andrea81


Le mie gite su gulliver

Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Sempre una bellissima salita, che a inizio autunno/fine estate regala i colori più belli. Asfalto molto buono generalmente ovunque, giusto qualche buchetta tra il Colle di Valcavera e il Fauniera.
Oggi temperature freschette, specie quando il sole andava via, ma comunque ottime per pedalare. In compenso traffico veicolare praticamente nullo, e anche ciclisti ne ho visti pochi.
Essendo in mtb dal Colle di Valcavera ho fatto un po' di strade bianche nell'altopiano sotto il Becco Grande, ma ho comunque preferito rientrare dal percorso di salita anzichè dal Colle Salsas Blancias verso Moriglione (forte aria contraria in discesa).
Timbrato il cartellino anche quest'anno.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Classica salita dell'Izoard, un po' noiosa fino a Cervieres poi decisamente più interessante nel finale. Manto stradale in buone condizioni anche se nonostante il passaggio del Tour de France non è stato asfaltato nulla di nuovo. Raggiunto il colle sono sceso di 3 km sul versante opposto per andare finalmente a vedere la famosa Casse Deserte, spettacolo naturale meraviglioso.
ritorno al Colle, discesa su Briançon, salita nel centro lungo la lunga rampa al 13%, e poi mi sono ancora concesso in relax il Colle della Scala. 100 km e 2100 m dsl.
Clima ideale e giornata stupenda.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Partito dal parcheggio prima del Lago di Poschiavo, tratto di trasferimento lungo lago e poi inizia la salita; prima parte un po' monotona causa anche un infinito rettilineo in pendenza moderata (8/9%) poi da quota 1800 m circa anche l'ambiente diventa più gradevole e vario. Salita sempre piuttosto regolare, qualche rampa fino al 12% ma abbastanza brevi. Il Passo deve essere un bellissimo posto con giornate terse, oggi purtroppo come da previsioni alternanza di nuvole e sole e panorama limitato. In discesa, una volta all'altezza della dogana per Livigno, sono ancora salito alla Forcola di Livigno (risalita breve di circa 300 m con un km un po' duretto al 12%), quindi discesa per una manciata di km direzione Livigno per vedere un po' la zona, e risalita alla Forcola per poi tornare a Poschiavo. Se mi fossi fidato maggiormente del meteo che ha tenuto meglio del previsto, avrei potuto compiere il giro completo da Tirano.
Comunque soddisfatto, altri due colli alpini alla collezione, seppur non di estrema soddisfazione come Stelvio e Gavia. Strade abbastanza trafficate ma buon numero di ciclisti.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Partito da Locana (sono quasi 40 km) con clima tropicale, nuvole e umidità folle.Fino a Rosone salita molto blanda poi si inizia a fare sul serio. Ho percorso per la prima volta la vecchia strada di Ceresole, evitando quindi la lunga galleria. Strada che si fa rispettare, 10% nei primi km e poi l'ultimo prima di Ceresole al 14%.
Nel mentre le nuvole si diradano e la giornata diventa splendida, e naturalmente molto calda. I km di salita dopo Ceresole in buono stato, pendenze sempre costanti mai eccessive. Dal colle sono sceso fino al termine della strada ai Piani del Nivolet con i laghi ancora ricoperti di ghiaccio e molta neve nei paraggi. 90 km e 2300 m di dislivello (mountain bike).
Tantissimi ciclisti, il traffico veicolare è abbastanza intenso ma non ha dato fastidio. Converrà comunque andare nelle giornate di chiusura al traffico.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Salita sempre bella, un po' di umidità eccessiva nella prima parte, poi temperatura e clima ideale. Strada in buone condizioni (in discesa un po' di attenzione a qualche piccola buca o avvallamento bisogna farla). Ormai anche nella parte conclusiva la neve ha lasciato spazio ai prati e alle belle fioriture attuali. Oggi un po' di traffico veicolare a causa di due manifestazioni automobilistiche francesi, ma che non ha mai dato fastidio. Raggiunto il colle in poco meno di 2 ore, sono poi ancora salito a S.Anna di Vinadio, e dato che ero in mtb ancora fino ai laghi di S.Anna.
Molti ciclisti sul percorso, che è sempre di gran soddisfazione.
Annuale pellegrinaggio al Colle della Lombarda. Ho rivisto i miei piani odierni andando alla ricerca del meteo migliore e così è stato (la Valle Stura delude raramente),
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Susa - Moncenisio - Lanselbourg - Moncenisio - Susa.
Asfalto in perfette condizioni su entrambi i versanti, traffico inizia ad essercene ma oggi non ancora particolarmente intenso.
La risalita da Lanslebourg è di soli 8 km, mai particolarmente duri (sempre tra il 7-9%) ma si sono fatti sentire.
Nonostante la partenza mattutina molto caldo da subito, e fino a Giaglione l'ho patito abbastanza. Poi temperature migliori via via salendo. Giornata da cartolina al colle, con la diga ancora piuttosto vuota.
100 km tondi e 2750 m di dislivello.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Partito da Morgex ho optato per la salita al Colle del Piccolo San Bernardo passando da Prè Saint Didier, per salvare un po' la gamba rispetto alla dura e lunga salita del Colle San Carlo.
La salita al Piccolo San Bernardo è lunga(22 km) ma decisamente facile, pochi tratti che superano l'8%, per il resto si sviluppano lunghi rapporti. Molto suggestivi i muri di neve negli ultimi 2 km, sono arrivato al colle mentre iniziava la cerimonia italo-francese di apertura del valico (moltissimi francesi).
Sceso a la Thuile ancora senza traffico, sono salito al Colle San Carlo, salita breve ma intensa. Raggiunto il colle, dato che ero in mountain bike, ho cercato di raggiungere il Lago d'Arpy, ma l'ultimo tratto di sterrata ha ancora molta neve.
Discesa rapida e ripida fino a Morgex, asfalto in ottime condizioni su tutto il percorso, con parecchi km di strada riasfaltati in vista della tappa del giro d'Italia.
Giornata da cartolina, temperatura perfetta e parecchi ciclisti in giro.
Giudizio Complessivo :: / ***** stelle
Ho effettuato il seguente giro: Gressan, Saint Pierre, quindi salita a Vetan non passando dalla strada principale di Saint Nicholas ma dalla deviazione per Chantel - Rumiod, che si incontra pochi km dopo Saint Pierre. Strada scarsamente trafficata e ottimo asfalto. Arrivato a Vetan, sceso fino a Petit Sarriod, quindi proseguito a sinistra (senso di discesa) per la SR41 detta dei Salassi, percorso molto panoramico ed ameno, una risalita non lunga fino a Verrogne con asfalto in rifacimento, e poi nuovamente discesa fino a Bellun e poi Caillod. Da qui ho deciso di salire ancora fino a Thouraz, per poi ridiscendere a Sarre; quindi a Saint Pierre scavalcando la collina del Mont Torretta (altra risalita abbastanza dura); da qui rientrato ad Aosta e Gressan.
2200 m di dislivello e 80 km.
Alla ricerca del sole, è andata alla meraviglia, temperature ideali (un po' freddino in quota), pochissimo traffico e bellissimi panorami.
Giudizio Complessivo :: **** / ***** stelle
Partito da Balangero, quindi Lanzo Pessinetto e infine Mezzenile dove proseguo per il Colle della Dieta, cartelli informativi ogni km con altimetria e pendenza. Fino a Monti la salita è abbastanza regolare, da qui sono circa 3 km molto duri, con pendenze sempre over 10% e punte rilevate al 16%. Solo gli ultimi 500 m spianano. Asfalto abbastanza buono ma è comunque meglio salire da questo versante e poi scendere su Viù. In discesa va fatta molta attenzione alla prima curva, che inganna sembrando una semicurva mentre è a gomito e si rischia di finire nel pendio sottostante!
Raggiunta la strada Viù-Tornetti sono poi salito fino all'Alpe Bianca, ed essendo in mtb ho proseguito ancora per un breve tratto sullo sterrato per il Colle Pian Fum zero neve fino al colle).
Quindi discesa a Viù su ottimo asfalto, e poi rientro a Lanzo con le solite correnti contrarie; da Lanzo a Balangero su pista ciclabile passando per Mathi. Dislivello 1830 m per 83 km. Bella giornata primaverile.
Giudizio Complessivo :: ***** / ***** stelle
Salita lunghetta (25 km) ma mai difficile, con diversi tratti di respiro specialmente nei primi due/terzi. L'unico tratto con pendenza importante è quello che compie il giro della Cima de la Bonette, ma è l'ultimo km... Incredibile sia come sia stata realizzata questa strada, sia che non sia ancora franata a valle, dato che la montagna è uno sfasciume unico...
Asfalto in buone condizioni.
Dal Col de Restefond sono poi sceso dal versante di Saint Etienne de Tinée fino al Col de Raspaillon (3 km circa) da dove, essendo in mountain bike, ho seguito una vecchia strada militare che mi ha riportato il salita non dura al Faux Col de Restefond. Da qui a piedi brevemente salito al Sommet de Restefond, bel punto panoramico, e poi alla Cime des Trois Serrieres.
Traffico veicolare ormai scarso (siamo a metà settembre), qualche moto in più e ciclisti pochini.
Giornata splendida e piuttosto calda, a parte un po' di bisa in alto.
Non puoi contattare gli altri gulliveriani se non sei un utente registrato. Vai alla pagina di registrazione .

Tutte le sue gite

  • mostra tutte
  • Fauniera (Colle) o dei Morti da Demonte per il Vallone dell'Arma (07/09/19)
    Izoard (Col de l') da Briançon (31/07/19)
    Bernina (Passo del) da Tirano (20/07/19)
    Nivolet (Colle del) da Cuorgnè per la Valle Orco (29/06/19)
    Lombarda (Colle della) da Demonte (15/06/19)
    Moncenisio (Colle del) o Col du Mont Cenis da Susa (02/06/19)
    Piccolo San Bernardo (Colle del) e Colle San Carlo da Morgex, giro (23/05/19)
    Vetan (Frazione) da Saint Pierre (13/04/19)
    Dieta (Colle della) da Lanzo, giro per Chiaves, Pessinetto, Viù (24/03/19)
    Bonette (Col e Cime de la) da Jausiers per il Col de Restefond (15/09/18)
    Malciaussia (Lago di) da Lanzo per la Val di Viù (08/09/18)
    Lowrie Barbara (Rifugio) da Villar Pellice (14/08/18)
    Lombarda (Colle della) da Demonte (06/08/18)
    Moncenisio (Colle del) o Col du Mont Cenis da Susa (14/07/18)
    Fauniera (Colle) o dei Morti da Demonte per il Vallone dell'Arma (30/06/18)
    Gavia (Passo) da Bormio (16/06/18)
    Stelvio (Passo dello) da Bormio (15/06/18)
    Capanne di Cosola da Vignole Borbera (03/06/18)
    Capanne di Carrega da Vignole Borbera (13/05/18)
    Scala, Monginevro (Colli) da Oulx, giro (25/04/18)
    Madonna del Colletto (Santuario) da Festiona (21/04/18)
    Sampeyre (Colle di) da San Damiano Macra (29/10/17)
    Pra Piano e Santa Chiara (Frazioni) da Susa (16/09/17)
    Nivolet (Colle del) da Cuorgnè per la Valle Orco (21/08/17)
    Capanne di Cosola da Vignole Borbera (08/08/17)
    Lombarda (Colle della) da Demonte (15/07/17)
    Vaccera (Colle) da Luserna San Giovanni (04/06/17)
    Plan d'Amont (Diga di) da Termignon per Aussois (02/06/17)
    Fonts (Refuge des) da Briançon (28/05/17)
    Moncenisio (Colle del) o Col du Mont Cenis da Susa e la salita di Ferrera Moncenisio (23/05/17)
    Colombino (Alpe) - l'Aquila di Giaveno da Avigliana (15/04/17)
    Courtil (Col de) da Hone (08/04/17)
    Caprauna (Colle di) da Albenga (06/04/17)
    Joux (Mont, Col du) da Saint Pierre per Vens (16/03/17)
    Vetan (Frazione) da Saint Pierre (16/03/17)
    Tonda (Borgata) da Avigliana (29/01/17)
    Allos (Col d') da Barcelonnette (08/08/16)
    Cayolle (Col de la) da Barcelonnette (07/08/16)
    Izoard (Col de l') da Briançon (24/07/16)
    Moncenisio (Colle del) o Col du Mont Cenis da Susa (02/07/16)
    Granon (Col du) da Briançon (25/06/16)
    Melogno (Colle del) da Finale Ligure (22/05/16)
    Vars (Col de) da Guillestre (05/05/16)
    Colombino (Alpe) - l'Aquila di Giaveno da Avigliana (12/03/16)
    Piccolo Moncenisio (Colle del) o Col du Petit Mont Cenis da Susa per il Col du Mont Cenis (07/08/15)
    Rovine (Lago delle) da Valdieri (09/05/15)
    Neiretto (Pian) da Avigliana (02/05/15)
    Orres (les) da Embrun (11/04/15)
    Colombino (Alpe) e Colle Braida da Avigliana, giro della Val Sangone (29/03/15)
    Lys (Colle del) e Celle da Villardora, giro (28/03/15)
    Prato del Rio (Frazione) da Condove (25/12/14)
    Bonette (Col e Cime de la) da Jausiers per il Col de Restefond (11/08/14)
    Prarotto (Cappella di) da Condove (18/05/14)
    Moncenisio (Colle del) o Col du Mont Cenis da Susa (01/05/14)
    Ramats, Cels, San Colombano (Frazioni) da Bussoleno, giro (29/03/14)
    Sant'Ignazio (Santuario di) e Chiaves da Lanzo (08/03/14)
    Superga (Basilica di) da Sassi (22/02/14)
    Prato del Rio (Frazione) da Condove (16/11/13)
    Fauniera (Colle) o dei Morti da Demonte per il Vallone dell'Arma (28/09/13)
    Moncenisio (Colle del) o Col du Mont Cenis da Susa e la salita di Ferrera Moncenisio (19/05/13)
    Prarotto (Cappella di) da Condove (11/05/13)
    Joux (Col de) da Verres, giro per Saint Vincent , Col Tzecore, Brusson (25/04/13)
    Braida (Colle) da Avigliana (14/07/12)
    Prato del Rio (Frazione) da Condove (26/02/12)
    Buttigliera (Grange) - Val Clarea da Susa (25/02/12)
    Galibier (Col du) da Briançon per il Col du Lautaret (21/07/11)
    Lys (Colle del) da Villardora (05/03/11)
    Finestre (Colle delle) da Depot (16/08/10)
    Prarotto (Cappella di) da Condove (13/03/10)
    Prato del Rio (Frazione) da Condove (07/02/10)
    Gran San Bernardo (Colle del) da Aosta (02/06/09)
    Moncenisio (Colle del) o Col du Mont Cenis da Susa e la salita di Ferrera Moncenisio (24/05/09)
    Sestriere (Colle del) da Oulx (19/05/09)
    Prarotto (Cappella di) da Condove (04/04/09)
    Lys (Colle del) da Villardora, giro Valle di Susa - Val di Viù (22/03/09)
    Prascondù (Santuario di) da Sparone (08/03/09)
    Agnello (Colle dell') e Colle di Sampeyre da Frassino (20/07/08)
    Piamprato da Pont Canavese (09/02/08)
    Braida (Colle) da Avigliana (02/02/08)
    Lys (Colle del) da Villardora (13/01/08)
    Celle (Frazione) da Almese (28/12/07)
    Colombino (Alpe) - l'Aquila di Giaveno da Avigliana (27/10/07)
    Prarotto (Cappella di) da Condove (13/03/07)
    Prato del Rio (Frazione) da Condove (06/01/06)