attila89


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Bellissima salita. Evitare i periodi caldi, al sole tutto il giorno.
gran parte dei chiodi e molti cunei in legno in posto sono buoni.
le difficoltà non sono regalate. gli ultimi tiri sono ancora impegnativi, possibilità di scappare verso sinitra per la grande cengia mediana in caso di coniglite.
Una gran classica della zona, che con la parete rossa e la via del levante, forma il trittico delle vie "da fare" a Archiane. Posto magnifico, bellissimo, vie per tutti i gusti, classiche, moderne impegnative, artificialate... alcune fessure ricordano il Verdon. La roccia è ottima e ripulita dalle ripetizioni, a parte gli ultimi due tiri, dove bisogna fare attenzione a non staccare il pilastrino.
Con Lorè spada de' foco, in gran forma. Solo un'altra cordata sulla parete (!!!!??). Ci siamo un po' persi per raggiungere l'attacce ed in discesa, è uscita fuori una lunga giornata, circa 9 ore per noi nella via. Grazie a Lore' per la motivazione.

Possibile che io sia il primo gulliveriano passato ad Archiane? posto eccezionale per un weekend al verticale! si, ok, un po' lontanuccio.. ma ne vale assolutamente la pena!

primo tiro


bel diedro grigio

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Una salita molto bella, su roccia ottima. Gli spit riducono notevolmente l'ingaggio ma "spingono" per la libera, comunque bisogna arrampicare. Molto materiale in posto, ma spesso è consigliabile integrare.
Arrampicata elegante, spesso "mancano" dei piedi, ma si incastra bene nella fessura.
Consiglio di concatenare i tiri consigliati, al patto di gestire bene l'attrito delle corde.
Tenere un po' di benzina per il tiro finale, bello fisico!

Nella notte aveva piovuto, non siamo partiti prestissimo per fare asciugare la parete; essa si è presentata asciutta, ma non l'erba...
Comunque i ristabilimenti su erba non sono così pessimi, spesso ci sono dei "gradini erbosi" che si seguono molto bene.
Una sola cordata dietro di noi.
Salita su richiesta degli organizzatori della manifestazione per il cinquantenario della "caduta" di Lionel Terray e Marc Martinetti. Ottima accoglienza (caffé e croissant al parcheggio, paté e formaggio al ritorno..., applausi dal pubblico sottostante ad ogni sosta raggiunta).
Con Valentin e Brunò, un po' impressionati dall'"ambiente", tuttavia ritengo che (con gli spit!) la difficoltà si aggiri su TD-TD+, con un itinerario completamente arrampicabile in libera.
Secondo gli illustri torinesi F. Fribetti, Santunghione, U. Mantera, C. Piripillo, Williams,passati in giugno 1986 sulla stessa via: “bella, moderna, elegante”.

fessura

pubblico

ottima roccia

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Una bella salita. Abbiamo attaccato alle prime luci, alle 6.30. Primo tiro bello incazzuto. In generale, poco chiodata in basso, molto di più in alto. Alla fine, i tiri 11 e 13 sono quasi completamente chiodati al momento, non sono (adesso!) i tiri chiave. Avevamo molti chiodi, alla fine serve un mazzetto vario, non sono indispensabili. I chiodi in posto generalmente buoni. Non so se la Diretta ha una roccia migliore della Gogna, richiede sempre molta attenzione, e si deve scalare; però alcune delle uscite su erba sono molto psicologiche.
Trovati gli ultimi due tiri bagnati, un bel combattimento! Abbiamo spezzato l'ultimo tiro in due, ne avevo basta di strisciare nel fango!
Usciti dopo 11 ore di arrampicata, completamente avvolti dalla nebbia, ambiente scozzese estivo.
A mio parere era una via "da fare"... però la Gogna è più varia e più "caratteristica".
Stupendo il diedro del quarto tiro, non così banale!
Con Trilly che compensa alla grande il mio calo fisiologico tra L6 e L9, e meno male, perchè far doppie giù di lì...

la famigerata L11

tipica zanca vegetale

cambio mano

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Bof. Consigliato studiare bene l'attacco, abbiamo dovuto aspettare le prime luci per capire dove attaccare. La parte bassa è in IV-V, fatta tutta in conserva. Marcante il fessurone di 120 metri, ruscello nella prima metà (ma è cosa normale). Fatta praticamente tutta in conserva, 4 ore fino a dove parte l'uscita Chaud. L'uscita Chaud vale la pena, ma la roccia è cattiva, ed il penultimo tiro in discesa e risalita e traverso è abbastanza impressionante, nessuna protezione in loco, come sul tiro finale. Il tiro finale è un 6a "normale", ben proteggibile nella fessura, il mito è più "pesante" che la difficoltà reale. A detta di Fredi gestore del Promontoire, da almeno 7 anni nessuno aveva concatenato parete S e uscita Chaud...
4 ore per arrivare a 12 metri dal doigt de dieu, 3 ore per l'uscita Chaud... Poi discesa rapida dal Doigt de Dieu, al rifugio dell'Aigle (ottima torta offerta dal simpatico rifugista), e 2 ore per scendere a Villar d'Arene. Autostop facile per rientrare a La Grave.
Anche se un ripiego (tutte le grandi pareti nord della zona hanno un bel po' di neve fresca!), una bella gita su una cima storica ed importante. Prima volta per me sulla Meije, non per Trilly, che insiste e si guadagna l'uscita Chaud, addirittura in libera integrale!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
I primi due tiri, eravamo troppo addormentati, forse sono carini. Il terzo tiro si che mette la sveglia!!! noi abbiamo aggiunto quattro chiodi (poi naturalmente tolti), attenzione ai cordoni nel chiodo prima del tassello e quello nel tassello, sono sfilacciati e molto pericolosi, DA SOSTITUIRE. I due metri quadri sotto al tassello sono davvero una "spiaggia verticale", roccia pessima. Per questo tiro impegnativo, abbiamo coniato un neologismo, l'aggettivo "tristano".
Il quarto tiro è un gioiello della valle, 40 metri, ben proteggibile, scalandolo non lo senti troppo esposto, ma quanto arrivi alla sosta e ti giri, il y a du gaz... Poi ancora un singolo nei 5 metri in traversata, poi dei bei tiri, notevole la fessurona.
Se non ci fosse il terzo tiro, sarebbe sicuramente una classica frequentata e di soddisfazione.
Riguardo i gradi moderni, non ci pronunciamo sul quarto tiro (per noi è rimasto A3), gli altri sono un po' esagerati, il quarto tiro è al massimo 6a, il quinto ha solo un passaggio singolo un po' più duro: forse gli autori della prima libera siano rimasti un po' "flesciati" dal terzo tiro e dopo erano un po' stanchini... (ovviamente si scherza, grandi complimenti!!)
Una bella salita in periodo di transizione e recupero, per avere un'idea, siam saliti in 6-7 ore sulla via,
con Trilly in A3 a tiri alterni

primo tiro

secondo tiro

arrivo secondo tiro

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Una vera "gran course", in pieno stile Oisans classico: lungo avvicinamento al rifugio, uno zoccolo erboso e fragile per raggiungere la via, nella via passaggi in grande esposizione e roccia pessima, alternati a momenti di arrampicata grandiosa.
La rifugista vi darà un topo "infallibile", quella disegnata di Benjamin Vedrines (Beniamino Vedrino per gli amici), che potete trovare su camptocamp. Noi abbiamo seguito quello ed incrociato con la Labande. Per avvicinamento e zoccolo non servono ramponi o picca, si trova abbastanza bene, peccato che abbiamo sbagliato l'attacco e abbiamo dovuto fare due tiri in più su roccia ben compatta per raggiungere il "vero" attacco. Attenzione all'attraversamento del Gran Couloir, una grossa scarica ci ha gelato il sangue. Poi spesso abbiamo avuto dubbi di itinerario, ma alla fine, seguendo un po' l'istinto, l'uscita si trova. Molti tratti bagnati a causa delle piogge precedenti, quanta acqua raccoglie questa parete!
I primi tiri dopo la rampa sono ben verticali. max 2 chiodi per tiro. Poi nel diedro, due gran bei tiri su placca, con roccia stupenda, ma da fare attenzione, ben chiodati (V+ e V). Poi l'artificiale, i chiodi sono tutti buoni, occhio alla roccia (l'uscita di un chiodo in fessurino marcio mi è costato un bel volo nel vuoto sul tiro di A2).
Poi verso destra sul IV, puntando verso il circo marrone e diedrone finale; poi un breve tratto di artificiale sulla prima fessura a sinistra del fondo del diedro, ma l'ho trovato un po' di testa, in quanto tutte le protezioni che metti sono su lame e-o blocchi incastrati. Il topo consiglia una fessura più a sinistra, la fessura sarà più sana, ma è lunga il triplo...
Poi un bel camino di V+, tecnico, peccato fosse umido. E poi facile fino in cresta.
E la discesa... è la cresta N, fatevi spiegare dalla rifugista, in confronto la normale del Viso è il Verdon, ci siamo persi un po' di volte, il buio è sopraggiunto, ma, seppure avessimo con noi il materiale da bivacco, la voglia di Sophie e di un materasso comodo ci ha ben motivati a rientrare al rifugio.
I nostri orari: 3h40 partenza da rifugio, 6h30 falso attacco, 8h40 vero attacco, 19h00 uscita, 19h30 inizio discesa, buio alle 21h00, 00h45 rifugio.

Con Trilly a tiri alterni, che è troppo allenato e che in 10 giorni di vacanze ha già percorso quasi tutte le grandi pareti occidentali, dura stargli dietro, soprattutto in discesa!
Il giudizio: 5 stelle per l'importanza storica della salita, soprattutto per il massiccio; 3 stelle per bellezza arrampicata e dei passaggi. 1 stella per avvicinamento e discesa.



ambiance in alto

ambiance nel gran couloir

arrampicata parte bassa

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
bella bella, arrampicata faticosa e di continuità. Friends e nut inutili, necessari buoni avambracci.
sotto roccia compatta, sopra qualche bella fessura.
Lunghi momenti a scrutare alla ricerca di spit...
parete coi controcazzi.
Con Seb insalata e Mael il setter
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Visto il cattivo meteo previsto in Oisans e sul Bianco, "ripieghiamo" su questo mito del Cuneese.
Bivacco ad un'oretta dalla parete dalla parete su ottima erbetta.
Attacco alle 6, visibile chiodo con cordino bianco-rosso, in questo modo si è al sole fino al penultimo tiro . Nel primo tiro alcune tracce di magnesite indicano le poche prese che tengono. Poi migliora un po', per ripeggiorare nel mezzo.
I primi 5 tiri sono duretti da arrampicare, ma molto abbondantemente chiodati (e apparentemente con chiodi solidi). A tratti arrampicata bella, ad esempio nella fessura del terzo tiro, con calcare rosso a buchi. Utile un fiffi per riposarsi, ed una staffa “leggera” a testa è sufficiente. Poi dalla grotta in poi i chiodi si diradano.
Il tiro della piramide umana mi ha un po' svuotato psicologicamente, un chiodo rotto per uscire in artificiale... si può usare un BD 0.2 poco sotto. Dal tiro della canna fumaria in poi però si arrampica meglio (roccia marcia ed erba verticale a tratti).

La relazione presente su Gulliver è buona ma non perfetta (manca un tiro nella parte bassa).
Riassumendo quello che abbiamo fatto noi in 8 ore e mezza, usando la descrizione qui, montagne d'Oc e il suo schizzo ( ), ed uno schizzo di Ravaschietto ( -Via-Armando-Gogna.html):

L1+L2: Fessura diedro inizialmente obliqua a dx poi rimontare strapiombo e continuare a sx con un lungo traverso lungo la prosecuzione della fessura principale marcia ed erbosa. Sosta nella nicchia V+, 6b, 40m.
L3: Alzarsi sopra la sosta 2/3 m con zolle d'erba per riprendere la fessura fattasi di roccia discreta; trascurare una prima sosta su 4 chiodi per giungere alla seconda 10 metri a destra (riattrezzata nel 2004). 6c poco continuo, 35 m
L4: proseguire nel diedro, fessura obliqua verso sinistra su roccia a goccie molto bella. 6b 30 m?, sosta sotto al cespuglio
L5: Superare il cespuglio tenendosi sulla sx, tornare a dx, quindi di nuovo a sx in corrispondenza del secondo arbusto; dritti poi nello stretto camino per uscire a sx e proseguire fino alla sosta. 6a+, 35 m.
L6: Scendere un metro verso sx, traversare nella stessa direzione 2 m per proseguire nel diedro molto marcio, erboso, per sostare sul grande spuntone sotto il muretto del tiro successivo. V+, 55 m.
L7: Con un passaggio breve ma atletico si arriva alla banchetta buona, raggiungibile altrimenti con una "piramide" o con un cliff (passaggio di 5 m improteggibile); innalzarsi quindi sulla placca leggermente abbattuta per raggiungere la nicchia giallastra già visibile dalla sosta, indi proseguire uscendo a dx; una sezione di roccia marcia molto impegnativa fisicamente e psicologicamente conduce all' ingresso della grotta forata dove si sosta. 6c, 40 m.
L8: Entrare nella grotta arrampicando prima nel fondo per portarsi a sx e uscire quindi a dx (trascurare la scomoda sosta a chiodi); proseguire nel diedro erboso fino alla sosta successiva in prossimità del filetto di uno spit. V+, 50 m.
L9: Proseguire nel diedro leggermente a sx, sostare a 30 metri, un chiodo, dove il diedro si sdoppia, 6a+, 30 m.
L10: prendere il ramo sinistro del diedro passando vicino ad un pino mugo, continuare su pendio erboso ripido fino ad un chiodo in una nicchia (integrare con BD verde), 30m?
L11: Dritti nel diedro 6 m per uscire a sx con una dulfer fisica; continuare quindi sulla verticale e pervenire alla sosta, passarla, ribaltarsi alla dx dello speroncino limitrofo e continuare nel camino, intervallato da pancette erbose, che conduce sulla cresta delle Rocce Scarason. 6B, 60 m.

Sovente si fanno cadere pietre, talvolta sul secondo; nell'ultimo tiro, mentre smontavo la sosta, son caduti due grossi blocchi, mi sono ben riparato e son caduti abbastanza lontani; son partito dimenticando il friend X4 in sosta... se qualche anima pia lo andasse a prendere e lo restituisse, sarebbe molto gentile... sennò opere di bene
A L10 sono andato a destra, SBAGLIATO!
Con Trilly, rigorosamente a tiri alterni (non ho capito come mai i miei tiri erano di 20-30 metri, i suoi 50-65 metri...)
Che onore ad essere l'alpinista più pippa mai salito su questa via... a lottare contro i cespugli più famosi delle alpi Occidentali... ed altro che piramide umana, io ho preso proprio l'ascensore!
Sicuramente la chiodatura piuttosto buona e abbondante nei primi 5 tiri fa salire abbastanza veloci, poi i chiodi si diradano molto, ma quelli che ci sono sembrano abbastanza solidi. Sicuramente di tutt'altro grande spessore era l'ingaggio in apertura e nelle prime ripetizioni!
Ed un po' di pubblicità per il bel libro di Scotto, che introduce bene la materia, e fa pensare ai due fulminati in apertura... a Bernardi da solo... al casco di Gabarrou sfondato dai ramponi di Berhault. MITICO. Una via-museo.

la faccia

l'Half Dome delle Liguri

primo + secondo tiro

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Muniti di due relazioni demenziali provenienti da due guide firmate dallo stesso autore, abbiamo attaccato la via sbagliata, e al terzo tiro siamo scesi.
Poi abbiamo trovato la retta via, e fatto i primi due tiri, molto belli.
PER L'ATTACCO:
raggiungere le evidenti terrazze centrali, l'attacco è verso un terrazzino in alto a destra, ad uno spit dorato nuovo con maglia rapida, nei pressi di un grosso diedro (guardare e stampare foto di Spinacio). L'attacco è per delle lame staccate-blocchi, verticali e leggermente strapiombanti, si vede abbastanza in alto un friend incastrato rosso. I chiodi sono solo nella parte alta del tiro. Le lame suonano un po' a vuoto, sicuramente non un 5+ sbarua.
Il secondo tiro molto bello. per quel poco che abbiamo fatto, consiglio nuts, fettucce, e friends 0.3-3.

Avvicinamento sul ghiacciaio, siamo passati dall'alto, verso il Grand Cap, e poi scesi. Si passa abbastanza bene, molti crepacci, occhio soprattutto nel pomeriggio (un ponte di 5 metri è crollato sotto JB "la calamita", ottima esercitazione di tenuta di caduta in crepaccio...)
Molto bella, si vede la firma del Fortissimo. Troppe vie molto belle su questa parete! E il granito rosso, troppo bello
Con Seb il vegetariano, dietro a Guido Ben e JB la calamita
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Accesso al momento ottimo.
"moderna" molto bella, roccia ottima. primo tiro facile, secondo si inizia, poi ho lasciato il comando della cordata per fare il turista e qualche foto. terzo tiro bel passaggio "schiacciato" sotto un tetto. 7a un singolo duro, ma scalabile (consigliato il 4 per l'inizio), proteggere sotto, andare alla zanca a sinistra. il 6c con fessurina di dita l'ho trovato ancora più difficile, molto duro e liscio, la metà sopra meglio, stupendo il tetto e l'incastro per uscire.
Incrociato la Lepiney, ancora un bel tiro 6a+ con un diedrino di tre metri non banale, ma ben proteggibile.
con Seb il vegetariano, e Guido Ben, cattivissimo sui tiri duri. Esplorazione di via moderna, dovrei farne più spesso...
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Chalanche Ronde (Punta di) da Pra Claud (23/02/19)
    Pelvo (Cima del) da Rhuilles (17/02/19)
    Aigle (Pitre de l') da Villardamond (16/02/19)
    Platasse (Cascata del Monte) (26/01/19)
    Coboldo Caustico (Cascata) (06/01/19)
    Rio Pelvo (Cascatone del) (06/01/19)
    Becco (Falesia del) (05/01/19)
    Rouit (Cascatone del) (02/01/19)
    Triangolo (il) (30/12/18)
    Boucher (Cascata del) (29/12/18)
    Placca del Tabacco (Falesia) (21/10/18)
    Gandalf (Torre di) Sorgente primaverile (20/10/18)
    Gandalf (Torre di) Onde Verticali (20/10/18)
    Sigaro (Falesia del) (17/09/18)
    Caporal Via della Rivoluzione (15/09/18)
    Valsoera (Becco di) Diedro giallo (26/08/18)
    Sbarua (Rocca) Torrione Grigio Aspettando un nuovo mattino (25/08/18)
    Figari (Punta) Via Del Corvo Bianco (01/07/18)
    Duc (Rocca del) Millenium + Michelin-De Poli (24/06/18)
    Figari (Punta) Via dei Passeri (10/06/18)
    Rorà (Paretina di) (09/06/18)
    Bourcet - Parete della vecchia Mai dire mai (27/05/18)
    Devenson (cirque du) La cheminée du cirque (20/05/18)
    Oule (Calanques de l') - Falaise du belvedere Le futurs croulants (19/05/18)
    Canaille (Cap) - Secteur Saphira Dement tellement (18/05/18)
    Concave Au dela de la vertical (15/04/18)
    Canaille (Cap) - Semaphore Bienvenue chez damocles (14/04/18)
    Presles Droit chemin (07/04/18)
    Canaille (Cap) Belvedere de Cassis - Ouvreur de Bouse (02/04/18)
    Devenson (Cirque du) Sanababich (01/04/18)
    Sigar Horror (Cascata) (05/02/18)
    Ciampa (Cascata del) (03/02/18)
    Monday Money (Cascata) (28/01/18)
    Sodoma (Cascata) (27/01/18)
    Dancing Fall (Cascata) (20/01/18)
    Les Formes du Chaos (Cascata) (19/01/18)
    Sombre Heros (Cascata) (19/01/18)
    Sbarua (Rocca) Tetto a emme (29/12/17)
    Sbarua (Rocca) Torrione Bianciotto - Spigolo Bianciotto (29/12/17)
    Pian Regina (Bastionata di) Fuori dal Tunnel (26/12/17)
    Montbrison (Tenailles de) Une Infinie Patience (15/10/17)
    Vanoise (Aiguille de la) la Grande Pasquier (27/08/17)
    Arcelin (Petite Aiguille de l') via Vion (26/08/17)
    Moulette (Vallon de la) - I Tour Ayla (20/08/17)
    Moulette (Vallon de la) - II tour, tete Noire Premières mesures (17/08/17)
    Termier (Tour) Le Feu Sacrè (15/08/17)
    Moncorvè (Becca di) Via Lorenzi (03/08/17)
    Sans Nom (Pic) Via George-Russemberger (15/07/17)
    Valsoera (Becco di) Sturm und Drang (22/06/17)
    Greuvetta (Petit) Grassi-Meneghin (03/06/17)
    Colombe (Tete) Le bal des boucàs (27/05/17)
    Midi (Rocher du) Bille de Clown (17/05/17)
    Verdon (Gorges du) Frimes et chatiments (01/05/17)
    Annot (Falesie Trad) (30/04/17)
    Verdon (Gorges du) Escales La Voie de 50 cm (29/04/17)
    Verdon (Gorges du), Escales Spaggiari (28/04/17)
    Archiane (Rocher d') Paroi Rouge (23/04/17)
    Barricate Via della Prima Donna (16/04/17)
    Phantasme (Cascata) (29/01/17)
    Rocca Bruna (Cascata) (31/12/16)
    Sbarua (Rocca) sull'orlo della notte+ anguilla crack+ belvedere (28/12/16)
    Rio Faurì (Paretone di) - Val Troncea (06/12/16)
    Verdon (Gorges du) Rivière d'Argent (08/11/16)
    Verdon (Gorges du) Les fils de l'haltère et du pan (07/11/16)
    Verdon (Gorges du) Paroi de Duc - Serie Limitee (10/10/16)
    Verdon (Gorges du) Tandem pour une evidence (09/10/16)
    Verdon (Gorges du) Ras Lebolchoi (08/10/16)
    Barricate Via del Gran Diedro (02/10/16)
    Montbrison (Tenailles de) L'Ecume des Jours (15/08/16)
    Ailefroide Occidentale Gervasutti-Devies (06/08/16)
    Rossa di Piantonetto (Torre) Via Cristiano-Danusso (17/07/16)
    Aval (Tete d') Voie des Elfes (03/07/16)
    Les Gillardes Sous la Griffe de Lucifer (26/06/16)
    Lomasti (Pilastro) Sylvie (11/06/16)
    Lachenal (Pointe) Via Contamine (10/06/16)
    Presles - Settore Telebus Olivier (05/06/16)
    Barricate Via dei saluzzesi 83 (28/05/16)
    Presles - Paroi Rouge Devil's Hooks (21/05/16)
    Presles - Triangle de Choranche Pilier de Choranche (16/05/16)
    Verdon- les Escalès ORNI (08/05/16)
    Verdon (Gorges du) - Castapiagne Les chariots de Thespis (06/05/16)
    Verdon (Gorges du) Gueule d'amour (04/05/16)
    Presles - Pas du Ranc Bel interlude (16/04/16)
    Ice Bille (27/02/16)
    Impatience (Cascata) (23/01/16)
    Les Larmes de Nicodeme (Cascata) (23/01/16)
    Happy Together (17/01/16)
    Ice Pocalypse (Cascata) (17/01/16)
    Rouit (Cascatone del) (03/01/16)
    Sbarua (Rocca) Voyage selon les classiques (01/01/16)
    Ghicet di Destra (Cascata) (31/12/15)
    Sbarua (Rocca) Placche Gialle - L'armandone (29/12/15)
    Brusà (Punta) Couloir Est (26/12/15)
    Grand Laus (Cascade du) (13/12/15)
    Sbarua (Rocca) - Torrione del Bimbo Via Bechaud (22/11/15)
    Sbarua (Rocca) Placche Gialle - Spigolo Centrale (22/11/15)
    Sbarua (Rocca) La folle perversione dei 4 dell'ave maria (22/11/15)
    Archiane (Rocher d') Pilier Livanos (07/11/15)
    Gerbier Fissure en arc de cercle (20/09/15)
    Scarason (Cima) Via Diretta (26/08/15)
    Meije (la) - Doigt de Dieu Face S Integrale (21/08/15)
    Senghi (Rocca) California Tris (17/08/15)
    Olan (Pic d') Couzy-Desmaison (11/08/15)
    Gillardes (les) Forts, Feignants, Frileux (25/07/15)
    Scarason (Cima) Via Gogna-Armando (18/07/15)
    Adolphe Rey (Pic) Gervasutti (12/07/15)
    Tacul (Trident du) Bonne Etique (11/07/15)
    Peigne (Aiguille du) Arete de Papillons (21/06/15)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Fior di Loto (07/06/15)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Via Marco e Giuliano (07/06/15)
    Barricate (le) Diedro delle lucertole (02/06/15)
    Barricate Uccelli di rovo (02/06/15)
    Militi (Parete dei) Gervasutti di sinistra (17/05/15)
    Sergent Camino bernardi (10/05/15)
    Aiguille (Mont) Les Diables (15/04/15)
    Tour Ronde Goulotte Giusto (12/04/15)
    Lachenal (Pointe) Goulotte Pellissier (11/04/15)
    Presles - secteur Buis Beatrix (28/03/15)
    Boucher (Cascata del) (07/03/15)
    Rio Pelvo (Cascatone del) (07/03/15)
    Barricate Via dello sperone Alessia (26/12/14)
    Pausette (Parete delle) Via del Ragno (24/12/14)
    Pausette (Parete delle) Mon Ton (24/12/14)
    Ciabert (Rocca) Via Michelin-Masoero (23/12/14)
    Grand Manti via della rampa (30/10/14)
    Presles - Chrysanthèmes La Grotte (25/10/14)
    Rousse (la) Voie de la Grotte (04/10/14)
    Camoscera (Bric) Spigolo NE, Via Simona (14/09/14)
    Valsoera (Becco di) via Di Guglielmo + Uscita in cima al Becco (12/09/14)
    Tribolazione (Becco Meridionale della) Grassi-Re (11/09/14)
    Bans (les) Picard-Vernet (31/08/14)
    Counier (Coste) Cresta Sud (30/08/14)
    Ceuse Natilik (29/08/14)
    Belledonne (Gran Pic de) Rébuffat+ traversata delle creste (24/08/14)
    Sbarua (Rocca) Sperone Cinquetti - Fontana (20/08/14)
    Meane (Roche) via Diretta 1952 (18/08/14)
    Grande Ruine (la) - Pic Maître cresta ONO, Pilastro O (17/08/14)
    Dibona (Aiguille) via Madier (12/08/14)
    Dibona (Aiguille) Voie des Savoyards (11/08/14)
    Bure (Pic de) Pilier sud-est (via Desmaison) (07/08/14)
    Militi (Parete dei) Diedro del terrore (31/07/14)
    Bourcet - Spigolo grigio Spigolo Grigio (30/07/14)
    Sialuze (Aiguille de) via originale Livanos (27/07/14)
    Dibona (Aiguille) Visite obligatoire (28/06/14)
    Bans (les) via Giraud (21/06/14)
    La Pelle - Roche Courbe Voie des Parisiens (26/04/14)
    Crolles (Dent de) Pilier Sud (15/12/13)
    Senghi (Rocca) Via Ghigo Fumero (23/09/13)
    Rognosa d'Etiache - Torre Maria Celeste Via Diretta Re-Roche (21/09/13)
    Bourcet - Parete del deltaplano Action directe (07/09/13)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Direttissima Ovest (01/09/13)
    Neige (Dome de) pilier central de gauche+ sortie pilier central de droite (21/08/13)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Spigolo Bianciotto (18/08/13)
    Bourcet - Parete del deltaplano Deltaplano (Classica) (17/08/13)
    Nadelhorn Nadelgrat dalla Bordierhutte (15/08/13)
    Gaspard (Pic) Cresta SSE (11/08/13)
    Bucie (Bric) Mare di nubi (13/07/13)
    Tre Denti di Cumiana - Contrafforte Meridionale Via Ribetti-Dionisi (06/01/13)
    Sbarua (Rocca) Placche Gialle - Spigolo Centrale (30/12/12)
    Sbarua (Rocca) - Torrione Grigio Motti-Grassi (29/12/12)
    Sbarua (Rocca) - Sperone Rivero Diretta Appiano-Vinai-Santunione (27/12/12)
    Bourcet - Strapiombi Urlo della vecchia 2000 (28/08/12)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale - Via Gay, Ghirardi (26/08/12)
    Pelvoux - Pointe Puiseux Cresta Nord (15/08/12)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Diedro Ghirardi (11/08/12)
    Gerberkreuz Südwestgrat (24/06/12)
    Couloir Bianco (Colle del) da Pian della Regina (27/05/12)
    Giulian (Monte) da Giordano (14/04/12)
    Sea Bianca (Punta) da Pralapia (12/04/12)
    Frioland (Monte) da Buffa (10/04/12)
    Castello (Torre) Spigolo Castiglioni o SE (31/03/12)
    Gran Paradiso da Pont Valsavarenche per il Rifugio Vittorio Emanuele II (24/03/12)
    Asta (Forcella dell') Canale Nord (19/03/12)
    Argentera (Cima Nord) Canale della Forcella (17/03/12)
    Viso Mozzo Canale Nord di Rocca Trunè (10/03/12)
    Viso Mozzo da Pian della Regina (10/03/12)
    Grand Galibier (le) Couloir de la Clapiere, dalla valle della Guisane, anello (10/03/12)
    Pleisenspitze Winterweg (26/01/12)
    Ostanetta (Punta) Striscia Bianca (08/01/12)
    Sbarua (Rocca) - Torre del Bimbo Diretta Integrale (31/12/11)
    Gardette (Roche de la) Couloir diagonal (29/12/11)
    Bourcet - Strapiombi Via Gian Rossetto (27/12/11)
    Piure (Punta) Canale Nord (26/12/11)
    Meano (Rocce, Torrione di) Spigolo Berardo (11/06/11)
    Monviso canale Coolidge (07/05/11)
    Monviso Canale Centrale (21/04/11)
    Monviso, parete N quota 3530 m Canale Coolidge inf. + Canale Perotti (21/04/11)
    Victor Chaud (breche) couloir Pélas-Verney (17/04/11)
    Monviso, parete N quota 3530 m Canale Coolidge inf. + Canale Perotti (13/04/11)
    Caprera (Colletto) Canale NO, Via Bano-Riva (01/04/11)
    Agneaux (Montagne des) Couloir Piaget (27/03/11)
    Mait d'Aval Parete ENE (24/03/11)
    Pignerol (Monte) da Pattemouche (09/03/11)
    Moncrons (Punta di) da Granges di Pragelato (05/03/11)
    Costigliole (Monte) da Prà del Torno (19/02/11)
    Casset (Col du) o Col des Prés les Fonts Couloir Davin (13/02/11)
    Bucìe (Bric) canale Sud da Villanova (12/02/11)
    Meano (Rocce) Canale O e parete NO (29/01/11)
    Viso Mozzo Canale dei Campanili ramo dx diretta (27/01/11)
    Ciantiplagna (Cima) da Balboutet per il Versante SO (16/01/11)
    Praly (Cascata di) (05/01/11)
    Balma Fiorant (Cascata) (04/01/11)
    Radiografia stalattitica (02/01/11)
    Mirabuc (Cascata di) (02/01/11)
    Frappier (Cima) da Brusà del Plan (31/12/10)
    Giassiez (Monte) o Giassez da Thures (30/12/10)
    Fea Nera traversata da Pattemouche a Fenestrelle (28/12/10)
    Ghinivert (Bric) da Pattemouche (27/12/10)
    Giulian (Monte) da Giordano (26/12/10)
    Aigle (Pitre de l') da Traverses (24/12/10)
    Gole del Brunel (Cascata) (22/12/10)
    Rochemolles (Cascata di) (05/12/10)
    Martinet (Anfiteatro del) Martinet Originale (03/12/10)
    Caprera (Triangolo della) Goulotte del Triangolo (26/11/10)
    Clausi (Cima) Parete Nord (14/11/10)
    Marguareis (Punta) Canale dei Genovesi (30/10/10)
    Bourcet - Strapiombi Aria sulla quarta corda (23/10/10)
    Bourcet - Strapiombi Aria sulla quarta corda (30/09/10)
    Monviso Parete Nord Via Coolidge (02/07/10)
    Gran Paradiso Parete Nord (06/06/10)
    Monviso Parete O del Colletto Pensa, diretta del triangolo (30/05/10)
    Granero (Monte) Canale Nord (22/05/10)
    Peigrò (Monte) Canale Nord (18/05/10)
    Fiunira (Punta) da Giordano (16/05/10)
    Cerisira (Punta) da Giordano per il Vallone delle Miniere (16/05/10)
    Barifreddo (Monte) da Rodoretto (15/05/10)
    Ciarforon Parete Nord (22/04/10)
    Pelvo di Fenestrelle (Monte) Versante SSE (Comba delle Cialme) (08/04/10)
    Pelvo di Fenestrelle (Monte) Versante SSE (Comba delle Cialme) (08/04/10)
    Asti (Pic d') da Chianale (01/04/10)
    Arbancie del Pra Superiore Canale NE (Cumbalas) (29/11/09)
    Rognosa del Sestriere (Punta) da Ponte Terribile per il Versante Sud-Ovest (02/05/09)
    Costigliole (Monte) da Prà del Torno (09/04/09)
    Orsiera (Monte, Punta Sud) da Prà Catinat per lo scivolo Sud (22/03/09)
    Garitta Nuova (Testa di) da Danna (21/03/09)
    Bianca (Rocca) da Villa (07/03/09)
    Aquila (Punta dell') Versante sud (21/02/09)
    Vergia (Punta) o Monte Gountin dal Ponte di Barmafreida (16/01/09)
    Giulian (Monte) da Giordano (14/01/09)
    Lausa (Truc ) da Ruata (19/12/08)
    Buffère (Col de) da Val des Pres, giro per il Col du Granon e Nevache (27/07/08)
    Sap (Rifugio) da Torre Pellice (23/06/08)
    Sbarua (Rocca) Scuola Paolo Giordano (10/05/08)
    Bouscas (Falesia di) (16/02/08)
    Manzol (Col) da Villar Pellice, giro dei Tre Rifugi Barbara Lowrie, Granero, Jervis (11/07/07)
    Barant (Col) o del Baracun da Bobbio Pellice, giro per rifugi Barbara Lowrie e Jervis (23/06/07)
    Vaccera (Colle) da Torre Pellice, giro per il Ponte di Barmafreida (19/06/07)
    Barant (Col) o del Baracun da Bobbio Pellice, giro per rifugi Barbara Lowrie e Jervis (02/06/07)
    Bourcet (Vallone di) Ferrata Nicola Ciardelli (11/02/07)