attila89


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Stupenda. I primi tre tiri sono già bellissimi e sono un riscaldamento per quelli sopra. Trovato duro il primo 6c (passaggio su colonnette, uscire in fretta le prese in alto sono zanche), ed il 7a ha un movimento duro e qualche movimento obbligatorio. L'ultimo tiro non è facile.
Il secondo 6c è forse il più bel tiro che abbia mai fatto, trovato molto più facile del 6c sotto. L'ultimo tiro è anche duretto per il grado proposto (basta stringere le pinze o salire più alto dell'ultimo spit), ma i movimenti iniziali e al centro sono indescrivibilmente belli!
In cordata con Thibault, inseguendo i forti Massimo e Roger, bravissimi.

arrivando, pochi gradi sotto lo zero, nebbia, non si vede la parete

Massimo sul primo tiro

fine primo tiro

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Secondo tutti è una bellissima via, molto varia ma omogenea nella difficoltà.
Personalmente, ho trovato che i primi tre tiri sono oggettivamente brutti. Il primo tiro scalda già bene, il secondo placca banale, il terzo un traverso con passo duro in mezzo. Poi la via decolla veramente bene con magnifica fessura-dulfer su lame staccate, con un traverso per uscire dal diedro con difficoltà per moschettonare; poi stupenda fessura larga per due tiri, davvero eccezionale. Gli ultimi due tiri passano ad uno stile su placca-pilastro verticale, molto molto belli ed aerei, 50 metri di tiro, molto belli, il penultimo con un inizio un po' boulderoso.
Siamo scesi dal parking des Cavaliers, e quindi la macchina è molto vicina all'uscita della via.
In cordata con Christian e Loic, seguiti da Roger in gran forma con Thibault.
Un grazie a Loic per aver scelto la successione dei tiri, si è beccato i tiri brutti ma si è divertito lo stesso.

diedrone fessurato

diedrone fessurato2

diedrone fessurato3

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Roccia stupenda ed un'omogeneità nella difficoltà incredibile. Per alcuni di noi il passetto più duro è stato l'arrivo in sosta al terzo tiro (che roccia stupenda!, mettere bene i piedi a sinistra), per altri l'inizio del quarto tiro dove bisogna tirare fuori le dita. I tiri sono sempre lunghi, e ci sono molti traversi, tuttavia la roccia è talmente bella ed aderente che la salita vale il prezzo del biglietto. Roccia quasi nuova, quasi nessun segno di gomma.
Partiti verso le 9 da la Palud, salita sempre all'ombra, temperatura fredda ma ottima per l'aderenza.
In cordata con Matteo e Thibault, seguiti da Roger e Loic.

non so quale tiro.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Davvero una bella sorpresa. La via rimane tipica delle Barricate, tuttavia rispetto ad altre classiche è più continua, i tiri sono in genere lunghi tra i 40 e 50 metri, ci sono meno detriti e la roccia è generalmente ottima. Davvero poco materiale in loco, 2 chiodi ed un nut incastrato. Ricerca di itinerario necessario, anche se la relazione sulla Guida Monti d'Italia è davvero impeccabile. Nessuna sosta in posto, solo due (di ritirata?) fuori via sul primo tiro e nel quarto tiro.
I tiri "duri" da sotto sembrano estremi, in realtà una volta dentro si vedono tacche e piedi. Il tiro di VI ha l'inizio poco proteggibile ma poi si protegge bene, il primo VI+ è un diedrone con alberi in cui davvero non volevo andare (ma poi è un tiro bellissimo, inizio facile ma esposto, con il tratto duro ottimamente proteggibile), il secondo VI+ è un "blocco" quattro metri sopra la sosta, leggermente strapiombante, in cui una lametta (messa e tolta) serve più alla testa che ad altro, e la placca che segue non facile, si protegge lungo...
I tiri finali sono su roccia più marrone, abbastanza solida.
Avevamo una decina di chiodi vari che abbiamo utilizzato molto, soprattutto per fare soste dove non ci sarebbe un'alternativa sicura!, doppia serie di friends, nutrita selezione di nut (usati poco ma utili).
9 ore per noi per la via.
Trovato poi una discesa "rapida" che ci ha permesso di tornare alle auto in 50 minuti.
Via "regalo di compleanno" di Trilly, pensavo fosse un marcione terrorizzante, invece ci è piaciuta molto per la sua continuità nelle difficoltà e la bellezza dei passaggi. Vale bene il grado TD+, più dura dei Saluzzesi, ed un'"ambiente Barricate" ancora più marcato, con ottimi scorci esposti. I passaggi "duri" sopra il sesto grado sono generalmente corti.
Bella la sensazione di fare una via sicuramente poco ripetuta, che mi spaventava un po' visto il valore degli apritori; a parte la relazione si sa poco, e ha respinto cordate mitiche ( "una sveglia ben prima dell'alba era stata l'incipit per una signora conigliata sotto una "vietta" poco distante; orecchie basse al punto di far quasi l'arrocco con le caviglie, come ai bei vecchi tempi. Conigli si nasce, signori miei, ed io, modestamente, lo nacqui...:-)")...
I numerosi (2) chiodi in posto sono ancora ottimi, dopo 31 anni; chissà che braccio avevano i due apritori per martellare così forte!!!
Purtroppo (come al solito) soli in parete. Tutti a fare la coda sulle vie "rivalorizzate"?

No restyling, please!

sosta su frassino a fine terzo tiro, verdeggiante

ambiente dei primi tiri, bei muri a tacche nette

inizio del bel traverso del sesto tiro

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Molto Bella, a parte i primi due tiri, molto continua!
Interessanti passaggi di placca e traversi. La parte alta propone una roccia stupenda!
Chiodatura in ordine.
Me l'aspettavo più bruttina e più facile, invece è completa, lunga il giusto.trovato duretta la placca del 4 tiro, stupenda la dulfer del 5.
Con trilly
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Gita effettuata in due giorni. Partiti da Pré de Mme Carle, iniziamo il un piacevole avvicinamento lungo il Glacier Noir, scavalchiamo con non poche difficoltà il Col de Coste Rouge (la base non ha neve e la roccia è marcissimissima, meglio passare una trentina di metri a destra!). Quindi scendiamo verso la base della parete, a cui giungiamo per una cengia ed un traverso per entrare sull'itinerario.
La prima parte è facilotta, sul quarto, comoda in scarponi ed in conserva lunga. Poi si passa il gran Couloir, pericoloso per grosse scariche di pietre, ma si trova acqua.
Poi la Tour Rouge, dove si apprezzano le scarpette, che inizia con dei bei tiri sul quinto- quinto più in camino e diedro, con belle arrampicate in fessura. Poi a tratti la roccia diventa magnifica, degna della torre staccata in Piantonetto... Non abbiamo preso il diedro grigio ma restati sulla roccia rossa. Per arrivare in cima alla tour rouge, un bellissimo tiro in cresta, dove si tiene il filo, 80 metri con 3 chiodi? su roccia lavorata, stupendo, molto esposto! Esaltante.
Si arriva ad una crestina (adesso rocciosa) che porta alle Dalles Grigie, che si superano in tre lunghi tiri. Si arriva quindi alla Vire en arc de cercle, luogo di bivacco dei primi salitori: a sinistra ci sono due mezze piazzole, più una più larga (ma bagnata). Cena rapida con ottimi spaghettini cinesi, poi perdo al pari e dispari, mi toccherà il posto in pendenza, ma almeno non sbatto la testa contro il tetto!
Notte tranquilla e non fredda, cengia un po' innevata, aggiriamo camino ghiacciato per la destra. Poi si continua, nei camini finale utili le scarpette (in scarponi non sarei (e non sono) passato. La seconda parte è quest'anno abbastanza innevata, non troppo verglas. E si arriva in vetta.
Discesa: Lunga! il solito merdaio tipico di queste parti...
Non abbiamo fatto una discesa ufficiale, comunque: verso Ailefroide Centrale, quando salto molto verticale traversato per cengia a destra: calata 45 m, poi discesa per qualche centinaio di metri di rocce grigie che portano ad una sosta con 4 chiodi, 50 m fino a neve, risalito per normale Meije Orientale, e giù per il lungo vallone di Sélé. Molta sete, comunque raggiungiamo la macchina prima del buio (stranamente, rispetto agli standard...)

I nostri tempi: Pré de Mme Carle- partenza arrampicata, 6 ore
base arrampicata-cima della Tour Rouge 6 ore
Dalles grises-cengia arc de cercle 2 ore
(bivacco)
cengia arc de cercle-cima 5h30
discesa punta-rifugio Sele 5 ore
Rif Sele-parking Ailefroide 2 ore
Un commento sulla strategia: Seguendo questa strategia, si è quasi sicuri di tornare a casa in due giorni. Però si deve mettere in conto il maggiore rischio di cadute pietre dovute al fatto che il sole tocca la parete nel pomeriggio, soprattutto nell'attraversamento del gran couloir (5 minuti max), e dalla cima della tour Rouge alle placche grigie (veri e propri missili cadono dall'alto, molto pericoloso). Vantaggio di scalare il primo giorno completamente al sole (ed il secondo completamente all'ombra!).
Il bivacco sulla cengia è scomodo, due posti lontani, da legarsi in parete. Comunque, abbiamo dormito abbastanza bene.
Il problema di partire dal basso, è che c'è una grande grande probabilità di bivaccare in punta, o durante la discesa.

La roccia è veramente buona nella prima parte. la parte alta un po' meno, comunque tutte le lame staccate che ci sono nei camini, tengono (secondo me, grazie ai passaggi). Via completa e totalizzante. Stupenda, da fare!
Si scala abbastanza bene anche con lo zainone, comunque i tiri sono spesso tecnici, si arrampica davvero per tutti i 1100 metri di parete.
Buone indicazioni da camptocamp, dalla maniacale descrizione di Denis Corpet, e grazie alle info-ispirazioni di Olivier di gulliver.
Con Trilly in gran forma (mi ha pure sconfitto a pari o dispari)!

Avvicinamento sotto la raie de fesse

attacco via (nostro)

primi tiri fessurosi

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Una bella salita. Abbiamo dormito al piccolo ma comodo bivacco Carpano, un po' sovraffollato, ma almeno noi avevamo un letto. Per arrivare all'attacco ci vuole 1h40 circa. L'attacco é dopo 100 m nel canale, in caso di neve, si passa bene sulle rocce a lato, visibile un cordone e la sosta in alto.
La via é bella, l'arrampicata in libera spesso elegante, anche se (soprattutto in basso) alcune lame non sono molto stabili.
Interessante il traverso esposto su cengetta del terzo tiro?, il quarto con una bella dulfer in 5+, ed il tiro di 5+ su placca "poco proteggibile" con l'A1 successivo che si libera bene.
I tiri in artificiale sono chiodati, abbiamo ribattuto tutto. Utili friends compresi i micro, nuts, qualche chiodo soprattutto a lama in caso qualcosa dovesse saltare.
Circa la metà delle soste sono in posto, alcune da rinforzare, in generale sicure. Abbiamo fatto 8 tiri in totale. 7 ore in totale nella via, considerando che i tiri di artificiale ci hanno preso del tempo. Utile fiffi + due staffe per il primo.
Stupenda la roccia negli ultimi due tiri.

Per la discesa, dalla punta con una calata da 60 (chiodo + spuntone) nel vuoto in direzione forcella; noi ci siamo poi calati da un cordone bianco, ma ci sono anche soste 20 m a sinistra.
Poi abbiamo camminato verso la sinistra verso lo speroncino, lasciato un cordino azzurro su uno sperone un po' nascosto, per l'ultima calata di 30 m per raggiungere il ghiacciaio.
Il ghiacciaio é piatto e chiuso; il canale che scende dalla Bocchetta del Monte Nero é ripido (soprattutto in scarpe da ginnastica e senza ramponi..), siamo scesi sulle rocce verso sinistra, in questo modo si attraversa la neve per 10 m soltanto in basso (utili i bastoncini), poi sfasciumi e neve. 2h30 di discesa dalla vetta al bivacco, ed altre 2 al parcheggio.


Con Trilly che ritrova alla grande la forma. Buona compagnia al bivacco Carpano. Un bel concatenamento di due giorni in Piantonetto su itinerari un po' dimenticati (fessura Tondella sabato) ma meritevoli. Un bel pelo per salire quel tiro di A3 in quei fessurini all'epoca, in apertura...
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Una via carina, abbastanza lunga. La parte bassa é stata aperta con soli 6 spit, quindi segue abbastanza le linee logiche della parete: tuttavia, ci siamo persi malamente a partire del quinto tiro, moltissime linee si incrociano. Con corda da 60 m alcuni tiri si possono concatenare. Friend inutili. L'inizio é spittato veramente plaisir, molto bella la fessura del quarto tiro. Molto bello il 7a+. Poi in alto l'obbligatorio si alza soprattutto sui tiri "facili" ed in placca. Bello il traverso in alto, peccato che le corde tirino molto e si debba arrampicare a tratti "in discesa". Soste abbastanza comode a parte la prima dopo la cengia.
discesa rapida con 9 doppie sulle calate "classiche" di Ranxerox, seguire bene le soste con catena in alto (a volte un po' fuori asse di calata).
Con Trilly, molto caldo, soli in parete! 13 ore macchina macchina (non siamo stati assolutamente dei fulmini). Prossimo obiettivo la mitica Ranxerox?
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Via richiodata completamente a spit da 12 nel 2013 da parte degli apritori, mantenendo le "distanze" originali. Friend inutili, servono solo 14 rinvii, cordone e fettuccia per collegare le soste.
Arrampicata stupenda. Continua e ancora dura fino all'ultimo tiro. Roccia varia: primo tiro atletico, poi trasferimento, poi via a via gli strati del calcare diventano evidenti, poi tiri stupendi su "patate (10 e 11, fantastici!), e la fine su conglomerato tipo cemento, con alcune fessure degne di note. Per me i tiri chiave sono il nono, ed un buon passo obbligatorio tra penultimo e ultimo spit dell'undicesimo tiro.
Arrampicata che fa riflettere, i punti sono talvolta un po' più distanti della norma falesistica, e non sempre il percorso diretto é il più facile, bisogna progettarsi su dove arrampicare nei successivi 6 metri. Comunque, ogni spit è al posto giusto, chiodatura ineccepibile che fa arrampicare. Mettendo bene i piedi, si trova sempre una posizione di riposo.
Avvicinamento in una ventina di minuti, noi saliti in circa 8h30, discesa in un ora vetta- parcheggio.
Sicuramente la via della parete che volevo fare da un po'. Arrampicata di soddisfazione, me l'aspettavo più "mistica", invece è filata abbastanza liscia, seppure con qualche riposino in mezzo ai tiri... è incredibile come con il socio non riuscivamo a metterci d'accordo sui gradi! Soprattutto nella prima metà, il primo spesso "passeggiava", il secondo si spremeva... e viceversa. Moltissimo dipende dalla lettura della roccia e dall'istinto della ricerca dell'appoggio.
Da non sottovalutare i tre tiri finali, soprattutto se poca abitudine al conglomerato.
Da segnalare il fatto che i tiri dispari sono in media più complicati che quelli pari. Truccate la monetina alla partenza, secondo i vostri desideri.

nella prima metà

cordata a fianco sull'association des bienfaiteurs

l9, sortir les griffes

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Roccia stupenda, avevo già percorso il primo tiro, ma rimane sempre duro il passaggio di blocco negli ultimi metri del secondo tiro... poi sempre bella e molto "di piedi". Penultimo tiro bello duro a vista. La spittatura ravvicinata permette pure alle pippe come noi di salire, in qualche modo, lecito o meno. Ottima arrampicata.
Discesa con tre doppie dalla sosta a spit in mezzo alla placca a sinistra, attenzione alla seconda doppia (60 metri con allungamento corde).
Con Arthur e una quindicina di ragazzi del gruppo Jeunes Alpinistes Isere sfuggiti dal maltempo in landa chamoniarda. Invasione di forti cordate galliche sparse tra la Rossa, Controles, Vertigine, alla ricerca di Captain Hook, via Lomasti. Tutti hanno adorato il posto...
Caldo ma non troppo, qualche goccia di pioggia, vento fresco in serata.

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Chalanche Ronde (Punta di) da Pra Claud (23/02/19)
    Pelvo (Cima del) da Rhuilles (17/02/19)
    Aigle (Pitre de l') da Villardamond (16/02/19)
    Platasse (Cascata del Monte) (26/01/19)
    Coboldo Caustico (Cascata) (06/01/19)
    Rio Pelvo (Cascatone del) (06/01/19)
    Becco (Falesia del) (05/01/19)
    Rouit (Cascatone del) (02/01/19)
    Triangolo (il) (30/12/18)
    Boucher (Cascata del) (29/12/18)
    Placca del Tabacco (Falesia) (21/10/18)
    Gandalf (Torre di) Sorgente primaverile (20/10/18)
    Gandalf (Torre di) Onde Verticali (20/10/18)
    Sigaro (Falesia del) (17/09/18)
    Caporal Via della Rivoluzione (15/09/18)
    Valsoera (Becco di) Diedro giallo (26/08/18)
    Sbarua (Rocca) Torrione Grigio Aspettando un nuovo mattino (25/08/18)
    Figari (Punta) Via Del Corvo Bianco (01/07/18)
    Duc (Rocca del) Millenium + Michelin-De Poli (24/06/18)
    Figari (Punta) Via dei Passeri (10/06/18)
    Rorà (Paretina di) (09/06/18)
    Bourcet - Parete della vecchia Mai dire mai (27/05/18)
    Devenson (cirque du) La cheminée du cirque (20/05/18)
    Oule (Calanques de l') - Falaise du belvedere Le futurs croulants (19/05/18)
    Canaille (Cap) - Secteur Saphira Dement tellement (18/05/18)
    Concave Au dela de la vertical (15/04/18)
    Canaille (Cap) - Semaphore Bienvenue chez damocles (14/04/18)
    Presles Droit chemin (07/04/18)
    Canaille (Cap) Belvedere de Cassis - Ouvreur de Bouse (02/04/18)
    Devenson (Cirque du) Sanababich (01/04/18)
    Sigar Horror (Cascata) (05/02/18)
    Ciampa (Cascata del) (03/02/18)
    Monday Money (Cascata) (28/01/18)
    Sodoma (Cascata) (27/01/18)
    Dancing Fall (Cascata) (20/01/18)
    Les Formes du Chaos (Cascata) (19/01/18)
    Sombre Heros (Cascata) (19/01/18)
    Sbarua (Rocca) Tetto a emme (29/12/17)
    Sbarua (Rocca) Torrione Bianciotto - Spigolo Bianciotto (29/12/17)
    Pian Regina (Bastionata di) Fuori dal Tunnel (26/12/17)
    Montbrison (Tenailles de) Une Infinie Patience (15/10/17)
    Vanoise (Aiguille de la) la Grande Pasquier (27/08/17)
    Arcelin (Petite Aiguille de l') via Vion (26/08/17)
    Moulette (Vallon de la) - I Tour Ayla (20/08/17)
    Moulette (Vallon de la) - II tour, tete Noire Premières mesures (17/08/17)
    Termier (Tour) Le Feu Sacrè (15/08/17)
    Moncorvè (Becca di) Via Lorenzi (03/08/17)
    Sans Nom (Pic) Via George-Russemberger (15/07/17)
    Valsoera (Becco di) Sturm und Drang (22/06/17)
    Greuvetta (Petit) Grassi-Meneghin (03/06/17)
    Colombe (Tete) Le bal des boucàs (27/05/17)
    Midi (Rocher du) Bille de Clown (17/05/17)
    Verdon (Gorges du) Frimes et chatiments (01/05/17)
    Annot (Falesie Trad) (30/04/17)
    Verdon (Gorges du) Escales La Voie de 50 cm (29/04/17)
    Verdon (Gorges du), Escales Spaggiari (28/04/17)
    Archiane (Rocher d') Paroi Rouge (23/04/17)
    Barricate Via della Prima Donna (16/04/17)
    Phantasme (Cascata) (29/01/17)
    Rocca Bruna (Cascata) (31/12/16)
    Sbarua (Rocca) sull'orlo della notte+ anguilla crack+ belvedere (28/12/16)
    Rio Faurì (Paretone di) - Val Troncea (06/12/16)
    Verdon (Gorges du) Rivière d'Argent (08/11/16)
    Verdon (Gorges du) Les fils de l'haltère et du pan (07/11/16)
    Verdon (Gorges du) Paroi de Duc - Serie Limitee (10/10/16)
    Verdon (Gorges du) Tandem pour une evidence (09/10/16)
    Verdon (Gorges du) Ras Lebolchoi (08/10/16)
    Barricate Via del Gran Diedro (02/10/16)
    Montbrison (Tenailles de) L'Ecume des Jours (15/08/16)
    Ailefroide Occidentale Gervasutti-Devies (06/08/16)
    Rossa di Piantonetto (Torre) Via Cristiano-Danusso (17/07/16)
    Aval (Tete d') Voie des Elfes (03/07/16)
    Les Gillardes Sous la Griffe de Lucifer (26/06/16)
    Lomasti (Pilastro) Sylvie (11/06/16)
    Lachenal (Pointe) Via Contamine (10/06/16)
    Presles - Settore Telebus Olivier (05/06/16)
    Barricate Via dei saluzzesi 83 (28/05/16)
    Presles - Paroi Rouge Devil's Hooks (21/05/16)
    Presles - Triangle de Choranche Pilier de Choranche (16/05/16)
    Verdon- les Escalès ORNI (08/05/16)
    Verdon (Gorges du) - Castapiagne Les chariots de Thespis (06/05/16)
    Verdon (Gorges du) Gueule d'amour (04/05/16)
    Presles - Pas du Ranc Bel interlude (16/04/16)
    Ice Bille (27/02/16)
    Impatience (Cascata) (23/01/16)
    Les Larmes de Nicodeme (Cascata) (23/01/16)
    Happy Together (17/01/16)
    Ice Pocalypse (Cascata) (17/01/16)
    Rouit (Cascatone del) (03/01/16)
    Sbarua (Rocca) Voyage selon les classiques (01/01/16)
    Ghicet di Destra (Cascata) (31/12/15)
    Sbarua (Rocca) Placche Gialle - L'armandone (29/12/15)
    Brusà (Punta) Couloir Est (26/12/15)
    Grand Laus (Cascade du) (13/12/15)
    Sbarua (Rocca) - Torrione del Bimbo Via Bechaud (22/11/15)
    Sbarua (Rocca) Placche Gialle - Spigolo Centrale (22/11/15)
    Sbarua (Rocca) La folle perversione dei 4 dell'ave maria (22/11/15)
    Archiane (Rocher d') Pilier Livanos (07/11/15)
    Gerbier Fissure en arc de cercle (20/09/15)
    Scarason (Cima) Via Diretta (26/08/15)
    Meije (la) - Doigt de Dieu Face S Integrale (21/08/15)
    Senghi (Rocca) California Tris (17/08/15)
    Olan (Pic d') Couzy-Desmaison (11/08/15)
    Gillardes (les) Forts, Feignants, Frileux (25/07/15)
    Scarason (Cima) Via Gogna-Armando (18/07/15)
    Adolphe Rey (Pic) Gervasutti (12/07/15)
    Tacul (Trident du) Bonne Etique (11/07/15)
    Peigne (Aiguille du) Arete de Papillons (21/06/15)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Fior di Loto (07/06/15)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Via Marco e Giuliano (07/06/15)
    Barricate (le) Diedro delle lucertole (02/06/15)
    Barricate Uccelli di rovo (02/06/15)
    Militi (Parete dei) Gervasutti di sinistra (17/05/15)
    Sergent Camino bernardi (10/05/15)
    Aiguille (Mont) Les Diables (15/04/15)
    Tour Ronde Goulotte Giusto (12/04/15)
    Lachenal (Pointe) Goulotte Pellissier (11/04/15)
    Presles - secteur Buis Beatrix (28/03/15)
    Boucher (Cascata del) (07/03/15)
    Rio Pelvo (Cascatone del) (07/03/15)
    Barricate Via dello sperone Alessia (26/12/14)
    Pausette (Parete delle) Via del Ragno (24/12/14)
    Pausette (Parete delle) Mon Ton (24/12/14)
    Ciabert (Rocca) Via Michelin-Masoero (23/12/14)
    Grand Manti via della rampa (30/10/14)
    Presles - Chrysanthèmes La Grotte (25/10/14)
    Rousse (la) Voie de la Grotte (04/10/14)
    Camoscera (Bric) Spigolo NE, Via Simona (14/09/14)
    Valsoera (Becco di) via Di Guglielmo + Uscita in cima al Becco (12/09/14)
    Tribolazione (Becco Meridionale della) Grassi-Re (11/09/14)
    Bans (les) Picard-Vernet (31/08/14)
    Counier (Coste) Cresta Sud (30/08/14)
    Ceuse Natilik (29/08/14)
    Belledonne (Gran Pic de) Rébuffat+ traversata delle creste (24/08/14)
    Sbarua (Rocca) Sperone Cinquetti - Fontana (20/08/14)
    Meane (Roche) via Diretta 1952 (18/08/14)
    Grande Ruine (la) - Pic Maître cresta ONO, Pilastro O (17/08/14)
    Dibona (Aiguille) via Madier (12/08/14)
    Dibona (Aiguille) Voie des Savoyards (11/08/14)
    Bure (Pic de) Pilier sud-est (via Desmaison) (07/08/14)
    Militi (Parete dei) Diedro del terrore (31/07/14)
    Bourcet - Spigolo grigio Spigolo Grigio (30/07/14)
    Sialuze (Aiguille de) via originale Livanos (27/07/14)
    Dibona (Aiguille) Visite obligatoire (28/06/14)
    Bans (les) via Giraud (21/06/14)
    La Pelle - Roche Courbe Voie des Parisiens (26/04/14)
    Crolles (Dent de) Pilier Sud (15/12/13)
    Senghi (Rocca) Via Ghigo Fumero (23/09/13)
    Rognosa d'Etiache - Torre Maria Celeste Via Diretta Re-Roche (21/09/13)
    Bourcet - Parete del deltaplano Action directe (07/09/13)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Direttissima Ovest (01/09/13)
    Neige (Dome de) pilier central de gauche+ sortie pilier central de droite (21/08/13)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Spigolo Bianciotto (18/08/13)
    Bourcet - Parete del deltaplano Deltaplano (Classica) (17/08/13)
    Nadelhorn Nadelgrat dalla Bordierhutte (15/08/13)
    Gaspard (Pic) Cresta SSE (11/08/13)
    Bucie (Bric) Mare di nubi (13/07/13)
    Tre Denti di Cumiana - Contrafforte Meridionale Via Ribetti-Dionisi (06/01/13)
    Sbarua (Rocca) Placche Gialle - Spigolo Centrale (30/12/12)
    Sbarua (Rocca) - Torrione Grigio Motti-Grassi (29/12/12)
    Sbarua (Rocca) - Sperone Rivero Diretta Appiano-Vinai-Santunione (27/12/12)
    Bourcet - Strapiombi Urlo della vecchia 2000 (28/08/12)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale - Via Gay, Ghirardi (26/08/12)
    Pelvoux - Pointe Puiseux Cresta Nord (15/08/12)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Diedro Ghirardi (11/08/12)
    Gerberkreuz Südwestgrat (24/06/12)
    Couloir Bianco (Colle del) da Pian della Regina (27/05/12)
    Giulian (Monte) da Giordano (14/04/12)
    Sea Bianca (Punta) da Pralapia (12/04/12)
    Frioland (Monte) da Buffa (10/04/12)
    Castello (Torre) Spigolo Castiglioni o SE (31/03/12)
    Gran Paradiso da Pont Valsavarenche per il Rifugio Vittorio Emanuele II (24/03/12)
    Asta (Forcella dell') Canale Nord (19/03/12)
    Argentera (Cima Nord) Canale della Forcella (17/03/12)
    Viso Mozzo Canale Nord di Rocca Trunè (10/03/12)
    Viso Mozzo da Pian della Regina (10/03/12)
    Grand Galibier (le) Couloir de la Clapiere, dalla valle della Guisane, anello (10/03/12)
    Pleisenspitze Winterweg (26/01/12)
    Ostanetta (Punta) Striscia Bianca (08/01/12)
    Sbarua (Rocca) - Torre del Bimbo Diretta Integrale (31/12/11)
    Gardette (Roche de la) Couloir diagonal (29/12/11)
    Bourcet - Strapiombi Via Gian Rossetto (27/12/11)
    Piure (Punta) Canale Nord (26/12/11)
    Meano (Rocce, Torrione di) Spigolo Berardo (11/06/11)
    Monviso canale Coolidge (07/05/11)
    Monviso Canale Centrale (21/04/11)
    Monviso, parete N quota 3530 m Canale Coolidge inf. + Canale Perotti (21/04/11)
    Victor Chaud (breche) couloir Pélas-Verney (17/04/11)
    Monviso, parete N quota 3530 m Canale Coolidge inf. + Canale Perotti (13/04/11)
    Caprera (Colletto) Canale NO, Via Bano-Riva (01/04/11)
    Agneaux (Montagne des) Couloir Piaget (27/03/11)
    Mait d'Aval Parete ENE (24/03/11)
    Pignerol (Monte) da Pattemouche (09/03/11)
    Moncrons (Punta di) da Granges di Pragelato (05/03/11)
    Costigliole (Monte) da Prà del Torno (19/02/11)
    Casset (Col du) o Col des Prés les Fonts Couloir Davin (13/02/11)
    Bucìe (Bric) canale Sud da Villanova (12/02/11)
    Meano (Rocce) Canale O e parete NO (29/01/11)
    Viso Mozzo Canale dei Campanili ramo dx diretta (27/01/11)
    Ciantiplagna (Cima) da Balboutet per il Versante SO (16/01/11)
    Praly (Cascata di) (05/01/11)
    Balma Fiorant (Cascata) (04/01/11)
    Radiografia stalattitica (02/01/11)
    Mirabuc (Cascata di) (02/01/11)
    Frappier (Cima) da Brusà del Plan (31/12/10)
    Giassiez (Monte) o Giassez da Thures (30/12/10)
    Fea Nera traversata da Pattemouche a Fenestrelle (28/12/10)
    Ghinivert (Bric) da Pattemouche (27/12/10)
    Giulian (Monte) da Giordano (26/12/10)
    Aigle (Pitre de l') da Traverses (24/12/10)
    Gole del Brunel (Cascata) (22/12/10)
    Rochemolles (Cascata di) (05/12/10)
    Martinet (Anfiteatro del) Martinet Originale (03/12/10)
    Caprera (Triangolo della) Goulotte del Triangolo (26/11/10)
    Clausi (Cima) Parete Nord (14/11/10)
    Marguareis (Punta) Canale dei Genovesi (30/10/10)
    Bourcet - Strapiombi Aria sulla quarta corda (23/10/10)
    Bourcet - Strapiombi Aria sulla quarta corda (30/09/10)
    Monviso Parete Nord Via Coolidge (02/07/10)
    Gran Paradiso Parete Nord (06/06/10)
    Monviso Parete O del Colletto Pensa, diretta del triangolo (30/05/10)
    Granero (Monte) Canale Nord (22/05/10)
    Peigrò (Monte) Canale Nord (18/05/10)
    Fiunira (Punta) da Giordano (16/05/10)
    Cerisira (Punta) da Giordano per il Vallone delle Miniere (16/05/10)
    Barifreddo (Monte) da Rodoretto (15/05/10)
    Ciarforon Parete Nord (22/04/10)
    Pelvo di Fenestrelle (Monte) Versante SSE (Comba delle Cialme) (08/04/10)
    Pelvo di Fenestrelle (Monte) Versante SSE (Comba delle Cialme) (08/04/10)
    Asti (Pic d') da Chianale (01/04/10)
    Arbancie del Pra Superiore Canale NE (Cumbalas) (29/11/09)
    Rognosa del Sestriere (Punta) da Ponte Terribile per il Versante Sud-Ovest (02/05/09)
    Costigliole (Monte) da Prà del Torno (09/04/09)
    Orsiera (Monte, Punta Sud) da Prà Catinat per lo scivolo Sud (22/03/09)
    Garitta Nuova (Testa di) da Danna (21/03/09)
    Bianca (Rocca) da Villa (07/03/09)
    Aquila (Punta dell') Versante sud (21/02/09)
    Vergia (Punta) o Monte Gountin dal Ponte di Barmafreida (16/01/09)
    Giulian (Monte) da Giordano (14/01/09)
    Lausa (Truc ) da Ruata (19/12/08)
    Buffère (Col de) da Val des Pres, giro per il Col du Granon e Nevache (27/07/08)
    Sap (Rifugio) da Torre Pellice (23/06/08)
    Sbarua (Rocca) Scuola Paolo Giordano (10/05/08)
    Bouscas (Falesia di) (16/02/08)
    Manzol (Col) da Villar Pellice, giro dei Tre Rifugi Barbara Lowrie, Granero, Jervis (11/07/07)
    Barant (Col) o del Baracun da Bobbio Pellice, giro per rifugi Barbara Lowrie e Jervis (23/06/07)
    Vaccera (Colle) da Torre Pellice, giro per il Ponte di Barmafreida (19/06/07)
    Barant (Col) o del Baracun da Bobbio Pellice, giro per rifugi Barbara Lowrie e Jervis (02/06/07)
    Bourcet (Vallone di) Ferrata Nicola Ciardelli (11/02/07)