Simone P.


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Bella cima panoramica. Lungo tutto il percorso non c'è più neve. Siamo saliti per il versante Sud Ovest, dove si sale l'ultimo tratto con passi di facile arrampicata (F) e discesi più facilmente sul versante Sud Est puntando ai laghetti sottostanti (EE) dover si rintraccia il sentiero che riporta al lago di Valscura. Ci sono pochissimi o nessun ometto nella parte alta del percorso. Occorre "leggere" un po' la via di salita, perché poco evidente: NON si passa dal colletto di Valscura , ma dal lago di Valscura, si va a reperire una traccia che sale più ad EST, per alcuni tratti è un vero e proprio sentiero che sale in quota.

L'itinerario
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Bella gita su percorso tutto sommato agevole anche se in parte fuori sentiero.
Seguito grosso modo il tragitto proposto e la traccia qui presente nell'itinerario di scialpinismo.
Ci sono ancora tratti con ancora un po' di neve, ma portante e che facilita la progressione, per arrivare alla Selletta dei camosci. Non sono serviti i ramponi: l'ultimo tratto prima della selletta, l'unico ripido su neve, è facilmente evitabile salendo sulla destra sul pendio libero da neve dove vi è una comoda traccia che porta alla sella. Prima saliti sul Pignal e poi sul Vallonasso da cui siamo scesi senza tornare alla selletta ma proseguendo oltre la cima e scendendo in un facile canale sulla destra.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Partiti da Limone, abbiamo raggiunto come da itinerario il Bec Baral. Poi siamo scesi al colle Baral e da qui al Matlas passando per un canale che porta all'intaglio fra la cima Ovest e quella Centrale (F, su rocce poco stabili e erba , delicato; pericoloso se con erba bagnata) e di qui facilmente alla cima Ovest. Probabilmente si potrebbe giungere più facilmente alla cima Ovest salendo non questo canale (indicato nella descrizione di salita al Matlas) ma tenendosi più a destra arrivando direttamente sulla cima Ovest. Siamo saliti poi alla cima centrale (EE) e discesi fuori sentiero dal Colle Matlas raggiungendo con un lungo traverso la Croce di Baral (m.1752) . Di qui, nuovamente per sentiero, al colle Arpiola e a Limone, senza passare per il monte Vecchio.
Con Daniele, Romano, Pietro, Mario

Il percorso

Cima centrale Matlas dalla cima Ovest

Bec Baral

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Veloce gita a bassa quota e con dislivello contenuto. Bella vista in cima sulla valle Stura e Gesso. Parecchia gente proveniente anche da Valdieri o da Andonno. Percorso ben segnalato ; in alto un pò scivoloso per le foglie.

Val Gesso, in cima

Valle Stura
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Da Pian delle Gorre, abbiamo percorso l'anello per gias Sestrera Sottano,Passo del Duca, Colle Carbonè, monte Jurin,Colle Vaccarile, gias Fontana, pian delle Gorre.
Bella giornata, calda, da maglietta a maniche corte.Solo un po più fresco nei tratti all'ombra: fino al passo del Duca e da gias Fontana a pian delle Gorre.
Tutto il percorso é completanente libero da neve. Bella visuale in cima, balcone panoramico su Limone e sulle alpi marittime.

Jurin

La dorsale Vermenagna Pesio
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
L'Huayna Potosì è una bella cima, tecnicamente poco difficile, impegnativa per la quota, vicina a La Paz che presenta una bella salita su ghiacciaio, abbastanza crepacciato. Abbiamo contattato un'agenzia che ci ha organizzato l'escursione. Consiglio di affidarsi solo a guide certificate UIAA, costeranno poco di più, ma sono molto professionali e preparate. Noi, gruppo di tre persone, avevamo due guide (o meglio: una guida ed un aspirante guida): così lavorano le guide . In questo modo se un componente del gruppo non fosse arrivato in cima, non avrebbe impedito agli altri di proseguire, potendo scendere con una delle due guide. Con l'agenzia abbiamo fatto un controllo della nostra attrezzatura e cosa mancava ci è stato fornito dall'agenzia (normalmente viene fornito: picozza, ramponi, ghette, casco , imbrago, scarpe da alta montagna con scarpetta interna) e in più ci sono stati forniti anche accessori che avremmo dovuto procurarci noi ma in parte mancanti: lampada frontale, sovraguanti a moffola, pantaloni impermeabili. Lo zaino (capacità superiore a 40-45 lt) deve contenere: una bottiglia d'acqua 2L, gli indumenti pesanti, gli scarponi d'alta montagna, ramponi, snack per la salita, sacco a pelo. La salita al rifugio si effettua con scarponi più leggeri (pedule). Si arriva in auto da La Paz abbastanza velocemente (circa 20 km su strada buona, per lo più sterrata) al Zongo pass. Di qui con gli zaini molto pesanti abbiamo raggiunto il rifugio avanzato a quota 5250 m ,posto al bordo del ghiacciaio. E' una struttura non gestita, a diposizione delle guide, accogliente , moderna, con letti e mobilio nuovo,calda di giorno, ma di notte freddina poiché poco coibentata. Il rifugio era tutto a nostra disposizione: altri alpinisti sostavano nel rifugio piú vecchio, posto piú in basso.Le guide hanno provveduto ottimamente ai pasti: cena, colazione, e un veloce spuntino al ritorno dalla salita alla cima. Partenza alle ore 2.30 , arrivati in cima alle 7.00. Il tratto a pendenza 50° era in ottime condizioni: neve recente non ghiacciata abbastanza scalinata. Abbiamo avuto poco tempo per goderci il paesaggio in cima: è meglio scendere prima che il sole scaldi troppo (il sole "picchia" molto su ghiacciaio a queste quote).Poi pausa al rifugio e nel primo pomeriggio siamo rientrati a La Paz. A tentare la salita della cima, circa una ventina di persone: alcune ritornavano indietro per problemi di mal di montagna.
Con Daniele e Romano e due ottime guide di El Alto : Nolberto Soliz e Vidal (climbingbolivia@hotmail.com) che si sono rivelate molto gentili, tecnicamente preparate, e di ottima compagnia.

In cima

Nolberto in cima

Il rifugio

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Bella salita in quota, in assenza di neve, con dislivello contenuto. Poco vento, poco freddo, ottime condizioni anche se il cielo non é stato terso ma un po nuvoloso. Partiti a camminare da quota 5500 m. Veloce discesa diretta su detriti ( e polvere) sul versante che guarda Quetana Chico.
Con Daniele e Romano. Salita per acclimatarci e testare l'alta quota in vista della salita al Huayna Potosí.
Un grazie alla guida locale Clemente e all'autista Juan. Organizzazione perfetta dell'Agenzia Tierras de los Andes-Evaneos in conclusione al bellissimo tour del salar de Uyuni.

In cima!

In cima!

Bellissimo ambiente a Quetana Grande e Chico
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Siamo saliti prima alla cima Nord dell'argentera, poi ridiscesi alla cengia superiore raggiungendo il colletto Gunter, Oltrepassando il filo di cresta siamo ridiscesi come da descrizione per rintracciare il canale di salita (percorso difficile da individuare, nessun segno , né ometti) . Abbiamo preso un canalino probabilmente più difficile, con buona roccia ma abbastanza verticale che ci ha portati non sulla cima , ma prima di essa e da qui facilmente in vetta.Discesa più facile sul versante opposto (lato canale Coolidge) segnalato in parte da bolli rossi. Bella cima , bel panorama.

Il percorso nei pressi del canale Coolidge

La cima
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Gita di grande soddisfazione: cima rinomata e storica, bella roccia , via abbastanza continua, ambiente bellissimo con ottima vista , veloci e verticali discese in doppia . Gita effettuata in giornata. Partenza dal parcheggio alle 7, ritornati alle 18 con brevi soste al rifugio Bozano all'andata e al ritorno.
Primo e secondo tiro eseguiti assieme , concatenandoli (totale 59 m, su consiglio del gestore del rifugio). Terzo e quarto tiro (traverso) anch'essi concatenati, come da descrizione.
L8 sosta alla base del canalone su spuntone. L9 sosta attrezzata (catena) appena oltre lo spartiacque sopra il canalone.
Occorre documentarsi bene e prestare attenzione a leggere bene la via: gli spit/chiodi non sono sempre visibili dal basso e il percorso è da cercare un po'.

Un grazie al compagno di cordata, Bobo.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Bella via in ambiente bellissimo. Ottima roccia,non consumata,soste comode, chiodatura buona, da montagna, un po' rada dove è più facile.
Abbiamo iniziato dal terzo tiro anche perché non è chiaro dove prosegue il sentiero di discesa e le indicazioni, bolli rossi e scritte "arete" portano lì .Discesa di avvicinamento alla via abbastanza delicato: pietrisco su sentiero esposto, tondini di ferro come appoggio per i piedi e appiglio per le mani dove il sentiero diventa più ripido. Abbiamo fatto una doppia all'inizio del tratto attrezzato con i tondini per scendere in sicurezza.
Con Bobo, Furio e Guido
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Udine (Punta) Via Normale da Pian del Re (20/08/17)
    Vagliotta (Cima della) dal Ponte della Vagliotta, anello Passo del Limbo - Passo della Barra della Vagliotta (23/07/17)
    Gias dei Laghi (Testa), anticima SO q. 2701 Passie Daré (08/07/17)
    Valrossa (Cima Sud di) da Terme di Valdieri (17/06/17)
    Vallonasso (Monte) e Serriera di Pignal da Callieri, anello (04/06/17)
    Baral (Bec) da Limone Piemonte, anello crestone Est e Monte Vecchio (13/11/16)
    Saben (Monte) da Sant'Antonio Aradolo per la Colla delle Piastre (06/11/16)
    Jurin (Monte) da Pian delle Gorre, anello per Passo del Duca, Colle Carbonè, Colle Vaccarile (29/10/16)
    Huayna Potosì Via Normale dallo Zongo Pass (23/10/16)
    Uturuncu (Volcan) Via Normale da Quetena Chico (17/10/16)
    Gelas di Lourousa dal Lago della Rovina (04/09/16)
    Stella (Corno) Via De Cessole (26/08/16)
    Verdon (Gorges du) - Falaise des Malines Arete du Belvedere (02/08/16)
    Lausa Bruna (Contrafforti di) I babi cocc (15/07/16)
    Lausa bruna (Contrafforti di) Ades felu (15/07/16)
    Gran Paradiso Via Normale del Rifugio Vittorio Emanuele II (11/07/16)
    Lausa Bruna (Contrafforti di) Parete ESE - Via 2 di cuori (06/07/16)
    Latous (Cima del) dal S. Anna di Valdieri per la valle della Meris (03/07/16)
    Enchastraye (Monte) e Rocca Tre Vescovi dal Colle della Maddalena, anello per il Monte Ventasuso e Vallon Lauzaniere (26/06/16)
    Ciuaiera (Cima) da Valcasotto (18/06/16)
    Valcuca (Cima di) Via Normale dalle Terme di Valdieri (12/06/16)
    Finale Ligure Riccio (07/06/16)
    Conoia o Conoja (Bric di) da Viozene, anello Costa Ciagrea e Cima delle Roccate (02/06/16)
    Tesina, Bravaria (Passi di) da Strepeis, anello per Sant'Anna di Vinadio (28/05/16)
    Ciriegia (Cima di) Canale NO e cresta SO (22/05/16)
    Vaccia (Monte) da Sambuco, anello dei valloni dei Soutans e Subeiran (17/05/16)
    Vinadio (Monte di) da Aisone per Testa di Peitagù e Monte Corso del Cavallo (15/05/16)
    Costa Rossa (Bric) da Tetto Croce per Costa la Motta (07/05/16)
    Cars (Cima) da Pian delle Gorre per il Vallone Serpentera (17/04/16)
    Bisalta o Besimauda (Monte) da Pradeboni (20/03/16)
    Cialancia (Cima) da San Bernardo di Desertetto, anello per il Monte la Piastra (17/01/16)
    Cernauda (Rocca della) da Celle di Macra per il Monte Bastia (10/01/16)
    Autes (Monte) e Varirosa da Neraissa (03/01/16)
    Oserot (Monte) da Bersezio (27/12/15)
    Gias (Cima del) Anello Cima del Gias-Cima della Montagnetta, da Moriglione S. Lorenzo (24/12/15)
    Guglie (Punta delle) da Colletto (20/12/15)
    Chiamossero (Monte del) o Ciamoussè da Limonetto (08/12/15)
    Viridio (Monte), Cima Viribianc e Punta Parvo dal Gias Cavera (06/12/15)
    Nebius (Monte) anello da Sambuco per la cresta Sud (29/11/15)
    Rimà (Testa) dalla Diga di Riofreddo (21/11/15)
    Bourel (Monte) e Monte Merqua da San Lorenzo (08/11/15)
    Crocetta Soprana Ferrata di Camoglieres (29/08/15)
    Lausfer (Testa alta del) anticima E/NE Via Tiziano (26/08/15)
    Pelouse (Tete de) dal Pont Rouge per il Vallon de Lauzanier (22/08/15)
    Udine (Punta) Visto per il Perù (20/08/15)
    Udine (Punta) Cresta Est (19/08/15)
    Ischiator (Becco Alto d') dal Ponte del Medico, anello per Passo dell'Ischiator e Passo Laris (15/08/15)
    Oriol (Cima dell') da Terme di Valdieri (12/08/15)
    Fremamorta (Cima di) da da Pian della Casa del Re, anello per il Colletto di Bresses (09/08/15)
    Lausa Bruna (Contrafforti di) A l'è el travai pi bel fè (05/08/15)
    Bal (Cima del), Monte Aiga, Monte Pebrun da Ferrere, anello (02/08/15)
    Lausa Bruna (Contrafforti di) La climberoide brunduluna (28/07/15)
    Lausa Bruna (Contrafforti di) A Sun Tuti Bun! (28/07/15)
    Nubiera (Buc de) Via Normale Italiana da Chiappera (26/07/15)
    Chiaronto (Ferrata di) (19/07/15)
    Pelvoux Via Normale Couloir Coolidge (13/07/15)
    Oronaye (Monte, Cima Est o Cima Dronero) Ferrata degli Alpini (08/07/15)
    Ferra (Monte) e Punta di Fiutrusa da Sant'Anna, anello (05/07/15)
    Losetta (Monte) da Castello per il Vallone di Vallanta (28/06/15)
    Lausa Bruna (Contrafforti di) Grulliver (27/06/15)
    Brocan (Cima di) Canale Ovest (21/06/15)
    Ventabren (Monte) da Sant'Anna per il Colle di Marchiana (07/06/15)
    Piconiera (Cima) da Sambuco, anello per la Testa di Bandia (02/06/15)
    Vanclava (Monte) o Tète de Vauclave da le Pontet (08/03/15)
    Gardiola (Cima la) da Certosa di Pesio (08/02/15)
    Pelvo (Monte) - Sibolet (Punta) dal Santuario San Magno per il Colle Esischie, discesa Vallone della Miniera (01/02/15)
    Rasis (Testa) da Sant'Anna (25/01/15)
    Tempesta (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (18/01/15)
    Ruissas (Monte) da Lausetto (04/01/15)
    Ciaslaràs (Monte) da Chiappera, anello valloni dell'Infernetto e Maurin (26/04/14)
    Sagneres (Pic delle) da Ponte Pelvo per il Vallone Camoscere (06/04/14)
    Garitta Nuova (Testa di) e Monte Riba del Gias da Becetto (29/12/13)
    Meja (Rocca la) Via Normale dal Colle del Preit (03/11/13)
    Bodoira (Monte) da Pietraporzio per il Colle Vallonetto (19/10/13)
    Dante e Michelis (Punte) da Castello, anello Vallone delle Forciolline, Colletto Dante, Vallone Giargiatte (14/09/13)
    Argentera (Cima Sud) Via Normale per l'Altopiano del Baus (11/09/13)
    Tenibres (Monte) e Ischiator (Becco Alto d') traversata per Rocca Rossa e Cima della Montagnetta (22/08/13)
    Havis de Giorgio - Mondovì (Rifugio) da Rastello (13/08/13)
    Vallonetto (Monte, Cime Nord e Sud) da Prati del Vallone e il Monte Las Blancias (03/08/13)
    Pelvat (Pic du) Via Normale Versante SE e Canale Coolidge (30/07/13)
    Scandeiera (Cima) da San Giacomo per il Colle del Vej del Bouc (27/07/13)
    Parrot (Punta), Ludwigshohe, Corno Nero, Piramide Vincent Traversata da Indren (16/07/13)
    Sagnes Longues (Pointe des) dalle Bergerie de Tioures per il Vallon de Clausis (23/06/13)
    Meano (Rocce) da Castello per il canalone SO (16/06/13)
    Costa Rossa (Bric) da San Bernardo (08/06/13)
    Fantino (Monte) dal Ponte Murao (26/05/13)
    Autaret (Téte de l') da Sant'Anna per il versante SSO (14/05/13)
    Autaret (Testa dell', cime Ovest e Centrale) da San Bernolfo per il Vallone di Collalunga (12/05/13)
    Mongioie (Monte) da Viozene per il Passo del Cavallo, discesa dal Bocchino d'Aseo (01/05/13)
    Ferra (Monte) dal Rifugio Melezè (25/04/13)
    Barbena (Rocca) dal Colle San Bernardo (21/04/13)
    Pigna (Monte) da Prea (17/04/13)
    Soubeyran (Monte) o Tete de l'Alp da le Pontet per il Colle delle Munie (14/04/13)
    Bianco Dante Livio (Rifugio) da Sant'Anna (13/04/13)
    Peracontard (Colle) quota 2244 m da San Giacomo (16/03/13)
    Peracontard (Colle) quota 2244 m da San Giacomo (16/03/13)
    Festa (Monte), Costa Chiggia, Monte Buch da Parrocchia di Marmora, anello (10/03/13)
    Cassin (Bric) da Chialvetta (03/03/13)
    Malacosta (Testa di) da Sant'Anna per il Vallone Baiso del Colle (20/02/13)
    Vallonet (Tète du) da Chiappera per il Vallone del Maurin (17/02/13)
    Conoia o Conoja (Bric di) Canale SO (10/02/13)
    Crosa (Cima di) da Ruà per il Colle Cervetto e i Fortini di Crosa (03/02/13)
    Testas (Monte) da Roaschia per il Colle Balur (27/01/13)
    Pianard (Monte) da Palanfrè (12/01/13)
    Steliere (Monte le) da Bagni di Vinadio per il Vallone Insciauda (06/01/13)
    Cavias (Testa di) quota 2500 m da Pietraporzio (30/12/12)
    Alpet (Monte) da Pra di Roburent (24/12/12)
    Alpet (Monte) da Pra di Roburent (24/12/12)
    Ciotto Mieu o Mien (Monte) e Monte Creusa Ovest da Limonetto (18/12/12)
    Pigna (Monte) da Prea (16/12/12)
    Campaula (Costa) o Pian della Reina da Tetti Folchi (09/12/12)
    Giosolette (Cima) da Limonetto (02/12/12)
    Ventasuso (Monte) dal Colle della Maddalena (25/11/12)
    Galero (Monte) da Colle San Bernardo (03/11/12)
    Grosso (Monte) da Colla di Casotto e il Monte Mussiglione (02/11/12)
    Sabbione (Cima del) dal Colle di Tenda (25/08/12)
    Rovina (Testa) dal Piano della Casa del Re (13/08/12)
    Malinvern (Monte) da Terme di Valdieri per la Bassa del Druos (04/07/12)
    Lobbie (Cima delle), cima NE da Castello per il Vallone del Duc e la Via Normale per il Canale NO (24/06/12)
    Rouss (Cima del) da Pian della Regina (14/06/12)
    Savi (Monte) da Neraissa Superiore (10/06/12)
    Tempesta (Punta) dal Santuario di San Magno per il Colle Intersile (24/05/12)
    Agnel (Cima dell') Canale Nord-Ovest dal Lago della Rovina (17/05/12)
    Zucco (Punta dello) da Ponte Murao (05/05/12)
    Havis de Giorgio - Mondovì (Rifugio) da Pian Marchisio (09/04/12)