brunello 56


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Arrivare all'Hospice dove si parcheggia
Non pensavo sarei arrivato in vetta, per due motivi: primo perché la meta era il Passage des Trois Moines, sempre per la curiosità di guardare dall’altra parte, secondo perché il Mont de la Fourclaz, con la sua tozza mole rocciosa, mi aveva sempre dato l’idea di essere escursionisticamente inarrivabile. Invece è andata oltre le aspettative.
Salita come da itinerario, ma giornata da dimenticare per quanto riguarda il meteo in salita, con le nuvole scure e basse che hanno azzerato la visibilità. Arrivo in vetta nel grigiore totale, permanenza inferiore ai 30 secondi, poi larghe schiarite in discesa con al colle ampi panorami soleggiati: è la legge di Murphy.
Salita lineare dal lago al Passage, grazie anche ad alcuni ometti strategici che indirizzano al colle. Anche il percorso alla vetta è lineare, con tracce sul terreno (lasciate da umani o da animali, chissà ) che indicano bene la via. Nell’ultimo tratto proprio sotto la vetta, visto il tipo di terreno, ho lasciato Frank e zaino ad attendermi, con toccata-e-fuga in cima.
Gita di grande soddisfazione, anche il meteo negativo passa in secondo piano, le cinque stelle sono d’obbligo anche stavolta.

Grazie alla moglie per avere condiviso la giornata (meno male che c’è La Rosiere ….) e naturalmente a Frank per la compagnia, anche se oggi gli ultimi metri non facevano per lui..

Sul sentiero per il Lac sans Fond si intravede la finestra del Passage

La via di salita dal Lago

L’ometto isolato salendo al Passage. Sullo sfondo la sella del Col du Lac sans Fond

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: In auto a Les Chapieux da Beaufort-Cormet de Roselend
Oggi giornata per fuori di testa. Partenza all’alba in Panda da La Salle, a bordo in tre più una bicicletta da corsa ma senza Frank. A Chamonix uno parte in bicicletta per Martigny - Colle del Gran Bernardo con rientro ad Aosta; due proseguono per St. Gervais-Sallanches-Megeve-Flumet, poi per il Beaufortein e la Cormet de Roselend arrivano a Les Chapieux dove uno prosegue a piedi per la Ville des Glaciers e Col de l’Ouillon, il più saggio rimane in auto e da Bourg St. Maurice-La Rosiere rientra a La Salle via PS Bernardo.
Gita molto bella e di grande soddisfazione, ma molto lunga e penalizzata dalla partenza ad ora tarda: tra l’arrivo a Les Chapieux e il tratto a piedi di 4.5 km (persa la navetta) si inizia che sono quasi le 11:00. Tabella poi rispettata, con arrivo all’Ospizio alle 17:30 e rientro a La Thuile con sofferto autostop. I tratti:
Salita al Col de l’Ouillon senza problemi e su ottimo sentiero. Arrivati al colle, percorrere la cresta verso NE per vedere il Monte Bianco è un must.
Discesa a Pont Chezari senza percorso obbligato - anche perché non ci sarebbe – ma intuitivo lungo il torrente, salvo poi scoprire ad un certo punto che ero sul sentiero “ufficiale” del THT.
Risalita al Col Forclaz cercando di non perdere il “sentiero” ma lì proprio non ci sono riuscito: arrivato ad un masso con ometto, tutt’intorno il nulla, quindi risalita a spanne sul pendio erboso e recupero della traccia a poca distanza dal colle
Discesa all’Ospizio senza problemi, impossibile sbagliare.
Bellissimo comunque l’itinerario, che permette di vedere il versante francese del Col de la Seigne con la mole dell’Aig. des Glaciers che domina il panorama e “ripassare” la cartografia intorno al Miravidi – Ponte de l’Ouillon.
Scontate le cinque stelle, anche se secondo me rimane la pecca sulla segnaletica: il THT viene proposto come turistico-escursionistico, il percorso dovrebbe venire da sé, qualche indicazione verticale, vista la natura erbosa del terreno, non guasterebbe.
Grazie a Marco e Renzo per avere progettato e condiviso questa giornata fuori standard (e di melone) ed alla moglie per il recupero a La Thuile, in tempo per la cena con i funghi.
Peccato mancasse la compagnia di Frank, ma penso che invece lui ringrazi ….

L’arrivo al Colle, con la Forclaz o Pointe de l’Ouillon sullo sfondo.

Dalla cresta: il Rifugio des Mottets e la via di salita che costeggia e poi attraversa la gola.

La chiesetta di Notre Dame de l’Assomption dove termina la strada ed inizia la pista per il Rifugio des Mottets. Sullo sfondo l’Aig. des Glaciers.

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: A piedi da Grassey
Percorso come da itinerario: discesa da Grassey al torrente Colombaz, salita a Villotte sul sentiero bollato come “G” (pochi bolli, per non dire che non ci sono) e poi su alla sterrata che porta a Liconi, tagliando il tornantone su ripido pendio prativo. Rientro dalla capanna Chambave, con discesa a Piginiere.
Meteo in miglioramento: niente acqua, in compenso visibilità negativa; umidità alle stelle, arrivati fradici a Villotte.
E’ sempre una piacevole gita, nella tranquillità dei boschi e con poca gente sul percorso (6 persone incontrate in discesa). Il ponte sul torrente Chambave non c’è più, forse spazzato da frane e alluvioni, ma l’attraversamento è comunque agevole nonostante i grossi massi precipitati.
Come sempre 5 stelle, soprattutto per il piacere di non avere usato mantella e impermeabile.
Grazie come sempre a Frank per la compagnia. Per lui, non bastando l’umidità, c’è sempre il bagno nei torrenti …..


L’attraversamento del torrente Chambave sul sentiero “G”. Qui si inizia a salire

L’arrivo a Villotte

La salita sul canalone prativo che taglia il tornante

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Saliti in macchina da Fenis e parcheggiato al bivio per Coteau
Oggi gita di famiglia, tutti insieme moglie e cani. Perso subito il bivio all’alpeggio: ricordarsi che occorre svoltare subito a destra tra le case, ci sono un segno giallo sbiadito e una targa pirografata ma difficili da scorgere. Poi comodo sentiero fino alla cappella di S. Grato ed il quasi-impossibile sentiero fino all’eremo.
Gita consigliatissima per il luogo, la tranquillità ed i panorami (oggi peccato per la foschia, Cervino e Monte Rosa un po’ in ombra): cinque stelle ci stanno.
Al ritorno proseguito verso Les Druges con sosta per il tagliere di prosciutto all’Osteria del Diavolo.

Grazie a moglie, Frank e Zoe per la compagnia.

Il bivio alla partenza da Coteau, ove occorre girare a destra tra le case

L’eremo ed il solco della Val Clavalitè

Zoom sul Monte Rosa dall’eremo
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: In auto all'Hospice, dove si parcheggia
Gita pomeridiana per lo sfizio di raggiungere questa punta, sempre vista da La Rosiere e curioso di sapere cosa riservava il panorama da lassù. Oggi non ha riservato niente, solo nuvole e visibilità quasi nulla, salvo una sola schiarita che ha permesso di vedere gli alpeggi del Veis e la via per il Col des Ouillons.
All’andata - sul sentiero THT - anziché arrivare al torrente dove si abbandona il sentiero, quando ho visto il vallone sulla testa ho anticipato la deviazione risalendo i ripidi pascoli, per poi congiungermi al torrente alla presa dell’acqua. Al ritorno sempre seguendo il solco.
Come detto, l’unico tratto ripido e faticoso è quello che porta in cresta seguendo il costone roccioso, altrimenti tranquilla escursione tra i pascoli. E oggi ideale se in cerca di fresco: vento tipico del Piccolo, giornata decisamente fredda, in serata 8 gradi al colle. Qui Caronte ha vita dura …..


Un grazie alla moglie per avere condiviso questa giornata al Piccolo San Bernardo e naturalmente all’onnipresente Frank, un po’ contrariato dal sentirsi seguito da una mucca, lui che le dovrebbe mettere in riga .....


Sulla testa appare la sagoma del vallone; all’andata ho risalito il ripido pendio erboso

La vetta ed il percorso di salita

Dalla vetta: la cresta ed il Roc du Belleface. Sullo sfondo, piccolo a sinistra in basso, l’Hospice

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: In autobus a La Bethaz
Ho percorso l’itinerario con partenza da La Bethaz e discesa sull’Arp Vieille. In salita percorso che non si può sbagliare: percorrere la sterrata fino a dove termina, poi inizia il sentiero n. 18, sempre marcato e ben segnato. La prima parte è un po’ monotona, nel rado bosco e con scarsa visuale (complice anche la giornata grigia), ma poi si riscatta quando, superato un costone, appare la mole dell’Aouille (con il suo ripetitore). In un ambiente ora più selvaggio, si risale un pendio tra massi e zolle erbose, si scavalca il colletto sotto l’Aouille, si scende leggermente per poi risalire al costone che sovrasta il vallone dell’Arp Vieille, quindi ai Laghi del Morion ed infine al rifugio.
Discesa sull’Arp Vieille, poi agli alpeggi ho proseguito per il capoluogo Valgrisenche su quel piacevole e storico sentiero che è il n. 17. Purtroppo alla pietraia il sentiero è stato cancellato in più punti dalle frane, ma si prosegue aiutati dagli ometti e dalla traccia ancora visibile ed intuitiva. Al successivo torrente anche il ponte è fuori servizio ma si attraversa comunque.
Come detto giornata grigia, nuvolosità bassa, panorami e colori un po’ compromessi. 5* comunque d’obbligo per l’ambiente: la Valgrisa non delude mai.

Un grazie all’immancabile Frank per la compagnia ed alla moglie per il recupero ad Arvier.

Indicazioni alla partenza: il tempo scoraggia un po’ ….

L’Aouille e la via di salita al colletto

Ultimo tratto sulla pietraia per il colletto sotto l’Aouille

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Pedalata tardo-pomeridiana (partenza h 19:00), non si sa se di piacere o masochistica viste le temperature registrate oggi a Novara.
Il percorso. E’ ad anello, si parte da Cameri presso la filatura Bossi, percorrere la Via Dosso e per sterrate e sentierini nella macchia (da conoscere) si arriva alla Cascina Soliva e da questa per sterrato alla pista ciclabile sul ponte delle Ferrovie Nord. Ignorando le indicazioni, proseguire lungo la ferrovia e scendere per ripido sentierino sulla SP 341 (“Questa è mountain-bike !!” ha detto il partner di gita), attraversare il Ticino sul ponte di ferro, arrivati sull’altra sponda a destra, sottopassare il ponte e per stretto sentiero raggiungere il ponte tibetano in località Tre Salti. Attraversare il ponte, costeggiare a ritroso il canale fino al primo ponte, qui seguire la sterrata (indicazioni E1) e raggiungere il Naviglio Vecchio al ponte sul Canale Regresso. Costeggiare sempre il Naviglio Vecchio fino ad incrociare la SP 527 per Malpensa, lungo la quale si torna verso Oleggio. Imboccare la Via Farazzina, per pista ciclabile raggiungere il Mulino Vecchio di Bellinzago, quindi il Ristorante “La Quercia” e per strada asfaltata ritornare a Cameri.
Bella pedalata, meno drammatica del previsto grazie al bosco e all’approssimarsi della sera, mitigata infine dall’acqua-break alla “Quercia”.
Valutazione sempre 5* per la wilderness, specie nel primo tratto fino al ponte tibetano.

Oggi con Corrado, stoico nel condividere l’avventura odierna al limite dell’umano (anche se poi abbiamo scoperto che erano parecchi i ciclisti oggi on-the-road). Grazie per la compagnia e l’entusiasmo, alla prossima!

Scende la sera sul Mulino Vecchio di Bellinzago
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
E’ un gran gitone. Punto.
E per accentuarne l’aspetto selvaggio e panoramico, abbiamo apportato qualche variante all’itinerario.
Salita. Partenza da Plantè, lungo il n. 5 fino agli Alpeggi di Verconeyaz, quindi sulla poderale sempre in salita fino a quando questa termina nei pressi dei ruderi dell’alpeggio di Maison Forte, alla base della Becca dei Quattro Denti. Risalita lungo il solco torrentizio su percorso libero, per poi scoprire, a metà strada, che c’è un sentiero marcato, comodo e omettato che porta fino al pianoro superiore. Alla partenza questa traccia non si vede (sarebbe bello) ma potrebbe essere quella che si stacca dalla poderale, va via di traverso e si porta su una grossa rupe. Comunque, arrivati al pianoro gli ometti deviano a sinistra verso la Becca di Tos, qui si intravedono il Colle e la Punta Tsaboc, la Feluma è alla loro destra ma ancora un po’ nascosta. Risaliti i facili pendii su massi e detriti, appare la punta. Subito abbiamo puntato diritto alla vetta ma, arrivati ad un ripido glacio-nevaio, senza ramponi abbiamo desistito dall’attraversarlo, l’abbiamo aggirato, siamo arrivati ad un altro pianoro dove vi erano diversi paletti (forse ancora dal Tour du Rutor) e da qui facilmente in vetta. Ricordarsi di non salire in cresta, e se si guarda bene si vede una comoda traccia che porta in vetta.
Discesa. Seguendo la larga dorsale che scende alla Becca dei Quattro Denti, ad un certo punto si trova il largo canalone che scende nel Vallone di Plontaz (quest’anno percorso dal Tour du Rutor extreme, vi sono ancora le bandierine rosse); percorrerlo fino a fondo valle, al torrente si incontra il sentiero per il Col Feluma (segni e ometti) che riporta agli Alpeggi di Cotteun. Qui volevamo prendere il sentiero n. 4 dell’AV2 che riporta a Verconeyaz ma scendendo per sentiero e non per poderale abbiamo mancato il bivio al tornante. Discesa invece su un sentierino ben marcato ed omettato ma senza bolli gialli che a Cotteun si stacca dalla poderale di fronte ad un fabbricato e scende ad incrociare il sentiero n. 7-8-9 lungo il quale si torna a Mondanges (area impianti sportivi) e quindi a Plantè a recuperare l’auto.
Come detto è una gran gita, un po’ faticosa ma mai difficile o pericolosa, utile un po’ di conoscenza preliminare dell’area. Sicuramente entusiasmante la salita da Plantè, visto l’ambiente (o forse perché quel canalone è un po’ un mio sfizio …).
Grande giornata, aria fresca in quota, panorami che non mancano mai, specie dalla vetta (occhio che questa strapiomba su tutti i versanti …). Meteo che - mi è stato suggerito – oggi non era proprio spaziale causa un po’ di foschia.

Un grazie a Teresa e Marco per la compagnia ed aver condiviso questa gita, che però non sapevano di dover fare. E grazie alla moglie per il tagliere-break ad Arvier.
Naturalmente con il sempre-presente Frank, oggi bravissimo sui nevai a bloccarsi sulla traccia e a fermare il transito ….


Il canalone di salita da Maison Forte. In rosso il percorso libero, in giallo la possibile traccia che poi si incrocia al torrente

Lo sbarco al pianoro superiore. Visibili Col e Punta Tsaboc, la Feluma è più a destra

Salendo appare la Feluma

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: In autobus a Valgrisenche, poi a piedi a Uselliers (sponda destra lago)
Gran bella gita in un gran bell’ambiente, peccato non essere arrivato in vetta ma solo nei pressi del sottostante colle ancora abbondantemente innevato.
Percorso in variante all’itinerario qui riportato. Sono partito da Uselliers (raggiunto a piedi da Valgrisenche sulla sponda destra del lago), salito per prati all’alpeggio di Arolla per imboccare, allo stacco dalla poderale, il sentiero che attraversa il bosco tra i larici monumentali e raggiunge l’alpe di Mont Fortchat. Da qui (indicazioni per sentiero n. 10) sono salito sull’Alta Via Glaciale n. 11 che proviene dall’Epee e ho proseguito, in paesaggio selvaggio, fino a scollinare sulla cresta della Becca Refreita. Proseguito sempre in direzione Bezzi (ad un tratto franato passato un torrente occorre fare una deviazione per attraversare il canalone) fino al torrente di Giasson, dove si abbandona il sentiero piegando decisamente a sinistra e, senza percorso fisso, si punta verso la cresta Gd Rousse-Punta Bassac Nord. Poi si ritrovano gli ometti che accompagnano al colle.
Ritorno scendendo al Lago di San Martino, poi al Rifugio Bezzi ed infine a Uselliers per sterrata.
Lungo percorso di aggiramento del colle e della Becca, un po’ di saliscendi, nevai residui (pochi), gambe un po’ arrugginite: risultato che non si è toccata la vetta.
Giornata eccezionale, fortunatamente fresca in quota, le cinque stelle per l’ambiente ci stanno tutte.
PS. Tra le intenzioni bellicose (poi drasticamente ridimensionate) c’era la salita alla Becca dal versante Lago di San Martino per poi scollinare e ridiscendere nel Vallone di Mont Fortchat per cresta e lungo i pendii detritici. Probabilmente fattibile, oggi percorso non visibile con l’attuale innevamento.

Ancora un grazie infinito alla moglie per il recupero a Uselliers (anche oggi fondamentale …) e per la cena.
E grazie a Frank per la compagnia


L’arrivo a Mont Fortchat, con la Gd Rousse sullo sfondo

Punta Barmaverain e Col Giasson in contesto himalayano ..

L’attraversamento del torrente Mt. Fortchat, sotto la cresta della Becca Refreita. Sullo sfondo il Rutor

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Di ritorno dal Col Vaudet, già un po’ fuso, decido di scendere per il Bezzi ma di salire anche al Lago Vuert, pensando che “ … tanto è solo lì”. All’anima! Ancora quasi un’ora di salita, il lago è proprio sulla sommità di un promontorio erboso, individuabile dal suo emissario che sbuca dalla conca.
Per salire non sono arrivato al bivio con lo stacco del sentiero 11A, ma ho raggiunto una traccia che ho percorso per un breve tratto (dovrebbe essere quella che porta alle Alpi di Teppe); quando questa è sparita sono salito a “trüc e branca” sul pendio, raggiungendo il crinale dove ho ritrovato il sentiero “ufficiale” che porta al lago. Arrivo quasi in coma ma spettacolo incredibile, proprio sotto il Ghiacciaio Plattes de Chamois in ambiente dove la wilderness è protagonista assoluta.
Oggi nessuno in giro, qualche auto (poche) al parcheggio a Surier, solo un branco di camosci ad attenderci al lago. Tante marmotte che fischiano, e per inibirne il richiamo Frank è finito al guinzaglio.

Come già detto, un grato pensiero alla moglie che mi ha recuperato a Uselliers.

Al lago di Vuert

Ghiacciaio Plattes des Chamois dal Lago Vuert

Il percorso per il lago sul crinale visto dal Rifugio Bezzi

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Tormotta o Tormottaz da Lago del Verney (23/08/19)
    Berrio Blanc (Colle del) da Courmayeur, anello per Col de la Seigne, Col des Charmonts e Mont Fortin (22/08/19)
    Lacerandes (Pointe des) dal Colle del Gran San Bernardo per il Pas des Chevaux (21/08/19)
    Plate (Lac de la) da La Balme (14/08/19)
    Liconi (Alpeggi) da Grassey, anello per Villotte (04/08/19)
    Les Ors (Lago di) da Morge, anello (17/06/19)
    Bonalé o Bonalex (Alpe) da Planaval (26/05/19)
    Brise (Mont) da Prè Saint Didier, anello (05/05/19)
    Charvaz (Frazione) da Cours, anello (06/04/19)
    Costablina (Alpeggio) da Chabodey, anello (23/03/19)
    Arp de Sorè (Alpeggio) da Prè Saint Didier (10/02/19)
    Noire (Tete) da Planaval (21/10/18)
    Praz Damon (Becca di) da Mondanges (15/09/18)
    Mort (Mont) da Saint Rhemy en Bosses, anello (08/09/18)
    Dalmazzi Cesare (Rifugio) da Arnouva (26/08/18)
    Petit Mort (Mont) dal Colle del Gran San Bernardo (24/08/18)
    Barasson (Punta) da Eternon per il Colle Barasson Est (21/08/18)
    Valaisan (Monte) dal Colle del Piccolo San Bernardo, anello (20/08/18)
    Creton du Midi da Planaval (18/08/18)
    Faveroy (Col) da Runaz (16/08/18)
    Bois (Tète du) dal Pont di Saint Leonard, anello per la Comba Flassin (14/08/18)
    Serena (Testa),Testa dei Frà, Punta Fetita da Challancin, anello per i Laghi Dziule (12/08/18)
    Champillon (Col) da Saint-Rhemy en-Bosses (28/07/18)
    Crevacol (Testa di) da Planaval, traversata a Pra Farcoz per i colli Serena, Ceingles, Saint Rhemy (07/07/18)
    Balcone val Veny da La Visaille (23/06/18)
    Bonalé o Bonalex (Alpe) da Planaval (02/06/18)
    Arpy (Villaggio) da Pré-Saint-Didier (26/05/18)
    Bonalé o Bonalex (Alpe) da Planaval (06/05/18)
    Arpy (Villaggio) da Pré-Saint-Didier (22/04/18)
    Charvaz (Villaggio) da Challancin, traversata a Ecours (28/01/18)
    Trovinasse (Frazione) da Cesnola, anello per Chiaverina (05/01/18)
    Les Ors (Alpeggio) da Cheverel (26/12/17)
    Piccolo San Bernardo (Colle del) da Pont Serrand (26/11/17)
    Noir (Bec) da Prailles, anello per il Colle Orientale del Menouve (21/10/17)
    Liconi (Testa di) da Morge (14/10/17)
    Orfeuille (Mont) da La Clusaz (26/08/17)
    Plan Praz e Fort S. Maurice (fortificazioni), itinerari delle miniere da Bouic (18/08/17)
    Lesache (Aiguille de) o des Sasses dal versante Est (17/08/17)
    Paramont (Col de) da la Clusaz (14/08/17)
    Molline (Colle) da Prailles, anello (12/08/17)
    Lesache (Aiguille de) o des Sasses dal versante Est (07/08/17)
    Jeunes (Tete des) da Elevaz per l’alpeggio di Plan Praz (22/07/17)
    Seigne (Col de la) da La Visaille, giro delle Pyramides Calcaires (16/07/17)
    Crosatie (Punta) da La Salle, traversata a Planaval per il Col Crosatie (02/07/17)
    Verconey (Becca di) da Revers per l’Alpe di Boregne (24/06/17)
    Valletta (Punta) da Morge, traversata a Saint Rhemy per i Laghi di Dzioule (10/06/17)
    Chetif (Mont) da Zerotta (03/06/17)
    Fortin (Mont) da Alpe Porassey e il col Chavannes (21/05/17)
    Checrouit (Colle) da Courmayeur, anello (30/04/17)
    Fetita (Punta) o Falita da Challancin (23/04/17)
    Vens (Frazione) da La Salle, anello per Charvaz-Vedun (10/04/17)
    Les Ors (Alpeggio) da Cheverel (19/03/17)
    Gregorio (Monte) da Brosso, anello per il Monte Cavallaria e le Colme (08/03/17)
    Crammont (Alpeggi del) da Elevaz (26/02/17)
    Frà (Testa dei) da Morge per il Colle Fetita (19/02/17)
    Faveroy (Col) da Runaz (07/01/17)
    Court de Bard da Challancin (27/12/16)
    Fetita (Col) o Falita da Cheverel, anello per Vedun e Charvaz (25/12/16)
    Cotteun (Alpeggio), da Valgrisenche per il Vallone di Plontaz (04/12/16)
    Checrouit (Colle) da Courmayeur, anello (20/11/16)
    Banderray (Col du) da Arnouvaz (02/10/16)
    Boccalatte Gabriele - Piolti Mario (Rifugio) da Planpincieux (11/09/16)
    France (Becca) da Vetan (05/09/16)
    Colmet (Mont) da La Thuile, traversata a La Salle per la cresta SO (03/09/16)
    Crevacol (Testa di) da Planaval, traversata a Pra Farcoz per i colli Serena, Ceingles, Saint Rhemy (27/08/16)
    Bellecombe (Vallone) da Arnouvaz per punta 2890 m in traversata per Vallone Malatra (21/08/16)
    Veis (Aiguille des) da Lago Verney, per i Ghiacciai di Hermite e Arguerey (19/08/16)
    Finestra (Colle) da Valgrisenche, traversata a Rhemes Notre Dame per il Vallone di Pra Londzet (18/08/16)
    Rousses (Sommet des) dal lago di Verney per il Colle della Pointe Rousse (16/08/16)
    Colmet (Monte) dal Colle San Carlo per la cresta NO (13/08/16)
    Piccolo Monte Bianco o Petit Mont Blanc da La Visaille (11/08/16)
    Ravelli don Luigi (Bivacco) da Surrier (08/08/16)
    Planaval (Passo di) da Planaval (24/07/16)
    Tos (Becca di) da Plantè per Maison Forte (16/07/16)
    Belle Combe (Mont de) da Arnouvaz (10/07/16)
    Grand Creton da Planaval per il Lago di Bonalex (03/07/16)
    Croce (Punta della) dal Colle San Carlo (12/06/16)
    Belle Combe (Alpeggi), da Arnouvaz per le Alpi di Tsa da Jean (05/06/16)
    Faceballa (Monte) da Ollomont per il Col Breuson (03/06/16)
    Crammont (Mont) da Elevaz (21/05/16)
    Liconi (Testa di) da Morge (07/05/16)
    Colombo (Monte) da Runaz, anello per Lolair (24/04/16)
    Serena (Col) da Planaval (09/04/16)
    Faveroy (Col) da Runaz (13/03/16)
    Ticino (Parco del) Anello dei Navigli Langosco e Sforzesco (21/02/16)
    Fortin (Mont) da Alpe Porassey e il col Chavannes (27/12/15)
    Po (Parco fluviale del) confluenza Marcova-Roggia Stura-Sesia (13/12/15)
    Noire (Tete) da Planaval (08/12/15)
    Tillac (Alpe) da Chabodey (06/12/15)
    Anello Confluenza Po Dora Baltea (28/11/15)
    Sans Fond (Lac, Pointe du) dal Colle del Piccolo San Bernardo (14/11/15)
    Belvedere (Monte) da La Thuile, anello per il Colle PS Bernardo (07/11/15)
    Arp Vieille (Mont) da Bonne, anello (25/10/15)
    Tronche (Tète de la) da Lavachey, anello per Passo Entre Deux Saut e Col Sapin (11/10/15)
    Rousses (Sommet des) dal lago di Verney per il Colle della Pointe Rousse (26/09/15)
    Liconi (Testa di) da Morge, anello per la Testa Drumiana (24/09/15)
    Ticino (Parco del) Anello dei Navigli Langosco e Sforzesco (20/09/15)
    Cornet (Monte) da Planaval per Plan Petet e Becca Cèrè (06/09/15)
    Mont (Col du) traversata la Sassiere - Valgrisenche per l’Arete de Montseti (31/08/15)
    Rouges (Dents) da la Joux per il Col Tachuy (29/08/15)
    Ruitor (Refuge du) da La Joux per il Col Tachuy (22/08/15)
    Gran Becca du Mont Cresta Nord (20/08/15)
    Chambave (Colle di), da Grassey per l’Alpe Gran Plan (18/08/15)
    Fourclaz (Mont de la) o Sommet des Rousses da l’Hospice per il Passage des Trois Moines (17/08/15)
    Ouillon (Col de) traversata Les Chapieux-Colle PS Bernardo (11/08/15)
    Liconi (Alpeggi) da Grassey, anello per Villotte (10/08/15)
    Sainte Julien (Monte) da Champremier (26/07/15)
    Sans Fond (Lac, Pointe du) dal Colle del Piccolo San Bernardo (25/07/15)
    Angeli (Rifugio degli) da Bonne (18/07/15)
    Ticino (Parco del) da Cameri a S. Maria in Binda, Nosate (16/07/15)
    Feluma (Punta) da Plantè (11/07/15)
    Giasson (Becca di) da Usellières per il Rifugio Bezzi (26/06/15)
    Vaudet (Col de) o du Rocher Blanc da Surrier per il rifugio Bezzi (06/06/15)
    Vuert (Lago di) da Usellieres per il Rifugio Bezzi (06/06/15)
    Serena (Testa),Testa dei Frà, Punta Fetita da Challancin, anello per i Laghi Dziule (01/06/15)
    Belleface (Roc du) da Ospizio del Piccolo San Bernardo (31/05/15)
    Ticino (Parco del) dal ponte di Bereguardo al Ponte della Becca (17/05/15)
    Ticino (Parco del) da Cameri al ponte coperto di Pavia (09/05/15)
    Ticino (Parco del) da Cameri alla Sforzesca lungo il Naviglio Sforzesco (25/04/15)
    Ticino (Parco del) nei boschi dei Ronchi alla Sforzesca (25/04/15)
    Ticino (Parco del) Molino Morabassa, anello da Cassolnovo (21/04/15)
    Ticino (Parco del) da Cameri all’Isola del Mandelli a Cassolnovo (19/04/15)
    Ticino (Parco del) da Cameri all’Isola del Mandelli a Cassolnovo (12/04/15)
    Breuil (Vallone) da La Thuile, anello degli alpeggi (06/04/15)
    Liconi (Alpeggi) da Grassey, anello per Villotte (04/04/15)
    Liconi (Alpeggi) da Grassey, anello per Villotte (08/03/15)
    Lex (Mont de la) da Lavancher, anello (05/01/15)
    Mottarone da Stresa (31/12/14)
    Tronche (Tète de la) da Villair, giro della Val Sapin (14/12/14)
    Frà (Testa dei) da Morge per il Colle Fetita (22/11/14)
    Court de Bard da Challancin (02/11/14)
    Fornet (Punta) da Pont Serrand, anello (31/10/14)
    Rousses (Sommet des) dal lago di Verney per il Colle della Pointe Rousse (18/10/14)
    Fortin (Mont) da La Visaille (23/09/14)
    Lancebranlette (Mont) dal Colle del Piccolo San Bernardo (22/09/14)
    Battaglione Aosta (Colle) da Morge traversata verso Val Ferret (20/09/14)
    Gervasutti Giusto (Bivacco) da Lavachey (30/08/14)
    Bella Comba (Laghi) da La Joux (23/08/14)
    Grand Creton da Planaval per il Lago di Bonalex (21/08/14)
    Ponteilles (Laghi di), anello da La Joux per il Monte Bella Valletta (16/08/14)
    Serena (Cresta), punta 2785 m da Planaval per la punta 2710 m (11/08/14)
    Creton du Midi da Planaval (19/07/14)
    Retour (Lac e Col) da La Rosiere (18/07/14)
    Varin (Combe) da La Thuile (06/07/14)
    Gervasutti Giusto (Bivacco) da Lavachey (05/07/14)
    Beigua (Monte) da Pratorotondo, per i Monti Rama, Fontanaccia, Ermetta, Grosso, Sciguello (07/06/14)
    Belleface (Mont, Punta Sud) da La Thuile (01/06/14)
    Traversette (Col de la) dal Colle del Piccolo S.Bernardo (31/05/14)
    Torrent (Vallone) Colle 2657 m anello nel Vallone di Youlaz (17/05/14)
    Mucrone (Monte, anticima) da Oropa (04/05/14)
    Madonna del Sasso (Santuario) per il Sentiero degli Scalpellini (03/05/14)
    Ticino (Parco del) Anello Diramatore Vigevano, Terdoppio, Naviglio Sforzesco (01/05/14)
    Fetita (Punta) o Falita da Challancin per il Col de Bard (06/04/14)
    La Veullotaz (alpeggi) traversata da Derby a Runaz (16/03/14)
    Depretis (Canale) dal Casello Restituzione all’Elvo (02/03/14)
    Beigua (Monte) da Alpicella per le Giare dell'Olio (23/02/14)
    Les Ecules (alpeggio) da Planaval (09/02/14)
    Croce (Punta della) da Colle San Carlo (27/12/13)
    Court de Bard da Challancin (23/12/13)
    Frà (Testa dei) da Morge per il Colle Fetita (01/12/13)
    Battaglione Aosta (Colle) da Planaval (17/11/13)
    Birdwatching nel Parco del Ticino (03/11/13)
    Birdwatching nel Parco del Ticino (02/11/13)
    Birdwatching nel Parco del Ticino (01/11/13)
    Creton du Midi da Planaval (19/10/13)
    Creton du Midi da Planaval (06/10/13)
    Barasson (Tète) per la Còte de Barasson (22/09/13)
    Basei (Punta) da Thumel per il Colle Nivolettaz (21/09/13)
    Basei (Punta) da Thumel per il Colle Nivolettaz (07/09/13)
    Serena (Cresta), punta 2785 m da Planaval per la punta 2710 m (24/08/13)
    Rossa della Grivola (Punta) da Cogne per il Bivacco Gratton (22/08/13)
    Tour Ronde da la Clusaz (20/08/13)
    Zette (Alpeggio), in traversata da Plampra a Rhemes S. George (18/08/13)
    Paramont (Monte) Via Normale da la Joux (16/08/13)
    Pan di Zucchero o Pain de Sucre da Montagna Baus per il versante NO (15/08/13)
    Deffeyes (Rifugio) da Chabodey per il Passo di Leseney (13/08/13)
    Grand Creton da Planaval per il Lago di Bonalex (11/08/13)
    Folliet (Croce di) da Chabodey, anello (21/07/13)
    Ravelli don Luigi (Bivacco) da Surrier (20/07/13)
    Arp (Testa) da Dolonne (07/07/13)
    Fond (Lac sans) dal Piccolo S. Bernardo (22/06/13)
    Colombo (Monte) da Runaz, anello per Lolair (08/06/13)
    Madonna del Viriveri (Santuario) Anello da Ronsecco (02/06/13)
    Court de Bard da Challancin (26/05/13)
    Lucedio (Abbazia) anello lungo il Canale del Rotto (12/05/13)
    Lucedio (Abbazia) da Livorno F. lungo Can. Depretis, Rotto e Navilotto Saluggia (25/04/13)
    Colombo (Monte) da Runaz, anello per Lolair (13/04/13)
    Arp (Colle) per il Vallone di Youla (16/03/13)
    Arp de Sorè (Alpeggio) da Prè Saint Didier (03/02/13)
    Serena (Col) da Planaval (12/01/13)
    Charvaz (Villaggio) da Challancin, traversata a Ecours (26/12/12)
    Charvaz (Villaggio) da Challancin, traversata a Ecours (23/12/12)
    Serena (Col) da Planaval (02/12/12)
    Serena (Col) da Planaval (17/11/12)
    Bertone Giorgio (Rifugio) da Planpincieux (16/11/12)
    Pouegnenta o Pugnenta (Becca) dal Colle San Carlo (20/10/12)
    Lenteney (Laghi di) da Chabodey (03/10/12)
    Fourchon (Mont) da Montagna Baus (01/10/12)
    Rutor (Testa del) Via Normale da La Joux per il Rifugio Deffejes (09/09/12)
    Hess Adolfo (Bivacco) da La Visaille (07/09/12)
    Artanavaz (Aiguille d') da Planaval per l'Alpe Bonalex (26/08/12)
    Miravidi (Monte) e Punta dei Ghiacciai dal Lago Verney (23/08/12)
    Liconi (Alpeggi) da Grassey, anello per Villotte (22/08/12)
    Breuil (Colle) anello da La Cretaz (20/08/12)
    Chaligne (Punta) da Buthier (17/08/12)
    Lechaud (Punta) dal Lago Verney per Vallone di Breuil (15/08/12)
    Morion (Monte) o Mont Rion da Porliod per il Col du Salvè, anello (14/08/12)
    Mombarone (Colma di) e Punta Tre Vescovi da San Giacomo (31/07/12)
    Colmet (Monte) dal Colle San Carlo (22/07/12)
    Banderray (Col du) da Arnouvaz (21/07/12)
    Baisse Pierre (Frazione) da la Ravoire e l'oasi naturale di Lolair (07/07/12)
    Terrasse (Col de la) sulle tracce dei dinosauri (05/07/12)
    Fetita (Punta) o Falita da Challancin (24/06/12)
    Deffeyes (Rifugio) da Chabodey per il Passo di Leseney (22/06/12)
    Vallettaz (Monte) da La Salle per il Lago di Tillac (04/06/12)
    Lancebranlette (Mont) dal Colle del Piccolo San Bernardo (02/06/12)
    Tillac (Alpe) da Chabodey (20/05/12)
    Arpy (Villaggio) da Pré-Saint-Didier (01/05/12)
    Brolliat (Mont) da Chabodey (28/04/12)
    Liconi (Testa di) da Morge, anello per la Testa Drumiana (09/04/12)
    Court de Bard da Vedun, anello (08/04/12)
    Leseney (Alpeggio) In traversata da La Salle a Runaz (06/04/12)
    Cormet (Mont) da Lavancher (11/03/12)
    Liconi (Alpeggi) da La Ruine (12/02/12)
    Ticino (Parco del) da Cameri a S. Maria in Binda, Nosate (22/01/12)
    Les Ors (Alpeggio) da Cheverel (08/01/12)
    Les Ecules (alpeggio) da Planaval (07/01/12)
    Ticino (Parco del) da Boffalora allo Scolmatore ad Abbiategrasso (26/12/11)
    Ticino (Parco del) da Turbigo, giro per Boffalora (08/12/11)
    Ticino (Parco del) Anello SS341-SS11 dal Ponte di Galliate-Turbigo (04/12/11)
    Liconi (Testa di) da Morge (27/11/11)
    Ticino (Parco del) da Cameri a S. Maria in Binda, Nosate (20/11/11)
    Fetita (Col) o Falita da Cheverel, anello per Vedun e Charvaz (13/11/11)
    Ticino (Parco del) Anello dei Navigli Langosco e Sforzesco (30/10/11)
    Ticino (Parco del), Anello SS527 – SS336 (16/10/11)
    Ticino (Parco del), Anello SS527 – SS336 (09/10/11)
    Ticino (Parco del) da Cameri allo sbarramento della Miorina (01/10/11)
    Ticino (Parco del) da Cameri a Porte Canale Villoresi e Turbigo (11/09/11)
    Gonella Francesco (Rifugio) al Dome da La Visaille (27/08/11)
    Paramont (Monte) Via Normale da la Joux (25/08/11)
    Entrelor (Cima di) dai Piani del Nivolet (20/08/11)
    Ticino (Parco del) da Cameri al Belvedere di Tornavento (15/08/11)
    Maurin (Punta) da Usellieres (06/08/11)
    Freduaz Oriental (Mont) Traversata La Thuile-PS Bernardo via Col Lex Blanche (04/08/11)
    Sachère (Colle della) da Bivio Surrier-Grand Alpe (01/08/11)
    Meyes (Vallone) Anello dal Ponte del Gran Clapey (26/07/11)
    Bella Comba (Laghi) da La Joux (24/07/11)
    Ticino (Parco del), dal ponte su SR11 a Santa Giulia-Cerano. (17/07/11)
    Charfiere (Monte) traversata da Arnouvaz a Lavachey (08/07/11)
    Belle Combe (Mont de) da Arnouvaz (26/06/11)
    Artanavaz (Aiguille d') da Planaval per l'Alpe Bonalex (12/06/11)
    Brolliat (Mont) da Chabodey (21/05/11)
    Brolliat (Mont) da Chabodey (08/05/11)
    Crammont (Mont) da Elevaz (25/04/11)
    Cormet (Mont) da Lavancher (03/04/11)
    Arp Vieille (Mont) da Bonne (05/03/11)
    Citrin (Col) da Cerisey (19/02/11)
    Bertone Giorgio (Rifugio) da La Saxe (23/01/11)
    Gollien (Cime di) spalla 3085 m da Bruil, anello per Testa Entrelor e Vallone Sort (22/01/11)
    Ticino (Parco del) da Cameri al ponte di Trecate sulla SS11 (16/01/11)
    Larzey (Alpeggio) traversata da La Salle a Runaz (08/01/11)
    Court de Bard da Challancin (26/12/10)
    Cavour (Canale) da Cameri al Ticino (11/12/10)
    Malatrà (Col de) da Saint Rhemy, traversata a Lavachey per il Col Ceingles (02/10/10)
    Bioula (Punta) da Eaux Rousses (06/09/10)
    Banderray (Col du) da Arnouvaz (05/09/10)
    Traversette (Col de la) dal Colle del Piccolo S.Bernardo (08/08/10)
    Granta Parei via Normale da Thumel (06/08/10)
    Lechaud (Punta) da La Thuile per il Colle della Bassa Serra (03/08/10)
    Blanc (Truc) Via Normale da Usellières per il Rifugio Bezzi (18/07/10)
    Rosset (Colle) dai Piani del Nivolet (16/07/10)
    Miage (Lago del) da La Visaille per il Lago Verde (15/07/10)
    Tos (Becca di) da Revers, anello per Maison Forte e Plantèe (13/07/10)
    Ouille (Mont) da Pont Serrand, versante Sud (11/07/10)
    Cormet (Mont) da Lavancher (04/07/10)
    Camino (Monte) Traversata Fontainemore – Santuario di Oropa (26/06/10)
    Cormet (Mont) da Lavancher (20/06/10)
    Liconi (Testa di) da Morge, anello per la Testa Drumiana (23/05/10)
    Faveroy (Col) da Runaz (21/05/10)
    Boregne (Alpe) da la Ravoire (17/04/10)
    Crammont (Alpeggi del) da Elevaz (13/02/10)
    Arpy (Villaggio) da Morgex via Parimont (07/01/10)
    Cormet (Mont) da Lavancher (23/11/09)
    Manteau (Col) Anello da Eaux Rousses per il Grand Collet (11/10/09)
    Blanc (Truc) da Thumel (04/10/09)
    Comino Gianni (Bivacco) da Arnouvaz (02/10/09)
    Alto (Passo) Traversata LaThuile a La Salle per i laghi di Usselettes (11/09/09)
    Ruitor (Laghi del) Anello La Thuile-Plan de la Lière-Rif. Deffeyes-Comba Sorda (09/09/09)
    Colmet (Monte) dal Colle San Carlo per la cresta NO (07/09/09)
    Valaisan (Mont) da La Thuile, anello per la Bella Valletta e il per il Rifugio Deffeyes (23/08/09)
    Orgère (Col d') da Pont Serrand (12/07/09)
    Pouegnenta o Pugnenta (Becca) da La Thuile (07/10/08)
    Feluma (Alpe) da le Combes, anello (03/08/08)
    Grande Rochere e Petit Rochere da Planaval (27/07/08)
    Tsaboc (Col de) da Plantè (25/08/07)
    Berrio Blanc (Colle del) da Courmayeur, anello per Col de la Seigne, Col des Charmonts e Mont Fortin (27/09/06)
    Cavour (Canale) da Cameri al Sesia (03/09/06)