attila89


Le mie gite su gulliver

sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: 1 km dopo Villanova
Bella parete, addocchiata un due annetti fa.
Purtroppo visto il caldo non sono riuscito ad arrivare in punta, mi sono fermato ad un centinaio di metri dalla vetta.
Possibile mettere gli sci ai piedi dalla macchina, si prende il bivio per Crosenna dove il sentiero non è ben visibile (grosse valanghe).
Anche il sentiero verso il Boucie è sommerso da neve e valanghe, difficoltà a seguirlo, grande sgorillamento, bisogna conoscere bene dove passare (e ogni tanto togliersi anche gli sci).
Poi appare la parete, inizio a salire, ci sono 15 cm di farina stupenda, traccio; alle 8 iniziano a cadere pallini di neve, poi qualche pietra, alle 9 ogni tanto parte un valanghino dalla parte destra della parete, fa troppo caldo, mi fermo e mi appresto alla discesa ad un centinaio di metri dalla vetta.
Bellissima neve, farina compressa, la parte bassa è 35° circa; fuori dal conoide poi c'è un po' di crosta.
Lungo il sentiero con i tornanti, bella sciata su firn, interrotto da enormi valanghe, discesa molto da ricercare, gli sci non lasciano segni su questa neve.
Da Crosenna in giù, seguire assolutamente il sentiero, non lasciarsi tirare da tenere il fondovalle.
Sci ai piedi alla macchina
Poi da

Bella alternativa al canale NE della Mait d'Amount.
Peccato che le condizioni siano molto pericolose con il caldo di questi giorni, soprattutto l'avvicinamento.
Il Bucie è ben innevato, ma con questo caldo... bisogna partire molto presto e VIAGGIARE.
Per andare in punta con queste condizioni, partire almeno alle 3 da villanova, e sperare di non perdersi.
La Fionira sembra spettacolare... mi sa che è raro arrivare alla macchina con gli sci!

NB La valutazione è fatta "ad occhio", qualcuno ci vada (magari con più freddo) e mi faccia sapere le impressioni. Se avete notizie più precise, fatemi sapere

salita, farina

verso la vetta

Boucie, in gran forma

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
Premetto che non sono andato proprio al Pignerol, ma alla quota 2602 di fronte al passo della Pennazza.
2 orette abbondanti per arrivare alla bergeria del Mey, poi prendo il primo costone subito dopo, pensando di tagliare poi più a destra; si potrebbe fare... ma trovo dell'ottimo ed inaspettato e solido Firn, che non vedevo da tanto tempo, quindi continuo seguendo le sensazioni e non la cartina.
A quota 2500 gira un po' l'esposizione, e mi appare la Farina, molto goduriosa. A destra l'itinerario per il Pignerol, una distesa bianca e soffice, con però alcune crestine dovute al vento, sembrano grosse dune.
Dalla quota 2602 si può proseguire su una cresta verso il colle, ma il gran caldo, l'ora tarda, e la bella discesa che mi aspetta mi fan tornare indietro. Primi metri in farina, poi si passa al firn, brevissimi tratti di crosta.
Poi si spinge fino a Pattemouche...


Ho visto che il Pelato è completamente intonso, Lungin e Pignerol sono isole in mezzo ad un mare di farina.

Vallone selvaggio (belle foto di cascate) e solitario, nessuna traccia (in questo aiuta il "terrorismo psicologico" dei guardiaparco rispetto al pericolo valanghe).
In fondo alla Val Troncea, oltre a bei canaloni lunghi e ripidi, ci sono anche dolci pendenze, percorribili anche con condizioni di neve simili alle attuali.
Partire Presto

Firn in salita, aiuta

spettacolo sull'altro versante

farina farina

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: sentito assestamenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: buono
quota neve m :: 800
Fatto traccia, tutto al sole, c'era neve leggera leggera inizialmente, poi nel tratto nel bosco più pesante ed abbondante.
Uscendo dal bosco, saliti direttamente, breve tratto con neve riportata dal vento, fondo duro. Poi comodamente sci ai piedi in punta. Sentiti 2 piccoli assestamenti.
Discesa: prima parte ottima, poi scendendo da metà bosco in giù sempre più pesante, forse converrebbe stare verso il Rif, più in ombra.
Poi radure finali, neve a tratti cartonata, comunque sciabile più che dignitosamente.
Forse partendo un'oretta e mezza prima, sarebbe stata un'ultradiscesa; comunque non male
Con Valter, Ilda con gli sci nuovi, e Lucky
Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: niente da segnalare
quota neve m :: 1000
La stradina è ben innevata già dal ponte, si sale bene, battuta da motoslitta del rifugista, non è ghiacciata.
Non conviene tagliare alla borgata Ceresarea, il fondovalle ha grossi pietroni non ricoperti dalla neve, seguita la strada fin circa all'Alpe della Sella.
Da qui conviene tenersi bassi, entrare nel fondo del vallone, e seguirlo; noi abbiamo tenuto invece la dx orografica (sconsigliato), dove passa la strada carrozzabile, il versante prende sole da subito, ma nessun pericolo particolare.
Giunti nei pressi dell'Alpe della Sella Vecchia, sommersa dalla neve, abbiamo seguito la relazione di Campana-Barbié, cioè tenere l'evidente valloncello esposto a nord ovest, per poi uscire sulla cresta a sx (SE), ed in breve raggiungere la punta, molto panoramica.
Discesa: 30-40 cm di farina molto leggera su buona pendenza, senza toccare alcuna pietra, bellissima, credo che non prenda mai sole.
Giunti all'Alpe della Sella, ho usato tutti i mezzi per convincere Valter e Ilda a ripellare verso il Vantacul, ottimamente tracciato dall'allegra combriccola con GiorgioBi (ripelleranno anche loro, difficilissimo persuaderli).
Rapida ri-salita in vetta, poi ri-discesa, neve bellissima (ma leggerissimamente meno che al Costigliole, qui fondo duro), poi discendiamo verso destra appena vediamo la stradina, ravanando assai nella boschina (forse conviene stare a sinistra).

Con i soddisfatti Valter (fotografo ufficiale di oggi) e Ilda (ancora auguri), e la banda con GiorgioBi in trasferta sul Vantacul.

Una decina di persone oggi sul Vantacul, una decina di tracce anche sulla Piattina, noi tre al Costigliole, Vergia incredibilmente intonsa intonsa!!! E qualche macchina al ponte Barfè

tenere il fondovalle

cascate dell'Alpe della Sella Vecchia

uscita sulla cresta SE

[visualizza gita completa]

sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
Tolto un altro bel sassolino dalle scarpe, salita rapida, neve portante che facilita la progressione sci a spalle, a parte l'ultimo pezzo, con neve più sfondosa.
Usciti a dx, solo due tracce, e un po' più vario (cioè con più roccette affioranti...)
Discesa: in punta mi si rompe per la seconda volta in due giorni un laccio degli scarponi, vabbè.
Prime curve in farina compressa, 40 m; poi al centro del canale neve dura dura, che impegna per bene, ai lati crosta portante mista a farina in qualche tratto.
Discesa davvero lunga, si può imparare a sciare in questo canale...
Dal conoide in giù, crosta, tutto sommato sciabile.


Con Endrius, ispiratore della spedizione oltralpe.
Ci ripromettiamo di esplorare meglio queste zone, soprattutto les Agneux...

partenza, inizio prima curva

bella dura nel canale

relax su firn portante a Le Casset
sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: con Panda 4x4, fino al divieto
quota neve m. :: 1700
Descrizione: Da Villanova, si sale ancora con la macchina sullo sterrato, fino a poco prima del divieto. Si continua sci a spalle, occhio alla strada ghiacciata; si gira a destra seguendo il sentiero per l'Alpe Crosenna 1653 m, dove si mettono (per poco) gli sci.
Passare le case, dirigersi a sinistra (poco evidente nella notte, meglio conoscere il posto), seguendo il sentiero estivo che, con 22 tornanti e quindi un piccolo traverso, porta nel valloncello dominato dal Col di Boina 2393 m.
Si traversa per andare verso il Col Bucie e il bivacco Soardi (completamente sommerso dalla neve), quasi al colle si entra nel canale, poi si tende a dx.
Pensavamo di fare una prima ripetizione o qualcosa del genere, ma vediamo tracce dalla Francia (scopro oggi da skitour.fr, 6 febbraio), non ci disturbano affatto.
C'è una strettoia che puzza di 60°, poi da lì il percorso è evidente verso destra, si vedono in alcuni casi le catene, 45° abbondanti-50.
Si esce dal canale verso sx, verso il Colletto del Cavallo, quindi in breve si raggiunge la vetta, breve tratto in polvere, e si arriva in vetta.

Discesa: sull'itinerario di salita, con le condizioni attuali non si tolgono mai gli sci.
Naturalmente mi si rompe un gancio dello scarpone, mentre li stringo in vetta... vabbè, colpa del gatto nero di stamattina.
La parte alta è la meno ripida, quindi permette di "riscaldarsi", in ottima farinella.
Poi si entra nel canale, neve béton, dura dura, ma con buon grip.
L'ultimo tratto è il più dritto, 2 metri in scaletta, poi si scia molto più rilassati.
Esposizione totale, da cima a fondo non si vede mai il fondo del tratto che si scia, vietato cadere.
Poi si scende, si ripella fino al Col di Boina per un centinaio di metri, quindi gran neve primaverile; ci sono passaggi obbligati lungo i 22 tornanti, poi ancora bel pendio primaverile fino all'Alpe Crosenna, firn da urlo!;
al ponte sul fiume Crosenna, veloce discesa sci in spalle fino alla macchina.
NOTE:consiglierei di partire assolutamente presto, i pendii a sud si scaldano molto, tra il Col di Boina al col Bucie in particolare c'è tratto più "rognoso"; ma vedere francesi sul conoide del canale che salivano alle 10.45... fa riflettere.
Qualche piccola scarica di pietre alle quote più basse, nei canaloni al sole.
Nostri tempi: sci ai piedi 4.30, Alpe Crosenna 5.30, 100 m sotto il col Bucie ci toccano i primi raggi del sole, vetta ore 9, Col di Boina 10.30.
Dislivello da altimetro 1804 m.
Il Canale della Gran Gorgia lo facciamo un'altra volta... ottime condizioni in tutto il vallone superiore, invece,per la Fionira, c'è neve solo sul sentiero, in alto credo di più.
Condizioni ottimali, da approfittarne!
Valutazione: qui
-bouchet,32102.html#sortie
i galli la danno 5.2.
Non ho esperienza, secondo me 5.1 ci sta bene, di sicuro, E4 assolutissimamente, e oggi c'era neve durissima nel tratto ripido ed esposto.

Con il local Luca, che con i nuovi scarponi ha le ali ai piedi, e si fa le emotrasfusioni mentre studia.
Per me, prima volta al Bucie (mi vergognavo un po' a non averlo in curriculum), prima volta sul quinto grado, alla grande!
Grand chapeau agli apritori, dal basso il percorso non è per nulla evidente!

Verso il Col Bucie

Alba sul Col di Boina, e Ovest Monviso in lontananza

béton

[visualizza gita completa]

sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m. :: 500
Non volevo andare lì, ma passandoci sotto, mi ha attirato, dopo che me l'ero "segnato" già da Novembre.
Alla partenza 15 cm di fresca, si sale bene sulla stradina, poi alle grange si svolta verso il vallone delle Forcioline. Il canale è evidente dal fondovalle, meno mentre ci si avvicina, alla prima strettoia messi i ramponi, si sale bene (fondo duro).
Stupidamente pensavo che finito il canale finisse l'itinerario; invece, mi appare una gran bella parete, con almeno tre belle possibilità.
Io ho tenuto sempre leggermente la destra, fino a beccare una cimetta, con qualche divertente passaggio di misto; poi da lì ho visto la probabile vera cima, si salirebbe bene e c'è più neve (vedi foto).
Discesa: sci messi 3 metri sotto quella cimetta, poi in parete fondo duro con 10 cm di fresca, con qualche scaletta in alcune strettoie.
Poi si entra in canale, neve variabile tra i 50 e i 15 cm di powder champagne su fondo duro; in alcuni tratti abbastanza strettino. Non ha pendenza regolare, sembra sia costituito da diversi risalti, ma è molto lungo.
Fuori dal canale, sotto la farina, c'è crosta portante, peccato per la scarsa visibilità; poi vallone di Vallanta, non massacrante come al solito; sulla stradina, occhio a scendere (fondo ghiacciato e pietre affioranti, son volato ben due volte; i maggiori pericoli oggettivi sono lì!).
Bellissimo itinerario, estetico e lunghetto, strano che sia stato "scoperto" così tardi!

Chissà come mai... nessuno nel vallone, incontrati solo quattro ciastronauti nel vallone di Vallanta.

Il fondo è ben assestato; ed il canale è stato bonificato per bene,condizioni sicure ancora domani se non ne viene troppa di stanotte, poi chissà.

attrazione

attacco

in salita, tanta neve

[visualizza gita completa]

sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
gita fatta al pomeriggio, visto impegni mattutini.
Partiamo a razzo, appena tocchiamo il conoide mettiamo i ramponi e saliamo abbastanza bene.
Alla diramazione, si passa bene (in discesa 3 metri di scaletta per non distruggere gli sci), a destra, il canale aumenta di pendenza.
Grande ambiente, con campanili e luci fantastiche.
Non siamo usciti in punta per buio che stava arrivando, arrivando a 5 metri della cresta, stando a destra, fin dove c'era neve. Probabilmente stando più a sx si scia, le pendenze però aumentano considerevolmente. Non necessario attrezzare doppie.
Ottime condizioni in canale, sul conoide ogni tanto crosticine da vento, poi dal vallone di pian della Regina abbiamo messo la frontale e si scia, ogni tanto c'è anche gran bella farinella.
Con il solito Endrius "vogliadiandareascuolasaltamiaddosso", ieri in Cristalliera al canalone dei Torrioni (apposta per farmi montare l'invidia), oggi in gran forma.
Canale sx, Rocca Trunè, e tutto in zona in condizioni (pare).

luci dal Monviso

Mont Viso e Visolotto

canale sx e dx campanili, e N(rocca trunè)

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: ottimo
quota neve m :: 1900
Si parte sci ai piedi dalla macchina dalla curva dopo Balboutet, dopo un quarto d'ora mettiamo gli sci a spalle e li teniamo lì fino alla Punta Chalvet (2230 m.).
Quindi,messi gli sci ai piedi, si raggiunge rapidamente il circo finale, in salita nel tratto più ripido abbiamo tracciato a destra, per evitare zone ventate e/o dure, poi si sale fino in punta, grande panorama e nessuna nuvola in cielo.
Discesa:
Nella parte alta si evitano le zone ventate, si trova neve trasformate sulle piccole dorsali.
Nel tratto più inclinato, ottimo firn di consistenza perfetta, peccato che la discesa è molto più rapida della salita!
Poi si fa un pezzo in piano fino alla Punta Chalvet, farina molto compatta, poi si può scendere in vari modi.
A posteriori, forse il migliore è quello descritto dalla “Bibbia” di Eraldo Quero, verso destra, probabilmente c'è più neve (ma forse anche un po' di boschina).
Noi dovevamo scendere in fretta, e siamo stati a sinistra, all'inizio neve marcia, non pericolosa; poi le lingue di neve divengono sempre più esili, si è costretti a sciare sull'erba, all'inizio con qualche titubanza, poi lo stile migliora e si prende una buona maneggevolezza anche sul fondo “alternativo”.
Si scende da questa “parete fantasma” alla meglio (divieto morale di togliersi gli sci), si raggiunge un nuovo deposito di neve, strettoie tra i rovi, e si arriva a beccare gli ampi prati sopra la strada, che si raggiunge facendo curve su un firn nuovamente ottimo.
Sci ai piedi da punta a macchina (qualche ciaspolaro, appena partito per passeggiare nei prati, ci ha guardato in maniera un po' strana...).
A parte gli scherzi, con queste temperature bisogna assolutamente partire presto; e bisogna tener conto che, se c'è troppa neve in basso, la parte alta può risultare in genere molto pericolosa. 800 metri ottimi, 400 “misti” tra marcione (pieno sud) e erba.

Coltelli molto utili, non indispensabili ma consigliati.

Mille grazie a Valter e Ilda, appassionati di “ravanage” estremo, che mi hanno chiamato ieri sera per questa gita, da loro addocchiata nei giorni precedenti; e hanno avuto un ottimo fiuto. Con queste condizioni, è una gita “per amatori”, non per tutti, anche se la parte alta è ottima.

PS: consiglio nel campo “neve (parte inferiore gita):!” di aggiungere la denominazione “poca”, o “neve? Quale neve?”
PS2: A sud la quota neve è circa 1900 metri, quindi tutto il versante sud della Ciantiplagna ed i suoi canali sono abbastanza inagibili; il François non è tracciato, forse per qualche motivo... ma ci sono delle perle qui in giro che appaiono, da raccogliere prima di nuove nevicate...
foto di Valter

ostacoli alla prima luce dell'alba

caprioli sul percorso verso la Punta Chalet

in cima alla Punta Chalet

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Carina, comodo avvicinamento, buone condizioni.
Trovato secchiello al secondo tiro, se qualcuno l'ha perso, mi contatti.
Da non sottovalutare il muro centrale, all'uscita per sostare a sx c'è un cordone blu intorno ad un mazzo di arbusti abbastanza recente.
All'uscita, al contrario delle altre due cordate presenti che hanno deciso di scendere in doppia, abbiamo visto le tracce di Bill e Dario, che ringrazio e saluto, ma abbiamo preferito seguire orme di ungulati a destra, secondo relazione: traverso-discesa di 30 metri in grande canale-traverso abbastanza lungo su pendii diruposi- discesa su bosco e comodi prati: abbastanza agevole, panoramica, e più rapida delle doppie.


Giornata finita sui tre tiri di "tre ponti", più in basso nella valle, carina.
Con Luca
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Chalanche Ronde (Punta di) da Pra Claud (23/02/19)
    Pelvo (Cima del) da Rhuilles (17/02/19)
    Aigle (Pitre de l') da Villardamond (16/02/19)
    Platasse (Cascata del Monte) (26/01/19)
    Coboldo Caustico (Cascata) (06/01/19)
    Rio Pelvo (Cascatone del) (06/01/19)
    Becco (Falesia del) (05/01/19)
    Rouit (Cascatone del) (02/01/19)
    Triangolo (il) (30/12/18)
    Boucher (Cascata del) (29/12/18)
    Placca del Tabacco (Falesia) (21/10/18)
    Gandalf (Torre di) Sorgente primaverile (20/10/18)
    Gandalf (Torre di) Onde Verticali (20/10/18)
    Sigaro (Falesia del) (17/09/18)
    Caporal Via della Rivoluzione (15/09/18)
    Valsoera (Becco di) Diedro giallo (26/08/18)
    Sbarua (Rocca) Torrione Grigio Aspettando un nuovo mattino (25/08/18)
    Figari (Punta) Via Del Corvo Bianco (01/07/18)
    Duc (Rocca del) Millenium + Michelin-De Poli (24/06/18)
    Figari (Punta) Via dei Passeri (10/06/18)
    Rorà (Paretina di) (09/06/18)
    Bourcet - Parete della vecchia Mai dire mai (27/05/18)
    Devenson (cirque du) La cheminée du cirque (20/05/18)
    Oule (Calanques de l') - Falaise du belvedere Le futurs croulants (19/05/18)
    Canaille (Cap) - Secteur Saphira Dement tellement (18/05/18)
    Concave Au dela de la vertical (15/04/18)
    Canaille (Cap) - Semaphore Bienvenue chez damocles (14/04/18)
    Presles Droit chemin (07/04/18)
    Canaille (Cap) Belvedere de Cassis - Ouvreur de Bouse (02/04/18)
    Devenson (Cirque du) Sanababich (01/04/18)
    Sigar Horror (Cascata) (05/02/18)
    Ciampa (Cascata del) (03/02/18)
    Monday Money (Cascata) (28/01/18)
    Sodoma (Cascata) (27/01/18)
    Dancing Fall (Cascata) (20/01/18)
    Les Formes du Chaos (Cascata) (19/01/18)
    Sombre Heros (Cascata) (19/01/18)
    Sbarua (Rocca) Tetto a emme (29/12/17)
    Sbarua (Rocca) Torrione Bianciotto - Spigolo Bianciotto (29/12/17)
    Pian Regina (Bastionata di) Fuori dal Tunnel (26/12/17)
    Montbrison (Tenailles de) Une Infinie Patience (15/10/17)
    Vanoise (Aiguille de la) la Grande Pasquier (27/08/17)
    Arcelin (Petite Aiguille de l') via Vion (26/08/17)
    Moulette (Vallon de la) - I Tour Ayla (20/08/17)
    Moulette (Vallon de la) - II tour, tete Noire Premières mesures (17/08/17)
    Termier (Tour) Le Feu Sacrè (15/08/17)
    Moncorvè (Becca di) Via Lorenzi (03/08/17)
    Sans Nom (Pic) Via George-Russemberger (15/07/17)
    Valsoera (Becco di) Sturm und Drang (22/06/17)
    Greuvetta (Petit) Grassi-Meneghin (03/06/17)
    Colombe (Tete) Le bal des boucàs (27/05/17)
    Midi (Rocher du) Bille de Clown (17/05/17)
    Verdon (Gorges du) Frimes et chatiments (01/05/17)
    Annot (Falesie Trad) (30/04/17)
    Verdon (Gorges du) Escales La Voie de 50 cm (29/04/17)
    Verdon (Gorges du), Escales Spaggiari (28/04/17)
    Archiane (Rocher d') Paroi Rouge (23/04/17)
    Barricate Via della Prima Donna (16/04/17)
    Phantasme (Cascata) (29/01/17)
    Rocca Bruna (Cascata) (31/12/16)
    Sbarua (Rocca) sull'orlo della notte+ anguilla crack+ belvedere (28/12/16)
    Rio Faurì (Paretone di) - Val Troncea (06/12/16)
    Verdon (Gorges du) Rivière d'Argent (08/11/16)
    Verdon (Gorges du) Les fils de l'haltère et du pan (07/11/16)
    Verdon (Gorges du) Paroi de Duc - Serie Limitee (10/10/16)
    Verdon (Gorges du) Tandem pour une evidence (09/10/16)
    Verdon (Gorges du) Ras Lebolchoi (08/10/16)
    Barricate Via del Gran Diedro (02/10/16)
    Montbrison (Tenailles de) L'Ecume des Jours (15/08/16)
    Ailefroide Occidentale Gervasutti-Devies (06/08/16)
    Rossa di Piantonetto (Torre) Via Cristiano-Danusso (17/07/16)
    Aval (Tete d') Voie des Elfes (03/07/16)
    Les Gillardes Sous la Griffe de Lucifer (26/06/16)
    Lomasti (Pilastro) Sylvie (11/06/16)
    Lachenal (Pointe) Via Contamine (10/06/16)
    Presles - Settore Telebus Olivier (05/06/16)
    Barricate Via dei saluzzesi 83 (28/05/16)
    Presles - Paroi Rouge Devil's Hooks (21/05/16)
    Presles - Triangle de Choranche Pilier de Choranche (16/05/16)
    Verdon- les Escalès ORNI (08/05/16)
    Verdon (Gorges du) - Castapiagne Les chariots de Thespis (06/05/16)
    Verdon (Gorges du) Gueule d'amour (04/05/16)
    Presles - Pas du Ranc Bel interlude (16/04/16)
    Ice Bille (27/02/16)
    Impatience (Cascata) (23/01/16)
    Les Larmes de Nicodeme (Cascata) (23/01/16)
    Happy Together (17/01/16)
    Ice Pocalypse (Cascata) (17/01/16)
    Rouit (Cascatone del) (03/01/16)
    Sbarua (Rocca) Voyage selon les classiques (01/01/16)
    Ghicet di Destra (Cascata) (31/12/15)
    Sbarua (Rocca) Placche Gialle - L'armandone (29/12/15)
    Brusà (Punta) Couloir Est (26/12/15)
    Grand Laus (Cascade du) (13/12/15)
    Sbarua (Rocca) - Torrione del Bimbo Via Bechaud (22/11/15)
    Sbarua (Rocca) Placche Gialle - Spigolo Centrale (22/11/15)
    Sbarua (Rocca) La folle perversione dei 4 dell'ave maria (22/11/15)
    Archiane (Rocher d') Pilier Livanos (07/11/15)
    Gerbier Fissure en arc de cercle (20/09/15)
    Scarason (Cima) Via Diretta (26/08/15)
    Meije (la) - Doigt de Dieu Face S Integrale (21/08/15)
    Senghi (Rocca) California Tris (17/08/15)
    Olan (Pic d') Couzy-Desmaison (11/08/15)
    Gillardes (les) Forts, Feignants, Frileux (25/07/15)
    Scarason (Cima) Via Gogna-Armando (18/07/15)
    Adolphe Rey (Pic) Gervasutti (12/07/15)
    Tacul (Trident du) Bonne Etique (11/07/15)
    Peigne (Aiguille du) Arete de Papillons (21/06/15)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Fior di Loto (07/06/15)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Via Marco e Giuliano (07/06/15)
    Barricate (le) Diedro delle lucertole (02/06/15)
    Barricate Uccelli di rovo (02/06/15)
    Militi (Parete dei) Gervasutti di sinistra (17/05/15)
    Sergent Camino bernardi (10/05/15)
    Aiguille (Mont) Les Diables (15/04/15)
    Tour Ronde Goulotte Giusto (12/04/15)
    Lachenal (Pointe) Goulotte Pellissier (11/04/15)
    Presles - secteur Buis Beatrix (28/03/15)
    Boucher (Cascata del) (07/03/15)
    Rio Pelvo (Cascatone del) (07/03/15)
    Barricate Via dello sperone Alessia (26/12/14)
    Pausette (Parete delle) Via del Ragno (24/12/14)
    Pausette (Parete delle) Mon Ton (24/12/14)
    Ciabert (Rocca) Via Michelin-Masoero (23/12/14)
    Grand Manti via della rampa (30/10/14)
    Presles - Chrysanthèmes La Grotte (25/10/14)
    Rousse (la) Voie de la Grotte (04/10/14)
    Camoscera (Bric) Spigolo NE, Via Simona (14/09/14)
    Valsoera (Becco di) via Di Guglielmo + Uscita in cima al Becco (12/09/14)
    Tribolazione (Becco Meridionale della) Grassi-Re (11/09/14)
    Bans (les) Picard-Vernet (31/08/14)
    Counier (Coste) Cresta Sud (30/08/14)
    Ceuse Natilik (29/08/14)
    Belledonne (Gran Pic de) Rébuffat+ traversata delle creste (24/08/14)
    Sbarua (Rocca) Sperone Cinquetti - Fontana (20/08/14)
    Meane (Roche) via Diretta 1952 (18/08/14)
    Grande Ruine (la) - Pic Maître cresta ONO, Pilastro O (17/08/14)
    Dibona (Aiguille) via Madier (12/08/14)
    Dibona (Aiguille) Voie des Savoyards (11/08/14)
    Bure (Pic de) Pilier sud-est (via Desmaison) (07/08/14)
    Militi (Parete dei) Diedro del terrore (31/07/14)
    Bourcet - Spigolo grigio Spigolo Grigio (30/07/14)
    Sialuze (Aiguille de) via originale Livanos (27/07/14)
    Dibona (Aiguille) Visite obligatoire (28/06/14)
    Bans (les) via Giraud (21/06/14)
    La Pelle - Roche Courbe Voie des Parisiens (26/04/14)
    Crolles (Dent de) Pilier Sud (15/12/13)
    Senghi (Rocca) Via Ghigo Fumero (23/09/13)
    Rognosa d'Etiache - Torre Maria Celeste Via Diretta Re-Roche (21/09/13)
    Bourcet - Parete del deltaplano Action directe (07/09/13)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Direttissima Ovest (01/09/13)
    Neige (Dome de) pilier central de gauche+ sortie pilier central de droite (21/08/13)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Spigolo Bianciotto (18/08/13)
    Bourcet - Parete del deltaplano Deltaplano (Classica) (17/08/13)
    Nadelhorn Nadelgrat dalla Bordierhutte (15/08/13)
    Gaspard (Pic) Cresta SSE (11/08/13)
    Bucie (Bric) Mare di nubi (13/07/13)
    Tre Denti di Cumiana - Contrafforte Meridionale Via Ribetti-Dionisi (06/01/13)
    Sbarua (Rocca) Placche Gialle - Spigolo Centrale (30/12/12)
    Sbarua (Rocca) - Torrione Grigio Motti-Grassi (29/12/12)
    Sbarua (Rocca) - Sperone Rivero Diretta Appiano-Vinai-Santunione (27/12/12)
    Bourcet - Strapiombi Urlo della vecchia 2000 (28/08/12)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale - Via Gay, Ghirardi (26/08/12)
    Pelvoux - Pointe Puiseux Cresta Nord (15/08/12)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Diedro Ghirardi (11/08/12)
    Gerberkreuz Südwestgrat (24/06/12)
    Couloir Bianco (Colle del) da Pian della Regina (27/05/12)
    Giulian (Monte) da Giordano (14/04/12)
    Sea Bianca (Punta) da Pralapia (12/04/12)
    Frioland (Monte) da Buffa (10/04/12)
    Castello (Torre) Spigolo Castiglioni o SE (31/03/12)
    Gran Paradiso da Pont Valsavarenche per il Rifugio Vittorio Emanuele II (24/03/12)
    Asta (Forcella dell') Canale Nord (19/03/12)
    Argentera (Cima Nord) Canale della Forcella (17/03/12)
    Viso Mozzo Canale Nord di Rocca Trunè (10/03/12)
    Viso Mozzo da Pian della Regina (10/03/12)
    Grand Galibier (le) Couloir de la Clapiere, dalla valle della Guisane, anello (10/03/12)
    Pleisenspitze Winterweg (26/01/12)
    Ostanetta (Punta) Striscia Bianca (08/01/12)
    Sbarua (Rocca) - Torre del Bimbo Diretta Integrale (31/12/11)
    Gardette (Roche de la) Couloir diagonal (29/12/11)
    Bourcet - Strapiombi Via Gian Rossetto (27/12/11)
    Piure (Punta) Canale Nord (26/12/11)
    Meano (Rocce, Torrione di) Spigolo Berardo (11/06/11)
    Monviso canale Coolidge (07/05/11)
    Monviso Canale Centrale (21/04/11)
    Monviso, parete N quota 3530 m Canale Coolidge inf. + Canale Perotti (21/04/11)
    Victor Chaud (breche) couloir Pélas-Verney (17/04/11)
    Monviso, parete N quota 3530 m Canale Coolidge inf. + Canale Perotti (13/04/11)
    Caprera (Colletto) Canale NO, Via Bano-Riva (01/04/11)
    Agneaux (Montagne des) Couloir Piaget (27/03/11)
    Mait d'Aval Parete ENE (24/03/11)
    Pignerol (Monte) da Pattemouche (09/03/11)
    Moncrons (Punta di) da Granges di Pragelato (05/03/11)
    Costigliole (Monte) da Prà del Torno (19/02/11)
    Casset (Col du) o Col des Prés les Fonts Couloir Davin (13/02/11)
    Bucìe (Bric) canale Sud da Villanova (12/02/11)
    Meano (Rocce) Canale O e parete NO (29/01/11)
    Viso Mozzo Canale dei Campanili ramo dx diretta (27/01/11)
    Ciantiplagna (Cima) da Balboutet per il Versante SO (16/01/11)
    Praly (Cascata di) (05/01/11)
    Balma Fiorant (Cascata) (04/01/11)
    Radiografia stalattitica (02/01/11)
    Mirabuc (Cascata di) (02/01/11)
    Frappier (Cima) da Brusà del Plan (31/12/10)
    Giassiez (Monte) o Giassez da Thures (30/12/10)
    Fea Nera traversata da Pattemouche a Fenestrelle (28/12/10)
    Ghinivert (Bric) da Pattemouche (27/12/10)
    Giulian (Monte) da Giordano (26/12/10)
    Aigle (Pitre de l') da Traverses (24/12/10)
    Gole del Brunel (Cascata) (22/12/10)
    Rochemolles (Cascata di) (05/12/10)
    Martinet (Anfiteatro del) Martinet Originale (03/12/10)
    Caprera (Triangolo della) Goulotte del Triangolo (26/11/10)
    Clausi (Cima) Parete Nord (14/11/10)
    Marguareis (Punta) Canale dei Genovesi (30/10/10)
    Bourcet - Strapiombi Aria sulla quarta corda (23/10/10)
    Bourcet - Strapiombi Aria sulla quarta corda (30/09/10)
    Monviso Parete Nord Via Coolidge (02/07/10)
    Gran Paradiso Parete Nord (06/06/10)
    Monviso Parete O del Colletto Pensa, diretta del triangolo (30/05/10)
    Granero (Monte) Canale Nord (22/05/10)
    Peigrò (Monte) Canale Nord (18/05/10)
    Fiunira (Punta) da Giordano (16/05/10)
    Cerisira (Punta) da Giordano per il Vallone delle Miniere (16/05/10)
    Barifreddo (Monte) da Rodoretto (15/05/10)
    Ciarforon Parete Nord (22/04/10)
    Pelvo di Fenestrelle (Monte) Versante SSE (Comba delle Cialme) (08/04/10)
    Pelvo di Fenestrelle (Monte) Versante SSE (Comba delle Cialme) (08/04/10)
    Asti (Pic d') da Chianale (01/04/10)
    Arbancie del Pra Superiore Canale NE (Cumbalas) (29/11/09)
    Rognosa del Sestriere (Punta) da Ponte Terribile per il Versante Sud-Ovest (02/05/09)
    Costigliole (Monte) da Prà del Torno (09/04/09)
    Orsiera (Monte, Punta Sud) da Prà Catinat per lo scivolo Sud (22/03/09)
    Garitta Nuova (Testa di) da Danna (21/03/09)
    Bianca (Rocca) da Villa (07/03/09)
    Aquila (Punta dell') Versante sud (21/02/09)
    Vergia (Punta) o Monte Gountin dal Ponte di Barmafreida (16/01/09)
    Giulian (Monte) da Giordano (14/01/09)
    Lausa (Truc ) da Ruata (19/12/08)
    Buffère (Col de) da Val des Pres, giro per il Col du Granon e Nevache (27/07/08)
    Sap (Rifugio) da Torre Pellice (23/06/08)
    Sbarua (Rocca) Scuola Paolo Giordano (10/05/08)
    Bouscas (Falesia di) (16/02/08)
    Manzol (Col) da Villar Pellice, giro dei Tre Rifugi Barbara Lowrie, Granero, Jervis (11/07/07)
    Barant (Col) o del Baracun da Bobbio Pellice, giro per rifugi Barbara Lowrie e Jervis (23/06/07)
    Vaccera (Colle) da Torre Pellice, giro per il Ponte di Barmafreida (19/06/07)
    Barant (Col) o del Baracun da Bobbio Pellice, giro per rifugi Barbara Lowrie e Jervis (02/06/07)
    Bourcet (Vallone di) Ferrata Nicola Ciardelli (11/02/07)