attila89


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: visto cadere valanghe a lastroni
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
quota neve m :: 500
Dopo la gita di ieri, ritorniamo in val Troncea per il classico giro dell'Albergian.
Parcheggio in val Troncea, risaliamo lungo le piste da fondo, prendiamo il Bivio per Seytes. Qui finiscono tracce di ciaspolari, quindi tutto piacevolmente da battere, si entra nel boschetto sul costone verso sx, poi usciti dal bosco si punta in direzione del Morefreddo, passa avanti Fil che disegna un zig zag da geometra fino in vetta. Fino a qui gran farina, anche se aria caldina, quasi un fohen, sentiti due piccoli assestamenti in salita.
Ci si rifocilla, si scende nel canale a destra, farina leggermente ventata, poi scendendo peggiora un pochettino; intanto il vento inizia a crescere.
Ci fermiamo a ripellare, risaliamo attentamente fino al colle dell'Albergian, non lo tocchiamo ma svoltiamo sul costone della Fea Nera, in neve dura alternata a ventata, iniziamo a vedere fratture nel manto, ma saliamo lo stesso, divertente, stando vicini alle abbondanti roccette che affiorano ed evitando gli accumuli più importanti.
Qualche bel passaggio di dry-skiing ci porta in vetta ma in vetta in vetta, il vento molto forte non ci fa cincischiare, scendiamo rapidamente in stretti canalini verso il fondovalle.
Nel tratto ripido sotto la punta, parte un lastroncino: vabbè, all'occhio continuiamo a scendere, su una neve molto pessima, crosta che sfonda. Scendiamo ancora, molte fratture nel manto, in uno stupido traversino un'altra valanghina a lastroni 40 metri per 10 mi trasporta per qualche metro, vabbè... in un altro muretto, adottiamo la tecnica "bonifica", altri piccoli lastroni cadono. Impressionanti i freschi resti di valangoni dall'Albergian
Traversiamo sani e salvi gli enormi canali sovrastanti, finalmente entriamo nel bosco, dove il vento non c'è stato, infatti ottima farina nel bosco, poi si raggiunge una divertentissima stradina, che aggiusta la gita e allenta la tensione.
Neve ottima fino a Fenestrelle.
La farina di ieri è solo più un ricordo, magari c'è ancora qualcosa sotto al Morefreddo o esposizioni simili.
Grandi rischi, a tratti grado 4 direi, e il vento continuava a lavorare, incredibile questo cambiamento di condizioni in 24 ore. Sconsigliata!

Andrea, Luca, Filippo, le "guide" Valter e Ilda
foto di Valter e di Fil

la val Troncea ci riaccoglie

Seytes

ottima farina sotto Seytes

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: termiche o catene a Pragelato
quota neve m :: 500
Prima l'itinerario, poi la descrizione della neve, una delle migliori mai viste.

Alla partenza -9°C, si arriverà a -13°C. La val Troncea ci accoglie mostrandoci le forze della natura, valangone canadese dal versante "himalaiano" del Platasse.
Si sale sulla pista da fondo fino al bivio per Troncea, e la si raggiunge.
Da qui salire i prati sovrastanti, magari tenendosi a sx verso i pini, poi continuare leggermente verso destra fino a toccare uno sperone roccioso, si sale alla sua destra e si entra in un ripido boschetto, e si esce su un vallone molto ampio. Noi abbiamo traversato sulla dx orografica per non perdere quota, a posteriori è più sicuro forse scendere di qualche metro e risalire il vallone al centro su evidenti costoni fino alla costruzione a poco oltre 2400 metri.
Da qui si sale sul costone sovrastante e, tendendo sempre verso destra, ci si avvicina sotto alla verticale alla croce.
Sci in spalla all'uscita del canale N, si raggiunge brevemente la punta, 2 metri di arrampicata per toccare la croce.

DISCESA:
in confronto, il Giulian di ieri e la sua neve facevano schifo.
Il passaggio umano si ferma a Troncea, sopra ampi spazi.
Farina 00 da cima a fondo, da cima a fondo, nemmeno ventata in punta, facendo attenzione non si toccano sassi nemmeno alla partenza.
Neve sicura; i cinghiali sopra di me hanno staccato una lentissima valanghina a pera larga 3 metri e lunga 8 appena sotto la punta.
Noi siamo ridiscesi sulle nostre tracce per ribeccare i fantastici ed intonsi prati sopra Troncea, ma non deve essere niente male scendere giù per il rio delle Michele, il bosco sembra ampio, il fondovalle è battuto.
È stata dura rimanere disciplinati e non farsi guidare dalla linea di massima pendenza, in pochissimo tempo ci siamo mangiati il grande dislivello, godendo come ricci, e nessuno voleva fare foto per non creare discontinuità nella discesa.

INFO PER I RIPIDISTI: il canale N (a occhio 4.1-2 E1) ha una "bomba ad orologeria" all'uscita, ma se qualcuno vuole farla finita, almeno muore felice.
Invece per Oceano Bianco, bisognerebbe vederla di fronte per osservare i passaggi tra le barre rocciose, c'è tanta neve ma non so se ci sia fondo. comunque, per adesso il vento ha lavorato molto poco rispetto al solito. Fossi in forma, ci fossero 10-15 giorni senza vento (difficile), la proverei.

INFO PER I CASCATISTI (INDISCIPLINATI O CHE CREDONO NELL'ODIO CONTRO LA NIDIFICAZIONE DEI CORMORANI): cascata delle Pisse Neire buona (vale l'avvertimento del canale N), Guglietta anche (se ci andate fatemi sapere com'è, non lo dirò a nessuno, lo prometto), Dies Irae non tocca terra.

PS: gita stra mega ultra consigliata, più che altro perchè ho dimenticato il contenitore del libro di vetta aperto, e magari converrebbe chiuderlo... non ve ne pentirete!
Da mettersi in mutua, prendere ferie, o piuttosto licenziarsi!

Con i soliti Andrea e Luca, e il grande Fil, oggi non molto in forma...
Le foto non sono mie, ma di F. Barazzuol e A. Moretti(e si vede!).


accoglienza dalla val Troncea...

valanga canadese

si sbuca dal bosco

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: termiche
quota neve m :: 500
Intonsa dal ponte da Riou (stavolta la traccia fatta dovrebbe essere giusta!). Tra neve caduta nella notte e quella che stava cadendo, una cinquantina di centimetri li ha messi, ma tutto sommato gita sicura.
A 2400 metri la visibilità è scomparsa, abbiamo tirato fuori la bussola e con navigazione strumentale abbiamo raggiunto il colle.
Abbiamo iniziato la cresta, ottimamente innevata, fino a quando si saliva, io mi ricordavo una croce ma non l'ho vista, ci siamo fermati al probabile punto massimo (l'altimetro segnava 2519 m, -9°C, venticello intenso).
Preparazione veloce, e poi la discesa.
Mamma mia che discesa.
Una delle migliori mai fatte in farina.
ALLUCINANTE.
Nella parte alta si vedeva molto poco, ma essendo la neve molto liscia, si facevano curve molto belle.
Raggiunti i primi alberelli ci siamo gradualmente allontanati dalla traccia di salita: babba bia, tanta roba, la tanta neve era leggera e quindi sciabilissima e godereccia, fatica a respirare e quando ci si fermava bisognava asciugarsi gli occhiali...
Il Canada ci fa le pippe :)
La pacchia è finita infine vicino al bivio per il col Giulian, a 200 metri dal ponte da Riou, stradina e qualche curvetta; gli ultimi 70 metri lineari di crostina gli tolgono una stella, ma siamo MOLTO esigenti. e continua a nevicare:
DOMANI MI PORTO IL BOCCAGLIO


con il trattore e navigatore Andrea.
Stranamente nessuno in giro; saranno già iniziati i saldi di Natale? sarà il meteo? (o forse la gente normale lavora, o continua a mangiare ed ingrassare) mah, non riesco proprio a spiegarmelo.
Per quanto mi riguarda, è proprio una gita adatta alla tanta e buona polvere.

ponte da Riou

nel valloncello, visibilità ottima!

in prossimità del colletto

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: termiche
quota neve m :: 1400
neve farinosa da 6 stelle in alto, una trentina di centimetri. ottima nel bosco, infeltrita negli ultimi 100 metri.
Partiti come al solito "per ben altri obiettivi", la pioggia battente alla partenza da Pinerolo ci fa rimpiangere di non essere rimasti nel letto; ci dirigiamo quindi in val Chisone senza una meta precisa, soprattutto senza grande speranza.
A Pragelato nevica, parcheggiamo e ci dirigiamo verso il Pitre, su cui non siamo mai stati, anzi abbiamo già fallito una volta, senza relazioni nè cartine.
Saliamo un pezzo sotto una fitta nevicata, fino a raggiungere la strada sterrata che ci permette di avvicinarsi nel vallone senza sbagliare.
Appena finisce la strada, la visibilità "alla Bocelli" (con tutto il rispetto dovuto) ci assale e quindi ci avviciniamo (troppo) al Col Basset, unico riferimento i pinetti che escono dalla neve.
Intanto la nevicata aumenta d'intensità, con un vento freddino (-3°)
A un certo punto usciamo da una combetta a sinistra, e arriviamo ad un bivio: il Pitre sarà quella pietrolina a sinistra o la montagnola ben più alta a destra?
Il mio cuore tende a destra, conquistiamo una bella puntina, che però non ha croci nè nulla (per fortuna); quando affermo che è una vetta inviolata e penso già ad un nome per battezzarla, Andrea scorge l'ex-ovovia appena dietro... scoprirò a casa che è un rilievo della costa Treceira. Tra l'altro, la salita pare più interessante che quella al Pitre.
Senza togliere le pelli, ritorniamo sui nostri passi sullo spartiacque, e saliamo verso il "vero" Pitre, leggermente pelato da questo versante. La croce stavolta ci appare, ci fermiamo un attimo, poi scendiamo cercando di fare la discesa dalla Costa Zalet.
Due curve con poca visibilità, poi ci appare come un'epifania la Farina 00, e (credo) deviamo dalla costa Zalet perchè attirati da un ampio canalone in polvere intonsa, a cui non sappiamo resistere. Seguiamo per un breve tratto tracce di ieri, poi incontriamo una traccia di salita conscia e calcolata... (AHAHAH li abbiamo fottuti con la variante alta... secondo me hanno bestemmiato per un bel po' contro l'eliski, sentendo solo le nostre urla. ancora ci chiediamo come abbiamo fatto a non vederli e dove siano passati).
Ci smarchiamo dalle tracce, grande sciata, fino a quando ci appare Pragelato: ultimi 80 metri in neve un po' infeltrita ma sciabile.
Ultime curve su asfalto, duro e non ancora rinvenuto, poi macchina, crostone a Fenestrelle, e preparativi per cenone.
abbasso il GPS
Auguri a TUTTI!!! e buone sciate!
Se non viene troppo arata, sicuramente consigliabile, nei prossimi giorni sarà ancora meglio!


valloncello di salita

dov'è il Pitre?

vetta "inviolata?!?"

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: termiche
quota neve m :: 500
salito la prima (fino al pino) e la seconda cascata del Brunel (sosta su ghiaccio e calata su alberelli) e "ciao Marco", ghiaccio a cavolfiori verso la fine e uscita con placca fangosa.
quella di fondo è un fiume in piena, e radiografia stalattitica ha un'esile uscita a destra, poche stalattiti.
(vedi foto per condizioni).
Poca neve, massimo 5 cm!
con Luca e Andrea

prima cascata del Brunel

seconda cascata del brunel, in secondo piano "ciao Marco"

uscita della seconda cascata

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: catene o 4x4
ghiaccio a sufficienza per questo mini-Supercouloir! Bel regalo di compleanno!
Due accessi possibili: o si guada (ci va coraggio), o si fa il giro salendo da Rochemolles (prima soluzione consigliabile al ritorno).
La prima sosta a spit nuovi sulla destra può essere evitata per raggiungerne una bruttina sulla sx più in alto, poi tiri sempre lunghi.
aggiungo due foto, prima che la mia macchina foto mi lasciasse...
oggi gran compagnia! e Stoico Matte!

Stefano ci sorpassa

Andre partenza terzo tiro nella neve

terzo tiro

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
ri-tracciato e salita. Bella e buone condizioni!
Scesi in doppia per la molta molta neve
con Luca
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Per fortuna, visto il luungo avvicinamento in sci, è formata.
Molta neve, continui sbuffi di neve farinosa sul percorso. Siamo usciti dalla goulotte e fatto ancora due tiri, poi siamo scesi in doppia sulla via (soste attrezzate), l'obiettivo iniziale era arrivare in punta, ma c'era troppa neve...
Il ghiaccio è sottile ma generalmente buono, si trova oltre la metà del primo tiro; all'uscita della goulotte tenere il canale principale sulla destra (non invischiarsi su misto come noi...).
Non so come sia valutata, forse TD è eccessivo, ma magari sono solo le condizioni trovate

Con Luca, per la prima spicozzata della stagione.
Grande ambiente, la nevicata ed il vento hanno creato un'atmosfera "scozzese"!
sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: fino a Thuras in 4x4 (Panda)
quota neve m. :: 1900
La Panda 4x4 ci ha portati "con grinta" fino a Thuras, quindi sci ai piedi da subito, su neve trasformata.Non sapevamo bene dove andare, siamo sbucati dalla nebbia, abbiamo visto la parete e deciso di andarci.
Poco dopo aver lasciato il fondovalle (NB no segni di valanga, solo 20 metri nel canalino iniziale) ci appare la Maledetta Crosta, che però salendo diviene sempre più fine, fino a lasciare spazio a farina compressa (intervallata da placche da vento, evitabili), e nell'ultimo tratto a farinella su fondo duro.
Abbiamo istintivamente tenuto la parte di sinistra della parete, uscendo sullo stesso colletto descritto dai precedenti relatori, con gli sci ai piedi. Li abbiamo abbandonati lì e quindi siamo saliti a dx del primo torrione, arrivando a quota (3265 IGC?); ramponi e piccozza non indispensabili con queste condizioni, non li abbiamo usati.
In discesa verso gli sci, abbiamo tenuto il versante sud, più agevole, fino al colletto.
Primi 500 metri da urlo, farina compressa su fondo duro; poi crosta sottile, ben sciabile; poi crosta "fisica e da interpretare".
Arrivati al fondovalle (tenere la sx, conviene!), neve primaverile, poetica, intervallata a tratti di strada, fino alla macchina (con sci ai piedi).
Mi associo alla valutazione di dyingsnowdrops (4.1 E2), anche se con una neve così "son capaci tutti", non è facile giudicare, con neve dura la musica cambia.. Non so se con più neve sia possibile una discesa diretta dalla vetta, sicuramente più impegnativa. Da non sottovalutare comunque, ho avuto notizia stasera di un incidente avvenuto anni fa con relativo elisoccorso su questa parete.

Con Endrius in gran forma; l'obiettivo era (come si suol dire) "ben altro"... ma a causa della scarsa visibilità ci siamo accontentati di un gitone di ripiego, non ci si può lamentare!
Da notare come questa parte della val Thures offra molte possibilità per lo sci ripido-OS, ci siamo divertiti a contare almeno 8 possibilità di discesa nel tratto di cresta tra Terra Nera e Merciantaira!
Un grazie a Valter per le info della valle vicina.
L'isolamento e la wilderness di questi luoghi non dovrebbe per rispetto essere disturbati dagli elicotteri...

nel fondovalle, alba sul Col di Thures

parete

Pelvo e Serpentera

[visualizza gita completa]

sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: 1000 m, catene o 4x4, pulita fino alla Certosa
quota neve m. :: 800
gita lunga e con molto spostamento. Sci ai piedi dalla macchina, qualche passaggio in dry-skiing nel bosco.
Saliti dal sentiero nel fondovalle fino ai laghi del Marguareis, poi a dx verso il canale, con crosta da vento morbida. Abbiamo provato a togliere gli sci e salire a piedi, ma si sfondava fino al ginocchio.
Rimessi gli sci ai piedi, la salita è stata più agevole, per via della farina compressa.
Poi ultimi metri a piedi, fino alla strettoia, dove una corda fissa aiuta la salita (ma soprattutto la discesa, occhio a chi c'è sotto, conviene aspettare tutti per pericolo caduta pietre).
In vetta nella nebbia e con vento forte (-4°C), e la galaverna in formazione sulla croce di vetta.
Discesa dalla punta su ottimo firn; tolti gli sci per ripassare la strettoia, poi rimessi per scendere in farina compressa nella parte alta, crosta da rigelo portante da metà al conoide.
Ci siamo spostati sulla sx orografica, gran farina ottobrina, ci voleva. Poi scendendo neve un po' più pesante, ma molto godereccia e sciabile, fino a 1300 m.
Da qui, discesa tenendo come riferimento il sentiero, qualche scintilla sulle rocce, ma pazienza. Dalla strada è sci di fondo.
1700 metri, di cui circa 900 ottimi,400 molto molto buoni, e 450 passabili nella boschina.
Con Luca alla partenza, poi ci hanno raggiunto tre veloci rapidisti, che conoscevano la zona, ci han consigliato nella discesa, e aiutato a battere nel canale: grazie!
Gita lunga, ma motivante per l'imminente stagione. L'avevo addocchiato dal Mondolè giovedì(o almeno,non conoscendo la zona, ho sperato che fosse questo); e non ci ha deluso, poco più di 2 ore di macchina e poco più di 5 ore dalla macchina, ma ne è davvero valsa la pena, e tornare a urlare per una curva nella neve!
E sci ai piedi fino alla macchina ad ottobre!

in salita nel vallone

spunta il sole alla Porta Marguareis

canale dai Laghetti del Marguareis

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Chalanche Ronde (Punta di) da Pra Claud (23/02/19)
    Pelvo (Cima del) da Rhuilles (17/02/19)
    Aigle (Pitre de l') da Villardamond (16/02/19)
    Platasse (Cascata del Monte) (26/01/19)
    Coboldo Caustico (Cascata) (06/01/19)
    Rio Pelvo (Cascatone del) (06/01/19)
    Becco (Falesia del) (05/01/19)
    Rouit (Cascatone del) (02/01/19)
    Triangolo (il) (30/12/18)
    Boucher (Cascata del) (29/12/18)
    Placca del Tabacco (Falesia) (21/10/18)
    Gandalf (Torre di) Sorgente primaverile (20/10/18)
    Gandalf (Torre di) Onde Verticali (20/10/18)
    Sigaro (Falesia del) (17/09/18)
    Caporal Via della Rivoluzione (15/09/18)
    Valsoera (Becco di) Diedro giallo (26/08/18)
    Sbarua (Rocca) Torrione Grigio Aspettando un nuovo mattino (25/08/18)
    Figari (Punta) Via Del Corvo Bianco (01/07/18)
    Duc (Rocca del) Millenium + Michelin-De Poli (24/06/18)
    Figari (Punta) Via dei Passeri (10/06/18)
    Rorà (Paretina di) (09/06/18)
    Bourcet - Parete della vecchia Mai dire mai (27/05/18)
    Devenson (cirque du) La cheminée du cirque (20/05/18)
    Oule (Calanques de l') - Falaise du belvedere Le futurs croulants (19/05/18)
    Canaille (Cap) - Secteur Saphira Dement tellement (18/05/18)
    Concave Au dela de la vertical (15/04/18)
    Canaille (Cap) - Semaphore Bienvenue chez damocles (14/04/18)
    Presles Droit chemin (07/04/18)
    Canaille (Cap) Belvedere de Cassis - Ouvreur de Bouse (02/04/18)
    Devenson (Cirque du) Sanababich (01/04/18)
    Sigar Horror (Cascata) (05/02/18)
    Ciampa (Cascata del) (03/02/18)
    Monday Money (Cascata) (28/01/18)
    Sodoma (Cascata) (27/01/18)
    Dancing Fall (Cascata) (20/01/18)
    Les Formes du Chaos (Cascata) (19/01/18)
    Sombre Heros (Cascata) (19/01/18)
    Sbarua (Rocca) Tetto a emme (29/12/17)
    Sbarua (Rocca) Torrione Bianciotto - Spigolo Bianciotto (29/12/17)
    Pian Regina (Bastionata di) Fuori dal Tunnel (26/12/17)
    Montbrison (Tenailles de) Une Infinie Patience (15/10/17)
    Vanoise (Aiguille de la) la Grande Pasquier (27/08/17)
    Arcelin (Petite Aiguille de l') via Vion (26/08/17)
    Moulette (Vallon de la) - I Tour Ayla (20/08/17)
    Moulette (Vallon de la) - II tour, tete Noire Premières mesures (17/08/17)
    Termier (Tour) Le Feu Sacrè (15/08/17)
    Moncorvè (Becca di) Via Lorenzi (03/08/17)
    Sans Nom (Pic) Via George-Russemberger (15/07/17)
    Valsoera (Becco di) Sturm und Drang (22/06/17)
    Greuvetta (Petit) Grassi-Meneghin (03/06/17)
    Colombe (Tete) Le bal des boucàs (27/05/17)
    Midi (Rocher du) Bille de Clown (17/05/17)
    Verdon (Gorges du) Frimes et chatiments (01/05/17)
    Annot (Falesie Trad) (30/04/17)
    Verdon (Gorges du) Escales La Voie de 50 cm (29/04/17)
    Verdon (Gorges du), Escales Spaggiari (28/04/17)
    Archiane (Rocher d') Paroi Rouge (23/04/17)
    Barricate Via della Prima Donna (16/04/17)
    Phantasme (Cascata) (29/01/17)
    Rocca Bruna (Cascata) (31/12/16)
    Sbarua (Rocca) sull'orlo della notte+ anguilla crack+ belvedere (28/12/16)
    Rio Faurì (Paretone di) - Val Troncea (06/12/16)
    Verdon (Gorges du) Rivière d'Argent (08/11/16)
    Verdon (Gorges du) Les fils de l'haltère et du pan (07/11/16)
    Verdon (Gorges du) Paroi de Duc - Serie Limitee (10/10/16)
    Verdon (Gorges du) Tandem pour une evidence (09/10/16)
    Verdon (Gorges du) Ras Lebolchoi (08/10/16)
    Barricate Via del Gran Diedro (02/10/16)
    Montbrison (Tenailles de) L'Ecume des Jours (15/08/16)
    Ailefroide Occidentale Gervasutti-Devies (06/08/16)
    Rossa di Piantonetto (Torre) Via Cristiano-Danusso (17/07/16)
    Aval (Tete d') Voie des Elfes (03/07/16)
    Les Gillardes Sous la Griffe de Lucifer (26/06/16)
    Lomasti (Pilastro) Sylvie (11/06/16)
    Lachenal (Pointe) Via Contamine (10/06/16)
    Presles - Settore Telebus Olivier (05/06/16)
    Barricate Via dei saluzzesi 83 (28/05/16)
    Presles - Paroi Rouge Devil's Hooks (21/05/16)
    Presles - Triangle de Choranche Pilier de Choranche (16/05/16)
    Verdon- les Escalès ORNI (08/05/16)
    Verdon (Gorges du) - Castapiagne Les chariots de Thespis (06/05/16)
    Verdon (Gorges du) Gueule d'amour (04/05/16)
    Presles - Pas du Ranc Bel interlude (16/04/16)
    Ice Bille (27/02/16)
    Impatience (Cascata) (23/01/16)
    Les Larmes de Nicodeme (Cascata) (23/01/16)
    Happy Together (17/01/16)
    Ice Pocalypse (Cascata) (17/01/16)
    Rouit (Cascatone del) (03/01/16)
    Sbarua (Rocca) Voyage selon les classiques (01/01/16)
    Ghicet di Destra (Cascata) (31/12/15)
    Sbarua (Rocca) Placche Gialle - L'armandone (29/12/15)
    Brusà (Punta) Couloir Est (26/12/15)
    Grand Laus (Cascade du) (13/12/15)
    Sbarua (Rocca) - Torrione del Bimbo Via Bechaud (22/11/15)
    Sbarua (Rocca) Placche Gialle - Spigolo Centrale (22/11/15)
    Sbarua (Rocca) La folle perversione dei 4 dell'ave maria (22/11/15)
    Archiane (Rocher d') Pilier Livanos (07/11/15)
    Gerbier Fissure en arc de cercle (20/09/15)
    Scarason (Cima) Via Diretta (26/08/15)
    Meije (la) - Doigt de Dieu Face S Integrale (21/08/15)
    Senghi (Rocca) California Tris (17/08/15)
    Olan (Pic d') Couzy-Desmaison (11/08/15)
    Gillardes (les) Forts, Feignants, Frileux (25/07/15)
    Scarason (Cima) Via Gogna-Armando (18/07/15)
    Adolphe Rey (Pic) Gervasutti (12/07/15)
    Tacul (Trident du) Bonne Etique (11/07/15)
    Peigne (Aiguille du) Arete de Papillons (21/06/15)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Fior di Loto (07/06/15)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Via Marco e Giuliano (07/06/15)
    Barricate (le) Diedro delle lucertole (02/06/15)
    Barricate Uccelli di rovo (02/06/15)
    Militi (Parete dei) Gervasutti di sinistra (17/05/15)
    Sergent Camino bernardi (10/05/15)
    Aiguille (Mont) Les Diables (15/04/15)
    Tour Ronde Goulotte Giusto (12/04/15)
    Lachenal (Pointe) Goulotte Pellissier (11/04/15)
    Presles - secteur Buis Beatrix (28/03/15)
    Boucher (Cascata del) (07/03/15)
    Rio Pelvo (Cascatone del) (07/03/15)
    Barricate Via dello sperone Alessia (26/12/14)
    Pausette (Parete delle) Via del Ragno (24/12/14)
    Pausette (Parete delle) Mon Ton (24/12/14)
    Ciabert (Rocca) Via Michelin-Masoero (23/12/14)
    Grand Manti via della rampa (30/10/14)
    Presles - Chrysanthèmes La Grotte (25/10/14)
    Rousse (la) Voie de la Grotte (04/10/14)
    Camoscera (Bric) Spigolo NE, Via Simona (14/09/14)
    Valsoera (Becco di) via Di Guglielmo + Uscita in cima al Becco (12/09/14)
    Tribolazione (Becco Meridionale della) Grassi-Re (11/09/14)
    Bans (les) Picard-Vernet (31/08/14)
    Counier (Coste) Cresta Sud (30/08/14)
    Ceuse Natilik (29/08/14)
    Belledonne (Gran Pic de) Rébuffat+ traversata delle creste (24/08/14)
    Sbarua (Rocca) Sperone Cinquetti - Fontana (20/08/14)
    Meane (Roche) via Diretta 1952 (18/08/14)
    Grande Ruine (la) - Pic Maître cresta ONO, Pilastro O (17/08/14)
    Dibona (Aiguille) via Madier (12/08/14)
    Dibona (Aiguille) Voie des Savoyards (11/08/14)
    Bure (Pic de) Pilier sud-est (via Desmaison) (07/08/14)
    Militi (Parete dei) Diedro del terrore (31/07/14)
    Bourcet - Spigolo grigio Spigolo Grigio (30/07/14)
    Sialuze (Aiguille de) via originale Livanos (27/07/14)
    Dibona (Aiguille) Visite obligatoire (28/06/14)
    Bans (les) via Giraud (21/06/14)
    La Pelle - Roche Courbe Voie des Parisiens (26/04/14)
    Crolles (Dent de) Pilier Sud (15/12/13)
    Senghi (Rocca) Via Ghigo Fumero (23/09/13)
    Rognosa d'Etiache - Torre Maria Celeste Via Diretta Re-Roche (21/09/13)
    Bourcet - Parete del deltaplano Action directe (07/09/13)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Direttissima Ovest (01/09/13)
    Neige (Dome de) pilier central de gauche+ sortie pilier central de droite (21/08/13)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Spigolo Bianciotto (18/08/13)
    Bourcet - Parete del deltaplano Deltaplano (Classica) (17/08/13)
    Nadelhorn Nadelgrat dalla Bordierhutte (15/08/13)
    Gaspard (Pic) Cresta SSE (11/08/13)
    Bucie (Bric) Mare di nubi (13/07/13)
    Tre Denti di Cumiana - Contrafforte Meridionale Via Ribetti-Dionisi (06/01/13)
    Sbarua (Rocca) Placche Gialle - Spigolo Centrale (30/12/12)
    Sbarua (Rocca) - Torrione Grigio Motti-Grassi (29/12/12)
    Sbarua (Rocca) - Sperone Rivero Diretta Appiano-Vinai-Santunione (27/12/12)
    Bourcet - Strapiombi Urlo della vecchia 2000 (28/08/12)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale - Via Gay, Ghirardi (26/08/12)
    Pelvoux - Pointe Puiseux Cresta Nord (15/08/12)
    Cristalliera (Punta) Torrione Centrale, Diedro Ghirardi (11/08/12)
    Gerberkreuz Südwestgrat (24/06/12)
    Couloir Bianco (Colle del) da Pian della Regina (27/05/12)
    Giulian (Monte) da Giordano (14/04/12)
    Sea Bianca (Punta) da Pralapia (12/04/12)
    Frioland (Monte) da Buffa (10/04/12)
    Castello (Torre) Spigolo Castiglioni o SE (31/03/12)
    Gran Paradiso da Pont Valsavarenche per il Rifugio Vittorio Emanuele II (24/03/12)
    Asta (Forcella dell') Canale Nord (19/03/12)
    Argentera (Cima Nord) Canale della Forcella (17/03/12)
    Viso Mozzo Canale Nord di Rocca Trunè (10/03/12)
    Viso Mozzo da Pian della Regina (10/03/12)
    Grand Galibier (le) Couloir de la Clapiere, dalla valle della Guisane, anello (10/03/12)
    Pleisenspitze Winterweg (26/01/12)
    Ostanetta (Punta) Striscia Bianca (08/01/12)
    Sbarua (Rocca) - Torre del Bimbo Diretta Integrale (31/12/11)
    Gardette (Roche de la) Couloir diagonal (29/12/11)
    Bourcet - Strapiombi Via Gian Rossetto (27/12/11)
    Piure (Punta) Canale Nord (26/12/11)
    Meano (Rocce, Torrione di) Spigolo Berardo (11/06/11)
    Monviso canale Coolidge (07/05/11)
    Monviso Canale Centrale (21/04/11)
    Monviso, parete N quota 3530 m Canale Coolidge inf. + Canale Perotti (21/04/11)
    Victor Chaud (breche) couloir Pélas-Verney (17/04/11)
    Monviso, parete N quota 3530 m Canale Coolidge inf. + Canale Perotti (13/04/11)
    Caprera (Colletto) Canale NO, Via Bano-Riva (01/04/11)
    Agneaux (Montagne des) Couloir Piaget (27/03/11)
    Mait d'Aval Parete ENE (24/03/11)
    Pignerol (Monte) da Pattemouche (09/03/11)
    Moncrons (Punta di) da Granges di Pragelato (05/03/11)
    Costigliole (Monte) da Prà del Torno (19/02/11)
    Casset (Col du) o Col des Prés les Fonts Couloir Davin (13/02/11)
    Bucìe (Bric) canale Sud da Villanova (12/02/11)
    Meano (Rocce) Canale O e parete NO (29/01/11)
    Viso Mozzo Canale dei Campanili ramo dx diretta (27/01/11)
    Ciantiplagna (Cima) da Balboutet per il Versante SO (16/01/11)
    Praly (Cascata di) (05/01/11)
    Balma Fiorant (Cascata) (04/01/11)
    Radiografia stalattitica (02/01/11)
    Mirabuc (Cascata di) (02/01/11)
    Frappier (Cima) da Brusà del Plan (31/12/10)
    Giassiez (Monte) o Giassez da Thures (30/12/10)
    Fea Nera traversata da Pattemouche a Fenestrelle (28/12/10)
    Ghinivert (Bric) da Pattemouche (27/12/10)
    Giulian (Monte) da Giordano (26/12/10)
    Aigle (Pitre de l') da Traverses (24/12/10)
    Gole del Brunel (Cascata) (22/12/10)
    Rochemolles (Cascata di) (05/12/10)
    Martinet (Anfiteatro del) Martinet Originale (03/12/10)
    Caprera (Triangolo della) Goulotte del Triangolo (26/11/10)
    Clausi (Cima) Parete Nord (14/11/10)
    Marguareis (Punta) Canale dei Genovesi (30/10/10)
    Bourcet - Strapiombi Aria sulla quarta corda (23/10/10)
    Bourcet - Strapiombi Aria sulla quarta corda (30/09/10)
    Monviso Parete Nord Via Coolidge (02/07/10)
    Gran Paradiso Parete Nord (06/06/10)
    Monviso Parete O del Colletto Pensa, diretta del triangolo (30/05/10)
    Granero (Monte) Canale Nord (22/05/10)
    Peigrò (Monte) Canale Nord (18/05/10)
    Fiunira (Punta) da Giordano (16/05/10)
    Cerisira (Punta) da Giordano per il Vallone delle Miniere (16/05/10)
    Barifreddo (Monte) da Rodoretto (15/05/10)
    Ciarforon Parete Nord (22/04/10)
    Pelvo di Fenestrelle (Monte) Versante SSE (Comba delle Cialme) (08/04/10)
    Pelvo di Fenestrelle (Monte) Versante SSE (Comba delle Cialme) (08/04/10)
    Asti (Pic d') da Chianale (01/04/10)
    Arbancie del Pra Superiore Canale NE (Cumbalas) (29/11/09)
    Rognosa del Sestriere (Punta) da Ponte Terribile per il Versante Sud-Ovest (02/05/09)
    Costigliole (Monte) da Prà del Torno (09/04/09)
    Orsiera (Monte, Punta Sud) da Prà Catinat per lo scivolo Sud (22/03/09)
    Garitta Nuova (Testa di) da Danna (21/03/09)
    Bianca (Rocca) da Villa (07/03/09)
    Aquila (Punta dell') Versante sud (21/02/09)
    Vergia (Punta) o Monte Gountin da Prà del Torno (16/01/09)
    Giulian (Monte) da Giordano (14/01/09)
    Lausa (Truc ) da Ruata (19/12/08)
    Buffère (Col de) da Val des Pres, giro per il Col du Granon e Nevache (27/07/08)
    Sap (Rifugio) da Torre Pellice (23/06/08)
    Sbarua (Rocca) Scuola Paolo Giordano (10/05/08)
    Bouscas (Falesia di) (16/02/08)
    Manzol (Col) da Villar Pellice, giro dei Tre Rifugi Barbara Lowrie, Granero, Jervis (11/07/07)
    Barant (Col) o del Baracun da Bobbio Pellice, giro per rifugi Barbara Lowrie e Jervis (23/06/07)
    Vaccera (Colle) da Torre Pellice, giro per il Ponte di Barmafreida (19/06/07)
    Barant (Col) o del Baracun da Bobbio Pellice, giro per rifugi Barbara Lowrie e Jervis (02/06/07)
    Bourcet (Vallone di) Ferrata Nicola Ciardelli (11/02/07)