rocciaclimb


Chi sono

Guida di Mountain Bike, Passione e Professione.
Propongo itinerari in Valle d'Aosta, nel Biellese, Serra Morenica, Langhe, Valli di Susa, Torinese ,Cuneese, Francia e Svizzera; si fanno inoltre percorsi personalizzati in modo da soddisfare chiunque, dal novizio al biker più esperto ed esigente.
Per informazioni non esitate a contattarmi al seguente numero: 339 5405593

Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
Bah a me non è piaciuta granche..l'ho trovata una bella "sciaplera" e anche la normale non scherza..fino al torrione S.Robert via discreta con qualche bel passaggio e con numerosi ometti,segni gialli e rossi a indicare la via; dopo l'aggiramento del torrione quasi più nulla ed è molto facile sbagliare percorso,si risalgono maree di sfasciumi dove tutto sta su x non si sa quale miracolo.Sulla normale benchè non difficile tecnicamente si deve prestare molta attenzione per via del ghiaino e terra presenti sui passaggi che rendono insidioso ogni singolo passo,comunque bella lunga e come detto da molti eterna.
Sinceramente me lo ero figurato ben ben diverso,una grossa delusione è stato.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
SAliti con la prima funivia,dal Flambeaux all'attacco il paradiso della crosta..x fortuna molti tratti di placche a vento belle portanti che ci hanno permesso di scendere abbastanza agevolmente.Goulotte molto molto magra,1° tiro dopo la terminale praticamente interamente di misto non banale,proteggibile abbastanza bene a friend,2° con passetto di misto a metà,3° si passa a sx del masso con altro bel tiro duro di misto,dopo ok.Ottime soste nuove ogni 60 m.Giornata ventosa e freddissima,parecchio e fastidioso spindrift lungo la goulotte.
Un saluto ai soci di oggi:Gian ,Luca e Marco.

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Molto bello come itinerario e spettacolare ambiente.Salita nn banale che richiede una certa dimestichezza con le nozioni base di arrampicata.Personalmente PD mi sembra fuori dai canoni può essere tranquillamente un EEA in quanto i tratti su roccia sono attrezzati e le placche si aggirano tranquillamente a sx su nevai o pietraie,al limite F-.Fortemente consigliato invece imbrago,longe e moschettone,picca o bastoncini e se qualcuno nel gruppo nn si sentisse molto sicuro una mezza corda e materiale x le doppie.Oggi perso oltre 1h30 x trovare il passaggio sul torrente..saliti fino in cima e ridiscesi fino a sotto prima di trovarlo,il canale con le prime fisse è solo parzialmente attrezato,ci sono dei facili passi di arrampicata a cui si deve prestare attenzione.Salendo se sfruttano le placconate (bolli gialli) prestare attenzione i nquanto sono molto liscie e abbastanza ripide,breve nevaio per giungere sotto al bivacco e la paretina finale (corda fissa) nn proprio banale.Impiegato 6h15.Discesa molto veloce sfruttando totalmente i nevai di fianco le placche di salita.Guado impraticabile anke in basso,abbiamo fatto che entrare direttamente in acqua x passare sulla riva opposta.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Si sale ancora bene nonostante ci siano molti crepacci nella zona bassa resi ancora più insidiosi dalla recente nevicata.Ottima traccia fino in cima che si segue senza particolari problemi.Nota negativa il rifugio:il più brutto finora incontrato..niente acqua corrente,bagni in stato pietoso che ehm..meglio farla fuori,gestione lasciamo perdere e cibo ci si aggiusta il tutto per la bella ladrata di 45€..non sbagliarsi a prendere una bottiglia di acqua che sono 10€ in più..Per fortuna fatta la punta e non ci torneremo mai più.

Foto e descrizione:

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Molto lunga come gita ma nel complesso bella e mai monotona sopratutto per la moltitudine di crepacci (praticamente tutta la gita) da aggirare e/o superare.Condizioni ancora buone nonostante la stagione.Al rifugio si mangia e si dorme bene anche se caretto (50 euri).La colazione non è alle 5.30 per tutti come da relazione ma alle 3.30 per Strahlhorn e Rimpfishhorn,4.30 per Hohlaubgrat e 6.00 per Allalinhorn..ti vengono pure a svegliare!

Foto e relazione:

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Lunga e noiosa salita praticamente su sfasciumi salvo l'ultima ora sul ghiacciaio terminale.La discesa è eterna..non credevo fosse così lunga come gita.Il posto come il rifugio merita ma è una di quelle salite che una volta fatte si dice "mai più!"

Foto e relazione:

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Gita lunga ma appagante se fatta in giornata.Notevole dislivello,sentiero ben segnato.Occorre prestare attenzionesulla parte alta del percorso prima del bivacco per via dei numerosi ed esposti tratti di arrampicata.Il ghiacciaio/nevaio non presenta problemi,salito senza ramponi fino in punta.Partito dal ponte a La Visaille dove ti lascia il bus e raggiunto la cima dopo 4h..Ottimo allenamento in vista della vicina spedizione in india.

Foto e descrizione:

Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
Partiti con:pioggia alle 7 a Cevinia e nevischio/visibilità nulla a Plateau decidiamo di salire ugualmente almeno fino allo skilift della gobba di Rollin,poi..miracolo!Una bella schiarita ci permette di salire prima al Breithorn Occ per buona traccia con molta neve ancora e crepacci ben chiusi (i ramponi li abiamo messi giusto in cresta per sicurezza), poi scesi lungo la cresta ovest quest'anno non molto affilata e poi su al Centrale.Discesa veloce con zoccolo immane e poco prima degli impianti neve mollisima e ancora un po' di nevischio ma la giornata ormai era conclisa.

Foto della gita:

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
Bella e veloce salita ben tracciata,fattibile tranquillamente in giornata.Crepacci ben chiusi,traccia/trincea fino in punta,molta gente,un po' come al Breithorn.Giornata bella ma forte vento che ha dato qualche leggero problema sulla cresta finale.

Foto e descrizione:

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Che dire..una salita spettacolare!!Condizioni ottime sia su neve che su roccia.Alcuni tratti molto affilati ed espostissimi richiedono attenzione ma nel complesso è divertente.Il percorso non è particolarmente difficile e non presenta problemi ma bisogna restare sempre molto concentrati e guardare bene dove si mettono i piedi;arrivati poco oltre il Rognon siamo dovuti tornare indietro per non perdere la funivia..a volte bisogna scegliere..tanto la punta rimane lì anche il prossimo anno,dispiace ma con un tracciato del genere si ritorna volentieri!

Alcune foto: