brunello 56


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: Con navetta Alis Graia al lLago di Verney
Oggi salita ma clamoroso fiasco al Miravidi. Sono salito bene fino al pianoro che si affaccia sul Ghiacciaio Meridionale d’Arguerey, forse lasciando il sentiero n. 14 con un po’ d’anticipo, poi ho individuato come via di salita al colle quella che sta alla base della cresta e sembra costeggiare il ghiacciaio. Purtroppo la realtà è stata diversa dalle aspettative: quello che sembrava terreno erano in realtà detriti su ghiaccio vivo, quindi grande fatica nella progressione. Messi i ramponi la situazione è migliorata, mi sono portato sul ghiacciaio ma poi arrivato in vista dei crepacci (stretti per fortuna) ho desistito, più per disamore e scarso entusiasmo che per vera difficoltà tecnica.
Intanto il tempo peggiorava, per il ritorno ho scelto di rientrare a La Cretaz dal vallone del Breuil, e sulla strada sterrata grande lavata sotto uno scroscio di breve durata ma di grande intensità. Peggio di così ….
Comunque la via di accesso al Miravidi è lineare: scesi dal Colle della Pointe Rouse si prosegue sul sentiero 14 fino a lasciarsi sulla destra il lago di Tormotta e si abbandona il sentiero quando questo arriva alla piana dove scende il torrente proveniente dal Ghiaccio d’Hermite. Sono presenti parecchi ometti che individuano il bivio.

Anche oggi in compagnia di Frank. Vista dopo non era gita per lui, ed è anche per questo che sono rientrato, però lui è salito sul ghiacciaio ed ha proseguito senza patemi, completamente indifferente ai crepacci.
E grazie alla moglie per il recupero a La Cretaz. Purtroppo niente merenda a Lo Riondet, troppo impegnati ad asciugare cane ed occuparci di indumenti e ottiche bagnate.

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: A piedi da Grassey
Anche se in zona da tempo, ho scoperto solo ora questo sentiero, che ho seguito fino agli alpeggi di Villotte.
Dovendo scendere a Morgex oggi ho optato per questo tragitto a piedi. Partenza nel tardo pomeriggio, lungo il percorso ho messo due grossi ometti in pietra, il primo al bivio dove si prende il ramo di sentiero che scende al torrente Colombaz, il secondo sulla sponda opposta dove il sentiero inizia a scendere. Da Villotte non sono salito a Liconi (comunque già fatto più volte ,,,) ma sono sceso verso Morgex via la baita di Fenetre lungo il sentiero n. 4; prelievo della moglie a La Ruine.
Bella camminata nonostante il caldo, mitigato dalla presenza del bosco. A sorpresa, incontrati due escursionisti che scendevano da Villotte e risalivano a Piginiere con cui ci siamo scambiate informazioni sul percorso.
Sentiero sicuramente in buono stato e difficile da perdere; di certo non è tra i più frequentati.

Anche oggi in compagnia di Frank, soddisfatto per la gita ma sicuramente fiaccato dal caldo, quindi ogni torrente con possibilità di bagno era il suo ….

L’edicola votiva passato il villaggio di Grassey

Il bivio con il sentiero (individuato dall’ometto) che scende al torrente, con Frank che si sente primattore

Il ponte crollato sul torrente Colombaz

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: In auto fino al tornante La Cretaz
Che il richiamo del Vallone del Breuil sia irresistibile è noto, così dopo la salita alla Lechaud era inevitabile ritornarci per salire al Colle del Breuil.
Percorso esattamente come da itinerario descritto.
Dal colle parte una traccia di sentiero che punta verso il Ghiacciaio Sett. d’Arguerey: l’ho seguito per un breve tratto, poi abbandonandolo dopo l’ultimo ometto quando si perde sul pendio franoso, fatto di rocce taglienti non a misura di cane al seguito. Aggirando il costone su questo terreno infido e poi costeggiando/risalendo il ghiacciaio è forse possibile arrivare al Miravidi.
Tornato al colle ho risalito il pendio verso la Fourclaz, fino alla prima vetta: panorama incredibile.
Al ritorno, arrivato sotto il colletto quota 2600 m ho proseguito lungo il costruendo sentiero n. 14, che adesso porta fino al Col de la Pointe Rousse con qualche problematico guado sui torrenti.
Comunque tra la salita alla vetta della Fourclaz e i vari saliscendi verso il Colle della Pointe Rousse il dislivello totale sale dai 1021 m citati a ca. 1400 stimati.
Gita inenarrabile, come sempre quando si entra in questo vallone delle meraviglie.
5 stelle solo perché queste sono il massimo.

Oggi in compagnia di Luigi, alla sua prima escursione estiva in questo vallone: il suo apprezzamento per la scelta dell’itinerario è stata la miglior soddisfazione. Reduce dalla Leysser, oggi inarrestabile nonostante il mal di piedi per colpa – come sempre - dagli scarponi nuovi. Una roccia!
E poi naturalmente con Frank, oggi al seguito visto che il percorso offriva, nonostante la pietraia, abbondanza d’acqua e ancora tanti nevai residui per sciare. Sempre finto-stanco, a fine gita dimostra energia in abbondanza ad ogni fischio di marmotta. Magico cane !


Dagli alpeggi di Crotti, Tormotta e tutta la cresta dal Lancebranlette al Miravidi

Il percorso di salita visto dal sentiero n. 10 al colletto quota 2600 m

L’ultimo tratto di salita per il colle

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: In auto a Buthier, fino al termine della strada asfaltata
Gita tardo-pomeridiana; vista l’ora la meta non era certo la Punta Chaligne, ma solo l’omonimo sottostante rifugio per le fotografie, visti la giornata finalmente esente da nuvole e l’aperto panorama con la giusta esposizione.
Si parte da Buthier, dove inizia il divieto di transito alle auto; il primo tratto è eterno, sulla ripida sterrata e sotto un sole implacabile, ma fortunatamente il tutto migliora entrando nel bosco. Il rifugio, dato alla partenza a 1h15, si raggiunge in ca. 45 minuti con buona andatura.
Come detto, nonostante la quota non elevatissima, splendido il panorama dal Grand Combin al Monte Emilius.
Escursione consigliata, le 5 stelle sono d’obbligo.

Grazie alla moglie per l’attesa ed a Frank per la compagnia: tanto caldo anche per lui, però con possibilità balneare al lago del rifugio.

Il solco della Valpelline, con Cervino sullo sfondo, tele-visti dal rifugio

Dal Mont Saron al Grand Combin

Un angolo di riviera per Frank
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
note su accesso stradale :: In auto al Lago di Verey
Un lungo giro ad anello, un ambiente superbo e selvaggio, destinazione finale la vetta della Lechaud: tutto quanto concorre a fare un’escursione superlativa.
Partenza dal Lago di Verney, discesa ad attraversare il torrente e risalita all’alpeggio di Plan Veyle dove si imbocca il sentiero n. 10 per il colle di Bassa Serra. Si prosegue a mezza costa su prati, si passano i ruderi di Grotti e si arriva al colletto quota 2600 circa, dove il sentiero scende leggermente e prosegue costeggiando il torrente verso il colle. Passato un pianoro acquitrinoso lo si abbandona con brusca svolta a sinistra; si prosegue ora su terreno detritico, e risalendo dossi e rimontando il vallone in direzione NW si arriva alla base della Lechaud, dove vi sono anche alcuni laghetti glaciali,. Si supera con semplici passaggi una prima fascia rocciosa e per terreno friabile si arriva in vetta.
Per il ritorno, dalla vetta si scende ai laghetti, poi si prosegue sempre costeggiando il torrente, si passa sotto la Punta dei Ghiacciai e si continua verso la base dei ghiacciai di Arguerey, dove - seguendo gli ometti - si imbocca il sentiero n. 14 (ora in fase di realizzazione, visibile la traccia che scende dal Lago di Tormotta) ), si scavalca il colle della Pointe Rousse, si prosegue fino al Lago superiore di Verney dal quale per prati si scende al Lago di Verney chiudendo così l’anello.
Come detto gita superlativa, oggi confortata da condizioni meteo tutto sommato favorevoli. Nonostante la nuvolosità - Bianco sempre coperto – la visibilità e quindi il panorama sono stati sempre notevoli, riscattando quindi la mia precedente gita di due anni fa. Quindi le 5 stelle sono d’obbligo.

Oggi gita eccezionale ma eccezionale anche la compagnia, con “erba olina” e “i3fili” graditi ospiti in Valdigne a condividere questa escursione. Grazie per la levataccia e per questa maratona di 22 km insieme.
Oggi mancava Frank (la gita non era per lui) ma nel vallone del Breuil ci saranno occasioni anche per lui …


Panorama dalla vetta 2010

Panorama dalla vetta 2012

Dalla vetta: il Colle del Breuil, apparente facile via di accesso dalla Francia, ed il Miravidi.

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
note su accesso stradale :: In auto fino all'area picnic di Porliod
Bellissimo itinerario, consigliato a chi ama l’ambiente bucolico fatto di alpeggi di verde dei pascoli, sempre su facile e ben marcato sentiero fino al Col Salvè. E per chi vuole aumentare un po’ il grado di difficoltà, c’è la salita alla vetta del Mt. Morion lungo la cresta, che però non presenta punti particolarmente esposti o pericolosi.
Sono salito sul Morion per il sentiero 11B dall’area picnic di Porliod (palina segnavia al bivio appena dopo l’alpeggio) fino quasi al colle, e poi lungo il sentiero 11D, anche questo sempre imperdibile. Peccato per la giornata che ha sempre riservato una nuvolosità che ha limitato il panorama al solo vallone di St. Barthelemy, tra l’altro con le creste sempre invisibili. Per questa ragione una stella in meno.

Oggi camminata defatigante per prepararsi all’escursione di Ferragosto che riserva qualcosa di più tosto, e con dei partner d’eccezione.
Grazie alla moglie per l’attesa all’area picnic ed a Frank per avere condiviso l’itinerario, stavolta facile e che non ha richiesto trasporti in braccio…


Il Col du Salvè ed il Mont Morion visti dalla Tza di Fontaney

La croce al Col du Salvè ed il Mont Morion

Frank e la … scala nella roccia

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Il programma era bellicoso: salita al Mombarone lato piemontese per poi scendere a Oropa; partenza (e pernottamento) da Nomaglio. Ma poi i programmi vengono sempre ridimensionati.
Sono salito da Nomaglio lungo il sentiero F1 (imboccato sulla provinciale presso i bomboloni) in direzione Terrafredda; arrivato però alle baite di Sias ho perso sia segni che sentiero, per cui solo dopo molto ravanare ho ritrovato un percorso che ha incrociato un sentiero contraddistinto da bolli rossi (frequentissimi, che hanno compensato i precedenti scarsi) che scende alle Alpi di Peyla, dove si incrocia finalmente la strada San Giacomo-Trovinasse. Discesa quindi all’area pic-nic e salita al Mombarone lungo la classica via della corsa, stavolta senza il dubbio di sbagliare. Arrivo in vetta con ormai zero energie a disposizione; nel frattempo ormai, causa la nebbia, la visibilità si era azzerata e la cresta per il Coda era completamente invisibile. Sommando quindi le due cose, ho optato per il rientro lungo la via di salita, con prelievo della moglie a S. Giacomo.
La salita la Mombarone è tosta già di suo e da Nomaglio, con i 1800 m netti di dislivello, anche di più; aggiungervi ancora la cresta fino al Coda, con i suoi saliscendi, è impresa notevole.
E’ stata comunque una bella gita, i posti sono incantevoli, bellissimo l’ambiente ed il panorama; sicuramente il tutto è meglio in primavera-autunno quando la foschia concede tregua. Peccato per la segnaletica a volte un po’ carente. Molte utile una conoscenza almeno preliminare dell’area, per me era invece la prima volta assoluta in zona e nel Canavese: che vergogna per un chivassese …….

Oggi i ringraziamenti doverosi vanno ai proprietari del Burnel per il trattamento e la loro disponibilità: ospitalità d’altri tempi.
E poi alla moglie, pendolare forzata con corsa a vuoto da / per Oropa ed il recupero a S. Giacomo. Ma tutto sommato è stata un’occasione per concederci una variante fuori zona.
E grazie a Frank come sempre per la compagnia.


Redentore nella nebbia

Frank in vetta
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Oggi la giornata aveva scarso tempo a disposizione, però si era dato un programma ambizioso: salita al Col Colmet (o anche Colle della Comba Sorda) via Lago di Pietra Rossa, poi ascesa al Mont Lusse con discesa al Passo di Leseney per poi rientrare a La Thuile via Rifugio Deffeyes. Il tutto partendo dal Col S. Carlo, anzichè da La Salle, per guadagnare tempo.
Fino al Col Colmet tutto OK, a parte i nevai residui che obbligano a qualche digressione (nel dubbio conviene ignorare gli ometti e stare sul fondo vallone, anziché sul fianco). Al colle ho invece realizzato che, non essendo io spider-man, la salita al Mont Lusse non era cosa; cambio allora di destinazione e salita alla vetta Sud del Colmet, quota 3024 m, facile all’inizio su terreno misto ma poi problematica sulla pietraia sotto la vetta (e qui conviene davvero affidarsi agli ometti). Comunque sono riuscito a toccare la croce, quella mancata anni fa nella salita al Colmet dal Colle della Croce. Dalla cima Sud traversata fino al colletto ove sono i ruderi del ricovero Tenente Chabloz e poi salita alla cima Nord, quella senz’altro più panoramica. Per la discesa, dopo tanta fatica, ho scelto la via “ufficiale” che dal ricovero scende al lago, pensando fosse una passeggiata. All’anima …..
Gita comunque da 10 e lode. Al lago di Pietra Rossa si arriva con un sentiero magistralmente realizzato dalla Forestale, fino al Col Colmet la via è sempre indicata dagli ometti, abbondanti. La discesa dal colletto al lago è anch’essa omettata, ma occhio a non distrarsi.
Inoltre, per completare, giornata con meteo spaziale e fresca quanto basta per non sudare.
Un saluto ai due escursionisti con bimbo incontrati al ricovero Chabloz, con cui ho poi condiviso parte della discesa, e grazie loro per le premure riservate a Frank (il quale ha detto: meglio il prosciutto dei croccantini …).
Grazie a Frank per la compagnia, nonostante una giornata all’insegna dello sfinimento (la prima volta sulla navetta, i trasferimenti forzati in braccio sulla pietraia sotto la vetta sud). E grazie alla moglie per il recupero al Col S. Carlo.


Il Col Colmet visto dal lago di Pietra Rossa

Il Mont Lusse dal Col Colmet: di qui non si sale

La croce sulla cima Sud del Colmet, con Rutor sullo sfondo

[visualizza gita completa]

Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
note su accesso stradale :: In auto ad Arnouvaz
Oggi, giornata meteorologicamente tutto sommato accettabile, c’era solo un posto in Valdigne dove non andare: la cresta di confine svizzera al Col du Grand Ferret, dove – forse con il passaparola - tutte le nuvolosità si erano date appuntamento. Io puntuale ci sono capitato.
Oggi gita defatigante post-taglio-erba, però con solo uno scarso pomeriggio a disposizione. Siamo capitati in Val Ferret, dove il modo migliore per fuggire dall’affollamento del sentiero TMB è quello di ripiegare, prima del colle, verso il Vallone di Combette. Ma si può fare ancora di più: salendo sul sentiero TMB per il Rifugio Elena, appena passati i ruderi dell’Alpeggio di Tza de Jean si svolta a destra sul sentiero (di cui però non si vede lo stacco) che porta ai ruderi dell’Alpeggio di Tza de Jean damon, dal quale per tracce di bestiame si entra poi nel vallone di Combette. Qui la solitudine è assicurata.
Meta sarebbe stata la Pointe de Combette, ma visto il forte e freddo vento con visibilità pressochè nulla, all’imbocco del vallone, da dove non si vedeva neanche il colle, si è optato per il dietro front. Peccato, questa è sempre un’eccezionale balconata sui bacini di Freboudze-Triolet-Pre de Bar.
Vi sono ancora lingue di neve residue, ma il sentiero per il colle dovrebbe (condizionale d’obbligo) essere ormai libero.

Oggi con Frank, per niente sconvolto dal vento, anzi. Per lui un deterrente contro il caldo.
Un grazie alla moglie per l’attesa ad Arnouvaz, ma stavolta il rientro è stato anticipato


L’arrivo ai ruderi di Tza de Jean damon

Il sentiero TMB per il Col du Ferret ormai invisibile per la nuvolosità

Frank all’Alpeggio di Tza de Jean damon, un vero balcone sul Triolet.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
L’intenzione era di partire da La Clusaz e salire sulla Tour Ronde dal vallone di Planaval per godere del panorama sulla Valgrisenche, vista anche la giornata con un meteo spaziale, in barba alle previsioni. Invece - causa imprevisto - l’escursione è variata, per cui La Clusaz è diventata il punto di arrivo. Partenza da La Ravoire, salita a Lolair lungo il sentiero n. 3, periplo dell’oasi su sentiero e tra i canneti, poi proseguimento per Baulin sul sentiero n. 20.
Sempre piacevole il percorso e sempre bello il panorama su Rutor e Becca di Tos.

Oggi con Frank, che però non ha gradito molto il caldo: sulla neve è tutt’altra cosa …..

L’oasi di Lolair e la Valle d’Aosta arrivando a Baise Pierre

L’alpeggio di Boregne e la Becca di Tos arrivando a Milliery

Frank alla fontana a Baulin: “Oggi per me basta ….”
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • Tormotta o Tormottaz da Lago del Verney (23/08/19)
    Berrio Blanc (Colle del) da Courmayeur, anello per Col de la Seigne, Col des Charmonts e Mont Fortin (22/08/19)
    Lacerandes (Pointe des) dal Colle del Gran San Bernardo per il Pas des Chevaux (21/08/19)
    Plate (Lac de la) da La Balme (14/08/19)
    Liconi (Alpeggi) da Grassey, anello per Villotte (04/08/19)
    Les Ors (Lago di) da Morge, anello (17/06/19)
    Bonalé o Bonalex (Alpe) da Planaval (26/05/19)
    Brise (Mont) da Prè Saint Didier, anello (05/05/19)
    Charvaz (Frazione) da Cours, anello (06/04/19)
    Costablina (Alpeggio) da Chabodey, anello (23/03/19)
    Arp de Sorè (Alpeggio) da Prè Saint Didier (10/02/19)
    Noire (Tete) da Planaval (21/10/18)
    Praz Damon (Becca di) da Mondanges (15/09/18)
    Mort (Mont) da Saint Rhemy en Bosses, anello (08/09/18)
    Dalmazzi Cesare (Rifugio) da Arnouva (26/08/18)
    Petit Mort (Mont) dal Colle del Gran San Bernardo (24/08/18)
    Barasson (Punta) da Eternon per il Colle Barasson Est (21/08/18)
    Valaisan (Monte) dal Colle del Piccolo San Bernardo, anello (20/08/18)
    Creton du Midi da Planaval (18/08/18)
    Faveroy (Col) da Runaz (16/08/18)
    Bois (Tète du) dal Pont di Saint Leonard, anello per la Comba Flassin (14/08/18)
    Serena (Testa),Testa dei Frà, Punta Fetita da Challancin, anello per i Laghi Dziule (12/08/18)
    Champillon (Col) da Saint-Rhemy en-Bosses (28/07/18)
    Crevacol (Testa di) da Planaval, traversata a Pra Farcoz per i colli Serena, Ceingles, Saint Rhemy (07/07/18)
    Balcone val Veny da La Visaille (23/06/18)
    Bonalé o Bonalex (Alpe) da Planaval (02/06/18)
    Arpy (Villaggio) da Pré-Saint-Didier (26/05/18)
    Bonalé o Bonalex (Alpe) da Planaval (06/05/18)
    Arpy (Villaggio) da Pré-Saint-Didier (22/04/18)
    Charvaz (Villaggio) da Challancin, traversata a Ecours (28/01/18)
    Trovinasse (Frazione) da Cesnola, anello per Chiaverina (05/01/18)
    Les Ors (Alpeggio) da Cheverel (26/12/17)
    Piccolo San Bernardo (Colle del) da Pont Serrand (26/11/17)
    Noir (Bec) da Prailles, anello per il Colle Orientale del Menouve (21/10/17)
    Liconi (Testa di) da Morge (14/10/17)
    Orfeuille (Mont) da La Clusaz (26/08/17)
    Plan Praz e Fort S. Maurice (fortificazioni), itinerari delle miniere da Bouic (18/08/17)
    Lesache (Aiguille de) o des Sasses dal versante Est (17/08/17)
    Paramont (Col de) da la Clusaz (14/08/17)
    Molline (Colle) da Prailles, anello (12/08/17)
    Lesache (Aiguille de) o des Sasses dal versante Est (07/08/17)
    Jeunes (Tete des) da Elevaz per l’alpeggio di Plan Praz (22/07/17)
    Seigne (Col de la) da La Visaille, giro delle Pyramides Calcaires (16/07/17)
    Crosatie (Punta) da La Salle, traversata a Planaval per il Col Crosatie (02/07/17)
    Verconey (Becca di) da Revers per l’Alpe di Boregne (24/06/17)
    Valletta (Punta) da Morge, traversata a Saint Rhemy per i Laghi di Dzioule (10/06/17)
    Chetif (Mont) da Zerotta (03/06/17)
    Fortin (Mont) da Alpe Porassey e il col Chavannes (21/05/17)
    Checrouit (Colle) da Courmayeur, anello (30/04/17)
    Fetita (Punta) o Falita da Challancin (23/04/17)
    Vens (Frazione) da La Salle, anello per Charvaz-Vedun (10/04/17)
    Les Ors (Alpeggio) da Cheverel (19/03/17)
    Gregorio (Monte) da Brosso, anello per il Monte Cavallaria e le Colme (08/03/17)
    Crammont (Alpeggi del) da Elevaz (26/02/17)
    Frà (Testa dei) da Morge per il Colle Fetita (19/02/17)
    Faveroy (Col) da Runaz (07/01/17)
    Court de Bard da Challancin (27/12/16)
    Fetita (Col) o Falita da Cheverel, anello per Vedun e Charvaz (25/12/16)
    Cotteun (Alpeggio), da Valgrisenche per il Vallone di Plontaz (04/12/16)
    Checrouit (Colle) da Courmayeur, anello (20/11/16)
    Banderray (Col du) da Arnouvaz (02/10/16)
    Boccalatte Gabriele - Piolti Mario (Rifugio) da Planpincieux (11/09/16)
    France (Becca) da Vetan (05/09/16)
    Colmet (Mont) da La Thuile, traversata a La Salle per la cresta SO (03/09/16)
    Crevacol (Testa di) da Planaval, traversata a Pra Farcoz per i colli Serena, Ceingles, Saint Rhemy (27/08/16)
    Bellecombe (Vallone) da Arnouvaz per punta 2890 m in traversata per Vallone Malatra (21/08/16)
    Veis (Aiguille des) da Lago Verney, per i Ghiacciai di Hermite e Arguerey (19/08/16)
    Finestra (Colle) da Valgrisenche, traversata a Rhemes Notre Dame per il Vallone di Pra Londzet (18/08/16)
    Rousses (Sommet des) dal lago di Verney per il Colle della Pointe Rousse (16/08/16)
    Colmet (Monte) dal Colle San Carlo per la cresta NO (13/08/16)
    Piccolo Monte Bianco o Petit Mont Blanc da La Visaille (11/08/16)
    Ravelli don Luigi (Bivacco) da Surrier (08/08/16)
    Planaval (Passo di) da Planaval (24/07/16)
    Tos (Becca di) da Plantè per Maison Forte (16/07/16)
    Belle Combe (Mont de) da Arnouvaz (10/07/16)
    Grand Creton da Planaval per il Lago di Bonalex (03/07/16)
    Croce (Punta della) dal Colle San Carlo (12/06/16)
    Belle Combe (Alpeggi), da Arnouvaz per le Alpi di Tsa da Jean (05/06/16)
    Faceballa (Monte) da Ollomont per il Col Breuson (03/06/16)
    Crammont (Mont) da Elevaz (21/05/16)
    Liconi (Testa di) da Morge (07/05/16)
    Colombo (Monte) da Runaz, anello per Lolair (24/04/16)
    Serena (Col) da Planaval (09/04/16)
    Faveroy (Col) da Runaz (13/03/16)
    Ticino (Parco del) Anello dei Navigli Langosco e Sforzesco (21/02/16)
    Fortin (Mont) da Alpe Porassey e il col Chavannes (27/12/15)
    Po (Parco fluviale del) confluenza Marcova-Roggia Stura-Sesia (13/12/15)
    Noire (Tete) da Planaval (08/12/15)
    Tillac (Alpe) da Chabodey (06/12/15)
    Anello Confluenza Po Dora Baltea (28/11/15)
    Sans Fond (Lac, Pointe du) dal Colle del Piccolo San Bernardo (14/11/15)
    Belvedere (Monte) da La Thuile, anello per il Colle PS Bernardo (07/11/15)
    Arp Vieille (Mont) da Bonne, anello (25/10/15)
    Tronche (Tète de la) da Lavachey, anello per Passo Entre Deux Saut e Col Sapin (11/10/15)
    Rousses (Sommet des) dal lago di Verney per il Colle della Pointe Rousse (26/09/15)
    Liconi (Testa di) da Morge, anello per la Testa Drumiana (24/09/15)
    Ticino (Parco del) Anello dei Navigli Langosco e Sforzesco (20/09/15)
    Cornet (Monte) da Planaval per Plan Petet e Becca Cèrè (06/09/15)
    Mont (Col du) traversata la Sassiere - Valgrisenche per l’Arete de Montseti (31/08/15)
    Rouges (Dents) da la Joux per il Col Tachuy (29/08/15)
    Ruitor (Refuge du) da La Joux per il Col Tachuy (22/08/15)
    Gran Becca du Mont Cresta Nord (20/08/15)
    Chambave (Colle di), da Grassey per l’Alpe Gran Plan (18/08/15)
    Fourclaz (Mont de la) o Sommet des Rousses da l’Hospice per il Passage des Trois Moines (17/08/15)
    Ouillon (Col de) traversata Les Chapieux-Colle PS Bernardo (11/08/15)
    Liconi (Alpeggi) da Grassey, anello per Villotte (10/08/15)
    Sainte Julien (Monte) da Champremier (26/07/15)
    Sans Fond (Lac, Pointe du) dal Colle del Piccolo San Bernardo (25/07/15)
    Angeli (Rifugio degli) da Bonne (18/07/15)
    Ticino (Parco del) da Cameri a S. Maria in Binda, Nosate (16/07/15)
    Feluma (Punta) da Plantè (11/07/15)
    Giasson (Becca di) da Usellières per il Rifugio Bezzi (26/06/15)
    Vaudet (Col de) o du Rocher Blanc da Surrier per il rifugio Bezzi (06/06/15)
    Vuert (Lago di) da Usellieres per il Rifugio Bezzi (06/06/15)
    Serena (Testa),Testa dei Frà, Punta Fetita da Challancin, anello per i Laghi Dziule (01/06/15)
    Belleface (Roc du) da Ospizio del Piccolo San Bernardo (31/05/15)
    Ticino (Parco del) dal ponte di Bereguardo al Ponte della Becca (17/05/15)
    Ticino (Parco del) da Cameri al ponte coperto di Pavia (09/05/15)
    Ticino (Parco del) da Cameri alla Sforzesca lungo il Naviglio Sforzesco (25/04/15)
    Ticino (Parco del) nei boschi dei Ronchi alla Sforzesca (25/04/15)
    Ticino (Parco del) Molino Morabassa, anello da Cassolnovo (21/04/15)
    Ticino (Parco del) da Cameri all’Isola del Mandelli a Cassolnovo (19/04/15)
    Ticino (Parco del) da Cameri all’Isola del Mandelli a Cassolnovo (12/04/15)
    Breuil (Vallone) da La Thuile, anello degli alpeggi (06/04/15)
    Liconi (Alpeggi) da Grassey, anello per Villotte (04/04/15)
    Liconi (Alpeggi) da Grassey, anello per Villotte (08/03/15)
    Lex (Mont de la) da Lavancher, anello (05/01/15)
    Mottarone da Stresa (31/12/14)
    Tronche (Tète de la) da Villair, giro della Val Sapin (14/12/14)
    Frà (Testa dei) da Morge per il Colle Fetita (22/11/14)
    Court de Bard da Challancin (02/11/14)
    Fornet (Punta) da Pont Serrand, anello (31/10/14)
    Rousses (Sommet des) dal lago di Verney per il Colle della Pointe Rousse (18/10/14)
    Fortin (Mont) da La Visaille (23/09/14)
    Lancebranlette (Mont) dal Colle del Piccolo San Bernardo (22/09/14)
    Battaglione Aosta (Colle) da Morge traversata verso Val Ferret (20/09/14)
    Gervasutti Giusto (Bivacco) da Lavachey (30/08/14)
    Bella Comba (Laghi) da La Joux (23/08/14)
    Grand Creton da Planaval per il Lago di Bonalex (21/08/14)
    Ponteilles (Laghi di), anello da La Joux per il Monte Bella Valletta (16/08/14)
    Serena (Cresta), punta 2785 m da Planaval per la punta 2710 m (11/08/14)
    Creton du Midi da Planaval (19/07/14)
    Retour (Lac e Col) da La Rosiere (18/07/14)
    Varin (Combe) da La Thuile (06/07/14)
    Gervasutti Giusto (Bivacco) da Lavachey (05/07/14)
    Beigua (Monte) da Pratorotondo, per i Monti Rama, Fontanaccia, Ermetta, Grosso, Sciguello (07/06/14)
    Belleface (Mont, Punta Sud) da La Thuile (01/06/14)
    Traversette (Col de la) dal Colle del Piccolo S.Bernardo (31/05/14)
    Torrent (Vallone) Colle 2657 m anello nel Vallone di Youlaz (17/05/14)
    Mucrone (Monte, anticima) da Oropa (04/05/14)
    Madonna del Sasso (Santuario) per il Sentiero degli Scalpellini (03/05/14)
    Ticino (Parco del) Anello Diramatore Vigevano, Terdoppio, Naviglio Sforzesco (01/05/14)
    Fetita (Punta) o Falita da Challancin per il Col de Bard (06/04/14)
    La Veullotaz (alpeggi) traversata da Derby a Runaz (16/03/14)
    Depretis (Canale) dal Casello Restituzione all’Elvo (02/03/14)
    Beigua (Monte) da Alpicella per le Giare dell'Olio (23/02/14)
    Les Ecules (alpeggio) da Planaval (09/02/14)
    Croce (Punta della) da Colle San Carlo (27/12/13)
    Court de Bard da Challancin (23/12/13)
    Frà (Testa dei) da Morge per il Colle Fetita (01/12/13)
    Battaglione Aosta (Colle) da Planaval (17/11/13)
    Birdwatching nel Parco del Ticino (03/11/13)
    Birdwatching nel Parco del Ticino (02/11/13)
    Birdwatching nel Parco del Ticino (01/11/13)
    Creton du Midi da Planaval (19/10/13)
    Creton du Midi da Planaval (06/10/13)
    Barasson (Tète) per la Còte de Barasson (22/09/13)
    Basei (Punta) da Thumel per il Colle Nivolettaz (21/09/13)
    Basei (Punta) da Thumel per il Colle Nivolettaz (07/09/13)
    Serena (Cresta), punta 2785 m da Planaval per la punta 2710 m (24/08/13)
    Rossa della Grivola (Punta) da Cogne per il Bivacco Gratton (22/08/13)
    Tour Ronde da la Clusaz (20/08/13)
    Zette (Alpeggio), in traversata da Plampra a Rhemes S. George (18/08/13)
    Paramont (Monte) Via Normale da la Joux (16/08/13)
    Pan di Zucchero o Pain de Sucre da Montagna Baus per il versante NO (15/08/13)
    Deffeyes (Rifugio) da Chabodey per il Passo di Leseney (13/08/13)
    Grand Creton da Planaval per il Lago di Bonalex (11/08/13)
    Folliet (Croce di) da Chabodey, anello (21/07/13)
    Ravelli don Luigi (Bivacco) da Surrier (20/07/13)
    Arp (Testa) da Dolonne (07/07/13)
    Fond (Lac sans) dal Piccolo S. Bernardo (22/06/13)
    Colombo (Monte) da Runaz, anello per Lolair (08/06/13)
    Madonna del Viriveri (Santuario) Anello da Ronsecco (02/06/13)
    Court de Bard da Challancin (26/05/13)
    Lucedio (Abbazia) anello lungo il Canale del Rotto (12/05/13)
    Lucedio (Abbazia) da Livorno F. lungo Can. Depretis, Rotto e Navilotto Saluggia (25/04/13)
    Colombo (Monte) da Runaz, anello per Lolair (13/04/13)
    Arp (Colle) per il Vallone di Youla (16/03/13)
    Arp de Sorè (Alpeggio) da Prè Saint Didier (03/02/13)
    Serena (Col) da Planaval (12/01/13)
    Charvaz (Villaggio) da Challancin, traversata a Ecours (26/12/12)
    Charvaz (Villaggio) da Challancin, traversata a Ecours (23/12/12)
    Serena (Col) da Planaval (02/12/12)
    Serena (Col) da Planaval (17/11/12)
    Bertone Giorgio (Rifugio) da Planpincieux (16/11/12)
    Pouegnenta o Pugnenta (Becca) dal Colle San Carlo (20/10/12)
    Lenteney (Laghi di) da Chabodey (03/10/12)
    Fourchon (Mont) da Montagna Baus (01/10/12)
    Rutor (Testa del) Via Normale da La Joux per il Rifugio Deffejes (09/09/12)
    Hess Adolfo (Bivacco) da La Visaille (07/09/12)
    Artanavaz (Aiguille d') da Planaval per l'Alpe Bonalex (26/08/12)
    Miravidi (Monte) e Punta dei Ghiacciai dal Lago Verney (23/08/12)
    Liconi (Alpeggi) da Grassey, anello per Villotte (22/08/12)
    Breuil (Colle) anello da La Cretaz (20/08/12)
    Chaligne (Punta) da Buthier (17/08/12)
    Lechaud (Punta) dal Lago Verney per Vallone di Breuil (15/08/12)
    Morion (Monte) o Mont Rion da Porliod per il Col du Salvè, anello (14/08/12)
    Mombarone (Colma di) e Punta Tre Vescovi da San Giacomo (31/07/12)
    Colmet (Monte) dal Colle San Carlo (22/07/12)
    Banderray (Col du) da Arnouvaz (21/07/12)
    Baisse Pierre (Frazione) da la Ravoire e l'oasi naturale di Lolair (07/07/12)
    Terrasse (Col de la) sulle tracce dei dinosauri (05/07/12)
    Fetita (Punta) o Falita da Challancin (24/06/12)
    Deffeyes (Rifugio) da Chabodey per il Passo di Leseney (22/06/12)
    Vallettaz (Monte) da La Salle per il Lago di Tillac (04/06/12)
    Lancebranlette (Mont) dal Colle del Piccolo San Bernardo (02/06/12)
    Tillac (Alpe) da Chabodey (20/05/12)
    Arpy (Villaggio) da Pré-Saint-Didier (01/05/12)
    Brolliat (Mont) da Chabodey (28/04/12)
    Liconi (Testa di) da Morge, anello per la Testa Drumiana (09/04/12)
    Court de Bard da Vedun, anello (08/04/12)
    Leseney (Alpeggio) In traversata da La Salle a Runaz (06/04/12)
    Cormet (Mont) da Lavancher (11/03/12)
    Liconi (Alpeggi) da La Ruine (12/02/12)
    Ticino (Parco del) da Cameri a S. Maria in Binda, Nosate (22/01/12)
    Les Ors (Alpeggio) da Cheverel (08/01/12)
    Les Ecules (alpeggio) da Planaval (07/01/12)
    Ticino (Parco del) da Boffalora allo Scolmatore ad Abbiategrasso (26/12/11)
    Ticino (Parco del) da Turbigo, giro per Boffalora (08/12/11)
    Ticino (Parco del) Anello SS341-SS11 dal Ponte di Galliate-Turbigo (04/12/11)
    Liconi (Testa di) da Morge (27/11/11)
    Ticino (Parco del) da Cameri a S. Maria in Binda, Nosate (20/11/11)
    Fetita (Col) o Falita da Cheverel, anello per Vedun e Charvaz (13/11/11)
    Ticino (Parco del) Anello dei Navigli Langosco e Sforzesco (30/10/11)
    Ticino (Parco del), Anello SS527 – SS336 (16/10/11)
    Ticino (Parco del), Anello SS527 – SS336 (09/10/11)
    Ticino (Parco del) da Cameri allo sbarramento della Miorina (01/10/11)
    Ticino (Parco del) da Cameri a Porte Canale Villoresi e Turbigo (11/09/11)
    Gonella Francesco (Rifugio) al Dome da La Visaille (27/08/11)
    Paramont (Monte) Via Normale da la Joux (25/08/11)
    Entrelor (Cima di) dai Piani del Nivolet (20/08/11)
    Ticino (Parco del) da Cameri al Belvedere di Tornavento (15/08/11)
    Maurin (Punta) da Usellieres (06/08/11)
    Freduaz Oriental (Mont) Traversata La Thuile-PS Bernardo via Col Lex Blanche (04/08/11)
    Sachère (Colle della) da Bivio Surrier-Grand Alpe (01/08/11)
    Meyes (Vallone) Anello dal Ponte del Gran Clapey (26/07/11)
    Bella Comba (Laghi) da La Joux (24/07/11)
    Ticino (Parco del), dal ponte su SR11 a Santa Giulia-Cerano. (17/07/11)
    Charfiere (Monte) traversata da Arnouvaz a Lavachey (08/07/11)
    Belle Combe (Mont de) da Arnouvaz (26/06/11)
    Artanavaz (Aiguille d') da Planaval per l'Alpe Bonalex (12/06/11)
    Brolliat (Mont) da Chabodey (21/05/11)
    Brolliat (Mont) da Chabodey (08/05/11)
    Crammont (Mont) da Elevaz (25/04/11)
    Cormet (Mont) da Lavancher (03/04/11)
    Arp Vieille (Mont) da Bonne (05/03/11)
    Citrin (Col) da Cerisey (19/02/11)
    Bertone Giorgio (Rifugio) da La Saxe (23/01/11)
    Gollien (Cime di) spalla 3085 m da Bruil, anello per Testa Entrelor e Vallone Sort (22/01/11)
    Ticino (Parco del) da Cameri al ponte di Trecate sulla SS11 (16/01/11)
    Larzey (Alpeggio) traversata da La Salle a Runaz (08/01/11)
    Court de Bard da Challancin (26/12/10)
    Cavour (Canale) da Cameri al Ticino (11/12/10)
    Malatrà (Col de) da Saint Rhemy, traversata a Lavachey per il Col Ceingles (02/10/10)
    Bioula (Punta) da Eaux Rousses (06/09/10)
    Banderray (Col du) da Arnouvaz (05/09/10)
    Traversette (Col de la) dal Colle del Piccolo S.Bernardo (08/08/10)
    Granta Parei via Normale da Thumel (06/08/10)
    Lechaud (Punta) da La Thuile per il Colle della Bassa Serra (03/08/10)
    Blanc (Truc) Via Normale da Usellières per il Rifugio Bezzi (18/07/10)
    Rosset (Colle) dai Piani del Nivolet (16/07/10)
    Miage (Lago del) da La Visaille per il Lago Verde (15/07/10)
    Tos (Becca di) da Revers, anello per Maison Forte e Plantèe (13/07/10)
    Ouille (Mont) da Pont Serrand, versante Sud (11/07/10)
    Cormet (Mont) da Lavancher (04/07/10)
    Camino (Monte) Traversata Fontainemore – Santuario di Oropa (26/06/10)
    Cormet (Mont) da Lavancher (20/06/10)
    Liconi (Testa di) da Morge, anello per la Testa Drumiana (23/05/10)
    Faveroy (Col) da Runaz (21/05/10)
    Boregne (Alpe) da la Ravoire (17/04/10)
    Crammont (Alpeggi del) da Elevaz (13/02/10)
    Arpy (Villaggio) da Morgex via Parimont (07/01/10)
    Cormet (Mont) da Lavancher (23/11/09)
    Manteau (Col) Anello da Eaux Rousses per il Grand Collet (11/10/09)
    Blanc (Truc) da Thumel (04/10/09)
    Comino Gianni (Bivacco) da Arnouvaz (02/10/09)
    Alto (Passo) Traversata LaThuile a La Salle per i laghi di Usselettes (11/09/09)
    Ruitor (Laghi del) Anello La Thuile-Plan de la Lière-Rif. Deffeyes-Comba Sorda (09/09/09)
    Colmet (Monte) dal Colle San Carlo per la cresta NO (07/09/09)
    Valaisan (Mont) da La Thuile, anello per la Bella Valletta e il per il Rifugio Deffeyes (23/08/09)
    Orgère (Col d') da Pont Serrand (12/07/09)
    Pouegnenta o Pugnenta (Becca) da La Thuile (07/10/08)
    Feluma (Alpe) da le Combes, anello (03/08/08)
    Grande Rochere e Petit Rochere da Planaval (27/07/08)
    Tsaboc (Col de) da Plantè (25/08/07)
    Berrio Blanc (Colle del) da Courmayeur, anello per Col de la Seigne, Col des Charmonts e Mont Fortin (27/09/06)
    Cavour (Canale) da Cameri al Sesia (03/09/06)