Andrea72


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
A distanza di un po' di anni, ritorno al Breithorn, in questa stupenda giornata di sole. Partenza tardiva, a causa dei tantissimi sciatori... sono le 9.45 circa quando, con Roby e Marco, iniziamo la salita sul margine delle piste da sci, ancora non troppo affollate. Ottime le condizioni della neve, anche una volta abbandonata la pista, e salita effettuata interamente con le racchette fino in cima. Buona la traccia anche sul pendio finale, con un breve traverso più ghiacciato, ma senza alcun problema. Discesa rapida e senza problemi su neve che non ha mollato nulla grazie alle basse temperature. Gita rapida e sempre piacevole.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Bella gita, non eccessivamente lunga e difficile. Partenza alle 6.30 dal Pian del Re, con cielo stellato e non una nuvola in cielo... bucato lo strato nuvoloso poco oltre il Pian della Regina. Salita rapida ed agevole fino al Passo Giacoletti poi, nonostante l'esposizione totalmente in ombra, pulito il traverso sul lato nord e la discesa e risalita all'attacco della parte rocciosa. Ben appigliato il muro iniziale poi, scavalcato lo spigolo superiore, facile e divertente la salita fino in vetta. Ottimo il panorama ma un po' di vento e temperature freddine. Discesa rapida e senza problemi lungo la parte rocciosa, faticosa ma breve la risalita al colletto poi... non resta che rientrare al Pian del Re immerso nelle nebbie.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Gran bella gita con Roby effettuata in mattinata. Partenza alle 5.30 dal parcheggio di Glassier e salita lungo l'ottimo sentiero n.4, sempre a pendenza sostenuta, fino al rifugio. Pochi passi dopo il rifugio inizia la neve, ben dura e ghiacciata grazie all'ottimo rigelo e alle basse temperature. Comoda salita su neve fino al Colle Amiante. Ottime condizioni anche sul ghiacciaio, con crepacci ben chiusi e salita agevole grazie alla neve ben portante. Cresta finale perfetta e puliti solo gli ultimi metri su roccette. Discesa rapida lungo il ghiacciaio e, per lingue nevose, fin nei pressi del rifugio. Meritata birra al rifugio e due chiacchere con i simpaticissimi gestori. Alle 13.30 all'auto. Bellissimi posti, molto poco frequentati.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Gran bella gita con Roby in questa stupenda giornata autunnale. Partiti alle 7.00 da Cretaz, ancora al buio, e comodamente saliti lungo l'ottimo sentiero 25C fino al casotto dei Guardiaparco dove è ben visibile tutta la via di salita. Poco dopo, abbondonato il sentiero per il Colle Pousset, con un traverso sul pendio detritico-erboso, ci portiamo all'attacco della cresta est a quota circa 2450 m. Senza percorso obbligato, su facili placche e muretti, con passaggi di I-II grado si superano circa 250 m di dislivello. La cresta diventa quindi meglio definita ed affilata, con ripide placconate sul lato dx ed il vertiginoso salto sul lato sud (presenti alcuni vecchi spit). Un breve salto (III) ben appigliato precede l'arrivo della parte più impegnativa della salita: un salto verticale di 50-60 m dove sono presenti spit nuovi ben ravvicinati e qualche vecchio chiodo. Con tre tiri di corda superiamo il passaggio-chiave: un passo di IV in uno stretto canalino, un passo di IV+ che esce su di uno stretto terrazzino (dove ho tribolato un po'), quindi dopo un traverso da dx a sx su una stretta cengia in cui occorre abbassarsi a causa della sovrastante roccia, ancora una paretina di 4-5 m, ben appigliata ma verticale (III) e si raggiunge un comodo ripiano. Un tratto a lieve pendenza senza difficoltà tra placche e rocconi, quindi ancora una parete da risalire per riportarsi sul filo di cresta che, per blocchi accatastati, in pochi metri, raggiunge la croce di vetta. Magnifico panorama in questa giornata senza una nuvola. Discesa lungo la 'normale' che con un paio di passaggi di I e un traverso (II esposto), ben presto si ricongiunge al sentiero che riporta sul percorso dell'andata a poca distanza dal casotto. Gran bella gita.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Oggi il Pic de Rochebrune ha detto... no! Con Marco e Max partiti dal Col d'Izoard con vento fortissimo e temperature polari... ben visibile la tormenta nella zona Autaret-Galibier. Oltre il Col Perdu, nel lungo vallone, l'assenza di vento ci permette di proseguire agevolmente, anche se in alto la cima è già avvolta da uno spesso strato di nuvole. Di buon passo, in poco più di un'ora e mezza raggiungiamo il Col des Portes senza problemi. Al colle... di nuovo vento fortissimo e gelido, percorso da qui in poi completamente nella nebbia fitta ed inoltre viene giù un po' di... polistirolo. Basta uno sguardo con i soci e... di patire un paio d'ore tra salita e discesa per non vedere nulla, non è proprio il caso... si torna indietro. Occorrerà tornare a completare l'opera!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Bel ritorno alla montagna dopo la vacanza al mare. Meteo incerto per oggi e molti dubbi alla partenza e invece... con Marco e Max, partenza dal Pian del Re con cielo limpido ed aria frizzante. Poi, come solito, le nebbie si sono impossessate della vallata, ma al Passo del Colonnello, di nuovo sole e tempo stupendo sul versante francese. Cresta elegante e divertente, mai difficile, in qualche punto molto esposta. I numerosi e recenti spit la rendono percorribile in tutta sicurezza. Discesa per la normale tra le nebbie.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: In auto fino alla catena lungo la sterrata verso il rifugio Migliorero
Gran bella gita in uno stupendo vallone. Bella passeggiata fino al rifugio poi, superati laghi, inizia la neve, ben portante. Calzati i ramponi poco oltre il lago mediano, prima dell'impennata del pendio. Canale in ottime condizioni, ancora all'ombra e ben gelato, durante la salita. Dal colletto, pochi metri su neve, poi percorso pulito fino alla croce di vetta. Qualche cautela nella discesa del canale poi, si riesce a scendere veloci a piedi sulla neve ancora abbastanza portante. Utilizzate le racchette dal lago mediano al rifugio su neve più molle, con lunghe e piacevoli scivolate. Piacevole ritorno all'auto, lungo la sterrata ed il sentiero che taglia i tornanti... decisamente molto meno piacevole invece, la risalita al rifugio per recuperare ciò che avevo dimenticato su... un grazie di cuore al Gulliveriano Luciano66 che ha prontamente ritrovato e consegnato il mio 'piccolo' smarrimento... Giallo finale a parte, una bellissima giornata in montagna e soprattutto... un amico in più!
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Bellissima gita in una splendida mattinata di sole... a dispetto delle previsioni meteo! In compagnia di Enrico, partiamo presto da Claviere ancora al buio. La salita è rapida ed agevole lungo l'ottimo sentiero, a pendenza sostenuta, fino alla Batteria Alta. Molto bello il tratto lungo il selvaggio e detritico vallone, dove abbiamo trovato tantissimi animali, fino a raggiungere la cresta S-E. Facile e divertente il tratto roccioso della salita, completamente pulito. Non utilizzata la corda, mentre confermo l'utilità del caschetto a causa della cattiva qualità della roccia. Discesa lungo la via normale dove abbiamo incontrato alcune persone che salivano e con meteo che ha tenuto bene fino a tarda mattinata. Sei ore esatte, pause comprese, per l'intero giro.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Rapida gita mattutina con l'ottima compagnia di Max. Partenza alle 6.30 circa dal Pian del Re, ancora completamente al buio, e rapida salita fino alle casermette. Qui, inaspettata, inizia la neve, che comunque non crea problemi fino al Colle delle Traversette. Da qui in poi invece, la neve presente... una spanna circa sul lato ovest della cresta e le basse temperature con la presenza di qualche tratto ghiacciato sotto lo strato nevoso, aumentano un po' la difficoltà e costringono a prudenza. Pochi secondi in vetta a causa delle basse temperature e delle nuvole che andavano e venivano avvolgendo la cresta... bello il tempo invece sul lato francese. Utilizzata per precauzione la corda in un paio di punti più scivolosi della discesa, utilizzando i recenti ancoraggi. Bella gita già dal sapore invernale.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Spettacolare giro in solitaria in una splendida giornata di sole. Facile e divertente la salita alla Rocca, mai troppo esposta. Davvero consigliabile.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • mostra tutte
  • Breithorn Occidentale Via Normale da Plateau Rosà (17/11/12)
    Gastaldi (Punta) Via Normale da Pian del Re (23/09/12)
    By (Grande Tete de) via Normale da Glacier per il Rifugio Chiarella (22/07/12)
    Pousset (Punta) o il Pousset Cresta Est (16/10/11)
    Rochebrune (Pic de) Via Normale e Cresta Sud dal Col d'Izoard (24/07/11)
    Roma (Punta) Cresta Sud dal Passo Giacoletti (16/07/11)
    Corborant (Cima del) da Besmorello per il Rifugio Migliorero e il versante N (29/05/11)
    Chaberton (Monte) da Claviere per la Batteria Alta (16/10/10)
    Fourion (Rocce) da Pian del Re (26/09/10)
    Meja (Rocca la) anello per Colle Ancoccia, Passo Valletta (11/09/10)
    Tresenta (la) da Pont Valsavarenche (07/08/10)
    Aiguillette (Monte) e Pic Brusalana traversata delle creste S e O dalle Grange del Rio (10/07/10)
    Grande Aiguille Rousse dal Lago del Serrù per il Colle della Vacca (26/06/10)
    Frisson (Monte) da Palanfrè (10/10/09)
    Piccolo Monte Bianco o Petit Mont Blanc da La Visaille (17/08/09)
    Jarea (Rocca) da Castello (11/07/09)
    Mondrone (Uja di) da Balme per il dal Lago Mercurin e il Labirinto Verticale (12/10/08)
    Almiane (Punta d') da Rochemolles per la Valfredda e la cresta NE (16/08/08)
    Arves (Aiguille Centrale d') Via Normale (27/07/08)
    Pagliaio (Picchi del) Traversata Accademica (22/09/07)
    Castore Via Normale per il Rifugio Quintino Sella (09/09/07)
    Rutor (Testa del) Via Normale da Bonne (01/09/07)
    Ambin (Monte) Parete Nord (14/07/07)
    Velan (Mont) Arete de la Gouille (08/07/07)
    Pers (Aiguille e Pointe) dal Col de l'Iseran (01/07/07)
    Niblè (Monte) Via Normale da Grange della Valle, possibile anello (23/06/07)
    Bianca (Rocca) Via Normale da Chianale, anello per i Colli di Saint Veran e Biancetta (12/11/06)
    Grand Cordonnier Cresta Sud parete est (Via Barale) dal colle del Sommeiller (10/09/06)
    Granero (Monte) da Pian del Re per il Passo Luisas e la cresta E (27/08/06)
    Pelvoux Via Normale Couloir Coolidge (30/07/06)
    Real (Tour) da Chianale, via Normale e variante diretta (16/07/06)
    Piccola Ciamarella, Punta Chalanson Via Normale da Pian della Mussa (01/07/06)
    Montet (Pointe du) e Ouille Noire dal Pont de l'Ouilietta, anello (24/06/06)
    Carro (Cima del) Via Normale dal Lago Serrù (10/06/06)
    Venezia (Punta) Via Normale per il Coulour del Porco da Pian del Re (30/07/05)
    Udine (Punta) Via Normale da Pian del Re (30/07/05)
    Breithorn Occidentale Via Normale da Plateau Rosà (16/07/05)
    Pers (Aiguille e Pointe) dal Col de l'Iseran (26/06/05)
    Albaron di Savoia Via Normale da Pian della Mussa (06/07/03)