Larix66


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Il nostro percorso coincide con quello indicato in itinerario fino alla parte alta, dove invece ci dirigiamo alla Forchetta del Corno Gries per salire dalla cresta Nord-Ovest, come descritto nella Guida dei Monti d'Italia "Alpi Lepontine" di R. Armelloni. All'epoca di pubblicazione della guida (1986) la Forchetta doveva essere raggiunta dal nevaio; ora, nonostante l'innevamento ancora pronunciato per la stagione, dobbiamo percorrere il pendio ripido e friabile fino ad alcune formazioni di quarzo in direzione della quota 2946, da cui raggiungiamo il tratto orizzontale della cresta che seguiamo con alcuni saliscendi fino al punto più basso. Alle difficoltà dovute alla scistosità del pendio, che obbliga a valutare attentamente ogni singolo appoggio, si aggiunge in questo tratto l'esposizione su entrambi i lati. La salita alla cima per la cresta Nord-Ovest si dimostra invece più facile, nonostante la roccia instabile, e nell'ultimo tratto sotto la paretina finale percorriamo una cengia verso destra che porta sul versante Ovest, da cui saliamo agevolmente gli ultimi metri fino alla cima. In discesa, tornati senza problemi alla base della cresta, cerchiamo un'alternativa per evitare il tratto più difficoltoso e decidiamo di scendere per un ripido canale al sottostante nevaio. Il fondo del canale costituito da fine detrito rende abbastanza agevole la discesa, che proseguiamo per un breve tratto sul nevaio per raggiungere in seguito il percorso della salita.
Gita in compagnia di Bernardino, Cristina, Martino, Pinuccia, Rosalba e Sergio.

Pizzetta Sud del Gries e Corno Gries

Testata della Valrossa

Corno Brunni

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Di nuovo su questa lunga costa, stavolta fino alla vetta principale. Partenza da Vocogno, transitando da Monte Nero e Piana di Vigezzo. Seguiamo più o meno la cresta fino alla punta 2163, affrontando un breve passaggio esposto, quindi evitiamo le successive difficoltà abbassandoci di qualche metro sul versante vigezzino (Sud-Ovest). Nell'ultimo tratto torniamo sulla cresta che termina alla vetta 2170 affacciata sulla Bocchetta di Ruggia. Per il ritorno, viste le nuvole che anche stavolta cominciano ad addensarsi, decidiamo di abbandonare la cresta percorrendo i prati del ripido versante vigezzino seguendo a tratti alcune tracce effimere sotto le formazioni rocciose, fino a raggiungere l'ultima depressione che sovrasta la galleria. Torniamo quindi alla Piana di Vigezzo per scendere a valle in funivia, ora attiva regolarmente. Meteo discreto con temperature sopportabili e soleggiamento limitato dalle nuvole alte, che non impediscono la visione delle ben note montagne vicine.
Gita in compagnia di Cristina.

Difficoltà della cresta evitabili a sinistra

L'insieme delle Schegge visto dalla cima

Alpe Ruggia e versante Onsernone

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Anticipiamo la gita di un giorno viste le previsioni; salita e discesa lungo il percorso Cianciavero-Marmitte dei Giganti-Lago d'Avino. Il livello del lago è notevolmente basso per interventi di manutenzione in corso. Giornata discreta, qualche nuvola disturba l'osservazione del panorama che altrimenti sarebbe davvero notevole.
Gita del CAI Vigezzo con 5 partecipanti.

Pizzo Valgrande dalla via di salita

Lago d'Avino semivuoto

Leone tra le nuvole

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Scarse possibilità di parcheggio nei periodi di affollamento
Il percorso della nostra gita è un'alternativa rispetto a quello indicato nell'itinerario: da I Motti puntiamo direttamente verso la Bocchetta di Ruggia tramite la scorciatoia citata; superato il tratto in falsopiano tra grossi massi deviamo a sinistra nel vallone che porta alla Bocchetta dei Laghetti, raggiunta senza percorso obbligato. Saliamo ora per la cresta Nord-Ovest, che rispetto alla cresta Sud è più breve e decisamente più ripida. La sua percorrenza è tuttavia agevole e priva di difficoltà ma non mancano tratti esposti che richiedono attenzione. Dalla cima scendiamo poi per la cresta Sud alla Bocchetta di Ruggia, riportandoci sull'itinerario descritto. Arrivati a Villasco, visto l'orario, ci concediamo un'ulteriore variante prendendo il sentiero verso destra che più o meno in piano, anche con interessanti scorci panoramici, conduce all'Alpe Borca, da cui torniamo verso Arvogno lungo il tratto iniziale del percorso per la Pioda di Crana. Giornata dal meteo discreto, non eccessivamente caldo; panorama di vetta limitato alle cime vicine e a quello che si può intuire tra le nuvole all'orizzonte tra il Rosa, il Sempione ed il Devero.
Gita in compagnia di Cristina.

Verso la Bocchetta dei Laghetti

Versante Vigezzo visto dalla Bocchetta dei Laghetti

Cresta Nord-Ovest

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Strada piuttosto sconnessa nell'ultimo tratto
Giornata ideale per osservare gli ampi panorami, vero punto di forza dell'itinerario in questione, durante la salita e meglio ancora una volta giunti in vetta. Temperature eccessive nel pomeriggio con soleggiamento che non dà tregua per tutto il percorso da prima del Rifugio in su. Saliamo passando dal Todano ("Toden, I Balmit oppure I Balmil" a seconda delle fonti consultate), al ritorno invece dalla Forcola seguiamo il sentiero che in lieve salita, sul versante di Pogallo, riporta alla Cappella del Pian Cavallone, unico tratto sottoposto recentemente ad una efficace manutenzione di cui avrebbe bisogno tutto il resto del percorso dalla Forcola alla cima.
Gita del CAI Vigezzo con solo 4 partecipanti; un saluto alle persone che gestiscono il Rifugio CAI del Pian Cavallone di cui abbiamo apprezzato la cortesia all'andata e al ritorno.

Pizzo Marona

Scala Santa

Ponte del Diavolo

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Il nostro programma prevedeva la salita alla Punta Gnifetti martedì 12 ma le pessime condizioni meteo ci hanno costretto a rimandare al giorno successivo. Dopo una intera giornata inoperosa e un secondo pernottamento al Rifugio Città di Mantova, fortunatamente molto accogliente e con posti disponibili, la mattina del 13 si presenta fredda e ventosa ma finalmente serena. I ghiacciai sono in ottime condizioni; alcuni crepacci si osservano tra il Rifugio Gnifetti e la Piramide Vincent, altri si notano prima del Balmenhorn. Si tratta comunque di aperture di piccole dimensioni, facilmente superabili con sufficiente visibilità, ben altra cosa rispetto alle voragini viste lo scorso anno nelle stesse zone. Tutto il percorso si mostra ancora ottimamente sciabile, anche grazie alle nevicate recenti; se avessi portato gli sci avrei valutato la gita con almeno 4 stelle di sciabilità.
Giunti nei pressi della terminale sotto il Colle Gnifetti, colgo l'occasione per tentare la salita alla Punta Zumstein, la cui cresta Sud-Est si mostra in ottime condizioni e tracciata di fresco. Neve recente indurita nella parte bassa del pendio, poi neve compatta lungo l'affilata cresta, con la traccia gradinata un paio di metri sotto il filo. Le roccette sotto la cima sono anch'esse innevate; si nota sotto il sottile strato qualche affioramento di roccia e verglas ma i ramponi fanno comunque ottima presa. Due cordate iberiche mi raggiungono in vetta; ci godiamo insieme il panorama quindi scendo e mi dirigo verso la Punta Gnifetti dove mi riunisco al gruppo alla Capanna Margherita per la successiva discesa.
Gran gita che ha raddrizzato una situazione che aveva preso una brutta piega a causa della giornataccia di martedì. In compagnia di Dante, Ernesto e Renato, e con l'amico tedesco Oliver, conosciuto in rifugio.

Punta Zumstein

Cresta Sud-Est

Lyskamm

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Strada per Costa Piana dal fondo regolare ma molto stretta
Dopo un lungo periodo in cui Giove Pluvio si è accanito in modo particolare contro i weekend, riusciamo finalmente a sfruttare una domenica quasi decente per questa lunga e interessante gita. Partenza abbastanza di buon’ora da Costa Piana; salita su mulattiera ben tracciata e mantenuta che con innumerevoli svolte porta in quota velocemente sul pendio decisamente ripido che sovrasta il Lago di Vogorno, prima in un bosco di castagni secolari poi in ambiente più aperto. Mentre saliamo lungo il tratto più tecnico (senza comunque difficoltà alpinistiche) la cima entra nelle nuvole; la foschia non è fitta al punto da disturbare la salita ma abbastanza per negarci il panorama dalla vetta, che si libera poi temporaneamente mentre stiamo già scendendo per coprirsi del tutto più tardi. Itinerario molto diretto, dal notevole dislivello ma dallo sviluppo non eccessivo, che meriterebbe condizioni di visibilità migliori di quelle odierne per gli interessanti scorci panoramici sia verso il Lago Maggiore e quello di Vogorno, sia in direzione opposta verso le selvagge montagne della Val Verzasca, ad esempio la conca costituente la testata della Val Carecchio su cui ci si affaccia da un ampio intaglio sulla cresta Nord-Ovest.
Gita in collaborazione tra UTOE Locarno e CAI Vigezzo con 8 partecipanti.

La cima vista da Nord-Ovest

Lago Maggiore, Lago di Vogorno e Alpe Bardughè

Scendendo dalla cima

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: ***** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: crosta portante
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Finalmente una giornata decente in questa stagione avara di soddisfazioni scialpinistiche. Scegliamo la zona del Sempione e decidiamo la meta in base alla situazione meteo, con vento da Nord-Ovest e sbarramento lungo lo spartiacque. La zona intorno al Böshorn al mattino è abbastanza sgombra dalle nuvole al contrario delle cime a ridosso del Passo (Hübschhorn, Breithorn ecc.) che si libereranno solo verso mezzogiorno. Neve continua a partire da un centinaio di metri dopo le baite di Chlusmatte. La superficie durante tutta la salita è portante, all'inizio piuttosto irregolare per le recenti piogge poi, in vista del canale alla sinistra della cascata, decisamente liscia come un biliardo fatta eccezione per le grosse colate di blocchi ormai assestate. Passati i laghi la pendenza e la neve marmorea rendono necessari i coltelli, soprattutto nel tratto più ripido. Grosse cornici sulla cresta Sud, percorsa sul versante di Egga, e su tutte le altre creste della zona; seguendo l'itinerario più logico non si corrono comunque rischi eccessivi. Scendendo verso mezzogiorno la neve ha conservato la consistenza vista salendo; la sciata è paragonabile alla migliore pista preparata nel migliore dei modi, senza la minima asperità. Solo a partire dal canale che dal pianoro dei laghi riporta verso la cascata si comincia a trovare neve molle a causa della diversa esposizione; basta portarsi leggermente a destra per incontrare ancora neve portante. Più in basso la superficie è cedevole al punto giusto e si disegnano traiettorie divertenti sulla neve "colorata" dalla sabbia. Il tratto da percorrere a piedi alla fine è ancora piuttosto breve.
Bella gita, disturbata solamente dalle folate di vento soprattutto nella parte alta, in compagnia di Andrea.

Ultimo tratto prima della cresta S

Salendo verso la cascata

Cima e primo tratto ripido dopo il lago

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: visto valanghe a pera esistenti
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
note su accesso stradale :: Niente da segnalare
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Gran gita in una giornata ottimale, solo un pò troppo calda. Partenza in seggiovia e strada ben innevata da Sagersboden, con evidente rigelo notturno. Nel vallone del Vannino notiamo il versante Nord della Punta Clogstafel (itinerario che era tra le possibili opzioni di oggi) con un vistoso lastrone staccatosi recentemente che interrompe una traccia di salita. Proseguiamo oltre e raggiungiamo il Passo del Vannino su neve portante, trasformata velocemente dopo la nevicata di venerdì notte. Oltre il passo, la diversa esposizione ha lasciato la neve quasi intatta, solo leggermente appesantita. Il pendio ospita una buona traccia che seguiamo fino in vetta, dove finalmente abbiamo modo di ammirare il panorama negatoci dalle nuvole in altre occasioni. In discesa, i primi metri sotto la cima offrono neve ancora polverosa, in seguito appena deturpata da una sottile crosta che toglie un pò di divertimento ma non compromette eccessivamente la sciabilità. Tornati sul versante Vannino incontriamo, anche visto l'orario, neve ormai smollata ma meno di quanto potessimo temere vista la temperatura. I tratti in falsopiano o in leggera risalita dopo il Rifugio Margaroli sono abbastanza scorrevoli, sulla pista abbondantemente battuta dalla gran folla di persone anche con le ciaspole transitate in giornata. Discesa impegnativa ma divertente sul tratto più ripido della strada che riporta all'arrivo della seggiovia, quindi rientro a Valdo lungo la "Pista dei Campioni" percorribile senza togliere gli sci ma ancora per poco.
Gita in compagnia di Andrea, Claudio, Mauro, Nicola e Pietro. Itinerario abbastanza affollato.

Come si presenta la zona al mattino

Clogstafel con scaricamento sul versante Nord

L'Arbola con ancora poche tracce

[visualizza gita completa]

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: altro
note su accesso stradale :: Niente da segnalare
quota neve m :: 1600
attrezzatura :: scialpinistica
Condizioni ottimali per il più classico itinerario della zona. Giornata limpida, a parte qualche innocua velatura pomeridiana all'orizzonte, temperatura adatta all'ambiente ed alla stagione, vento praticamente assente (la vera eccezione alla regola). Neve durissima alla partenza dall'Ospizio, ore 8.00 circa; traverso ben tracciato con parete dell'Hübschhorn scarica ma fondo costituito da un poco rassicurante accumulo ventoso, che comunque si dimostra stabile sia all'andata sia al ritorno. Sul resto del percorso neve quasi ovunque ancora polverosa, con pochi tratti induriti dal vento. La traccia lungo il ghiacciaio di Homattu percorre lunghissime diagonali da un estremo all'altro dell'ampio pendio; la cornice al Breithornpass è imponente ma si passa senza problemi. Oltre il passo si notano affioramenti di ghiaccio, evitabili, e si arriva in vetta su neve dalla consistenza marmorea . In discesa, tornati al passo, troviamo neve polverosa, piacevole da sciare se non fosse per il gran numero di persone che ci hanno preceduto e hanno tritato senza pietà quasi ogni metro quadro del pendio. Ci teniamo a sinistra, portandoci più o meno sotto la cima da cui scendiamo in direzione dell'Homattupass, faticando anche qui a trovare qualche breve tratto intonso tra le innumerevoli tracce di discesa presenti. Dopo il traverso troviamo con sorpresa neve ancora poco trasformata, nonostante il forte soleggiamento, che offre una piacevole sciata fino al parcheggio dell'Ospizio.
Gita in compagnia di Alessandro e Andrea; affollamento del percorso ben superiore alla media.

Traverso visto da sotto

Traverso visto da sopra

Ghiacciaio affollato

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Crana (Pioda di) per la grande piodata (29/09/18)
    Crana (Pioda di) da Arvogno (02/09/18)
    Sabbione (Punta del) o Hohsandhorn dalla Diga di Morasco (30/08/18)
    Scheggia (Pizzo la) da Arvogno (28/08/18)
    Caneto (Cima di) da Blitz per il Monte Ziccher (25/08/18)
    Ragno (Pizzo) Traversata Orcesco-Malesco per il Pizzo Nona (24/08/18)
    Stagno (Pizzo) da Fondighebi, anello per il Monte Cimone (21/08/18)
    Mater (Monte) da Albogno, anello (19/08/18)
    Medaro (Pizzo) da Arvogno per il Lago Panelatte (16/08/18)
    Crana (Pioda di) da Arvogno (14/08/18)
    Laurasca (Cima della) da Fondo Li Gabbi (10/08/18)
    Alta (Cima) da Arvogno (08/08/18)
    Alpe Veglia - Alpe Devero - Rifugio Margaroli da San Domenico, traversata (4 gg) (05/08/18)
    Pezza Comune (Punta di) e Pizzo del Corno da Arvogno (22/07/18)
    Arbola (Punta d') Via Normale da Valdo per il Rifugio Margaroli (01/07/18)
    Torriggia (Monte) da Finero, traversata a Cursolo (24/06/18)
    Leone (Monte) dal Passo del Sempione (26/05/18)
    Breithorn dal Passo del Sempione (12/05/18)
    Basodino (Monte) da Riale (06/05/18)
    Breithorn dal Passo del Sempione (21/04/18)
    Trubbio (Cima) da Arvogno (02/04/18)
    Galehorn da Engiloch (25/03/18)
    Cima (la) da Malesco (04/03/18)
    Ragno (Pizzo) da Malesco (03/03/18)
    Alta (Cima) da Arvogno (14/01/18)
    Ziccher (Monte) da Alpe Blizz (02/01/18)
    Trubbio (Cima) da Arvogno (01/01/18)
    Trubbio (Cima) da Craveggia (31/12/17)
    Cima (la) da Malesco (29/12/17)
    Alta (Cima) da Arvogno (09/12/17)
    Grigna Settentrionale e Grigna Meridionale da Piani Resinelli, Traversata Alta (14/10/17)
    Piota (Cima la) da Gurro (01/10/17)
    Ruggia (Pizzo) per la cresta Est (26/08/17)
    Medaro (Pizzo) da Arvogno per il Lago Panelatte (24/08/17)
    Terrarossa (Punta di) dal Passo del Sempione (21/08/17)
    Mater (Testa del) dal Colle di Finero (20/08/17)
    Marsicce (Cima) e Cimone di Cortechiuso da Fundighebi (17/08/17)
    Crana (Pioda di) da Arvogno (16/08/17)
    Sassone (Cima del) e Pizzo Formalone da Alpe Blizz (14/08/17)
    Pezza Comune (Punta di) e Pizzo del Corno da Arvogno (13/08/17)
    Marani (Punta) e Punta Gerla da Alpe Devero (07/08/17)
    Pedum (Cima) da Fondo li Gabbi (05/08/17)
    Crana (Pioda di) da Arvogno (03/08/17)
    Mater (Monte) da Albogno, anello (01/08/17)
    Lago Gelato (Pizzo del) e Pizzo del Forno da Agarina, anello (30/07/17)
    Crana (Pioda di) per la grande piodata (15/07/17)
    Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita Via Normale dal Rifugio Gnifetti (10/07/17)
    Fontanalba (Pizzo di) da Arvogno (24/06/17)
    Forcola (Pizzo della) da Arvogno (18/06/17)
    Breithorn dal Passo del Sempione (30/04/17)
    Leone (Monte) Via della Paretina (23/04/17)
    Griessernuhorn da Egga (17/04/17)
    Breithorn dal Passo del Sempione (08/04/17)
    Schilthorn da Engiloch (19/03/17)
    Breithorn dal Passo del Sempione (12/03/17)
    Galehorn da Engiloch (19/02/17)
    Schilthorn da Engiloch (29/01/17)
    Magehorn da Engiloch (15/01/17)
    Maderhorn dal Passo del Sempione (31/12/16)
    Breithorn dal Passo del Sempione (29/12/16)
    Breithorn Occidentale da Cervinia (18/12/16)
    Spitzhorli da Passo del Sempione (10/12/16)
    Magehorn da Engiloch (09/12/16)
    Ziccher (Monte) da Alpe Blitz (27/11/16)
    Crana (Pioda di) da Arvogno (11/09/16)
    Medaro (Pizzo) da Arvogno per il Lago Panelatte (27/08/16)
    Ragno (Pizzo) da Patqueso (26/08/16)
    Canogia (Cima di) da Arvogno (23/08/16)
    Caneto (Cima di) da Blitz per il Monte Ziccher (21/08/16)
    Forcola (Pizzo della) da Arvogno (14/08/16)
    Giove (Monte) da Sagersboden per il Rifugio Margaroli e il Lago del Busin (11/08/16)
    Galehorn da Engiloch (07/08/16)
    Ragno (Pizzo) Traversata Orcesco-Malesco per il Pizzo Nona (06/08/16)
    Gries (Corno) o Grieshorn da Riale (03/08/16)
    Muino (Schegge di) da Vocogno (01/08/16)
    Valgrande (Pizzo) da Ponte Campo, anello (30/07/16)
    Ruggia (Pizzo) da Arvogno per la Bocchetta di Ruggia (24/07/16)
    Marona (Pizzo) da Cappella Porta (17/07/16)
    Zumstein (Punta) Via Normale da Indren (13/07/16)
    Vogorno (Pizzo) da Vogorno (26/06/16)
    Schilthorn da Engiloch (15/05/16)
    Arbola (Punta d') o Ofenhorn da Valdo per il Rifugio Margaroli (10/04/16)
    Breithorn dal Passo del Sempione (20/03/16)
    Trubbio (Cima) da Arvogno (19/03/16)
    Cima (la) da Malesco (06/03/16)
    Pisgana (Vedretta di) dal Passo del Tonale per il Passo della Valletta (20/02/16)
    Cazzola (Monte) da Alpe Devero (13/02/16)
    Crana (Pioda di) da Arvogno (01/01/16)
    Campelli (Cima) da Arvogno (30/12/15)
    Pezza Comune (Punta di) e Pizzo del Corno da Arvogno (27/12/15)
    Breithorn Occidentale da Cervinia (20/12/15)
    Margineta (Monte) da Albogno (05/12/15)
    Caneto (Cima di) da Blitz per il Monte Ziccher (21/11/15)
    Valrossa (Punta di) e Punta d'Elgio da Riale, anello (06/09/15)
    Pedum (Cima) da Fondo li Gabbi (29/08/15)
    Medaro (Pizzo) da Arvogno per il Lago Panelatte (27/08/15)
    Craveggia (Bagni di) da Blitz per la Bocchetta di S. Antonio (25/08/15)
    Pezza Comune (Punta, cima principale) da Arvogno (22/08/15)
    Valgrande (Pizzo) da Ponte Campo, anello (20/08/15)
    Rossa (Passo della) dall'Alpe Devero, anello per il Passo di Crampiolo (17/08/15)
    Sassone (Cima del) e Pizzo Formalone da Alpe Blizz (13/08/15)
    Ragno (Pizzo) Traversata Orcesco-Malesco per il Pizzo Nona (12/08/15)
    Cinque Passi (giro dei) anello da Cheggio (11/08/15)
    Galehorn da Engiloch (07/08/15)
    Maderhorn dall'Ospizio del Sempione (06/08/15)
    Teggiolo (Monte) da Bugliaga (02/08/15)
    Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita Via Normale dal Rifugio Gnifetti (10/07/15)
    Pioltone (Pizzo) o Camoscellahorn da San Bernardo, anello (05/07/15)
    Crana (Pioda di) da Arvogno (07/06/15)
    Dammastock dall'Hotel Belvedere (06/06/15)
    Blinnenhorn o Corno Cieco dalla Diga di Morasco (24/05/15)
    Senggchuppa da Engiloch (10/05/15)
    Breithorn dal Passo del Sempione (02/05/15)
    Rebbio (Punta del) o Bortelhorn da Berisal (12/04/15)
    Laurasca (Cima della) da Malesco (06/04/15)
    Tignolino (Pizzo) da Trontano (29/03/15)
    Trubbio (Cima) da Arvogno (21/03/15)
    Mater (Monte) da Druogno (01/03/15)
    Trubbio (Cima) da Craveggia (22/02/15)
    Brunni (Corno) da Riale per il versante Sud. (05/01/15)
    Arezhorn dal Passo del Sempione (02/01/15)
    Crana (Pioda di) per la grande piodata (30/12/14)
    Spitzhorli da Passo del Sempione (29/12/14)
    Galehorn da Engiloch (22/11/14)
    Pezza Comune (Punta di) e Pizzo del Corno da Arvogno (31/10/14)
    Grigna Settentrionale e Grigna Meridionale da Piani Resinelli, Traversata Alta (21/09/14)
    Laurasca (Cima della) e Cimone di Cortechiuso Anello da Fondo li Gabbi (14/09/14)
    Medaro (Pizzo) da Arvogno per il Lago Panelatte (28/08/14)
    Crana (Pioda di) per la grande piodata (27/08/14)
    Capezzone (Monte) da Campello Monti (24/08/14)
    Wenghorn da Simplon Dorf per il canale ESE (21/08/14)
    Leone (Monte) Via Normale dal Passo del Sempione (17/08/14)
    Scheggia (Pizzo la) da Arvogno (14/08/14)
    Ruscada (Pizzo) da Dissimo (06/08/14)
    Casaletti (Cima dei) da Arvogno (04/08/14)
    Cortefreddo (Pizzo) o Corno del Ferso da Giovera di Montecrestese (27/07/14)
    Capezzone (Monte) da Campello Monti (19/07/14)
    Zeda (Monte) da Falmenta, anello creste Nord e Est (13/07/14)
    Gnifetti (Punta) - Capanna Regina Margherita da Indren (21/06/14)
    Breithorn dal Passo del Sempione (02/06/14)
    Galenstock dal Furkapass (31/05/14)
    Rothorn o Corno Rosso per il Ghiacciaio dei Camosci (17/05/14)
    Strahlhorn dalla Britanniahutte (10/05/14)
    Basodino (Monte) da Riale (04/05/14)
    Valle (Punta della) quota 2611 m SO da Alpe Devero (01/05/14)
    De Zen Piero (Bivacco) da Egga (CH) (26/04/14)
    Terrarossa (Punta di) o Wasenhorn dal Passo del del Sempione (13/04/14)
    Mattwaldhorn da Engiloch (06/04/14)
    Magehorn da Engiloch (30/03/14)
    Arbola (Punta d') o Ofenhorn da Valdo per il Rifugio Margaroli (29/03/14)
    Pioltone (Pizzo) o Camoscellahorn da San Bernardo (09/03/14)
    Mater (Testa del) da Pian del Sale (08/03/14)
    Pianchette (Cima) da San Bartolomeo (09/02/14)
    Tre Croci (Poggio) da Bardonecchia (26/01/14)
    Cima (la) da Malesco (18/01/14)
    Mater (Monte) da Druogno (06/01/14)
    Ziccher (Monte) da Alpe Blizz (05/01/14)
    Alta (Cima) da Arvogno (03/01/14)
    Trubbio (Cima) da Craveggia (29/12/13)
    Cima (la) da Malesco (27/12/13)
    Crana (Pioda di) da Arvogno (14/12/13)
    Scaravini (Cima) da Massiola per la cresta Sud (27/10/13)
    Muino (Schegge di) da Vocogno (26/08/13)
    Arbola (Punta d') Via Normale da Valdo per il Rifugio Margaroli (22/08/13)
    Bavona (Val) Traversata da Foroglio a S. Carlo per la Bocchetta della Crosa (20/08/13)
    Marcio (Pizzo) e Monte Togano da Coimo a Campra (17/08/13)
    Camosci (Punta dei) o Battelmatthorn dalla Diga di Morasco, anello per Passo del Gries (13/08/13)
    Stockalperweg da Gondo a Brig (10/08/13)
    Marsicce (Cima) e Cimone di Cortechiuso da Fundighebi (09/08/13)
    Diosi (Pizzo dei) per la Cappella di Terza (06/08/13)
    Craveggia (Bagni di) da Blitz per la Bocchetta di S. Antonio (04/08/13)
    Avino (Lago d') da Veglia, rientro dal passo del Croso (03/08/13)
    Torriggia (Monte) da Finero, traversata a Cursolo (01/08/13)
    Fornale (Pizzo del) da Arvogno (31/07/13)
    Campeia (Passo) da Arvogno, giro della Pioda di Crana per il Passo Larecchio (30/07/13)
    Forno (Pizzo del) o della Fria da Agarina (28/07/13)
    Pezza Comune (Punta di) e Pizzo del Corno da Arvogno (14/07/13)
    Valgrande da Patqueso a Trontano, traversata per Mottac e Scala di Ragozzale (30/06/13)
    Alphubel dalla Täschhütte (16/06/13)
    Leone (Monte) dal Passo del Sempione (08/06/13)
    Valrossa (Punta di) da Riale (12/05/13)
    Breithorn dal Passo del Sempione (25/04/13)
    Tossenhorn dalla Laggintal (14/04/13)
    Boshorn da Engiloch (07/04/13)
    Bandiera (Pizzo) da Alpe Devero (01/04/13)
    Sirwoltehorn da Engiloch (16/03/13)
    Galehorn da Engiloch (03/03/13)
    Breithorn dal Passo del Sempione (02/03/13)
    Straffelgrat Ovest (Punta) da Niederalp (10/02/13)
    Fornalino (Pizzo) da Alpe Cheggio (09/02/13)
    Ruggia (Pizzo) da Arvogno (19/01/13)
    Pioltone (Pizzo) o Camoscellahorn da San Bernardo (04/01/13)
    Sangiatto (Monte del) da Alpe Devero (29/12/12)
    Stagno (Pizzo) da Fundighebi per Alpe Cavalla (27/12/12)
    Crana (Pioda di) da Arvogno (17/11/12)
    Grigna Settentrionale e Grigna Meridionale da Piani Resinelli, Traversata Alta (16/09/12)
    Diosi (Pizzo dei) per la Cappella di Terza (27/08/12)
    Crana (Pioda di) da Arvogno (26/08/12)
    Ragno (Pizzo) Traversata Orcesco-Malesco per il Pizzo Nona (22/08/12)
    Valrossa (Punta di) e Punta d'Elgio da Riale, anello (21/08/12)
    Valgrande da Scaredi a Cicogna, traversata per le Strette del Casè (19/08/12)
    Leone (Monte) Via Normale dal Passo del Sempione (17/08/12)
    Freghera (Cima della) da Canza (14/08/12)
    Gelato (Lago) da Arvogno per l'Alpe Camana (11/08/12)
    Cervandone (Monte) dal colle Marani (09/08/12)
    Laurasca (Cima della) da Fondo Li Gabbi (08/08/12)
    Torrione (il) da Finero, anello (07/08/12)
    Mater (Monte) da Buttogno (04/08/12)
    Fontanalba (Pizzo di) da Arvogno (02/08/12)
    Sassone (Cima del) e Pizzo Formalone da Alpe Blizz (31/07/12)
    Fracchia (Costa di) e La Porcella da Siberia (30/07/12)
    Forno (Pizzo del) o della Fria da Agarina (29/07/12)
    Stagno (Pizzo) da Fondighebi, anello per il Monte Cimone (17/06/12)
    Senggchuppa Parete NE (02/06/12)
    Breithorn dal Passo del Sempione (13/05/12)
    Nefelgiù (Corno Orientale di) da La Frua (28/04/12)
    Griessernuhorn da Egga (09/04/12)
    Valletta (Punta della) Da Pila per il canale O (01/04/12)
    Diei (Pizzo) da San Domenico (25/03/12)
    Tamierhorn da Riale (10/03/12)
    Laurasca (Cima della) da Malesco (18/02/12)
    Loccia di Peve (Monte) da Scarliccio (05/02/12)
    Stella (Corno) da Foppolo (15/01/12)
    Troggi (Corona dei) da Alpe Devero (07/01/12)
    Corbernas (Monte) da Alpe Devero per la Bocchetta di Scarpia (29/12/11)
    Breithorn dal Passo del Sempione (11/12/11)
    Muino (Schegge di) da Vocogno (10/12/11)
    Cazzola (Monte) da Alpe Devero (09/12/11)
    Sassone (Cima del) e Pizzo Formalone da Alpe Blizz (29/10/11)
    Zeda (Monte) da Falmenta, anello creste Nord e Est (02/10/11)
    Limidario (Monte) e Gridone (Cima est) da Spoccia (27/08/11)
    Pezza Comune (Punta di) e Pizzo del Corno da Arvogno (25/08/11)
    Medaro (Pizzo) da Arvogno per il Lago Panelatte (20/08/11)
    Campelli (Cima) da Arvogno (18/08/11)