Simone P.


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: umida
neve (parte inferiore gita) :: umida
note su accesso stradale :: Strada pulita fino al parcheggio delle Meschie
quota neve m :: 800
Veloce gita mattutina. Panorama molto bello, come sempre. Giornata abbastanza calda, molta gente sul percorso
In compagnia di Romano e Mario

In cima

La pianura innevata
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 1500
Ottimo innevamento, neve lavorata dal vento: a tratti portante, in altri primaverile, o farinosa con alcuni grandi accumuli. Il percorso è in condizioni ottimali. Abbiamo effettuato l'ultimo tratto , più ripido, con i ramponi che per lo più sprofondavano un palmo nella neve non portante. Solo a pochi metri dalla vetta la neve è più compatta. Utile la piccozza. Bellissimo panorama in cima e lungo tutto il percorso.
Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: nessun problema
quota neve m :: 500
Gita oggi considerabile sicura dopo le recenti forti nevicate. Si sprofonda troppo e anche in discesa si fatica parecchio. Oggi neve inadatta alle gite con le ciaspole.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: si arriva al santuario
quota neve m :: 1400
Saliti per il colle di Esischie, abbiamo raggiunto il Pelvo e il Sibolet. Siamo ridiscesi per il colle Sibolet nel vallone sotto il Tibert raggiungendo il santuario con un bel percorso ad anello. Gita ben esposta al sole adatta per queste giornate fredde.potrebbero essere utili i ramponi in discesa dal colle Sibolet se la neve è trasformata e dura.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: nessun problema, fino al rifugio Melezè
quota neve m :: 1200
Bella giornata, fredda,poco ventilata.Seguito l'itinerario proposto nella descrizione.Nel vallone delle Traversagn, Tracciati anche la Marchisa e il Pic delle Sagneres.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
note su accesso stradale :: necessari pneumatici invernali
quota neve m :: 1000
Bella neve farinosa fino a poco sotto lo spartiacque maira-grana poi neve dura portante con pochi tratti di neve polverosa.Giornata fredda, -9 C alla partenza,molto freddo in cima.Tanta gente anche su Sibolet e Pelvo.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
note su accesso stradale :: senza problemi fino a Colombata
quota neve m :: 1800
Neve assente per i primi venti minuti di cammino.Vento forte a raffiche nella parte alta del percorso, soprattutto al colletto sotto il lungo pendio finale. Neve molto ventata con accumuli di neve polverosa misti a tratti con neve compatta, ma poco portante. Non sono serviti i ramponi. Ottima esposizione al sole. Bellissima visuale.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: si arriva fino alle grange Ciarviera a quota 1904
quota neve m :: 1900
Saliti e ridiscesi per il vallone dell'Infernetto. Molti scialpinisti sul percorso. Bella giornata e ottima vista in cima.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: visto cadere valanghe a pera
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: nessun problema, parcheggio in prossimità del ponte
quota neve m :: 1700
Neve su tutto il percorso. Pendenze sostenute. La qualità della neve ci ha permesso di utilizzare sempre le ciaspole. Tuttavia è consigliabile avere con sé i ramponi. Cima consigliata per la bellezza del paesaggio, ma da evitare dopo una nevicata: il percorso passa sotto bastionate rocciose che potrebbero scaricare neve.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) asciutta
neve (parte inferiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
note su accesso stradale :: nessun problema fino a Becetto, alcune auto hanno raggiunto Ruà
quota neve m :: 1200
Siamo saliti alla cima della Garitta, poi abbiamo proseguito verso ovest per cresta senza problemi, evitando qualche cornice, sino in cima al Monte Riba del Gias, Di qua, siamo scesi verso nord per circa 50 m di dislivello e poi risaliti lungo l'ampia dorsale della Testa di Cervetto.
Dalla Testa del Cervetto siamo ritornati sui nostri passi fino al Monte Riba del Gias, e senza raggiungere il colle del Cervetto, siamo scesi sui pendii al di sotto della cima, dapprima leggermente a ovest di essa, su di una dorsale, per poi ritornare a sud est sulla traccia di risalita.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • mostra tutte
  • Bisalta o Besimauda (Monte) da Pradeboni (20/03/16)
    Vanclava (Monte) o Tète de Vauclave da le Pontet (08/03/15)
    Gardiola (Cima la) da Certosa di Pesio (08/02/15)
    Pelvo (Monte) - Sibolet (Punta) dal Santuario San Magno per il Colle Esischie, discesa Vallone della Miniera (01/02/15)
    Rasis (Testa) da Sant'Anna (25/01/15)
    Tempesta (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (18/01/15)
    Ruissas (Monte) da Lausetto (04/01/15)
    Ciaslaràs (Monte) da Chiappera, anello valloni dell'Infernetto e Maurin (26/04/14)
    Sagneres (Pic delle) da Ponte Pelvo per il Vallone Camoscere (06/04/14)
    Garitta Nuova (Testa di) e Monte Riba del Gias da Becetto (29/12/13)
    Autaret (Téte de l') da Sant'Anna per il versante SSO (14/05/13)
    Autaret (Testa dell', cime Ovest e Centrale) da San Bernolfo per il Vallone di Collalunga (12/05/13)
    Mongioie (Monte) da Viozene per il Passo del Cavallo, discesa dal Bocchino d'Aseo (01/05/13)
    Ferra (Monte) dal Rifugio Melezè (25/04/13)
    Pigna (Monte) da Prea (17/04/13)
    Soubeyran (Monte) o Tete de l'Alp da le Pontet per il Colle delle Munie (14/04/13)
    Bianco Dante Livio (Rifugio) da Sant'Anna (13/04/13)
    Festa (Monte), Costa Chiggia, Monte Buch da Parrocchia di Marmora, anello (10/03/13)
    Cassin (Bric) da Chialvetta (03/03/13)
    Malacosta (Testa di) da Sant'Anna per il Vallone Baiso del Colle (20/02/13)
    Vallonet (Tète du) da Chiappera per il Vallone del Maurin (17/02/13)
    Crosa (Cima di) da Ruà per il Colle Cervetto e i Fortini di Crosa (03/02/13)
    Testas (Monte) da Roaschia per il Colle Balur (27/01/13)
    Pianard (Monte) da Palanfrè (12/01/13)
    Steliere (Monte le) da Bagni di Vinadio per il Vallone Insciauda (06/01/13)
    Alpet (Monte) da Pra di Roburent (24/12/12)
    Alpet (Monte) da Pra di Roburent (24/12/12)
    Ciotto Mieu o Mien (Monte) e Monte Creusa Ovest da Limonetto (18/12/12)
    Pigna (Monte) da Prea (16/12/12)
    Campaula (Costa) o Pian della Reina da Tetti Folchi (09/12/12)
    Giosolette (Cima) da Limonetto (02/12/12)
    Ventasuso (Monte) dal Colle della Maddalena (25/11/12)
    Galero (Monte) da Colle San Bernardo (03/11/12)
    Grosso (Monte) da Colla di Casotto e il Monte Mussiglione (02/11/12)
    Tempesta (Punta) dal Santuario di San Magno per il Colle Intersile (24/05/12)
    Zucco (Punta dello) da Ponte Murao (05/05/12)