andrea81


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
tipo bici :: front-suspended
Strada pulita (a parte fogliame vario e rametti che non fanno fastidio) fino all'Alpe Druge 1600 m, quindi 500 m lineari su pista ghiacciata ma pedalabile con un po' di equilibrismo fino alle Combe. Discesa dalla strada di salita fino al bivio per Margrit (in discesa non si nota molto), quindi bella pista sterrata con un po' da risalire per attraversare tutto il vallone del Rio Prebech, per giungere a Pavaglione. Qui sono sceso a Chianocco, e dato che era presto e la giornata meritava.... risalito a Pavaglione.
Bellissima giornata dal sapore primaverile, più fresca solo in alto.
Qualche altro sparuto biker qua e là.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
tipo bici :: front-suspended
Strada pulita fino 1 km prima del Trucco, qualche chiazza di neve qua e là, che diventa più frequente dopo l'inizio del tratto sterrato. Fino a raggiungere uno spessore di 3-4 cm in alto davvero goduriosi, sia a salire che a scendere. I tratti "puliti" invece sono al limite della fanghiglia, diciamo molto collosa, infatti non ho sgonfiato gli pneumatici per non restare incollato. Si arriva comunque facilmente fino al rifugio, negli ultimi 2 km è passato davanti un fuoristrada che mi ha facilitato la salita.
Nei prossimi giorni, salvo ulteriori precipitazioni, la neve dove pestata ghiaccerà e dove si è fusa aumenterà la fanghiglia. Al rifugio un altro biker e altri due che salivano dopo, diversi altri nella zona del Trucco.
Giornata inizialmente ventosa e fresca poi via via più tiepida, specialmente sotto i 1500 m.
Non brillerò per fantasia, ma in questa stagione su di qua si sta sempre bene ed è un ottimo allenamento. Per sfruttare il tiepido sole del pomeriggio, una volta sceso a Madonna dell'Ecova sono risalito verso Chiamberlando finchè ne avevo voglia (e gambe).
60 km e 2250 m di dislivello.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
tipo bici :: front-suspended
Salito da Susa, asfalto a tratti un po' rovinato (specie nella zona degli incendi, dove è ancora in corso il taglio degli alberi) mentre con gran sorpresa tutto lo sterrato è in condizioni eccellenti, probabilmente è stato risistemato quest'anno; secondo me è fattibile anche con una gravel finchè resta così.

Oggi condizioni meteo difficili, nebbia totale e pioviggine per 1500 m di dislivello fino oltre l'agriturismo la Darbounera, temperatura rilevata fino a 1.5°C. Poi finalmente dalle nubi sembra filtrare la luce, che si fa più intensa all'arrivo al piazzale del Rifugio La Riposa. Ma per uscire del tutto dalle nubi (finalmente!) sono dovuto salire ancora quasi 100 m sul sentiero per il Rocciamelone. Qui finalmente lo spettacolo.
Discesa dalla strada di salita, completamente immerso nella nebbia con visibilità di pochi metri e gran freddo, nonostante due paia di guanti mi sono dovuto fermare e proseguire a piedi per un po' perchè un paio di volte non sentivo più le mani.
Ovviamente quasi nessuno in giro, solo un'auto di escursionisti e due ragazzi in bike che stavano salendo quando io ero già a metà discesa.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
tipo bici :: front-suspended
Effettuato un giro diverso da quello descritto. Per sfruttare la bella giornata soleggiata sono partito da Aosta, quindi raggiunto Villair de Quart sono salito su una strada asfaltata praticamente senza traffico che, passando vicino al Castello di Quart (breve deviazione consigliata) mi ha poi condotto a Maqueron, anche se in realtà avrei dovuto seguire a sinistra al bivio 100 m di dislivello sotto, in località Janceyaz. Ridisceso brevemente al bivio ho poi proseguito per Blavy, con una perdita di quota, fino a collegarmi con la strada principale proveniente da Saint Cristophe. Appena oltre Blavy inizia lo sterrato, un po' allenato ma grazie al terreno drenante non c'è fango. La prima parte di sterrata è piacevole e panoramica, poi gli ultimi 3-4 km sono abbastanza duri, con pendenze sempre ben oltre il 10% e punte di 16%. L'ultimo km, dopo una specie di cancello (aperto) ha il fondo un po' peggiore ed inerbito, mentre fino a qui è perfetto, ma comunque si sale sempre senza problemi, fino alla panoramica conca con i ruderi dell'alpe di Viou.
Discesa dal percorso di salita fino al bivio con la strada che conduce all'alpeggio Praperiaz, che ho raggiunto con 200 m circa di dislivello aggiuntivo. Per la discesa, anzichè seguire il percorso n.4 mtb (cartelli in loco) sono sceso per il sentiero 1B che inizia 300 m prima dell'alpeggio, in corrispondenza di una fontana. Tratto di sentiero fatto tutto praticamente a piedi (con una full penso che si faccia abbastanza in sella) per circa 15' fino a sbucare ai ruderi di Meanaz, dove si trova una sterrata (da qui volevo scendere) che porta giù a Roisan. Strada inizialmente un po' inerbita e con sobbalzi, poi dopo il bivio per Blavy migliora. Da Roisan ad Aosta ho poi percorso la pista ciclabile del Ru Pompillard, peccato per alcuni tratti fangosi e con pozzanghere.
Bel giro ideale in questa stagione, colori al top. Oggi temperature tardo estive. 62 km e 2000 m di dislivello.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
tipo bici :: front-suspended
Tutta la strada dell'Assietta, partendo da Depot, ho raggiunto Usseaux su strada statale e da qui salito a Pian dell'Alpe. Sterrata che inizia subito abbastanza sassosa, ovviamente la polvere non mancherà da inizio alla fine ma era preventivabile.Come detto fondo non eccelso, non scorrevole come piace a me nella prima parte, poi migliora fino ad arrivare al Colle dell'Assietta. Da qui in poi condizioni pressochè ottimali, la parte più dura di tutto il percorso è sempre lo strappo del Genevris, ma è breve; bisogna però ricordarsi che le risalite non finiscono, anzi l'ultima sarà proprio per arrivare al Col Basset prima di fiondarsi a Sestriere.
Sulla sterrata di discesa sono in atto dei lavori di manutenzione, c'è un cantiere che dovrebbe terminare il 15 ottobre.
Da Sestriere rientro a Depot su asfalto, si spinge parecchio anche in discesa considerate le pendenze blande e l'immancabile aria contraria. 1800 m di dislivello e 70 km tondi.
Condizioni meteo ideali, sole e qualche velatura, solo un po' d'aria frizzante in quota. Si incontrano, nonostante la siccità prolungata, numerose sorgenti e ruscelletti dove poter fare rifornimento d'acqua. Traffico veicolare non eccessivo e non fastidioso (per fortuna vista la polvere); pochissimi bikers incontrati. I colori sono eccezionali, in particolar modo i larici sul lato valsusino sono al top.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
tipo bici :: front-suspended
Partito da Oulx con 3°C, ma appena si sale ci si scalda rapidamente, grazie anche all'arrivo del sole già alle prime rampe. La parte sterrata da Monceiller fino quasi al Colletto Pramand è decisamente faticosa per la presenza di tanta ghiaia e pietrame, che unitamente alle pendenze sostenute non permettono una gran velocità. Meglio da 1 km prima del colletto fino alla Galleria dei Saraceni, che con una buona torcia si attraversa agevolmente, questa volta mi sono ricordato del "laghetto" quasi all'uscita, e stando sui bordi ho evitato il solito bagno ai piedi. Sempre bello passare di qua. All'uscita della galleria, ricordo che è presente un fontanone che butta parecchio nonostante la siccità.
Strada si salita allo Jafferta invece davvero in buono stato, tutta terrosa e scorrevole, ovviamente le pendenze sono sempre toste fino al Col Basset. Rampe finali per il forte mi sono parse migliorate rispetto all'anno scorso, ma forse è l'effetto delle ruote da 29". In discesa ho proseguito per il Forte Foens, su ottima sterrata anche se molto polverosa, e poi sceso ai Bacini Frejusia, per poi giungere a Bardonecchia dove su asfalto sono rientrato a Oulx accompagnato dal solito ventaccio contrario.
Giornata molto bella, con velature al mattino e poi nuovamente dal primo pomeriggio. Traffico di moto e fuoristrada non sostenuto, una manciata di biker ed ebiker. Temperatura ideale e colori bellissimi, ogni anno in questo periodo vale la pena venire quassù. 70 km e 1950 m di dislivello.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
tipo bici :: front-suspended
Partitoabbastanza presto, e per evitare la ghiacciaia del Vallone di Rochemolles (in questa stagione il sole arriva molto tardi) sono salito da Bardonecchia ai Bacini Frejusia passando per Gleise, scelta azzeccata in quanto il sole qui si è fatto vedere presto. Ricollegato tramite la gelida decauville (5 km con 3°C), un po' umida ma ben percorribile, ritrovando la carrozzabile di Rochemolles oltre le Grange Mouchecuite. Sterrata in buone condizioni fino al Rifugio Scarfiotti, oltre (è appena stata riaperta ufficialmente a seguito della colata detritica di agosto, il fondo è buono ma non eccezionale, comunque ben pedalabile fino al Pian dei Morti ed al cartello indicante Pian Galambra. Da 2600 m a 2850 m (pianoro con un laghetto in secca) fondo davvero brutto, zone con pietre smosse alternate ad altre con pietre fisse dove il sedere (se non si ha una full) ne risente.
Fondo che poi migliora per gli ultimi 2 km, sempre spettacolari in ambiente lunare. Il laghetto del Sommeiller ridotto ai minimi termini. Discesa dal percorso di salita e poi passando da Rochemolles.
Gita strappata all'autunno, salire qui a fine settembre è tanta roba, temperatura ideale eccetto proprio al colle dove un venticello gelido non invogliava a lunghe soste. Traffico veicolare scarso, specie al mattino, solo altri due biker muscolari e una manciata di ebike. Tanta polvere come sempre sopra Rochemolles.
Giudizio Complessivo :: *** / ***** stelle
tipo bici :: front-suspended
Partito da Roccaforte Mondovì, ma se si vuol evitare un bel po' di asfalto conviene partire da più in alto. Salita dolce fino a Miroglio poi pendenze più sostenute e a tratti durette per Prato Nevoso. Qui ho prima fatto una breve digressione seguendo la stradina (via Monte Moro) che mi ha portato sul Monte Moro stesso, poi tornato alla Colla del Prel ho intrapreso la salita al Rifugio Balma. Sterrata in ottime condizioni, liscia come un biliardo o quasi. In settimana prestare solo attenzione alla presenza di numerosi mezzi di cantieri sparsi un po' ovunque. Dal rifugio sono sceso un pezzo (3 km circa) fino all'Alpe Brignola per poi risalire.
Sceso a Prato Nevoso dalla via di salita, una volta al bivio per Artesina ho ancora effettuato questa salita, breve ma dura.
Totale 70 km e 1900 m di dislivello.
Giornata inizialmente velata, poi gran bel sole e cielo azzurro fino ad annuvolamento improvviso nel primo pomeriggio quando ormai ero in discesa. Essendo in settimana e fuori stagione luoghi deserti. Se Prato Nevoso come luogo è ancora accettabile nonostante le costruzioni indiscriminate, Artesina è uno dei posti più brutti che abbia mai visto.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
tipo bici :: front-suspended
Per non rischiare di avere la gamba fredda, sono partito da Aosta ed effettuato la salita a Pila su asfalto (17 km) passando per Charvensod, la prima metà di salita è la più dura. Quindi arrivo a Pila già con un buon corredo di dislivello. La sterrata dopo il piazzale di Gorraz fa subito capire che non sarà una passeggiata, per fortuna il fondo sarà sempre impeccabile fino alla fine, poca polvere e fondo compatto. Pendenze che salvo rari momenti di relax non scendono mai sotto il 12% e spesso sono over 15%. Raggiunta abbastanza in fretta l'arrivo della seggiovia di quota 2331 m, vedendo la strada sopra di me ho iniziato a dubitare di potercela fare. Effettivamente è una sterrata, quella degli ultimi 400 m di dislivello con pendenze esagerate, non si scende mai sotto il 15% e spesso si resta sul 18-20%. Grazie però all'ottimo fondo, io sono riuscito pedalarla quasi tutta, direi 90%, la prima rampa è improponibile, poi una fascia centrale più "comoda" e infine altri strappetti brevi ma ogni tanto tocca scendere per poi ripartire. Raggiunta la dorsale erbosa, in pochi attimi a piedi in cima. E' sicuramente una salita che richiede la ebike, con bici muscolare si è davvero al limite e ci va buona gamba (si sale comunque a 4-5 km/h).
In discesa ho effettuato il giro passando per Chamolè, che ho raggiunto prima scendendo lungo l'erboso sentiero per il Plan de l'Eyvie, poi con risalita breve (150 m di dislivello) ma ripidina. Da qui in pochi minuti al sempre bellissimo lago Chamolè (livello molto basso). Il rientro a Pila e poi ad Aosta effettuato come da percorso di salita, scendendo poi a Gressan su asfalto.
Giro che mi è piaciuto molto, avevo dubbi sulla fattibilità delle sterrate alte, non tanto per la pendenza quanto per il fondo...e invece il problema è stata proprio la pendenza assassina. Senza dubbio è stata la sterrata più ripida sulla quale ho mai pedalato, sia per pendenze di punta che per lunghezza. Giornata spaziale, e la scelta di fare questo percorso a metà settembre è stata premiata da una conca di Pila pressochè deserta (seggiovie e cabinovie sono già chiuse). Lago Chamolè per pochi intimi, colori di inizio autunno ma temperatura pienamente estiva. In cima alla Piatta 4 ebikers (saggia scelta).
70 km e 2400 m di dislivello
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
tipo bici :: front-suspended
Partenza dalla rotonda sotto Embrun, lunga salita piuttosto dolce fino a Crevoux dove effettivamente converrebbe iniziare la gita. Gli 8 km di sterrato non sono proprio in condizioni ottimali per una pedalata fluida e scorrevole. Tante pietre conficcate nel manto che richiedono un continuo zigzagare per trovare la linea migliore. Inoltre ci sono dei tratti un po' smossi, specie nelle curve. Ultimi 3 km invece più piacevoli. Questa volta ho percorso il tunnel per sbucare sul versante Ubaye, serve una torcia perchè nonostante la galleria sia rettilinea, non è pianeggiante inoltre misura circa 500 m. Ambiente non proprio salubre, c'è un po' d'acqua e un po' di fanghiglia a tratti.
Discesa dallo stesso percorso, la parte sterrata è stata come usare martello pneumatico per qualche ora.
Sempre bello tornare qui, ambiente unico. La prossima volta proverò la salita dal versante Ubaye, la strada sembra avere un fondo migliore. Soltanto due biker e poco traffico veicolare per fortuna perchè la strada è molto polverosa. Giornata che è andata annuvolandosi.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • mostra tutte
  • Combe (Alpe le) e quota 1812 m da Bussoleno (11/01/20)
    Riposa (Rifugio la) da Susa (09/11/19)
    Riposa (Rifugio la) da Susa (01/11/19)
    Viou (Alpe di) da Veynes (26/10/19)
    Assietta (Testa dell') la Strada dell'Assietta da Depot a Sestriere (13/10/19)
    Jafferau (Monte) da Salbertrand per il Forte Pramand e la galleria dei Saraceni, giro per il Forte Foens (06/10/19)
    Sommeiller (Colle) da Bardonecchia (27/09/19)
    Balma (Rifugio) da Roccaforte Mondovì per Prato Nevoso (24/09/19)
    Grevon (Piatta di) da Pila (15/09/19)
    Parpaillon (Tunnel e Col de) da Embrun (24/08/19)
    Clapier (Col) dalla Diga del Moncenisio per il Lac de Savine (21/08/19)
    Ciantiplagna (Cima) da Susa per il Colle delle Finestre, giro per Gran Serin (03/08/19)
    Clarée (Val de la) da la Vachette, piste ciclabili ITINERARIO NON PERCORRIBILE (31/07/19)
    Barant (Col) o del Baracun da Bobbio Pellice, giro per rifugi Barbara Lowrie e Jervis (29/07/19)
    Estaris (Grand Lac des) da Orcieres (13/07/19)
    Oronaye e Roburent (Laghi) da Argentera, giro (06/07/19)
    Gignoux (Lago) o dei Sette Colori da Cesana, giro per Sangalonga, Col Saurel, Lago Nero, Rhuilles (24/06/19)
    Fontana Mura (Rifugio) all'Alpe Sellery Superiore da Coazze (11/05/19)
    Azaria (Piano) da Pont Canavese (20/04/19)
    Colombardo (Colle del) da Condove (24/02/19)
    Colombardo (Colle del) da Condove (26/01/19)
    Trucco (Borgata) da Susa, discesa per il sentiero 558 (01/12/18)
    Trucco (Borgata) da Susa, discesa per il sentiero 558 (24/11/18)
    Jafferau (Monte) da Salbertrand per il Forte Pramand e la galleria dei Saraceni, giro per il Forte Foens (20/10/18)
    Pietravecchia (Monte) da la Brigue per la Baisse de Sanson (13/10/18)
    Fallére (Rifugio) da Saint Pierre, giro per Thouraz e Bellun (29/09/18)
    By (Conca di) e Alpe Thoules da Valpelline, giro con discesa Glacier (23/09/18)
    Jervis Willy (Rifugio) alla Conca del Prà da Luserna San Giovanni per la Val Pellice (01/09/18)
    Peyron (Col du) e Lac de l'Ascension da La Roche-de-Rame, giro (24/08/18)
    Sogno di Berdzè (Rifugio) da Lillaz per il Vallone Urtier (16/08/18)
    Anon (Col d') da La Roche de Rame, per il Lac Lauzes (04/08/18)
    Finestre (Colle delle) da Susa (28/07/18)
    Replan (Punta) da Gressan, giro valloni Comboè - Chamolè per il Colle Plan Fenetre (13/07/18)
    Alp (Cabane de l') da Saint Crepin (07/07/18)
    Orceyrette (Lac de l') e Chalets de l'Alp da Briançon, giro per Melezin e les Ayes (24/06/18)
    Dente Brignola (Colle) e Rifugio Balma da Fontane, giro delle Valli Corsaglia e Maudagna (10/06/18)
    Finestre (Colle delle) da Susa (26/05/18)
    Prione (Colle del) da Nasino (19/05/18)
    Poignon (Mont) da Villeneuve, giro per Petit Poignon e Pont d'Ael (05/05/18)
    Pracaban (Monte) da Cirimilla, giro per Capanne di Marcarolo (30/04/18)
    Mottarone e Monte del Falò da Gignese, giro (14/04/18)
    Assietta (Testa dell') la Strada dell'Assietta da Depot a Sestriere (21/10/17)
    Jafferau (Monte) da Bardonecchia per il Forte Foens, discese: Valfredda; Bacini; Foens (14/10/17)
    Estelletta (Monte) e Colle Ciarbonet da Acceglio, discesa a Saretto (07/10/17)
    Riposa (Rifugio la) da Susa (30/09/17)
    Fallère (Lago) da Ville sur Sarre (23/09/17)
    Bione (Colle) da Avigliana, giro per Colle Braida, Bussone, Strada San Francesco (02/09/17)
    Sommeiller (Colle) da Bardonecchia (27/08/17)
    Cialancia (Passo) da Perrero a Prali per i 13 Laghi (15/08/17)
    Duca (Passo del) dalla Certosa di Pesio (12/08/17)
    Janus (Forte) da Monginevro, giro per Fort Gondran il Lago Gignoux o dei Sette Colori (29/07/17)
    Seccia (Colle di) da Callieri, giro della Rocca di San Bernolfo per i Laghi di Collalunga (08/07/17)
    Lazzarà o Laz Arà (Colle) da San Germano Chisone e discesa sulla Val Germanasca (01/07/17)
    Lenlon (Fort du) e Col du Granon da la Vachette, giro per il Fort de l'Olive e la Croix de Toulouse (25/06/17)
    Tetes (les) da l’Argentiere la Besse, giro per Col de la Pusterle e Vallon du Fournel (17/06/17)
    Culour (Punta) da Prazzo, giro (10/06/17)
    Faudo (Monte) da Imperia, giro (07/05/17)
    Evigno (Pizzo d') o Monte Torre da San Bartolomeo al Mare (29/04/17)
    Monastero (Lago di) da Chiaves per l'Alpe di Costapiana (22/04/17)
    Colombardo (Colle del) da Condove (17/12/16)
    Riposa (Rifugio la) da Susa (30/10/16)
    Trucco (Borgata) da Susa, discesa per il sentiero 558 (15/10/16)
    Morgonnet (le) da Savines le Lac, giro per Col de Pontis e Col du Morgonnet (04/10/16)
    Magià (Rifugio) da Nus per la Valle di Saint Barthelemy (24/09/16)
    Gries (Passo del) da Riale, giro per i Passi San Giacomo e Corno (10/09/16)
    San Giuseppe (Croce) e Lago Desertes da Oulx per Madonna del Cotolivier, discesa su Desertes (04/09/16)
    Mayt (la) da Saint André d'Embrun per il Col de la Coche e Col de Valbelle (28/08/16)
    Tesina (Passo) da Vinadio, giro per Sant'Anna e Bagni di Vinadio (26/08/16)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset dalla Grand Croix (23/08/16)
    Homme de Pierre (Belvédère de l') da Guillestre per Risoul (10/08/16)
    Croce (Punta e Colle della) da Morgex per il Colle San Carlo, giro (30/07/16)
    Chateau Renard (Pic de) da Moline en Queyras, giro per il Col Longet (10/07/16)
    Finestre (Colle delle) da Susa (12/06/16)
    Vaccera (Colle) da Bricherasio (24/03/16)
    Madonna del Ciavanis (Santuario) da Chialamberto (28/12/15)
    Tour (Borgata) da Susa, discese varie (25/12/15)
    Sbaron (Punta) da Condove (19/12/15)
    Colombardo (Colle del) da Condove (08/12/15)
    Soglio (Monte) da Corio per Pian Audi (14/11/15)
    Grazian (Monte) da Breil-sur-Roya, giro per Piène Haute, Olivetta, Col de Brouis (31/10/15)
    Riposa (Rifugio la) da Susa (25/10/15)
    Trucco (Borgata) da Susa, discesa per il sentiero 558 (17/10/15)
    Saccarello (Monte) da la Brigue per Col Linaire, Baisse de Sanson, Passo Tanarello (07/10/15)
    Champillon - Letey Adolfo (Rifugio) da Aosta per Plan Debat (26/09/15)
    Selleries (Rifugio) da Depot a Usseaux per il Forte Serre Marie e Pian dell'Alpe (19/09/15)
    Valanza (Ex Rifugio) da Luserna San Giovanni, giro (06/09/15)
    Autes (Monte) e Varirosa da Vinadio, giro per il Colle Neirassa (21/08/15)
    Grand Tournalin (Rifugio) da Champoluc (20/08/15)
    Petite Chaux (Alpe) e Lago Layet da Saint Marcel per il Vallone di Saint Marcel (03/08/15)
    Moussiere (Col de) e Lac Lauzet da Saint Crepin, giro (25/07/15)
    Bodoira (Monte) da Ponte Marmora per il Colle del Preit (11/07/15)
    Rho (Colle della) da Bardonecchia, giro per il Col de la Replanette e Colle di Valle Stretta (05/07/15)
    Borroz Egidio – Rotary (Bivacco) da Fenis per la Val Clavalitè (20/06/15)
    Orceyrette (Lac de l') e Chalets de l'Alp da Briançon, giro per Melezin e les Ayes (02/06/15)
    Ciantiplagna (Cima) da Susa per il Colle delle Finestre, giro per Gran Serin (30/05/15)
    Bornes (Col des) da Chambave, giro per il Col di San Pantaleone (16/05/15)
    Soria Ellena (Rifugio) da Entracque (09/05/15)
    Buri (Alpe) da Settimo Vittone, giro per Trovinasse e Maletto (18/04/15)
    Pavaglione, Molè (Borgate) da Bussoleno, giro (22/11/14)
    Riposa (Rifugio la) da Susa (08/11/14)
    Foens (Forte) da Savoulx, giro (26/10/14)
    Trois Communes (Pointe des), l'Authion da Breil sur Roya, giro per la Baisse de Colla Bassa (18/10/14)
    Claus (Lago del) e Laghi di Valscura da Terme di Valdieri, discesa dal Rifugio Questa (02/10/14)
    Furfande (Col de) da Arvieux, giro per Chalets e Refuge de Furfande e le Queyron (28/09/14)
    Giulian (Colle) da Bobbio Pellice (13/09/14)
    Pelvo (Monte) da Ponte Marmora per il Colle d'Esischie (07/09/14)
    Esischie, Fauniera, Bandia, Margherina (Colli) da Canosio, giro di Rocca la Meja (07/09/14)
    Parpaillon (Tunnel e Col de) da Embrun (27/08/14)
    Finestre (Colle delle) da Susa (12/08/14)
    Cignana (Finestra di) da Antey Saint André, Grande Balconata del Cervino (27/07/14)
    Gignoux (Lago) o dei Sette Colori da Cesana, giro per Col Chabaud, Lago Gignoux, Fort Gondran, Monginevro, Sagnalonga (06/07/14)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Oulx (28/06/14)
    Drayères (Refuge des) da Nevache (21/06/14)
    Benevolo Gian Federico (Rifugio) da Villeneuve per la Val di Rhemes (07/06/14)
    Sampeyre (Colle di) e Colle della Bicocca da Bassura, discesa per il sentiero occitano, San Martino e Grange Vignale (01/06/14)
    Colombardo (Colle del) da Condove (25/05/14)
    Toulouse (Croix de) da Briançon per Serre Lan (06/05/14)
    Combes (les) - Vallon des Partias da Briançon per Puy St.Andrè e Puy Chalvin (06/05/14)
    Pian dei Muli (Colle) da Lessolo, giro del Monte Cavallaria (26/04/14)
    Forno (Colletto del) da Trana (12/04/14)
    Bione (Colle) da Avigliana, giro per Colle Braida, Bussone, Strada San Francesco (05/04/14)
    Trucco (Borgata) da Susa, discesa per il sentiero 558 (15/03/14)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Oulx (27/10/13)
    Marta (Cima e Balcone di) da la Brigue, giro per Col Linaire, Baisse de Sanson, Cretè Rionard, Baisse de Gereon (26/10/13)
    Duca degli Abruzzi all'Oriondè (Rifugio) da Cervinia (22/09/13)
    Sommeiller (Colle) da Bardonecchia (13/08/13)
    Cialancia (Passo) da Perrero a Prali per i 13 Laghi (10/08/13)
    Jacquette (Tète de) da Chateau Queyras, giro per Sommet Bucher, colli Prés de Fromage, Fromage, Estronques (03/08/13)
    Thures (Colle di) e Lago Chavillon da Bardonecchia, discesa su Nevache e Colle della Scala (28/07/13)
    Grand Maye (Fort de la) e Fort Croix de Bretagne da Briançon, discesa su les Ayes (13/07/13)
    Finestre (Colle delle) da Susa (07/07/13)
    Bione (Colle) da Sant'Ambrogio, giro con discesa su Castel Billia sentiero 505 (22/06/13)
    Sampeyre (Colle di) e Colle della Bicocca da Sampeyre, giro per Torrette (16/06/13)
    Chalet de l'Epeè (Rifugio) da Valgrisenche, giro della Diga di Beauregard (15/06/13)
    Carmo del Finale (Monte) o di Loano da Pietra Ligure, giro per Giogo di Giustenice e Giogo di Toirano (26/05/13)
    Bione (Colle) da Chiusa San Michele, giro per Girodera-GTA-Prese Rose (05/05/13)
    Jafferau (Monte) da Bardonecchia per il Forte Foens, discese: Valfredda; Bacini; Foens (21/10/12)
    Agnellino (Mont) da Tende, giro per il Colle di Tenda, Baisse di Peyrafique e d’Ourne (20/10/12)
    Ruetas (Monte) e Monte Morefreddo da Pragelato per il Colle del Pis (16/09/12)
    Assietta (Testa dell') la Strada dell'Assietta da Depot a Sestriere (15/09/12)
    Bosco (Cima del) da Bousson, giro per Thures (16/08/12)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset dalla Grand Croix (11/08/12)
    Galibier, Cerces, Ponsonnier (Colli) da Monetier les Bains, giro del Grand Galibier (07/08/12)
    Chaberton (Monte) da Fenils, giro per Claviere ITINERARIO NON PERCORRIBILE (29/07/12)
    Puriac (Colle del) da Bersezio, giro (28/07/12)
    Losetta (Monte) da Castello, giro Vallone di Soustra - Vallone di Vallanta (08/07/12)
    Lombarda (Colle della) e Laghi di Sant'Anna da Vinadio, giro per Cima Moravacciera (01/07/12)
    Bersaio (Monte) da Sambuco per Colle Salsas Blancias e Piconiera, discesa Vallone Bandia (16/06/12)
    Colombardo (Colle del) da Condove, giro per Madonna della Bassa e il Colle del Lys (10/06/12)
    Prarayer (Rifugio) e Diga di Place Moulin da Aosta per la Valpelline (26/05/12)
    Moncenisio (Colle del) da Susa, attraversamento diga e discesa per la Strada Reale (12/05/12)
    Piata o Plata (Bric la) da Brossasco, giro del vallone di Gilba (25/04/12)
    Diamante (Forte) da Rivarolo per i Forti Begato, Sperone, Puin, Fratello Minore (22/04/12)
    Amprimo Onelio (Rifugio) da San Giorio (09/04/12)
    Frera (Alpe) da Castellamonte per Pian delle Nere e Monte Calvo (08/04/12)
    San Giorgio (Monte) da Piossasco (01/04/12)
    Forno (Colletto del) da Trana (25/03/12)
    Pista Tagliafuoco del Musinè da Caselette (22/01/12)
    Madonna della Bassa (Santuario) da Rivera (11/12/11)
    Caugis (Alpe) da Villar Pellice per il Vallone degli Invincibili (26/11/11)
    Combe (Alpe le) e quota 1812 m da Bussoleno (13/11/11)
    Fontane Nuovo (Gias) da Pialpetta (31/10/11)
    Costa Rossa (Alpe) e Borgata Tour da Susa, discesa per il Trucco e il sentiero 558 (29/10/11)
    Leynir (Col) da Ceresole per il Colle del Nivolet, discesa sulla Strada Reale (01/10/11)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset dalla Grand Croix (16/08/11)
    Chaberton (Monte) da Fenils, giro per Claviere ITINERARIO NON PERCORRIBILE (13/08/11)
    Fea, Cavalla,Munie, Roburent, Scaletta (Passi) da Acceglio, giro (10/08/11)
    Sommeiller (Punta) e Passo Galambra dai Bacini per il Passo Fourneaux Settentrionale, discesa in Valfredda (30/07/11)
    Ciantiplagna (Cima) da Susa per il Colle delle Finestre, giro per Gran Serin (10/07/11)
    Valfredda (Grange) da Bardonecchia e la Diga di Rochemolles (25/06/11)
    Finestre (Colle delle) da Susa (28/05/11)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Oulx (07/05/11)
    Lupo (Pian del) da Barge, giro per la Valle Infernotto (16/04/11)
    Muni (Frazione) da Condove, giro (10/04/11)
    Sessi, Messa, Gravio (Valloni) da Almese, giro dei Tre Valloni (02/04/11)
    Pista Ciclabile Caselette - La Mandria da Villardora e la Tagliafuoco del Musinè (11/12/10)
    Costa Rossa (Alpe) e Borgata Tour da Susa, discesa per il Trucco e il sentiero 558 (06/10/10)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset dalla Grand Croix (11/09/10)
    Cavallo (Punta del) da Casteldelfino, discesa su Pontechianale (05/09/10)
    Rocciamelone da Susa (22/08/10)
    Invergneux (Colle) da Cogne, giro valloni Urtier - Grauson (21/08/10)
    Rocca Brancia (Passo) da Pietraporzio, giro Colle Salsas Blancias, Rifugio Gardetta, Grange Serre (17/08/10)
    Chaberton (Monte) da Fenils, giro per Claviere ITINERARIO NON PERCORRIBILE (08/08/10)
    Rho (Colle della) da Bardonecchia, giro per il Col de la Replanette e Colle di Valle Stretta (01/08/10)
    Dietro la Torre (Lago) da Usseglio (25/07/10)
    Scolettas Sottano (Passo di) da Pietraporzio, anello Vallone del Piz - Prati del Vallone (11/07/10)
    Gignoux (Lago) o dei Sette Colori da Cesana, giro per Sangalonga, Col Saurel, Lago Nero, Rhuilles (04/07/10)
    Femma (Refuge de la) da Termignon per il Refuge Plan du Lac e il Vallon de Rocheure (27/06/10)
    Grand Maye (Fort de la) e Fort Croix de Bretagne da Briançon, discesa su les Ayes (13/06/10)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Oulx (06/06/10)
    Colombardo (Colle del) da Condove (02/06/10)
    Paian (Testa) da Pessinetto, giro per il Pian del Conte (30/05/10)
    Moncenisio (Colle del) da Susa, attraversamento diga e discesa per la Strada Reale (22/05/10)
    Bione (Colle) da Sant'Ambrogio, giro con discesa su Castel Billia sentiero 505 (15/05/10)
    Pista Ciclabile Valle di Susa e Cenischia da Avigliana a Novalesa (27/02/10)
    Muni (Frazione) da Condove, giro (21/02/10)
    Pian Fum (Colle) da Viù per l'Alpe Bianca, discesa dal Roc Sapai (01/11/09)
    Jervis Willy (Rifugio) alla Conca del Prà da Luserna San Giovanni per la Val Pellice (24/10/09)
    Viraysse (Tete de) da Saint Paul sur l'Ubaye, giro (03/10/09)
    Fumavecchia (Casotto e Alpe) da Villarfocchiardo (27/09/09)
    Envie (Lago di) e Rocca Bianca da Prali, giro (06/09/09)
    Sommeiller (Colle) da Bardonecchia (30/08/09)
    Albergian (Colle dell') da Laux, giro Val Troncea - Val Chisone per il Colle del Pis (24/08/09)
    Malamot (Monte) o Pointe Droset dalla Grand Croix (18/08/09)
    Thabor (Monte) da Bardonecchia per la Valle Stretta (15/08/09)
    Bosco (Cima del) da Bousson, giro per Thures (13/08/09)
    Chaberton (Monte) da Fenils, giro per Claviere ITINERARIO NON PERCORRIBILE (01/08/09)
    Janus (Forte) da Monginevro, giro per Fort Gondran il Lago Gignoux o dei Sette Colori (11/07/09)
    Ranzola (Colle della) da Brusson, anello (21/06/09)
    Infernet, Gondran, Janus (Forti) da Briançon, giro (14/06/09)
    Sendua (Testa della) e Croce Turnour da Paesana per Pian Munè, giro (07/06/09)
    Montebenedetto (Certosa di) da Villarfocchiardo (30/05/09)
    Mares (Cima) da Valperga (10/05/09)
    Gelassa (Pian) da Susa per Frais (03/05/09)
    Bracco (Monte) da Barge e la Croce di Envie, Rifugio Mulatero e Croce di Sanfront (13/04/09)
    Riposa (Rifugio la) da Susa (14/03/09)
    Moncuni da Rivoli, giro per la Collina Morenica (22/02/09)
    San Giorgio (Monte) da Piossasco (15/02/09)
    Beigua (Monte) e Monte Sciguello da Varazze, giro (23/11/08)
    Alpe Cavanna (Rifugio) da Chiaverano (08/11/08)
    Djouan (Lago) da Degioz (25/10/08)
    Vin Vert (Monte) da Savoulx (12/10/08)
    Sampeyre (Colle di) e Colle della Bicocca Strada dei Cannoni da Rossana (28/09/08)
    Palasina (Colle e Laghi di) da Brusson, giro con discesa Vallone di Mascognaz (20/09/08)
    Rocciamelone da Susa (07/09/08)
    Avanzà (Rifugio) dalla val Clarea per le Bergerie Martina (30/08/08)
    Froid (Mont) dal Col du Mont Cenis, giro per il Col de Sollieres (21/08/08)
    Mulattiera (Punta della) da Beaulard, giro per Punta Colomion, Col des Acles, Bardonecchia (16/08/08)
    Bianco (Lago) da Bar Cenisio per il Lago d'Arpone e Forte Varisello (05/08/08)
    Assietta (Colle dell') La strada dell'Assietta da Susa a Sestriere (03/08/08)
    Lenlon (Fort du) e Col du Granon da la Vachette, giro per il Fort de l'Olive e la Croix de Toulouse (29/07/08)
    Chaberton (Monte) da Fenils, giro per Claviere ITINERARIO NON PERCORRIBILE (27/07/08)
    Pepino (Cima di) da Limone Piemonte per il Col di Tenda e Colle della Perla (06/07/08)
    Blegier (Monte) da Salbertrand, anello (28/06/08)
    Fauniera, Valcavera, Bandia, Ancoccia, Mulo (Colli) dalla Val Grana (21/06/08)
    Bercia (Monte) da Villaretto e Prato del Colle (01/05/08)
    Seleiraut (Borgata) da Villaretto (01/05/08)
    Selleries (Rifugio) da Depot a Usseaux per il Forte Serre Marie e Pian dell'Alpe (25/04/08)
    Amprimo Onelio - Geat Valgravio (Rifugi) da Bussoleno, discesa su San Giorio (06/04/08)
    Grammondo o Gramondo (Monte) da Calvo, giro Val Roya - Val Bevera (22/03/08)
    Riposa (Rifugio la) da Susa (08/03/08)
    Santa Elisabetta (Santuario di) da Cuorgnè per il Sentiero Pian d'la Mula (27/01/08)
    Lazzarà o Laz Arà (Colle) da San Germano Chisone e discesa sulla Val Germanasca (17/11/07)
    Gagnor e Ghet (Alpe) e Sacrario di Vaccherezza da Condove (04/11/07)
    Brusà (Testa) da Valperga per il Mulino Val (02/11/07)
    Garnè (Monte) da Cantoira, giro (21/10/07)
    Foens (Forte) da Salbertrand, giro per il Forte Pramand (14/10/07)
    Fortin (Mont) da Pont Serrand (07/10/07)
    Bellino (Monte) da Acceglio, giro per il Vallone Maurin (09/09/07)
    Sommeiller (Colle) da Bardonecchia (01/09/07)
    Tre Croci (Poggio) da Bardonecchia, discesa sul sentiero delle borgate (08/07/07)
    Barant (Col) o del Baracun da Bobbio Pellice, giro per rifugi Barbara Lowrie e Jervis (24/06/07)
    Lavoir (Lago) da Bardonecchia per la Valle Stretta e il Lago Verde (09/06/07)
    Chaulieres (Alpe) da Villaretto per il vallone di Bourcet (12/05/07)
    Teleccio (Diga di) da Locana (21/04/07)
    Molaras (Monte) da Susa per Mompantero Vecchio e Chiamberlando (09/04/07)
    Castelletto (Monte) da San Germano Chisone per il Colle Vaccera (18/03/07)
    Madonna della Bassa (Santuario) da Rivera (21/01/07)
    Moncuni da Rivoli, giro per la Collina Morenica (13/12/06)
    Madonna del Cotolivier (Cappella) da Oulx (04/11/06)
    Madonna del Ciavanis (Santuario) da Chialamberto (29/10/06)
    Gardetta (Passo della) e Bric Cassin da Ponte Marmora giro per il Colle del Preit e Vallone di Unerzio (14/08/06)
    Miserin (Lago) da Champorcher per Dondena (10/08/06)
    Chaberton (Monte) da Fenils, giro per Claviere ITINERARIO NON PERCORRIBILE (06/08/06)
    Sollieres (Col de) dalla Diga del Moncenisio, giro (22/07/06)
    Jafferau (Monte) da Salbertrand per il Forte Pramand e la galleria dei Saraceni, giro per il Forte Foens (09/07/06)
    Dietro la Torre (Lago) da Usseglio (02/06/06)
    Fratelli Chiaberto (Bivacco) da Susa per le Grange Pendente (13/05/06)
    Combe (Alpe le) e quota 1812 m da Bussoleno (06/01/05)