albertber


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
La chiodatura è ottima se vi chiamate David Lama, se non vi chiamate così sono vivamente consigliati friends micro e piccoli. Presenti numerosi chiodi, spesso semi-nascosti; la distanza tra le protezioni in loco non supera mai i 6 metri, quindi se vedete lo "spit" successivo a 10 metri, cercate in mezzo, compare qualche chiodo.
Gli ultimi tiri sono molto obbligatori (è richiesta la padronanza psico-fisica del 6a).

Terminata la via (ultimo tiro corto, 15-20 m) proseguire per erba e facili roccette seguendo grosso modo la verticale, fino a reperire il sentiero (2 grossi ometti).

Per il resto paretone bellissimo e roccia allucinante!
Questo Devoluy è di una bellezza sconvolgente, ambiente metafisico...

Con Matteo



Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
IN CIMA C'ERA BELEN!!!!!!!!
Ora ho la vostra attenzione

Sopra i cartelli per la Combe de Ratin hanno appeso un foglio plastificato dove viene riportato:
"E' VIETATA LA SCALATA SULLA PARETE DEL PIC DE BURE FINO A NUOVO ORDINE, A CAUSA DI UN GRANDE CROLLO VERIFICATOSI NEL GIUGNO 2014 (data di affissione)"

Noi abbiamo rinunciato


Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Ambiente colossale per una salita allucinogena. L'unica pecca è la qualità della roccia, è richiesta la delicatezza necessaria per scalare un castello di carte, non facile con un maledetto zaino pachidermico (chapeau a Michele che ha preso il comando nei punti più difficili, io non sarei stato in grado con scarponi ai piedi e uno zaino del genere).

Abbiamo bivaccato a circa 3300 metri su un'ottima cengia, con una piccola chiazza di neve poco lontana che abbiamo fuso tutta la sera. Stellata e alba che non dimenticheremo.
Leggeri e veloci in giornata, o attrezzati come alpini per un bivacco? Noi abbiamo scelto la seconda, quale sia meglio non lo so. Si può dire che sacco a pelo e materassino facciano da "coperta di Linus".

La prima parte dell'itinerario non presenta difficoltà, a circa 3100 metri iniziano i primi III e IV gradi, per poi finire sul "Bastion" a sportellate in faccia.
Avevamo la relazione di Cambon: come non averla. Si parla di un fantomatico couloir di uscita di 300 metri, quello che abbiamo trovato noi è un canale-pendio in condizioni primaverili con una cornice al termine, da affrontare con tutte le precauzioni possibili
Fortunatamente durante la nostra salita lo zero termico è rimasto sui 3000-3300 m. Valutare bene l'ora e le condizioni del pendio, è impossibile, a meno di un secondo bivacco, affrontare quest'ultima parte al mattino presto. Le rocce circostanti sono molto marce, non offrono grandi protezioni.
Presenti qualche chiodo, soprattutto sui tiri duri del Bastion, e alcune soste, discrete.
Materiale a piacimento, vale lo stesso discorso del bivacco o zaino leggero.

In fin dei conti è consigliata, si respira un forte odore di avventura.

Con Michele, ormai un fratello.

(Video della salita ?v=R5xhY1Jdla0)

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Viaggio allucinante nel wild-west side della Castello!

Ci siamo fatti fregare dal "6a+ max, ben attrezzata a spit": chiodatura "accazzo", molto alpinistica.
Per scrupolo (ma del tutto ignari della bastonata in arrivo) abbiamo portato 6 friends e qualche nuts, che abbiamo usato avidamente su quasi tutti i tiri.

L'unica oasi di roccia bella si trova su L9 e L10 (vedi ?option=com_content&task=view&id=72&Itemid=49).
Su L8 (IV grado) sembra di passeggiare sui davanzali di una palazzina di Beirut del '91, per fortuna la sosta non è a tiro.

Malgrado tutto merita assolutamente!
Si consiglia però il consumo di forti stupefacenti

Con Trevor... un saluto ad Enrico, solitario che purtroppo ha avuto al seguito per tutta la via due rompiscatole!
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Punto 1: non affidarsi alla relazione del Massari :-), i suoi "IV+" NON sono IV+.

Per il resto bellissima via, purtroppo piena di varianti, chiodi "accazzo", cordoni e bricolage strani. Facile perdersi, ogni ventina di metri si incontrano presepi di chiodi.

A causa di una relazione piuttosto sommaria siamo usciti per il diedro della Balzola, sempre divertente e abbastanza pepato.

Con Dahar El Tarik, noto ripidista dalle presunte origini saudite.



Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Quando si dice "una via figa".

Fidandoci delle relazioni abbiamo portato friends dallo 0.4 in poi (doppiarne qualcuno schifo non ci ha fatto).
In più di una occasione ho maledetto di non avere friends più piccoli. Consigliamo di munirsi di uno/due micro e di uno 0.3 (BD).

Per la discesa nel canale utili delle pinne.

Doppie: 1^ L10 40m, 2^ L9 45m, 3^ L8 45m, 4^ L7-L6 50m, 5^ L5-L4 40m, 6^ L3-terra 60m

Con Bac

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
ATTENZIONE ALLA GROSSA SCAGLIA STACCATA DI L5! Rispetto a 2 anni fa peggiorata di brutto. Molta attenzione!

Un capolavoro che spero non finisca nelle mani del Bessone di turno, già con Esprit Libre ci è andata vicina. Una delle vie simbolo del Corno!
Impeccabili le relazioni precedenti; aggiungo che non è necessario caricarsi di ferro, più di tanto non si riesce a piazzare.
Chiodi in loco sempre buoni (oggi senza martello siamo andati molto bene) fatta eccezione per il passo chiave di L4, dove il chiodo entra per 3 cm.
Su L1 sono presenti 2 ch: il primo due metri a sx rispetto alla sosta e il secondo 3-4 metri dopo, parzialmente nascosto da un po' di muschio (serve un cordino, troppo piccolo per un moschettone).

In compagnia del grande Sergio, che dall '80 ha perso un po' di pelo ma ha mantenuto ben vivo il vizio!

sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: .
quota neve m. :: 1800
Portage di 5 minuti. Avvicinamento sgorillante (eraldismo) su neve molto umida poco grippante, con temperature da havana e coca. Dei grossi nuvoloni hanno poi ripristinato sufficientemente le temperature.
Nella paretina 5-10 cm di neve nuova caduta nella notte: molto bagnata dove il sole ha lavorato ma nettamente più asciutta nelle exp giuste.
Siamo scesi (guardando la parete) leggermente a destra rispetto alla traccia deL Singer, seguendo la linea oggi più continua e meno toccata dal sole.
Nel vallone finale, nelle zone all'ombra, neve più veloce.
Ottimo ski gioco-imparo.

Con Cristian e Michele
sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: .
quota neve m. :: 1900
Una di quelle esperienze che porta solo ad aggravare la Malattia.
Oggi nel ghiacciaio di Caprera rimbombavano le urla di tre ragazzi che vivono per sciare.

Portage di 1 h abbondante.
Fino a 2600 m circa salita su firn perfettamente rigelato, da lì in poi metro dopo metro si vede aumentare lo strato di farina, che da qualche millimetro arriva quasi a coprirti gli scarponi, e il cuore non può che traboccare di gioia.
Nel canale abbiamo trovato 30 cm di fresca costanti su fondo portante, una neve talmente fredda, veloce, bella ed erotica che neanche nel Pleistocene si sognavano. Traverso finale verso sx abbastanza grasso, qualche pietra si è fatta sentire ma niente di rilevante. Quindi sciata su un burro primordiale fino al pianoro. E' impossibile trasmettere a parole quanto sia stato bello. Ambiente da calci in faccia, DA FARE più di una volta nella vita. Olè!

Con Ele e Stefano

(Per info su avvicinamento e sviluppo canale fare riferimento alla impeccabile relazione del grande Massimo Podio)
sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: .
quota neve m. :: 1600
:: scialpinistica
Bellissima questa Testa Rossa! Ottima, ma un pelo scomoda, palestra per del ripido tascabile modalità gioco-imparo. Oltre all'itinerario qui riportato (secondo me il più meritevole), le possibilità di ravanare tra roccette e fazzoletti di neve un po' più dritti sono a discrezione della fantasia.

Farina fossile dove il sole non è riuscito a colpire, primaverile dura-incendialamine-gripposa-ma-sciabilissima dove ha colpito.
Sono risalito verso l'Ubac con tutta la calma del mondo per beccarne il versante nord. Niente cima perché ero un po' stanco.
Peccato per il meteo maffo: zero sole, la neve fino ai 2100 circa non ha mollato.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Savina (Punta) Megacouloir (20/01/19)
    Detriti (Passo dei) da Terme di Valdieri, giro dell’Argentera (03/02/18)
    Cobre cima Sud canale SE (28/01/18)
    Bussaia (Monte) da Palanfrè e discesa su Roaschia dal canale Nord (13/01/18)
    Oronaye (Monte) Canale N (04/12/16)
    Cassin (Bric) da Chialvetta (27/11/16)
    Uccello (Pizzo d') Oppio - Colnaghi (13/09/16)
    Stella (Corno) Via Campia (10/09/16)
    Valsoera (Becco di) Diedro giallo (24/08/16)
    Gran Capucin Via degli Svizzeri (29/07/16)
    Armusso (Cima dell') Via Comino - Casanova (16/07/16)
    Turbina Siderale (Cascata) (27/01/16)
    Garba (Rocca) Messaggeri dell'avvenire (14/11/15)
    Ventasuso (Monte) dal Colle della Maddalena (08/11/15)
    Giet (Paroi de), Aiglun Goutte a Goutte (01/11/15)
    Traya (Pointe de) Pilier des Italiens (10/10/15)
    Gias dei Laghi (Testa), anticima SO q. 2701 Sperone SO, Ghibaudo-Giraudo (20/08/15)
    Valsoera (Becco di) Via Mellano-Perego (12/08/15)
    Asta Sottana L'Eco del Drago (26/07/15)
    Meja (Rocca la) Guanta la Meja (04/07/15)
    Senghi (Rocca) Via Ghigo Fumero (01/07/15)
    Oubliée du Vallonet (Aiguille) Via Boeuf - Lombard - Ricciardi (21/06/15)
    Militi (Parete dei) Gervasutti di sinistra (06/06/15)
    Coolidge (Colletto) Canale NO, Lourousa (23/04/15)
    Asta Sottana, cima Est Canale S (08/03/15)
    Sabbiera (Becco della) Parete E-NE (07/03/15)
    Aval (Pointe d') o Pointe de Chauvet, Cima Est Couloir Dui Taru (28/02/15)
    Bisalta o Besimauda (Monte), q. 2276 a SSO (Bec Rosso) da San Giacomo per lo Sperone Centrale (11/02/15)
    Oserot (Monte) da Chialvetta (04/01/15)
    Content (Bric) da Chialvetta (02/01/15)
    Eco (Punta) Parete N, Per Adi (30/12/14)
    Vanclava (Monte) o Tète de Vauclave Canale NE (24/12/14)
    Granè (Monte) Lo Svarione di Re Umberto (18/12/14)
    Castello (Rocca) Via Sigismondi (14/12/14)
    Panieris (Testa di) Canale NE (08/12/14)
    Pancioni (Colle dei) Canale dei Pancioni (22/11/14)
    Ventasuso (Monte) dal Colle della Maddalena (09/11/14)
    Militi (Parete dei) Diedro del terrore (18/10/14)
    Santa Lucia (Uia di) Via normale con variante Ratti (17/10/14)
    Tour Ronde Couloir Rébuffat (12/10/14)
    Barricate Reve d'Oc (27/09/14)
    Stella (Corno) Direttissima Sud (21/09/14)
    Stella (Corno) Diedro Rosso (13/09/14)
    Caporal Diedro Nanchez (08/09/14)
    Bianca (Rocca) via Ghigo - Fumero (06/09/14)
    Olivazzo (Scoglio dell') Ghigo-Parodi (04/09/14)
    Stella (Corno) Sapore d'antico (02/09/14)
    Bure (Pic de) Pilier sud-est (via Desmaison) (24/08/14)
    Les Gillardes Association de Bienfaiteurs (24/08/14)
    Ecrins (Barre des) Pilier Sud (17/08/14)
    Castello (Rocca) Vecchio Scarpone (12/08/14)
    Castello (Rocca) Spigolo Maria Grazia (05/08/14)
    Ancesieu Panorama su Forzo (17/07/14)
    Stella (Corno) Alitalia 80 (03/07/14)
    Corborant (Becas del) Parete E (18/05/14)
    Caprera (Colletto) Canale NO, Via Bano-Riva (23/04/14)
    Rossa (Testa) Canale Nord (18/04/14)
    Saben (Monte) Nonzo (14/04/14)
    Oronaye (Monte) Canale della Forcella (09/04/14)
    Matto (Monte, Cima Est) Canalino Sandra (06/04/14)
    Chambeyron (Brec de) Couloir N Bonacossa (29/03/14)
    Malinvern (Monte), cima NO Couloir NO, Dufranc (24/03/14)
    Savina (Punta) canale Camosci Golosi (16/03/14)
    Oronaye (Monte) Canale N (20/02/14)
    Boscasso (Bric) da Chialvetta (02/02/14)
    Garbella (Costa della) quota 2253 m da Palanfrè (22/01/14)
    Vanclava (Monte) o Tète de Vauclave Canale N (12/01/14)
    Caprera (Triangolo della) Goulotte del Triangolo (14/12/13)
    Cobre, cima Sud Canale Nord (07/12/13)
    Senghi (Rocca) California Tris (09/11/13)
    Scarason (Cima) Via Diretta (25/09/13)
    Amenophis III (Torre di) La Lotta Con l'Alpe (22/09/13)
    Saline (Cima delle) Spigolo NE (21/09/13)
    Parias Coupa' Sperone est (03/09/13)
    Stella (Corno) Diedro Sud (01/09/13)
    Bianco (Monte), Pilastro rosso del Brouillard Via Bonatti-Oggioni (15/08/13)
    Cars (Cima) - Anticima N SuperCars (11/08/13)
    Scoglio del Lup No problems (06/08/13)
    Maudit (Mont) Cresta Kuffner (22/07/13)
    Coolidge (Colletto) Canale NO, Lourousa (19/06/13)
    Aiguillette (Monte ) - L'Asti Parete NO (13/06/13)
    Gelas (Cima dei) Nevaio pensile (08/06/13)
    Monviso Parete Sud e Canale Barracco (02/06/13)
    Monviso canale Coolidge (07/05/13)
    Oronaye (Monte) Canale Sud di Destra (28/04/13)
    Argentera (Cima Nord) Canale della Forcella (25/04/13)
    Ischiator (Becco Alto d') Versante O (13/04/13)
    Marguareis (Punta) Canale dei Genovesi (03/04/13)
    Nigro (Rocca del) canale ENE (16/03/13)
    Sautron (Monte) Canale E (19/02/13)
    Freid (Monte) Canale E (13/02/13)
    Salto dei Pachidermi (Cascata) (19/01/13)
    Pianard (Monte) da Palanfrè (09/11/12)
    Scarason (Cima) Via Gogna-Armando (23/09/12)
    Maladecia (Punta) Parete SE, Via Gounand-Dufranc (25/08/12)
    Grand Capucin Via Bonatti - Ghigo (21/08/12)
    Monviso Cresta Est (17/07/12)
    Stella (Corno) Via dell'Aspirazione (11/07/12)
    Castello (Rocca) Bàlzola + Calcagno + Savio (26/06/12)
    Argentera (Cima Sud e Nord) Traversata integrale dalla Madre di Dio alla Catena della Guide (06/06/12)
    Figari (Punta) Super figari (03/06/12)
    Scolettas (Becco delle) Canale O (11/05/12)
    Verdon (Gorges du) Demande (08/04/12)
    Asta (Forcella dell') Canale NO - Colata di Stelle (01/04/12)
    Rocca la Paur (Cascatone) (24/03/12)
    Frisson (Monte) Spiritella (20/01/12)