Chiaris


Le mie gite su gulliver

Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
note su accesso stradale :: sisale fono all'altezza del Ciarboné poi divieto x ordinanza sindacale
quota neve m :: 1900
attrezzatura :: scialpinistica
Portato gli sci x quindici minuti. Salita comoda su neve dura ma affrontabile anche senza coltelli e con buone lamine. Si arriva fino al Colle tra Savi e Salò poi manca la neve e tocca ascendere a piedi, la traccia di sentiero è evidente e quasi senza neve. Discesa effettuata passato il monte Salè su ripido e divertentissimo pendio. Ottima anche la restante parte della discesa... peccato per la brevità.
Giornata di sole e luce meravigliosi. Aria fredda. La neve ha mollato al punto giusto e non è stata necessaria la partenza all'alba, dato anche il modesto dislivello. Ottima la compagnia di Pietro, Luciano, Claudio, Alberto, Paolo e Paolino e Pelù!!! Il piacere della montagna senza quasi altri escursionisti.
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: primaverile
neve (parte inferiore gita) :: primaverile
attrezzatura :: scialpinistica
Partiti con sci ai piedi dal parcheggio degli impanti. Lo spostamento verso la vera salita comincia a mostrare punti a neve mancante. La salita verso la Rocca è ancora coperta. Il canale di salita alla Bastera è tutto coperto. In discesa neve dura con sopra un dito di farina trasformata nel canale sotto la cima. Molto bella. Poi neve primaverile divertente fino alla strada di salita. Con poca cautela si possono evitare pietre.
giornata bellissima. Temperatura gradevolissima che permette di godere della rigelata notturna che ha reso la neve molto bella e divertente. Allegra compagnia con Osvaldo, Carla, Pietro e Marco!!!! Grazie!

Pendio di salita sotto la cima

Sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
Saliti nel valloncello costellato di case che si stacca subito a dx (sx orografica) poco dopo l'inizio della strada di salita.
Raggiunto il filo di cresta abbiamo proseguito seguendolo fino all'ultima punta, la Besimauda. Discesa dal colletto tra le due punte. Bel pendio ma neve ancora in trasformazione, quindi crosta ma abbastanza sciabile. Tenuto il canale sottostante con neve pesante ma ben sciabile. Primo tratto di bosco fantastico poi neve scarsa e marcissima. La due stelle sono per la crosta in alto
Gran bel percorso sulla cresta tra val Vermenagna e Pesio, panorama ottimo, come la compagnia di Diego e Balù, Pietro, Fede, Paolino e Dazzo.

Prima del colletto
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: altro
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1000
attrezzatura :: scialpinistica
Salita da indovinare e cercare non appena si abbandona la strada forestale. Già la mattina neve molto umida nel bosco e non tanta in basso da coprire bene il fondo. Con la quota maggiore copertura ma pesante. Tratto sotto la cima scorrevole e con tratti di farina, poi crosta e in seguito marcia da spingere anche in discesa soprattutto sulla strada...
Itinerario per amatori e come dice Pietro "astenersi perdi tempo". L'abbiamo battuta tutta ma non era faticoso nonostante le pendenze. Spostamento notevole, molti km. Peccato la neve non fosse la farina commovente di ieri!

Discesa da sotto la cima
Sciabilità :: *** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: umida
quota neve m :: 1400
attrezzatura :: scialpinistica
Salita ripida già tracciata con traccia veloce. La topografia costringe a molte "guce" ripide e alla lunga un po' stancanti. neve un po' ventata nell'ultimo tratto prima della cima, presenza di piccola cornice sullo spartiacque finale. Farina bella nel ripido pendio sotto la dorsale che porta alla cima. Sulla dorsale, prestare attenzione perchè sono presenti pietre a pelo di neve. Nel bosco, la farina vista in salita si è trasformata in neve molto umida e poco scorrevole. Meglio nel canale all'ombra, dove le slavine precedenti hanno creato un po' di fondo compatto.
Salita insolita dispendiosa in termini energetici rispetto alla salita da Pontebernanrdo. Divertente la discesa nella parte alta sia x la neve che x la pendenza elevata del versante.
Bella giornata che ha ripagato il coraggio di partire nonostante il cielo plumbeo, la Valle Stura ci ha regalato ben presto il sole!
Temperatura decisamente alta 3 gradi C alla partenza alle 9.30 e 13,5 gradi C al rientro alle 13.30
Bella energia e buon tempo in compagnia di Diego e di Balù, cane delle nevi!
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
note su accesso stradale :: strada aperta fino ad Argentera oggi colle chiuso
quota neve m :: 1700
attrezzatura :: scialpinistica
Tanta neve per questo anno. Traccia già pronta che abbiamo poi abbandonato perché tirava troppo a sinistra, ma arrivava poi alla meta ugualmente. Farina praticamente da cima a fondo se si sta nel bosco e a N. Non velocissima in alto dove prende sole, tutto molto divertente. La migliore della stagione!
Inaspettatamente poca gente. Un gruppo di austriaci è salito sulle Lose la cui costiera è abbastanza scoperta. Loro sono poi scesi da dietro la cima visibile dal colletto.
Ottima compagnia di Isabelle, Pietro e Jolie che ha dato prova di grande resistenza e impegno tutta sprofondata quattro zampe nella farina!
Sciabilità :: ** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: fresca (24-48 h) umida
neve (parte inferiore gita) :: molto bagnata
attrezzatura :: scialpinistica
il vento caldo e il sole bollente non promettevano nulla di buono. In realtà sciabilità migliore del previsto.
Cresta con residui di neve, primo pendio sotto la cima piacevole da sciare, ma da cercare. Da sotto la strada militare neve molto umida, pesante ma ancora veloce. parte finale bagnata ma, con attenzione, non si prendono pietre.
Sui versanti più soleggiati osservate in diretta scariche di pulizia.
Sempre Pietro compagno di avventura!
Giornata di luce primaverile e panorama d'effetto fino alla Corsica.
ho smarrito gli occhiali da vista dentro una custodia grigia durante la salita o sulla cima. Domani provo a tornare a cercarli, se qualcuno li trovasse avvisatemi qui!
Sciabilità :: **** / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: polverosa
neve (parte inferiore gita) :: polverosa
quota neve m :: 900
attrezzatura :: scialpinistica
Salita: poche dita di farina su fondo duro, poi farina più profonda su crosta abbastanza portante Dall'Arpiola alla vetta compatta e lavorata dal vento. Discesa: :-) su versante N a partire da poco sotto la cima. Pendio ripido all'attacco (poche pietre sullo spartiacque) con farina di riporto leggera, poi canale farina più compatta ma molto ben sciabile. Parte bassa su prati con fondo consistente e tre dita di farina divertentissima.
Gran bella sciata! Regia di Pietro per la scelta della meta e dell' itinerario di discesa, dopo avere visto le macchine parcheggiate a Folchi. Ottima l'allegra compagnia di Diego e Balù! itinerario non ancora battuto da nessuno, incrociata una sola persona.

prima parte della discesa

itinerario alto di discesa
Sciabilità :: * / ***** stelle
osservazioni :: nulla di rilevante
neve (parte superiore gita) :: crosta non portante
neve (parte inferiore gita) :: crosta non portante
quota neve m :: 1300
attrezzatura :: scialpinistica
la mancanza del fondo si fa sentire soprattutto nella parte bassa dove è possibile restare bloccati da terra o pietre nascoste. In alto il vento ha portato via la neve sullo spartiacque e l'ha accumulata, schiacciandola, negli avvallamenti dei pendii.
Crosta di circa 2 cm nella parte bassa migliorata un po' in discesa con il sole (ma sempre crosta che si rompe), in alto crosta poco portante, neve non coerente e crosta ghiaccaiata. Vento a raffiche forte sulla cresta. Pietre subdolamente nascoste soprattutto sui dossi.
Cielo azzurro intenso, montagne sempre bellissime, ottima compagnia di amici e cani e anche se la discesa è stata davvero un'impresa, anche per quelli bravi! Una stella a qualcuno sembrava già troppo!!!!
Grazie a Pietro, Diego, Paolino, Dazzo Balù e Pelù. A Claudio ringraziamento speciale x le sue ottime risole che, con mossa a sorpresa,hanno deliziato l'arrivo!