brunello 56


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Stavolta ci sono arrivato davvero, ma che mazzo ….
Alcune considerazioni sull’itinerario.
Primo punto critico è l’attraversamento del torrente, e lì ognuno sceglie dove bagnarsi di meno; attenzione che, se la giornata è calda, al ritorno il torrente si sarà ingrossato; per ri-guadarlo noi siamo scesi molto a valle, quasi alla partenza dalla strada, dove il torrente si dirama.
Passato il torrente, e come descritto nell’itinerario, il sentiero punta verso un costone sul fianco destro del vallone salendo. Ricordarsi che, una volta avvicinatisi, BISOGNA ATTRAVERSARE il torrente sulla sinistra. Il bivio non è molto evidente, viene invece da seguire la marcata traccia, ma ci si trova contro le rocce. A noi è successo, come ai tre alpinisti che ci precedevano, e la decisione – vista poi una freccia gialla – è stata di tornare indietro e rientrare sulla retta via.
Il torrente viene poi di nuovo attraversato e inizia subito un primo tratto attrezzato, poi c’è un tratto erboso e quindi tutta la pietraia ma ci sono sempre ometti e bolli gialli a segnare il percorso; arrivati quasi alla testata del vallone, sotto al bivacco, c’è il secondo tratto attrezzato - stavolta ripido - che porta alla meta.
Giornata decisamente bella, nuvole solo sulle Grandes Jorasses, vista spettacolare sulla seraccata e prospicienti valloni di Armina e Malatra.
Bellissimo l’itinerario ma certamente faticoso e non semplice. Le 4 ore indicate alla partenza secondo me ci vogliono tutte, noi ne abbiamo impiegate quasi 5, ma una é stata persa a cercare una possibile via tra le rocce, dopo avere omesso il bivio, e a rientrare.

Un grazie a Marco, provetto alpinista e di casa con le corde fisse, per avere proposto e condiviso questa gita.
Un caro saluto ai tre alpinisti che ci precedevano e coi quali abbiamo condiviso la discesa, anche loro vittime del bivio ma bravissimi a ri-immettersi sulla giusta via già nel tratto attrezzato senza ritornare indietro.


Il bivio critico: anche se non evidente, qui va attraversato il torrente (percorso giallo) evitando di proseguire sul costone (rosso).

Lodata sia questa freccia che ci riporta sulla retta via …. Qui inizia il primo tratto attrezzato.

Il primo tratto attrezzato

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Ho percorso la prima parte di questo itinerario da La Joux per arrivare alla Comba Sozin per soddisfare poi un vecchio tarlo: seguire e scoprire dove va a finire quel sentiero in salita che si stacca dal sentiero 18 (in discesa verso Bella Comba) nei pressi di un laghetto.
Il sentiero praticamente non va da nessuna parte, è marcato presso il laghetto (tracce di animali) ma poi muore quasi subito. Ma guardando attentamente si vede un’impercettibile riga che corre tra mirtilli e rododendri: io l’ho seguita e concatenandola con altre tracce sono arrivato al colle che separa la Comba Sozin dal Vallone di Ponteilles e da questo alla punta sovrastante. E’ un panorama eccezionale, peccato per la giornata che, come quasi sempre quest’anno, ha offerto solo nuvole e vento. La quota non è elevata (sulla cartina dovrebbe corrispondere alla cima 2561 m, con colle a 2548 m), raggiungerla è un po’ impegnativo per il percorso impervio; io ho seguito i canaloni, il suggerimento è di rimanere sempre sul pendio prativo sul fianco (scoperta come sempre fatta in discesa) che ha pendenza più moderata e si cammina meglio.
Come detto, gita con dislivello moderato: partendo dai 1442 m di La Thuile sono ca. 1120 m, che si riducono partendo da La Joux. Molto consigliato l’anello che ho fatto: andata sul sentiero n. 7 da La Joux alla comba Sozin, ritorno sul n. 18 per Ponteilles e rientro a La Joux.
Nessuno sul percorso, questo è regno di camosci, la presenza umana è scarsamente contemplata.
Valutazione: causa meteo contrario, oggi togliamo una stella.

Come sempre con Frank, che ringrazia per la fine delle vacanze.
Grazie alla moglie per il recupero a La Joux.


L’entrata del sentiero n. 7 nella Comba Sozin; sullo sfondo le pendici del Freduaz.

La partenza del sentiero sconosciuto nei pressi del laghetto, pochi metri dopo l’incontro tra i sentieri 7 e 18.

Dal laghetto tutta la via di salita

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Ancora una salita alla cresta Gran Creton, ma oggi la destinazione era davvero questa, la cima 3071, e senza possibili confusioni. L’unica variante che ci si è concessi è stata la via di salita: non si arriva al lago, si parte direttamente dal pianoro dei pascoli di Bonalex salendo su una conca prativa (anche un po’ ripida) e si sbuca in un ameno valloncello solcato da un torrente. Si prosegue lungo il suo corso e l’ambiente diventa sempre più severo: il torrente ed il verde scompaiono e si arriva alla pietraia che scende lungo il fianco del Gran Creton, la si attraversa arrivando sul costone ove ci si ricongiunge con il percorso che sale dal lago di Bonalex. Qui evitare di salire il franoso canalino, stando il più possibile sulla cresta laterale ed arrivati al culmine del canalino puntare alla vetta (non salire sulla cresta spartiacque) lungo dei marcati cengioni.
Discesa ibrida: si scende verso il lago ma non si arriva a questo; raggiunto il primo pianoro si punta direttamente verso il torrente emissario che viene comodamente raggiunto prima che questi strapiombi. Da qui discesa a Bonalex lungo il classico “sentiero”.
Giornata dal meteo incredibile (era ora …) ma decisamente fresca con vento non-stop. Notevole affollamento tra Planaval e l’alpeggio di Bonalex ma ovviamente nessuno a queste quote.
Gita naturalmente “five stars”, tra l’altro avendo cambiato percorso non si è nemmeno trattato di una ripetizione.

Oggi il Gran Creton parlava piemontese, e con maggioranza di quote rosa. Un mega-grazie a erba olina e titty79 per il lungo viaggio e avere condiviso questa sperduta cima ai confini della Valdigne, così la giornata è stata bellissima non solo meteorologicamente. E anche per il grande contributo “fisico”: a loro si deve la ricostruzione dell’ometto di vetta.
E poi a Frank, la falsa vittima in vetta per rubare le coccole, e alla moglie per il recupero e lo snack a Planaval.


Sulla carta CTR il profilo altimetrico della cresta tra Gran Creton e Creton du Midi (fonte www.geonavsct.partout.it)

La cresta di bianco spruzzata vista arrivando a Planaval: cominciamo bene ….

La via di salita dal piano di Bonalex sulla conca erbosa.

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Oggi l’idea era quella di vagabondare nel vallone di Ponteilles con un pensierino rivolto al Colle del Gran Ghiacciaio (2799 m), quel colle che separa il massiccio del Mt. Freduaz dal Mt. Valaisan; poi però salendo e visto l’ambiente tipo “bianco Natal” i piani sono stati rivisti. Superato il momento di crisi depressiva, guardata la carta ho optato per i laghi, poi salendo e vedendo la testata del vallone ho pensato al sentiero 9D per il Valaisan che corre sul colle e così è nato questo itinerario.
Per risalire il vallone dai ruderi di Ponteilles suggerisco il percorso qui riportato, stando nella gola e poi scendendo dall’altura; al ritorno ho provato a costeggiare il corso del torrente principale, ma non è tutto percorribile. Il Colle del Gran Ghiacciaio secondo me è fattibile, ma non oggi e poi con i ramponi per la presenza (anche se in forma ristretta) del ghiacciaio del Valaisan.
Escursione di grande soddisfazione sia per il percorso che per l’ambiente incontaminato (oggi invernale ..) in cui si svolge, e che fortunatamente non arriva mai a sfiorare quel vicino comprensorio sciistico, che invece ha lasciato il segno.
Vento gelido e impetuoso in salita, ogni fermata per fotografia (e sono state tante) richiedeva la dovuta bardatura. Ovviamente nessuno su questo percorso, forse qualche francese sul Valaisan salito da La Rosiere e tre bikers in lontananza.
Valutazione? Ovviamente il massimo.

Un mega-grazie per la compagnia al mitico e sempre presente Frank.

La partenza da La Joux, segnavia n. 7

L’arrivo a Ponteilles

Risalita del vallone dai ruderi di Ponteilles: la traccia corre nella gola lungo un rivolo

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
E’ una via alternativa a quella già sperimentata arrivando dalla cresta di Serena, dalla croce quotata 2710 m..
Partenza da casa a piedi, dicendo “Oggi meteo favorevole” solo perché nella foschia si vedeva fino alla casa del vicino e perchè c’era una finestra di azzurro sul Col du Bard. A Planaval inizia a piovere, prima di arrivare all’alpeggio di Les Ecules - che offre un provvidenziale riparo - siamo fradici. Arriva il miglioramento e si riparte, ma il meteo non concederà tregua.
Sono salito a Bonalex per sentiero, poi ho costeggiato il torrente che scende all’alpeggio e sono arrivato al pianoro sovrastante, dove ci si ritrova la punta proprio di fronte; seguendo poi il dolce pendio prativo sono arrivato sulla vetta, attraversando quell’incantevole piano fatto di laghetti e di rivoli d’acqua.
Sceso dalla punta sono poi risalito sull’altro versante del vallone, fino ad arrivare al passaggio esposto sulla cresta che strapiomba su Bonalex e arriva poi alla quota 3047 m. Intanto era scesa la notte, vento a raffica e pioggia, per cui fuga precipitosa fino al laghetto 2610 m, discesa sulla sterrata a Pra Barlet e poi giù a Planaval.
Ennesima gita per arrivare alla quota 3047 m a sud del Gran Creton, ennesimo flop, ma si perseguita, tanto la speranza è l’ultima a morire.
Giornata da dimenticare, umidità alle stelle, bagnato tutto intorno (utili le ghette …), però per un po’ visibilità decente, la cresta almeno si è distinta come anche la valle del Gran Sn Bernardo. Buio pesto invece sulla Grande Rochere.

Naturalmente con Frank, tutto contento per non avere sofferto il caldo e per il percorso tutto sull’erba. Solito grazie alla moglie per il recupero a Planaval
Ma oggi il pensiero era a vipi5547, temporaneamente fermo suo malgrado. Auguri Vittorio di pronta ripresa e per un veloce ritorno al silenzio dei valloni ed al verde degli alpeggi, il nostro miglior toccasana.


Salendo da Bonalex lungo il torrente

L’arrivo al pianoro, la punta ed il percorso di salita

Frank, la punta 2785 m, il Creton du Midi

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Ennesima salita in cresta nel vallone di Planaval, oggi anche con gaffe.
Innanzi tutto, se c’era una giornata da non scegliere era proprio quella di oggi: partito a piedi da casa con il cielo azzurro, arrivato nei pressi della meta la nuvolosità ha azzerato ogni visuale, con risultato come si vedrà disastroso.
Sono salito a Bonalex col sentiero da Les Ecules poi ho risalito, costeggiandolo, il torrente che scende all’alpeggio; sono salito al vallone sovrastante, lì ho puntato alla vetta che si erge sulla sinistra, pensando fosse una delle varie punte quota 3000 m; ho attraversato il valloncello alla base e poi, con salita tribolata sulle rocce, sono arrivato su quella vetta sulla testa che non arrivava mai. Visibilità tutto intorno zero, ho toccato l’ometto e sceso di corsa, sia per ri-affrontare la discesa sulle rocce - poi ho scoperto il canalino - sia per ritrovare il giusto percorso di discesa visto che ormai era oscurato dalla nebbia.
Morale: ho scoperto dopo che ero salito sul Creton du Midi, lungo lo stesso percorso dell’ottobre scorso: prima non me ne sono accorto. Nella nebbia tutto era anonimo, la grande placca verticale invisibile, il percorso che ad ottobre era così lineare, canalino compreso, oggi era un calvario, a conferma di come le condizioni esterne possano influenzare situazioni e stati d’animo..
Comunque bella sgambata su prati e nel valloncello, soli io e Frank.
Ma non è stata un’escursione in totale solitudine: in salita (lungo il torrente e passato l’alpeggio di Les Ecules) uno di quei piacevoli e quasi impossibili incontri che solo la montagna sa concedere. Riconosciuti naturalmente grazie a Frank, ho finalmente incontrato tre “gulliveriani docg” come vipi5547, Climbandtrek e la moglie Stefania con cui ho condiviso il tratto fino a Bonalex. Tanta simpatia e tanti programmi, inevitabile quando si condivide lo stesso spirito.

Un bravo a Frank, sempre presente nonostante la sfacchinata di ieri al Lac du Retour..
E poi solito grazie riconoscente alla moglie per il recupero a Planaval, almeno un pezzo di strada risparmiato …


La via di salita da Bonalex (copyright vipi5547)

L’arrivo al pianoro e la meta (freccia rossa), poi rivelatasi il Creton du Midi

La via di salita (rosso) e discesa (giallo): a Frank non sono piaciute entrambe

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Gita pomeridiana con partenza dal caldo nell’area giochi di Les Euchert. Tutto come da itinerario, sentiero ben marcato e sempre visibile e impossibile da perdere.
Il posto è davvero spettacolare per il panorama e per l’ambiente. Dato lo scarso tempo a disposizione sono rientrato per il percorso di salita rinunciando all’anello della Louie Blanche.
Salita piacevole, con un po’ di brezza e tanta acqua lungo il percorso per la felicità di Frank.
Giornata dal meteo incredibile, però purtroppo è previsto essere l’ultimo giorno..
Valutazione gita: ovviamente il massimo e sicuramente consigliata, vista anche la scarsa difficoltà.

Grazie a Frank per la compagnia. Dopo la sofferenza di caldo e macchina, un percorso tutto per lui con tanti torrenti e laghetti per sguazzare.
E grazie alla moglie per l’attesa a Les Euchert.


L’attraversamento del torrente. Visto il caldo, è l’area più affollata …

Plan Pigeux, Frank e la finestra del Passage du Retour

Becca du Lac, Col de la Sachere e Gran Becca du Mont dal Col du Retour

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Dopo il Belleface, per una sorta di “par condicio” oggi ho scelto la Comba Varin, il gemello sull’altro versante. Volevo arrivarci lungo un sentiero descritto da Giorgetta sulla sua guida, che doveva staccarsi subito a La Thuile dalla mulattiera per Pont Serrand e risalire le pendici del Belleface per poi entrare nel vallone d’Orgeres. Non l’ho trovato, solo erba alta per farci il bagno, rovi e arbusti lungo i quali sono faticosamente arrivato a Pont Serrand. Poi fortunatamente tutto come da descrizione.
La pendenza per salire non è proprio come per il Belleface, ma quasi, e si arriva sempre in punta col fiatone.
In salita ho lasciato il sentiero 12 prima di quanto descritto, aggirando il “panettone” con roulotte in punta e poi risalito il valloncello; discesa sui laghetti e poi rientro sul sentiero n. 12.
Oggi giornata che, a dare retta alle previsioni meteo, invitava a stare a casa; invece, nonostante la nuvolosità che ha oscurato le creste, mai pericolo pioggia; tanto caldo invece a scendere, specie il tratto asfaltato da Orgere a Pont Serrand.
Bellissima gita, 5 stelle d’obbligo, il panorama sul vallone di Chavannes è davvero notevole. E sempre stupendo il vallone d’Orgeres con le sue fioriture.
Nessuno ovviamente su questo percorso, solo il pastore con i suoi due cani alla partenza con la folta mandria che saliva nel vallone.

Anche oggi con Frank, che inizia a patire il caldo; una manna per lui le lingue di neve residue e i laghetti.
Un mega-saluto e un grazie a Tizi.


I resti di costruzione, dove si suggerisce di abbandonare il sentiero, e la via di salita.

Il valloncello di partenza, l’anticima e la cima viste dal punto di abbandono del sentiero, con la via di salita.

Arrivo all’anticima

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Non che si pensasse di arrivare al bivacco, vista l’ora già tarda della partenza dopo una mattinata piena (viaggio a La Salle, taglio erba, birrone e tagliere a Pre Saint Didier). Sono arrivato solo fino all’attraversamento del torrente, che è fattibile nonostante questo sia ingrossato dalle piogge, però non l’ho effettuato, causa mio involontario bagno e ammutinamento del partner di gita.
Alcuni consigli, almeno per il tratto che ho fatto:
- come saggiamente descritto nell’itinerario, attraversata la Dora a Frebouge NON prendere il primo sentiero subito a destra dove c’è la vecchia palina a cui oggi manca l’indicazione, ma proseguire fino alle baite, dove parte il sentiero (indicazione su targa legno). Vero che i due percorsi alla fin fine si equivalgono e si ricongiungono, ma partendo dai casolari il sentiero è segnato e porta al punto di attraversamento del torrente;
- il torrente va attraversato, quindi scegliere il punto personalmente preferito; se si parte dai casolari è quello con gli ometti, se si sale per percorso libero attraversare dove conviene poi risalire il torrente fino a ritrovare i segni gialli;
Giornata del meteo tutto sommato clemente, tante nuvole ma niente precipitazioni. Secondo una fonte di previsioni meteo oggi a La Salle ha piovuto tutto il giorno, strano non essersene accorti.

Con l’onnipresente Frank, oggi non particolarmente entusiasta e irremovibile a “non trarre il dado ” al torrente.
Grazie alla moglie per il supporto e l’attesa a Lavachey.


La partenza del sentiero ai casolari di Frebouge

Il punto di attraversamento del torrente segnato dagli ometti e dai bolli gialli

Un Frank particolarmente …. sagrinato al torrente

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: In auto al rifugio Pratorotondo
Dopo una cena con stinco e barbera al Rifugio Pratorotondo, con relativo pernottamento, era doverosa una camminata di primo mattino. Partenza quindi alle 06:30 dal rifugio lungo l’Alta Via dei Monti Liguri, in direzione del Faiallo a ricalcare l’itinerario descritto dalla mitica Titty79. Non sono arrivato fino al Passo del Faiallo per ragioni di tempo ma strada facendo ho salito tutte le varie punte: Punta Frattin, Monte Rama, Punta Fontanaccia, Bric Resonàu, Monte Sciguello. Sono arrivato circa a metà strada, poi rientro al rifugio per la colazione e la discesa a Varazze.
Giornata già calda, tanta foschia e panorama sulla costa ligure parecchio compromesso; nonostante ciò resta una bella escursione.
Siamo ritornati a Pratorotondo per ritrovare Marco, grande persona che lo scorso 23 febbraio già in tarda serata mi ha fatto arrivare lo spalaneve a tirare fuori la macchina dalla neve. Grande accoglienza e grande trattamento al Rifugio: grazie Marco !!!

Con il fido Frank, che oggi è anche comparso sul libro di vetta.
Grazie Tizi per avere inserito questa gita, ormai per te gli itinerari non conoscono più confini ….


Il Rifugio dalla Punta Frattin

La costa ligure oltre Varazze dalla vetta del Monte Rama

La vetta del Bric Resonàu, il Mte Sciguello e la Punta Frattin

[visualizza gita completa]

Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Tormotta o Tormottaz da Lago del Verney (23/08/19)
    Berrio Blanc (Colle del) da Courmayeur, anello per Col de la Seigne, Col des Charmonts e Mont Fortin (22/08/19)
    Lacerandes (Pointe des) dal Colle del Gran San Bernardo per il Pas des Chevaux (21/08/19)
    Plate (Lac de la) da La Balme (14/08/19)
    Liconi (Alpeggi) da Grassey, anello per Villotte (04/08/19)
    Les Ors (Lago di) da Morge, anello (17/06/19)
    Bonalé o Bonalex (Alpe) da Planaval (26/05/19)
    Brise (Mont) da Prè Saint Didier, anello (05/05/19)
    Charvaz (Frazione) da Cours, anello (06/04/19)
    Costablina (Alpeggio) da Chabodey, anello (23/03/19)
    Arp de Sorè (Alpeggio) da Prè Saint Didier (10/02/19)
    Noire (Tete) da Planaval (21/10/18)
    Praz Damon (Becca di) da Mondanges (15/09/18)
    Mort (Mont) da Saint Rhemy en Bosses, anello (08/09/18)
    Dalmazzi Cesare (Rifugio) da Arnouva (26/08/18)
    Petit Mort (Mont) dal Colle del Gran San Bernardo (24/08/18)
    Barasson (Punta) da Eternon per il Colle Barasson Est (21/08/18)
    Valaisan (Monte) dal Colle del Piccolo San Bernardo, anello (20/08/18)
    Creton du Midi da Planaval (18/08/18)
    Faveroy (Col) da Runaz (16/08/18)
    Bois (Tète du) dal Pont di Saint Leonard, anello per la Comba Flassin (14/08/18)
    Serena (Testa),Testa dei Frà, Punta Fetita da Challancin, anello per i Laghi Dziule (12/08/18)
    Champillon (Col) da Saint-Rhemy en-Bosses (28/07/18)
    Crevacol (Testa di) da Planaval, traversata a Pra Farcoz per i colli Serena, Ceingles, Saint Rhemy (07/07/18)
    Balcone val Veny da La Visaille (23/06/18)
    Bonalé o Bonalex (Alpe) da Planaval (02/06/18)
    Arpy (Villaggio) da Pré-Saint-Didier (26/05/18)
    Bonalé o Bonalex (Alpe) da Planaval (06/05/18)
    Arpy (Villaggio) da Pré-Saint-Didier (22/04/18)
    Charvaz (Villaggio) da Challancin, traversata a Ecours (28/01/18)
    Trovinasse (Frazione) da Cesnola, anello per Chiaverina (05/01/18)
    Les Ors (Alpeggio) da Cheverel (26/12/17)
    Piccolo San Bernardo (Colle del) da Pont Serrand (26/11/17)
    Noir (Bec) da Prailles, anello per il Colle Orientale del Menouve (21/10/17)
    Liconi (Testa di) da Morge (14/10/17)
    Orfeuille (Mont) da La Clusaz (26/08/17)
    Plan Praz e Fort S. Maurice (fortificazioni), itinerari delle miniere da Bouic (18/08/17)
    Lesache (Aiguille de) o des Sasses dal versante Est (17/08/17)
    Paramont (Col de) da la Clusaz (14/08/17)
    Molline (Colle) da Prailles, anello (12/08/17)
    Lesache (Aiguille de) o des Sasses dal versante Est (07/08/17)
    Jeunes (Tete des) da Elevaz per l’alpeggio di Plan Praz (22/07/17)
    Seigne (Col de la) da La Visaille, giro delle Pyramides Calcaires (16/07/17)
    Crosatie (Punta) da La Salle, traversata a Planaval per il Col Crosatie (02/07/17)
    Verconey (Becca di) da Revers per l’Alpe di Boregne (24/06/17)
    Valletta (Punta) da Morge, traversata a Saint Rhemy per i Laghi di Dzioule (10/06/17)
    Chetif (Mont) da Zerotta (03/06/17)
    Fortin (Mont) da Alpe Porassey e il col Chavannes (21/05/17)
    Checrouit (Colle) da Courmayeur, anello (30/04/17)
    Fetita (Punta) o Falita da Challancin (23/04/17)
    Vens (Frazione) da La Salle, anello per Charvaz-Vedun (10/04/17)
    Les Ors (Alpeggio) da Cheverel (19/03/17)
    Gregorio (Monte) da Brosso, anello per il Monte Cavallaria e le Colme (08/03/17)
    Crammont (Alpeggi del) da Elevaz (26/02/17)
    Frà (Testa dei) da Morge per il Colle Fetita (19/02/17)
    Faveroy (Col) da Runaz (07/01/17)
    Court de Bard da Challancin (27/12/16)
    Fetita (Col) o Falita da Cheverel, anello per Vedun e Charvaz (25/12/16)
    Cotteun (Alpeggio), da Valgrisenche per il Vallone di Plontaz (04/12/16)
    Checrouit (Colle) da Courmayeur, anello (20/11/16)
    Banderray (Col du) da Arnouvaz (02/10/16)
    Boccalatte Gabriele - Piolti Mario (Rifugio) da Planpincieux (11/09/16)
    France (Becca) da Vetan (05/09/16)
    Colmet (Mont) da La Thuile, traversata a La Salle per la cresta SO (03/09/16)
    Crevacol (Testa di) da Planaval, traversata a Pra Farcoz per i colli Serena, Ceingles, Saint Rhemy (27/08/16)
    Bellecombe (Vallone) da Arnouvaz per punta 2890 m in traversata per Vallone Malatra (21/08/16)
    Veis (Aiguille des) da Lago Verney, per i Ghiacciai di Hermite e Arguerey (19/08/16)
    Finestra (Colle) da Valgrisenche, traversata a Rhemes Notre Dame per il Vallone di Pra Londzet (18/08/16)
    Rousses (Sommet des) dal lago di Verney per il Colle della Pointe Rousse (16/08/16)
    Colmet (Monte) dal Colle San Carlo per la cresta NO (13/08/16)
    Piccolo Monte Bianco o Petit Mont Blanc da La Visaille (11/08/16)
    Ravelli don Luigi (Bivacco) da Surrier (08/08/16)
    Planaval (Passo di) da Planaval (24/07/16)
    Tos (Becca di) da Plantè per Maison Forte (16/07/16)
    Belle Combe (Mont de) da Arnouvaz (10/07/16)
    Grand Creton da Planaval per il Lago di Bonalex (03/07/16)
    Croce (Punta della) dal Colle San Carlo (12/06/16)
    Belle Combe (Alpeggi), da Arnouvaz per le Alpi di Tsa da Jean (05/06/16)
    Faceballa (Monte) da Ollomont per il Col Breuson (03/06/16)
    Crammont (Mont) da Elevaz (21/05/16)
    Liconi (Testa di) da Morge (07/05/16)
    Colombo (Monte) da Runaz, anello per Lolair (24/04/16)
    Serena (Col) da Planaval (09/04/16)
    Faveroy (Col) da Runaz (13/03/16)
    Ticino (Parco del) Anello dei Navigli Langosco e Sforzesco (21/02/16)
    Fortin (Mont) da Alpe Porassey e il col Chavannes (27/12/15)
    Po (Parco fluviale del) confluenza Marcova-Roggia Stura-Sesia (13/12/15)
    Noire (Tete) da Planaval (08/12/15)
    Tillac (Alpe) da Chabodey (06/12/15)
    Anello Confluenza Po Dora Baltea (28/11/15)
    Sans Fond (Lac, Pointe du) dal Colle del Piccolo San Bernardo (14/11/15)
    Belvedere (Monte) da La Thuile, anello per il Colle PS Bernardo (07/11/15)
    Arp Vieille (Mont) da Bonne, anello (25/10/15)
    Tronche (Tète de la) da Lavachey, anello per Passo Entre Deux Saut e Col Sapin (11/10/15)
    Rousses (Sommet des) dal lago di Verney per il Colle della Pointe Rousse (26/09/15)
    Liconi (Testa di) da Morge, anello per la Testa Drumiana (24/09/15)
    Ticino (Parco del) Anello dei Navigli Langosco e Sforzesco (20/09/15)
    Cornet (Monte) da Planaval per Plan Petet e Becca Cèrè (06/09/15)
    Mont (Col du) traversata la Sassiere - Valgrisenche per l’Arete de Montseti (31/08/15)
    Rouges (Dents) da la Joux per il Col Tachuy (29/08/15)
    Ruitor (Refuge du) da La Joux per il Col Tachuy (22/08/15)
    Gran Becca du Mont Cresta Nord (20/08/15)
    Chambave (Colle di), da Grassey per l’Alpe Gran Plan (18/08/15)
    Fourclaz (Mont de la) o Sommet des Rousses da l’Hospice per il Passage des Trois Moines (17/08/15)
    Ouillon (Col de) traversata Les Chapieux-Colle PS Bernardo (11/08/15)
    Liconi (Alpeggi) da Grassey, anello per Villotte (10/08/15)
    Sainte Julien (Monte) da Champremier (26/07/15)
    Sans Fond (Lac, Pointe du) dal Colle del Piccolo San Bernardo (25/07/15)
    Angeli (Rifugio degli) da Bonne (18/07/15)
    Ticino (Parco del) da Cameri a S. Maria in Binda, Nosate (16/07/15)
    Feluma (Punta) da Plantè (11/07/15)
    Giasson (Becca di) da Usellières per il Rifugio Bezzi (26/06/15)
    Vaudet (Col de) o du Rocher Blanc da Surrier per il rifugio Bezzi (06/06/15)
    Vuert (Lago di) da Usellieres per il Rifugio Bezzi (06/06/15)
    Serena (Testa),Testa dei Frà, Punta Fetita da Challancin, anello per i Laghi Dziule (01/06/15)
    Belleface (Roc du) da Ospizio del Piccolo San Bernardo (31/05/15)
    Ticino (Parco del) dal ponte di Bereguardo al Ponte della Becca (17/05/15)
    Ticino (Parco del) da Cameri al ponte coperto di Pavia (09/05/15)
    Ticino (Parco del) da Cameri alla Sforzesca lungo il Naviglio Sforzesco (25/04/15)
    Ticino (Parco del) nei boschi dei Ronchi alla Sforzesca (25/04/15)
    Ticino (Parco del) Molino Morabassa, anello da Cassolnovo (21/04/15)
    Ticino (Parco del) da Cameri all’Isola del Mandelli a Cassolnovo (19/04/15)
    Ticino (Parco del) da Cameri all’Isola del Mandelli a Cassolnovo (12/04/15)
    Breuil (Vallone) da La Thuile, anello degli alpeggi (06/04/15)
    Liconi (Alpeggi) da Grassey, anello per Villotte (04/04/15)
    Liconi (Alpeggi) da Grassey, anello per Villotte (08/03/15)
    Lex (Mont de la) da Lavancher, anello (05/01/15)
    Mottarone da Stresa (31/12/14)
    Tronche (Tète de la) da Villair, giro della Val Sapin (14/12/14)
    Frà (Testa dei) da Morge per il Colle Fetita (22/11/14)
    Court de Bard da Challancin (02/11/14)
    Fornet (Punta) da Pont Serrand, anello (31/10/14)
    Rousses (Sommet des) dal lago di Verney per il Colle della Pointe Rousse (18/10/14)
    Fortin (Mont) da La Visaille (23/09/14)
    Lancebranlette (Mont) dal Colle del Piccolo San Bernardo (22/09/14)
    Battaglione Aosta (Colle) da Morge traversata verso Val Ferret (20/09/14)
    Gervasutti Giusto (Bivacco) da Lavachey (30/08/14)
    Bella Comba (Laghi) da La Joux (23/08/14)
    Grand Creton da Planaval per il Lago di Bonalex (21/08/14)
    Ponteilles (Laghi di), anello da La Joux per il Monte Bella Valletta (16/08/14)
    Serena (Cresta), punta 2785 m da Planaval per la punta 2710 m (11/08/14)
    Creton du Midi da Planaval (19/07/14)
    Retour (Lac e Col) da La Rosiere (18/07/14)
    Varin (Combe) da La Thuile (06/07/14)
    Gervasutti Giusto (Bivacco) da Lavachey (05/07/14)
    Beigua (Monte) da Pratorotondo, per i Monti Rama, Fontanaccia, Ermetta, Grosso, Sciguello (07/06/14)
    Belleface (Mont, Punta Sud) da La Thuile (01/06/14)
    Traversette (Col de la) dal Colle del Piccolo S.Bernardo (31/05/14)
    Torrent (Vallone) Colle 2657 m anello nel Vallone di Youlaz (17/05/14)
    Mucrone (Monte, anticima) da Oropa (04/05/14)
    Madonna del Sasso (Santuario) per il Sentiero degli Scalpellini (03/05/14)
    Ticino (Parco del) Anello Diramatore Vigevano, Terdoppio, Naviglio Sforzesco (01/05/14)
    Fetita (Punta) o Falita da Challancin per il Col de Bard (06/04/14)
    La Veullotaz (alpeggi) traversata da Derby a Runaz (16/03/14)
    Depretis (Canale) dal Casello Restituzione all’Elvo (02/03/14)
    Beigua (Monte) da Alpicella per le Giare dell'Olio (23/02/14)
    Les Ecules (alpeggio) da Planaval (09/02/14)
    Croce (Punta della) da Colle San Carlo (27/12/13)
    Court de Bard da Challancin (23/12/13)
    Frà (Testa dei) da Morge per il Colle Fetita (01/12/13)
    Battaglione Aosta (Colle) da Planaval (17/11/13)
    Birdwatching nel Parco del Ticino (03/11/13)
    Birdwatching nel Parco del Ticino (02/11/13)
    Birdwatching nel Parco del Ticino (01/11/13)
    Creton du Midi da Planaval (19/10/13)
    Creton du Midi da Planaval (06/10/13)
    Barasson (Tète) per la Còte de Barasson (22/09/13)
    Basei (Punta) da Thumel per il Colle Nivolettaz (21/09/13)
    Basei (Punta) da Thumel per il Colle Nivolettaz (07/09/13)
    Serena (Cresta), punta 2785 m da Planaval per la punta 2710 m (24/08/13)
    Rossa della Grivola (Punta) da Cogne per il Bivacco Gratton (22/08/13)
    Tour Ronde da la Clusaz (20/08/13)
    Zette (Alpeggio), in traversata da Plampra a Rhemes S. George (18/08/13)
    Paramont (Monte) Via Normale da la Joux (16/08/13)
    Pan di Zucchero o Pain de Sucre da Montagna Baus per il versante NO (15/08/13)
    Deffeyes (Rifugio) da Chabodey per il Passo di Leseney (13/08/13)
    Grand Creton da Planaval per il Lago di Bonalex (11/08/13)
    Folliet (Croce di) da Chabodey, anello (21/07/13)
    Ravelli don Luigi (Bivacco) da Surrier (20/07/13)
    Arp (Testa) da Dolonne (07/07/13)
    Fond (Lac sans) dal Piccolo S. Bernardo (22/06/13)
    Colombo (Monte) da Runaz, anello per Lolair (08/06/13)
    Madonna del Viriveri (Santuario) Anello da Ronsecco (02/06/13)
    Court de Bard da Challancin (26/05/13)
    Lucedio (Abbazia) anello lungo il Canale del Rotto (12/05/13)
    Lucedio (Abbazia) da Livorno F. lungo Can. Depretis, Rotto e Navilotto Saluggia (25/04/13)
    Colombo (Monte) da Runaz, anello per Lolair (13/04/13)
    Arp (Colle) per il Vallone di Youla (16/03/13)
    Arp de Sorè (Alpeggio) da Prè Saint Didier (03/02/13)
    Serena (Col) da Planaval (12/01/13)
    Charvaz (Villaggio) da Challancin, traversata a Ecours (26/12/12)
    Charvaz (Villaggio) da Challancin, traversata a Ecours (23/12/12)
    Serena (Col) da Planaval (02/12/12)
    Serena (Col) da Planaval (17/11/12)
    Bertone Giorgio (Rifugio) da Planpincieux (16/11/12)
    Pouegnenta o Pugnenta (Becca) dal Colle San Carlo (20/10/12)
    Lenteney (Laghi di) da Chabodey (03/10/12)
    Fourchon (Mont) da Montagna Baus (01/10/12)
    Rutor (Testa del) Via Normale da La Joux per il Rifugio Deffejes (09/09/12)
    Hess Adolfo (Bivacco) da La Visaille (07/09/12)
    Artanavaz (Aiguille d') da Planaval per l'Alpe Bonalex (26/08/12)
    Miravidi (Monte) e Punta dei Ghiacciai dal Lago Verney (23/08/12)
    Liconi (Alpeggi) da Grassey, anello per Villotte (22/08/12)
    Breuil (Colle) anello da La Cretaz (20/08/12)
    Chaligne (Punta) da Buthier (17/08/12)
    Lechaud (Punta) dal Lago Verney per Vallone di Breuil (15/08/12)
    Morion (Monte) o Mont Rion da Porliod per il Col du Salvè, anello (14/08/12)
    Mombarone (Colma di) e Punta Tre Vescovi da San Giacomo (31/07/12)
    Colmet (Monte) dal Colle San Carlo (22/07/12)
    Banderray (Col du) da Arnouvaz (21/07/12)
    Baisse Pierre (Frazione) da la Ravoire e l'oasi naturale di Lolair (07/07/12)
    Terrasse (Col de la) sulle tracce dei dinosauri (05/07/12)
    Fetita (Punta) o Falita da Challancin (24/06/12)
    Deffeyes (Rifugio) da Chabodey per il Passo di Leseney (22/06/12)
    Vallettaz (Monte) da La Salle per il Lago di Tillac (04/06/12)
    Lancebranlette (Mont) dal Colle del Piccolo San Bernardo (02/06/12)
    Tillac (Alpe) da Chabodey (20/05/12)
    Arpy (Villaggio) da Pré-Saint-Didier (01/05/12)
    Brolliat (Mont) da Chabodey (28/04/12)
    Liconi (Testa di) da Morge, anello per la Testa Drumiana (09/04/12)
    Court de Bard da Vedun, anello (08/04/12)
    Leseney (Alpeggio) In traversata da La Salle a Runaz (06/04/12)
    Cormet (Mont) da Lavancher (11/03/12)
    Liconi (Alpeggi) da La Ruine (12/02/12)
    Ticino (Parco del) da Cameri a S. Maria in Binda, Nosate (22/01/12)
    Les Ors (Alpeggio) da Cheverel (08/01/12)
    Les Ecules (alpeggio) da Planaval (07/01/12)
    Ticino (Parco del) da Boffalora allo Scolmatore ad Abbiategrasso (26/12/11)
    Ticino (Parco del) da Turbigo, giro per Boffalora (08/12/11)
    Ticino (Parco del) Anello SS341-SS11 dal Ponte di Galliate-Turbigo (04/12/11)
    Liconi (Testa di) da Morge (27/11/11)
    Ticino (Parco del) da Cameri a S. Maria in Binda, Nosate (20/11/11)
    Fetita (Col) o Falita da Cheverel, anello per Vedun e Charvaz (13/11/11)
    Ticino (Parco del) Anello dei Navigli Langosco e Sforzesco (30/10/11)
    Ticino (Parco del), Anello SS527 – SS336 (16/10/11)
    Ticino (Parco del), Anello SS527 – SS336 (09/10/11)
    Ticino (Parco del) da Cameri allo sbarramento della Miorina (01/10/11)
    Ticino (Parco del) da Cameri a Porte Canale Villoresi e Turbigo (11/09/11)
    Gonella Francesco (Rifugio) al Dome da La Visaille (27/08/11)
    Paramont (Monte) Via Normale da la Joux (25/08/11)
    Entrelor (Cima di) dai Piani del Nivolet (20/08/11)
    Ticino (Parco del) da Cameri al Belvedere di Tornavento (15/08/11)
    Maurin (Punta) da Usellieres (06/08/11)
    Freduaz Oriental (Mont) Traversata La Thuile-PS Bernardo via Col Lex Blanche (04/08/11)
    Sachère (Colle della) da Bivio Surrier-Grand Alpe (01/08/11)
    Meyes (Vallone) Anello dal Ponte del Gran Clapey (26/07/11)
    Bella Comba (Laghi) da La Joux (24/07/11)
    Ticino (Parco del), dal ponte su SR11 a Santa Giulia-Cerano. (17/07/11)
    Charfiere (Monte) traversata da Arnouvaz a Lavachey (08/07/11)
    Belle Combe (Mont de) da Arnouvaz (26/06/11)
    Artanavaz (Aiguille d') da Planaval per l'Alpe Bonalex (12/06/11)
    Brolliat (Mont) da Chabodey (21/05/11)
    Brolliat (Mont) da Chabodey (08/05/11)
    Crammont (Mont) da Elevaz (25/04/11)
    Cormet (Mont) da Lavancher (03/04/11)
    Arp Vieille (Mont) da Bonne (05/03/11)
    Citrin (Col) da Cerisey (19/02/11)
    Bertone Giorgio (Rifugio) da La Saxe (23/01/11)
    Gollien (Cime di) spalla 3085 m da Bruil, anello per Testa Entrelor e Vallone Sort (22/01/11)
    Ticino (Parco del) da Cameri al ponte di Trecate sulla SS11 (16/01/11)
    Larzey (Alpeggio) traversata da La Salle a Runaz (08/01/11)
    Court de Bard da Challancin (26/12/10)
    Cavour (Canale) da Cameri al Ticino (11/12/10)
    Malatrà (Col de) da Saint Rhemy, traversata a Lavachey per il Col Ceingles (02/10/10)
    Bioula (Punta) da Eaux Rousses (06/09/10)
    Banderray (Col du) da Arnouvaz (05/09/10)
    Traversette (Col de la) dal Colle del Piccolo S.Bernardo (08/08/10)
    Granta Parei via Normale da Thumel (06/08/10)
    Lechaud (Punta) da La Thuile per il Colle della Bassa Serra (03/08/10)
    Blanc (Truc) Via Normale da Usellières per il Rifugio Bezzi (18/07/10)
    Rosset (Colle) dai Piani del Nivolet (16/07/10)
    Miage (Lago del) da La Visaille per il Lago Verde (15/07/10)
    Tos (Becca di) da Revers, anello per Maison Forte e Plantèe (13/07/10)
    Ouille (Mont) da Pont Serrand, versante Sud (11/07/10)
    Cormet (Mont) da Lavancher (04/07/10)
    Camino (Monte) Traversata Fontainemore – Santuario di Oropa (26/06/10)
    Cormet (Mont) da Lavancher (20/06/10)
    Liconi (Testa di) da Morge, anello per la Testa Drumiana (23/05/10)
    Faveroy (Col) da Runaz (21/05/10)
    Boregne (Alpe) da la Ravoire (17/04/10)
    Crammont (Alpeggi del) da Elevaz (13/02/10)
    Arpy (Villaggio) da Morgex via Parimont (07/01/10)
    Cormet (Mont) da Lavancher (23/11/09)
    Manteau (Col) Anello da Eaux Rousses per il Grand Collet (11/10/09)
    Blanc (Truc) da Thumel (04/10/09)
    Comino Gianni (Bivacco) da Arnouvaz (02/10/09)
    Alto (Passo) Traversata LaThuile a La Salle per i laghi di Usselettes (11/09/09)
    Ruitor (Laghi del) Anello La Thuile-Plan de la Lière-Rif. Deffeyes-Comba Sorda (09/09/09)
    Colmet (Monte) dal Colle San Carlo per la cresta NO (07/09/09)
    Valaisan (Mont) da La Thuile, anello per la Bella Valletta e il per il Rifugio Deffeyes (23/08/09)
    Orgère (Col d') da Pont Serrand (12/07/09)
    Pouegnenta o Pugnenta (Becca) da La Thuile (07/10/08)
    Feluma (Alpe) da le Combes, anello (03/08/08)
    Grande Rochere e Petit Rochere da Planaval (27/07/08)
    Tsaboc (Col de) da Plantè (25/08/07)
    Berrio Blanc (Colle del) da Courmayeur, anello per Col de la Seigne, Col des Charmonts e Mont Fortin (27/09/06)
    Cavour (Canale) da Cameri al Sesia (03/09/06)