Danilo


Chi sono

Abito ad Isola d'Asti fraz. Villa
passioni: Fotografia & photoshop
Escursioni in montagna
Mountain-bike
Pesca subacquea

Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Io ho trovato il trekking impegnativo ma non difficoltoso La denominazione a "EE" è corretta mentre invece l'aggiunta della "F" è eccessiva (forse dipenderà dalle condizioni del terreno in determinati momenti)
Invece non è da sottovalutare la possibilità di perdersi sul ghiacciaio durante i passaggi di nuvole, specialmente se permanenti.
Sarebbe bene avere un GPS unito al corredo di ramponi e casco.
Trekking assolutamente bello sotto tutti i punti di vista, si passa dal verde alla roccia e ghiaccio.
C'è la possibilità di incontrare stambecchi e camosci, marmotte e voli di aquile o gipeti.
Siccome è un trekking impegnativo, consiglio di non impegnare troppo a lungo il battito cardiaco durante le ascese mantenedolo sotto la soglia di affaticamento estremo, fatta eccezione all'ultima rampa... ormai ci siamo!
Io avevo acqua a sufficienza ma credo che si possa bere l'acqua discendente dai ruscelli in quanto non ci sono alpeggi.

In cima

Sul Glacier du Rochemelon

Gli omini segnavia alla ricerca del passaggio sul Ghiacciaio durante il ritorno

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
cartina di riferimento: n° 112 IGC (Istituto Geografico Centrale)
Valle Stura, Vinadio Argentera
Località partenza: Besmorello (Vinadio , CN )
Punti appoggio: Rifugio Migliorero 2100 m
Difficoltà: EE/F (alcune descrizioni definiscono il tratto finale con "F" ma a me sembra eccessivo) ------------------------------------------------------------------------
Percorso registrato per la sola andata in quanto il ritorno si ripercorre sullo stesso sentiero. L'ascesa totale quindi diventa 1.466 m (aggiungendo i 15 metri che nell'andata sono in discesa, diventano ascesa al ritorno. Se poi al ritorno si passa al Rifugio Migliorero per rifornimento acqua l'ascesa diventa 1.490 m)

Becco alto d'Ischiator

Cascata del Pisciai

Piero in cima

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle

Salendo sul sentiero

I miei compagni di Trekking

Panoramica del percorso

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
cartografia: IGC n° 112 (1:25.000) - Valle Stura Vinadio Argentera Seguendo l'itinerario del GPS, arrivato al Passo dell'Olgias, il sentiero per il Monte della Valletta è solo inizialmente segnato, poi si perde su grandi sfasciumi di roccia. Però basta salire dove ci è piu congeniale e in breve si arriva in vetta. La discesa per il Colle dei Morti è ripida e scivolosa ma non pericolosa, basta fare attenzione a dove posare i piedi e cercare di non fare rovinare sui compagni sottostanti i massi al nostro passaggio. Dal colle un bel sentriero ci riporta alla strada che abbiamo percorso salendo, passando prima per il Lago d'Aver Sottano

Discesa dal Monte al colle dei Morti

Salendo al Colle d'Olgials i laghi della Valletta

Scendendo per il sentiero P15 dal Colle dei Morti

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ** / ***** stelle
Partenza non da Tetti Giro ma direttamente da Vernante, parcheggio libero appena entrando in paese.

Non mi era mai capitato di etrare in un alveare di mosche e tafani.
É sato un trekking particolarmente impegnativo perché non era possibile fermarsi.
Nemmeno per bere o scattare una foto. Quando lo facevi, pochi secondi e sentivi la puntura di un tafano... mica normale... No! Gigante.
In buona sostanza una salita veloce ed una discesa rapida per lo stesso psrcorso di andata in meno di sei ore.
1615 metri di ascesa e 9,5 Km


Il riquadro è un crop dell'immagine successiva per rilevare il gran numero di mosche e tafani

particolare con mosche e tafani
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Cialancion (Tete de) da Grange Collet (30/09/18)
    Crosa (Cima di) da Ruà, anello per Madonna Alpina e Colle di Cervetto (10/06/18)
    Martin (Punta) e Monte Penello da Acquasanta, anello (24/04/18)
    Rovina (Testa della) e Cima della Valletta Scura dal Lago della Rovina (15/10/17)
    Autaret (Testa dell') da Sant'Anna, anello creste Ovest e Sud (22/08/17)
    Malta (Punta) da Castello, anello Vallone Giargiatte e dei Duc (13/07/17)
    Pietralunga (Monte) da Balz, anello per il Colle Battagliola e Colle Bondormir (04/06/17)
    Collalunga (Cima di) da San Bernolfo per il Vallone di Collalunga (07/05/17)
    Meja (Rocca la) quota 2506 m da Preit (15/01/17)
    Tempesta (Punta) da Tolosano per la Comba Castellazzo (31/12/16)
    Manico del Lume (Monte) da Recco, traversata a Rapallo (08/11/16)
    Oserot (Monte) da Bersezio (08/10/16)
    Sautron (Monte) da Chiappera, anello per il Col Sautron e bivacco Sartore (09/08/16)
    Mongioie (Monte) da Viozene per la Gola delle Scaglie (04/08/16)
    Chiapous (Cima del) dal Lago della Rovina per il Colle del Chiapous (23/06/16)
    Rubbio (Monte) da Lottulo, anello (27/12/15)
    Vaccia (Monte) da Besmorello (20/12/15)
    Freidour (Monte) da Talucco Alto (29/11/15)
    Bourel (Monte) da Sant'Anna (13/11/15)
    Corso del Cavallo (Monte), Testa di Peitagù da Aisone (08/11/15)
    Nebius (Monte) da Neraissa per il Colle Moura delle Vinche (11/10/15)
    Piz (Becco Alto del) da Prati del Vallone per il Passo del Vallone (26/09/15)
    Viso Mozzo da Pian del Re (20/09/15)
    Rocciamelone da Malciaussia per il Rifugio Tazzetti e il Colle della Resta (31/08/15)
    Ischiator (Becco Alto d') dal Ponte del Medico per il Passo Laris (28/08/15)
    Crocetta (Cima della) da Rivotti, anello valloni Vercellina e Unghiasse (11/08/15)
    Valletta (Monte della) dal Vallone di Rio Freddo per il Col d'Orgials (15/07/15)
    Costa Rossa (Bric) da Tetto Croce per Costa la Motta (02/07/15)