pordoi (Sass) Parete Ovest - Via Fedele (10/08/19)
    Terza Torre di Sella Parete O via Vinatzer (09/08/19)
    Queyrellin - 3ème tour Les Dents de Cyrielle (03/08/19)
    Militi (Parete dei) Via De Albertis - Rivero (23/07/19)
    Grandes Jorasses Cresta Ovest (21/07/19)
    Ostanetta (Punta) Trafic (23/06/19)
    Udine (Punta) Visto per il Perù (18/06/19)
    Argentera (Cima Sud e Nord) Traversata integrale dalla Madre di Dio alla Catena della Guide (16/06/19)
    Provenzale (Forcella) Spigolo di Heidi (02/06/19)
    Figari (Punta) L'orologio senza tempo (12/05/19)
    Gran Guglia Pa Pi Que Cattre (07/05/19)
    Chalanche Ronde (Punta di) da Pra Claud (23/02/19)
    Pelvo (Cima del) dalla Val Thuras (17/02/19)
    Aigle (Pitre de l') da Villardamond (16/02/19)
    Platasse (Monte, Cascata del) (26/01/19)
    Valle Argentera Coboldo Caustico (Cascata) (06/01/19)
    Rio Pelvo (Cascatone del) (06/01/19)
    Becco (Falesia del) (05/01/19)
    Rouit (Cascatone del) (02/01/19)
    Triangolo (il) (30/12/18)
    Valle Argentera Boucher (Cascata del) (29/12/18)
    Placca del Tabacco (Falesia) (21/10/18)
    Gandalf (Torre di) Sorgente primaverile (20/10/18)
    Gandalf (Torre di) Onde Verticali (20/10/18)
    Sigaro (Falesia del) (17/09/18)
    Caporal Via della Rivoluzione (15/09/18)
    Valsoera (Becco di) Diedro giallo (26/08/18)
    Sbarua (Rocca) Torrione Grigio Aspettando un nuovo mattino (25/08/18)
    Figari (Punta) Via Del Corvo Bianco (01/07/18)
    Duc (Rocca del) Millenium + Michelin-De Poli (24/06/18)
    Figari (Punta) Via dei Passeri (10/06/18)
    Rorà (Paretina di) (09/06/18)
    Bourcet - Parete della vecchia Mai dire mai (27/05/18)
    Devenson (cirque du) La cheminée du cirque (20/05/18)
    Oule (Calanques de l') - Falaise du belvedere Le futurs croulants (19/05/18)
    Canaille (Cap) - Secteur Saphira Dement tellement (18/05/18)
    Concave Au dela de la vertical (15/04/18)
    Canaille (Cap) - Semaphore Bienvenue chez damocles (14/04/18)
    Presles Droit chemin (07/04/18)
    Canaille (Cap) Belvedere de Cassis - Ouvreur de Bouse (02/04/18)
    Devenson (Cirque du) Sanababich (01/04/18)
    Sigar Horror (Cascata) (05/02/18)
    Ciampa (Cascata del) (03/02/18)
    Valnoney Monday Money (Cascata) (28/01/18)
    Sodoma (Cascata) (27/01/18)
    Dancing Fall (Cascata) (20/01/18)
    Les Formes du Chaos (Cascata) (19/01/18)
    Sombre Heros (Cascata) (19/01/18)
    Sbarua (Rocca) Tetto a emme (29/12/17)
    Sbarua (Rocca) Torrione Bianciotto - Spigolo Bianciotto (29/12/17)
    Pian Regina (Bastionata di) Fuori dal Tunnel (26/12/17)
    Montbrison (Tenailles de) Une Infinie Patience (15/10/17)
    Vanoise (Aiguille de la) la Grande Pasquier (27/08/17)
    Arcelin (Petite Aiguille de l') via Vion (26/08/17)
    Moulette (Vallon de la) - I Tour Ayla (20/08/17)
    Moulette (Vallon de la) - II tour, tete Noire Premières mesures (17/08/17)
    Termier (Tour) Le Feu Sacrè (15/08/17)
    Moncorvè (Becca di) Via Lorenzi (03/08/17)
    Sans Nom (Pic) Via George-Russemberger (15/07/17)
    Valsoera (Becco di) Sturm und Drang (22/06/17)
    Greuvetta (Petit) Grassi-Meneghin (03/06/17)
    Colombe (Tete) Le bal des boucàs (27/05/17)
    Midi (Rocher du) Bille de Clown (17/05/17)
    Verdon (Gorges du) Frimes et chatiments (01/05/17)
    Annot (Falesie Trad) (30/04/17)
    Verdon (Gorges du) Escales La Voie de 50 cm (29/04/17)
    Verdon (Gorges du), Escales Spaggiari (28/04/17)
    Archiane (Rocher d') Paroi Rouge (23/04/17)
    Barricate Via della Prima Donna (16/04/17)
    Phantasme (Cascata) (29/01/17)
    Val Chisone Rocca Bruna (Cascata) (31/12/16)
    Sbarua (Rocca) sull'orlo della notte+ anguilla crack+ belvedere (28/12/16)
    Rio Faurì (Paretone di) - Val Troncea (06/12/16)
    Verdon (Gorges du) Rivière d'Argent (08/11/16)
    Verdon (Gorges du) Les fils de l'haltère et du pan (07/11/16)
    Verdon (Gorges du) Paroi de Duc - Serie Limitee (10/10/16)
    Verdon (Gorges du) Tandem pour une evidence (09/10/16)
    Verdon (Gorges du) Ras Lebolchoi (08/10/16)
    Barricate Via del Gran Diedro (02/10/16)
    Montbrison (Tenailles de) L'Ecume des Jours (15/08/16)
    Ailefroide Occidentale Gervasutti-Devies (06/08/16)
    Rossa di Piantonetto (Torre) Via Cristiano-Danusso (17/07/16)
    Aval (Tete d') Voie des Elfes (03/07/16)
    Les Gillardes Sous la Griffe de Lucifer (26/06/16)
    Lomasti (Pilastro) Sylvie (11/06/16)
    Lachenal (Pointe) Via Contamine (10/06/16)
    Presles - Settore Telebus Olivier (05/06/16)
    Barricate Via dei saluzzesi 83 (28/05/16)
    Presles - Paroi Rouge Devil's Hooks (21/05/16)
    Presles - Triangle de Choranche Pilier de Choranche (16/05/16)
    Verdon- les Escalès ORNI (08/05/16)
    Verdon (Gorges du) - Castapiagne Les chariots de Thespis (06/05/16)
    Verdon (Gorges du) Gueule d'amour (04/05/16)
    Presles - Pas du Ranc Bel interlude (16/04/16)
    Ice Bille (27/02/16)
    Impatience (Cascata) (23/01/16)
    Les Larmes de Nicodeme (Cascata) (23/01/16)
    Happy Together (17/01/16)
    Ice Pocalypse (Cascata) (17/01/16)
    Rouit (Cascatone del) (03/01/16)
    Sbarua (Rocca) Voyage selon les classiques (01/01/16)
    Ghicet di Destra (Cascata) (31/12/15)
    Sbarua (Rocca) Placche Gialle - L'armandone (29/12/15)
    Brusà (Punta) Couloir Est (26/12/15)
    Grand Laus (Cascade du) (13/12/15)
    Sbarua (Rocca) - Torrione del Bimbo Via Bechaud (22/11/15)
    Sbarua (Rocca) Placche Gialle - Spigolo Centrale (22/11/15)
    Sbarua (Rocca) La folle perversione dei 4 dell'ave maria (22/11/15)
    Archiane (Rocher d') Pilier Livanos (07/11/15)
    Gerbier Fissure en arc de cercle (20/09/15)
    Scarason (Cima) Via Diretta (26/08/15)
    Meije (la) - Doigt de Dieu Face S Integrale (21/08/15)
    Senghi (Rocca) California Tris (17/08/15)
    Olan (Pic d') Couzy-Desmaison (11/08/15)
    Gillardes (les) Forts, Feignants, Frileux (25/07/15)
    Scarason (Cima) Via Gogna-Armando (18/07/15)
    Adolphe Rey (Pic) Gervasutti (12/07/15)
    Tacul (Trident du) Bonne Etique (11/07/15)
    Peigne (Aiguille du) Arete de Papillons (21/06/15)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Fior di Loto (07/06/15)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Via Marco e Giuliano (07/06/15)
    Barricate (le) Diedro delle lucertole (02/06/15)
    Barricate Uccelli di rovo (02/06/15)
    Militi (Parete dei) Gervasutti di sinistra (17/05/15)
    Sergent Camino bernardi (10/05/15)
    Aiguille (Mont) Les Diables (15/04/15)
    Tour Ronde Goulotte Giusto (12/04/15)
    Lachenal (Pointe) Goulotte Pellissier (11/04/15)
    Presles - secteur Buis Beatrix (28/03/15)
    Valle Argentera Boucher (Cascata del) (07/03/15)
    Rio Pelvo (Cascatone del) (07/03/15)
    Barricate Via dello sperone Alessia (26/12/14)
    Pausette (Parete delle) Via del Ragno (24/12/14)
    Pausette (Parete delle) Mon Ton (24/12/14)
    Ciabert (Rocca) Via Michelin-Masoero (23/12/14)
    Grand Manti via della rampa (30/10/14)
    Presles - Chrysanthèmes La Grotte (25/10/14)
    Rousse (la) Voie de la Grotte (04/10/14)
    Camoscera (Bric) Spigolo NE, Via Simona (14/09/14)
    Valsoera (Becco di) via Di Guglielmo + Uscita in cima al Becco (12/09/14)
    Tribolazione (Becco Meridionale della) Grassi-Re (11/09/14)
    Bans (les) Picard-Vernet (31/08/14)
    Counier (Coste) Cresta Sud (30/08/14)
    Ceuse Natilik (29/08/14)
    Belledonne (Gran Pic de) Rébuffat+ traversata delle creste (24/08/14)
    Sbarua (Rocca) Sperone Cinquetti - Fontana (20/08/14)
    Meane (Roche) via Diretta 1952 (18/08/14)
    Grande Ruine (la) - Pic Maître cresta ONO, Pilastro O (17/08/14)
    Dibona (Aiguille) via Madier (12/08/14)
    Dibona (Aiguille) Voie des Savoyards (11/08/14)
    Bure (Pic de) Pilier sud-est (via Desmaison) (07/08/14)
    Militi (Parete dei) Diedro del terrore (31/07/14)
    Bourcet - Spigolo grigio Spigolo Grigio (30/07/14)
    Sialuze (Aiguille de) via originale Livanos (27/07/14)
    Dibona (Aiguille) Visite obligatoire (28/06/14)
    Bans (les) via Giraud (21/06/14)
    La Pelle - Roche Courbe Voie des Parisiens (26/04/14)
    Crolles (Dent de) Pilier Sud (15/12/13)
    Senghi (Rocca) Via Ghigo Fumero (23/09/13)
    Rognosa d'Etiache - Torre Maria Celeste Via Diretta Re-Roche (21/09/13)
    Bourcet - Parete del deltaplano Action directe (07/09/13)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Direttissima Ovest (01/09/13)
    Neige (Dome de) pilier central de gauche+ sortie pilier central de droite (21/08/13)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Spigolo Bianciotto (18/08/13)
    Bourcet - Parete del deltaplano Deltaplano (Classica) (17/08/13)
    Nadelhorn Nadelgrat dalla Bordierhutte (15/08/13)
    Gaspard (Pic) Cresta SSE (11/08/13)
    Bucie (Bric) Mare di nubi (13/07/13)
    Tre Denti di Cumiana - Contrafforte Meridionale Via Ribetti-Dionisi (06/01/13)
    Sbarua (Rocca) Placche Gialle - Spigolo Centrale (30/12/12)
    Sbarua (Rocca) - Torrione Grigio Motti-Grassi (29/12/12)
    Sbarua (Rocca) - Sperone Rivero Diretta Appiano-Vinai-Santunione (27/12/12)
    Bourcet - Strapiombi Urlo della vecchia 2000 (28/08/12)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale - Via Gay, Ghirardi (26/08/12)
    Pelvoux - Pointe Puiseux Cresta Nord (15/08/12)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Diedro Ghirardi (11/08/12)
    Gerberkreuz Südwestgrat (24/06/12)
    Couloir Bianco (Colle del) da Pian della Regina (27/05/12)
    Giulian (Monte) da Giordano (14/04/12)
    Sea Bianca (Punta) da Pralapia (12/04/12)
    Frioland (Monte) da Buffa (10/04/12)
    Castello (Torre) Spigolo Castiglioni o SE (31/03/12)
    Gran Paradiso da Pont Valsavarenche per il Rifugio Vittorio Emanuele II (24/03/12)
    Asta (Forcella dell') Canale Nord (19/03/12)
    Argentera (Cima Nord) Canale della Forcella (17/03/12)
    Viso Mozzo Canale Nord di Rocca Trunè (10/03/12)
    Viso Mozzo da Pian della Regina (10/03/12)
    Grand Galibier (le) Couloir de la Clapiere, dalla valle della Guisane, anello (10/03/12)
    Pleisenspitze Winterweg (26/01/12)
    Ostanetta (Punta) Striscia Bianca (08/01/12)
    Sbarua (Rocca) - Torre del Bimbo Diretta Integrale (31/12/11)
    Gardette (Roche de la) Couloir diagonal (29/12/11)
    Bourcet - Strapiombi Via Gian Rossetto (27/12/11)
    Piure (Punta) Canale Nord (26/12/11)
    Meano (Rocce, Torrione di) Spigolo Berardo (11/06/11)
    Monviso Canale Coolidge (07/05/11)
    Monviso Canale Centrale (21/04/11)
    Monviso, Parete Nord quota 3530 m Canale Coolidge Inferiore + Canale Perotti (21/04/11)
    Victor Chaud (breche) couloir Pélas-Verney (17/04/11)
    Monviso, Parete Nord quota 3530 m Canale Coolidge Inferiore + Canale Perotti (13/04/11)
    Caprera (Colletto) Canale NO, Via Bano-Riva (01/04/11)
    Agneaux (Montagne des) Couloir Piaget (27/03/11)
    Mait d'Aval Parete ENE (24/03/11)
    Pignerol (Monte) da Pattemouche (09/03/11)
    Moncrons (Punta di) da Granges (05/03/11)
    Costigliole (Monte) da Prà del Torno (19/02/11)
    Casset (Col du) o Col des Prés les Fonts Couloir Davin (13/02/11)
    Bucìe (Bric) canale Sud da Villanova (12/02/11)
    Meano (Rocce) Canale O e parete NO (29/01/11)
    Viso Mozzo Canale dei Campanili ramo dx diretta (27/01/11)
    Ciantiplagna (Cima) da Balboutet per il Versante SO (16/01/11)
    Praly (Cascata di) (05/01/11)
    Balma Fiorant (Cascata) (04/01/11)
    Radiografia stalattitica (02/01/11)
    Mirabuc (Cascata di) (02/01/11)
    Frappier (Cima) da Brusà del Plan (31/12/10)
    Giassiez (Monte) o Giassez dalla Val Thuras (30/12/10)
    Fea Nera da Pattemouche, traversata a Fenestrelle per il Colle dell'Albergian (28/12/10)
    Ghinivert (Bric) da Pattemouche (27/12/10)
    Giulian (Monte) da Giordano (26/12/10)
    Aigle (Pitre de l') da Traverses (24/12/10)
    Gole del Brunel (Cascata) (22/12/10)
    Rochemolles (Cascata di) (05/12/10)
    Martinet (Anfiteatro del) Martinet Originale (Cascata) (03/12/10)
    Caprera (Triangolo della) Goulotte del Triangolo (26/11/10)
    Clausi (Cima) Parete Nord (14/11/10)
    Marguareis (Punta) Canale dei Genovesi (30/10/10)
    Bourcet - Strapiombi Aria sulla quarta corda (23/10/10)
    Bourcet - Strapiombi Aria sulla quarta corda (30/09/10)
    Monviso Parete Nord Via Coolidge (02/07/10)
    Gran Paradiso Parete Nord (06/06/10)
    Monviso Parete O del Colletto Pensa, diretta del triangolo (30/05/10)
    Granero (Monte) Canale Nord (22/05/10)
    Peigrò (Monte) Canale Nord (18/05/10)
    Fiunira (Punta) da Giordano (16/05/10)
    Cerisira (Punta) da Giordano per il Vallone delle Miniere (16/05/10)
    Barifreddo (Monte) da Rodoretto (15/05/10)
    Ciarforon Parete Nord (22/04/10)
    Pelvo di Fenestrelle (Monte) Versante SSE (Comba delle Cialme) (08/04/10)
    Pelvo di Fenestrelle (Monte) Versante SSE (Comba delle Cialme) (08/04/10)
    Asti (Pic d') da Chianale (01/04/10)
    Arbancie del Pra Superiore Canale NE (Cumbalas) (29/11/09)
    Rognosa del Sestriere (Punta) da Ponte Terribile per il Versante Sud-Ovest (02/05/09)
    Costigliole (Monte) da Prà del Torno (09/04/09)
    Orsiera (Monte, Punta Sud) da Prà Catinat per lo scivolo Sud (22/03/09)
    Garitta Nuova (Testa di) da Danna (21/03/09)
    Bianca (Rocca) da Villa (07/03/09)
    Aquila (Punta dell') Versante sud (21/02/09)
    Vergia (Punta) o Monte Gountin da Prà del Torno (16/01/09)
    Giulian (Monte) da Giordano (14/01/09)
    Lausa (Truc) da Ruata (19/12/08)
    Buffère (Col de) da Val des Pres, giro per il Col du Granon e Nevache (27/07/08)
    Sap (Rifugio) da Torre Pellice (23/06/08)
    Sbarua (Rocca) Scuola Paolo Giordano (10/05/08)
    Bouscas (Falesia di) (16/02/08)
    Manzol (Col) da Villar Pellice, giro dei Tre Rifugi Barbara Lowrie, Granero, Jervis (11/07/07)
    Barant (Col) o del Baracun da Bobbio Pellice, giro per rifugi Barbara Lowrie e Jervis (23/06/07)
    Vaccera (Colle) da Torre Pellice, giro per il Ponte di Barmafreida (19/06/07)
    Barant (Col) o del Baracun da Bobbio Pellice, giro per rifugi Barbara Lowrie e Jervis (02/06/07)
    Bourcet (Vallone di) Ferrata Nicola Ciardelli (11/02/07)