attila89


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Più facile e molto meno stancante della diretta alla torre del Bimbo, ma si arrampica molto. I chiodi in posto sono abbastanza buoni, ma da ribattere, e si incrociano molti spit di altre vie.
Il primo tratto in artificiale da secondo si fa comodamente senza staffe, invece per terzultimo e penultimo tiro servono!
Seguendo un disegno su una guida moderna, siamo partiti a sinistra di Nani Acidi, ma credo che la via originale parta alla sua destra.
Tanti spit la intersecano, ma vale la pena, alcuni tratti sono proprio belli.
Tiro più tecnico in artificiale la partenza del terzultimo, ed il diedro che segue è bello psicologico. Nel penultimo si sale abbastanza bene su chiodi, poi c'è un paletto metallico a cui ho impiegato 10 minuti a tagliare il cordino che impediva di utilizzarlo; comunque a destra ci sta un friend medio, anche se la roccia è friabile. Il traverso che segue, anche se solo di quarto, me lo ricorderò per un po'.

Con Luca "Trilly" per l'ormai tradizionale artificialata in Sbarua di fine anno.
Mi han detto che si vuole rispittarla con spit di colore diverso dal solito, in modo da riconoscerla; a parte che è un peccato, in quanto se si vuole imparare a mettere un chiodo non si deve essere costretti ad andare in Dolomiti; le palestre di roccia sono nate anche per questo!
Inoltre, la via si intersecherebbe con altri 5 itinerari, in un settore che pare già saturo.
E, come dilettante, una via che ha tiri di terzo e quarto con passaggi di 6c mi pare sia un po' una porcata. Ci sta una revisione, sostituzione dei chiodi ballerini e dei chiodi a pressione (che sembrano ancora sicuri), ma non uno snaturamento!

Grande stima nei confronti degli apritori (Appiano, Vinai, Santunione), che in scarponi nel 1968...
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
bella, i primi due tiri scalabili, poi si tirano fuori le staffe... bellissimo il terzo tiro, molto aereo l'ultimo. Nel terzo tiro le protezioni sono abbastanza vicine, si allontanano quando la via si allontana dall'urlo della vecchia originale. Uscita dal tetto bella faticosa!
Protezioni buone, soste tutte con almeno uno spit (portare cordini nuovi non fa male), un po' erbose le fessure, ultimo tiro molto muschiato.
Io consiglierei 18-20 rinvii, se non volete scendere e risalire per recuperarli, o peggio ancora sostare in mezzo al muro... 2 staffe a testa, gancio fiffi se si è capaci ad usarlo, no friend, al massimo qualche nut medio-piccolo.
Al penultimo tiro si è staccato un chiodo a V corto, credo fosse nell'erba e tirarlo era comodo, quindi se i prossimi ripetitori si portano un chiodo ed un martellino, oltre a cordoni per le soste, non farebbe schifo.

In Bourcet solo una coppia sui monotiri.
Con Luca "Trilly" Giribone, maestro di artificiale


penultimo tiro

ultimo tetto

un po' d'aria sotto alle chiappe
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
La via è abbastanza chiodata, 95% dei chiodi sono sani. Comunque consigliato darne una ribattuta. Abbiamo aggiunto un chiodo piantato per metà all'uscita del muro di 40 metri, scomodo da togliere.
Come materiale direi nut, serie di frends con medi doppi, 5 chiodi di emergenza di vari tipi, una staffa, martello. Soste ottime a chiodi, le ultime tre a spit.
Faticosa l'uscita dalla nicchia (c'è una sosta appena usciti a chiodi per terra, abbiamo tagliato le fettucce perchè marce, ma a posteriori è meglio continuare 5 metri a sinistra, scendere poco e prendere l'altra alla base del muro. Il muro di 40 metri è un signor tiro, direi intorno al 6b in libera, luungo e faticoso. Dopo è tutto semplice!

Un capolavoro della mitica cordata pinerolese, non abbiamo potuto esimerci dal tentare una ripetizione. La roccia è solida, tuttavia è abbastanza scivolosa, più di quella della parete sud.
Ottime le relazioni sulla guida CAI TCI e sulla monografia di Grassi.
Oggi per una rarissima congiunzione astrale due cordate su questa via, forse un po' dimenticata, ma meglio così, almeno non è stata spittata. Un grazie enorme ai soci Luca ed Andrea che mi han fatto tirare tutta la via e per la pazienza.

Muro di 40 metri

altro socio sul muro

parete ovest

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: * / ***** stelle
Una gita che non consiglierei al peggior nemico. Cioè, nelle cento più belle di Rebuffat dice che è una della più belle, uno ha certe aspettative, e poi finisci in un rattaio...
Non so come labande faccia a scrivere roccia buona in generale, quando c'è un tiro con roccia buona (su mille metri di via), l'unico bello da scalare (diedro remarcable). Difficoltà classiche, itinerario molto serpeggiante per trovare le difficoltà minori, non facile da trovare, non abbiamo ancora capito se la tour jaune è veramente gialla. In alto la relazione si segue abbastanza bene, due traversi estremamente psicologici per la qualità della roccia.
Portare un buon casco e uno zaino grande che ripari dalle pietre. Tutto si muove, tutto si può staccare. Roccia peggiore che la sud della Barre, a detta dei soci più impegnativa della sud della Barre Noire (TD+) e della Barre des Ecrins (TD), che ha roccia di gran lunga migliore.
No neve sull'itinerario, nessuna persona nel vallone del Glacier Noir.
I tempi sono stretti!!! soprattutto se ti perdi a scendere verso il refuge de Pelvoux e sei costretto a risalire, scendere dal Coolidge e cercare il sentiero tra le morene al buio: visti i gusti estetici di Monsieur Rebuffat, non ci siamo fidati a scendere dalle Violettes con il buio incombente.
Nel passato era quasi una classica, adesso c'è poca gente che ci va. Non aspettatevi il chiodo che indica la via, le soste non esistono.
Il cellulare prende in punta al Pelvoux.
nut friend 5-6 CHIODI!!! indispensabili
La stellina messa nel giudizio complessivo serve al relatore precedente per ottenere le sei stellette, altrimenti non l'avrei proprio messa.
L'ambiance è bella, ma dopo un po' stufa anche. Mi sa che torno in zona solo per qualche canalozzo con gli sci.
Con Luca ed Endrius, oggi trascinatore e capocordata per praticamente tutta la via

intorno alla tour jaune

Barre des Ecrins, Barre Noire, Barre Blanche

Col Ouest du Pelvoux

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
rispetto alla foto presente nella relazione abbiamo salito la via originale come descritto nella guida monti d'Italia e in "Cristalliera rinnovata".
Due tiri facili per arrivare alla base del diedro;
2 tiri nell'ombroso diedro per noi, sosta su due chiodi a V buoni, integrato con nut. Verificare protezioni in loco, ci sono due sassi incastrati nel fondo del diedro con cordone e moschettone ancora buoni. Alcuni chiodi si muovono ma tengono, molto consigliati chiodi a lama e qualche lost arrow. Martello per ribattere soste e protezioni, una staffa per il primo in cordata.
Usciti dal diedro invece di "conigliare" verso la Bianciotto abbiamo seguito la via originale che propone ancora fessure ben scalabili e proteggibili con protezioni veloci, intorno al V grado ma faticose (tiro in traverso + 2 tiri).
Ultimi due tiri sulla Bianciotto.
Complessivamente la via è scalabile (se non fosse da chiodare), logica, divertente nella seconda metà. Sicuramente più impegnativa del diedro Caneparo.
Con Andrea e Luca, che ringrazio per avermi fatto tirare i primi quattro tiri. Piacevole incontro con un altro ripidista impegnato sulla Superbianciotto.
Un piccolo sogno nel cassetto!


Andrea nelle faticose fessure

Classico vs moderno per l'ultimo tiro
Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
roccia inaspettatamente buona e divertente, si sale rapidamente. é una classica, ma oggi c'ero solo io e due tedeschi lentissimi che avevano dormito alla base in sacco a pelo e che erano attrezzati come se dovessero aprire una via in big wall.
Ottima per prendere confidenza con il calcare locale e per sgranchirsi un po'

oggi con i miei scarponi nuovi e con la mia borraccia. Son stato molto molto indeciso a partire, ho salito e sceso il primo tiro tre volte perchè la cordata davanti pareva in difficoltà e avevo paura di queste montagne che si sgretolano già da sole, figurarsi con una cordata davanti con 15 kg di materiale a testa.. invece poi sorpasso e buone sensazioni.
Il tiro di V- da lontano è molto impressionante, ma è chiodato bene e non difficile.

camino e clessidrona alla partenza

puoi pisciare in testa a Mittenwald

Zugspitze, montagna più alta di Germania

[visualizza gita completa]

sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: molto bagnata
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
quota neve m. :: 2100
10 minuti a piedi, poi si sale sci ai piedi. Caldazza nel canale, rigole da San Martino del Carso e marcione, ultimo tratto affrontato su roccette a destra (max II grado).
Discesa divertente, si sfonda molto solo negli ultimi metri di discesa.
Oggi gita dei pensionati-rottamati pinerolesi, con Snowdrops e il Re della Val di Thures ammazzabambi. Ma oggi grandi discese altrove... tra val d'Aosta e sudisti, complimenti!!!

san Martino del Carso

Il RE

quanto mi sei mancato

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
Dal ponte di Giordano 400 m poi si calzano gli sci sotto una nevicata magica, inizialmente poca neve, poi cresce; saliamo rapidamente anche se c'è da battere, la parte boscosa ottima, poi la visibilità scarsa ci ha fatto sbagliare in 2 punti, ma siamo celermente tornati sulla retta via. Fuori dall'itinerario situazione abbastanza critica dei pendii, molti assestamenti. Saliti fino in punta sfruttando la mediocre visibilità del momento, completamente infradiciati.
Discesa: cresta finale molto pietrosa, poi polveVe leggera, 30-50 cm nuova + 20 di mercoledì su fondo duro, un vero spettacolo. Ottimo fino a 1900 m, poi nel bosco si appesantisce. Dal ponte a quota 1729 si segue il sentiero, poi io e andre abbiam tagliato nei prati, spettacolari curve su 4 cm di fresca su fondo erboso-fangoso. Si arriva a Giordano toccando talvolta sotto, ma con gli sci da battaglia si arriva alla macchina sci ai piedi.
In salita gran zoccolo, sciolinare le pelli.
Il Giulian si conferma la gita da neve fresca per eccellenza, e ogni volta che ci sono venuto, ho sempre trovato da battere...
Gran compagnia con Andre "Colin McRae", Matt79 "re della val di Thures", Luca "Snowdrops". Oggi il titolo di Scavolini Re del Mobile se lo merita LucaG.
Ultima gita insieme per quest'anno. Si ritorna in Baviera, lasciando un gruppo di locals, grandi amici caldi, molto allenati e preparati per un grande finale di stagione.
I più sinceri in bocca al lupo per i vostri obiettivi, e pensatemi ogni tanto tra le pieghe del Monviso, gli infiniti canali degli Ecrins, i magici pendii delle Marittime, festeggerò le vostre grandi e piccole discese davanti ad un boccale di buona Augustiner...
Au revoir a luglio!

cresta finale

dal colletto si apre il gas

PolveVe (strizzando l'occhiolino)

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: normale: 600 m dopo ponte Pautas. 4x4 serio: ponte per Comba della Gia
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Oggi in Panda 4x4 e/o Jimmy si arriva fino al ponte della Gianna, altrimenti ci si ferma 600 m dopo il ponte Pautas (e diviene lunga!). Poi sci ai piedi, evidente fino alle grange della Gianna. Si continua sul fondovalle nella stessa direzione, contornare un roccione a sx ed entrare nel fondo del vallone che si risale in direzione Colle della Gianna, tagliando verso la punta.
Neve: 30-40 cm sono caduti, in basso e nel bosco sono ok, fuori c'è una leggera crosticina da vento quasi sempre sciabile. Negli ultimi 150 m si scia su firn, la neve è stata spazzata via dal vento.
Scesi fino a 2100 m circa noi pinerolesi abbiamo ripellato per salire sul costone tra Vallone della Gianna e valle del Gran Chiot per magari salire su una Piatta, a quota 2400 circa abbiamo raggiunto un colletto tra i due ma abbiam lasciato perdere, si può passare nell'altro vallone ma è ravanoso, conviene scendere fino alle Gr. della Gianna.
Partito da solo, incrociato gli amici pinerolesi Walter e Flavio e gli esperti Orfeo ed Ermes, abbiamo formato un bel gruppetto per tracciare questo bell'itinerario ("incomparabilmente più bello rispetto a salire da Pian della Regina").
Altro gruppone di torinesi sulla punta di Fionira e alcuni al Bric Piatta Soglia, loro non si sono divertiti.

trattore

sinistra orografica

in vista dei pendii finali

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: molto utile 4x4 e macchina alta
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
In Panda 4x4 da comba dei Carbonieri- Ponte Pautas, sterrato impegnativo, consigliato 4x4 serio.
Parcheggiato un quarto d'ora circa da alpe Ciabraressa a causa di un tratto di strada innevata, 5 minuti sopra le bergerie si calzano gli sci. Oggi poca visibilità, ma ormai ci siamo abituati, con non pochi dubbi e ripetuti sguardi alla bussola siamo giunti (sicuramente con imponenti varianti) a 300 metri sotto la punta, dove miracolosamente le nuvole si sono aperte e ci han fatto capire che eravamo esattamente a N della punta. Quindi di nuovo nella nebbia siamo entrati nel valloncello che porta verso il Colle Frioland, quindi siamo saliti per il pendio ovest fino in vetta.
Panorama spettacolare su mare di nubi e gran parte della catena alpina visibile, Monviso; a S la neve era marcetta, a E non abbiamo nemmeno guardato.
Neve perfetta su tutto il percorso; scendiamo nel canalone del versante O, quindi teniamo come riferimento le imponenti valanghe per non perderci nella nebbia; ci infiliamo in un canale con torrente a quota 2400 circa e fortunatamente usciamo togliendo gli sci solo una volta per 2 metri. Poi raggiungiamo le grange superiori (in salita non le avevamo incrociate e/o viste), quindi bel pianoretto fino a poco sopra Ciabraressa.
Peccato per la visibilità, neve perfetta, itinerario tra i più belli della Val Pellice

Con Andrea (con sci da battaglia) ed un Luca inizialmente demotivato.
Dopo questa settimana, tentazione di comprare un GPS!

partenza

ravanage nella parte mediana

visibilità!!!

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Chalanche Ronde (Punta di) da Pra Claud (23/02/19)
    Pelvo (Cima del) da Rhuilles (17/02/19)
    Aigle (Pitre de l') da Villardamond (16/02/19)
    Platasse (Cascata del Monte) (26/01/19)
    Coboldo Caustico (Cascata) (06/01/19)
    Rio Pelvo (Cascatone del) (06/01/19)
    Becco (Falesia del) (05/01/19)
    Rouit (Cascatone del) (02/01/19)
    Triangolo (il) (30/12/18)
    Boucher (Cascata del) (29/12/18)
    Placca del Tabacco (Falesia) (21/10/18)
    Gandalf (Torre di) Sorgente primaverile (20/10/18)
    Gandalf (Torre di) Onde Verticali (20/10/18)
    Sigaro (Falesia del) (17/09/18)
    Caporal Via della Rivoluzione (15/09/18)
    Valsoera (Becco di) Diedro giallo (26/08/18)
    Sbarua (Rocca) Torrione Grigio Aspettando un nuovo mattino (25/08/18)
    Figari (Punta) Via Del Corvo Bianco (01/07/18)
    Duc (Rocca del) Millenium + Michelin-De Poli (24/06/18)
    Figari (Punta) Via dei Passeri (10/06/18)
    Rorà (Paretina di) (09/06/18)
    Bourcet - Parete della vecchia Mai dire mai (27/05/18)
    Devenson (cirque du) La cheminée du cirque (20/05/18)
    Oule (Calanques de l') - Falaise du belvedere Le futurs croulants (19/05/18)
    Canaille (Cap) - Secteur Saphira Dement tellement (18/05/18)
    Concave Au dela de la vertical (15/04/18)
    Canaille (Cap) - Semaphore Bienvenue chez damocles (14/04/18)
    Presles Droit chemin (07/04/18)
    Canaille (Cap) Belvedere de Cassis - Ouvreur de Bouse (02/04/18)
    Devenson (Cirque du) Sanababich (01/04/18)
    Sigar Horror (Cascata) (05/02/18)
    Ciampa (Cascata del) (03/02/18)
    Monday Money (Cascata) (28/01/18)
    Sodoma (Cascata) (27/01/18)
    Dancing Fall (Cascata) (20/01/18)
    Les Formes du Chaos (Cascata) (19/01/18)
    Sombre Heros (Cascata) (19/01/18)
    Sbarua (Rocca) Tetto a emme (29/12/17)
    Sbarua (Rocca) Torrione Bianciotto - Spigolo Bianciotto (29/12/17)
    Pian Regina (Bastionata di) Fuori dal Tunnel (26/12/17)
    Montbrison (Tenailles de) Une Infinie Patience (15/10/17)
    Vanoise (Aiguille de la) la Grande Pasquier (27/08/17)
    Arcelin (Petite Aiguille de l') via Vion (26/08/17)
    Moulette (Vallon de la) - I Tour Ayla (20/08/17)
    Moulette (Vallon de la) - II tour, tete Noire Premières mesures (17/08/17)
    Termier (Tour) Le Feu Sacrè (15/08/17)
    Moncorvè (Becca di) Via Lorenzi (03/08/17)
    Sans Nom (Pic) Via George-Russemberger (15/07/17)
    Valsoera (Becco di) Sturm und Drang (22/06/17)
    Greuvetta (Petit) Grassi-Meneghin (03/06/17)
    Colombe (Tete) Le bal des boucàs (27/05/17)
    Midi (Rocher du) Bille de Clown (17/05/17)
    Verdon (Gorges du) Frimes et chatiments (01/05/17)
    Annot (Falesie Trad) (30/04/17)
    Verdon (Gorges du) Escales La Voie de 50 cm (29/04/17)
    Verdon (Gorges du), Escales Spaggiari (28/04/17)
    Archiane (Rocher d') Paroi Rouge (23/04/17)
    Barricate Via della Prima Donna (16/04/17)
    Phantasme (Cascata) (29/01/17)
    Rocca Bruna (Cascata) (31/12/16)
    Sbarua (Rocca) sull'orlo della notte+ anguilla crack+ belvedere (28/12/16)
    Rio Faurì (Paretone di) - Val Troncea (06/12/16)
    Verdon (Gorges du) Rivière d'Argent (08/11/16)
    Verdon (Gorges du) Les fils de l'haltère et du pan (07/11/16)
    Verdon (Gorges du) Paroi de Duc - Serie Limitee (10/10/16)
    Verdon (Gorges du) Tandem pour une evidence (09/10/16)
    Verdon (Gorges du) Ras Lebolchoi (08/10/16)
    Barricate Via del Gran Diedro (02/10/16)
    Montbrison (Tenailles de) L'Ecume des Jours (15/08/16)
    Ailefroide Occidentale Gervasutti-Devies (06/08/16)
    Rossa di Piantonetto (Torre) Via Cristiano-Danusso (17/07/16)
    Aval (Tete d') Voie des Elfes (03/07/16)
    Les Gillardes Sous la Griffe de Lucifer (26/06/16)
    Lomasti (Pilastro) Sylvie (11/06/16)
    Lachenal (Pointe) Via Contamine (10/06/16)
    Presles - Settore Telebus Olivier (05/06/16)
    Barricate Via dei saluzzesi 83 (28/05/16)
    Presles - Paroi Rouge Devil's Hooks (21/05/16)
    Presles - Triangle de Choranche Pilier de Choranche (16/05/16)
    Verdon- les Escalès ORNI (08/05/16)
    Verdon (Gorges du) - Castapiagne Les chariots de Thespis (06/05/16)
    Verdon (Gorges du) Gueule d'amour (04/05/16)
    Presles - Pas du Ranc Bel interlude (16/04/16)
    Ice Bille (27/02/16)
    Impatience (Cascata) (23/01/16)
    Les Larmes de Nicodeme (Cascata) (23/01/16)
    Happy Together (17/01/16)
    Ice Pocalypse (Cascata) (17/01/16)
    Rouit (Cascatone del) (03/01/16)
    Sbarua (Rocca) Voyage selon les classiques (01/01/16)
    Ghicet di Destra (Cascata) (31/12/15)
    Sbarua (Rocca) Placche Gialle - L'armandone (29/12/15)
    Brusà (Punta) Couloir Est (26/12/15)
    Grand Laus (Cascade du) (13/12/15)
    Sbarua (Rocca) - Torrione del Bimbo Via Bechaud (22/11/15)
    Sbarua (Rocca) Placche Gialle - Spigolo Centrale (22/11/15)
    Sbarua (Rocca) La folle perversione dei 4 dell'ave maria (22/11/15)
    Archiane (Rocher d') Pilier Livanos (07/11/15)
    Gerbier Fissure en arc de cercle (20/09/15)
    Scarason (Cima) Via Diretta (26/08/15)
    Meije (la) - Doigt de Dieu Face S Integrale (21/08/15)
    Senghi (Rocca) California Tris (17/08/15)
    Olan (Pic d') Couzy-Desmaison (11/08/15)
    Gillardes (les) Forts, Feignants, Frileux (25/07/15)
    Scarason (Cima) Via Gogna-Armando (18/07/15)
    Adolphe Rey (Pic) Gervasutti (12/07/15)
    Tacul (Trident du) Bonne Etique (11/07/15)
    Peigne (Aiguille du) Arete de Papillons (21/06/15)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Fior di Loto (07/06/15)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Via Marco e Giuliano (07/06/15)
    Barricate (le) Diedro delle lucertole (02/06/15)
    Barricate Uccelli di rovo (02/06/15)
    Militi (Parete dei) Gervasutti di sinistra (17/05/15)
    Sergent Camino bernardi (10/05/15)
    Aiguille (Mont) Les Diables (15/04/15)
    Tour Ronde Goulotte Giusto (12/04/15)
    Lachenal (Pointe) Goulotte Pellissier (11/04/15)
    Presles - secteur Buis Beatrix (28/03/15)
    Boucher (Cascata del) (07/03/15)
    Rio Pelvo (Cascatone del) (07/03/15)
    Barricate Via dello sperone Alessia (26/12/14)
    Pausette (Parete delle) Via del Ragno (24/12/14)
    Pausette (Parete delle) Mon Ton (24/12/14)
    Ciabert (Rocca) Via Michelin-Masoero (23/12/14)
    Grand Manti via della rampa (30/10/14)
    Presles - Chrysanthèmes La Grotte (25/10/14)
    Rousse (la) Voie de la Grotte (04/10/14)
    Camoscera (Bric) Spigolo NE, Via Simona (14/09/14)
    Valsoera (Becco di) via Di Guglielmo + Uscita in cima al Becco (12/09/14)
    Tribolazione (Becco Meridionale della) Grassi-Re (11/09/14)
    Bans (les) Picard-Vernet (31/08/14)
    Counier (Coste) Cresta Sud (30/08/14)
    Ceuse Natilik (29/08/14)
    Belledonne (Gran Pic de) Rébuffat+ traversata delle creste (24/08/14)
    Sbarua (Rocca) Sperone Cinquetti - Fontana (20/08/14)
    Meane (Roche) via Diretta 1952 (18/08/14)
    Grande Ruine (la) - Pic Maître cresta ONO, Pilastro O (17/08/14)
    Dibona (Aiguille) via Madier (12/08/14)
    Dibona (Aiguille) Voie des Savoyards (11/08/14)
    Bure (Pic de) Pilier sud-est (via Desmaison) (07/08/14)
    Militi (Parete dei) Diedro del terrore (31/07/14)
    Bourcet - Spigolo grigio Spigolo Grigio (30/07/14)
    Sialuze (Aiguille de) via originale Livanos (27/07/14)
    Dibona (Aiguille) Visite obligatoire (28/06/14)
    Bans (les) via Giraud (21/06/14)
    La Pelle - Roche Courbe Voie des Parisiens (26/04/14)
    Crolles (Dent de) Pilier Sud (15/12/13)
    Senghi (Rocca) Via Ghigo Fumero (23/09/13)
    Rognosa d'Etiache - Torre Maria Celeste Via Diretta Re-Roche (21/09/13)
    Bourcet - Parete del deltaplano Action directe (07/09/13)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Direttissima Ovest (01/09/13)
    Neige (Dome de) pilier central de gauche+ sortie pilier central de droite (21/08/13)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Spigolo Bianciotto (18/08/13)
    Bourcet - Parete del deltaplano Deltaplano (Classica) (17/08/13)
    Nadelhorn Nadelgrat dalla Bordierhutte (15/08/13)
    Gaspard (Pic) Cresta SSE (11/08/13)
    Bucie (Bric) Mare di nubi (13/07/13)
    Tre Denti di Cumiana - Contrafforte Meridionale Via Ribetti-Dionisi (06/01/13)
    Sbarua (Rocca) Placche Gialle - Spigolo Centrale (30/12/12)
    Sbarua (Rocca) - Torrione Grigio Motti-Grassi (29/12/12)
    Sbarua (Rocca) - Sperone Rivero Diretta Appiano-Vinai-Santunione (27/12/12)
    Bourcet - Strapiombi Urlo della vecchia 2000 (28/08/12)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale - Via Gay, Ghirardi (26/08/12)
    Pelvoux - Pointe Puiseux Cresta Nord (15/08/12)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Diedro Ghirardi (11/08/12)
    Gerberkreuz Südwestgrat (24/06/12)
    Couloir Bianco (Colle del) da Pian della Regina (27/05/12)
    Giulian (Monte) da Giordano (14/04/12)
    Sea Bianca (Punta) da Pralapia (12/04/12)
    Frioland (Monte) da Buffa (10/04/12)
    Castello (Torre) Spigolo Castiglioni o SE (31/03/12)
    Gran Paradiso da Pont Valsavarenche per il Rifugio Vittorio Emanuele II (24/03/12)
    Asta (Forcella dell') Canale Nord (19/03/12)
    Argentera (Cima Nord) Canale della Forcella (17/03/12)
    Viso Mozzo Canale Nord di Rocca Trunè (10/03/12)
    Viso Mozzo da Pian della Regina (10/03/12)
    Grand Galibier (le) Couloir de la Clapiere, dalla valle della Guisane, anello (10/03/12)
    Pleisenspitze Winterweg (26/01/12)
    Ostanetta (Punta) Striscia Bianca (08/01/12)
    Sbarua (Rocca) - Torre del Bimbo Diretta Integrale (31/12/11)
    Gardette (Roche de la) Couloir diagonal (29/12/11)
    Bourcet - Strapiombi Via Gian Rossetto (27/12/11)
    Piure (Punta) Canale Nord (26/12/11)
    Meano (Rocce, Torrione di) Spigolo Berardo (11/06/11)
    Monviso canale Coolidge (07/05/11)
    Monviso Canale Centrale (21/04/11)
    Monviso, parete N quota 3530 m Canale Coolidge inf. + Canale Perotti (21/04/11)
    Victor Chaud (breche) couloir Pélas-Verney (17/04/11)
    Monviso, parete N quota 3530 m Canale Coolidge inf. + Canale Perotti (13/04/11)
    Caprera (Colletto) Canale NO, Via Bano-Riva (01/04/11)
    Agneaux (Montagne des) Couloir Piaget (27/03/11)
    Mait d'Aval Parete ENE (24/03/11)
    Pignerol (Monte) da Pattemouche (09/03/11)
    Moncrons (Punta di) da Granges di Pragelato (05/03/11)
    Costigliole (Monte) da Prà del Torno (19/02/11)
    Casset (Col du) o Col des Prés les Fonts Couloir Davin (13/02/11)
    Bucìe (Bric) canale Sud da Villanova (12/02/11)
    Meano (Rocce) Canale O e parete NO (29/01/11)
    Viso Mozzo Canale dei Campanili ramo dx diretta (27/01/11)
    Ciantiplagna (Cima) da Balboutet per il Versante SO (16/01/11)
    Praly (Cascata di) (05/01/11)
    Balma Fiorant (Cascata) (04/01/11)
    Radiografia stalattitica (02/01/11)
    Mirabuc (Cascata di) (02/01/11)
    Frappier (Cima) da Brusà del Plan (31/12/10)
    Giassiez (Monte) o Giassez da Thures (30/12/10)
    Fea Nera traversata da Pattemouche a Fenestrelle (28/12/10)
    Ghinivert (Bric) da Pattemouche (27/12/10)
    Giulian (Monte) da Giordano (26/12/10)
    Aigle (Pitre de l') da Traverses (24/12/10)
    Gole del Brunel (Cascata) (22/12/10)
    Rochemolles (Cascata di) (05/12/10)
    Martinet (Anfiteatro del) Martinet Originale (03/12/10)
    Caprera (Triangolo della) Goulotte del Triangolo (26/11/10)
    Clausi (Cima) Parete Nord (14/11/10)
    Marguareis (Punta) Canale dei Genovesi (30/10/10)
    Bourcet - Strapiombi Aria sulla quarta corda (23/10/10)
    Bourcet - Strapiombi Aria sulla quarta corda (30/09/10)
    Monviso Parete Nord Via Coolidge (02/07/10)
    Gran Paradiso Parete Nord (06/06/10)
    Monviso Parete O del Colletto Pensa, diretta del triangolo (30/05/10)
    Granero (Monte) Canale Nord (22/05/10)
    Peigrò (Monte) Canale Nord (18/05/10)
    Fiunira (Punta) da Giordano (16/05/10)
    Cerisira (Punta) da Giordano per il Vallone delle Miniere (16/05/10)
    Barifreddo (Monte) da Rodoretto (15/05/10)
    Ciarforon Parete Nord (22/04/10)
    Pelvo di Fenestrelle (Monte) Versante SSE (Comba delle Cialme) (08/04/10)
    Pelvo di Fenestrelle (Monte) Versante SSE (Comba delle Cialme) (08/04/10)
    Asti (Pic d') da Chianale (01/04/10)
    Arbancie del Pra Superiore Canale NE (Cumbalas) (29/11/09)
    Rognosa del Sestriere (Punta) da Ponte Terribile per il Versante Sud-Ovest (02/05/09)
    Costigliole (Monte) da Prà del Torno (09/04/09)
    Orsiera (Monte, Punta Sud) da Prà Catinat per lo scivolo Sud (22/03/09)
    Garitta Nuova (Testa di) da Danna (21/03/09)
    Bianca (Rocca) da Villa (07/03/09)
    Aquila (Punta dell') Versante sud (21/02/09)
    Vergia (Punta) o Monte Gountin dal Ponte di Barmafreida (16/01/09)
    Giulian (Monte) da Giordano (14/01/09)
    Lausa (Truc ) da Ruata (19/12/08)
    Buffère (Col de) da Val des Pres, giro per il Col du Granon e Nevache (27/07/08)
    Sap (Rifugio) da Torre Pellice (23/06/08)
    Sbarua (Rocca) Scuola Paolo Giordano (10/05/08)
    Bouscas (Falesia di) (16/02/08)
    Manzol (Col) da Villar Pellice, giro dei Tre Rifugi Barbara Lowrie, Granero, Jervis (11/07/07)
    Barant (Col) o del Baracun da Bobbio Pellice, giro per rifugi Barbara Lowrie e Jervis (23/06/07)
    Vaccera (Colle) da Torre Pellice, giro per il Ponte di Barmafreida (19/06/07)
    Barant (Col) o del Baracun da Bobbio Pellice, giro per rifugi Barbara Lowrie e Jervis (02/06/07)
    Bourcet (Vallone di) Ferrata Nicola Ciardelli (11/02/07)